Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘candidature’

Consiglio d’Europa: Rojc (Pd), ok candidatura croata a Segretario generale / Svet Evrope:Rojc (DS), OK hrvaški kandidaturi za generalnega tajnika

Posted by fidest press agency su sabato, 15 giugno 2019

“Gli argomenti portati dalla vicepremier croata Burić a sostegno della sua candidatura a segretario generale del Consiglio d’Europa sono stati apprezzabili, così come appare opportuno che la Croazia dia un contributo sostanziale alle istituzioni europee, anche in vista dell’ingresso in Schengen di questo Stato”. Lo ha affermato la senatrice Tatjana Rojc oggi a Roma, al termine dei colloqui individuali che si sono svolti a palazzo San Macuto con i candidati alla nomina di Segretario generale del Consiglio d’Europa, tra cui vi è la vice Primo ministro e ministro degli Affari esteri ed europei della Repubblica di Croazia Marija Pejčinović Burić.Per Rojc “è condivisibile l’auspicio di Burić che la Federazione Russa torni a far parte dell’assemblea parlamentare, così come la proposta di istituire un codice etico europeo per mantenere ferma e unitaria la posizione su diritti umani, democrazia, stato di diritto, che sono i capisaldi più importanti dell’Ue. E’ giusto ricordare che grazie all’opera del Consiglio d’Europa è stata abolita la pena di morte negli Stati membri”.
“Il Consiglio d’Europa ha bisogno di rivedere il coordinamento tra i suoi organi e con Onu e Osce – ha spiegato la senatrice – anche per affrontare la questione dei flussi migratori, che rendono ancora attualissima la necessità di rivedere la Convenzione di Dublino in un’ottica di maggiore cooperazione europea. Per restituire credibilità e forza alle istituzioni europee – ha concluso – si dovrebbe lavorare a un più stretto collegamento a livello legislativo tra Parlamenti nazionali e UE”.
Svet Evrope:Rojc (DS), OK hrvaški kandidaturi za generalnega tajnika
“Argumenti, ki jih je nanizala hrvaška podpredsednica vlade Burićeva ob predstavitvi svoje kandidature za generalnega tajnika Sveta Evrope, so gotovo pomembni, prav tako pomemben pa je doprinos Hrvaške evropskim institucijam, tudi v luči vstopa hrvaške Republike v schengenski kontekst.” Tako senatorka Tatjana Rojc ob zaključku srečanj, ki so se odvijala v palači San Macuto s kandidati za imenovanje generalnega tajnika Sveta Evrope, med katerimi je tudi podpredsednica vlade ter ministrica za zunanje in evropske zadeve Republike Hrvaške Marija Pejčinovć Burić.”Dejstvo, da Burićeva podpira vrnitev Rusije v sklop evropske parlamentarne skupščine in da predlaga utemeljitev evropskega etičnega kodeksa za ohranjanje trdnega in enotnega evropskega stališča glede človekovih pravic, demokracije, pravne države, ki predstavljajo dejanske temelje EU, je nadvse pomembno in obče sprejemljivo. In prav je, da ne pozabimo, da je Svet Evrope bistveno pripomogel k temu, da so države članice ukinile smrtno kazen”.”Svet Evrope mora izboljšati koordinacijo med lastnimi organi, prav tako pa tudi z Združenimi narodi in Organizacijo za varnost in sodelovanje v Evropi, je dodala senatorka, “saj migrantski tokovi še dodatno obelodnjajo nujo po spremembi Dublinske konvencije v optiki večjega sodelovanja med evropskimi državami. Zato, da bi vrnili kredibilnost in moč evropskim institucijam, bi bila potrebna močnejša sinergija posebej na področju zakonodaje med posameznimi državnimi parlamenti in EU”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Candidature per un lavoro e metodo Star

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 aprile 2019

STAR – sigla di Situation, Task, Action, Result – è un modello strutturato per rispondere ai diversi quesiti che possono emergere in un colloquio di tipo comportamentale, efficace per formulare argomentazioni precise e dettagliate che possano soddisfare i selezionatori.
“Soprattutto durante un colloquio di tipo comportamentale, è fondamentale essere in grado di elaborare risposte concrete per dimostrare ai recruiter quali sono effettivamente le proprie skill – afferma Fabio Scarcella, Director Hays Response -. Essere vaghi, non fornire esempi e non descrivere in modo esaustivo le esperienze pregresse, sicuramente non aiuta a fare breccia nell’interesse dei selezionatori, specialmente in contesti strutturati come aziende multinazionali. Affidarsi a tecniche consolidate come il metodo STAR, può essere molto utile per dimostrarsi sicuri di sé ed esporre in modo efficace i propri punti di forza, minimizzando invece le eventuali debolezze”.Ecco i consigli degli esperti di Hays Response per applicare al meglio i principi del modello STAR: SITUATION: “Descriva una situazione in cui ha dovuto affrontare un problema e come lo ha risolto”. In un colloquio di tipo comportamentale, le domande più frequenti puntano a valutare le cosiddette soft skill del candidato, indagando le sue precedenti esperienze o immaginando avvenimenti ipotetici che potrebbero metterlo in difficoltà. Per rispondere in modo efficace, il primo passo è sicuramente quello di descrivere in modo dettagliato la circostanza e le mansioni che si sono svolte in quell’occasione. Meglio fornire tutti i particolari necessari al recruiter per comprendere effettivamente la complessità della situazione e, se possibile, descrivere esperienze recenti.
TASK: Il secondo step è descrivere il proprio ruolo all’interno della situazione. Qual era il proprio compito? Cosa si era stati incaricati di fare e da chi? Quale risultato ci si aspettava di ottenere? Questi dettagli sono indispensabili per far comprendere al selezionatore la propria funzione nella circostanza descritta.
ACTION: Questo passaggio è in assoluto il più importante. Quali azioni si sono intraprese per raggiungere gli obiettivi? È fondamentale spiegare esaustivamente come si è agito, descrivendo ogni step e mettendo l’accento sul lavoro svolto in prima persona. Saper lavorare in team è importante, ma in questo caso è necessario focalizzarsi sul proprio operato, tralasciando invece le azioni svolte dai colleghi. Dimostrare di aver giocato un ruolo ben preciso nel progetto serve a dar prova di professionalità e responsabilità.
RESULT: Ultimo ma non ultimo, il risultato. Un aspetto molto interessante per i recruiter è l’obiettivo raggiunto che va descritto dettagliatamente, prendendosi il merito delle proprie azioni. Se il risultato è quantificabile numericamente, via libera a dati e cifre che dimostrino l’output concreto del proprio lavoro. Importantissima anche la cosiddetta lesson learnt. Cosa si è imparato? Cosa si poteva fare meglio? Cosa si ritiene di aver fatto bene? Essere capaci di analizzare il proprio operato è fondamentale per trarne insegnamenti utili per il futuro, facendo così tesoro delle proprie esperienze.

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Kelly Services: Si aprono le nuove candidature

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 aprile 2019

Castel Romano giovedì 11 aprile, dalle 10.00 alle 16.00 presso “Castel Romano Designer Outlet”, in Via Ponte di Piscina Cupa, 64 sono più di 50 le risorse ricercate per ricoprire diverse posizioni lavorative, sia in Italia che all’estero, alcune delle quali per il gruppo McArthurGlen, leader, proprietario, sviluppatore e gestore di Designer Outlets con 24 “McArthurGlen Designer Outlets” in nove paesi europei e in Canada. Una giornata di selezioni, interamente dedicata ai candidati che, presentandosi presso la postazione Kelly Services muniti di Curriculum Vitae, potranno effettuare un breve colloquio conoscitivo con le recruiter. Un’occasione imperdibile per tutti coloro che sono alla ricerca di un nuovo impiego e sono in possesso dei requisiti richiesti. Di seguito, l’elenco delle figure ricercate:
DRIVER: i candidati ideali devono possedere una buona conoscenza della lingua inglese ed essere in possesso della patente B da almeno 5 anni. È richiesta assoluta disponibilità a spostarsi sia in Italia che all’estero. Non si richiede un’esperienza pregressa nel ruolo.
SHOP ASSISTANT: requisiti fondamentali per i candidati ricercati sono un’ottima conoscenza della lingua inglese, una spiccata propensione al contatto con il pubblico e una buona attitudine alla vendita. È richiesta una minima esperienza nel ruolo.
FOOD ASSISTANT: requisiti fondamentali sono un’ottima conoscenza della lingua inglese, una spiccata propensione al contatto con il pubblico e una buona attitudine alla vendita. È richiesta una minima esperienza nel ruolo.
In qualità di workforce solutions provider leader a livello globale, Kelly Services, Inc. (Nasdaq: KELYA, KELYB) e le sue consociate presenti in tutto il mondo offrono una gamma completa di servizi di outsourcing e consulenza, nonché somministrazione di lavoro a tempo determinato e indeterminato e ricerca e selezione di personale qualificato e specializzato. Kelly® ha aiutato più di un milione di lavoratori in tutto il mondo a gestire le proprie opportunità di carriera, trovando direttamente lavoro a 550.000 persone e aiutando gli altri attraverso il proprio network di partner nella gestione della talent supply chain. Il fatturato della società per il 2017 è stato di 5.4 miliardi di dollari. Per maggiori informazioni, consulta il sito kellyservices.it ed unisciti a noi su Facebook, LinkedIn e Twitter.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La scelta dei candidati per le europee dei pentastellati non convince

Posted by fidest press agency su venerdì, 5 aprile 2019

La scelta dei candidati per le europee dei pentastellati non convince. Sappiamo molto bene che non è facile selezionare le candidature per inserirle nelle liste elettorali. I Pentastellati hanno scelto di farlo con la piattaforma Rousseau ma ora ci rendiamo conto che la strada imboccata mostra molte crepe. Lo dimostrano, se non altro, i risultati conseguiti in passato con una presenza di eletti non sempre all’altezza del loro compito. Se lasciamo da parte i precedenti e concentriamo la nostra attenzione sui fatti odierni è netta l’impressione che sono stati privilegiati gli attivisti forse con la segreta speranza che possono risollevare il calo di consensi di questi ultimi mesi. Se è così l’errore è ancora più grave. In Europa si va per il cambiamento e per farlo occorrono persone preparate, qualificate e rappresentative di tutti i ceti sociali, dai giovani ai pensionati, dai lavoratori agli imprenditori. Forse sarebbe stato più selettivo chiedere ai candidati il perchè si presentano e cosa intendono fare una volta eletti. Occorre capire che da soli non si va da nessuna parte per cui la forza sta nella capacità di saper dialogare anche con chi la pensa diversamente per trovare soluzioni condivisibili perché oggi, come non mai, gli schieramenti non sono più dei monoliti e mostrano a volte sensibilità particolari che solo chi fa lo stesso mestiere in una nazione diversa può riuscire meglio degli altri a farsi comprendere. Oggi, più che mai, si sta affermando la convinzione che l’Unione europea è ad una svolta cruciale e che può mettere a repentaglio la sua stessa tenuta. Facciamo in modo che non si passi la mano, più  di quanto non sia stato già fatto, ai burocrati, agli avventurieri, agli opportunisti, ai lobbisti e anche ai cosiddetti “primi della classe” ma si rispolveri l’antico detto del primus inter pares. Solo in questo modo l’Europa saprà superare lo scoglio delle identità e per far sentire il valore dell’appartenza che non esclude il campanile ma sa armonicamente coniugarlo in una visione continentale. (Riccardo Alfonso)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le candidature ad Amgen Scholars

Posted by fidest press agency su domenica, 20 gennaio 2019

C’è tempo fino al 1° febbraio 2019 per candidarsi ad Amgen Scholars (www.AmgenScholars.com), iniziativa che consente agli studenti italiani delle facoltà medico-scientifiche di trascorrere, a partire dal prossimo agosto, due mesi presso i più prestigiosi istituti di ricerca europei, lavorando su progetti in campo biomedico e biotecnologico.
Amgen Scholars è parte di un ampio programma che la Fondazione Amgen sostiene, a livello globale, per promuovere l’educazione scientifica tra le nuove generazioni, e che comprende Amgen Teach e Amgen Biotech Experience (ABE), riservati rispettivamente a insegnanti e studenti delle scuole superiori. A questi tre programmi e ad ulteriori iniziative scientifiche a livello locale, dal 2014 la Fondazione Amgen ha destinato in Italia 500mila euro.Ammonta invece a oltre 150 milioni di dollari la cifra stanziata in tutto il mondo per lo sviluppo dei Progetti Amgen Scholars, Amgen Teach e ABE.
Le richieste di partecipazione ad Amgen Scholars da parte degli studenti italiani sono particolarmente numerose: nell’ultimo biennio sono state circa 100 e il nostro Paese si è posizionato tra i primi cinque in Europa per numero di candidature. Dal 2009 sono oltre 30 i giovani talenti italiani che hanno potuto prendere parte ad Amgen Scholars nelle università europee, ai quali se ne aggiungono due che hanno partecipato al programma in Istituti giapponesi. In Europa i nostri ragazzi possono essere protagonisti di questa esperienza unica presso l’Università di Cambridge, la ETH di Zurigo, l’Istituto Pasteur di Parigi, il Karolinska Institutet di Solna (nei pressi di Stoccolma) e la Ludwig-Maximilians-Universität di Monaco di Baviera.
Amgen Scholars ha le sue radici nella mission della Fondazione Amgen, quella cioè di ispirare la prossima generazione di innovatori promuovendo l’eccellenza nella formazione scientifica. Nel corso di 16 anni sono stati destinati al programma Amgen Scholars ben 74 milioni di dollari sviluppando la collaborazione con 24 tra le Istituzioni educative più importanti del mondo tra Stati Uniti, Europa, Asia, Australia e Canada, tra le quali la Harvard University di Cambridge (Massachusetts), il National Institutes of Health di Bethesda (Maryland), l’Università di Cambridge e la Stanford University di Stanford (California). Nell’immediato futuro, inoltre, entreranno a far parte del già prestigioso gruppo otto nuovi partner: Duke University di Durham (North Carolina), Johns Hopkins University di Baltimora (Maryland), National University di Singapore, Tsinghua University di Pechino, University di Melbourne, University di Toronto, University of Texas Southwestern Medical Center di Dallas e Yale University di New Haven (Connecticut).
Fin dal suo lancio il programma Amgen Scholars ha permesso a quasi 4.000 universitari – provenienti da 700 college e Università – di approfondire le proprie conoscenze e competenze. Quasi 900 di coloro che hanno completato gli studi accademici stanno attualmente perseguendo un diploma post-laurea e altri 280 hanno ottenuto un dottorato (Ph.D. o M.D.-Ph.D). Oltre 500 partecipanti hanno intrapreso una carriera in campo scientifico in ben 33 Paesi. Il 99% degli studenti, inoltre, ha affermato che il programma ha avuto influenza sul proprio orientamento accademico e/o professionale. Alcuni dei partecipanti al programma hanno iniziato ad assumere un peso crescente nel panorama accademico, industriale e governativo in tutto il mondo, ottenendo numerosi premi e riconoscimenti, come la Rhodes Scholarship, il NIH Director’s New Innovator Award e una presenza nell’elenco di Forbes dei 30 Under 30 in Healthcare.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Premi FESPA 2017: Si accettano candidature

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 novembre 2016

londraLONDRA./PRNewswire/ FESPA, la federazione mondiale che raggruppa le associazioni nazionali del settore della stampa, ha annunciato che implementerà un nuovo sistema di valutazione dei lavori presentati dai partecipanti al concorso del 2017, che si terrà in concomitanza con la fiera FESPA di Amburgo nel mese di maggio 2017. I Premi FESPA sono l’unico programma indipendente a livello internazionale che coinvolge i progressi della stampa e celebra i successi e le innovazioni del settore della stampa e della cartellonistica non stampata.
Giunto alla 26a edizione annuale, il concorso è rinomato per la sua capacità di scoprire i talenti che lavorano nei vari rami del settore della stampa. Christian M. Walter, Amministratore delegato di Taller de Serigrafia, azienda vincitrice della scorsa edizione, ha affermato: “Per una tipografia non c’è migliore pubblicità che vincere un riconoscimento così prestigioso come il Premio Gold di FESPA. Chiunque ritenga di aver creato qualcosa di straordinario deve inviare la propria candidatura, infatti questi premi danno ampio risalto al lavoro e alle competenze degli stampatori”.Come negli anni precedenti, le domande di partecipazione alle varie categorie dovranno pervenire entro il 27 gennaio 2017. La selezione dei lavori avverrà dall’1 al 2 marzo e sarà condotta da un gruppo indipendente di esperti del settore. Questa modalità di valutazione si scosta da quella delle edizioni precedenti, che avveniva sempre durante la fiera FESPA. Il motivo di questo cambiamento, come ha spiegato Duncan MacOwan, Responsabile degli eventi di FESPA, è di “consentire ai giudici di avere più tempo per valutare i lavori e per dibattere gli eventuali vincitori di ciascuna categoria, un compito che si rivela ogni anno più difficile in quanto la qualità e il volume delle candidature è in aumento”.Ognuna delle 15 categorie è tecnicamente neutrale, nel senso che il lavoro da presentare potrà essere stato creato attraverso l’utilizzo di uno schermo, oppure attraverso una tecnica di stampa digitale, flessografica o di qualsiasi altro tipo, inclusa la combinazione delle tecniche citate. L’elenco completo delle categorie per il 2017 e le informazioni relative ai criteri di ammissione e alle scadenze sono disponibili sul sito web http://www.fespaawards.com.
Il concorso per i Premi FESPA 2017 è aperto a tutti gli stampatori e i plotteristi che abbiano prodotto dei progetti di qualità, dimostrando di avere competenze tecniche pertinenti ai criteri di ammissione. I lavori saranno valutati in base alla tecnica, all’aspetto del colore, alla definizione dell’immagine, alla complessità del lavoro, all’uso del prodotto e alla creatività.
I nominativi dei selezionati saranno resi noti ai numerosi visitatori delle concomitanti fiere European Sign Expo e FESPA 2017, che si svolgeranno presso l’Hamburg Messe dall’8 al 12 maggio 2017. I vincitori saranno annunciati durante la cena di gala di FESPA 2017, che si terrà l’8 maggio presso l’hotel 5 stelle Grand Elysee di Amburgo.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bankitalia: toto successore

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 luglio 2011

È corsa a tre per la nomina del successore di Mario Draghi alla guida della Banca d’Italia: Via Nazionale premerebbe per una soluzione interna appoggiando il direttore generale dell’istituto, Fabrizio Saccomanni, ma i bookmaker inglesi sembrano preferire le altre soluzioni. Secondo la sigla Stanjames, Saccomanni come prossimo Governatore è un’ipotesi da 5 volte la scommessa, ma, riferisce Agipronews, prima del suo nome il tabellone offre le candidature di Lorenzo Bini Smaghi (già membro del Board Bce) come favorito a 2,10 e quella del direttore generale del Tesoro, Vittorio Grilli, bancato a 3,00. Chiude la lista dei papabili Ignazio Visco, che però sembra una candidatura da escludere a 10 contro 1.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

55° Edizione dei premi David di Donatello

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 aprile 2011

Roma  7 aprile ore 12.00 Sala A Viale Mazzini, 14 (entrata via Pasubio, 7) – Conferenza stampa per l’annuncio delle candidature e per la presentazione della 55° Edizione dei premi David di Donatello   In onda su Rai 1, venerdì 6 maggio ore 23.20

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

2° Edizione del premio “Le Tigri”

Posted by fidest press agency su martedì, 8 febbraio 2011

Il premio è dedicato alle PMI italiane che hanno sostenuto il sistema paese in una delle crisi più complesse Le candidature potranno essere presentate dal 7 febbraio al 15 maggio 2011, collegandosi al link http://www.premioletigri.com oppure al sito web di TickMark (www.tickmark.it) e seguendo gli appositi link. Sono previsti un vincitore assoluto e quattro finalisti. La cerimonia di consegna del Premio si terrà nel mese di giugno 2011. La partecipazione all’iniziativa è gratuita.
Il premio “Le Tigri”, lanciato lo scorso anno con una significativa adesione di oltre 50 PMI, intende riconoscere e portare alla ribalta quelle aziende ed i loro manager che, pur in un contesto economico-finanziario difficile e a crescita nulla, sono stati in grado di reagire e di sviluppare la loro capacità di innovare e di trovare soluzioni economiche tali da far registrare positivi risultati finanziari.
La “Tigre” dell’edizione inaugurale del Premio, nel 2009, è risultata l’azienda veneta Texa S.p.A., con sede in Monastier (TV), in quanto sintesi di tutte le caratteristiche individuate e richieste dal format del Premio. Texa S.p.A. è stata fondata nel 1992 dall’attuale Presidente Bruno Vianello e dall’amico Manuele Cavalli ed opera nel settore della progettazione e produzione di sistemi multimarca di diagnosi, telediagnosi, analisi gas di scarico e manutenzione impianti aria condizionata per tutti i tipi di auto, moto, camion, veicoli agricoli ed imbarcazioni. L’azienda trevigiana ha realizzato nel 2009 un fatturato consolidato di circa 48 milioni di Euro (in linea con il 2008) ed impiega 410 dipendenti in tutto il mondo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Presidenza Federfarma, le candidature ufficiali

Posted by fidest press agency su sabato, 11 settembre 2010

Come preannunciato sarà tra Annarosa Racca e Augusto Luciani la contesa per la presidenza di Federfarma. A completare la griglia Cesare Quey e dell’abruzzese Alfredo Orlandi, che correranno per la presidenza del Sunifar Andrà in scena un doppio duello all’assemblea generale che lunedì prossimo eleggerà i vertici nazionali di Federfarma e Sunifar. Sono infatti quattro le candidature notificate entro la mezzanotte di mercoledì, come vogliono le regole del nuovo statuto: confermati Annarosa Racca e Augusto Luciani in lizza per la presidenza della Federazione, la griglia si è ora completata con i nomi del valdostano Cesare Quey e dell’abruzzese Alfredo Orlandi, che correranno per la presidenza del Sunifar.
Definitiva salvo ripensamenti anche la lista dei candidati al Consiglio di presidenza (nove posti in tutto, tre dei quali riservati ai rurali). Con Racca si presentano Domenico Dal Re (presidente di Federfarma Emilia Romagna), Michele Di Iorio (presidente di Federfarma Napoli), Alessandro Fumaneri (presidente di Federfarma Friuli Venezia Giulia), Alfonso Misasi (presidente di Federfarma Cosenza), Gioacchino Nicolosi (presidente di Federfarma Catania), Giancarlo Visini (presidente di Federfarma Abruzzo). Luciani invece è appoggiato da Elisabetta Borachia (presidente di Federfarma Liguria), Luca Collareta (presidente dell’Associazione titolari di Bolzano), Francesca Conchiglia (presidente di Federfarma Puglia), Marco Cossolo (segretario di Federfarma Torino), Antonio Guerricchio (presidente di Federfarma Matera) e Marco Nocentini Mungai (presidente dell’Associazione titolari di Firenze) e Luigi Zocchi (presidente di Federfarma Varese). Anche i due candidati alla presidenza Sunifar hanno ufficializzato le proprie squadre. Con Quey corrono Alberto Fontanesi (presidente dell’Associazione titolari di Vicenza) Luigi Sauro (presidente di Federfarma Molise) e Pasquale Sechi (Presidente di Federfarma Oristano). Orlandi invece è sostenuto da Dante Baldini (presidente di Federfarma Reggio Emilia), Roberto Grubissa (presidente di Federfarma Belluno) e Francesco Mangano (presidente di Federfarma Messina). Chiudono le candidature “indipendenti” di Domenico Dal Re (già nella squadra di Racca) e Maurizio Vecchia (presidente del Comitato rurale di Cremona). Da notare che l’assemblea di lunedì eleggerà presidente e consiglio separatamente, senza vincoli di squadra. In altre parole, chi vince non ha l’assoluta certezza di un esecutivo interamente favorevole.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Accendi la tua passione per il prossimo

Posted by fidest press agency su martedì, 31 agosto 2010

“Unisciti a noi, costruisci il tuo talento di organizzatore per una società diversa e genuinamente ispirata ai valori della nostra tradizione e della nostra cultura. Vieni a costruire con NOI il nuovo progetto alternativo al sistema politico vigente.  Nel nostro interno non c’è un padrone, non ci lasciamo condizionare dalle ideologie, non abbiamo alcuna volontà di fare la guerra degli uni contro gli altri, non intendiamo dividere, ne conquistare il paese, non abbiamo pretese di candidature, siano esse politiche o amministrative. Vogliamo, semplicemente, organizzare politicamente i cittadini. Vogliamo sostenerli, a prescindere dalla propria appartenenza politica. Vogliamo l’elezione diretta dei parlamentari come sancito dalla costituzione. Vogliamo liberare la nostra società dalle logiche dei poteri forti che hanno portato un intero popolo a soffrire per garantire la ricchezza e l’egemonia di una ristretta cerchia di privilegiati. Adesso diciamo basta.  Se vuoi saperne di più richiedici via e-mail il nostro progetto illustrato nei dettagli. girolamofoti@yahoo.it  o collegandoti al sito http://www.girolamofoti.com La lettura ti ruberà pochi minuti. Quanto basta per sentirti invogliato a riscattare il nostro paese, a migliorarlo. Decidi TU … Noi siamo  pronti! (Riccardo Alfonso e Girolamo Foti detto Mirco  fondatori e promotori del progetto ad Iniziativa e cura del Centro Studi culturali e politici Fidest  http://www.fidest.it)

Posted in Confronti/Your opinions, Fidest - interviste/by Fidest | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Editoriale: Partiti e candidature

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 agosto 2010

Editoriale Fidest. Non molti anni fa i candidati da mettere nelle liste dei partiti per le elezioni amministrative e politiche erano decisi dalle segreterie politiche e, in alcuni casi, mediati con l’associazionismo, i sindacati, gli ambienti cattolici avendone in cambio il loro impegno a votare la lista dove figuravano i nominativi proposti. A questo riguardo si è parlato a lungo di collateralismo e si dava per scontato che, ad esempio, la Cisl votasse per la DC, la Uil per l’area socialista e la Cgil per il Pc e, a volte, vi comprendeva anche l’area della sinistra. Poi vi erano le cooperative rosse e quelle bianche, le Acli, e altre piccole ma agguerrite realtà locali. Alla fine di questo giro di valzer la composizione dei seggi parlamentari e delle amministrazioni locali diventava una rappresentazione di una società composita, ma non omogenea per determinare un governo del paese che riuscisse a superare gli interessi di parte e far emergere quelli generali. Ciò significava, in molti casi, la paralisi dell’azione governativa e parlamentare posta sotto tiro dal fuoco incrociato dei franchi tiratori. E quel che è peggiore, nel loro voto diverso dalle direttive del gruppo parlamentare di appartenenza, non vi erano rischi di sanzioni o di esclusione dalle liste per le successive elezioni. Essi erano protetti dai loro grandi elettori locali e nazionali. Con la caduta del muro di Berlino nel 1989 e le inchieste delle procure sul malaffare politico, l’assetto istituzionale dei partiti subì un drastico ridimensionamento. Si sfaldò la Democrazia Cristiana, il Pci rimase a corto di fondi, i socialisti furono travolti dagli scandali e il loro capo Bettino Craxi fu costretto, per non essere arrestato, a rifugiarsi in Tunisia. Si dissolsero come neve al sole anche i repubblicani, i liberali e i socialdemocratici. L’unico partito che riuscì a salvarsi da questo tracollo generale fu il Pc, ma pensò bene, prima di proporsi all’elettorato nazionale di cambiare sigla. Voleva farsi dimenticare come l’erede dell’Internazionale comunista e aprirsi un varco per diventare finalmente partito di governo. Si creò in questo modo un vuoto al centro che, alla fine, qualcuno pensò di colmare fondando Forza Italia e, sorpresa delle sorprese, divenne subito un partito con un largo seguito elettorale. Questo mettere il bastone tra le ruote agli ex-comunisti che già assaporavano la conquista dei Palazzi del potere fu digerito male ma ancora peggio andò sul piano del consenso popolare perché la sinistra riformista, i cattolici cosiddetti di sinistra e persino una frangia dell’area moderata non capirono le ragioni profonde che erano alla base degli umori dell’elettorato nazionale. Si voleva un governo stabile, un leader indiscusso e un taglio netto alle logiche delle segreterie dei partiti che avevano sino allora generato solo lotte per il potere e paralizzato il paese privandole di riforme serie e condivise. Così il centro sinistra costituito dallo zoccolo duro di ex democristiani ed ex comunisti, socialisti, radicali ecc. non seppe far altro che bruciare i suoi uomini di punta a partire da Prodi ad Amato, da D’Alema a Rutelli e poi Veltroni, Franceschi e Bersani. E più cambiava e più si scavava la fossa. Più il suo tradizionale elettorato si allontanava. Ora siamo arrivati ai giorni nostri e l’attuale Pd, sintesi delle due anime socialiste e cattoliche, ancora non sembra aver fatto tesoro degli errori passati. E si fa trovare impreparato ancora una volta e ancor più oggi che siamo alla vigilia di un cambio di guida politica con la cordata Fini-Casini-Rutelli-Montezemolo e il probabile stacco di altri politici dagli attuali gruppi parlamentari del Pd e del Pdl. Siamo già al dopo Berlusconi ma nel Pd si continua a discutere sul sesso degli angeli. (Centro studi politici della Fidest http://www.fidest.it)

Posted in Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tre nuovi progetti Erasmus Mundus

Posted by fidest press agency su domenica, 1 agosto 2010

Università di Pavia. Il programma di mobilità e cooperazione europea nel settore dell’istruzione superiore, Master e Dottorati – ha reso pubblici gli esiti del bando 2010-2011: tre i progetti approvati – sui nove presentati, per l’Università di Pavia. Riguardano la fisiologia, l’ecologia marina e la biodiversità in Asia e prevedono la collaborazione di Pavia con gli atenei di Amsterdam, Gand e Montpellier. Il bando Erasmus Mundus 2010-2011 ha ricevuto 182 candidature da tutta Europa per l’attivazione di Master congiunti Erasmus Mundus (EMMC). Decisamente numerosa, con 151 candidature, la partecipazione italiana ai Dottorati Congiunti Erasmus Mundus (EMJD). Sono stati selezionati complessivamente 38 progetti, di cui 29 corsi di Master congiunti (EMMC) e 9 progetti di corsi di dottorato congiunto (EMJD), che saranno avviati nel 2011-2012. Il Bando Erasmus Mundus ha anche selezionato 35 progetti di sostegno alla mobilità individuale da/verso paesi terzi, relativi a 19 aree geografici. In qualità  di associato, l’Università di Pavia partecipa a:
•    Dottorato congiunto “MOVEAGE – Prevention of mobility loss with ageing” con l’Vrije Universiteit Amsterdam. Referente per l’Università di Pavia è il prof. Roberto Bottinelli (Muscle Biophysics Laboratory, Pavia);
•    Dottorato Congiunto: “MARES – Doctoral Programme in Marine Ecosystem Health and Conservation” guidato dall’Universiteit Gent (Belgio). Referente per l’Università di Pavia il prof. Dario Savini (Dipartimento di Ecologia del Territorio – Sezione di Ecologia).
In qualità di partner, UNIPV partecipa a:
•    Partenariato e mobilità individuale verso Sri Lanka, India, Indonesia, Malaysia, Maldives, Philippines, Thailand, China, North Korea: “MAHEVA – MAn Health Environment biodiVersity in Asia” guidato dall’Université Montpellier 2 Sciences et Techniques (Francia). Referenti per l’Università di Pavia i proff. Andrea Capodoglio, Maria Sassi e Francesco Zucca.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regione Piemonte: Ricorsi elettorali

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 luglio 2010

Dichiarazione di Gianfranco Morgando  (Segretario regionale PD Piemonte) Le motivazioni depositate dal Tar confermano in modo circostanziato il giudizio che il PD aveva formulato relativamente al dispositivo con cui è stato stabilito di procedere al riconteggio.  Non ci sono più dubbi sul fatto che il voto di fine marzo è stato viziato da gravi irregolarità, da una vera e propria truffa a spese degli elettori. Non solo le firme false di accettazione delle candidature e le autenticazioni fasulle della lista ‘Pensionati per Cota’, rispetto alle quali attendiamo di conoscere le decisioni dei giudici in sede amministrativa e penale, ma la stessa lista presentata da Scanderebech viene definita come un’operazione “fraudolenta”.  Si profila, però, un lungo iter giudiziario, e questo non può non preoccuparci visti i gravi problemi del Piemonte che richiederebbero un governo regionale forte, autorevole, pienamente legittimato, capace di affrontare le emergenze sociali ed economiche e non costretto a preoccuparsi di faccende legali e dei loro possibili esiti.  Rinnoviamo la nostra disponibilità ad un confronto per trovare elementi di convergenza sulle questioni più importanti, nonostante le chiusure che abbiamo registrato in Consiglio regionale in questi giorni. Il PD sa che tutti gli scenari sono aperti, ed è pronto ad affrontare ogni evenienza con l’unico intento di fare rapidamente chiarezza e di mettere al più presto la Regione in condizione di lavorare per i piemontesi.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Letta Pd: nei prossimi mesi ci giochiamo tutto

Posted by fidest press agency su sabato, 1 maggio 2010

«Nei prossimi mesi il PD si gioca tutto. Dobbiamo molto più coraggiosi sui contenuti e laici sulle alleanze. Dobbiamo, sui temi come nell’impostazione politica generale, contrastare ogni forma di conservatorismo, prima di tutto al nostro interno». Lo afferma Enrico Letta su «TreSeiZero», il magazine della sua Associazione TrecentoSessanta da questo pomeriggio on line su http://www.360mag.it/” href=”http://www.360mag.it/” target=”_blank”> www. 360mag.it.  «Negli ultimi 16 anni, siamo stati noi, con l’Ulivo e con la convergenza tra DS e Margherita – continua Letta – il riferimento dell’opposizione alla destra, il luogo nel quale sono state indicate le candidature e scelte le formule per l’alternativa. Oggi, a maggior ragione dopo quanto sta accadendo, questa centralità rischia di essere insidiata da soggetti esterni al bipolarismo tradizionale, da movimenti estemporanei ma organizzati e da nuovi (o presunti tali) astri nascenti della politica nazionale. L’affermazione della lista di Grillo in Piemonte e in Emilia lo dimostrano. «Possiamo – si chiede infine –  recitare noi, quando si voterà, la parte dell’agnello sacrificale, esattamente come fece la sinistra radicale con Bertinotti nel 2008, quando gli elettori capirono che quella proposta era funzionale solo a riportare in Parlamento un gruppo dirigente e non a sconfiggere le destre e per questo la bocciarono sonoramente? No, evidentemente non è ciò che vogliamo».

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regionali Toscana: Astensione da record?

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 marzo 2010

Dichiarazione dei Senatori Radicali Donatella Poretti e Marco Perduca candidati della lista Bonino-Pannella in Toscana Il 10% di astensionismo rispetto alle regionali del 2005 e’ il risultato di una campagna elettorale inesistente, con un vincitore designato fin dalla sua candidatura (Enrico Rossi), tanto che neppure l’opposizione ha mai voluto seriamente metterla in discussione (vedi la proposta di Oliviero Toscani del gennaio scorso che aveva proposto al Pdl di fare fronte comune coi Radicali contro il potere della sinistra) e con un Consiglio Regionale di cui e’ gia’ nota buona parte della sua composizione fin dal deposito delle liste e delle candidature avvenute un mese fa. Tutto ciò è il frutto avvelenato di una legge elettorale (voluta e votata da tutti i gruppi in Regione) che chiama gli elettori a ratificare le decisioni prese dai partiti, ma non a eleggere i propri rappresentanti in seno alle istituzioni. Questo poteva essere argomento di dibattito della campagna elettorale, questo ci auguriamo sia il primo punto all’ordine del giorno del prossimo Consiglio Regionale. Come Lista Bonino Pannella offriamo come soluzione una riforma del sistema elettorale con 55 collegi uninominali, da eleggere con un sistema maggioritario, solo cosi’ si potranno riavvicinare i cittadini alle istituzioni, ricostruendo un minimo di dinamiche democratiche e il controllo dell’eletto da parte dell’elettore. Siam pronti anche al referendum.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Sicurezza e legalità nel mondo del lavoro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 marzo 2010

Forlì 25 marzo 2010 ore 12,30 (di fronte alla Mensa Aziendale di via Edison 72)  Rosa Villeco Capilari, vedova di Nicola Calipari e membro della Commissione Difesa alla Camera, arriva a Forlì per sostenere le candidature alle prossime elezioni regionali di Tiziano Alessandrini e Thomas Casadei. Nella conferenza stampa, indetta per l’occasione, Assieme a Rosa Calipari saranno presenti all’incontro Tiziano Alessandrini e Thomas Casadei, candidati PD al Consiglio Regionale dell’Emilia-Romagna, e Marco Di Maio, segretario territoriale del PD forlivese.(calipari)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le Collège d’Europe offre des bourses d’études

Posted by fidest press agency su domenica, 14 febbraio 2010

Le Collège d’Europe peut offrir un nombre significatif de bourses d’études destinées à permettre à des diplômés universitaires des pays de la Politique européenne de Voisinage de poursuivre des études postuniversitaires à son campus de Bruges ou à son campus de Natolin (Varsovie) durant l’année académique 2010-2011. Ces bourses couvrent les frais académiques ainsi que le logement et les repas. Les pays concernés sont: l’Algérie, l’Arménie, l’Azerbaïdjan, la Biélorussie, l’Egypte, la Géorgie, l’Israël, la Jordanie, le Liban, la Libye, la Moldavie, le Maroc, l’Autorité palestinienne, la Syrie, la Tunisie et l’Ukraine. Les diplômés intéressés sont invités à envoyer leur candidature au Bureau d’admission.  La date limite pour l’envoi des candidatures est le 15 avril 2010.

Posted in Estero/world news, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Di primarie si può “morire”

Posted by fidest press agency su giovedì, 31 dicembre 2009

E’ rissa per la candidatura al governatorato della regione Puglia. Lo scontro dai toni forti è tra l’uscente Nichi Vendola e l’attuale sindaco di Bari Michele Emiliano. Ora pensano di risolvere la sfida con le primarie e si fa già una data: il 17 gennaio prossimo. Ciò non ha evitato severi giudizi politici. Per Casini Vendola ha adottato atteggiamenti di “squadrismo politico” avvelenando il clima dell’assemblea che era stata indetta proprio per discutere sulle candidature. E aggiunge: “C’è stata una violenza morale senza precedenti. Irrompere in un’assemblea di un partito per impedire una scelta autonoma rispetto alle candidature. Credo che Vendola debba chiedere scusa ai pugliesi e a tutti gli italiani per questo gesto che ci riporta a una vecchia politica”. Vendola, ovviamente, si difende negando di aver organizzato forti azioni di contrasto con i suoi fan. A sua volta il sindaco di Bari critica l’avversario affermando che “Vuole spaccare anche il Pd dopo aver spaccato il suo partito, dopo aver spaccato i Verdi e i Comunisti Italiani, dopo aver spaccato l’Idv. Dopo aver ridotto a un cumulo di macerie il centrosinistra pugliese”. Ma c’è anche chi getta acqua sul fuoco e richiama le parti ad un certo realismo politico. Affermano, infatti, la deputata Pd Anna Paola Concia, insieme a Enrico Fusco, Fiammetta Fanizza, Patrizia Calefato e Angelita Simone delegati all’Assemblea regionale del Pd pugliese: “Dopo una sconcertante giornata sembra tornato un flebile sole e soprattutto sembra tornata la ragionevolezza all’interno del centrosinistra” ma “occorre ammettere che solo con le primarie il Pd può recuperare equilibrio e pluralismo e lottare, tutti insieme, per vincere le Regionali 2010 in Puglia”. Ma le primarie, ci chiediamo, possono davvero rasserenare il clima o diventano un ennesimo alibi per continuare a litigare e a sgambettarsi a vicenda? (a.r.)

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regione Lazio, Iervolino: “Attenti al baratto!”

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 novembre 2009

Dichiarazione di Massimiliano Iervolino membro della direzione nazionale di Radicali Italiani “Prima delle dimissioni di Piero Marrazzo, il centro destra era d’accordo, con qualche autorevole distinguo, nel candidare Renata Polverini alla carica di Presidente della Regione Lazio, anche perché i sondaggi davano l’ex Governatore come concorrente forte e sicuramente competitivo, quindi, per tentare di vincere, il Pdl era “obbligato” a scegliere una figura autorevole. Ma visto che le condizioni sono cambiate ed il Pd  vive nella totale incertezza, la candidatura della segretaria dell’UGL non è più così sicura, infatti Berlusconi starebbe pensando ad Antonio Tajani così da liberare il suo posto in Europa, poltrona che rimarrebbe vacante e a disposizione di una trattativa utile per rafforzare la proposta governativa di avere D’Alema come ministro degli Esteri dell’Unione europea. Dopo le dimissioni di Marrazzo abbiamo visto un Partito Democratico incapace di reagire e che, come unica iniziativa “politica” pronta a scongiurare la vittoria del Pdl, elemosina un accordo con l’Udc. La verità è che molti di loro danno per scontata la vittoria nella nostra regione del centro destra, e proprio per questo, perso per perso, alcuni esponenti dei democratici sono pronti a barattarla. Questa loro intenzione aiuterebbe a rendere di più facile attuazione, quel piano, reso pubblico ai microfoni di Radio Radicale da  Marco Pannella, che individua in Berlusconi-D’Alema come la grande coppia del regime italiano. Staremo a vedere cosa accadrà nei prossimi giorni, ma è indubbio che anche il Lazio potrà essere utile ai loro baratti!”

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »