Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Posts Tagged ‘carità’

POVERI NOI! Nuovi passi nella “rivoluzione della carità”

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 novembre 2021

Roma lunedì 22 novembre 2021 – ore 18.30 “Il Salotto delle Donne” – Via di Panico, 12 (di fronte al Ponte di Castel Sant’Angelo)Incontro con don Pietro Sigurani, in dialogo con Romano Cappelletto ed Elisa Storace, autori del libro “Poveri noi! Don Pietro Sigurani: la rivoluzione della carità”.Tornano a dialogare gli autori e il protagonista del volume “Poveri noi!”, a due anni dall’uscita del volume che racconta la vita e l’impegno di don Pietro Sigurani, classe 1936, in favore degli ultimi. Un impegno che in 61 anni di sacerdozio ha prodotto molti frutti, non solo a Roma e in Italia, e che oggi si concretizza in due nuovi progetti, già operativi: il nuovo “Ristorante dei Poveri”, che dalla Basilica di Sant’Eustachio si è spostato di pochi metri, nei locali del Ristorante “l’Eau Vive”, e “Il Salotto delle Donne”, un luogo di accoglienza per donne bisognose, dove poter fare colazione, farsi una doccia, leggere un giornale: in altre parole, ritrovare nei piccoli gesti quotidiani e ordinari la normalità e la dignità perdute o rubate.Ad arricchire la conversazione, gli intermezzi musicali di Ludovica Centracchio, giovane e talentuosa violoncellista, che tradurrà in note le parole-chiave di questo incontro.L’evento è promosso dall’Associazione “Non ho né argento né oro”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La povertà e la carità cambiano il senso delle loro parole

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 agosto 2017

poveroAl povero si offre l’obolo e il buon cristiano, musulmano, buddista o quanto altro, si mette l’anima in pace: ha dato una sua sia pur minima parte del suo ad un volto che resta anonimo e sfocato che gli ha teso una mano, ha chiesto un aiuto. Ora chi chiediamo se tutto ciò che resta un rituale oramai secolare se non millenario, ha un senso o lo abbia avuto mai. Probabilmente no. Noi abbiamo operato una scelta impropria nel guidare la mano verso l’altra mano come per scaricare in qualche modo un senso di colpa che nell’intimo riconosciamo ma che in realtà neghiamo con tutte le nostre forze. Vi è in tutto ciò un rapporto incompreso, una anomalia del sistema. Sappiamo bene che non dovrebbero esservi poveri così come non dovrebbero esservi persone ricche o benestanti. E’ questa e non altra la vera anomalia della nostra società. Abbiamo cercato con tutte le nostre forze e per millenni di stabilire un primato umano che sappia distinguersi per censo e per possesso di beni oltre ogni misura facendone pagare un prezzo iniquo a coloro che sono stati respinti ai margini della società. A costoro possono spettare solo le briciole, ovvero la carità, ovvero quella liberalità che il signore si concede rispetto agli inferiori. Tutto ciò rappresenta la più brutale ed iniqua forma di violenza nei confronti del nostro prossimo e rappresenta la negazione dei valori di fede di cui tutti noi siamo i depositari. E’ tempo che si cambi registro e che la società muti il suo atteggiamento nei confronti di coloro che vivono ai suoi margini senza un tetto dove ripararsi, un lavoro per vivere con minore affanno e si esprima con una solidarietà che non sia la solita ed odiosa carità, un riconoscimento del valore della persona per ciò che è e non per quello che rappresenta. E questo cambiamento noi lo attendiamo soprattutto dalla civiltà e dalla cultura religiosa, perché è un segno tangibile di quel legame che più degli altri sa andare dritto al cuore e sa parlargli con la forza della ragione e del sentimento. (Riccardo Alfonso direttore del centro studi religiosi e filosofici della Fidest)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Lateranense regala 7000 ore di caritá

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 dicembre 2016

lateranense_ingressoIl progetto si chiama “50oreXRoma” ed è stato lanciato dalla Pastorale Universitaria della Pontificia Università Lateranense: gli studenti si sono impegnati a donare 50 ore del proprio tempo a coloro che nella città di Roma vivono in situazioni di disagio, povertà, marginalità; a coloro, dunque, che vivono alle “periferie esistenziali” della capitale d’Italia. Gli studenti che hanno aderito sono 130, per un totale di 7000 ore di servizio. Svolgeranno la loro attività caritativa presso organizzazioni da sempre in primo piano nell’impegno in favore degli ultimi come la Caritas di Roma, la comunità di Sant’Egidio, la comunità Arcobaleno per giovani tossicodipendenti, il Policlinico di Tor Vergata, il Sovrano Ordine di Malta. Altri servizi stanno per essere attivati, compreso quello per i carcerati.
L’iniziativa si ispira al celebre discorso di papa Francesco tenuto alla GMG di Cracovia, lo scorso 30 luglio, con il quale metteva in guardia i giovani dalla tentazione di cedere alla “divano-felicità”: “Un divano che ci aiuti a stare comodi, tranquilli, ben sicuri – diceva papa Francesco – Un divano, come quelli che ci sono adesso, moderni, con massaggi per dormire inclusi, che ci garantiscano ore di tranquillità per trasferirci nel mondo dei videogiochi e passare ore di fronte al computer. Un divano contro ogni tipo di dolore e timore. Un divano che ci faccia stare chiusi in casa senza affaticarci né preoccuparci. La “divano-felicità” è probabilmente la paralisi silenziosa che ci può rovinare di più, che può rovinare di più la gioventù”. Per il direttore della Pastorale Universitaria don Mirko Integlia “il Santo Padre ha spesso messo in guardia l’Università dalla possibilità di divenire un castello di vetro dal quale guarda l’umanità con sguardo distaccato. Con questa semplice iniziativa abbiamo voluto creare un ponte tra l’Università e la gente mettendo gli studenti a contatto con la carne viva di chi soffre”.La Pastorale Lateranense aveva già iniziato a costruire questo “ponte” con il progetto missionario “12xLUI” nato nel 2015, giunto quest’anno alla sua terza edizione, con il quale 40 studenti sono stati inviati nei cinque Continenti per conoscere le diverse situazioni di povertà e marginalità prestando in esse il proprio servizio gratuito e volontario. Questa esperienza è stata raccontata nel libro “Gioventù Salvata”, scritto dalla giornalista Susanna Lemma, pubblicato in questi giorni dalla casa editrice LUP.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Papa Francesco aprirà la “Porta Santa della carità”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 settembre 2015

vaticanoRoma. Avverrà il prossimo 18 dicembre all’Ostello della Caritas diocesana di via Marsala e visiterà la mensa: la novità è stata annunciata ieri, lunedì 14 settembre, dal cardinale vicario Agostino Vallini, nella basilica di San Giovanni in Laterano. Un doppio annuncio, nella sessione conclusiva del Convegno diocesano 2015: la mattina al clero, nel tradizionale incontro di inizio dell’anno pastorale; la sera ai catechisti e agli operatori pastorali.
Il Santo Padre, dopo aver varcato la “Porta Santa della carità” nell’Ostello intitolato a monsignor Luigi Di Liegro, storico fondatore della Caritas di Roma, visiterà la mensa dedicata a san Giovanni Paolo II. La struttura tornerà in funzione nel mese di novembre, proprio alla vigilia del Giubileo della Misericordia, al termine dei lavori di ristrutturazione e ammodernamento che consentiranno di ospitare 180 senza dimora. La struttura di via Marsala, accanto alla stazione Termini, è nata nel 1987.I volontari delle parrocchie romane e di altre diocesi che presteranno servizio all’Ostello e alla mensa lucreranno l’indulgenza plenaria alle condizioni previste dalla Chiesa.«In questi anni – spiegano alla Caritas diocesana – l’Ostello è stato il luogo di incontro più prossimo con la povertà e l’emarginazione, in cui la comunità cristiana ha trovato lo spazio per condividere e socializzare con i fratelli emarginati. Una relazione fatta di piccole cose come la doccia, il cambio della biancheria, il conversare seduti a tavola, che diventa la concretizzazione dell’amore evangelico».
Un’altra Porta Santa, oltre a quelle delle quattro basiliche papali, sarà aperta al santuario del Divino Amore, il santuario mariano caro ai romani. Anche in questo caso l’annuncio è stato dato dal cardinale Vallini nei due incontri di lunedì.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Giornata della carità”

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 marzo 2015

caritasDomenica 22 marzo la Diocesi di Roma promuove la giornata di animazione e preghiera per la carità, in tutte le chiese la colletta a favore delle famiglie cristiane che vivono in Iraq. Seguiranno iniziative per tutta la prossima settimana. Per sensibilizzare alla giornata, la Caritas di Roma ha presentato il rapporto CARITAS IN CIFRE 2014 con un’analisi socio-statistica delle principali attività svolte e delle emergenze a cui la città è chiamata a rispondere con urgenza. «Siamo loro vicini e preghiamo insistentemente perché al più presto si ponga fine all’intollerabile brutalità di cui sono vittime i cristiani in Iraq e in Siria, dove non cessano violenze e sequestri di persona. Vogliamo assicurare a quanti sono coinvolti in queste situazioni che non li dimentichiamo». È l’appello lanciato lo scorso 1° marzo durante l’Angelus da Papa Francesco chiedendo «a tutti, secondo le loro possibilità, di adoperarsi per alleviare le sofferenze di quanti sono nella prova, spesso solo a causa della fede che professano». Per rispondere all’invito del proprio vescovo, la diocesi di Roma dedicherà la colletta di domenica 22 marzo, Giornata della Carità, al sostegno delle famiglie cristiane che vivono in Iraq, nelle proprie case o sfollate nei campi di accoglienza della Caritas e di altre organizzazioni umanitarie. Per seimila di loro la Chiesa di Roma assicurerà una Pasqua di solidarietà, raggiungendole con il dono di una colomba e con gli aiuti che si raccoglieranno nelle parrocchie attraverso la Caritas diocesana. «La carità, soprattutto nel tempo di Quaresima, deve essere al centro della nostra fede», spiega il direttore, monsignor Enrico Feroci. «Come san Paolo invitava la comunità di Corinto a una colletta per i poveri di Gerusalemme – prosegue -, anche la Chiesa di Roma è vicina ai fratelli iracheni e del Medio Oriente, cristiani che ci hanno trasmesso la fede in passato e che con i loro martiri continuano a testimoniarcela ancora oggi. Non possiamo lasciarli soli».La colletta di domenica aprirà una settimana di iniziative che l’ufficio diocesano promuove come tradizione alla fine della Quaresima. Una «Settimana della carità» che quest’anno coincide con le celebrazioni per il 35° anniversario del martirio del vescovo salvadoregno Oscar Romero. Con il tema «La carità più grande è dare la propria vita» saranno due le celebrazioni promosse dal Comitato romano, presieduto dalla Caritas, a ricordo del martire della giustizia e della fede che verrà beatificato il 23 maggio. Domenica 22 marzo, alle ore 9.30, una solenne concelebrazione dell’Eucaristia a Santa Maria in Traspontina (via della Conciliazione 14) presieduta dall’arcivescovo Vincenzo Paglia, presidente del Pontificio Consiglio per la famiglia. Al termine della Messa, animata dalle comunità latinoamericane presenti nella Capitale, i partecipanti si recheranno in marcia verso piazza San Pietro per assistere all’Angelus. Martedì 24, alle ore 19, monsignor Romero sarà ricordato in una veglia ecumenica presso la basilica dei Santi Apostoli (piazza Santi Apostoli 51) a cui parteciperà anche il vescovo Matteo Zuppi, ausiliare per il settore Centro. «Una preghiera commenta monsignor Feroci – in cui ricorderemo anche i tanti martiri dei nostri giorni e quanti, come i cristiani di Iraq e Siria, sono perseguitati e in pericolo per la loro testimonianza di fede».
Le iniziative liturgiche prevedono anche due riti della Via Crucis: venerdì 27 marzo, alle 16 avrà luogo quella con i detenuti dei quattro istituti penitenziari di Rebibbia, animata dal gruppo Volontari in Carcere della Caritas e presieduta da monsignor Feroci. Alle 19 si terrà una seconda Via Crucis nel parco di Villa Glori ai Parioli, organizzata dai residenti delle case famiglia per malati di Aids con le parrocchie della VI prefettura e presieduta dal vescovo Guerino Di Tora, ausiliare per il settore Nord. (foto logo: caritas)

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Profughi: “Giornata della carità”

Posted by fidest press agency su sabato, 9 aprile 2011

Roma celebra il 10 aprile nell’ultima domenica di Quaresima la Giornata della carità  “Un invito alla preghiera ed all’apertura dei cuori, perché in questo momento storico la nostra comunità sappia testimoniare l’amore di Cristo nell’accoglienza ai fratelli stranieri”. Questa la sollecitazione del direttore della Caritas di Roma, monsignor Enrico Feroci.  Alle comunità parrocchiali, agli istituti religiosi, ai movimenti ed alle associazioni, monsignor Enrico Feroci, rivolge un appello affinché “sappiano accogliere i cittadini stranieri che chiedono aiuto, con lo stesso entusiasmo con cui si sono resi disponibili a soccorrere i senza dimora durante i giorni più freddi dell’inverno”. La Caritas, inoltre, nell’ambito delle celebrazioni organizzate per la Settimana della carità, chiama i fedeli a partecipare alla Via Crucis “multietnica”, che si terra venerdì 15 aprile alle ore 20 a Piazza Vittorio, organizzata con le parrocchie del Settore Centro della Diocesi.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo “Emporio della solidarietà”

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 dicembre 2010

Venerdì 17 dicembre, alle ore 14.00, l’inaugurazione della struttura in Via Avolio n. 60, con la partecipazione del sindaco di Roma Capitale, Gianni Alemanno, del vescovo monsignor Paolino Schiavon, del presidente del Municipio XII, Pasquale Calzetta, e del direttore della Caritas, monsignor Enrico Feroci. A tre anni dall’apertura del primo supermercato gratuito per le famiglie in difficoltà presso la “Cittadella della carità Santa Giacinta” (zona Casilina), la Caritas diocesana di Roma in collaborazione con le parrocchie del Settore Sud della Diocesi e con il Municipio XII, promuove l’apertura di un nuovo punto di distribuzione presso via Avolio n. 60 (zona Spinaceto).
Il nuovo Emporio della solidarietà è un vero e proprio supermercato di medie dimensioni (circa 200 metri quadrati) con carrelli, scaffali e insegne. Si tratta di un intervento sociale rivolto prevalentemente alle famiglie che vivono brevi periodi di difficoltà e che, nel massimo rispetto della riservatezza e della dignità, permette loro di poter scegliere i prodotti più adatti alle esigenze familiari. All’interno della struttura, oltre che il punto di distribuzione, è attivo anche un Centro di Ascolto per promuovere percorsi di accompagnamento delle stesse famiglie.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

“Educati alla carità nella verità”

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 novembre 2010

Roma 13 novembre, ore 9.00 – 17.00 Università Lateranense (Piazza San Giovanni in Laterano, 4) “Educati alla carità nella verità” è il titolo del Convegno diocesano della carità.  Il Convegno, promosso dalla Caritas diocesana di Roma, vuole essere un’occasione di riflessione sulla testimonianza di carità come realtà imprescindibile e centrale per la fede del cristiano, continuazione dell’amore di Dio per il mondo. Il convegno avrà inizio con l’introduzione ed i saluti del Cardinale Vicario, S. Em. Agostino Vallini, e del direttore della Caritas, monsignor Enrico Feroci.  L’incontro proseguirà successivamente con due sessioni: una mattutina dal titolo “I luoghi della nostra speranza” con gli interventi del giornalista Gianni Gennari che presenterà la video-relazione “Comprendere i segni dei tempi. Istantanee dal mondo”, del padre gesuita Francesco Occhetta con la relazione “Perché vivere la carità nella comunità?”, e del monaco della Comunità di Bose Goffredo Boselli “Celebrare l’Eucarestia nella carità”. Il pomeriggio, a partire dalle 15.30, si svolgerà la seconda sessione “I territori delle nostre sfide” che avrà luogo con tre laboratori tematici concomitanti: “Crisi economica e nuovi modelli di sviluppo” tenuto da Leonardo Becchetti, economista dell’Università di Tor Vergata; “Una comunità attenta ai giovani: modelli di riferimento e prospettive educative” con Giuliano Vettorato, della Pontificia Università Salesiana; “L’immigrazione: il limite della paura e la sfida dell’accoglienza”, del sociologo Maurizio Ambrosini dell’Università di Milano.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mario Mantovani: Carità, verità e buongoverno

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 ottobre 2010

Roma 20 ottobre p. v. ore 17,00 Chiesa di S. Marta Piazza del Collegio Romano –  presentazione del libro del Senatore Mario Mantovani  Il Magistero di Benedetto XVI e l’azione del governo Berlusconi Cantagalli, 2010 208 pagine – 15,50 euro Con l’Encilica Caritas in Veritate, Papa Benedetto XVI ha voluto indicare ai governanti la direzione verso cui guardare per dare forma ad un’azione efficace in grado di risollevare l’economia mondiale. Una buona politica di governo deve sapere garantire la pace sociale e il benessere dei suoi cittadini, mettendo al centro del suo impegno la persona e le sue esigenze.  A distanza di due anni, il senatore Mario Mantovani in questo libro mette in luce il filo rosso che lega l’attività del governo di Silvio Berlusconi alle parole del Papa. I valori cristiani testimoniati dal Pontefice sono sempre presenti nell’azione del governo, che in questi anni ha promosso una politica di responsabilità sociale volta a proteggere i soggetti più fragili e valorizzare una maggiore professionalità in ambito lavorativo. In comunione di intenti con la Caritas in Veritate, il governo Berlusconi ha attuato molti interventi mirati a sostegno dei giovani, delle famiglie, delle imprese e dei lavoratori, per superare la crisi economica e restituire fiducia al paese, permettendo così all’Italia di ripartire con nuovo slancio verso un futuro di opportunità.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Carità e diritto

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 agosto 2010

Chi si proponesse di tracciare un profilo storico dell’incidenza del precetto della carità nella storia dell’esperienza giuridica della Chiesa potrebbe adottare molteplici punti di osservazione. Assumere l’idea di carità come categoria interpretativa per uno studio delle istituzioni e delle dottrine giuridiche della Chiesa significherebbe intraprendere un percorso di indagine confacente alla “forma” ad esse impressa per divina istituzione, e idoneo a condurre a risultati talvolta anche storiograficamente inediti. La dimensione della carità permea la vita della Chiesa sin dalla sua nascita. Dal punto di vista del giurista sarebbe possibile seguirne la storia – o le storie – secondo le diverse ramificazioni in cui si articola l’esperienza giuridica ecclesiale. Attraverso le “lenti” della carità, per esempio, si potrebbe guardare alle problematiche del potere, che è geneticamente ordinato al servizio; alla peculiare posizione del vescovo di Roma nel corpo della Chiesa universale; alla cooperazione dei vescovi nella sollicitudo pro universa Ecclesia. Si pensi, nella stessa prospettiva, a come la dimensione della carità si ricolleghi indissolubilmente col tema della giustizia: a quali sviluppi canonici abbiano dato luogo il precetto di Cristo che le controversie tra “fratelli” siano primariamente risolte nello spirito di carità (Mt. 18.15-17), e il precetto paolino dato alla comunità di Corinto nel quale si intravedono le radici della episcopalis audientia (I Cor. 6.1-11). Si pensi, inoltre, a come la dimensione della carità pervada il campo della giustizia penale, secondo una concezione “medicinale” della pena diretta a correggere ed emendare il reo in vista della sua salvezza; e, in connessione, alla dialettica tra rigore e misericordia che si traduce in strumenti giuridici come la dispensa, la tolleranza o la dissimulazione, dei quali all’autorità ecclesiastica si impone una prudente utilizzazione guidata dalla carità. E ancora, attraverso la “lente” della carità assumono i giusti contorni la storia del patrimonio ecclesiastico e della sua utilizzazione per il servizio della Chiesa e il sostegno delle persone bisognose; la vicenda delle istituzioni che hanno dato al precetto dell’amore per il prossimo una struttura visibile attraverso la diretta partecipazione dei fedeli al servizio della carità (ospedali, confraternite, etc.); la particolare protezione tradizionalmente riservata alle miserabiles personae (poveri, vedove, orfani, etc.). B) L’itinerario dell’indagine Si tratta – per tacer di altri – di aspetti di concreta e quotidiana vita ecclesiale nei quali erano immersi gli uomini che, tra i decenni conclusivi del secolo XI e i primi del seguente, furono protagonisti nell’opera di rinnovamento della scienza del diritto. La nascente scienza giuridica, che muoveva i primi passi emergendo dal mondo delle arti liberali, poteva giovarsi non solo di questo tesoro di esperienza. Di riflessioni sulla carità era intriso il pensiero dei Padri della Chiesa; pensiero che, tramandato per estratti e frammenti dai sentenziari patristici e dalle stesse collezioni canoniche, costituiva una componente essenziale del patrimonio di auctoritates con le quali i canonisti costruivano la loro scienza. Una trama teologico-metafisica è sottesa al nascente pensiero giuridico. Sulla dimensione dottrinale delle problematiche della carità, alla quale ho appena accennato, intendo soffermare la mia attenzione. Proverò anzitutto a mostrare come, nell’intreccio tra pensiero teologico e pensiero giuridico, il precetto della carità assuma un ruolo centrale – sia sotto il profilo dell’interpretazione che sotto quello dell’applicazione del diritto – nel processo di edificazione scientifica del sistema giuridico della Chiesa che si svolge a partire dalla fine del secolo XI. In secondo luogo tenterò di mettere in evidenza come tale centralità rifletta un comune modo di concepire il diritto e la giustizia che i canonisti condividono con i civilisti: come, in altri termini, essa rappresenti l’emersione, sul piano della scientia iuris, di un valore fondante della civiltà giuridica della cristianità medievale. (Prof. Orazio Condorelli)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il contagio dell’acqua

Posted by fidest press agency su martedì, 29 giugno 2010

Roma 1 luglio 2010, alle ore 18.00, presso la libreria Odradek (Via dei Banchi vecchi, 57 – zona Corso Vittorio Emanuele) presentazione del volume Il contagio dell’acqua (Passigli editori, 2009) di Laura Canciani. Dibattito e letture di Luca Morricone, Roberto Raieli, Francesco Lioce, Marzia Spinelli e Antonietta Tiberia. Interverrà l’autrice.  Dalla prefazione di Enrico Castelli Gattinara: «La ‘coltellata di carità’ delle poesie di Laura Canciani qui raccolte non cela la violenza che ogni parlare esercita su chi ascolta, ma cerca di addolcirla in un dialogo alla pari, umile, dove l’umanità traspare con dolcezza nei versi il cui ritmo cerca di essere lieve per attenuare un po’ la pena in cui inevitabilmente siamo. ‘Voglio parlare il linguaggio degli uomini/non quello della letteratura’, ripete, perchè solo quel linguaggio può permettere di sentire piangere il vento, di avere fame di alberi, di cogliere spiragli di gioia e di avere paura di camminare sopra una stella».

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Emporio della carità

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 novembre 2009

Roma 6 novembre, alle ore 14.30, il presidente della Provincia di Roma Nicola Zingaretti, visiterà l’Emporio della carità della Caritas diocesana di Roma in Via Casilina vecchia n. 19 (zona Porta Maggiore). Durante la visita verrà presentata la quinta edizione della Raccolta alimentare a favore dell’Emporio organizzata dalla Caritas in collaborazione con Sma e la Provincia di Roma. Interverranno alla presentazione, oltre al presidente Zingaretti, l’assessore alle Politiche sociali della Provincia, Claudio Cecchini, la responsabile Risorse umane Lazio della Sma, dr.ssa Daniela Vadrucci, il direttore della Caritas diocesana, mons. Enrico Feroci. La quinta edizione della raccolta alimentare a favore dell’Emporio della carità si svolgerà sabato 7 novembre nei punti vendita di Sma presenti nella Capitale. In 55 esercizi Sma, PuntoSma, SIMPLYSma, CityperSma di Roma sarà possibile devolvere parte della spesa alle famiglie in difficoltà assistite dalla Caritas. I volontari della Caritas, presenti nei punti di raccolta, illustreranno l’iniziativa ai clienti di Sma distribuendo materiale informativo e sacchetti dove inserire le donazioni. I beni richiesti sono i generi alimentari di facile conservazione e stoccaggio (pasta, riso, olio, caffè, orzo e scatolame), prodotti per l’infanzia (pannolini, pappe e omogeneizzati) e prodotti per l’igiene. L’Emporio della carità è un vero e proprio supermercato di medie dimensioni con carrelli, scaffali e insegne a cui possono accedere gratuitamente persone indigenti assistite dalla Caritas e dai servizi sociali. Attualmente, sono oltre mille le famiglie che ogni mese si servono dell’Emporio per reperire alimenti e prodotti di prima necessità. L’elenco dei punti SMA che aderiscono all’iniziativa e materiale informativo della raccolta sono disponibili nel sito http://www.caritasroma.it

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il vangelo nelle opere di carità

Posted by fidest press agency su sabato, 10 ottobre 2009

Santa Maria degli Angeli (PG), 12-15 ottobre 2009 Casa di Accoglienza Francescana “Domus Pacis” Piazza Porziuncola,1 per valutare e rilanciare la qualità delle loro opere di carità e attività sociali  Con questo obiettivo circa 350 religiose, religiosi e laici, in rappresentanza di oltre 600 centri operativi di aiuto sociale gestiti da Congregazioni e Istituti religiosi di tutta Italia, si incontreranno per   approfondire quattro aspetti: Teologico perché vuole aiutare i religiosi a passare dalle opere della “legge” alle opere della “fede”, verificando quale annunzio del Vangelo c’è nelle loro opere e attività sociali. Storico perché mira a valutare l’incidenza effettiva delle opere sociali dei Religiosi sulla società italiana dall’800 ad oggi. Comunionale perché “insieme” e “in rete” è “la strada” del futuro dei Religiosi in Italia.  Profetico perché si propone di far emergere nuovi e profetici stili di vita e di missione, accanto a studi di fattibilità, soluzioni pratiche da offrire agli istituti religiosi. Aspetti impegnativi, ma indispensabili per una carità creativa, quanto mai necessaria in questo periodo che ha visto gravi ripercussioni della crisi in atto sulla realtà socio-economica del nostro Paese e sulla vita di migliaia di famiglie.  La Conferenza è  solo la prima tappa di un cammino che si propone di avviare una proficua collaborazione fra religiose/religiosi e le sfide che si delineano in Italia nelle opere di carità e di impegno sociale.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il vangelo nelle opere di carità

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 ottobre 2009

Santa Maria degli Angeli (PG), dal 12 al 15 ottobre 2009 presso la Casa di Accoglienza Francescana “Domus Pacis” Piazza Porziuncola,1.  Religiose – religiosi e laici di varie Congregazioni ed Istituti da tutta Italia si incontrano per valutare e rilanciare la qualità delle loro opere di carità e attività sociali  Con questo obiettivo circa 350 religiose, religiosi e laici, in rappresentanza di oltre 600 centri operativi di aiuto sociale gestiti da Congregazioni e Istituti religiosi di tutta Italia, si troveranno a  La Conferenza organizzata da: CISM – Conferenza Italiana Superiori Maggiori, USMI – Unione Superiore Maggiori d’Italia, FIRAS – Federazione Italiana Religiosi per l’Assistenza Sociale, si prefigge di approfondire quattro aspetti:  Teologico perché vuole aiutare i religiosi a passare dalle opere della “legge” alle opere della “fede”, verificando quale annunzio del Vangelo c’è nelle loro opere e attività sociali.  Storico perché mira a valutare l’incidenza effettiva delle opere sociali dei Religiosi sulla società italiana dall’800 ad oggi. Comunionale perché “insieme” e “in rete” è “la strada” del futuro dei Religiosi in Italia.  Profetico perché si propone di far emergere nuovi e profetici stili di vita e di missione, accanto a studi di fattibilità, soluzioni pratiche da offrire agli istituti religiosi. Aspetti impegnativi, ma indispensabili per una carità creativa, quanto mai necessaria in questo periodo che ha visto gravi ripercussioni della crisi in atto sulla realtà socio-economica del nostro Paese e sulla vita di migliaia di famiglie.  La Conferenza è  solo la prima tappa di un cammino che si propone di avviare una proficua collaborazione fra religiose/religiosi e le sfide che si delineano in Italia nelle opere di carità e di impegno sociale.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Don Carlo Gnocchi Imprenditore della carità

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2009

Parmeggiani Roberto Edizioni San Paolo248 pagine – formato 14×21,5ISBN 9788821565977 Euro 13,00 La vita del fondatore degli istituti e dei centri di assistenza per i bambini orfani e mutilati dalla guerra narrata attraverso il racconto delle persone che gli sono state vicine e che hanno ricevuto il suo aiuto. La testimonianza degli alpini, con i quali aveva condiviso da cappellano militare gli orrori della Campagna di Russia; l’intervista a Silvio Colagrande, che alla morte del beato ricevette in dono la cornea di don Gnocchi che gli permise di ritornare a vedere; la storia di Sperandio Aldeni, il miracolato che, attraversato da una scossa di corrente da 15.000 volt, invocò Carlo Gnocchi ed ebbe salva la vita. Completano l’opera alcune schede: la causa di beatificazione, la Fondazione Don Carlo Gnocchi oggi e una bibliografia.
Roberto Parmeggiani è nato a Milano quarantanove anni fa. Sposato, padre di tre figli, è laureato in Giurisprudenza all’Università Cattolica. Giornalista professionista dal 1988, ha lavorato per tre anni al quotidiano «Avvenire» e dal 1990 a «Famiglia Cristiana», dove è caporedattore. Ha all’attivo un altro libro dedicato a Don Gnocchi: Ho conosciuto don Gnocchi. I testimoni raccontano, Ancora, 2000.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La povertà e la carità cambiano il senso delle loro parole

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 settembre 2009

Al povero si offre l’obolo e il buon cristiano, musulmano, buddista o quanto altro, si mette l’anima in pace: ha dato una sua sia pur minima parte del suo ad un volto che resta anonimo e sfocato che gli ha teso una mano, ha chiesto un aiuto. Ora chi chiediamo se tutto ciò che resta un rituale oramai secolare se non millenario, ha un senso o lo abbia avuto mai. Probabilmente no. Noi abbiamo operato una scelta impropria nel guidare la mano verso l’altra mano come per scaricare in qualche modo un senso di colpa che nell’intimo riconosciamo ma che in realtà neghiamo con tutte le nostre forze. Vi è in tutto ciò un rapporto incompreso, una anomalia del sistema. Sappiamo bene che non dovrebbero esservi poveri così come non dovrebbero esservi persone ricche o benestanti. E’ questa e non altra la vera anomalia della nostra società. Abbiamo cercato con tutte le nostre forze e per millenni di stabilire un primato umano che sappia distinguersi per censo e per possesso di beni oltre ogni misura facendone pagare un prezzo iniquo a coloro che sono stati respinti ai margini della società. A costoro possono spettare solo le briciole, ovvero la carità, ovvero quella liberalità che il signore si concede rispetto agli inferiori. Tutto ciò rappresenta la più brutale ed iniqua forma di violenza nei confronti del nostro prossimo e rappresenta la negazione dei valori di fede di cui tutti noi siamo i depositari. E’ tempo che si cambi registro e che la società muti il suo atteggiamento nei confronti di coloro che vivono ai suoi margini senza un tetto dove ripararsi, un lavoro per vivere con minore affanno e si esprima con una solidarietà che non sia la solita ed odiosa carità, un riconoscimento del valore della persona per ciò che è e non per quello che rappresenta. E questo cambiamento noi lo attendiamo soprattutto dalla civiltà e dalla cultura religiosa, perché è un segno tangibile di quel legame che più degli altri sa andare dritto al cuore e sa parlargli con la forza della ragione e del sentimento.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Età pensionabile per le donne

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 luglio 2009

Dichiarazione dell’On. Elisabetta RAMPI (PD) “Nel decreto anti-crisi in discussione alla Camera, come preannunciato, è stata inserita la proposta di innalzamento a 65 dell’età pensionabile per le donne della pubblica amministrazione. Sono fermamente contraria sia per una questione di metodo sia per il merito della questione.  Innanzitutto non si deve pensare di fare cassa sulle donne! Se occorre aprire una discussione lo si deve fare nell’ambito di una complessiva riforma del sistema, non aprioristicamente, nella piena consapevolezza che adeguarci all’Europa significa conseguirne gli obiettivi in materia di occupazione, welfare, parità sostanziale, mentre l’Italia è ancora lontanissima dal raggiungimento degli obiettivi di Lisbona…e il Governo non sembra preoccuparsene un granché…  Ancora una volta si vuole intendere la parità in senso punitivo, così  a pagarne le conseguenze saranno le donne, alle quali oggi si chiede di rinunciare a quel piccolo risarcimento riconosciuto per il lavoro di cura svolto ogni giorno, e che tanto ha fatto e fa risparmiare allo Stato!  Inoltre, occorre rilevare che in tempi di crisi la vita è  più difficile per tutti e arrivare a fine mese è spesso un’impresa. Andarsene in pensione sta diventando un miraggio anche per chi ne ha maturato i requisiti e tutte le condizioni previste dalle norme attualmente in vigore…Allora mi domando se è proprio il caso di avanzare questa proposta nell’ambito del decreto anti-crisi, o se non sarebbe meglio muoversi con la cautela ed il rispetto necessari, soprattutto quando si toccano argomenti così sensibili.  Oggi si comincia con le lavoratrici statali, domani si colpiranno anche le donne degli altri settori.  Penso che a fronte di questa ennesima provocazione occorra innanzitutto coinvolgere tutti gli attori sociali e creare nel Paese, a partire dai posti di lavoro, una serrata discussione che coinvolga tutte le donne per arginare l’ingratitudine di chi non conosce la fatica femminile”.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le celebrazioni della Settimana Santa in Cattedrale

Posted by fidest press agency su sabato, 4 aprile 2009

Palermo. Con la domenica delle Palme, hanno inizio le celebrazioni liturgiche della Settimana Santa che culmineranno con il Triduo pasquale che trova il suo fulcro nella Veglia Pasquale e nella Domenica della Risurrezione. “Con la partecipazione ai riti della Settimana santa a partire dalla Domenica delle Palme – afferma mons. Paolo Romeo – e poi nella Solenne Messa Crismale e nel Triduo della Passione, Morte e Risurrezione del Signore Gesù, la liturgia ci farà vivere e gustare il grande amore che Dio ha nutrito per noi, mandando il suo Figlio e donandolo perché noi avessimo la Vita. Per questo a partire dalle celebrazioni e dalle devozioni che vivremo dobbiamo essere interpellati a rivedere la nostra esistenza, ma soprattutto dobbiamo rendere concreta e sollecita la carità ai fratelli. Sarà il segno più eloquente delle nostre rinunce materiali e servirà per condividere le esigenze di quanti sono nel bisogno e per venire incontro alle loro inquietudini. Solo con l’autentico desiderio di superare le contraddizioni del peccato potremo celebrare la Pasqua in novità di vita, aprendoci alla Luce del mattino della Risurrezione e scoprendo accanto a noi il Dio vivente che non cessa di accompagnarci e sostenerci, guidandoci alla gioia piena e alla felicità più profonda. Ed è questo, ad un tempo, il mio augurio e la mia preghiera che si estende a tutti, specie agli emarginati e ai sofferenti, alle famiglie in difficoltà e a quanti vivono precarietà e affanni. Nel volto del Risorto che ancora si riproporrà ai cuori dei credenti ciascuno di noi possa riscoprire sempre il dono di Dio e trovare ogni giorno la forza di testimoniarlo e trasmetterlo alle nuove generazioni, come Dio della speranza, della pace e della vita”. Qui di seguito il programma completo delle celebrazioni che si svolgeranno in Cattedrale e che saranno presiedute dall’Arcivescovo. 5 Aprile 2009 – Domenica delle Palme ore 10.30 – Benedizione delle Palme; ore 11 – Solenne Pontificale; 6 Aprile 2009 – Lunedì Santo ore 11 Cattedrale – Celebrazione per le Forze Armate (Esercito, Marina, Aviazione, Carabinieri, Polizia di Stato, Polizia Municipale, Polizia Penitenziaria, Guardia di Finanza), in preparazione alla Santa Pasqua. Alla liturgia saranno presenti, tra gli altri mons. mons. Salvatore Grimaldi, cappellano Militare regionale. La celebrazione sarà animata dalla Corale Polifonica San Sebastiano della Polizia Municipale diretta dalla maestra Serafina Sandovalli. 9 Aprile 2009 – Giovedì Santo ore 9.30 – Messa Crismale con la partecipazione di tutti i sacerdoti diocesani e religiosi dell’Arcidiocesi; Triduo Pasquale – Giovedì santoore 18 – Santa Messa nella “Cena del Signore” e lavanda dei piedi; ore 22 – Adorazione Eucaristica animata dal Seminario Arcivescovile; 10 Aprile 2009 – Venerdì Santo ore 7.30 – Ufficio delle Letture e Lodi; ore 18 – Liturgia della Passione del Signore; 11 Aprile 2009 – Sabato Santo ore 7.30 – Ufficio delle Letture e Lodi; ore 22.30 – Solenne Veglia Pasquale e amministrazione dei sacramenti dell’Iniziazione cristiana (Battesimo, Confermazione e Comunione) a 7 catecumeni adulti; 12 Aprile 2009 – Pasqua di Risurrezione ore 11 – Solenne Pontificale e concessione dell’indulgenza plenaria.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Settimana della carità”

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 marzo 2009

Roma 29 marzo, ultima del periodo di Quaresima, inizia per la Diocesi di Roma la “Settimana della carità” con celebrazioni, manifestazioni e iniziative di solidarietà in preparazione della Pasqua L’ultima settimana di Quaresima è per la Chiesa di Roma occasione di riflessione e di approfondimento sui temi legati alla carità ed alla solidarietà. La Caritas diocesana di Roma propone per l’occasione alcuni appuntamenti – incontri, manifestazioni e liturgie – per aiutare la città a prepararsi alla Pasqua accanto a chi soffre ed è emarginato. Domenica 29 marzo in tutte le parrocchie di Roma si terrà una colletta a favore della CITTADELLA DELLA SOLIDARIETA’ della Caritas diocesana di Roma, la struttura di Ponte Casilino che ospita la Comunità alloggio “Santa Giacinta” per senza dimora anziani, l’Emporio della carità per l’assistenza alle famiglie in difficoltà e l’Ambulatorio medico ed odontoiatrico per indigenti. Mercoledì 1 aprile, alle ore 16.00, si terrà presso l’Aula Magna della Pontificia Università Lateranense il convegno “Paolo e le frontiere della carità” organizzato dalla Caritas diocesana di Roma e dall’ISSR “Ecclesia Mater”,.  “La carità di Paolo, come la sua fede e la sua speranza, non teme le frontiere, che l’Apostolo delle genti non si stanca di percorrere ed attraversare. In tempi nei quali, mentre si tenta di abbattere i confini geografici, si elevano muri culturali, la lezione paolina risulta quanto mai attuale non solo per i credenti in Cristo, ma per la stessa cultura del nostro villaggio globale”. Di questo si discuterà con un approfondimento biblico (prof. Antonio Pitta), storico (prof. Andrea Riccardi), teologico (prof. Giuseppe Lorizio) e pastorale-caritativo (mons. Guerino Di Tora).  L’incontro verrà introdotto da S. E. Mons. Luigi Moretti, vicegerente della Diocesi di Roma e concluso da S. E. Mons. Rino Fisichella, Rettore dell’Università lateranense. Venerdì 3 aprile, alle ore 16.30, S. Em. Agostino Vallini, Cardinale Vicario della Diocesi di Roma, celebrerà una Via Crucis con i detenuti dei quattro Istituti Penitenziari di Rebibbia. Alla Via Crucis, alla quale parteciperanno anche il personale carcerario ed i volontari che operano all’interno degli istituti, assisteranno alcuni rappresentati delle comunità parrocchiali

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“La carità in Paolo”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 marzo 2009

Roma 1 aprile 2009, ore 16.00 Pontificia Università Lateranense Aula Magna Convegno “Paolo e le frontiere della carità” ad iniziativa della Caritas diocesana di Roma. Programma: Saluto di S.E. Mons. Luigi Moretti, Vicegerente Mons. Antonio Pitta “La carità in Paolo” Prof. Andrea Riccardi “Paolo. Uomo dell’incontro” Mons. Giuseppe Lorizio “La fede nomade dell’apostolo Paolo” Mons. Guerino Di Tora “Le frontiere della carità oggi” Conclusioni di S. E. Mons. Rino Fisichella, Magnifico Rettore Università Lateranense Modera: don Antonio Sabetta, vicepreside ISSR “Ecclesia Mater

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »