Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘carmelo lentino’

Risorse italiane: Il turismo

Posted by fidest press agency su sabato, 20 gennaio 2018

turismo costierodi Carmelo Lentino. Secondo la previsione tracciata da Euromonitor International e ripresa poi dal World Travel and Tourism Council nella sua analisi sull’overtourism, nel 2020 le prime 20 destinazioni internazionali movimenteranno più turisti che tutte le altre mete del mondo messe insieme. Come recentemente riportato anche in un articolo di TTG Italia, i primi 10 Paesi più visitati (l’Italia è al 5° posto) genereranno flussi aggiuntivi per 70 milioni di arrivi, rispetto allo stesso periodo del 2016. Il nostro Paese, in particolare, secondo le stime toccherà quota 59 milioni, 6 in più rispetto allo scorso anno. Ma l’Italia è pronta ad accoglierli? Quello del Turismo, come viene ricordato cifre alla mano, è un settore che in Italia conta il 10,3% sul Pil; che dà lavoro a 2,7 milioni di persone; e che potrebbe valere senza troppi sforzi e senza tante chiacchiere il 20%, determinando oltre 5 milioni di occupati.Purtroppo non tutti si sono accorti della sua importanza strategica, per non dire del suo ruolo fondamentale per l’economia, il lavoro, la crescita e lo sviluppo del Sistema-Paese.Si pensi che nell’ultima legislatura, la parola turismo è apparsa solo 10 volte negli emendamenti, e sovente in provvedimenti per così dire “laterali”, legati per esempio ai Beni culturali con i quali il turismo non a caso condivide lo stesso Ministero (il che la dice tutta). È rimasta poi memorabile, la scriteriata considerazione che “non si vive di solo turismo”. Ed ecco così spiegata la lunga e mortificante situazione di stallo e di regresso nelle politiche del Turismo italiane (complici l’abolizione del Ministero e la riforma del Titolo V della Costituzione che ha, di fatto, trasferito le competenze alle Regioni).Che invece sul Turismo si giochi la vera scommessa della rinascita italiana, che dal Turismo occorra necessariamente ricominciare per invertire la rotta e risalire la china (nel 1970 l’Italia era la prima meta internazionale per flussi turistici; oggi è quinta dietro Francia, USA, Spagna e Cina) è un dato che nessuno può più contestare o tralasciare. È dunque sul Turismo che bisogna lavorare, dandogli giusta centralità e priorità politica costruendo intanto e subito, le condizioni normative, di legge, fiscali, operative, formative, perché il Turismo possa crescere e decollare. Risorse umane, scuole di formazione, stimolo all’industria culturale, comunicazione, ma soprattutto spinta al turismo scolastico, sociale, sportivo e giovanile che è stato lasciato a sé stesso per troppo tempo. Ecco i capisaldi dell’attesa e non più rinviabile “rivoluzione” del settore, che non può prescindere da un coordinamento politico e istituzionale, un coordinamento che passa necessariamente anche dal ritorno ad un Ministero del Turismo (o dei turismi, perché il turismo non è solo quello culturale). La questione, comunque, non è solo specifica. E’ anche generale… Il turismo deve essere finalmente e intelligentemente visto come il futuro settore trainante anche dagli italiani, all’interno del Paese. Come la vera strada per far crescere l’economia italiana, ma pure per migliorare la qualità di vita, la quotidianità degli italiani stessi. Direi di più: non basta che il turismo venga sviluppato in sé, deve diventare volano e moltiplicatore per gli altri settori, una sorta di piattaforma su cui costruire e sviluppare sinergicamente il resto.

Posted in Spazio aperto/open space, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tra Brescia e Trieste sette morti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 3 gennaio 2018

autostrade“Dopo i 5 morti della notte di San Silvestro, oggi altre 7 vittime. Alle famiglie va il nostro cordoglio, ma non possiamo limitarci a questo, dobbiamo reagire e sollecitare politica ed istituzioni ad intervenire”. Lo afferma Carmelo Lentino, portavoce di BastaUnAttimo, la campagna nazionale sulla sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera, promossa anche da AssoGiovani e Forum Nazionale dei Giovani.“Rinnovo quindi il mio appello – prosegue il Portavoce di BastaUnAttimo -. Non fate finta di niente, mettete in campo tutti gli strumenti per risolvere definitivamente il problema, che è principalmente culturale”.“Come ho già detto, servono maggiori sinergie tra le Istituzioni, un maggiore coordinamento, serve intervenire nella formazione – aggiunge Lentino – portando i giovani ad una maggiore consapevolezza dei pericoli che la strada può riservare. Giovani che continuano a rappresentare la fascia più colpita”.“Per noi – prosegue – formazione, controllo e coordinamento devono essere le parole chiave del 2018 – conclude il Portavoce di BastaUnAttimo – dove per formazione si intende l’introduzione di corsi di educazione stradale già nei primi anni dell’istruzione obbligatoria, per controllo si intende una maggiore percezione della presenza delle forze dell’ordine ed un maggiore pattugliamento stradale (non sono sufficienti solo tutor ed autovelox) e per coordinamento si intende l’introduzione dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Stradale”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sicurezza stradale: Il 2018 si apre nel peggiore dei modi

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 gennaio 2018

incidenti stradali-2“Purtroppo ancora un bilancio di sangue, il 2018 si apre nel peggiore dei modi per la sicurezza stradale, e temo che i cinque morti ed i sei feriti di cui abbiamo notizia non rappresentino il dato definitivo della notte di San Silvestro”. Lo afferma Carmelo Lentino, portavoce di BastaUnAttimo, la campagna nazionale sulla sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera, promossa anche da AssoGiovani e Forum Nazionale dei Giovani.“Alle Istituzioni e alla politica – prosegue il Portavoce di BastaUnAttimo – mi sento di fare un appello. Non fate finta di niente, mettete in campo tutti gli strumenti per risolvere definitivamente il problema, che è principalmente culturale”.“Servono maggiori sinergie tra le Istituzioni, un maggiore coordinamento, serve intervenire nella formazione – aggiunge Lentino – portando i giovani ad una maggiore consapevolezza dei pericoli che la strada può riservare. Giovani che continuano a rappresentare la fascia più colpita”.“Senza l’affermazione della cultura del rispetto delle regole, anche alla guida – prosegue – ogni sforzo sarà inutile”.“Formazione, controllo e coordinamento devono essere le parole chiave del 2018 – conclude il Portavoce di BastaUnAttimo – dove per formazione si intende l’introduzione di corsi di educazione stradale già nei primi anni dell’istruzione obbligatoria, per controllo si intende una maggiore percezione della presenza delle forze dell’ordine ed un maggiore pattugliamento stradale (non sono sufficienti solo tutor ed autovelox) e per coordinamento si intende l’introduzione dell’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Stradale”. (Carmelo Lentino)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Incentivare i giovani a restare in Italia

Posted by fidest press agency su domenica, 31 dicembre 2017

emigrazione-giovani-italiani-esteroL’indimenticabile Massimo Troisi nel film “Ricomincio da tre” rispondeva durante un viaggio a chi cortesemente gli chiedeva se fosse per caso un emigrante: “Ma perché, un napoletano non può viaggiare, può solo emigrare?”Trent’anni dopo ad emigrare non sono solo i meridionali: la Lombardia, con quasi 23 mila partenze, si conferma la prima regione da cui gli italiani hanno lasciato l’Italia alla volta dell’estero, seguita dal Veneto (11.611), dalla Sicilia (11.501), dal Lazio (11.114) e dal Piemonte (9.022). Non più con una valigia di cartone, ma con l’iPad, personal computer e magari con una laurea in tasca, giovani di un po’ tutte le regioni italiane, lasciano il nostro Paese in cerca di un futuro e di un lavoro dignitoso.Dal rapporto 2017 “Italiani nel mondo” della Fondazione Migrantes della Conferenza episcopale italiana, emerge che da gennaio a dicembre 2016 le iscrizioni all’Aire (Anagrafe italiani residenti all’estero) per solo espatrio sono state 124.076 (+16,547 rispetto all’anno precedente, che a sua volta aveva visto un incremento del 15,4%), di cui il 55,5% (68.909) sono maschi. Oltre il 39% di chi ha lasciato l’Italia alla volta dell’estero nell’ultimo anno ha un’età compresa tra i 18 e i 34 anni (oltre 9 mila in più rispetto all’anno precedente, +23,3%); un quarto ha tra i 35 e i 49 anni (quasi +3.500 in un anno, +12,5%).Questi sono dati che dovrebbero far riflettere la politica e non solo in questo periodo di campagna elettorale. Sono dati a cui non possiamo assistere silenti, perché far passare il concetto che è meglio “scappare” altrove è qualcosa di profondamente ingiusto e sbagliato.Mi fa rabbia pensare che un’intera generazione sia stata condannata a non avere un futuro, mi fa rabbia pensare che questo Paese non possa offrire opportunità stabili di crescita e di riscatto, mi fa rabbia pensare che qualcuno “ha deciso” che, a distanza di decenni dalla prima emigrazione, l’unica soluzione sia quella di fare la valigia ed andare altrove, facendo tornare di moda l’Australia, gli Stati Uniti, i Paesi del nord Europa, ma soprattutto il Regno Unito che, nonostante la Brexit, registra un primato assoluto tra tutte le destinazioni della nuova emigrazione.Mi fa rabbia, perché andare via vuol dire arrendersi e la nostra (la mia) generazione non si può arrendere, ma deve reagire.
È anche per questo che leggere, anche su autorevoli testate giornalistiche, inviti neppure troppo velati a lasciare il nostro Paese mi stupisce, ma forse neanche troppo, e mi fa tornare alla mente la lettera che nel 2009 Pierluigi Celli scrisse al figlio, dal titolo “Figlio mio, lascia questo Paese”.
garanzia giovaniSe il tasso di disoccupazione giovanile è più alto di quello della popolazione adulta è anche, perché i giovani sono vittime di scelte politiche poco lungimiranti, o meglio di decisioni mai prese, rinviate per troppo tempo, scelte spesso esclusivamente demagogiche, che hanno avuto come effetto principale solo quello di far sì che i giovani italiani neo assunti siano i meno retribuiti e i meno garantiti.
Qualche anno fa, con molte concrete iniziative promosse dal Forum Nazionale dei Giovani, abbiamo cercato di far comprendere che lunghi periodi di disoccupazione e inattività, soprattutto sul versante della formazione, possono lasciare in chi è oggi giovane, profonde cicatrici, ovvero ridurre nel futuro i suoi livelli di reddito, la validità di competenze, l’occupabilità e anche lo stato di felicità e salute. Tutto questo crea ulteriore scoraggiamento, mancanza di voglia di impegnarsi nello studio e, sempre più spesso, il relativo rifugio in una realtà virtuale, nei social network, che isolano i ragazzi ancora di più dal resto del mondo e dai concreti impegni quotidiani.Il compito più impegnativo oggi è dunque quello di riuscire ad aiutare i giovani a ritrovare fiducia e speranza nel futuro. Non è facile, se la disoccupazione è così elevata. La classe politica che ha governato nell’ultimo ventennio ha rubato alla mia generazione un futuro di cui i giovani devono cercare ora di riappropriarsi, attraverso una profonda (auto)riforma della stessa politica.Serve che la politica, come diceva Alcide De Gasperi (che mi piace ricordare a 70 anni dall’approvazione ed entrata in vigore della nostra Costituzione), guardi alle prossime generazioni e non solo alle prossime elezioni. Serve che la prossima legislatura sia una legislatura “costituente” per riformare il Paese, dando un netto taglio a privilegi, clientelismi e baronie.E allora in questo Paese si dovrebbe parlare molto di più di ricerca, perché la “fuga” dei cervelli resta il fenomeno migratorio simbolo. Mi sembra impossibile che non ci siano risorse per finanziarla, in modo dignitoso, garantendo assegni di ricerca che possano consentire il giusto sostentamento a chi è impegnato in questo ambito che tanti risultati ci ha gara ntito negli anni.Se vogliamo garantire un futuro a questo Paese, i giovani vanno concretamente persuasi a restare, vanno convinti che nella nostra Italia, che si conferma fra i Paesi al mondo con il più elevato tasso di anzianità, c’è ancora spazio per riconoscere e premiare la “meritocrazia”. Abbiamo professionalità che il mondo ci invidia, anzi si prende, e noi facciamo poco o nulla per trattenerle. (Carmelo Lentino)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Si al reato di omicidio stradale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 febbraio 2012

<<Salutiamo con piacere l’importante apertura del ministro Corrado Passera che finalmente riconosce la gravità delle morti causate da chi si mette alla guida di un mezzo sotto l’effetto di alcol o sostanze stupefacenti. Attualmente, purtroppo, queste erano considerate come fossero morti di serie B>>. Ad affermarlo è Carmelo Lentino portavoce di BastaUnAttimo la campagna nazionale per la sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera in merito all’annuncio fatto dal ministro dei Trasporti, Corrado Passera, in commissione Trasporti della Camera sull’introduzione della nuova fattispecie penale dell’omicidio stradale. <<La certezza della pena – prosegue Lentino – ed una pena adeguata al reato che è stato commesso, devono essere alla base di un’azione di contrasto al fenomeno dell’incidentalità stradale affinché l’Italia, che ha fallito l’obiettivo del 2010, possa invece raggiungere quanto previsto dalla Carta Europea per la Sicurezza Stradale nel 2020>>. <<Serve una società più giusta – ha concluso il portavoce di BastaUnAttimo – dove chi uccide riceva una giusta condanna. Questo, però, deve andare di pari passo con un serio investimento per la formazione all’educazione stradale e la sensibilizzazione all’incidentalità>>.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il problema della “sicurezza stradale”

Posted by fidest press agency su martedì, 1 novembre 2011

strade

Image by Ivan Marianelli via Flickr

In Italia, continua ad essere uno dei maggiori problemi non risolti. Abbiamo fallito l’obiettivo 2010 dettato dall’Unione Europea e rischiamo di fallire anche tutti gli obiettivi futuri. Purtroppo, ancora una volta, siamo costretti a far rilevare che da parte delle Istituzioni l’attenzione al problema è altalenante e spesso conseguente al clamore mediatico di alcuni incidenti stradali. Il 1° dicembre 2010, quasi un anno fa, abbiamo inviato una nota alle Istituzioni competenti, senza peraltro ricevere risposte concrete da nessuno di loro>>. Ad affermalo è Carmelo Lentino, portavoce di BastaUnAttimo, la campagna nazionale sulla sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera promossa da AssoGiovani e Forum Nazionale dei Giovani, in una nota inviata oggi a tutti i Deputati e Senatori.<<Anche gli ultimi dati ISTAT – prosegue Lentino – ci confermano la necessità di interventi importanti e coordinati, e ci portano ancora una volta a richiamane le Istituzioni ad una forte attenzione alla necessità dell’istituzione di una “Agenzia Nazionale per la Sicurezza Stradale”, a cui vengano conferiti poteri speciali per contrastare questa strage quotidiana, oltre alla necessità di investire pesantemente sulla formazione e sensibilizzazione preventiva>>. <<È necessario passare velocemente dalle parole ai fatti – conclude il Portavoce di “BastaUnAttimo” – troppe manifestazioni di intenti sono irrealizzate. La politica, finalmente, si impegni anche su questo versante>>.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Referendum: gli elettori vogliono il cambiamento

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 giugno 2011

Roma – «Il risultato più importante è rappresentato dalla straordinaria partecipazione al voto. Non vincono i partiti, che anzi vengono in qualche modo messi all’angolo, ma vince la democrazia partecipata». È quanto afferma il Segretario nazionale di Giovani Insieme, Carmelo Lentino, commentando i dati relativi alla partecipazione ai Referendum abrogativi del 12 e 13 giugno. «Il popolo, anche attraverso il referendum, si riappropria del proprio diritto a decidere sul proprio futuro e dimostra in questo modo che ha piena consapevolezza dell’importanza dello strumento. Non lo leggo – prosegue Lentino – come un segnale contro il Governo anche se, in assoluto, ha sbagliato chi invitava a non esercitare il diritto-dovere di voto». «Tutti prendano consapevolezza – conclude il Segretario di Giovani Insieme – che i cittadini voglio scegliere e vogliono riappropriarsi del proprio futuro. Spetta quindi al Parlamento cambiare la legge elettorale, affinché finalmente i cittadini possano scegliere anche i membri delle due Camere».

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo patto tra generazioni

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 giugno 2011

Roma – Italia 2 giugno 2011 <<Occorre cogliere l’occasione di questa giornata affinché l’intero Paese si riconosca in un insieme di valori e principi comuni, che rappresentano la base di un sentimento di appartenenza collettiva. Oggi più che mai l’Italia ha bisogno di ricordare le proprie radici>>. Ad affermalo è Carmelo Lentino, segretario nazionale di Giovani Insieme in occasione della Festa della Repubblica. <<Serve trasmettere ai giovani – continua Lentino – quella necessità di Unità Nazionale che purtroppo negli ultimi tempi è mancata. Oggi occorre rifondare un patto tra generazioni per ridare slancio al nostro Paese e per salvaguardare quanto in passato sia stato conquistato, in tema di diritti, da parte dei cittadini>>. <<Dobbiamo fare in modo – conclude il segretario di Giovani Insieme – che l’Italia ritorni a credere nei suoi giovani e che quest’ultimi ritornino a credere nel loro Paese>>.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Strade: settimana di sangue

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

Incidente-masetti

Image via Wikipedia

<< Non si può continuare ad avere giovani vite che finiscono sull’asfalto. In questo fine settimana sulle strade del Veneto quattro ragazzi hanno perso la loro vita mentre altri due di soli 20 e 21 anni sono morti in un incidente sulla Milano – Brescia. Un altro incidente, avvenuto ieri sera, ha portato alla morte un 43 enne di Cagliari>>. Ad affermarlo è Carmelo Lentino, portavoce di BastaUnAttimo la campagna nazionale per la sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera promossa da AssoGiovani e Forum Nazionale dei Giovani.   <<Ora occorre fare piena chiarezza su quello che è accaduto in questo weekend – ha spiegato Carmelo Lentino – ma a perdere la vita sono sempre più i giovani e la cause rimangono sempre le stesse come la troppa velocità e il non rispetto delle regole>>. <<L’incidentalità – conclude il portavoce di BastaUnAttimo – rimane un problema serio per il nostro Paese ma continua ad essere sottovalutato. In un Paese civile come il nostro non si può far finta che tutte queste tragedie non esistano e serve che ognuno di noi faccia la propria parte>>.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Automobilista uccide padre e figlia di 17 mesi

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 febbraio 2011

<<Ancora un fine settimana tragico ed ancora una volta a provocare una tragedia immane è stato un uomo che guidava un tir sotto l’effetto dell’alcol. Una bambina di 17 mesi e suo padre hanno perso la vita, una tragedia che non può ancora una volta non farci indignare davanti ai pochi controlli che ci sono soprattutto per chi guida questi bisonti sulla strada>>. Lo afferma Carmelo Lentino, portavoce di BastaUnAttimo, la campagna nazionale per la sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera in merito all’incidente avvenuto ieri sera  sull’autostrada A4 nel raccordo di Sistiana dove un ubriaco su Tir contromano ha ucciso padre e figlioletta di 17 mesi. <<In Italia – prosegue Lentino – sappiamo bene che l’alcol è la causa del 30-50% degli incidenti stradali. La percentuale di incidenti, soprattutto in autostrada, che riguarda i ‘bisonti della strada’ si aggira oltre il 7% ma occorre sottolineare la pericolosità di questi incidenti in particolare per l’altro soggetto coinvolto>>.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sicurezza stradale insufficiente

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 novembre 2010

<<I dati diffusi oggi nel rapporto Aci-Istat, pur dimostrando un leggero miglioramento, sono ancora troppo alti e dimostrano più che mai, la necessità di un’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Stradale che abbia dei poteri speciali per far fronte in modo serio e capillare a questa strage silenziosa>>. Ad affermarlo è Carmelo Lentino, portavoce di BastaUnAttimo, la campagna nazionale per la sicurezza stradale promossa da AssoGiovani e Forum Nazionale dei Giovani in merito ai dati diffusi oggi dall’Aci. << Ancora una volta è il mancato rispetto delle regole e di precedenza oltre che la guida distratta e la velocità elevata ad essere le cause che provocano incidenti sulle nostre strade. Questo ci deve far capire l’importanza della sensibilizzazione e soprattutto della formazione. Crediamo – spiega Lentino – che la nascita di un’Agenzia che possa coordinare il lavoro con le varie associazioni ed enti sul territorio, renderebbe tutto questo molto più facile e veloce. <<Purtroppo – conclude il portavoce di BastaUnAttimo –  ancora una volta i giovani hanno un triste primato di morti sulle strade. Dobbiamo intervenire subito >>

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cossiga persona di grande spessore politico

Posted by fidest press agency su martedì, 17 agosto 2010

<<Per molti giovani è sempre stato un esempio da seguire, dalla rettitudine nei ruoli istituzionali rivestiti al modo di concepire la politica nel nostro Paese.  La morte del presidente emerito della Repubblica Cossiga rattrista  e l’unica speranza è che la sua lungimiranza possa essere portata avanti da altri>>. Lo afferma in una nota Carmelo Lentino,  segretario nazionale di Giovani Insieme e consigliere del Forum Nazionale dei Giovani con delega alla cultura, riforme e attività legislative, in merito alla scomparsa del Presidente emerito della Repubblica . << E’ stato il più giovane al Viminale a soli 48 anni e il più giovane Presidente della Repubblica a soli 57 anni. Un segnale importante che non può essere dimenticato. L’alto profilo di Cossiga – continuo Lentino –  deve rimanere un esempio per tutti noi>>

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Incidenti stradali

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 novembre 2009

<< Il numero di morti che continuano ad esserci a causa di incidenti stradali è ancora alto, gli ultimi dati provenienti dall’Unione Europea attestano delle diminuzioni che si aggirano al 7% circa , in Italia i dati indicano quasi 5000 decessi con una media di 13 morti al giorno. Una strage silenziosa continua ad esserci nelle nostre strade>>. Ad affermarlo è Carmelo Lentino, Portavoce di BastaUnAttimo la campagna nazionale per la sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera in occasione alla   ‘Giornata mondiale del ricordo delle vittime della strada’ promossa dall’Onu. << Purtroppo – prosegue Carmelo Lentino –  i giovani ‘under 30′ sono i più colpiti: la fascia di età 25-29 risulta quella con il numero di morti più elevato mentre tra i 20 e i 24 anni si registrano più feriti. Facciamo anche nostro l’accorato appello del Presidente Napolitano alle nuove generazioni perche’ sappiano conciliare i momenti di divertimento con il rispetto delle regole, sottraendosi a condotte di grave imprudenza.  Purtroppo si continua a registrare una mancanza di una cultura della mobilità sicura nel nostro Paese, che ci porta anche ad avere  una media di 1.200 bambini  morti all’anno a seguito di incidenti stradali>>. << L’obiettivo  – continua Lentino – di diminuire del 50% le vittime sulle strade entro il 2010, rispetto al 2000, difficilmente sarà raggiunto in Europa e in Italia, ma questo non deve farci demordere nel continuare ad attuare interventi di sensibilizzazione, di controllo oltre a quelli di potenziamento e manutenzione delle nostre strade>>.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovi vertici del Forum Nazionale dei Giovani

Posted by fidest press agency su domenica, 19 aprile 2009

<< Sono stati nominati i nuovi vertici del Forum Nazionale dei Giovani, ed ora inizia una nuova fase per costruire questo importante progetto e per ripartire dalle cose buone fatte fino ad oggi per farne di migliori>>. Ad affermarlo è Carmelo Lentino, neo eletto al direttivo del Forum Nazionale dei Giovani,  la piattaforma organizzativa giovanile italiana. << Ci sono moltissimi temi – spiega Lentino – nei quali i giovani devono e possono dire la loro e per farlo occorre maggiore supporto da parte di tutti. Stiamo dimostrando di che pasta siamo fatti anche in Abruzzo dove molte delle nostre associazioni, stanno lavorando tra gli sfollati per aiutarli in questa tragedia >> << Ora il forum dei giovani – conclude il nuovo consigliere del direttivo del Forum Nazionale dei Giovani – riparte con un’impronta ancora più forte  di prima. Già nei prossimi mesi sono in previsione numerosi progetti, senza contare il proseguimento delle molte campagne che ci vedono protagonisti ogni giorno.  Ci occuperemo di tutti i temi cari ai giovani ma non solo a loro. E’ arrivato il momento che si parli di giovani, della loro importanza per il futuro del nostro Paese>>.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lentino al forum nazionale dei giovani

Posted by fidest press agency su sabato, 14 marzo 2009

“Oggi sappiamo benissimo che la precarietà del lavoro si traduce immancabilmente in precarietà della vita e questo, purtroppo nel nostro Paese succede spesso. Serve cambiare rotta e serve soprattutto dare un nuova ventata d’aria fresca al nostro Paese con i giovani>> Lo afferma Carmelo Lentino, Presidente della Commissione Affari Istituzionali del Forum Nazionale dei Giovani intervenendo a margine della prima assemblea programmatica dell’ANCI Giovani che si sta svolgendo a Taormina.” Serve ridare fiducia – spiega Lentino – occorre un ricambio generazionale omogeneo e che non sia fatto solo da “figli di papà”. L’Italia per diventare nuovamente una vera locomotiva economica e di moltissime eccellenze, come lo era stata in passato , ha bisogno di forza vitale nuova, che possa guardare al futuro senza nessun tipo di paura”; Sono molto contento  – conclude Carmelo Lentino del Forum Nazionale dei Giovani – di poter partecipare all’assemblea dei Giovani ANCI. In diversi settori da quello politico, quello culturale a quello economico o sportivo ci sono delle eccellenze nelle nuove generazioni ed è giusto farle vedere”.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »