Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘carmine lamanda’

Roma: lotta all’evasione fiscale

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 novembre 2011

Evasione

Image by RaK'n'RoLL via Flickr

Potenziamento dell’attività di contrasto all’evasione fiscale e contributiva e di recupero delle somme spettanti alle amministrazioni locali che collaborano con lo Stato nell’attività di accertamento dei tributi erariali.
Queste le principali novità contenute nel regolamento istitutivo del Consiglio tributario approvato oggi dalla Giunta di Roma Capitale, presieduta dal sindaco Alemanno, su proposta dell’assessore al Bilancio e allo Sviluppo economico, Carmine Lamanda. Il provvedimento, che sarà sottoposto all’approvazione dell’Assemblea Capitolina, adempie alle disposizioni contenute nella manovra ‘estiva’ varata dal Governo nel 2010 (D.L. n. 78/2010) per potenziare ulteriormente la partecipazione dei Comuni nella lotta all’evasione fiscale. La legge stabilisce che, in quelli con una popolazione superiore ai 5.000 abitanti, debbano essere istituiti appositi organismi ausiliari anche per poter acquisire una quota pari al 50% dei tributi statali recuperati grazie alla collaborazione offerta dall’ente locale. L’istituzione del Consiglio Tributario di Roma Capitale consente, pertanto, di rafforzare le attività di contrasto e recupero dell’evasione fiscale e contributiva che costituiscono, da sempre, uno dei punti strategici di tenuta del bilancio capitolino anche in relazione agli accordi stipulati con la Direzione regionale delle Entrate. Il Consiglio Tributario di Roma Capitale sarà formato da personale direttivo interno, ma è prevista la partecipazione, ove necessario, di professionalità esterne anche titolari di funzioni presso strutture pubbliche la cui collaborazione sia ritenuta di significativa rilevanza in merito alla valutazione di specifici ambiti di evasione tributaria e contributiva. I membri del Consiglio e gli eventuali consulenti non percepiranno alcun compenso per l’attività svolta che, senza alcun onere a carico del bilancio, avrà natura di ausilio e supporto alle strutture più direttamente impegnate nell’attività di recupero delle somme evase, soprattutto ai fini del riconoscimento del contributo statale spettante all’Amministrazione capitolina.
Il nuovo Consiglio tributario sarà formato da sei membri: i cinque direttori dei dipartimenti più direttamente impegnati sul versante tributario (Risorse Economiche; Attività Economiche e Produttive; Programmazione e Attuazione Urbanistica; Patrimonio; Anagrafe e Servizi elettorali) nonché dal Comandante del Corpo di Polizia di Roma Capitale o da un suo delegato. Il Consiglio nominerà al proprio interno un suo Presidente ed avrà tra i suoi compiti quello di esaminare le posizioni fiscali e contributive emerse in fase di accertamento, adottando le proprie deliberazioni a maggioranza.

Posted in Diritti/Human rights, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agenda sindaco di Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 aprile 2011

This image shows Andrea Riccardi. The image wa...

Image via Wikipedia

Ore 15: Campidoglio – Sala delle BandiereIl sindaco, Gianni ALEMANNO, e l’assessore al Bilancio, Carmine LAMANDA, presentano alla stampa il bilancio di previsione 2011-2013.
Ore 17.20: Palazzo Borromeo – Via delle Belle Arti 2 Il sindaco, Gianni ALEMANNO, partecipa alla presentazione del volume di Andrea Riccardi “Giovanni Paolo II La biografia”. Oltre all’autore e al Sindaco saranno presenti il Cardinale Leonardi Sandri, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali, Gianni Letta, Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, l’Ambasciatore d’Italia presso   la Santa Sede  Francesco Maria Greco e Joaquin Navarro Valls, Presidente Advisory Board Università Campus Bio-Medico.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riassetto società del gruppo Roma

Posted by fidest press agency su domenica, 3 aprile 2011

La Giunta di Roma Capitale, presieduta dal sindaco Alemanno, ha varato, su proposta dell’assessore al Bilancio e allo Sviluppo economico, Carmine Lamanda, il Piano di riassetto e costituzione della Holding delle società partecipate. Il provvedimento sarà sottoposto al vaglio dell’Assemblea Capitolina prima del bilancio di previsione 2011. Attualmente Roma Capitale detiene quote in 19 società di capitali (Spa e Srl), 2 aziende speciali, 2 istituzioni e una mutua assicuratrice che sono, a loro volta, nel capitale di altre aziende o enti. La proposta di delibera approvata oggi si inserisce nel quadro normativo di riferimento nazionale (Dl n. 47/2006 n. 223, articolo 13; Legge n. 244/2007, articolo 3, comma 27; Dl n. 78/2010, articolo 14, comma 6) che impone agli enti locali di effettuare una ricognizione delle società partecipate da parte del Consiglio capitolino, ai fini della loro razionalizzazione e/o dismissione nell’interesse dei contribuenti e del libero sviluppo del mercato dei servizi di interesse locale. Il Piano di riassetto approvato dalla Giunta ha proceduto a tale classificazione e distingue le società in tre categorie: quelle che erogano servizi di interesse generale, che saranno mantenute in capo all’amministrazione; quelle che svolgono attività strumentali di tipo necessario, che saranno mantenute, previa valutazione della loro economicità; quelle strumentali, ovvero non necessarie e di altro tipo, che saranno, invece, dimesse. Le società che rientreranno nel progetto Holding e verranno mantenute sono quelle di servizi pubblici locali (tra queste Atac e Ama) e quelle di servizi strumentali (per esempio Aequa Roma, Zetema e Roma Metropolitane). Le altre partecipazioni potranno, in tutto o in parte, essere cedute. Da quest’ultimo punto di vista la delibera apre la strada alla futura cessione della quota dell’1,33% detenuta da Roma Capitale in Aeroporti di Roma Spa nonché del pacchetto relativo alla Centrale del Latte Spa. La costituzione della holding consentirà di realizzare importanti economie di scala nella gestione delle aziende e di contenerne i costi attraverso l’accentramento di alcune attività e la centralizzazione degli acquisti nonché di ottenere rilevanti vantaggi fiscali sulle imprese per quanto riguarda l’Iva e l’Ires. Sarà, altresì, introdotto un nuovo modello di governance al fine di garantire all’Amministrazione un maggior controllo sulla conduzione e sulle performance aziendali. La struttura organizzativa della holding sarà di tipo ‘leggero’. Gli organi societari e amministrativi saranno affidati a esponenti di alto profilo professionale ma nel rispetto dei criteri di economicità e di risparmio che sottendono all’intera operazione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Atac: situazione patrimoniale azienda

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

«L’amministrazione capitolina in qualità di azionista unico è stata convocata dal cda di Atac in base a quanto previsto dall’articolo 2446, primo comma del Codice Civile e cioè per prendere atto della situazione economico patrimoniale dell’azienda». E’ quanto afferma l’assessore al Bilancio di Roma Capitale, Carmine Lamanda. «Nel corso della riunione – prosegue Lamanda -l’Amministrazione ha confermato l’immediato supporto alla situazione finanziaria di Atac e invitato la società a riconvocare l’assemblea per il prossimo 16 maggio allo scopo di adottare i provvedimenti che si renderanno necessari per rafforzarne la situazione patrimoniale»

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bilancio Roma capitale

Posted by fidest press agency su domenica, 13 febbraio 2011

“Le indiscrezioni circolate oggi sulla stampa sulla manovra di bilancio 2010 ipotizzano tagli sproporzionati, inutilmente allarmistici e non corrispondenti ai dati di contabilità pubblica”.  Lo dichiara l’assessore al Bilancio di Roma Capitale, Carmine Lamanda, precisando che “l’errore è stato quello di estrapolare saldi complessivi utilizzando informazioni parziali, tuttora in fase di confronto ed elaborazione”.  “E’ vero – spiega l’assessore – che occorre fronteggiare una riduzione dei trasferimenti statali come tutti gli altri comuni italiani. E’ vero per altro che Roma deve sacrificarsi per trasferire circa 200 milioni di entrate al commissariamento del debito pregresso, relativo a un passato estraneo a questa amministrazione”.  “La situazione – prosegue Lamanda – viene fronteggiata, in primo luogo facendo leva su un ampliamento delle entrate non conseguente a nuove imposte, ma alla maggiore efficienza della lotta all’evasione, cosa possibile valorizzando e accelerando l’applicazione di processi già impostati dalla amministrazione. In secondo luogo si sta procedendo con un recupero di efficienza, proseguendo uno sforzo che vede impegnate tutte le strutture.  “Infine, per fronteggiare il saldo residuo, accanto alle ipotesi di sacrifici di spesa, il cui ammontare complessivo, benché gravoso, è comunque lontano dalle ipotesi che sono state fatte finora, si stanno mettendo in atto tutti i meccanismi possibili di efficientamento della spesa, riducendo i costi dei servizi, ma senza rinunciare, ove possibile, alle prestazioni. Ribadisco comunque che il bilancio sarà caratterizzato da assoluta chiarezza e trasparenza”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Comune Roma: risanare i conti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 gennaio 2011

«La riduzione del rating da parte di Fitch evidenzia la necessità di intensificare lo sforzo avviato da Roma Capitale per il risanamento dei conti capitolini».  È quanto dichiara l’assessore al Bilancio e allo Sviluppo economico, Carmine Lamanda, in merito alla nota diffusa oggi dall’agenzia internazionale di valutazione del credito. «Il peggioramento del giudizio, come evidenziato nel comunicato, si fonda sulla riduzione del margine operativo rispetto alle entrate correnti di bilancio, piuttosto che sull’indebitamento nei confronti del sistema bancario. Quest’ultimo – afferma Lamanda – risulta, infatti, attestato su livelli contenuti pur tenendo conto del fabbisogno finanziario relativo al completamento dei lavori delle nuove linee metropolitane». «Lo squilibrio di carattere contabile posto alla base della decisione di Fitch – aggiunge l’Assessore – si fonda, dunque, su una riduzione del margine operativo dovuta alla flessione dei trasferimenti statali e regionali destinati all’Amministrazione e alla conseguente necessità di provvedere con risorse proprie una serie di interventi che, in precedenza, trovavano copertura nel bilancio dello Stato o in quello della Regione».  «La riduzione di questi trasferimenti comporta la necessità di accelerare gli interventi per la razionalizzazione e il controllo della spesa corrente, di rafforzare il sistema e i processi di riscossione delle entrate di Roma Capitale nonché di proseguire sul sentiero di riduzione dei costi intrapreso con la costituzione della Centrale Unica degli acquisti che ha permesso di ottenere risparmi su base annua di circa 21 milioni di euro. Il giudizio di Fitch – prosegue Lamanda – sottolinea inoltre i problemi che possono derivare dalla situazione di alcune aziende partecipate dal Campidoglio. Si dovrà dunque accelerare il percorso di risanamento di Atac che sarà individuato con la presentazione del piano industriale atteso nelle prossime settimane. L’obiettivo – sottolinea Lamanda – è di riportare in equilibrio i conti dell’azienda in analogia con quanto è già stato fatto per Ama che ha chiuso il bilancio 2009 in utile e ha già avviato un’azione di rafforzamento patrimoniale tesa a ridurre il suo indebitamento».«La valutazione espressa dall’agenzia – conclude l’Assessore –  può essere letta come un invito ad accelerare l’opera di complessivo risanamento finanziario di Roma Capitale e il rating può essere recuperato se dimostreremo una forte capacità di reazione».

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cambio assessore bilancio comune Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 gennaio 2011

“Voglio ringraziare Maurizio Leo, cui mi lega un rapporto di stima e amicizia, per l’ottimo lavoro svolto in Giunta. Da tempo mi aveva manifestato la sua indisponibilità a mantenere l’incarico di Assessore al bilancio e allo sviluppo economico di Roma Capitale. Già al momento della sua nomina, avevamo concordato la temporaneità del suo impegno legato alla gestione di una fase emergenziale dei conti pubblici capitolini e alla necessità di avviare un rilancio economico del Comune. Queste notizie sono state tenute riservate fino a quando non è stato individuato in Carmine Lamanda un successore in grado di continuare l’ottimo lavoro impostato da Maurizizo Leo. Ritengo che l’assessore Leo abbia gestito in maniera attenta e puntuale l’emergenza, ponendo anche le fondamenta della nuova fase di sviluppo, per questo lo ringrazio ancora una volta”. Lo ha dichiarato il Sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »