Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘caritas’

AmeriHealth Caritas Louisiana and Governing Present Putting the Community Back in Healthcare

Posted by fidest press agency su domenica, 21 aprile 2019

AmeriHealth Caritas Louisiana, a Healthy Louisiana Medicaid managed care organization and part of the AmeriHealth Caritas Family of Companies, and Governing, the nation’s leading media platform covering politics, policy and management for state and local government leaders, have collaborated to release Putting the Community Back in Healthcare, a roadmap for improving communication and engagement in support of local communities. The paper is available for download from Governing.com.In 2018, AmeriHealth Caritas Louisiana hosted two roundtables in collaboration with Governing at the plan’s Shreveport and New Orleans Community Wellness Centers to explore the issues of communication and coordination among stakeholders in delivering effective community health. This paper highlights some of the important conversations that took place at the roundtables and spotlights examples of success that emerged from the events themselves, as well as from follow-up conversations with experts throughout the country.
“Because we know that overall well-being means more than just physical healthcare, AmeriHealth Caritas Louisiana has built a coalition of community partners throughout the state to help ensure we deliver meaningful and impactful services,” said AmeriHealth Caritas Louisiana Market President Kyle Viator. “It takes a whole-body, member-centered approach and all of us working together to innovate and identify resources. A community focus is critical to finding answers that may lead to better solutions that ultimately contribute to improved health and well-being.”“It’s becoming increasingly clear that to be effective, healthcare needs to move far beyond merely treating disease,” said Publisher and Governing Institute Director Mark Funkhouser. “It needs to be focused on the whole person and placed in the context of the whole community and the entirety of the individual’s place within the community. That’s why we at the Governing Institute were grateful for the opportunity to work with AmeriHealth Caritas Louisiana – one of the very first managed care organizations to develop an integrated model of care ­ in developing this white paper aimed at helping others put the community back in healthcare.”

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Volontariato alla Caritas di Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 22 gennaio 2019

Al via le iscrizioni per la nuova edizione del «Corso base di formazione al volontariato»: dieci incontri dal 18 febbraio al 12 aprile. Il corso è gratuito. Sono aperte le iscrizioni al Corso base di formazione al volontariato promosso dalla Caritas di Roma. Il corso, dieci incontri strutturati in moduli base e in approfondimenti, inizierà il 18 febbraio per concludersi il 12 aprile. La formazione è indirizzata non solo a quanti desiderano impegnarsi nei centri Caritas, ma anche a coloro interessati ad approfondire le tematiche e gli aspetti del volontariato.Gli incontri, che comprendono sia aspetti teorici – teologia e pastorale della carità, dinamiche di lavoro di rete, conoscenza dei servizi sociali – che esperienze di tirocinio, saranno tenuti da operatori Caritas insieme ad esperti del mondo del volontariato e dei servizi sociali pubblici e privati, e si svolgeranno in orari diversi e sedi dislocate in tutta la città per favorire il più possibile la partecipazione.
Chi lo desidera, al termine del corso, potrà operare come volontario nelle 51 opere-segno della Caritas a livello diocesano in attività a favore dei senza dimora, dell’integrazione dei cittadini immigrati, nella promozione della solidarietà al fianco dei giovani in difficoltà, delle famiglie, dei detenuti e dei malati di Aids.Per iscrizioni – fino al 15 febbraio – rivolgersi all’Area Educazione al Volontariato della Caritas diocesana di Roma, telefono 06.88815150, dal lunedì al venerdì ore 9-16. Il programma completo del corso è disponibile nel sito http://www.caritasroma.it

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Povertà a Roma: Un punto di vista

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 gennaio 2019

Roma Martedì 15 gennaio, alle ore 11.30, presso la Cittadella della carità (via Casilina vecchia, 19 – Metro C “Lodi”), la Caritas di Roma presenterà la nuova edizione del Rapporto “La povertà a Roma: un punto di vista”.La pubblicazione, 180 pagine ricche di dati e infografiche, riporta un quadro generale della situazione socio-economica della Capitale e quattro ambiti di approfondimento su immigrazione, anziani e solitudine, salute mentale e dipendenze. Non manca anche un report sull’attività dei 145 centri di ascolto promossi dalle parrocchie romane.Alla presentazione interverranno: don Benoni Ambarus, direttore della Caritas di Roma; Elisa Manna, curatrice del Rapporto. Gli approfondimenti verranno illustrati da alcuni degli autori: Salvatore Geraci, responsabile dell’Area sanitaria; Roberta Molina, responsabile dell’Area ascolto e accoglienza; Massimo Pasquo, responsabile dell’Area promozione umana.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

High-Level Dialogue on Diagnosis and Treatment of Paediatric HIV

Posted by fidest press agency su martedì, 11 dicembre 2018

Cardinal Peter Turkson, Prefect of the Dicastery for the Promotion of Integral Human Development, will convene a dialogue on Diagnosis and Treatment of Paediatric HIV at the Pontifical Academy of Sciences in the Vatican on 6-7 December 2018. He will address CEOs of pharmaceutical and diagnostic companies as part of the Holy See’s drive to assure optimal drugs formulations and testing tools for infants, children and adolescents living with HIV.
Building on consultations in April and May 2016 and November 2017, the meeting, fully titled High-Level Dialogue to Assess Progress on and Intensify Commitment to Scaling Up Diagnosis and Treatment of Paediatric HIV, will be organised by the co-chairs of the AIDS Free Working Group of the Start Free, Stay Free and AIDS Free Framework, PEPFAR, UNAIDS, in collaboration with partners of the AIDS Free Working Group, including Caritas Internationalis and the World Council of Churches-Ecumenical Advocacy Alliance.As well as leaders of major diagnostic and pharmaceutical companies, multilateral organisations, governments, regulators, faith-based and other organizations directly engaged in services to children living with HIV, and other key stakeholders, will participate in the consultation.The main aim of the meeting is to address bottlenecks that limit access to Early Infant Diagnostic products and programs and to scale up strategies that can help quickly identify HIV-exposed children and link them to testing and treatment services. In addition, the Dialogue will be an opportunity to assess progress on achieving the commitments made by participants in 2017.As the global community continues to make significant progress on scaling up access to adult HIV and AIDS testing and treatment services, more than 120,000 children continue to die each year from AIDS-related causes, and over 13,000 children are newly infected each month.
Participants in the Dialogue will agree to a plan of action to introduce and scale-up optimized diagnostics and case-finding strategies for HIV. Also, to intensify commitments in key challenging areas, including formulations development, and regulatory approval of optimal formulations and diagnostic products.Caritas Internationalis has taken strong responsibilities and commitments over mobilizing our network. We work with communities to help build treatment literacy and expand access to antitretroviral drugs among children. We also raise awareness in global fora about the unmet diagnostic and treatment needs of children with HIV.
Caritas members confirmed recently the need to continue to work at a global and national level for the wellbeing of children living with HIV. At the Dialogue, we will reaffirm our commitment and pledge to expand our efforts to help diagnose and treat those children.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Austrian decision not to sign migration framework ‘harmful’ says Caritas

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 novembre 2018

Caritas Internationalis says the Austrian decision to pull out of the UN Global Compact on safe, orderly and regular migration risks destabilizing international efforts at providing coordination in protecting the lives of migrants and refugees. It comes after the USA and Hungary pulled out. The Global Compact on Migration offers a framework to governments to improve their response to the mass movements of people and to reduce the suffering of millions. It is due to be signed at the Intergovernmental Conference in Morocco on the 10 and 11 of December.It’s a legally non-binding agreement, that respects the sovereignty of states to manage their borders and acknowledges that migration is a global phenomenon that cannot be handled by a single state alone.“The Global Compact on Migration represents the policies needed to welcome, protect and integrate migrants,” says Michel Roy, Secretary General of Caritas Internationalis. “It is a sign of hope that the international community recognizes human mobility as a feature of our times and wants to make it positive for migrants, countries of origin and countries of destination.“Caritas witnesses every day the suffering, exploitation and exclusion of migrants. The migration compact strikes a fine balance between upholding their rights and the right of every country to protect its borders.”Caritas organisations work with and for migrants and builds bridges with the receiving societies in order to support a fair integration which takes into account the needs of migrants as well as the needs of receiving societies. (Patrick Nicholson – Director of Communications)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Assemblea della Caritas diocesana romana

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 ottobre 2018

Roma Sabato 20 ottobre alle 9.30 nell’Aula Magna della Pontificia Università Lateranense (piazza San Giovanni in Laterano, 4) si svolgerà l’assemblea di inizio anno della Caritas diocesana di Roma con la presentazione del programma pastorale 2018-2019 dal titolo “Questo povero grida e il Signore lo ascolta”. L’incontro si aprirà con la preghiera guidata dal direttore della Caritas don Benoni Ambarus. Seguiranno gli interventi del vescovo Gianpiero Palmieri, ausiliare per il settore Est, e di don Paolo Asolan, docente alla Pontificia Università Lateranense. I due relatori illustreranno il programma pastorale della diocesi di Roma soffermandosi in particolare su tre passaggi: il primo fino a Natale, imperniato sul “fare memoria”; il secondo nel periodo tra gennaio a Pasqua, che sarà dedicato alla “riconciliazione”; il terzo, da Pasqua a Pentecoste, sull’ascolto del “grido della città” e sulla missione.Don Benoni Ambarus illustrerà invece le iniziative che la Caritas propone alle comunità parrocchiali, alle associazioni e ai movimenti ecclesiali nell’ambito del cammino diocesano: le esperienze di “prossimità territoriale” tra le parrocchie e i centri di carità presenti nel quartiere; la conoscenza delle “solitudini domestiche” soprattutto nel caso degli anziani e il coinvolgimento dei volontari; le iniziative di accoglienza dei rifugiati con il progetto “Pro-Tetto”; un’indagine conoscitiva sul mondo giovanile realizzata insieme alle parrocchie e alle associazioni. Durante l’incontro interverranno anche i cinque incaricati per la carità nei settori pastorali della diocesi. Le conclusioni saranno affidate al cardinale Angelo De Donatis, vicario del Santo Padre per la diocesi di Roma.
“Questo povero grida e il Signore lo ascolta” (Sal 34,7) è la riflessione che Papa Francesco ha indicato per la seconda Giornata mondiale dei poveri che si celebrerà il prossimo 18 novembre. Un invito che la Caritas ha scelto come tema dell’anno. Il nostro vescovo ci chiede un’attenzione spirituale verso i poveri; non delle opere di carità o collette, bensì un nuovo approccio delle comunità affinché i poveri siano persone da cui imparare e da prendere a testimonianza. Essi sono i testimoni privilegiati, coloro che più di ogni altro ci aiutano a riconoscere la presenza di Dio e a dare testimonianza della sua vicinanza insegnandoci che anche nel buio della notte non fa mancare il calore del suo amore e della sua consolazione». Così, don Ambarus, introduce il percorso del nuovo anno della Caritas.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Volontariato in Caritas, aperte le iscrizioni

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 settembre 2018

La Caritas di Roma promuove una nuova edizione del Corso base di formazione al volontariato. Dieci incontri dal 15 ottobre al 7 dicembre. Il corso è gratuito. Da qualche giorno sono iniziate le iscrizioni al Corso base di formazione al volontariato promosso dalla Caritas di Roma. Il programma, dieci incontri strutturati in moduli base e in approfondimenti, inizierà il 15 ottobre per concludersi il 7 dicembre. La formazione è indirizzata non solo a quanti desiderano impegnarsi nei centri Caritas, ma anche a coloro interessati ad approfondire le tematiche e gli aspetti del volontariato.Gli incontri, che comprendono sia aspetti teorici – teologia e pastorale della carità, dinamiche di lavoro di rete, conoscenza dei servizi sociali – che esperienze di tirocinio, saranno tenuti da operatori Caritas insieme ad esperti del mondo del volontariato e dei servizi sociali pubblici e privati, e si svolgeranno in orari diversi e sedi dislocate in tutta la città per favorire il più possibile la partecipazione. Chi lo desidera, al termine del corso, potrà operare come volontario nei 51 centri della Caritas a livello diocesano in attività a favore dei senza dimora, dell’integrazione dei cittadini immigrati, nella promozione della solidarietà al fianco dei giovani in difficoltà, delle famiglie, dei malati di Aids. Il programma completo del corso è disponibile nel sito http://www.caritasroma.it

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Don Benoni Ambarus nuovo direttore della Caritas di Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 settembre 2018

Roma Don Benoni Ambarus – detto Don Ben – da sabato primo settembre è il nuovo direttore della Caritas di Roma. A nominarlo alla guida dell’organismo diocesano, di cui era già vicedirettore dal 16 ottobre 2017, è stato il cardinale Angelo De Donatis, vicario del Papa per la diocesi di Roma. Don Ambarus succede a monsignor Enrico Feroci, che ha diretto la Caritas per nove anni; già presidente degli Oblati del Divino Amore, dal primo settembre monsignor Feroci è il nuovo rettore del seminario della Madonna del Divino Amore.Nato il 22 settembre 1974 a Somusca-Bacau (Romania), don Benoni Ambarus entra al Seminario Minore della diocesi di Iasi, in Romania, nel 1990; consegue la maturità nel 1994 e quindi, fino al 1996, frequenta il Seminario Maggiore di Iasi. Il 23 novembre del 1996 arriva a Roma, presso il Pontificio Seminario Romano Maggiore, dove completa gli studi e consegue il baccalaureato in Teologia. Il 29 giugno del 2000 viene ordinato presbitero a Iasi. Ma poi rientra a Roma, dove, nel 2001, consegue la licenza in Teologia dogmatica alla Pontificia Università Gregoriana. Dal 2001 al 2004 svolge il servizio di educatore al Seminario Romano Maggiore; dal 2004 al 2007 è collaboratore parrocchiale a San Frumenzio ai Prati Fiscali; dal 2007 al 2010 è viceparroco presso la stessa parrocchia. Dal 2010 al 2012 è invece viceparroco nella comunità di Santa Maria Causa Nostrae Laetitie a Torre Gaia. Nel 2012 don Ambarus diviene parroco dei Santi Elisabetta e Zaccaria a Valle Muricana: sarà la prima parrocchia a ricevere la visita pastorale di Papa Francesco, il 26 maggio del 2013. Infine, nel 2017, la nomina a vicedirettore della Caritas di Roma.«Sono consapevole – dichiara don Benoni Ambarus – di arrivare a svolgere un servizio impegnativo e delicato con la certezza di poter contare sull’esperienza e la dedizione di molti operatori, volontari e di tutti i poveri. L’esperienza di vicedirettore, vissuta negli ultimi mesi, è stata per me la scuola del Vangelo della vita attraverso gli occhi e il cuore dei poveri. La Caritas continuerà il suo percorso al fianco delle tante comunità parrocchiali e di tutto quel vasto mondo della Chiesa di Roma in cui la carità si realizza attraverso la difesa della dignità e della giustizia: esperienze che sempre più debbono operare in comunione».

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Caritas sends help in wake of Kerala flood devastation

Posted by fidest press agency su venerdì, 24 agosto 2018

Caritas is distributing food to survivors of Kerala floods, declared as the Indian state’s worst in living memory. Caritas Internationalis has launched a €1.1 million global appeal to support Caritas India in providing food, clean water, shelter and assistance on livelihoods to 43,000 people over 12 months.The Kerala floods have left over 350 people dead, thousands marooned, forced 1.4 million people from their homes into relief camps and caused damage totalling over US$2.84 billion.“Declared as the worst flood in a century, the people of Kerala have never faced a deluge of this magnitude before,” says Fr Paul Moonjely, director of Caritas India.In Kerala, monsoon season started as far back as June, although the rains didn’t become severe until the beginning of August, when flash flooding caused rivers to overflow and nearly three dozen dams to be breached. As the rain stopped 20 August and waters began to recede, people began to return to their homes to find scenes of complete devastation with their houses filled with 60cm of mud. Authorities are concerned that returnees could now be hit by an outbreak of waterborne diseases.
The immediate needs include food, clothes, beds, mosquito nets, medicines, safe water and temporary shelter. Caritas is focusing on vulnerable people, such as women, children and the elderly. Remote caste and tribal dominated areas are completely cut off.“Our teams are reaching the most isolated areas where the poorest and most vulnerable Dalit and tribal people live,” says Fr Paul Moonjely. “Many people are helpless and homeless without even food and water.” Caritas India is rolling out its Kerala flood aid efforts in the districts of Alleppey, Kottayam, Wayanad, Idukki, Pathanamtitta and Ernakulam. Caritas will provide food, clean water, shelter and livelihood support over the initial phase of the emergency response.After all these needs are met, Caritas India says further support will be necessary for longer term rehabilitation, reconstruction and job creation. Farmers and labourers will not be able to earn anything for the next 3 months. Thousands have no homes to go back to.
“We ask all our supporters to extend their helping hand. This is our chance to show our solidarity with those who have lost everything, those who are desperate for help. In times like this, every second and every donation counts,” says Fr Paul Moonjely.“Kerala is known as God’s own country. We appeal especially to all Catholics for help in this hour of dire need. Remember, our Lord said, ‘Whatsoever you do to the least of my brethren, that you do unto me.’”

Posted in Estero/world news, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I padri separati sono i nuovi poveri

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 giugno 2018

Una vera e propria piaga sociale quella dei padri separati che, dai dati diffusi dalla Caritas, rappresentano i nuovi in Italia. Secondo le statistiche della Caritas, i padri separati e divorziati rappresentano oltre il 46% dei poveri. Padri costretti a dormire in macchina, a mangiare alla mensa della Caritas o a dividersi in più lavori per riuscire ad arrivare alla fine del mese e mantenere la famiglia, attraverso l’assegno mensile che viene dato al genitore affidatario, rappresentato nella stragrande maggioranza dei casi dalla madre. Il 66,1% dei separati, secondo il Rapporto Caritas 2014, non riesce a provvedere alle spese per i beni di prima necessità. Un dato allarmante che dovrebbe portare a rivedere le sentenze di separazione, profondamente ingiuste e a favore solo del genitore affidatario. Per l’Associazione CODICI, che si è sempre battuta per l’affido condiviso e la bigenitorialità, affiancando i numerosissimi casi di padri che si sono rivolti all’Associazione per vedere riconosciuto il loro ruolo nelle decisioni nella vita familiare, la situazione ad oggi è drammatica. La causa di questa emergenza sociale va rintracciata nelle sentenze dei Tribunali e, dunque, nelle decisioni dei Giudici, che fanno finire i padri sul lastrico in fase di separazione: le sentenze sono incredibilmente sproporzionate a favore delle madri (in Italia nel 92-97% dei casi il figlio viene affidato alla mamma) e ogniqualvolta un padre si ritrova a dover partire da zero, a dover lasciare la casa e a sostenere le spese per il mantenimento dei figli, viene impoverito e diventa a rischio indigenza. L’Associazione CODICI chiede a gran voce ai Giudici di rivedere le ragioni che portano ad una evidente sproporzione nei casi di separazione, che si concludono con il collocamento dei figli quasi esclusivamente presso la madre, la quale in pratica può usufruire di un altro stipendio, mentre mette seriamente a repentaglio il destino dei padri, sempre più impoveriti e fragili di fronte alla decisione della magistratura.“La nuova emergenza sociale è rappresentata dall’impoverimento di quei padri che restano soli dopo la separazione e la colpa è dei Giudici che riducono in stato di povertà, in maniera cosciente e consapevole i padri separati – questa l’affermazione del Segretario Nazionale di CODICI Ivano Giacomelli, che porta all’attenzione i dati dei Tribunali italiani nelle cause di separazione in Italia.“Come emerge da un’analisi condotta da CODICI, confermata dalla Corte d’Appello di Roma e dall’ISTAT – ricorda Ivano Giacomelli – secondo i dati emersi sulle sentenze dei vari tribunali italiani, il peggiore è quello di Roma, in cui nel 97,2% dei casi di separazione, i figli vengono assegnati alla madre. Una situazione completamente capovolta a favore della madre, che ha come immediata conseguenza quella di portare sempre più la figura paterna ad essere relegata a mero sfondo nella vita dei figli” commenta il Segretario Nazionale di CODICI.Per far fronte a questo dramma, stanno nascendo strutture in tutta Italia dedicate all’accoglienza dei padri che non hanno un posto dove condividere il proprio tempo libero con i figli e spesso non riescono ad affrontare le spese della separazione, sintomo di un sistema giuridico che mette in grande difficoltà questa categoria, senza guardare alle necessità dei padri che devono recuperare la loro dimensione e dignità.Dal canto nostro, noi di CODICI, consapevoli dei tantissimi padri separati che continuano a segnalarci comportamenti scorretti nei loro confronti da parte delle ex mogli o dei Tribunali, riteniamo responsabili i Giudici di questa problematica e continuiamo ad offrire la nostra assistenza legale e psicologica.L’obiettivo dell’Associazione Codici, che ha una forte vocazione a tutela dei cittadini, è quello di offrire sostegno ai genitori che vivono situazioni di questo tipo, con iniziative ad hoc come la Campagna “Voglio Papà”.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Journalists Caritas Ebola response Congo

Posted by fidest press agency su sabato, 19 maggio 2018

Caritas is extremely concerned and actively responding to the latest Ebola outbreak in the Democratic Republic of Congo amid fears that it could escalate into an epidemic.Government officials confirmed the outbreak on 8 May and have since indicated that the disease in the central African country is now in a “new phase” after cases of the deadly virus were identified in the city of Mbandaka in the Bikoro region. The country’s ministry of health has announced there are a growing number of suspected cases and confirmed deaths. The deaths occurred in Bikoro, which is about 150km from Mbandaka.Caritas Mbandaka-Bikoro says dozens of people have reported symptoms of fever, abdominal pain, diarrhea and haemorrage since early April but the size and scope of the epidemic is not yet fully understood.The first urban case significantly raises the risk of an epidemic and Caritas has joined the Congolese government, the UN World Health Organisation and other agencies in a joint mobilisation to respond to the emergency.Caritas is preparing for any escalation of the disease and will work strenuously with other agencies to stop it from spreading to other countries.A delegation of Caritas Congo led by Dr. Rose Mukunu went 16 May to Mbandaka along with the Diocesan Office of Medical Surgery (BDOM) of Mbandaka-Bikoro.“The situation is worrying because it’s urban unlike earlier ones,” said Dr Rose Mkunu. “We do not have much control as yet over preventing contact with patients and that’s what is dangerous. Caritas is doing everything it can to raise awareness and brief community and religious leaders on the disease as well as means for protection and surveillance but we are limited by our means.”This latest Ebola outbreak is the ninth that has occurred in the Congo. But significantly it is the first time the Ebola virus has been reported in this health zone.
The very first Ebola outbreak – the actual discovery of the virus – in the Congo was declared in 1976. According to figures compiled by the European Commission there have been 1,056 reported cases and 756 people have died since it was first identified in Congo.There are real concerns that the new Ebola outbreak in the Congo carries a potential risk of broader contamination because the epicenter of the epidemic, Bikoro, is on the shores of Lake Tumba with direct access to the Congo river that connects directly to Kinshasa – with an estimated population of 12 million people – as well as Brazzaville and Bangui.Mbandaka has a population of more than a million people and is close to the epicentre. There are fears that the disease could be transmitted by travellers from a remote location to an urban centre.Three health workers are amongst the reported cases – one of whom has already died – and there are concerns that medical practitioners may have been in close contact with patients and could transmit the disease.Caritas is committed to raising awareness and community mobilization in Mbandaka and other locations. Caritas staff are being briefed and important information will also be given to priests and church congregations. Caritas has already planned to provide food to 1500 households as well as health support.“We plan to focus our efforts on prevention, water, hygiene and sanitation, community mobilization and communication,” Caritas said in a statement. “For this, we are counting on the involvement of priests, men and women religious, teachers and nursing staff working in the affected areas.”

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Presentato il Dossier Regionale sulle Povertà 2017 della Caritas Campania

Posted by fidest press agency su domenica, 26 novembre 2017

Il Dossier regionale sulle povertà in Campania è una pubblicazione annuale realizzata sin dal 2004 dalla Delegazione regionale Caritas, per dare una voce ed un volto ai tanti poveri che ogni giorno si rivolgono ai Centri di Ascolto in cerca di aiuto. Lo sforzo compiuto in questi anni dalle Caritas diocesane della Campania ha permesso di evidenziare gli aspetti fondamentali del fenomeno della povertà in Campania, ma soprattutto ha mostrato come questo sia cambiato e sia evoluto nel tempo.
“Il dramma dei drammi è sempre quello del lavoro”, ha detto Sua Em.za il cardinale sepe, Arcivescovo di Napoli e presidente della Conferenza Episcopale Campana. “Il lavoro è la causa delle cause di povertà. Siamo in presenza di una popolazione in rapido invecchiamento e con un tasso di natalità in costante diminuzione”, ha spiegato Ciro Grassini, sociologo e coordinatore scientifico del Dossier.”
Marco Giordano, in rappresentanza delle oltre 400mila famiglie del Forum, ha sottolineato l’importanza “di un sostegno alla Famiglia con politiche regionali e locali, poiché le famiglie rappresentano un ambiente privilegiato per la nascita e la cura dei figli, la formazione dei giovani, la crescita e l’educazione continua, l’incontro e il confronto tra le generazioni, poiché produttrice di beni economici, psicologici, sociali e culturali per l’intera collettività”.
Ha concluso la mattinata Sua Ecc.za mons. Gennaro Pascarella, Vescovo della Diocesi di Pozzuoli e Delegato alla Famiglia. “Si evince dal Dossier – ha sottolineato mons. Pascarella – che il problema principale è la mancanza di lavoro. Il lavoro rende possibile lo sviluppo della società ma anche il sostentamento della famiglia e la sua stabilità. Tante famiglie – ha chiosato il Vescovo di Pozzuoli – si sfasciano proprio per la mancanza o la perdita di lavoro. La mancanza di lavoro, tra l’altro, è anche terreno di cultura delle associazioni malavitose”.
Dal Dossier 2017 emerge una netta prevalenza della componente italiana (il 64,6%). A partire dalla crisi economica del 2008, infatti, la percentuale degli italiani ha cominciato a salire sempre più, passando dal 38,2% del 2008 al 64,6% attuale. L’altro dato emergente riguarda la maggiore presenza della componente femminile in Caritas (54,7%). Le donne si rivolgono ai C. di A. della Caritas non per chiedere aiuto per se stesse, ma quali portavoce delle esigenze dell’intero nucleo familiare. Sono considerate, infatti, l’interfaccia più idonea nei confronti delle istituzioni e del mondo esterno in generale, quando c’è la necessità di chiedere aiuto per la famiglia e principalmente per i figli. La tipologia di famiglia più diffusa nei C. di A. è quella con coniuge e figli, che rappresenta quasi la metà del totale. È significativa anche la percentuale di famiglie monogenitoriali con figli, a dimostrazione che quando è solo uno il punto di riferimento genitoriale aumentano le possibilità di disagio sociale. I nuclei spezzati pesano in particolare sulle donne, molto più fragili a livello occupazionale e su cui in molti casi grava in maniera esclusiva la responsabilità dei figli.
Dall’approfondimento realizzato su povertà e famiglia emergono ancora alcuni elementi davvero significativi: i 2/3 delle famiglie che si rivolgono alla Caritas vivono con meno di 500 euro al mese e non sono in grado di affrontare alcuna spesa imprevista. Emerge poi che se in Italia vivono 4,1 milioni di persone con disabilità, pari al 6,7% della popolazione, nelle famiglie che si rivolgono alla Caritas la percentuale di persone con disabilità è quasi tripla.
Le richieste principali ricevute dalla Caritas riguardano i pacchi viveri (49,5%), sussidi economici per il pagamento bollette (31,9%), un alloggio (17,0%), l’’accesso ad empori o market solidali (15,8%), un lavoro (14,2%), l’’accesso alla mensa (13,3%) e vestiario (8,2%). Da questi dati è evidente che il compito della Caritas in molti casi rischia di essere travisato e che c’è il pericolo che i Centri di Ascolto possano trasformarsi in centri di distribuzione. Proprio per scongiurare questa possibilità, la Delegazione regionale e le Caritas diocesane proseguono il loro impegno in ambito formativo, affinché identità e metodo Caritas non vengano smarriti.
Occorre rimarcare che anche all’interno di questo dossier l’ultimo capitolo è dedicato a quanto realizzano le diverse Caritas diocesane della Campania per rispondere ai bisogni emergenti del territorio, in una logica di prossimità alla persona. (in abstract)

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rapporto Caritas sulla povertà in Italia

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 novembre 2017

caritas“Il rapporto della Caritas sulla povertà in Italia mostra il fallimento delle politiche del centro sinistra confermando ciò che Forza Italia sostiene da tempo”, lo dichiara la deputata di Forza Italia, Vincenza Labriola. “Tasso di disoccupazione giovanile tra i più alti d’Europa , record di Neet, un giovane su dieci in stato di povertà assoluta, questi i risultati. I giovani privati di qualsiasi prospettiva occupazionale sono diventati più poveri dei genitori. Nell’ultimo ventennio, osserva la Caritas, il divario di ricchezza tra giovani e anziani si è ampliato: la ricchezza media delle famiglie con capofamiglia di 18-34 anni è meno della metà di quella del 1995, mentre quella delle famiglie con capofamiglia con almeno di 65 anni è aumentata di circa il 60%.L’Italia inoltre -prosegue la deputata azzurra –è il paese dell’Ue con la più alta presenza di Neet: nel 2016 3 milioni 278mila giovani (il 26% di chi ha tra 15 e 34 anni) risultavano fuori dal circuito formativo e lavorativo. Questa situazione di stallo, di mancanza di prospettive e di difficoltà a fronteggiare la quotidianità, che pesa sulle nuove generazioni crea il depauperamento dell’Italia sia in termini economici che in termini culturali e sociali. Bisogna dare risposte concrete e immediate affinché l’Italia risorga dal baratro in cui il Pd lo ha fatto pian piano scivolare. Solo la politica del fare del Presidente Silvio Berlusconi – conclude Labriola- può dare risposte immediate e strutturali al Paese, le cose possono cambiare lo dobbiamo ai nostri figli e a noi stessi.”

Posted in Spazio aperto/open space, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Caritas presenta il Rapporto “La povertà a Roma: un punto di vista”

Posted by fidest press agency su sabato, 11 novembre 2017

povertàRoma. Lo studio è stato presentato questa mattina nel corso dell’assemblea di inizio anno dei volontari della Caritas di Roma e delle parrocchie con l’arcivescovo Angelo De Donatis, vicario di Papa Francesco per la Diocesi di Roma, che si è svolta presso la Pontificia Università Lateranense. 240 pagine in cui si affrontano attraverso dati e testimonianze alcune tra le maggiori emergenze sociali della Capitale approfondendo diverse dimensioni: “Povertà socio-economica”; “Integrazione”; “Salute, dipendenze, disabilità”; “Educazione e cittadinanza”.
Mons. Enrico Feroci, direttore della Caritas: «un’iniziativa che viene presentata a ridosso della prima Giornata Mondiale dei Poveri voluta da Papa Francesco per sostenere le comunità, attraverso la conoscenza, che si impegnano a vivere la carità come basilare valore del cristianesimo e come quotidianità nell’esistenza dei credenti».
Il Rapporto della Caritas di Roma “La povertà a Roma: un punto di vista” è un volume che affronta attraverso dati e testimonianze alcune tra le maggiori emergenze sociali della Capitale approfondendo diverse dimensioni: “Povertà socio-economica”; “Integrazione”; “Salute, dipendenze, disabilità”; “Educazione e cittadinanza”. Il Rapporto si completa con una rilevazione sui centri d’ascolto delle parrocchie romane riguardanti 22 mila persone in situazioni di disagio.
Dallo studio emerge un malessere della città sempre più palpabile.  Oltre il 45% degli utenti dei centri di ascolto Caritas sono italiani. A Roma quasi il 22% della popolazione è composto da anziani, in alcuni municipi questi superano il 43%. Un terzo degli ultrasessantacinquenni di Roma è a rischio povertà. Crescono i comportamenti della disperazione e con essi gli esercizi commerciali legati al gioco d’azzardo e ai “compro oro”. Le persone senza dimora censite sono 7.500, ma stime attendibili parlano di 14-16mila.
Occupazione. In 10 anni il tasso di disoccupazione a Roma è passato da 7,2% al 9,8%. La disoccupazione giovanile è al 40,2 % (15-24 anni). Nell’edilizia la crisi ha cancellato 35.000 posti di lavoro. Si stimano 308mila lavoratori irregolari nel terziario. I Neet (not engaged in education, employment or training), giovani che non studiano né lavorano, a Roma sono il 22,5% nella fascia 15-29 anni.
La casa. Nella Capitale sono oltre 130.000 gli alloggi sfitti. L’emergenza casa coinvolge più di 30mila famiglie, tra queste 5mila persone vivono in case occupate abusivamente. Manca un’offerta abitativa in affitto a prezzi accessibili. La quota degli alloggi in affitto sociale è il 4,3 % a fronte di media europea del 13,7%. A Roma vi è stato uno sfratto per morosità ogni 279 abitanti (media nazionale uno ogni 419 abitanti). Nel 2016 sono state sfrattate con l’intervento della forza pubblica 3.215 famiglie.
Integrazione: nella provincia di Roma l’incidenza della popolazione straniera residente è pari al 12,5 %, un valore inferiore rispetto a Milano o Firenze. Nel Comune di Roma l’incidenza della popolazione straniera è di 377.217 su un totale di 2.877.215 residenti, gli stranieri sono il 13,1% ma va precisato che di questi il 44,3 % sono europei. I richiedenti asilo ospitati nel territorio provinciale di Roma sono 4.063. Il sistema di accoglienza e le sue strutture(SPRAR, CAS) è chiaramente in affanno, diminuiscono i posti nei grandi centri, si auspica la riduzione delle dimensioni dei centri e la loro diversificazione, per evitare la crescita dell’allontanamento volontario di quanti vengono accolti che favorisce rischi di cooptazione nella criminalità, nella prostituzione, nel traffico di organi. I minori non accompagnati giunti in Italia nel 2016 sono stati più del doppio dell’anno precedente: 25.846. A fine luglio 2017 i minori sbarcati sulle coste italiane sono stati 12.478, di essi molti sono attratti da Roma per le possibilità di lavoro irregolare.
slot machinesSalute mentale. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato che le famiglie in povertà sono a rischio di disturbi mentali. Nel Lazio le persone affette da disturbo mentale trattate nel servizio sanitario pubblico sono 68.217. Il quadro complessivo dei Dipartimenti di salute mentale risente fortemente di una stagione di tagli che hanno interessato le risorse umane e i posti letto del Servizio Sanitario Nazionale, in tale situazione la quota della domanda che ha possibilità economiche si rivolge alla psichiatria privata e dunque può curarsi, mentre gli altri, compresi i migranti, finiscono spesso col vivere in maniere ingravescence la loro malattia. In generale si registra una crescita della domanda di cure psichiatriche a elevata complessità a fronte di un’offerta impoverita e disomogenea.
Dipendenze. All’inizio del 2017 risultano presi in carico a Roma dalle strutture pubbliche 6.785 utenti per uso di stupefacenti e quasi mille per l’alcool. È solo la punta dell’iceberg: il traffico di stupefacenti è in crescita. Nel 2016 le operazioni antidroga effettuate nella provincia di Roma sono state 3.446 con il sequestro di 9.966 chili di sostanze.
Gioco d’azzardo. In Italia, primo mercato d’Europa, il fatturato del gioco d’azzardo ha superato i 96 miliardi di euro. Sono circa 3 milioni le persone che per frequenza di gioco e importo di denaro sono a rischio di ludopatia, 300mila sono chiaramente patologici. Nel Lazio il gioco d’azzardo ha movimentato 7,8 miliardi di euro, il numero delle persona in cura presso i SerD a Roma sono solo la punta dell’iceberg. Il profilo del giocatore prevalente è maschio, oltre 40 anni, con titolo di studio madio-baso. Il 44% degli studenti abita o frequenta una scuola a pochi passi da un luogo dove si può giocare, quasi il 50 % degli studenti tra i 14 e i 19 anni ha giocato d’azzardo almeno una volta nel corso dell’anno scolastico 2015-2016.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Assemblea di inizio anno della Caritas

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 novembre 2017

lateranense_ingressoRoma Sabato 11 novembre alle 9.30 nell’Aula Magna della Pontificia Università Lateranense (piazza San Giovanni in Laterano, 4) si svolgerà l’assemblea di inizio anno della Caritas diocesana di Roma con la presentazione del programma pastorale 2017-2018 dal titolo “Non lasciamoli soli”. Nel corso dell’incontro verrà presentato il Rapporto “La povertà a Roma: un punto di vista”. L’assemblea si aprirà con la lectio divina sulla parabola del Buon Samaritano. Intitolata “Andate e fate anche voi lo stesso” (Luca 10, 25-37), sarà guidata dall’arcivescovo Angelo De Donatis, vicario del Papa per la diocesi di Roma. Seguiranno gli interventi di padre Paolo Benanti, dell’Università Gregoriana, con la relazione “L’esperienza educativa nel tempo dei social e delle tecnologie digitali: crescere nel digital age”. Quindi il sociologo Giancarlo Cursi, dell’Università Salesiana, affronterà il tema “La pedagogia della carità nelle sfide educative del nostro tempo: famiglia-parrocchia-scuola, insieme per crescere nell’amore”. Successivamente il direttore della Caritas di Roma, monsignor Enrico Feroci, presenterà il Programma pastorale, l’Annuario e il Rapporto sulla povertà realizzati dall’organismo diocesano. Il Rapporto, intitolato “La povertà a Roma: un punto di vista”, è un volume di 240 pagine che affronta attraverso dati e testimonianze alcune tra le maggiori emergenze sociali della Capitale: “La povertà socio-economica”; “L’integrazione”; “Salute, dipendenze, disabilità”; “Educazione e cittadinanza”. Il libro verrà distribuito gratuitamente a tutti i partecipanti.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pope launches Caritas ‘Share the Journey’ campaign

Posted by fidest press agency su giovedì, 28 settembre 2017

caritas“Hope is what drives the hearts of those who depart,” said Pope Francis on 27 September as he opened the Caritas ‘Share the Journey’ migration campaign. He gave an emotional endorsement for the need to build relationships between migrants, refugees and local communities. Speaking during his weekly General Audience in St. Peter’s Square in Rome, Pope Francis said, “It is also what drives the hearts of those who welcome: the desire to meet each other, get to know each other, to dialogue.”Pope Francis warned against what he called “the enemies of hope” as he launched the two-year campaign.“Hope is what drives ‘sharing the journey of life’, as the Caritas campaign we are inaugurating today reminds us. Brothers and sisters, we are not afraid to share the journey! We are not afraid to share hope!” A thousand Caritas supporters had travelled from all parts of Italy where they run local projects to help migrants and refugees. Some of those migrants shared Pope Francis’ podium and were able to meet him. The pope made the ‘Reach Out’ gesture – which Caritas is placing at the centre of its campaign – opening his arms out wide. ‘Reach Out’ is the symbol of a concrete mass action of meeting migrants, listening to their stories and sharing their journeys. Supporters worldwide are asked to perform the gesture in a social media awareness campaign. Cardinal Luis Antonio Tagle, President of Caritas Internationalis said, “If we bond with refugees and migrants, we will break down the barriers with which some are trying to separate us. The campaign reaches out to recognise, restore and share our common humanity.” The Caritas campaign is backed by its national organisations in more than 160 countries, by the ecumenical ACT Alliance of over 140 members, by the United Nations agencies the Food and Agriculture Organisation, the International Organisation for Migration, the UN’s refugee organisation, UNCHR and its’ World Food Programme, along with numerous religious and civil society organisations.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Caritas di Roma promuove una nuova edizione del Corso base di formazione al volontariato

Posted by fidest press agency su sabato, 16 settembre 2017

Logo caritasRoma il corso base inizierà il 16 ottobre per concludersi il 28 novembre. La formazione è indirizzata non solo a quanti desiderano impegnarsi nei centri Caritas, ma anche a coloro interessati ad approfondire le tematiche e gli aspetti del volontariato.Gli incontri, che comprendono sia aspetti teorici – teologia e pastorale della carità, dinamiche di lavoro di rete, conoscenza dei servizi sociali – che esperienze di tirocinio, saranno tenuti da operatori Caritas insieme ad esperti del mondo del volontariato e dei servizi sociali pubblici e privati, e si svolgeranno in orari diversi e sedi dislocate in tutta la città per favorire il più possibile la partecipazione.Chi lo desidera, al termine del corso, potrà operare come volontario nei 51 centri della Caritas a livello diocesano in attività a favore dei senza dimora, dell’integrazione dei cittadini immigrati, nella promozione della solidarietà al fianco dei giovani in difficoltà, delle famiglie, dei malati di Aids. Per iscrizioni – fino al 13 ottobre – rivolgersi all’Area Educazione al Volontariato della Caritas diocesana di Roma, telefono 06.88815150, dal lunedì al venerdì ore 9-16 (foto: logo caritas)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Media Advisory: Caritas secretary general to visit Haiti

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 ottobre 2016

haiti-uraganoCaritas secretary general Michel Roy will be in Haiti from 21-25th October. He will visit the hurricane-affected areas of Les Cayes, Jérémie and Nippes.
More than 900 people died as a result of the powerful storm which passed over the south of Haiti at the end of September.
Michel Roy will visit Haiti to discuss the Caritas response to the disaster and to show solidarity. He said, “Our friends at Caritas Haiti have described an apocalyptic situation in large parts of the south of Haiti. People are facing the challenges of hunger, thirst, illness and rebuilding their homes. They need all the help they can get.
“Caritas is calling for a surge of global solidarity to ensure the resources are available to provide support to communities. By walking hand in hand with Haitians during this terrible time, we ensure their suffering will not put on the back-burner,” he said.
Read more about Caritas’ post-hurricane work.
21 – Viernes: Noche:
Encuentro con Mons. Eric Glandas – Presidente de Caritas Haiti.
22- Sábado. Manana e tarde:
Visita al Cardenal Chibli, en Cayes. Visita a la Caritas Diocesana de Cayes y zona afectada.
23- Domingo.
Visita a Jeremie. Vuelve a Cayes.
24.- Lunes.
Vuelve a Porto Príncipe – pasaje por Nipe y Pettite Riviere. Encuentro con las Cartias en Haii (¿?)
25 – Martes (10:25) Retorno a Roma.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Syria: Peace is Possible meeting at Caritas Internationalis

Posted by fidest press agency su martedì, 27 settembre 2016

siriaCaritas Internationalis will host its members working on Syria and Iraq on 28 September in its offices in Rome. The meeting comes a day before Catholic organisations working in the Middle East on conflict in the two countries meet with Pope Francis as part of a Vatican hosted event.
Among the participants at the Caritas meeting will be Caritas Syria president Bishop Antoine Audo of Aleppo, the new Caritas Syria director Riad Sargi, Fr. Paul Karam from Lebanon, Wael Suleiman of Jordan, and Caritas leaders from Iraq and Turkey.
The meeting comes at a key moment with the conflict in the Syrian city of Aleppo intensifying and preparations underway for an assault on the Iraqi city of Mosul. Caritas Internationalis renews its call for a negotiated peace to end the suffering of Syrian and Iraqi people.Pope Francis urged governments on 5 July to find a political solution to the war in Syria as part of the Caritas Internationalis ‘Syria: Peace is Possible’ campaign. “I invite you to ask those who are involved in peace talks to take these agreements seriously and to commit to facilitating access to humanitarian aid,” said Pope Francis in a message.
Dealing with the humanitarian consequences of the five year war in Syria is the largest Caritas relief operation in the world. Caritas provides food, healthcare, basic needs, education, shelter, counselling, protection and livelihoods in Syria and to refugees in host countries. National Caritas organisations reached 1.3 million people last year alone.
Caritas is urging its supporters around the world to put pressure on their governments to:
• Ensure all sides of the conflict come together to find a peaceful solution,
• Support the millions of people affected by the war,
• Give Syrians inside and outside the country dignity and hope
Caritas launched a website to support the campaign syria.caritas.org which includes specially commissioned artwork, an animated film on the war, an award winning photo series and testimony from Syrians living both inside the country and as refugees in bordering nations and beyond.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »