Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Posts Tagged ‘capolinea’

Ancodis: PNRR scuola, siamo al capolinea!

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 giugno 2022

In queste settimane il tema del PNRR con il DL 36/2022 ha tenuto banco nel confronto politico, sindacale e culturale facendo emergere la visione del Paese dei prossimi decenni. Alcuni articoli del DL 36 pongono, in particolare, l’attenzione alla scuola italiana relativamente ai temi del reclutamento, della formazione del personale e …… STOP! Si, proprio stop: sembra che il tema della riforma della vera carriera e della governance della scuola non sia stato ritenuto dal legislatore né urgente né rilevante. Si continua a preferire lo status quo dell’appiattimento all’anzianità al dinamismo professionale oggi più che mai necessario per la gestione delle nuove complessità che la scuola autonoma presenta. Il dibattito comunque c’è e appare finalmente coinvolgere esperti che a tutti i livelli si occupano e si preoccupano del futuro della scuola italiana. Ancodis ritiene che è arrivato il momento per far emergere reticenze o parziali verità sul tema della professionalità dei docenti che non può più esaurirsi nell’ambito strettamente didattico. Non si può più negare che la complessità dell’organizzazione della scuola autonoma necessità di docenti impegnati quotidianamente e per un intero anno scolastico a portare avanti sul piano organizzativo e didattico – in sinergia al dirigente scolastico – l’offerta formativa caratterizzante ciascuna istituzione scolastica. La professionalità del docente nella scuola moderna non può non contemplare cinque fattori: l’anzianità (oggi è l’unico!), le forme di servizio reso, la qualità, il tempo dedicato e la valutazione.Oggi più che mai si rende evidente il vulnus giuridico e contrattuale che per fortuna del Ministero e dei dirigenti scolastici è colmato dalla disponibilità e dalla professionalità di migliaia di donne e uomini che si mettono al servizio delle loro comunità scolastiche con il tacito assenso delle organizzazioni sindacali che dovrebbero – per loro natura costituzionale – riconoscere e difendere il lavoro di TUTTI i lavoratori! Prevale ancora la negazione (in molti è culturale!) dell’esistenza di importanti risorse professionali, prive di possibilità di sviluppo professionale, con importanti e consolidate esperienze in incarichi dedicati al funzionamento organizzativo e didattico, con indiscussi e dimostrabili percorsi di formazione specifica. Allora come ritornare a dare prestigio alla funzione docente? Per Ancodis rompendo l’attuale schema giuridico e contrattuale che non attrae alla professione (se non addirittura allontana o lascia ai margini delle possibili scelte), che non è rispettoso del lavoro sul campo (che NON è soltanto l’ambiente di apprendimento ma anche quelli “intermedi”), che non prevede una carriera docente nella quale a fronte di crescenti compiti/impegni organizzativi e didattici in favore della comunità scolastica non corrisponde un riconoscimento giuridico e contrattuale adeguato. Siamo a conoscenza di emendamenti presentati da diverse forze politiche che provano a dare attenzione – in una visione lungimirante – al tema della governance scolastica. Purtroppo giungono notizie che nella versione definitiva del DL 36 permane la miopia di chi invece dovrebbe sostenere convintamente tale innovazione di sistema.Invitiamo allora rappresentanti politici e istituzionali a entrare nella scuola VERA per rendersi conto cosa voglia dire dover garantire il diritto allo studio e i servizi alla comunità nonostante le mille criticità organizzative quotidiane (assenze personale, emergenze improvvise e strutturali, relazioni conflittuali), per scoprire che per governare questa complessità non basta solo un esperto dirigente scolastico ma occorre la presenza di risorse professionali capaci di coadiuvare e sostenere QUOTIDIANAMENTE il dirigente nella sua funzione, per vedere sul campo il VALORE e la QUALITA’ del lavoro espletato dal cosiddetto middle management scolastico (per qualcuno è inverosimile!). E’ giunto il tempo che la valorizzazione del personale docente si realizzi nell’ambito di un percorso di carriera nel quale all’anzianità di servizio e alla formazione si riconosca la qualità, la quantità e il tempo dedicato al lavoro nelle aree del funzionamento organizzativo, della didattica e della valutazione, dell’inclusione scolastica, dell’innovazione tecnologica e digitale. Oggi riconoscere l’autonomia scolastica e non riconoscere la squadra dell’autonomia è semplicemente una reticenza ideologica di molti e culturale di tanti (soprattutto dentro la scuola)! Forse stiamo perdendo il treno dell’innovazione di un sistema fermo al secolo scorso?

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Renzi è al capolinea

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 settembre 2016

pil“Mi dicono che Renzi sia estremamente scuro in volto in queste ore, e come non esserlo? È al capolinea, è diventato una macchietta. Basti vedere la figuraccia rimediata venerdì scorso a Bratislava: roba da Repubblica delle banane. Il suo peso a livello internazionale è assolutamente nullo, con la Merkel e l’Ue che ci trattano da provincia. In Italia Renzi è sempre più solo, attorniano dai fedelissimi del giglio magico e abbandonato da buona parte del suo partito. La scorsa settimana ha persino beccato fischi alla festa dell’Unità, a Bologna. Una cosa mai vista per un leader del Pci-Pds-Ds-Pd”. Così Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, in un’intervista a “Il Dubbio”. “Il nostro è un Paese fermo. Il Pil cresce dello zero virgola; l’occupazione, con il Flop Act, va malissimo, Poletti dovrebbe dimettersi; il debito aumenta; il deficit aumenta. Renzi e Padoan hanno completamente sbagliato politica economica. Servivano investimenti e lungimiranza, hanno scelto mance e fuochi di paglia. E oggi tutti raccogliamo i frutti avvelenati che questi signori incapaci hanno seminato in questi assurdi trenta mesi”.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Attivazione Leonardo Express

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 dicembre 2011

Roma. «L’attivazione del nuovo Leonardo Express conferma l’impegno del presidente Polverini e dell’assessore Lollobrigida per migliorare il trasporto pubblico locale, dotando Roma di un servizio rapido ed efficiente di collegamento con l’aeroporto internazionale di Fiumicino». È quanto dichiara, in una nota, il consigliere Pdl di Roma Capitale, Federico Mollicone. «Grazie al nuovo treno – ha sottolineato il consigliere Pdl – , sarà possibile, in particolare, offrire ai tantissimi turisti che raggiungono quotidianamente la Stazione Termini un servizio all’altezza di una grande capitale come Roma, mettendo l’aeroporto di Fiumicino in rete con le metropolitane, i capolinea Atac e la stazione taxi di piazzale dei Cinquecento».

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Arriva a Montaione il Pedibus

Posted by fidest press agency su sabato, 23 Maggio 2009

Un autobus speciale transiterà nelle prime ore della mattina per le strade di Montaione a partire da lunedì prossimo 25 maggio. Il Pedibus è un progetto educativo di mobilità scolastica che consiste in una carovana di bambini che si recano a scuola in gruppo accompagnati da due adulti, un autista come capofila e un controllore che chiude la fila. Il Pedibus parte da un capolinea e, seguendo un percorso stabilito, raccoglie passeggeri alle fermate lungo il cammino. All’iniziativa hanno già aderito 81 bambini che saranno accompagnati a scuola da volontari della Misericordia, dell’Auser di Montaione e da agenti della Polizia municipale percorrendo due linee.  La linea gialla partirà alle ore 8.10 da via Di Vittorio e raggiungerà la scuola primaria in via Pascoli effettuando soste in piazza Gramsci e piazza della Repubblica, mentre la linea verde partirà alle ore 8.05 da via Donizetti angolo via Salvadori e arriverà a destinazione dopo aver effettuato fermate in via Berlinguer e via Matteotti. Lunedì 25 maggio, all’arrivo, previsto per le ore 8.30, il sindaco del comune di Montaione Paola Rossetti e la dottoressa Severina Vincenza Errico dell’unità operativa di igiene e sanità pubblica dell’Asl 11 accoglieranno i bambini e consegneranno loro cappellini gialli e verdi in ricordo dell’inaugurazione del Pedibus. Il Pedibus incoraggia la socializzazione tra i ragazzi, riduce l’uso dell’auto con conseguente diminuzione del traffico e dell’inquinamento atmosferico e acustico, favorisce il movimento e permette l’individuazione di percorsi sicuri casa-scuola aumentando quindi la sicurezza stradale.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »