Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 106

Posts Tagged ‘cantiere’

“Il Governo non ha bloccato nessun cantiere”

Posted by fidest press agency su lunedì, 4 febbraio 2019

“E’ sorprendente che gli attori economici bergamaschi, sempre ben informati, si lascino andare a un attacco politico a gamba tesa al Governo in carica buttando nel piatto un blocco delle grandi opere che non esiste.
Chiariamo alle associazioni e alle sigle sindacali una volta per tutte che il nostro Governo non ha fermato nessun cantiere in Italia. Le grandi opere stanno procedendo e i lotti sono stati finanziati. Il terzo valico e il tunnel del Brennero vanno avanti su input diretto dell’esecutivo mentre su altre infrastrutture ferme da anni, come la TAV, si stanno facendo le opportune riflessioni.
Se preferiscono quei Governi che fin qui hanno fatto solo promesse senza concretizzare nulla per Bergamo e per il Paese si accomodino. Noi continuiamo a lavorare nell’interesse dei cittadini.
Lo ribadisco: come abbiamo dimostrato in questi mesi siamo pronti a incontrare tutti gli attori economici nell’ottica di rilanciare il Paese e la crescita per il territorio bergamasco, lombardo e italiano. Ma con dati veri.
La CGIL parla di un fantomatico taglio di 3,5 miliardi di euro e di investimenti per 550 milioni: sono cifre che non esistono da nessuna parte.
Solo per il dare un’idea delle grandezze, da solo, il bando TPL a cui parteciperà la Tramvia per la Val Brembana vale, per il 2019, più di 2 miliardi e 100 milioni di euro. Grazie al lavoro del sottoscritto si è sbloccata la variante di Trescore che, nonostante i grandi annunci dello scorso Governo era ferma. Sono altri 70 milioni di euro per Bergamo.
Quanto allo scalo merci di Bergamo è fermo da anni a causa dei veti incrociati del PD che riesce solo a litigare con se stesso o con la Regione come nel caso dell’Autostrada Bergamo Treviglio. E poi, perché le associazioni non si chiedono che fine ha fatto il rondò dell’autostrada annunciato anni fa e ancora fermo al palo?”.Questa la dichiarazione del consigliere regionale del M5S Lombardia Dario Violi.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: Un’altra tegola urbanistica a 5 stelle per il Comune

Posted by fidest press agency su domenica, 17 dicembre 2017

campidoglioRoma “Il Tar del Lazio ha condannato il Campidoglio al risarcimento di 4,6 milioni di euro per aver bloccato il cantiere dell’ex Uci Cinema Marconi. I giudici hanno giudicato illecita la decisione presa dall’amministrazione Raggi di bloccare nuovamente il cantiere per fare verifiche che, secondo il Tribunale, erano già state effettuate. Sull’argomento, sollecitato anche da altri consiglieri ho dato mandato agli uffici di calendarizzare una seduta della commissione trasparenza.Tengo a sottolineare che le nuove costruzioni da realizzare a cura della società Zeis del gruppo Salini furono concepite sulla base del piano casa varato dall’ex giunta Polverini e che fu proprio l’ assessore Caudo nel 2015 a far controllare dal dipartimento urbanistica la correttezza dell’iter che stava portando all’edificazione del nuovo piano di zona. Non si capisce pertanto chi e su quali basi abbia ritenuto necessario avviare nuovi accertamenti. I nuovi edifici residenziali dovrebbero pertanto sorgere nell’area che ospitava il’ex Consozio agrario, su cui fu realizzato un centro polifunzionale comprendente la multisala di Uci Cinema, diversi esercizi commerciali, una struttura sanitaria e la Città del Gusto.
Dopo i 328 milioni di risarcimento chiesti dalla società Alfiere per il blocco delle Torri dell’Eur ora altri 4,6 chiesti dalla Zeis srl del gruppo Salini. Anziché ottenere servizi per il quartiere ora il comune rischia di rimetterci un bel po’ di soldi. Un altro danno erariale di cui la giunta Raggi e i cinque stelle dovranno rispondere.” Così in una nota il consigliere del Pd capitolino Marco Palumbo.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Apertura straordinaria del cantiere di restauro della Sala delle fatiche di Ercole

Posted by fidest press agency su sabato, 3 settembre 2016

Museo Nazionale del Palazzo di VeneziaRoma Sabato 3 settembre 2016, dalle ore 10.00 alle 13.00 sarà possibile visitare il cantiere di restauro della Sala delle Fatiche di Ercole, all’interno del Museo Nazionale del Palazzo di Venezia a Roma. Una visita eccezionale, che permetterà di accedere, grazie ai ponteggi, alla visione da vicino del soffitto ligneo e del fregio dipinto che decorano una delle sale più interessanti di Palazzo Venezia.Il restauro è stato finanziato dalla Fondazione Silvano Toti attraverso una donazione liberale ed ha la direzione scientifica del Polo Museale del Lazio, istituto del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo.Un progetto estremamente importante perché rappresenta uno dei primi veri e propri restauri scientifici a Palazzo Venezia: non solo un cantiere di restauro ma anche un cantiere di ricerca e studio che permetterà di conoscere la fase artistica del Palazzo, studiato fin ad ora principalmente dal punto di vista architettonico.Il restauro degli affreschi costituisce un tassello fondamentale per la ricostruzione della cultura artistica della Roma Quattrocentesca e dell’attività del Mantegna nella città eterna.La Sala delle Fatiche di Ercole è collocata al piano nobile dell’edificio, all’estremità dell’appartamento di Pietro Barbo; era ufficialmente destinata alla custodia dei paramenti sacri del Pontefice e perciò detta anche Sala dei Paramenti. Il nome odierno si deve al fregio a fresco che decora la parte alta delle sue pareti e che appunto illustra, intervallate da quattro fontane con amorini, in otto riquadri, alcune delle dodici mitiche fatiche, vale a dire Ercole e il leone Nemeo, Ercole e Anteo, Ercole e i buoi di Gerione, Ercole e Gerione, Ercole e il drago Ladone, Ercole e la cerva di Cerinea, Ercole e gli uccelli di Stinfalo ed infine Ercole e il centauro Nesso.Il ciclo delle Fatiche di Ercole ha una rimarchevole importanza sotto il profilo storico e artistico, che va oltre la sua pur indiscutibile qualità. Esso fu dipinto da un artista ancora anonimo, probabilmente di origine settentrionale. In passato, più di uno studioso ha voluto collegarlo in via diretta o almeno indiretta ad Andrea Mantegna; altri invece hanno pensato a un miniatore della corte pontificia.L’intervento di restauro, affidato con bando pubblico a L’OFFICINA, Consorzio di restauro e conservazione opere d’arte e diretto da Paolo Castellani, storico dell’arte del Polo Museale del Lazio, riguarda la disinfezione e disinfestazione della parte lignea del soffitto, la pulitura della parte pittorica, il consolidamento dell’intonaco e della pellicola pittorica, la revisione delle integrazioni delle lacune relative a precedenti interventi di restauro e successive eventuali reintegrazioni. È in atto anche una campagna di indagini diagnostiche e di rilievo grafico delle tecniche di esecuzione delle decorazioni.La Fondazione Silvano Toti porta avanti da anni l’impegno in campo culturale e scientifico operando per la promozione e la salvaguardia del patrimonio culturale, artistico ed ambientale di tutte le civiltà e per il progresso nel campo sociale e la Museo Nazionale del Palazzo di Venezia1tutela dei diritti dell’uomo, con particolare riferimento alle categorie più svantaggiate. Tra le attività promosse dalla Fondazione Silvano Toti, si ricorda la realizzazione del Silvano Toti Globe Theatre, il teatro elisabettiano di Villa Borghese donato alla città di Roma, e l’impegno a sostegno delle Società Genextra che opera nel campo della ricerca sulle malattie legate all’invecchiamento e sulla rigenerazione cellulare.Il Polo Museale del Lazio, istituito nel 2014 nell’ambito della recente riforma del MIBACT e attivo dal 9 marzo del 2015 con la direzione di Edith Gabrielli, ha il compito di gestire gli oltre quaranta luoghi della cultura statali di Roma e del Lazio che gli sono stati assegnati, incluso appunto il complesso di Palazzo Venezia, come pure di coordinare tutti i soggetti pubblici e privati impegnati nell’ambito dei beni culturali sul territorio regionale. In tal senso il rapporto con la Fondazione Toti e questo restauro in particolare assumono un significato rimarchevole. “L’intesa con la Fondazione Toti – spiega il Direttore Edith Gabrielli – sottolinea l’ormai raggiunta maturità del Polo Museale del Lazio e la sua connessa, effettiva capacità di ‘fare sistema’ con la società civile, ai fini di costituire un vero e proprio sistema museale integrato. D’altro canto, essa rappresenta un ulteriore passo in avanti in quel rilancio del Palazzo, per il quale fin dal 2015 è stato elaborato un piano museologico complessivo, d’intesa con l’architetto Sonia Martone, Direttore del Museo”.L’accesso al cantiere è libero e gratuito fino a esaurimento posti.Le visite potranno essere prenotate dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle ore 13.00 e dalle ore 14.00 alle ore 16.00 ai seguenti recapiti telefonici: 06/69994284-283-215
Prossime aperture e visite al cantiere:sabato 17 settembre, ore 10.00 – 13.00 sabato 8 ottobre, ore 10.00 – 13.00 (foto: Museo Nazionale del Palazzo di Venezia)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Luglio d’oro per Cantiere delle Marche

Posted by fidest press agency su sabato, 30 luglio 2016

cantiere delle marcheIl mese caldo, iniziato con la firma di un contratto per la realizzazione di un nuovo Darwin Class 102’ per un armatore malesiano, prosegue con l’ulteriore vendita, con la collaborazione di Konstantin Kolpakov e Richard Kaye di Arcon Yachts, di un nuovo Explorer Yacht custom, “Acciaio” 105’, per un armatore Europeo.
Il cantiere anconetano segna così una prima parte del 2016 da record, e si avvia alla conclusione di altre 3 negoziazioni, tutte per Yacht sopra i 112 piedi.Cantiere delle Marche rafforza in questo modo la sua leadership nel segmento degli Explorer Yacht in acciaio e in alluminio tra gli 80 e i 112 piedi: come certificato anche dal Global Order Book 2016, infatti, CdM resta il cantiere numero uno al mondo nel proprio segmento, rappresentando circa il 60% del mercato mondiale di riferimento.“Come anticipato a inizio anno, il 2016 si dimostra certamente l’anno in cui Cantiere delle Marche inizia ad esprimere tutta la propria maturità sia in termini commerciali che di prodotto. I dati che stiamo analizzando e che presenteremo durante l’annuale conferenza stampa allo Yachting Festival di Cannes a settembre sono semplicemente incredibili, soprattutto se si pensa che CdM è nato solo 6 anni fa e produce yacht in un segmento così di nicchia come quello degli Explorer Yacht a tre ponti in acciaio di piccole dimensioni” commenta Bruno Piantini, General Manager di CdM.“Oltre ai successi commerciali e industriali, penso che ci sia da essere veramente orgogliosi anche del fatto che CdM è rimasto il cantiere che abbiamo sempre voluto: un cantiere in cui la passione, i rapporti umani e – perché no – anche il divertimento nel fare quello che amiamo di più, sono rimasti al centro del nostro quotidiano” aggiunge Gabriele Virgili, Presidente di CdM.
Il nuovo explorer yacht firmato CDM e progettato da Hydrotec sarà un Custom Explorer, nato dall’incontro con un cliente attratto dal mondo degli Explorer Yacht e dalle loro caratteristiche tecniche ma con linee più morbide e contemporanee. Ed è proprio così che è stato disegnato l’”Acciaio 105’”. Uno Explorer Yacht elegante, senza tempo e che per la prima volta vedrà Cantiere delle Marche consegnare una nave con il tender all’interno di un garage posto a poppavia della sala macchine al posto dell’usuale lazzaretto completamente dedicato a toys e stazione diving. Maggiori dettagli delle linee esterne e dell’interior design verranno forniti nelle prossime settimane. (foto: cantiere delle marche)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma cantiere linea C: chiusura per lutto

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 marzo 2012

«Abbiamo concordato con Roma Metropolitane di interrompere le attività di cantiere nella giornata di domani in segno di lutto per quanto accaduto a Luigi Termano, l’operaio impegnato nei lavori della linea C e coinvolto in un tragico incidente. Con questo piccolo ma significativo gesto tutte le componenti dell’Amministrazione Capitolina vogliono testimoniare la vicinanza ai familiari della vittima e partecipare al dolore per una giovane vita che si è spezzata».
Lo dichiarano Gianni Alemanno, Sindaco di Roma Capitale, e Antonello Aurigemma, assessore alla Mobilità.
Non ce l’ha fatta il lavoratore di 26 anni precipitato ieri sera in un pozzo della profondità di 30 metri mentre effettuava il turno delle ore 14.00/22.00 presso il cantiere Metro C di via Casilina, altezza via dei Colombi.
Estratto vivo è stato trasportato in codice rosso al policlinico Casilino e poi trasferito all’Umberto I, dove questa mattina è sopraggiunta la morte cerebrale. I medici e il personale ospedaliero dell’Umberto I hanno dunque avviato le procedure sanitarie di accertamento della morte.
LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI PROVINCIALI FENEAL-UIL, FILCA CISL E FILLEA CGIL DI ROMA, esprimono la più sentita vicinanza alla famiglia del giovane lavoratore, vittima di quello che appare un drammatico infortunio sul lavoro.
In stato di agitazione, gli oltre 120 lavoratori del cantiere Metro C presso cui si è verificato l’incidente si sono riuniti in assemblea già dalle ore 7.30 di questa mattina e hanno seguito con apprensione l’evolversi delle condizioni di salute del collega, fino ad apprendere la fatale notizia.
In assemblea, presieduta dai rappresentanti sindacali delle tre federazioni provinciali di categoria, Feneal Uil, Filca Cisl, Fillea Cgil, protrattasi per oltre 3 ore, si è dibattuto sulle condizioni di lavoro e l’ampio impiego dei contratti atipici, facile strumento di ricatto, sui turni massacranti, le lavorazioni e le misure di sicurezza presenti all’interno del cantiere, oltre alle prossime iniziative da intraprendere.
La prevenzione, la formazione e la consapevolezza del rischio sono fra gli strumenti più importanti che abbiamo a disposizione per evitare questa infinita catena di incidenti nel settore delle costruzioni.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Chiusura notturna del raccordo Villesse Gorizia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 luglio 2011

In entrambe le direzioni, dall’una di notte alle sei del mattino di giovedì 14 luglio nel tratto compreso fra lo svincolo di Villesse e la rotatoria di Sant’Andrea. Il traffico sarà deviato sulla viabilità ordinaria lungo gli itinerari alternativi. Sei ore di interruzione alla circolazione indispensabili per effettuare due diversi interventi. Il primo, nel tratto Villesse-Gradisca, è relativo a una serie di lavori di completamento del ponte sulla strada provinciale 18 che attraversa il raccordo. Nella notte tra giovedì e venerdì le operazioni consistono nella realizzazione della “soletta” del ponte effettuata con getti di calcestruzzo. Il secondo intervento, che interesserà il tratto Gradisca-Gorizia, riguarda invece il completamento della posa di barriere di sicurezza laterali, a delimitazione del cantiere e il taglio della vegetazione vicino alla carreggiata.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Confcooperative: Crescono i soci e tiene l’occupazione

Posted by fidest press agency su sabato, 11 giugno 2011

Più tutela, flessibilità e nuova concertazione sindacale per i lavoratori soci delle cooperative. È la richiesta di Confcooperative Fvg che, a dieci anni dall’entrata in vigore della legge 142/2001 (che ha introdotto una prima regolamentazione della figura del socio lavoratore nelle cooperative sociali e di produzione/lavoro), allineandosi a quanto avviene sul piano nazionale, propone di “riaprire il cantiere” normativo. Una legge che ha dato il suo contributo alla regolarizzazione del settore il quale, nell’ultimo decennio, ha visto raddoppiare in Italia il numero delle cooperative, registrando pure un incremento occupazionale del 46 per cento. Nello stesso tempo sono stati evidenziati anche i limiti applicativi, in relazione alle imprese medio-piccole: in Fvg, a esempio, ogni cooperativa di produzione/lavoro ha una media di 25 addetti. Non è un caso che nelle grandi realtà, l’89 per cento dei dipendenti sono a tempo indeterminato e scendono al 62 per cento in quelle di piccole dimensioni. Una proposta, quella di Confcooperative, condivisa anche dall’assessore regionale alla Cooperazione, Roberto Molinaro, per il quale «la legge 142 ha rappresentato un passaggio epocale ma, a distanza di un decennio, è necessaria una revisione che vada nella direzione della valorizzazione della dimensione di “socio” del lavoratore impegnato in cooperativa».
Sono 728 le cooperative associate a Confcooperative Fvg (di cui 28 costituite nel 2010), per complessivi 237mila soci (+10 per cento), 15mila addetti e un fatturato aggregato di 1 miliardo 300 milioni di euro. Tra i settori in crescita, quello della cooperazione sociale: le cooperative del comparto sono passate da 117 a 152 unità, con oltre 9mila soci.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agenda sindaco di Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 24 maggio 2011

Roma 24/5/2011 Ore 10: Grande Moschea di Roma, viale della Moschea Il sindaco, Gianni ALEMANNO, interviene al convegno “Religioni e democrazia”, nell’ambito della Settimana della Cultura Islamica. Partecipano, tra gli altri, il rabbino capo, Riccardo DI SEGNI, il vescovo di Mazara del Vallo, Mons. Domenico MOGAVERO, e i ministri per gli Affari Religiosi di Marocco e Tunisia.
• Ore 11: Campo Base del cantiere, via di Lunghezzina Il sindaco, Gianni ALEMANNO, presenzia alla posa della prima pietra del cantiere per la realizzazione delle complanari della A24 Roma-L’Aquila. All’incontro prendono parte, tra gli altri, il ministro delle Infrastrutture, Altero MATTEOLI, e l’assessore alla Mobilità, Antonello AURIGEMMA.
• Ore 12: Aula Magna “Mario Arcelli” – Università Luiss “Guido Carli”, viale Pola 12 Il sindaco, Gianni ALEMANNO, interviene al convegno “Secondo Polo Turistico: verso il traguardo”, organizzato da Roma Capitale in collaborazione con l’Università Luiss “Guido Carli”.
• Ore 14: Impianto Salario, via Salaria 981 Il sindaco, Gianni ALEMANNO, interviene alla solenne celebrazione, presieduta da S. E. Mons. Guerino DI TORA, della Madonna della Strada, patrona dei netturbini, e alla benedizione dell’Impianto Salario. Presenti l’assessore all’Ambiente, Marco VISCONTI, il presidente e l’amministratore delegato di Ama, Marco Daniele CLARKE e Franco PANZIRONI.
• Ore 20.15: Museo Ebraico, via Catalana Il sindaco, Gianni ALEMANNO, interviene alla manifestazione “L’albero d’oro”, promossa dalla Fondazione Elio Toaff.
• Ore 21: Teatro dell’Opera, piazza Beniamino Gigli Il sindaco, Gianni ALEMANNO, assiste alla prima de “La battaglia di Legnano”, sulle musiche di Giuseppe Verdi.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma incidente sul lavoro

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 maggio 2011

«Non ci sono parole adatte a portare conforto quando accadono eventi come quello di ieri mattina in un cantiere della nuova Metro. Desidero però che i familiari sappiano che l’Amministrazione Capitolina è loro vicina. Riguardo alle cause dell’incidente sono in corso accertamenti da parte delle autorità preposte. La vittima era un tecnico addetto al monitoraggio dei posti di aerazione e non svolgeva alcuna lavorazione nel cantiere. Non si conoscono ancora le cause che lo hanno spinto ad entrare nel pozzo non accompagnato, come richiede la normativa del cantiere, e senza l’adeguato equipaggiamento prescritto. Aspettiamo l’esito delle indagini che faranno pieno luce sull’accaduto». È quanto dichiara Antonello Aurigemma, assessore alla Mobilità e Trasporti.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Questione policlinico Caserta

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 febbraio 2011

“Come da accordi presi in occasione del question time sulla questione Policlinico di Caserta, oggi ho avuto un incontro col Ministro alla salute Fazio in merito alla questione del costruendo policlinico” lo dichiara in una nota l’on. Americo Porfidia di Noi Sud “Ringrazio il Ministro – aggiunge Porfidia – per la grande sensibilità ed attenzione dimostrata nei confronti della problematica del Policlinico di Caserta, i cui lavori sono ormai bloccati da anni. Ha ribadito la sua piena volontà di operarsi, senza venir meno alle proprie responsabilità, al fine di sbrogliare la situazione e riprendere i lavori: l’opera in cantiere – si è convenuto nell’incontro – è cosa troppo importante e di elevato interesse pubblico che merita una soluzione virtuosa. In particolare – rende noto Porfidia – il Ministro mi ha comunicato di avere sollecitato la stazione appaltante, ossia la Seconda università di Napoli nella persona del rettore Prof. Rossi a convocare la conferenza dei servizi o ad appaltare la ripresa dei lavori.” L’on. Porfidia si impegna nei confronti dei cittadini della provincia di Caserta a continuare l’attività di sensibilizzazione presso gli enti della conferenza dei servizi, perché “non è possibile che la città di Caserta debba essere sfigurata da un mostro di cemento armato senz’anima.” “Altro mio obiettivo – conclude il deputato campano – è che la zona interessata dalla struttura in costruzione sia liberata quanto prima da siti inquinati o inquinanti per rendere possibile lo svolgimento delle future attività sanitarie e didattiche in un ambiente salubre e non nocivo”

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Quando la matematica è innovazione

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 ottobre 2010

Trieste 22 ottobre dalle 14.30 alle 17.30, la Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati di Trieste ospita (in sala Convegni al 7° piano) il convegno Quando l’innovazione è matematica, in occasione del quale sarà presentato il nuovo laboratorio di matematica applicata della Sissa: mathLab. La matematica può essere uno strumento vincente per l’innovazione? Questo interrogativo animerà gli interventi dei protagonisti del mondo delle aziende, dei distretti tecnologici e della pubblica amministrazione. Parteciperanno al convegno: Davide Battistin • Cantiere Alto Adriatico Alessandro Facchini • LIMA-LTO Medical Systems Livio Marchesini • Distretto Tecnologico Navale e Nautico del Friuli Venezia Giulia Alfio Quarteroni • Politecnico di Milano, Presidente del Consiglio Scientifico di SISSA mathLab PierCipriano Rollo • Fincantieri Lucio Sabbadini • Distretto Ligure delle Tecnologie Marine Ketty Segatti • Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Coordina Antonio De Simone • Direttore di SISSA mathLab
Prendendo spunto da un viaggio virtuale che da arterie e capillari all’interno del corpo umano condurrà fino agli ingorghi del traffico metropolitano, il convegno sarà occasione per conoscere in che modo la matematica è utile nella progettazione di barche sempre più veloci e costumi olimpionici sempre più efficaci, e come viene impiegata con successo nel rivelare i dettagli del funzionamento del corpo umano e aiutare a riconoscere, per superarli, i limiti degli strumenti terapeutici attualmente disponibili.  Perché la conoscenza matematica è mobile e l’innovazione matematica è trasferibile.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Sestri Ponente il varo della Fleet Tanker Indiana

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 ottobre 2010

E’ stata varata a Genova la nave della Marina indiana INS Shakti presso il cantiere navale Fincantieri di Sestri Ponente. Il nome della nave significa potere o forza. La nave è stata costruita da Fincantieri come da contratto firmato nell’aprile 2008, del valore di circa Euro 300 milioni. Il contratto include due vascelli, il primo dei quali, INS Deepak, disegnato e costruito in Italia, è in uno stadio avanzato di testing prima della consegna alla Marina indiana, prevista per la fine di quest’anno, terminata la fase di collaudo.
La seconda Fleet Tanker, INS Shakti, in costruzione presso il cantiere navale di Sestri Ponente, con l’utilizzo dei più avanzati metodi e concezioni di costruzione, sarà in consegna entro i prossimi 2 anni. I collaudi della INS Shakti sono previsti per il dicembre 2010. La consegna in India è programmata nella metà del 2011.  INS Shakti è stata inaugurata dal Warship Production Superintendent in Italia, mentre venivano recitati inni vedici accompagnati dalla rottura di una noce di cocco da parte della Signora Homai Saha, consorte dell’Ambasciatore Debabrata Saha, ospite d’onore per l’occasione. Come vuole la tradizione italiana, la madrina della nave, Signora Saha, ha rotto sulla prua della nave una beneaugurale bottiglia di champagne. Queste Fleet Tanker saranno le prime navi da guerra costruite da Fincantieri, leader europeo, a solcare acque indiane. Le navi sono a doppio scafo, per garantire maggiore sicurezza contro eventuali perdite di carburante e come previsto dalle norme MARPOL.  (fleet tanker)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | 4 Comments »

Freedom Tower parla anche italiano

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 luglio 2010

C’è un pezzo d’Italia nella realizzazione del progetto della grandiosa Freedom Tower che con il Monumento Nazionale ai caduti ricorderà a New York e al mondo le 2.986 vittime degli attentati terroristici dell’11 settembre 2001. L’engineering di Fassi, secondo produttore mondiale di gru, ha risolto un ostacolo che avrebbe rallentato i lavori e, di conseguenza, i tempi di consegna, realizzando con le sue gru un sistema di movimentazione integrato, in grado di rendere Ground Zero un cantiere mobile non-stop.
Nel caso del cantiere della Freedom Tower l’engineering Fassi ha messo a punto una soluzione innovativa, mai sperimentata prima d’ora, per far fronte ad un grave problema di gestione dei carichi in cantiere. In Fassi hanno elaborato un sistema integrato di gru, montate per la prima volta non su veicolo industriale, ma direttamente su una piattaforma elevatrice. Una gru di grandi dimensioni solleva i materiali verso l’alto, piano dopo piano, e una gru di dimensioni più piccole, in maniera complementare, li distribuisce alle isole di lavoro situate sullo stesso piano.  Si è quindi potuto organizzare un cantiere sempre in working progress, che cresce e si evolve in verticale di pari passo con la costruzione dei piani delle torri. Un successo dal punto di vista sia tecnologico sia cantieristico che affonda le sue radici nella vocazione innovativa dell’Azienda di Albino. Fassi Group è da sempre sensibile a progetti di ricerca e sviluppo: partecipa ad Intellimec, consorzio della meccatronica all’interno del parco scientifico, “Kilometro Rosso” e dedica alla ricerca&sviluppo circa il 10 % del suo fatturato.
Si tratta di una torre in acciaio e titanio alta 1776 piedi sorgerà sulle ceneri del World Trade Center e sarà il primo grattacielo antiterroristico del mondo. Il progetto originale di Libeskind, scelto nel 2003 come master plan per la ricostruzione di Ground Zero, prevedeva oltre alla guglia un programma complesso che comprendeva la costruzione di un monumento con cascate, un museo sotterraneo, un centro visitatori, un negozio, un centro di transito speciale e quattro torri a spirale come sedi ufficio all’altezza della Freedom Tower. Il progetto è stato rielaborato da David Childs della Lower Manhattan Development Corporation per rendere la costruzione più impenetrabile agli attacchi terroristici e più simile alle Torri Gemelle.
Fassi Group è il secondo produttore di gru su scala mondiale. Fondata da Franco Fassi ad Albino nel 1965, è ora diretta dal figlio Giovanni. La produzione è tutta italiana: con 14 stabilimenti distribuiti sul territorio nazionale gestisce l’intero ciclo produttivo, dal foglio di lamiera alla gru finita. Esporta in 60 paesi in tutto il mondo attraverso una rete di 600 dealers e 3 filiali (in Germania, Gran Bretagna e Belgio).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scorretti comportamenti aziende telefoniche

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 aprile 2010

Dopo le 56 sanzioni inflitte dall’Antitrust  nel 2009 alle aziende delle TLC, il 16 aprile scorso è arrivata  l’ennesima condanna, questa volta dall’Agcom, di ben 932mila euro agli operatori di telecomunicazioni per comportamenti illegittimi e quindi mancato rispetto dei diritti dei consumatori. Colpite le  aziende  più famose: Telecom Italia, H3g, Wind, Fastweb,Tiscali e Opitel-Tele2 (oggi Teletù). Durante l’ultimo tavolo con le associazioni consumatori, Agcom ha annunciato numerose iniziative in cantiere per tutelare gli utenti, come i rimborsi dei reclami automaticamente in bolletta. Adiconsum – dichiara Pietro Giordano, Segretario Nazionale Adiconsum – ritiene non sufficienti tali iniziative per ristabilire un etico rapporto fra aziende e consumatori. I consumatori italiani – prosegue Pietro Giordano, Segretario Nazionale Adiconsum – sono consapevoli che con le aziende di telefonia, prima o poi, “si prende la fregatura” e soprattutto sono rassegnati al fatto che non è facile reclamare per affermare i propri diritti. È necessario – prosegue Giordano – ristabilire la fiducia fra consumatori e operatori attraverso la realizzazione di organismi permanenti e bilaterali. Occorre costruire non luoghi consultivi, ma operativi, in cui i rappresentati dei consumatori da un lato e i rappresentati delle aziende dall’altro possano dialogare, come ad es.: •strutture dedicate alla conciliazione paritetica raggiungibili sia on line che attraverso sportelli collocati nei negozi delle aziende un luogo unico dove sia possibile • osservatori del mercato della telefonia per trovare le soluzioni condivise alle eventuali storture dello stesso • corsi di formazione e informazione concertata, sia dei consumatori ma soprattutto degli operatori legati alle aziende. Le tante sanzioni, fino ad ora, inflitte, dimostrano che da sole non sono uno strumento sufficiente a far cambiare comportamento agli operatori, ma soprattutto non servono a garantire i cittadini costretti a subire passivamente continue vessazioni. Anche Agcom ha compreso che sul tema occorre aprire un dibattito iniziato proprio durante l’ultimo tavolo permanente fra associazioni consumatori e Autorità.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incidente alla stazione di Roma Tiburtina

Posted by fidest press agency su martedì, 24 novembre 2009

Ennesimo incidente sul lavoro che si verifica per mancanza delle misure di sicurezza e assenza di dispositivi per la prevenzione infortuni, con il rischio che anche questo venga commentato dai soliti esperti in materia come una distrazione o eccessiva sicurezza da parte del lavoratore. L’incidente ha per vittima un lavoratore delegato della Fillea Cgil, Augusto Iorli. Il cantiere in questione, in stato di agitazione, E’ quello relativo alla costruzione della nuova stazione ferroviaria di Roma Tiburtina e il committente sono le Ferrovie di Stato. L’Appaltatore è un consorzio ADEO, costituito dalla COOP SETTE e dalla Società  MECOOP, mentre il subappaltatore, il vero esecutore delle opere con circa 80 lavoratori a libro paga, “la società”  SILES. Nello stesso cantiere non più tardi di luglio, con strascichi che si sono protratti fino a fine settembre, c’era stata una forte vertenzialità  e conflittualità, causata dal mancato pagamento dei salari e proprio dalle condizioni igieniche degli alloggiamenti dei trasferisti, oltre che dalle lacunose misure di sicurezza. Inoltre, nello stesso cantiere, soltanto sabato passato, c’è¨ stato un altro infortunio denunciato dagli stessi lavoratori riuniti in assemblea, con ricovero in ospedale per frattura ad una gamba e rimasto fino ad oggi sconosciuto. E’ lo stesso identico incidente avvenuto qualche anno passato, sempre in un cantiere della Coop7, con lo stesso committente e sempre in un cantiere di Roma della AV. In quella occasione, purtroppo, il lavoratore era morto sul colpo infilzato dai ferri  di un basamento di cemento armato e anche in quella occasione i ferri erano sprovvisti dei necessari funghi (cappellotti di plastica dura che si mettono alla estremità  dei ferri verticali). Come si capisce chiaramente invocare la fatalità  non ha senso. Anche se è¨ vero che i dati degli infortuni nel Lazio (rapporto Inail) sono diminuiti nel 2008, è¨ anche vero che è diminuito il numero di lavoratori occupati nel settore a causa della crisi con effetti proporzionali. Il dato interessante e rilevato dalla Cassa Edile di Roma è¨ che la percentuale delle malattie e infortuni sul numero delle ore lavorate è solo del 3%, un dato ridicolo, come se fossimo un settore di archivisti! La verità  è¨ che sempre più spesso non vengono denunciati infortuni e malattie, con una presenza incredibile di circa 16.000 lavoratori part-time: una legge di civiltà  piegata all’evasione fiscale e contributiva. Infine, non bisogna tralasciare di sottolineare la difficoltà  ad eseguire ispezioni da parte degli organi competenti, malgrado lo sforzo anche personale degli ispettori, a causa delle leggi e dei provvedimenti recenti, il che completa un quadro preoccupante e con numeri da bollettino di guerra. (fonte: Ufficio Stampa Fillea Roma e Lazio Francesca Marrucci)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Pensioni: un cantiere sempre aperto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 aprile 2009

Torino 4 maggio 2009, ore 17.15 Hotel Nh Santo Stefano Via di Porta Palatina, 19  Enrico Cisnetto Presidente  di Società Aperta organizza un dibattito sulle pensioni. Introdurrà Alberto Tazzetti, presidente Società Aperta Torino Ne discuteranno Enrico Cisnetto, presidente Società Aperta Elsa Fornero, direttore CeRP Renata Polverini, segretario generale Ugl

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »