Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 250

Posts Tagged ‘cartellone’

Rassegna romana dedicata alla comicità: All’Ombra del Colosseo 2018

Posted by fidest press agency su domenica, 8 luglio 2018

Roma Dal 10 luglio al 9 settembre, torna All’Ombra del Colosseo, (Ingresso: Viale Cesare Ceradini snc / Viale del Monte Oppio e per i diversamente abili, sedie a rotelle e passeggini: viale del Monte Oppio) la rassegna romana dedicata alla comicità con un cartellone di due mesi, fitto di appuntamenti sei giorni su sette alle 21.45, dal martedì alla domenica all’interno del Parco del Colle Oppio.Con una location rinnovata e più accogliente, all’Ombra del Colosseo punta ad offrire al pubblico romano, non solo le performance dei più famosi comici italiani ma anche ristoro e benessere, fin dal tardo pomeriggio, con un’ampia area dedicata allo street food, alla ristorazione e all’aperitivo.
Nel corso dei due mesi di programmazione, tanti i nomi che si alternano sul palco del Colle Oppio. Il calendario di luglio prevede: martedì 10 lo spettacolo “Prove tecniche di trasmissione” di scqr condotto da Marco Capretti, mercoledì 11 è la volta di Pino Insegno e Roberto Ciufoli con “Vieni avanti cretino, sottotitolo “t’insegno un par de Ciufoli”, giovedì 12 Cinzia Leone in “Il peggio di Cinzia Leone”, venerdì 13 Barbara Foria in “Euforia! Questione di Euforia”, sabato 14 Francesco Cicchella con “Millevoci”, mentre domenica 15 i Ditelo Voi con “Che grandi figli di Befana”; martedì 17 è la volta del trio Batta, Verduci e Rocco con “Da quando ho famiglia sono single”, mercoledì 18 Andrea Perroni “Dal vivo” con la Stefano Cenci Social Band e Carlo D’Alatri, giovedì 19 Marco Capretti in “Capretti di Battaglia”, venerdì 20 il duo formato da Augusto e Toni Fornari con “Fratello Unico”, sabato 21 Pezzi di Nerd con “Genitori in affitto”, domenica 22 Nino Taranto e Paciullo con “Che mi sono perso”; martedì 24 Gianluca Impastato con “Gianluca Impastato 30 anni fotomodello”, mercoledì 25 Antonio Ornano con “Horny”, giovedì 26 Francesca Reggiani in “Tutto quello che le donne (non) dicono”, venerdì 27 Massimo Bagnato con “Quanti pensano”, sabato 28 Maurizio Lastrico in “Quello che parla strano. Nel mezzo del casin di nostra vita”, domenica 29 chiude la programmazione di luglio il trio di Lallo Circosta, Riccardo Graziosi e Claudia Campagnola con lo spettacolo “Showkezze”. Ad agosto, giovedì 2 Maurizio Mattioli, Venerdì 3 Luciano Lembo in “Buona serata! Aridaje”, sabato 4 Rodolofo Laganà in “Toro Sedato”, mentre domenica 5 Uccio de Santis con “Vi racconto 15 di Mudù”. Il programma completo di agosto e settembre verrà presto comunicato sul sito.“L’iniziativa è parte del programma dell’Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale”
(BIGLIETTI € 17,00 + 3,00 intero € 12,00 + 2,00 ridotto (over65, under10, gruppi+10)Prevendite abituali su http://www.ticketone.it/allombra-del-colosseo-biglietti.html o su http://www.allombradelcolosseo.it

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Firenze: Il cartellone delle mostre 2018

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 marzo 2018

Firenze. Dopo il grande successo di pubblico e di critica delle mostre dell’anno scorso, che ha visto l’introduzione del principio della destagionalizzazione e del decentramento – con grandi iniziative anche di inverno e a Palazzo Pitti e al Giardino di Boboli – le Gallerie degli Uffizi annunciano il ricchissimo e variegato programma espositivo per l’anno 2018. Le mostre si aggiungono a quelle già inaugurate nelle ultime settimane (Roberto Capucci. Disegni per il teatro, Andito degli Angiolini, Palazzo Pitti, 9 gennaio – 14 febbraio 2018; e in corso, Omaggio a Carlo Levi, a cura di Claudio di Benedetto, Galleria d’arte moderna, Palazzo Pitti, 27 gennaio – 21 aprile 2018; Il Settecento. Una selezione, a cura di Alessandra Griffo, Sala delle Nicchie, Palazzo Pitti, 7 febbraio – 15 aprile 2018; Spagna e Italia in dialogo. Culture a confronto nell’Europa del Cinquecento, a cura di Marzia Faietti, Corinna T. Gallori e Tommaso Mozzati, Aula Magliabechiana, Uffizi, 27 febbraio – 27 maggio 2018). Afferma il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt: “Se l’anno nuovo è iniziato con l’inaugurazione dell’Auditorium Vasari e di tutta una serie di nuove sale espositive – da quelle dedicate alla storia degli Uffizi a quelle di Caravaggio e del Seicento, fino alla Donazione Contini Bonacossi – ci siamo comunque in parallelo messi al lavoro per preparare una programmazione ricca di mostre di alta caratura scientifica e grande impatto sociale. Per il secondo anno inaugureremo due mostre dedicate a donne artiste – una del passato e una contemporanea – in occasione della Giornata Internazionale della Donna: nel 2018 accendiamo i riflettori sulla pittrice bolognese del Seicento Elisabetta Sirani, e sulla scultrice sarda Maria Lai, le cui opere si riferiscono anche a elementi e processi tessili nel senso della ‘fiber art’. Si aggiunge un’ulteriore mostra sulle donne artiste e musiciste tra Cinque e Seicento all’Oratorio di Santa Caterina delle Ruote a Bagno a Ripoli (Con dolce forza. Donne nell’universo musicale
del Cinque e Seicento, a cura di Laura Donati, 8 marzo – 13 maggio 2018), che tra l’altro quest’anno è la prima di una serie di esibizioni degli Uffizi in ‘trasferta’ sul territorio toscano e mediterraneo, e in tutto il mondo, da Poppi a La Valletta, da Tunisi a Cleveland. Il tema della condizione femminile verrà inoltre ripreso il 25 novembre, Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, con l’apertura della mostra sul Ratto di Polissena di Pio Fedi, unito a un convegno sull’argomento. Con grande anticipazione si aspetta il ritorno dell’Alabardiere di Pontormo del J. Paul Getty Museum a Firenze: sarà esposto insieme ad altri cimeli del manierista fiorentino – e per la prima volta insieme al disegno preparatorio – a Palazzo Pitti a partire da maggio. Agli Uffizi, nell’autunno e nell’inverno, sarà altrettanto di richiamo l’esposizione del Codice Leicester di Leonardo insieme ad altre opere del genio di Vinci, nell’ambito di un ambiziosa analisi scientifica supportata anche dalle tecnologie più avveniristiche. Intanto, a partire da giugno la sontuosa rassegna di arte islamica organizzata insieme al Museo Nazionale del Bargello e ad altri Istituti fiorentini – e in concomitanza a una iniziativa analoga della Galleria Nazionale delle Marche a Urbino – offrirà un’occasione unica di scoperta, conoscenza, scambio e dialogo, insieme a una messe di nuovi risultati di indagini scientifiche e storiche che mettono in chiaro il ruolo importantissimo di Firenze negli scambi interreligiosi e interculturali. Insieme all’allargamento delle prospettive sull’arte nei nostri musei si osserva anche una straordinaria ampiezza cronologica delle iniziative, che spaziano dal ruolo del cavallo e della cavalleria nell’antichità (alla Limonaia di Boboli) fino alla retrospettiva dello scultore Fritz Koenig (1924 – 2017), famoso per la Sfera delle Torri Gemelle di New York ma attivo anche come allevatore di cavalli arabi, nonché artista che nella sua opera indagava spesso – giustappunto come l’amico Marino Marini – la relazione reciproca tra uomo e cavallo (agli Uffizi e nel Giardino di Boboli). L’apertura all’arte contemporanea si manifesterà inoltre con la partecipazione degli Uffizi alla grande retrospettiva di Sean Scully organizzata dal Comune di Firenze, e con una installazione site-specific del fotografo e videoartista Giacomo Zaganelli, i cui particolari verranno annunciati nelle prossime settimane”.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tredicesima edizione del cartellone per adulti

Posted by fidest press agency su martedì, 6 dicembre 2016

wertherMonserrato L’Altro Volto del Teatro Giovedì (8 dicembre) al MoMoTI (in via 31 marzo 1943) prende il via la tredicesima edizione del cartellone per adulti ideato da Is Mascareddas: un variegato programma di spettacoli, cinema, letture e mostre lungo tre serate con inizio alle 20.30 fino a sabato (10 dicembre).Il compito di aprire la mini rassegna – giovedì 8 dicembre – è affidato al burattinaio di Parma Patrizio Dall’Argine, in scena, affiancato da Veronica Ambrosini, con le teste di legno dello spettacolo “Werther”. Il progetto, coprodotto da Teatro Medico Ipnotico e Teatro Caverna di Damiano Grasselli, che firma le sonorizzazioni della pièce, consiste nell’adattamento per burattini del Werther di Johann Wolfgang Goethe. Tradendo la struttura del romanzo epistolare, la vicenda è collocata nei nostri giorni, con un lavoro sulla predestinazione ed uno studio sulla natura dei sentimenti, sentimenti assoluti che non permettono vie di fuga.In serata taglio del nastro per la mostra di fotografia “Luce maria-giulia-pirasoltre la baracca”, trentadue scatti di Maria Giulia Piras sul lavoro creativo di Is Mascareddas nel loro laboratorio. Chiari e scuri si muovono con i burattinai. La fotografia è il ponte che conduce oltre la baracca, dove la passione guida le mani fino a che l’immagine e l’immaginario si fondono in un’unica luce.L’indomani (venerdì 9 dicembre) spazio ad un’action painting di e con Ting Yun Kuo: una performance di tredici minuti realizzata dall’artista di Taipei , formatasi in teatro cinese a Taiwan, a Bruxelles alla scuola Parts, e oggi con base a Berlino. A seguire una selezione di corti animati.
Nella serata conclusiva – sabato (10 dicembre) – in scena due narratrici: la prima è Maggie S.Lorelli che, con accompagnamento musicale di Livio Solinas, propone il racconto “Gente da triage”. Alias di Margherita Sussarellu Maggie S.Lorelli è docente di pianoforte al liceo classico, musicale e coreutico Azuni di Sassari. Alla passione per la musica affianca quella per la scrittura: ha al suo attivo numerosi racconti (l’ultimo dei quali si è classificato secondo al concorso letterario“Sinergie creative”); la seconda è Elisabetta Pau con “La varecchina”: nella lettura proposta dall’autrice, che da circa trent’anni collabora con Is Mascareddas con contributi in varie produzioni della compagnia, vengono raccontati frammenti di vita per ripercorrere insieme al pubblico scorci di tempo passato e presente e i mutamenti dati dal passare degli anni. L’ingresso alle serate costa 6 euro. (foto: Werther, Maria Giulia Piras)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Stagione teatrale: Cartellone del Teatro di Documenti

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 novembre 2016

Roma Teatro di Documenti via Nicola Zabaglia, 42 Scrive Carla Ceravolo Direttore Artistico – Teatro di Documenti: Siamo soddisfatti del cartellone che abbiamo composto che racchiude un’offerta ampia e diversificata, dove, al primo posto, vi è sempre la drammaturgia contemporanea, con una presenza sempre maggiore della musica: suonata, cantata e anche raccontata. Tra i protagonisti della stagione tanti artisti che costituiscono delle presenze fisse del cartellone del TdD e nuove figure che hanno presentato delle proposte davvero stimolanti. Amiamo individuare all’interno del nostro programma delle sezioni a cui il pubblico è già abituato. Come stor’inventa che comprende gli spettacoli che traggono spunto da eventi o personaggi della storia passata: La recita di Caligola di Victor Sagat, uno squarcio del tutto inaspettato sul potere del teatro, Isabella di Elisa Cassanelli che esplora la personalità della grande regina di Castiglia, Brigantesse di Edoardo Ricciardelli sulle tracce delle donne di Basilicata e Campania di due secoli fa, Emozioni sensoriali, un misterioso viaggio nelle viscere di Roma ideato da Gabriella Nicolosi e I venti dell’est di Michele Zaccagnino, due monologhi al tempo della Cortina di Ferro. In neo-classic rientrano versioni teatrali sperimentali che rinnovano grandi testi del teatro o della letteratura, come Lo zoo di vetro di Williams o 24 ore nella vita di una donna da un racconto di Zweig, entrambi per la regia di Rosario Tronnolone, o Finale di partita di callas2Beckett diretto da Nicola Ragone che poi, con Roberto Aldorasi affronta Leonce e Lena di Büchner come tappa finale di un workshop per attori; mentre in Addio vecchia romantica Guittalemme, omaggio di Silvana Bosi ai nomadi del teatro, si incrociano D’Annunzio, Pirandello e Niccodemi. Il consolidato e imperdibile appuntamento con teatr’opera, quest’anno raddoppia. Siamo felici di proporre, da cinque stagioni, l’opera lirica in versione agile e con un biglietto super popolare. Ad esibirsi saranno ancora dei giovani artisti che sulla scena del Documenti hanno l’opportunità di affrontare i ruoli che richiedono il massimo impegno e grande talento, e anche di questo andiamo fieri. Passioni d’opera, regia di Anna Cuocolo e in collaborazione con il Conservatorio di Vibo Valentia, è un viaggio tra le arie operistiche più belle e trascinanti dedicate alle passioni che scuotono l’animo, interpretate da voci nuove. Con il Conservatorio di Frosinone va in scena Madama Butterfly di Puccini, una tra le opere più amate che, grazie alla regia di Stefania Porrino e alla direzione musicale di Silvia Ranalli, viene trasposta in un allestimento “leggero” adatto allo spazio del Teatro di Documenti. La musica, però, a volte, basta evocarla, raccontarla, per creare emozioni, e così abbiamo coniato la sezione not’a teatro. Siddharta Prestinari da anni è l’applaudita interprete di Bruna, la governante di Maria Callas in Vissi per Maria di Roberto D’Alessandro, insomma, un vero spettacolo cult. A 50 anni dalla pubblicazione dell’album Revolver dei Beatles, Davide Verazzani sviscera le canzoni del disco svelandone segreti e retroscena. Liberamente tratto da Gaber-Luporini, Claudio Beghelli in Qualcuno era… dimostra l’inossidabile attualità dei testi di quello straordinario duo. Con teatro del presente indichiamo quei lavori nati sull’impulso di un’urgenza fortissima, un teatro che non si può rimandare. maria callas2Come un bollettino di guerra, i delitti orrendi contro le donne vengono snocciolati con maniacale assiduità dai media, per cui è giusto celebrare il 25 novembre, giornata contro la violenza sulla donne, con La ballata delle infelici spose di Elena Fanucci. In White only, una contaminazione tra teatro, danza e la poesia di Neal Hall, sono i diritti dei Neri, misconosciuti nella società americana, a salire alla ribalta. In Comunismo, addio? i personaggi di Stefania Porrino si incontrano e scontrano instillando via via nello spettatore la voglia di mettere in discussione valori e convinzioni. La malattia mentale è a tutt’oggi uno dei principali tabù, ma Francesca Romana Miceli Picardi la guarda in faccia e la smaschera, la chiama con il suo nome, questo in Più ( + ) o meno ( – ) io. Tvatt di Luigi Morra ci porta all’origine della violenza fisica, attraverso registri comici e grotteschi. In ambito fantasy Feet Fantasy di Monsieur David è una sorpresa per grandi e piccini che lascerà tutti a bocca aperta. Ma per gli spettatori più giovani le proposte si moltiplicano. Il cartellone per bambini e ragazzi include, di Anna e Carla Ceravolo, Raccontami una storia e Barbablù, scritto in rima e messo in scena con l’ausilio di ombre, maschere e musica dal vivo, Il gatto con gli stivali di Piera Fumarola che richiede la partecipazione attiva dei piccoli spettatori e Colombina si marita ovvero… Pulcinella inventa la pizza! di e con Sabrina Ceccobelli e Franco Laotan che rivela la vera storia del piatto più amato del mondo.
Il programma formativo quest’anno si arricchisce. Docente storico del TdD, il regista Paolo Orlandelli tiene il Corso di Recitazione aperto anche a chi non ha mai avuto esperienza di palcoscenico, per lavorare alla messinscena di un testo che verrà presentato al pubblico a fine corso. Il Workshop in due fasi tenuto da Roberto Aldorasi e Nicola Ragone è rivolto ad attori e si incentra sulla messinscea di Leonce e Lena di Büchner che verrà rappresentato in aprile.
E ancora… Favolando, un corso di gioco-teatro per i piccolissimi tenuto da Prilla, al secolo Piera Fumarola.E per gli eventi, a dicembre, al TdD, approda Nops Festival, ideato e organizzato da Nogu Teatro: sarà un’imperdibile occasione per cogliere i fermenti più nuovi del teatro italiano, alla scoperta di progetti, compagnie, testi…
In forma di mise en espace la scrittrice Patrizia Sisti presenta i suoi due ultimi romanzi in una formula assolutamente accattivante. Anche Danilo Gattai presenta il suo volume fresco di stampa Le statue di Armodio e Aristogitone: l’eros omoerotico dentro il valore civico.Dalla scorsa edizione il Premio Fersen alla nuova drammaturgia, nato a Milano per iniziativa di Ombretta De Biase, si è gemellato con il Teatro di Documenti di Roma che ad aprile ospiterà gli autori dei testi vincitori. Spero che condividerete con noi la vostra voglia di teatro.” (foto: callas)

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cartellone eventi del comune di Custonaci

Posted by fidest press agency su domenica, 24 aprile 2016

DSCN1152Si è svolta a Palazzo Riccio di Morana, a Trapani, alla presenza del sindaco Giuseppe Bica e dell’assessore al Turismo, Cultura e Eventi Silvia Campo, la conferenza stampa di presentazione degli eventi del Comune di Custonaci. Un programma di appuntamenti in collaborazione con numerose organizzazioni ed associazioni del territorio in linea con le passate edizioni ma anche con qualche novità.Da aprile 2016 a gennaio 2017, 25 eventi tra culto, tradizioni, cultura, musica e sport tra Custonaci e Baia Cornino.
Si comincia con il Campionato Italiano di Enduro, per continuare con lo Slalom Città Internazionale dei Marmi, per seguire con “Dentro e Fuori La Montagna”, Settimana dello Sport, trofei di bocce e di nuoto, “Note d’estate” con esibizioni di bande e gruppi musicali, presentazioni di libri con “Baia d’Autore”, Dj live Contest Cornino.
Ma Custonaci è anche gastronomia con gli eventi “Spincia Fest” e “Odori e Sapori di Sicilia”. Custonaci, Civitas Marie e Città Mariana esprime la sua vocazione religiosa con eventi come San Giuseppe Artigiano, i Festeggiamenti in onore di Maria SS. di Custonaci, Regina Pacis – Faro di Pace nel Mediterraneo, Festa dell’Immacolata, Festa di Santa Lucia. Evento storico il Presepe Vivente di Custonaci a dicembre che si impreziosisce con Custonaci Beit Lehem – Città Mediterranea del Natale. Nei prossimi giorni saranno distribuiti depliant informativi sugli eventi nelle strutture ricettive del territorio.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Modica Miete Culture”

Posted by fidest press agency su sabato, 11 giugno 2011

Modica (Rg), Pensare, ascoltare e dialogare, sorridere e cantare fra le scenografiche architetture del centro storico di Modica, la città del Nobel della letteratura Salvatore Quasimodo. E’ la sfida di Contaminazioni, il Festival di poesia, filosofia e culture di confine, il primo grande evento del cartellone di Modica Miete Culture. Pensieri, Opere e Contaminazioni sul far dell’estate, il contenitore d’eventi presentato al Palazzo della Cultura della città iblea dal sindaco Antonello Buscema e dall’assessore alla cultura Anna Maria Sammito. A illustrare il Festival Contaminazioni è stato il coordinatore scientifico, Antonio Sichera, accompagnato dal direttore artistico, Riccardo Emmolo. “Contaminazioni – ha detto Sichera, docente dell’Università di Catania – invita a Modica maestri del pensiero, uomini di teatro e della musica a incontrarsi e a raccontare le proprie esperienze al confine fra due arti, due mestieri e due orizzonti di saperi. E’ la sfida di una città del sud che, avendone i titoli e la dignità, per prima fra altre realtà del meridione d’Italia da alla luce un festival letterario”. E ha aggiunto Emmolo: “Vogliamo fare di Modica lo spazio dove grandi pensatori possano confrontare le proprie esperienze in una totale assenza di confini fra i saperi delle varie discipline. Si comincia con il maestro Piero Guccione che, intervistato dallo studioso Paolo Nifosì, parlerà delle influenze reciproche tra poesia e pittura nel suo linguaggio artistico”. E’ stata poi la volta del prof. Paolo Failla, organizzatore con il Centro Studi della Contea di Modica di cui è presidente, di una prestigiosa mostra realizzata in collaborazione col Museo della Permanente di Milano che – grazie al contributo di un gruppo di sponsor, fra cui il Progetto Sicilia Scherma promotore dei Mondiali Assoluti di Catania (ottobre 2011) – per la prima volta esporrà in Sicilia 37 opere della sua collezione di autori del Novecento italiano. Per Sicilia Scherma è intervenuto Giorgio Giannone, vicepresidente della (Federazione Italiana Scherma) Comitato Regionale Sicilia. Main sponsor Acqua Santa Maria. Info sul sito http://www.modicamieteculture.it

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Torna Lugano festival

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 marzo 2011

Al via il giorno 8 aprile l’edizione 2011 di Lugano Festival, con un fitto cartellone di eventi che porteranno nel capoluogo ticinese artisti emergenti e stelle del concertismo internazionale, con un’offerta che spazierà dal barocco alla musica d’oggi. Anche quest’anno il Festival prevede due sezioni. Nove gli appuntamenti della prima parte, che si terrà dall’8 aprile al 27 maggio, con grandi direttori e solisti quali Valery Gergiev, Gerhard Oppitz, Vadim Repin, Ivan Fischer. Fra le novità da segnalare, una doppia serata nella Chiesa di Santa Maria degli Angeli, per l’esecuzione completa della Passione secondo Matteo di Bach, il Giovedì e il Venerdì di Pasqua, con maxischermi posizionati in altre chiese della città, per permettere a tutti di seguire l’evento.Un altro appuntamento decisamente fuori dagli schemi è quello che vedrà duettare i professori d’orchestra dell’OSI con un grande jazzista e bandoneista come Richard Galliano,sulle note violente e struggenti di Astor Piazzolla. Un’autentica rarità si potrà invece ascoltare nel programma dell’Orchestra della RAI: l’esecuzione in forma di concerto dell’opera in un atto di Rimskij-Korsakov, Mozart e Salieri.  Seguirà il Progetto Martha Argerich, dall’8 al 30 giugno, giunto alla decima edizione.   Tra le orchestre ospiti della prima parte del festival spiccano quattro importanti realtà europee: la London Symphony Orchestra, autentico motore di tutta la vita musicale inglese, diretta dal russo Valery Gergiev; la Budapest Festival Orchestra, guidata dal suo fondatore, l’ungherese Ivan Fischer; la Sinfonica Nazionale della Rai di Torino, ospite insieme ad una nuova rivelazione del podio, il maestro non ancora trentenne Ryan McAdams, e l’Orchestra Nazionale Russa, con il pietroburghese Andrey Boreyko. Alcuni dei concerti saranno trasmessi in diretta sulla Rete Due della RTSI. L’iniziativa è promossa dalla Fondazione Lugano Festival, in collaborazione con la Città di Lugano e con Lugano Turismo, con il sostegno di Repubblica e Cantone Ticino, Municipio di Lugano, RSI e FOSI, Casinò di Lugano, Artephila Stiftung, Fondazione Ing. Pasquale Lucchini.Lugano Festival gode inoltre del sostegno di UBS e BSI e di un folto team di sponsor, che con il loro contributo rendono possibili i diversi appuntamenti.   Media partner: Corriere del Ticino. Tutti i concerti della prima parte del Festival avranno inizio alle ore 20.30 e si terranno presso il Palazzo dei Congressi di Lugano, in piazza Indipendenza 4, salvo le due serate dedicate alla Passione secondo Matteo di Bach, presso la Chiesa di Santa Maria degli Angeli.

Posted in Estero/world news, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cartellone invernale fondazione the Brass group

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 gennaio 2011

Palermo dal 28 gennaio al 30 aprile Ridotto dello Spasimo, The Brass Group” rappresenta uno spettro quanto mai ampio di stili e linguaggi del terzo millennio musicale. Secondo una tradizione consolidata che fa della Fondazione musicale una punta d’eccellenza del panorama musicale nazionale ed internazionale. Una rassegna che non vuole apparire come semplice kermesse, ma laboratorio di idee e osmosi creativa per  esprimere un legame profondo con l’avvincente realtà musicale del territorio siciliano.
In primo piano la grande tradizione orchestrale, ben rappresentata dall’Orchestra Jazz Siciliana (uno degli ensemble jazzistici più longevi in Italia)  ed il grande jazz vocale italiano con Cristina Zavalloni e Tiziana Ghiglioni. Ma al di là dei nomi proposti, sarà la forza della musica a dare senso e valore ad una rassegna pensata come vetrina importante per talenti meritevoli, cui è stata data l’opportunità di imporre idee, progetti e passione militante. È il caso della brillante arrangiatrice Rita Collura, che inaugurerà la rassegna dirigendo l’Orchestra Jazz Siciliana (la prima e unica orchestra permanente di jazz a partecipazione pubblica in Italia) nell’omaggio a Luca Flores il 28 gennaio. Da “Six Blue Fragments” a “Silent Brother” passando per “How Far Can You Fly”, i temi del pianista palermitano scomparso tragicamente nel 1995 saranno creativamente riletti dall’OJS secondo i canoni della migliore tradizione orchestrale del jazz. Sopraffina tecnica di base, versatilità e dinamismo sono le doti della cantante Cristina Zavalloni, impegnata il 18 e 19 febbraio a rileggere la chanson francese di Charles Aznavour dall’alto di una condotta interpretativa graffiante e destrutturate. Ad aprile si è esibita alla Carnegie Hall di New York per una ripresa dell’opera La Commedia di Louis Andriessen con lo Schoenberg Ensemble. E’ da più tempo sulla scena Tiziana Ghiglioni (unica data 24 febbraio),  vincitrice del Premio Tenco nel ’94 e vincitrice di due nomination come Best Jazz Singer agli Italian Jazz Awards – nel 2007 e nel 2010. Il 3 febbraio si svilupperà nel segno dell’invidiabile freschezza inventiva il set del duo Gianni Gebbia/Diego Spitalieri. Ed ancora poi c’è la cantabilità tipicamente italiana di Vito Giordano e le sue Love Songs, venerdì 11 e sabato 12, come trait-d’union ideale per tenere in equilibrio una ricerca del suono ricca, dettagliata ma mai patinata. Senso della misura, gusto e semplicità, unite alla raffinatezza melodica saranno le chiavi di volta dell’omaggio allo swing di Enzo Randisi il 26 febbraio. Una rilettura condotta  dal Mazzamuto’s Quintet  con empatia, introspezione e creatività,  per stabilire con gli standard un rapporto intimo e confidenziale, scavando a fondo dentro le radici ritmiche ed armoniche  ed infondervi nuova luce. Il programma di febbraio vedrà inoltre un tributo a Pat Metheny  (giovedì 17) con l’ensemble diretto da Giuseppe Di Giorgio e venerdì 25 il progetto Round Midnight proposto dal Quartetto di Gaetano Riccobono. (cristina)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuoro: stagione autunnale ente musicale

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 novembre 2010

Nuoro da giovedì 4 novembre fino a lunedì 6 dicembre, nell’Auditorium del Museo Etnografico di Nuoro si propone un cartellone eterogeneo e variegato. Come sempre, grande spazio sia a ottimi artisti sardi che ai nomi internazionali e alle stelle italiane. Tra loro anche Giovanni Grano, chitarrista dalla carriera trentennale e tra i più apprezzati della sua generazione. Il programma, selezionato ancora una volta dal direttore artistico Maurizio Moretti, sarà racchiuso in cinque appuntamenti,  Per riprendere il filo dalla precedente Stagione Primaverile, dedicata al pianoforte, la prima serata sarà aperta da un duo pianistico formato da poco più di quattro anni e già molto attivo. Fabio Bianco e Federica Monti hanno condiviso la stessa passione e gli stessi palchi  fin dal diploma nel conservatorio di Napoli. Le loro componenti artistiche si combinano bene, come dimostrano i numerosi concorsi vinti sin dalla nascita di questo sodalizio, che non ha mai smesso di perfezionarsi: poco dopo avere trionfato al concorso pianistico internazionale “Roma 2009”, Bianco e Monti sono stati ammessi alla Hochschule fur Musik und Theater di Monaco di Baviera. Nel loro concerto a quattro mani del 4 novembre eseguiranno musiche di Bach, Goetz, Schubert e Czerny. Il 10 novembre arriverà uno dei nomi di punta di questa edizione: Giovanni Grano, chitarrista, compositore e musicologo che si è diviso tra l’esecuzione e gli studi storici, pubblicando saggi su opere rare o mai eseguite e diventando un nome di riferimento anche nell’insegnamento. Una competenza che  non solo l’ha reso protagonista nei teatri più importanti del mondo ma gli ha anche spalancato le porte degli atenei più prestigiosi, comprese la Columbia University e la Yale University, dove ha tenuto conferenze e masterclass dedicate alla musica dell’Ottocento, e in particolare a Niccolò Paganini. È proprio allo storico violinista che Grano dedica una parte del suo repertorio nella performance nuorese, insieme alle pagine di Kellner, De Falla e Villa Lobos. Ancora una chitarra nel concerto del 18 novembre, che vedrà sul palco il soprano Paola Puggioni accompagnata da Battista Giordano. Il duo, impegnato in un repertorio dal cuore mediterraneo, proporrà anche gli “scherzi musicali” di Monteverdi e le “Canciones espagnolas antiguas” a firma di Federico Garcia Lorca, ormai un classico per questa formazione. La cantante, appassionata del repertorio del Seicento e del Settecento, ha tenuto molti concerti nell’isola e ha trovato in questo sodalizio un nuovo punto di partenza per esplorare altri mondi sonori.  Ci sarà un pezzo di storia musicale della Sardegna anche nel quarto appuntamento, il 25 novembre, con il Complesso vocale di Nuoro diretto da Franca Floris. Quasi un’istituzione nel panorama corale dell’isola, il gruppo ha scelto un repertorio decisamente impegnativo: una prima parte dedicata alla solennità della musica sacra di Mendelssohn, seguita da una panoramica sui mottetti dal Novecento a oggi, che spazia da Poulenc a Pärt, passando per Whitacre.  In chiusura, il duo aragonese formato da Jordán Tedejor (violino) e Miguel Ángel Tapia (pianoforte), che si esibirà il 6 dicembre. Dopo essersi messi in luce nel 2007 a Granada, nel Festival di Musica e Danza, i due musicisti sono stati chiamati in molte città europee, da Madrid a Londra, ed è soprattutto la musica spagnola a contraddistinguere il loro repertorio. A Nuoro, in particolare, faranno ascoltare una nutrita selezione delle composizioni di Ravel e alcune pagine di Turina e De Falla. Tutti i concerti della Stagione Classica avranno inizio alle 20:30. I biglietti per ogni spettacolo sono in vendita a 8 euro (ridotti: 4 euro).

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro di Documenti in cartellone

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 ottobre 2010

Roma via Nicola Zabaglia, 42 La prima novità riguarda la programmazione. Per la prima volta siamo riusciti a comporre un cartellone che si estende durante sette mesi con un’offerta di spettacoli di gran lunga superiore rispetto agli anni scorsi.
La seconda novità concerne il consolidamento di una sezione di teatro dedicata ai più piccoli passando dalle sole due proposte della scorsa stagione alle sei attuali.
La terza novità è l’inserimento di alcuni spettacoli nella formula “Un abbonamento per tutti” raggiungendo, in questo modo, un pubblico potenziale vastissimo.
La quarta novità è l’abolizione del riposo del lunedì rispettato normalmente dei teatri; al Teatro di Documenti andrà invece in scena il Malteatro di Pier Paolo Fiorini e Marco Maltauro, ad alto tasso di sperimentazione e con il coinvolgimento in prima persona del pubblico.
La quinta novità è l’abolizione della chiusura pomeridiana che normalmente rispettano i teatri, desideriamo inaugurare i Pomeriggi dei Giovani: una vetrina riservata esclusivamente ad esibizioni di giovanissimi musicisti e poeti.
I punti fermi del Teatro di Documenti restano la drammaturgia contemporanea e la sperimentazione. Il fil rouge che percorreva l’ultimo cartellone era la questione dei diritti dei bambini. Quel tema ritorna in Non incontrare l’orco, di Anna e Carla Ceravolo, un progetto che ha ottenuto il patrocinio di Telefono Azzurro. Si tratta di uno spettacolo multicodice che si serve del linguaggio dell’arte visiva, della pantomima, del linguaggio sonoro, del teatro di parola e perfino del cibo per affrontare con molta delicatezza la tragedia degli abusi in ambiente familiare. Lo spettacolo è infatti concepito anche per un pubblico di adolescenti, perché, con tutta la cautela che occorre, riteniamo importante parlare ai giovani di questo argomento, perché sappiano poi loro parlarne per scampare dagli orchi in agguato. L’altro filone che percorre il cartellone 2010-2011 è quello delle personalità straordinarie In questo senso è stata allestita una vera e propria Mostra personale di teatro di Roberto D’Alessandro, drammaturgo che qui propone quattro drammi storici che mettono al centro grandi personaggi, da Federico II a Mattia Preti, da Maria Callas ai maggiori esponenti del romanticismo inglese. Non mancherà, neanche quest’anno, l’appuntamento con il teatro-circo di Gaston Troiano: con American Blues sarà all’opera su testi di Tennessee Williams. Un altro lavoro di Gaston Troiano, La giornata perfetta, con Piera Fumarola, verrà proposto ai bambini. E di nuovo Piera sarà l’ideatrice e la protagonista del Teatrino di Prilla, simpatico clown che coinvolge i piccoli nelle sue avventure. Quest’anno abbiamo cercato di dare continuità agli spettacoli per ragazzi, con un cartellone che include sei titoli e che si protrae da ottobre a maggio: l’appuntamento fisso è per il sabato e la domenica pomeriggio. Debuttiamo dopodomani con Pinocchio, di Danilo Gattai, che ama rileggere, in chiave teatrale personalissima, grandi opere della letteratura per ragazzi. A marzo debutterà con Cuore. Mentre Sabrina Ceccobelli, alla maniera dei cantastorie, in Metti un giorno nel bosco narra una poetica versione di Cappuccetto Rosso, e le peripezie di una giovane scaltra in La ballata della saggia contadinella. Prosegue la collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Frosinone, e di questo ringrazio il direttore Angelo Vassallo. Dopo la proficua esperienza di Pinocchio dello scorso anno, alcuni studenti stanno lavorando ai costumi e agli oggetti di scena di Cuore e della Ballata della saggia contadinella. Siamo molto orgogliosi di dare attenzione concreta ai giovani, di offrire loro delle importanti occasioni per partecipare fattivamente alla nascita di uno spettacolo. (metti un giorno nel bosco, la giornata perfetta, perla, non incontrare l’orco)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cartellone Teatro comunale Corsini

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 settembre 2010

Firenze. Il sipario del Teatro Corsini si apre venerdì 29 ottobre con Marco Travaglio e il suo Promemoria, 30 anni di Storia italiana; a novembre un importante appuntamento con il teatro canzone di Giulio Casale in “The beat goes on” un viaggio musicale da Brel, Tenco, De André, a Bob Dylan, Beatles, Jim Morrison.
Il 4 dicembre è la volta del Cirque Noveau di altissimo livello con Klinke di Milo & Olivia, uno spettacolo che fonde le principali arti di rappresentazione con le più raffinate tecniche di acrobatica al suolo, giocoleria, equilibrismi, verticalismo, tessuti aerei ad altezze vertiginose.
Sempre a dicembre al Teatro Corsini torna la grande danza con uno degli appuntamenti di maggiore prestigio della stagione, l’ensemble di  Micha Van Hoecke con il loro primo grande successo Monsieur, Monsieur.
Il 21 gennaio tornano i Familie Floz da Berlino con Ristorante Immortale, applauditissimo in tutta Europa e giudicato ovunque una vera esplosione di creatività e poesia, un lavoro di grande originalità e freschezza.
A marzo, a suggellare una stagione ricca di grandi nomi e di eventi di primissimo piano, torna al Teatro Corsini PAOLO POLI con il suo ultimo spettacolo Mare, tratto dai racconti di Anna Maria Ortese.
E ancora, tra marzo e aprile Mario Perrotta con “Italiani Cincali” e la nuova produzione di CATALYST “Clandestino”, saranno tra gli appuntamenti di una rassegna di Teatro Etico e Civile con la quale Catalyst continua il lavoro intrapreso per la diffusione del Teatro come strumento politico, di integrazione e conoscenza dell’altro. (travaglio)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

VII Edizione Festival Magna Graecia

Posted by fidest press agency su martedì, 24 agosto 2010

E’ in pieno svolgimento la settima edizione del Magna Graecia Teatro Festival. La rassegna itinerante coinvolge 13 siti archeologici (Casignana, Cassano, Crotone, Diamante, Lamezia Terme, Locri, Palmi, Reggio Calabria, Ricadi, Roccelletta di Borgia, Rosarno, Monasterace, Vibo Valentia) in tutta la Calabria. Nel ricco e variegato cartellone sono in programma 82 spettacoli che vedono in scena 350 attori appartenenti a 25 compagnie teatrali; mentre sono centinaia le maestranze impegnate per gli allestimenti scenici. Il direttore artistico Angela Spocci ha ribattezzato la manifestazione “Festival Magna Graecia Teatro la Calabria tra incontro e confronto. Una rassegna per celebrare la Calabria ‘terra di frontiera’ passando attraverso emozioni, segni tangibili del passato e suggestioni che vanno al di là delle barriere linguistiche.  La scelta degli artisti è stata dettata dall’intenzione di voler interessare un bacino molto ampio di visitatori, in modo da offrire un prodotto culturale di grande livello, in grado di raggiungere i differenti target”.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Musica irlandese del duo Hayes e Cahill

Posted by fidest press agency su sabato, 21 agosto 2010

Ventimiglia (IM) 25 agosto 21.30 La Mortola – Corso Montecarlo, 43 saranno due tra i massimi esponenti a livello mondiale della musica tradizionale irlandese: il violinista Martin Hayes ed il chitarrista Dennis Cahill, protagonisti del più singolare ed apprezzato sodalizio artistico nell’ambito della Irish music. Martin Hayes è considerato come uno dei più straordinari talenti emersi nella scena dell’Irish Music. Ha ottenuto alcuni tra i più importanti premi nazionali ed internazionali tra i quali ricordiamo il prestigioso “Man of the Year” dalla American Irish Historical Society. Lo spettacolo è inserito nel cartellone della XX Edizione della manifestazione regionale Musica nei Castelli di Liguria, curata dall’Associazione Culturale Corelli di Savona che, come ogni anno propone spettacoli di pregio in località liguri di particolare rilevanza e prestigio. (Hayes)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Notte bianca a Tocco

Posted by fidest press agency su sabato, 7 agosto 2010

Tocco La notte bianca di Tocco è inserita nel cartellone del Casauria Natura Festival 2010 organizzato con l’associazione Movimentazioni.
Quattro punti nevralgici (piazza S. Eustachio, piazza Giovanni XXIII, via Filomusi e zona Villetta) saranno animati da musica dal vivo fino a tarda notte, mentre in piazza Carlo da Tocco ci saranno spettacoli per bambini e nelle vie del paese si terranno esposizioni e mostre mercato di libri e manufatti artigianali.
Salumi e formaggi, prodotti tipici, sangria, cocomeraia, gelato e cocktail alla Centerba saranno i protagonisti di questa notte bianca, realizzata grazie al patrocinio del Comune di Tocco e al contributo della Fondazione Pescarabruzzo, della Camera di Commercio di Pescara e della Provincia di Pescara.
La degustazione dei vini è realizzata grazie al supporto delle aziende agricole Filomusi Guelfi, Guardiani Farchione, Margaritelli e Terzini, mentre gli stand gastronomici con pizza al piatto, olio, pasta di olive e piccioni allo spiedo con insalata di pomodori, “mazzocche” arrosto, arrosticini, porchetta, prosciutto e melone e pasta alla Centerba sono a cura dei locali “Al pub”, “Bar Millennium”, “Caffè Adelante”, “Insonnia Cafè”, la Pro Loco Casauria e l’azienda agricola Villa Giulia.

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Festival Puccini di Torre del Lago

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 luglio 2010

Torre del Lago 16 luglio,  inaugura la  56° edizione del Festival Puccini. (repliche 23 luglio e 7 agosto) Il  cartellone della rassegna di propone anche  Madama Butterfly, Tosca, Turandot e il Gala Concert Renée Fleming.  (dal 16 luglio al 22 agosto)  Sul podio Alberto Veronesi riporta alla luce l’originale partitura eseguendo,  dopo un secolo, una pagina che lo stesso Puccini dopo la prima di New York aveva deciso di tagliare  Un cast stellare per questo allestimento del centenario,   la coppia d’oro dell’opera italiana Daniela Dessì e Fabio Armiliato  nei panni rispettivamente di  Minnie e del bandito Johnson mentre Carlos Almaguer sarà lo sceriffo Jack Rance.  L’impostazione registica di Kirsten Harms, sovrintendente della Deutsch Oper di Berlino si esprime all’interno della scena elegante di Franco Adami che  tratteggia con le sue sculture i contorni di una moderna polka mentre una grande pepita dorata al centro della scena simboleggia la corsa all’oro. Un allestimento fortemente connotato dal punto di vista visivo  con una Minnie dal carattere complesso, una eroina sensibile all’interno di una società maschile violenta e brutale.(festival puccini)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Premio critici di teatro

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 maggio 2010

L’Associazione nazionale dei critici di teatro assegna, il 5 giugno al Teatro Curci di Barletta, all’Associazione culturale Questa Nave di Marghera il Premio della critica 2010 “per la sua coraggiosa stagione teatrale” andata in scena al teatro Aurora di Marghera. La manifestazione, giunta alla sua quarantunesima edizione, seleziona artisti ed eventi che hanno contribuito “ad un originale rinnovamento nella vita teatrale del nostro Paese”. Un importante riconoscimento per la compagnia Questa Nave e per il Comune di Venezia, Assessorato alle Attività Culturali che dal 1997, data del primo cartellone teatrale, organizzano la Stagione di teatro contemporaneo del teatro Aurora di Marghera, uno spazio underground impostosi all’attenzione nazionale come una delle più attente vetrine di teatro contemporaneo e divenuto fiore all’occhiello del Circuito teatrale cittadino, la rete di teatri promossa e coordinata dall’Assessorato alle Attività culturali del Comune di Venezia.  La giuria ha premiato l’ultima stagione del teatro Aurora, curata dal direttore artistico Antonino Varvarà e sostenuta dall’Assessorato alle Attività culturali del Comune di Venezia e dalla Municipalità di Marghera, per l’alto valore culturale della “coraggiosa” e originale proposta artistica, indirizzata esclusivamente alla promozione e valorizzazione dei talenti emergenti della scena italiana.  Si segnala che per l’edizione del 2010, accanto a Questa Nave ricevono il Premio Critica: Fabrizio Gifuni, Valerio Binasco, Filippo Luna, Adriana Asti, Manrico Gammarota, Arianna Scommegna, Accademia degli Artefatti, Lluìs Pasqual, Stéphane Lissner, Antonio Albanese, Giuliana Lojodice, il Festival Castel dei Mondi, le edizioni Ubulibri di Franco Quadri, gli spettacoli Col sole in fronte di Maurizio Camilli e Otello di Arturo Cirillo.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il cartellone del Teatro Argentina

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 maggio 2010

L’Argentina presenta sul palcoscenico il proprio “canone dei classici”. Un vero e proprio Codice Molière, per dare rilievo alla modernità e complessità di questo grande autore di teatro; tre approcci differenti al grande Shakespeare, con la messa in scena di tre drammi (Lear, Sogno di una notte dimezza estate e il Mercante di Venezia) nella lettura di tre registi della nuova generazione (Latella, Popovki, Savin). Ed infine un grande classico della letteratura italiana – Giacomo Leopardi con le sue Operette Morali – nella nuova e fondamentale messa in scena di Mario Martone.  Tradizione e memoria incontrano l’attualità nella nuova stagione che testimonia l’impegno costante e responsabile che il Teatro di Roma svolge quotidianamente. Infatti, anche quest’anno, vengono proposte tre nuove grandi produzioni-coproduzioni che contribuiscono ad arricchire e a valorizzare il panorama teatrale nazionale: Il Misantropo di Molière, per la regia di Massimo Castri con Massimo Popolizio dal 12 ottobre al Teatro Argentina. È con questa nuova messa in scena che uno dei nostri più importanti registri, Massimo Castri, si dedica per la prima volta a un Molière, in un percorso di collaborazione con il Teatro di Roma, iniziato sei anni fa, che ha già visto altri importanti spettacoli come Tre sorelle, Porcile, Finale di Partita, Quando si è qualcuno, Questa sera si recita a soggetto. Nel ruolo di protagonista sarà il poliedrico Massimo Popolizio, un’altra presenza di notevole qualità che, così come quella di Castri, segna la continuità di un progetto di lavoro e di ricerca.   Ed ancora, lo straordinario incontro di due eccellenze artistiche: il mattatore Giorgio Albertazzi, magistrale artista a cui si affida l’apertura di stagione di India affiancato dal talento di Antonio Latella regista tra i più acclamati del panorama teatrale italiano che ha conquistato anche i palcoscenici internazionali.  Lo spettacolo Lear, liberamente ispirato a La tragedia di Re Lear, debutta in prima nazionale assoluta il 28 settembre. Ed infine, la terza coproduzione La resistibile ascesa di Arturo Ui, con la nuova traduzione di Eduardo Sanguineti, protagonista l’eclettico Umberto Orsini e la regia di Claudio Longhi in scena dal 29 marzo al Teatro Argentina. A dimostrazione che fare Teatro è un dovere civile. Fonte di sapere e patrimonio di conoscenza, il Teatro custodisce memoria e cultura che corrono parallele alle trasformazioni e mutamenti delle società per fondersi in un unico punto di incontro, di confronto, di dialettica con l’attualità del vivere. Pertanto, il Teatro è fatto di presente perchè mette in scena la contemporaneità dell’esistenza. E’ questo il rapporto che il Teatro intesse con la Storia, lasciando traccia indelebile di un passato che apre con successo al nuovo, al domani.   Dopo l’inaugurazione con Il Misantropo, la stagione prosegue il 9 novembre con Antonio Calenda che firma la regia della tragedia di Sofocle Edipo Re nell’interpretazione di Franco Branciaroli, mentre il 23 novembre il catalano Lluís Pasqual presenta il delicato e commovente testo di Federico García Lorca, Donna Rosita Nubile. Il 17 dicembre è la coreografia di Mauro Bigonzetti e dell’Aterballetto a tradurre e reinterpretare in danza il poema cavalleresco di Ludovico Ariosto nell’InCanto dall’Orlando Furioso. Il 21 e 22 dicembre, Enzo Moscato presenta Toledo Suite, un recital con le musiche di Pasquale Scialò. Ed ancora, sulla scena vizi e manie umane nell’amara e irresistibile comicità di Molière ne L’Avaro di Luigi De Filippo il 28 dicembre, e ne Il Malato Immaginario diretto da Gabriele Lavia che debutta l’8 febbraio.  Respiro internazionale e attenzione alle produzioni straniere aprono il palcoscenico dell’Argentina a due delle più interessanti personalità dell’area balcanica, entrambe impegnate nella rivisitazione di due commedie shakespeariane: il regista macedone Aleksandar Popovski dal 1° febbraio nella commedia Sogno di una notte di mezza estate, ed il regista e drammaturgo originario di Sarajevo, Egon Savin, dal 5 febbraio in Il Mercante di Venezia.  Dopo La resistibile ascesa di Arturo Ui, completano il cartellone Marco Sciaccaluga in Aspettando Godot con Ugo Pagliai e Eros Pagni dal 18 gennaio; Luca De Fusco nell’opera pirandelliana Vestire gli ignudi dal 1° marzo; ed infine a chiudere la stagione del Teatro Argentina dal 3 maggio sarà in scena le Operette Morali di Giacomo Leopardi, uno spettacolo realizzato da Mario Martone, il regista partenopeo noto per la sua spiccata creatività, audacia e bravura.  Forte ed energico è il contributo del Teatro di Roma che, consapevole del suo ruolo di Teatro stabile della Capitale e quindi grande Teatro Nazionale, non vuole essere semplice palcoscenico di rappresentazione, ma consolidarsi anche come centro di cultura e laboratorio di socialità, attraverso la pluralità dei suoi spazi, le sue produzioni ed una grande apertura verso il pubblico.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

VIII edizione Festival Organistico Internazionale

Posted by fidest press agency su martedì, 7 luglio 2009

Senigallia 9 luglio – 20 agosto 2009  (Marche – AN) Chiesa Santa Maria della Neve (del Portone) e Chiesa Santa Maria Assunta (dei Cancelli). I concerti avranno inizio alle 21. Omaggio a Haendel e Felix Mendelssohn Bartholdy con l’occasione delle due ricorrenze legate a questi autori, festeggiate in tutto il mondo. Musica barocca, dell’Ottocento, contemporanea e in trascrizione. Concerti per organo solo o in formazione. Eccellenti musicisti internazionali.  Gli appuntamenti sono cadenzati settimanalmente, ogni giovedì: 9, 16, 23, 30 luglio, 6, 13, 20 agosto. il Festival Organistico di Senigallia si distingue anche nel panorama nazionale, a detta dello stesso pubblico di esperti e degli artisti che ogni anno animano il cartellone. Anche quest’anno la manifestazione può contare su due chiese e dunque due strumenti distinti, in particolare un organo storico e uno contemporaneo: rispettivamente la Chiesa del Portone e la Chiesa dei Cancelli di Senigallia. La tradizionale sede del Festival, la Chiesa Santa Maria della Neve detta “del Portone” è dotata di uno dei più significativi strumenti dell’arte organaria italiana del nostro secolo, l’organo Pinchi opus 422 anno 2002, costruito dalla omonima ditta Pinchi di Foligno appositamente per il festival. Nella Chiesa di Santa Maria Assunta detta dei Cancelli invece, importante spazio messo a disposizione dalla Diocesi cittadina, è custodito il prezioso organo Giacomo Bazzani e figli, costruito nell’anno 1856 e restaurato nel recente 2005 dalla Ditta Ruffatti di Padova. Anche quest’anno, ogni appuntamento sarà ripreso e trasmesso in diretta su uno schermo attraverso cui il pubblico potrà ammirare il gesto musicale dell’esecutore in cantoria, oltre che ascoltare il respiro delle duemila canne d’organo in azione. Il Festival Organistico Internazionale di Senigallia è curato dal Maestro Federica Iannella, promosso e sostenuto dalla Fondazione Uccellini-Amurri, dal Comune di Senigallia – Assessorato alla Cultura, da alcuni sponsor privati (Banca delle Marche, BBC Corinaldo, S.E.D.A. Jesi, Ristorante Bano, O.F. di G. Moschini) e in collaborazione con la Diocesi di Senigallia. Info http://www.organsenigallia.com

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »