Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Posts Tagged ‘carriera’

Corso di Preparazione al Concorso per la Carriera Diplomatica della SIOI

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 giugno 2020

La Carriera Diplomatica rappresenta per i giovani una straordinaria opportunità per il loro futuro, un’esperienza professionale ed umana che offre la possibilità di mettersi alla prova e di contribuire concretamente allo sviluppo armonico delle relazioni del proprio Paese con altri Stati, cogliendo le sfide e adattandosi ai cambiamenti e alle circostanze più inaspettate.Intraprendere questa affascinante carriera è senz’altro impegnativo, per questo oltre a possedere capacità e attitudini personali, è utile completare il percorso di studi con un corso ad hoc che possa fornire le competenze didattiche necessarie.La SIOI, la più antica Scuola di Formazione per Diplomatici, presenta la LI edizione del Corso di Preparazione al Concorso per la Carriera Diplomatica – Master in Studi Diplomatici che avrà inizio a settembre 2020 con la didattica online per consentire la frequenza a distanza.Le lezioni si svolgeranno da settembre a dicembre 2020 in modalità online web live con la possibilità di interazione tra partecipanti e docenti.
Dal mese di gennaio, la didattica proseguirà in modalità blended, con formazione mista online e in presenza, con degli incontri mensili a carattere facoltativo e non obbligatorio.La frequenza è di tre giorni alla settimana e prevede 600 ore di didattica e almeno 1000 ore di studio individuale. Sono previste prove di simulazione delle prove scritte di Concorso con correzioni individuali e valutazione da parte del docente di riferimento. Saranno, inoltre, organizzate lezioni di preparazione alle prove attitudinali e proposte esercitazioni a supporto dello studio individuale.Le prove di selezione al Master, previste al 30 giugno al 3 luglio e dal 6 all’8 luglio 2020, sono aperte ai laureati e ai laureandi, che conseguiranno il titolo entro il mese di aprile 2021, in una delle lauree magistrali o vecchio ordinamento, previste dal regolamento di ammissione alla Carriera DiplomaticaAl Master saranno ammessi i candidati che avranno superato una selezione che sarà articolata in un colloquio incentrato sull’attualità internazionale che mirerà a valutare anche la motivazione e le attitudini dei candidati e in un esame orale in Lingua Inglese (per coloro che non sono in possesso di certificazioni che possano attestare il livello di conoscenza a partire dal B2). Ulteriore elemento di selezione sarà la valutazione dei curricula vitae et studiorum. La selezione dei candidati è svolta da una commissione composta dai docenti del corso e da funzionari della SIOI, sulla base dei risultati dei colloqui e della valutazione dei curricula vitae et studiorum. Le prove prevedono sessioni online o in presenza secondo modalità che saranno comunicate per tempo agli iscritti alle prove di selezione.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Progressione di carriera e valorizzazione professionale

Posted by fidest press agency su sabato, 18 gennaio 2020

Marcello Pacifico, presidente Anief, intervistato da Teleborsa: “Necessario rivolgersi al tribunale del lavoro per chiedere e ottenere ciò che spetta i mancati aumenti” Ricostruzione di carriera, istruzioni per l’uso. L’ufficio legale del giovane sindacato rappresentativo Anief ha vinto i ricorsi in Cassazione e consiglia nel dettaglio cosa fare per ottenere, come spiega il presidente nazionale Marcello Pacifico in un’intervista alle telecamere di Teleborsa, “quella valorizzazione professionale che non hanno avuto. È molto importante partecipare alle mille assemblee che Anief terrà nel 2020. C’è una prescrizione quinquennale sulla parte economica, decennale sulla parte giuridica, spiegheremo anche questo”. Bisogna rivolgersi ad Anief per una consulenza e comprendere “la necessità – aggiunge il leader di Anief nel corso dell’intervento – di dover fare un ricorso gratuito al tribunale del lavoro per recuperare da cinquemila a quindicimila euro per i mancati aumenti relativi alla progressione di carriera che ognuno avrebbe dovuto avere. Questo non riguarda solo la ricostruzione di carriera. ma anche gli scatti di anzianità durante il precariato. E si pensi alla Cia per il personale ATA per le supplenze brevi e ai risarcimenti danni per l’abuso dei contratti a termine”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Stipendi, aumenti in arrivo con la ricostruzione di carriera

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 dicembre 2019

Mancano solo due settimane per l’inoltro delle ricostruzioni di carriera: sono interessati molti lavoratori della scuola. Prima di tutto i 35 mila insegnanti, assistenti amministrativi, tecnici e collaboratori scolastici immessi in ruolo nell’estate del 2018, che hanno quindi terminato l’anno di prova. A loro si aggiungono alcune migliaia di dipendenti, sempre della scuola con medesime mansioni, che per vari motivi ancora non avevano presentato la documentazione. Poi, ci sono centinaia di migliaia di dipendenti già di ruolo a cui sono stati sottratti illecitamente anni di precariato e che ora possono essere facilmente recuperabili. Marcello Pacifico (Anief): “Dopo le recenti sentenze ottenute dalla Cassazione, rispetto alle pronunce della Corte di giustizia europea, che hanno dichiarato illegittima la norma del Testo Unico che non valuta per intero tutto il servizio effettivamente prestato durante il pre-ruolo (congelando dal quarto anno un terzo del periodo), ci attendiamo un adeguamento del legislatore e della norma prevista dal Ccnl. Nel frattempo, è chiaro che è un diritto dei dipendenti ottenere l’immediata applicazione intera dei periodi di precariato e la restituzione degli aumenti non percepiti, con conseguente aumento nello stipendio”.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: ricostruzione di carriera

Posted by fidest press agency su sabato, 30 novembre 2019

Due contratti collettivi nazionali di lavoro firmati dagli altri sindacati, quasi un milione di decreti di ricostruzione di carriera emanati dai dirigenti scolastici sono illegittimi laddove non valutano il servizio effettivamente prestato negli anni di pre-ruolo, per via di un raffreddamento che è contrario alla normativa comunitaria, perché non effettivamente sorretto da ragioni oggettive. Il ricorso è stato discusso in Cassazione dagli avv. Nicola Zampieri e Fabio Ganci dopo la sentenza Motter della Corte di Giustizia Europea sempre patrocinata dagli avvocati del giovane sindacato. Marcella Pacifico (Anief): “Ora si cambino subito le norme per fare finalmente giustizia, perché siamo pronti a coinvolgere i tribunali del lavoro”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli Italiani desiderano una nuova carriera: meglio se nel Tech e all’estero

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 dicembre 2018

LinkedIn, la più grande rete professionale al mondo, rivela oggi i dati della sua nuova ricerca relativa alla percezione degli italiani in relazione al futuro del proprio lavoro, le competenze necessarie per avere successo in ambito professionale e la comparazione degli stipendi attuali rispetto alle generazioni precedenti.
Tra i principali risultati del sondaggio, svolto dalla società di ricerca Mortar su un campione di circa 10 mila persone nell’area EMEA, di cui 1000 in Italia, divisi per fasce d’età e sesso, emerge che l’86% dei professionisti italiani dichiara di desiderare una nuova opportunità di carriera rispetto a quella attuale e, in modo particolare, i rappresentanti della generazione dei cosiddetti Millennial (24-38 anni) si attesta al 90%, sottolineando come oggi siano sempre di più i lavoratori che non fanno ciò che vorrebbero. Nonostante questo, però, solo il 37% degli intervistati ritiene di possedere le competenze professionali adatte per “fare il grande salto”, con il 54% dei lavoratori che ammette di averne solo qualcuna, e di doversi assolutamente preparare in maniera diversa per poter affrontare nuove sfide professionali.Solo il 54% degli Italiani, pensa che il proprio lavoro esisterà ancora tra 20 anni, mentre il 29% crede che il proprio profilo professionale rimarrà solo in parte simile nelle caratteristiche a quello attuale. Prevedibilmente, questo senso di sicurezza aumenta tra i più giovani della generazione Z (18 – 23 anni, con il 65%), già oggi impegnati in lavori inesistenti fino a qualche anno fa, mentre decresce tra i più adulti (39 – 53 con il 52% circa).In questo contesto, a sorpresa, rispetto ai classici segmenti di business che hanno sempre caratterizzato gli alti profili professionali del nostro Paese, come avvocati, medici e professori universitari, il settore preferito dai nuovi lavoratori tricolore per arrivare a guadagnare di più è quello della Tecnologia, con il 30% delle risposte, seguito dal Finance (18%), l’ambito delle professioni legali (14%) e la Sanità (10%). Oltre a questo, in Italia, addirittura un professionista su due (circa il 55%) pensa che andare all’estero sia il miglior modo possibile per ottenere un salario maggiore. Tra questi in particolare le donne (56% rispetto al 53% di uomini) sono quelle che credono di più nelle possibilità offerte al di fuori dei confini peninsulari.
Dando uno sguardo più approfondito ai dati si nota come il 58% degli italiani ritenga che i lavori di oggi siano più complessi e difficili rispetto al passato, e sotto questo aspetto viene evidenziato anche come questa percezione di distanza tra generazioni aumenti con l’avanzare dell’età, anche in connessione alle maggiori competenze e responsabilità richieste oggi in ambito professionale. In modo particolare, ciò che differisce oggi dal lavoro di qualche anno fa risiede soprattutto nella gestione delle comuni prassi di ufficio legate ai sistemi informatici di base, come per esempio l’utilizzo dei pacchetti Office, le email e i social network, che secondo gli italiani sono al primo posto tra i principali stravolgimenti dei flussi operativi negli ambienti professionali con un 65% delle preferenze rispetto alle cosiddette hard skill (17%), che comprendono competenze informatiche di livello avanzato (come lo sviluppo web, la gestione delle piattaforme di cloud computing e così via), e alle soft skill (capacità di comunicazione, collaborazione con i colleghi, gestione corretta del tempo e altro) ferme al 15%.
Nonostante la maggior parte dei professionisti italiani creda che la laurea sia l’attestato più importante per avere una buona carriera e quindi un buon salario, l’89% degli stessi pensa sia necessario acquisire nuove competenze una volta laureati per inserirsi al meglio nel mondo del lavoro.
Attualmente, infine, per il 37% dei professionisti italiani interpellati per la ricerca LinkedIn, lo stipendio più adeguato per uno stile di vita accettabile oscilla tra 30 e i 49 mila euro l’anno. Sotto questo profilo, il 47% degli italiani sostiene di guadagnare già più dei genitori, anche se andando a guardare la differenza tra uomini e donne, le professioniste in rosa sono quelle che nella maggior parte dei casi (44%) percepiscono uno stipendio minore dei propri genitori, e quando si chiede loro a quale età riusciranno a guadagnare più di questi ultimi, stupisce notare come più di una su cinque (22%) creda che non avrà mai l’opportunità di farlo.Inoltre, il 36% dei professionisti italiani, ha dichiarato di guadagnare meno e addirittura il 14% conferma di avere bisogno di un aiuto economico da parte della famiglia e, in particolare, quasi uno su quattro (23%) nella generazione millennial (24-38 anni), con una percentuale femminile che in generale riscontra un’esigenza maggiore in questo senso (15%) rispetto agli uomini. In particolare, i professionisti dicono di dover essere supportati economicamente dalla propria famiglia specificatamente per l’affitto di casa (13%), le cene familiari al ristorante (12%), le vacanze (11%) e il credito telefonico (10%).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Anief presenta le sue misure in Senato sulla progressione di carriera

Posted by fidest press agency su sabato, 1 dicembre 2018

Lo sblocco del trattamento economico accessorio per i dipendenti pubblici è importante, perché con il decreto Concretezza, collegato alla legge di Stabilità, finalmente si pone chiarezza rispetto al divieto prescritto dal decreto legislativo n. 75/17. Tuttavia, occorrono dei correttivi: sia perché le risorse sono così scarse per il 2019 da non coprire nemmeno l’indicizzazione dell’indennità di vacanza contrattuale, sia perché nelle disposizioni legislative volute dal governo mancano gli attesi provvedimenti per i lavoratori della scuola. Proprio attraverso delle modifiche al decreto Concretezza, si potrebbero però ora risolvere diverse questioni irrisolte che danneggiano in modo palese il personale che opera all’interno delle nostre 8 mila istituzioni scolastiche.
A sostenerlo è Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief e segretario confederale Cisal, tra i presenti nella delegazione sindacale che ha presentato una memoria all’XI Commissione di Palazzo Madama sugli interventi da apportare al DDL S. 920 recante “Interventi per la concretezza delle azioni delle pubbliche amministrazioni e la prevenzione dell’assenteismo”.Il giovane sindacato ha chiesto che all’interno dell’articolo 3, comma 1, del disegno di legge 920, ora all’esame del Senato, si preveda già dal corrente anno scolastico l’applicazione della retribuzione professionale dei docenti (RPD) e il compenso individuale accessorio (CIA) “a tutto il personale a termine, indipendentemente dalla durata del contratto a tempo determinato, ivi incluso il personale supplente breve e saltuario della scuola”, anche a seguito dell’Ordinanza della Cassazione n. 20015 del luglio 2018. Anief ha rivendicato, inoltre, la cancellazione del “raffreddamento” della carriera disposto nelle ricostruzioni di carriera dei neo-assunti di cui al CCNI del 4/8/11, che ha prodotto la sparizione del primo gradone stipendiale al compimento del terzo anno di anzianità post-ruolo. Anche a seguito della sentenza del 25 ottobre 2018 della Corte di Giustizia Europea sulla causa C-331/17 Sciotto sul precariato, al fine di non porre in essere discriminazioni tra lavoratori” che svolgono lo stesso lavoro ma con uno status professionale diversificato.Allo stesso modo, per non continuare a discriminare i lavoratori a tempo determinato rispetto a quelli a tempo indeterminato, “è necessario che tutto il servizio di pre-ruolo svolto”, anche quello svolto nella scuola paritaria, “purché pari ad almeno 180 giorni in un anno scolastico, venga valutato ai fini della ricostruzione di carriera”. Non farlo, significherebbe continuare ad ignorare colpevolmente i “rilievi mossi dalla Corte di Giustizia europea (sentenza Mascolo del 26 novembre 2014) sulle cause riunite C-22/13, da C-61/13 a C-63/13 e C-418/13)” sul trattamento riservato ai supplenti della scuola.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Personale, la verità sulla ricostruzione di carriera tagliata

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 agosto 2018

Il 20 settembre prossimo la Corte di Giustizia Europea si esprime sull’ingiustizia tutta italiana. L’organismo di giudici sovranazionali dovrà decidere sulla causa C-466/17 Motter e sulla compatibilità del Testo Unico sulla Scuola con il diritto comunitario. Il parere dei giudici sovranazionali potrebbe così diventare l’atteso spartiacque: se verranno accolte le tesi dei legali di Anief, come già avviene presso diverse Corti di Appello italiane, tutti i decreti di ricostruzione di carriera emessi negli ultimi dieci anni dovranno infatti essere impugnati al fine di riconoscere per intero, fin da subito, tutto il servizio pre-ruolo superiore ai primi quattro anni, con evidenti ed inevitabili ricadute sul Contratto collettivo nazionale di lavoro e sulle graduatorie interne d’istituto per l’individuazione degli insegnanti sovrannumerari.
La Corte dovrà quindi vagliare se il principio di non discriminazione ex clausola 4 accordo quadro osti a una norma interna, quale quella dettata dall’art. 485 co.1 d.lgs. 16.4.1994, n. 297, la quale dispone che, ai fini della determinazione dell’anzianità di servizio al momento dell’immissione in ruolo con contratto a tempo indeterminato, fino a quattro anni il computo dei servizi svolti a tempo determinato si effettua per intero, mentre per quelli ulteriori si riduce di un terzo a fini giuridici e di due terzi a fini economici. E ciò in ragione della mancanza, allo scopo dello svolgimento di lavoro a tempo determinato, di un’iniziale verifica oggettiva della professionalità, mediante concorso pubblico, con esito positivo.Marcello Pacifico (Anief-Cisal): In questi anni di applicazione della norma prevista dal Testo Unico della scuola, si è di fatto deciso di punire due volte i lavoratori con un alto numero di anni svolti come supplenti prima di entrare in ruolo: alla lunga ed estenuante attesa si è aggiunta la beffa della riduzione stipendiale, come se il protrarsi del precariato fosse da arrecare al dipendente e non ad un’amministrazione pubblica sorda alle richieste di stabilizzazione provenienti dalla stessa Unione Europea ormai da vent’anni attraverso la direttiva comunitaria 70/1999. Ecco perché diventa centrale l’espressione del 20 settembre: potrebbe dare il la ad una modifica sostanziale di tutta la normativa che regola le ricostruzioni di carriera del personale, nonché la contrattazione interna che pone in essere, sotto varie forme, questa e altre palesi discriminazioni.

Posted in scuola/school, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola Personale: grazie a internet addio tempi “biblici” per le ricostruzioni di carriera dei neo-assunti

Posted by fidest press agency su sabato, 9 settembre 2017

ministero-pubblica-istruzioneLa Nota Miur n. 17030/2017, recante le nuove modalità e le tempistiche di presentazione delle domande di ricostruzione della carriera per il personale di ruolo che ha superato l’anno di prova, prevede che l’amministrazione scolastica di competenza, entro il 28 febbraio dell’anno immediatamente successivo alla proposizione della domanda, verifichi i servizi dichiarati dal dipendente e provveda a emettere il decreto di ricostruzione di carriera. Basti pensare che con le procedure tradizionali potevano passare anche più di cinque anni per ottenere il decreto, a causa dell’alto numero di pratiche rispetto all’irrisoria quantità di impiegati delle Direzioni Provinciali del Tesoro, soprattutto nelle province maggiori.Il problema è che il mezzo si adegua ai tempi, ma non la norma. Perché il Ministero continua a dare indicazione ai dirigenti scolastici di riconoscere per intero solo i primi 4 anni di pre-ruolo, mentre tutto il resto del servizio svolto come supplente vale solo per due terzi. Così, ad esempio, a un precario storico con 16 anni di pre-ruolo vengono tolti illegittimamente, ai fini della carriera, ben 4 anni. L’Anief invita ad aderire al ricorso per l’integrale riconoscimento del servizio preruolo e a quello per il riconoscimento del servizio svolto nelle scuole paritarie.Marcello Pacifico (Anief-Cisal): Abbiamo già vinto più volte in tribunale ottenendo il riconoscimento della pari dignità al servizio da precari e anche sulla questione del servizio svolto nelle scuole paritarie, abbiamo ottenuto successo ai fini dell’attribuzione di punteggio per la mobilità e abbiamo ottenuto pronunce anche sulla valutabilità di tali esperienze ai fini della carriera. Non esistono servizi di serie A o di serie B; esistono attività lavorative che hanno incrementato l’esperienza del lavoratore e che devono correttamente essere riconosciute ai fini delle progressioni di carriera senza alcuna discriminazione.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il compositore Walter Savelli festeggia 50 anni di carriera in Sicilia

Posted by fidest press agency su sabato, 27 maggio 2017

savelliPalermo sabato 27 maggio alle 21 al teatro Savio di Palermo porterà il suo show di musica con pianoforte intitolato “20 mila giorni di note e di storie”. Un’occasione per festeggiare mezzo secolo di attività artistica, che è ormai storia della musica pop italiana.«Farò conoscere dal palco – spiega Savelli – la mia musica e i miei brani al pianoforte. Il mio scopo è elevare l’importanza della musica leggera, che io come tale non ho mai considerato. Perché non c’è niente di leggero nella musica. L’obiettivo è renderla più importante, con esecuzioni al piano che possono fare riferimento alla dimensione classica».In scaletta anche numerosi brani di Claudio Baglioni, artista con cui Savelli ha collaborato per 35 anni, rivisitati al piano.«Ogni canzone – continua Savelli – sarà introdotta da una sua storia, per raccontarne le origini. Non mancheranno anche aneddoti che faranno sorridere il pubblico, dove protagonisti saranno Claudio Baglioni, Bruce Springsteen, Peter Gabriel, Sting e Paul McCartney, con cui sono amico. Per la prima volta mi esibirò a Palermo senza Baglioni e senza trovarmi in un palasport o allo stadio. Però, finalmente, mi conoscerete nella mia dimensione ideale: il teatro».A condividere alcuni momenti sul palco con Savelli: la band Anime in gioco capitanata da Tony Troja, un coro di voci bianche, gli allievi del Cast e, sempre al pianoforte, il musicista palermitano Davide Campione.L’ingresso al concerto costa 10 euro e i ticket si possono comprare al botteghino del teatro o via Internet e negli sportelli dei circuiti Ticketone e Tickettando o da Cast in via Maggiore Tommaso de Cristoforis 8.La produzione artistica è di SolMusic e Cast di Palermo.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Forte di Bard conferisce premio alla carriera a Elliott Erwitt

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 luglio 2016

Elliott ErwittForte di Bard (Aosta) Domenica 10 luglio, alle ore 16.00, il Forte di Bard ospiterà un eccezionale incontro con Elliott Erwitt nell’ambito della prima mondiale della mostra Elliott Erwitt – Retrospective che il Forte di Bard in collaborazione con Magnum Photos dedica all’artista, uno dei grandi protagonisti della fotografia del nostro tempo.
Nell’occasione, il Presidente dell’Associazione Forte di Bard Augusto Rollandin, conferirà a Erwitt il premio alla carriera Forte di Bard Lifetime Achievement Award 2016. «E’ per noi un onore poter accogliere al Forte di Bard e in Valle d’Aosta questo gigante della fotografia mondiale – spiega Rollandin – La sua presenza in concomitanza con il nuovo progetto di retrospettiva della sua immensa opera è particolarmente significativa per noi e per i suoi tanti estimatori che avranno modo di incontrarlo. Ecco perché il Forte di Bard ha deciso di attribuirgli questo riconoscimento speciale che abbiamo istituito per rendere il doveroso omaggio a questo grande artista. Il premio verrà conferito con cadenza annuale a personalità di spicco del mondo della cultura, dell’arte e della fotografia». Al termine della cerimonia, Elliott Erwitt autograferà copie del catalogo all’interno della mostra.
In anteprima mondiale 137 scatti del grande fotografo MAGNUM Forte di Bard, Cantine, 11 giugno – 13 novembre 2016
La grande fotografia internazionale è ancora protagonista al Forte di Bard con la nuova mostra Elliott Erwitt – Retrospective realizzata in collaborazione con Magnum Photos International Paris. Aperta al pubblico dall’11 giugno al 13 novembre 2016, in anteprima mondiale, l’esposizione presenta una retrospettiva dell’immensa opera del grande fotografo con ben 137 scatti realizzati dal 1948, anno della Veduta di New York, USA sino al 2005, selezionati tra i più significativi e iconici dell’indimenticabile produzione di uno dei più grandi fotografi del nostro tempo. Il percorso – curato da Andrea Holzherr, Global Exhibitions Director, Magnum Photos International, Paris e da Gabriele Accornero, CEO dell’Associazione Forte di Bard – è suddiviso in nove sezioni, tra foto in bianco e nero e colori: Beaches, Cities, Abstractions, Museum Watching, Dogs, Between the Sexes, Regarding Women, Kids, Personalities. E un’esclusiva assoluta per l’Associazione Forte di Bard: un video con un’intervista al fotografo registrata nel suo studio di New York. (by Andrea Micheli) (foto: Elliott Erwitt)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concluse riprese film “Le finalità dell’amore”

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 maggio 2011

Vitorchiano.Uno dei protagonisti principali è il bellissimo e bravissimo Fabrizio Imas che ci racconta:”Due settimane no stop per concludere le riprese interamente ambientate nella cittadina della Tuscia, tra gli sguardi incuriositi dei passanti. Di basilare importanza è stata la collaborazione offerta dal Comune di Vitorchiano e dalla Pro-Loco che hanno collaborato fattivamente alla riuscita del film. Una bella esperienza, una tappa importante della mia carriera”. Fabrizio Imas ha lavorato molto negli USA e trova che l’organizzazione americana è veramente invidiabile, ma in Italia ci mettiamo il cuore e la fantasia. Il film narra la storia personale di un docente che vive tra ricordi e nostalgici amori, il carattere introverso e schivo lo porta a trasferirsi lontano dalla routine di tutti i giorni e a rifugiarsi nel piccolo borgo, dove la cittadina a misura d’uomo lo porterà ad uscire dalla sua condizione di anomia e riconciliarsi con gli altri ma un inatteso colpo di scena cambierà tutto. Proviamo a chiedere a Fabrizio Imas come va la sua storia d’amore, nata ad Ibiza, con la bella speaker di RTL Francesca Faggella, ma ci liquida con uno dei suoi irresistibili sorrisi … (le finalità dell’amore)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto di Lidia Genta

Posted by fidest press agency su lunedì, 9 maggio 2011

Asti 14 maggio 2011 alle ore 21.15 presso il Teatro Alfieri concerto di Lidia Genta special guest: Anno domini gospel choir e Giorgio Ammirabile. Lidia Genta è artista di punta della CCM italiana (Contemporary Christian Music), presente come vocalist in oltre 40 produzioni per diversi artisti italiani e internazionali. Grazie alla sua particolare timbrica vocale, dolce e accattivante allo stesso tempo, ha recentemente intrapreso la carriera di cantante solista.
Dopo avere calcato molti e prestigiosi palchi, tra i quali l’Ariston di Sanremo, il Palapartenope di Napoli, lo Stade de Suisse di Berna, il teatro Smeraldo di Milano, Lidia Genta canterà per la prima volta nello splendido teatro Alfieri della sua città natale, accompagnata da una prestigiosa band e da alcuni ospiti, tra cui gli Anno Domini Gospel Choir e Giorgio Ammirabile.
Così lontano cosi’ vicino, uscito nel maggio 2010, è il titolo del suo primo album da solista. Pubblicato da RE_VIVE Records e curato dal produttore di fama internazionale Matthias Heimlicher, contiene 12 brani inediti di grande impatto musicale e vocale, i quali, grazie allo sguardo verso vari temi del “quotidiano”, costituiscono una sorta di percorso che accompagnano l’ascoltatore in una personale e intima riflessione sulla vita.Ingresso: 10 Euro Ridotto (5-12 anni): 5 Euro Prevendite online: http://www.lidiagenta.com

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Lo chiamavano Zecchinetta”

Posted by fidest press agency su martedì, 1 febbraio 2011

Il docufilm sull’attore siciliano Tano Cimarosa dal titolo “Lo chiamavano zecchinetta”, realizzato dal regista Nicola Palmeri, ha vinto la sezione “Miglior Documentario” della 5° edizione di “Mendicino Corto”, festival internazionale del cortometraggio che si tiene a Mendicino (CS). È disponibile in download gratuito la versione short dell’inedito docufilm sul sito nicolapalmeri.it. Il documentario ripercorre la lunga carriera del grande attore siciliano TANO CIMAROSA attraverso la voce di Gregorio Napoli e le testimonianze di Giuliano Gemma, Nino Frassica, Leo Gullotta, Tony Sperandeo, Tiziana Lodato, Gilberto Idonea, Steve Della Casa, Franco Nero e tanti altri artisti e attori amici di Tano Cimarosa. La colonna sonora è stata realizzata appositamente da Michele Segretario (tastierista della band siciliana Cordepazze).
Il progetto su Tano Cimarosa  non è solo un documentario, ma è anche un DVD pieno di altri contenuti, vi è una fotogallery, una sorta di backstage, ed è ricco di scene e interviste che poi non sono state inserite nel film non perché meno importanti ma per problemi legati alla durata dello stesso.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Christian Zacharias a Padova

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 gennaio 2011

Padova 11 gennaio 2011, alle ore 20.15, l’Auditorium Pollini ospiterà uno straordinario concerto del celebre pianista Christian Zacharias. Nato in India nel 1950, cresciuto in Germania dal 1952, Zacharias ha ottenuto nel corso della sua brillante carriera importanti riconoscimenti, come il primo premio al concorso Ravel a Parigi, e ha collaborato con le maggiori orchestre, esibendosi nelle sale più importanti di tutto il mondo. Direttore artistico e Direttore principale dell’Orchestre de Chambre de Lausanne e, dalla stagione 2002/2003, Direttore principale presso la Gothenburg Symphony Orchestra, Zacharias si esibirà in un programma interamente dedicato alla musica per pianoforte nell’Ottocento.   Aprirà il concerto la Sonata per pianoforte n. 31 in la bemolle op. 110 di Ludwig van Beethoven. Composta attorno al 1821, la sonata rappresenta l’ultima fase creativa del genio di Bonn. Interessante esempio dell’evoluzione del genere, essa si articola in tre movimenti: un tempo cantabile iniziale, un secondo movimento in forma di scherzo e un finale costituito da un adagio e una fuga, autentico capolavoro beethoveniano. Seguiranno la Rapsodia in si minore op. 79 n. 1 e i Quattro Klavierstücke op. 119 di Johannes Brahms. La prima, composta circa nel 1879, fu dedicata dal musicista di Amburgo all’amica Elisabeth von Stockhausen, moglie del compositore austriaco Heinrich von Herzogenberg. I Klavierstücke, tre intermezzi e una rapsodia, appartengono invece all’ultimo periodo della produzione di Brahms, risalgono infatti al 1893. Completerà il programma la Sonata per pianoforte in re maggiore op. 53 D 850 di Franz Schubert. Composta nell’agosto del 1825, durante il soggiorno di Schubert nella città termale di Bad Gastein, la sonata fu dedicata al pianista Karl Maria von Bocklet, amico e gran virtuoso del pianoforte.
Il concerto rientra nell’iniziativa “Un Pianoforte per Padova”, progetto avviato dalla Fondazione in collaborazione con gli Amici della Musica di Padova in occasione dell’acquisto, nel 2004, del pianoforte gran coda Steinway & Sons messo a disposizione della città.  L’incasso della serata sarà devoluto in beneficenza alla Fondazione Opera Edimar, Fondazione-Onlus senza scopo di lucro, che persegue l’assistenza a minori e famiglie che versano in condizioni di disagio o difficoltà di tutela dei propri diritti civili, attraverso servizi e strutture di accoglienza diurne e residenziali. Interi euro 20 ridotti 10€

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Giovanni Minerba il premio alla carriera

Posted by fidest press agency su martedì, 19 ottobre 2010

The Barcelona International LGTIB Film Festival. Giovanni Minerba, direttore del GLBT Film Festival di Torino, è il presidente della giuria della decima edizione del The Barcelona International LGTIB Film Festival (15-24 ottobre 2010) che gli rende omaggio con un premio alla carriera. Nella motivazione del premio si legge che il premio viene conferito a Giovanni Minerba “per l’eccezionale personalità, per la sua carriera professionale nel cinema e per la dedizione alla lotta per i diritti GLBT, […] oltre che essere fondatore (insieme allo scomparso Ottavio Mai) e direttore del primo festival in Europa specializzato in tematiche GLBT.” Sono molto onorato di ricevere questo premio – afferma Giovanni Minerba – che è anche il primo riconoscimento in 25 anni di festival. Al momento della consegna lo dedicherò all’amica Marcella Di Folco, mancata il mese scorso, che ha dato molto al Cinema e ha fatto tanto per i diritti delle persone GLBT. La 26° edizione del GLBT Film Festival “Da Sodoma a Hollywood” avrà luogo a Torino dal 28 aprile al 4 maggio 2011.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Auguri al generale Ciceri

Posted by fidest press agency su sabato, 25 settembre 2010

«A nome della città, voglio rivolgere gli auguri più sinceri di buon lavoro al generale Ilio Ciceri, da oggi nuovo comandante della Legione Carabinieri “Lazio”. Nel corso della sua carriera, i molteplici incarichi che il generale Ciceri ha ricoperto ne testimoniano la grande esperienza ed operatività. Nel ringraziare il generale Cotticelli che ha guidato fino a oggi i Carabinieri del Lazio, desidero far giungere, tramite questi auguri, la vicinanza di tutta la Città di Roma all’Arma». Lo afferma il sindaco di Roma Capitale, Gianni Alemanno.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Hendrix Now: Fotografie dal 1968 al 1970

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 settembre 2010

Milano fino al 19/11/2010 via della Moscova, 25 Realizzata in collaborazione con M. Casale Bauer, la mostra sarà aperta gratuitamente al pubblico e presenta una selezione di fotografie scattate a Jimi Hendrix tra il 1968 e il 1970 da quattro fotografi di fama internazionale che vantano una carriera cominciata negli anni sessanta e che li ha visti partecipare in prima linea alla storia del rock e al profondo potere rivoluzionario che ha avuto sulla cultura degli ultimi decenni. Quella che si racconta e’ una vera e propria “storia per immagini” scandita attraverso la fedele documentazione di momenti fondamentali: festival e concerti leggendari dei quali Hendrix e’ stato protagonista tra il 1968 e il 1970 a San Francisco, New York, Londra, Woodstock.
Le fotografie sono firmate dai fotoreporter Baron Wolman, storico collaboratore di Rolling Stone Magazine; Jorgen Angel, le cui fotografie – scattate principalmente tra l’area scandinava, la Gran Bretagna e gli Stati Uniti – sono state pubblicate sulle principali testate internazionali.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concorso per la carriera diplomatica

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 settembre 2010

Roma Il 22 e 23 settembre prossimi Piazza di San Marco, 51 Palazzetto di Venezia, si svolgeranno alla SIOI le selezioni gratuite per l¹accesso alla Quarantunesima edizione del Corso di preparazione al concorso per la carriera diplomatica – Master in Studi Diplomatici. La domanda d’iscrizione alle selezioni, contenente dati anagrafici, indirizzo, numero telefonico e titolo di studio, deve essere presentata, entro il 20 settembre 2010, secondo la modulistica reperibile sul sito: http://www.sioi.org  La SIOI, ente morale a carattere internazionalistico, è la più antica scuola di formazione per diplomatici.  Dal 1945, anno in cui fu organizzato il primo corso di preparazione alle carriere diplomatico ¬ consolari, molti tra i vincitori del concorso si sono formati nelle aule di Palazzetto Venezia. Gli Ex Alunni della SIOI, oggi in attività di servizio nel ruolo diplomatico del Ministero degli Affari Esteri sono 380. Il Corso di Master (30 settembre 2010 ¬ 28 maggio 2011) si propone di preparare i partecipanti al concorso per la carriera diplomatica anche attraverso frequenti verifiche scritte a simulazione delle prove concorsuali. Il programma didattico è quello indicato dal Ministero degli Affari Esteri e prevede oltre alla didattica frontale, le simulazioni delle prove scritte nelle cinque materie del concorso ed esercitazioni sulla relazione sintetica.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo Vice Presidente del Manufacturing a Lagado

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 agosto 2010

Nagoya, Giappone.  La Menicon Co., Ltd. ha annunciato la nomina di Mark Allen a Vice Presidente del Manufacturing per la società Lagado Corporation, una consociata interamente controllata da Menicon America Inc. Allen riferirà a Jonathan Jacobson, Presidente di Menicon America.  Allen si unisce a Menicon con oltre 25 anni di esperienza nel cGMP, settore manufacturing, compresi più di 11 anni nel campo delle lenti a contatto e dell’industria oftalmico-viscoelastica. Nel corso della sua carriera in prodotti medicali, Allen ha ricoperto ruoli chiave di leadership nel manufacturing, controllo della qualità, affari regolamentari e ricerca e sviluppo. Durante gli ultimi tre anni, Allen ha ricoperto la posizione di Vicepresidente del Controllo Qualità e Affari Regolamentari presso il Bonfils Blood Center, un rinomato leader nella raccolta del sangue, produzione, sperimentazione e ricerca situato in Denver, Colorado.  Allen ha grande esperienza nella produzione di cGMP, nelle strategie delle operazioni e normative di conformità e di approvazione ISO negli Stati Uniti e in Europa. Egli ha anche un track record per l’innovazione, e detiene diversi brevetti per prodotti medicali negli Stati Uniti.  Allen supervisionerà le operazioni di produzione di Lagado Corporation e avrà sede a Denver. Allen lavorerà a stretto contatto con Bill Hoffman, ricercatore per Lagado, nel portare sul mercato nuovi materiali per lenti a contatto per i produttori di lenti personalizzate.
Informazioni su Menicon:
Menicon Co., Ltd. (http://www.menicon.com), fondata da Kyoichi Tanaka nel 1951, è il primo e più grande produttore di lenti a contatto in Giappone, ed ora è presente in oltre 30 paesi. Menicon è un produttore dedicato a tutti i settori di attività connesse con le lenti a contatto morbide e GP, incluso lo sviluppo del materiale, la progettazione e la produzione di lenti a contatto e soluzioni di cura. Menicon è un leader mondiale nello sviluppo di iper-Dk GP (Menicon Z) e lenti a contatto morbide (Menicon PremiO).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’ironia di Mario Luzzatto Fegiz

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 luglio 2010

Ventimiglia. La manifestazione estiva organizzata dal Comune di Ventimiglia nello splendido scenario del teatro romano, con la direzione artistica di Pepi Morgia, si sta delineando come uno degli appuntamenti più apprezzati dell’estremo ponente ligure.  Lunedì sera, infatti, nonostante un breve inizio di pioggia, un pubblico numeroso e attento ha seguito con molta partecipazione e divertimento lo spettacolo di Mario Luzzatto Fegiz.  Il giornalista del Corriere della Sera e conduttore dei programmi di radiorai 2 ha presentato Fatti e misfatti della Musica Italiana, un viaggio da Springsteen a De Andrè attraverso gli aneddoti più significativi ed ironici che hanno caratterizzato la sua brillante carriera.   Lo spettacolo ha avuto una lunga appendice con le domande del pubblico e le divertenti e brillanti risposte di Fegiz.  Claudio Porchia, durante la presentazione, ha ricordato come in 40 anni di lavoro Luzzatto Fegiz sia riuscito ad intervistare davvero tutti i più grandi artisti: Paul McCartney, Bob Dylan, Mina, Mick Jagger, Madonna, Elton John. Fra i tanti conosciuti e frequentati, stringe un’amicizia sincera con Fabrizio De André.  Sul palco, Fegiz è stato accompagnato dal chitarrista Roberto Santoro, che ha dato un contorno musicale allo show con suggestioni melodiche.  Molto apprezzata anche la novità: Luzzatto Fegiz si è cimentato con la recitazione, a memoria, di alcuni passi dell’Inferno di Dante.  Al termine lunghi applausi, strette di mano ma, soprattutto, tante domande da parte degli spettatori.  Ancora una volta Luglio Romano è stato premiato dal pubblico che si è complimentato con Pepi Morgia ed ha chiesto di ripetere questo genere di iniziative.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »