Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 229

Posts Tagged ‘cefalee’

Microstimolatore Cefaly su pazienti cronici per trattare le singole crisi

Posted by fidest press agency su martedì, 19 giugno 2018

In attesa dei nuovi farmaci anti-CGRP che le solite pastoie burocratiche renderanno disponibii nel nostro Paese non prima della fin dell’anno, è stato avviato il primo studio con il microstimolatore Cefaly su pazienti cronici per trattare le singole crisi, cioè in maniera sintomatica, come quando si prende un’aspirina perchè è arrivato l’attacco. Si è dimostrato efficace in quasi metà dei pazienti (44%) si tratta di uno studio italiano condotto dal gruppo del presidente ANIRCEF Fabio Frediani del San Carlo di Milano. Finora usato come una sorta di profilassi elettronica, il device Cefaly, che sembra un “diadema indiano” da applicare sulla fronte con una piccola ventosa, ha dimostrato che una singola microstimolazione toglie il mal di testa nel giro di un’ora, mantenendo l’effetto per tutto il giorno e, se occorre, la microscarica, impercetibile al paziente, si può ripetere ancora ovviamente senza approfittarne e non c’è alcun effetto collaterale.Nasce dunque l’era del trattamento elettronico sintomatico, cioè usato solo al bisogno, come un’aspirina: se arriva il mal di testa basta un impulso e il dolore se ne va. E questa volta il trattamento è disponibile prima in italia che in USA

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Terapia chirurgica mini-invasiva delle emicranie e cefalee

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 ottobre 2017

emicraniaParma. È stato recentemente pubblicato, sulla rivista internazionale European Journal of Plastic Surgery, il primo lavoro italiano sulla terapia chirurgica mini-invasiva delle emicranie e cefalee muscolo-tensive occipitali, che riassume uno studio del Gruppo di ricerca dell’Università di Parma guidato dal prof. Edoardo Raposio, docente di Chirurgia Plastica del Dipartimento di Medicina e Chirurgia dell’Ateneo. Dai risultati dello studio è emerso che in molti pazienti che soffrono di questa patologia comune e invalidante, chiamata solitamente “cervicale”, la causa dei sintomi e degli attacchi di cefalea è rappresentata dall’irritazione di un nervo superficiale (chiamato nervo occipitale e localizzato a livello della nuca, alla base del collo), di solito da parte di un piccolo vaso sanguigno a questi vicino.Tramite una piccola incisione cutanea (in anestesia locale), l’intervento chirurgico mini-invasivo consiste nella visualizzazione del nervo occipitale bilateralmente e nella sua “sbrigliatura” dalle strutture vicine. In oltre il 90% dei pazienti trattati, la semplice liberazione di tale nervo con concomitante legatura del piccolo vaso che ne determinava l’irritazione ha determinato o la completa scomparsa dei sintomi (80% dei pazienti) o una loro netta diminuzione (18% dei pazienti).I risultati ottenuti grazie a questa pratica chirurgica mini-invasiva dal Gruppo del prof. Raposio hanno suscitato grande interesse a livello internazionale e sono stati presentati nelle scorse settimane nei principali Congressi mondiali di Chirurgia Plastica, quali il Congresso della Società Americana di Chirurgia Plastica, delle Società congiunte Inglese e Finlandese di Chirurgia Plastica e della Società Europea di Chirurgia Plastica.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Ricerca neurologica

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 luglio 2014

QUATTRONE_INTRODUZIONEDalle Cefalee alla Malattia di Alzheimer, dai Disordini del Movimento alle patologie neuromuscolari, fino all’Ictus cerebrale: sono 5 le aree tematiche selezionate dalla Società Italiana di Neurologia per l’assegnazione di 5 Premi alle migliori pubblicazioni scientifiche in campo neurologico, con l’obiettivo di promuovere la ricerca italiana. A concorrere all’assegnazione degli Award Sin, i lavori scientifici pubblicati tra il 1 gennaio 2013 e il 30 giugno 2014 da giovani specialisti neurologi di età compresa tra i 30 e i 45 anni. “I neurologi italiani spiccano per una produzione scientifica di altissimo livello – ha ricordato il Prof. Aldo Quattrone, Presidente SIN – e si posizionano ai primi posti per numero di pubblicazioni sulle principali riviste scientifiche di rilievo internazionale. Attraverso l’istituzione di tali Award, la SIN conferma il suo impegno nel sostenere la ricerca e nel promuovere la formazione di ricercatori altamente qualificati. Siamo ben felici – conclude il Presidente – di riconoscere pubblicamente e gratificare il lavoro e lo sforzo dei nostri specialisti promuovendo, in questo modo, importanti traguardi scientifici nel campo delle patologie neurologiche che colpiscono, ancora, una vastissima parte della popolazione”.E i numeri oggi risultano, purtroppo, particolarmente allarmanti: in Italia circa 600.000 persone sono affette da Alzheimer mentre, tra i Disordini del Movimento, la Malattia di Parkinson con i suoi 220.000 casi l’anno si colloca al secondo posto per disturbo neurodegenerativo più diffuso. Ad avere un elevato tasso di incidenza, inoltre, l’Ictus cerebrale che fa registrare ogni anno nel nostro Paese circa 200.000 nuovi casi. Inoltre, per quel che riguarda la cefalea, la percentuale della popolazione adulta che ne presenta una qualsiasi forma è circa del 46%, mentre è del 3% la percentuale di italiani che soffre di cefalea cronica quotidiana. Il progresso della ricerca scientifica risulta di fondamentale importanza per mettere a punto terapie risolutive nel trattamento delle patologie neurologiche.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

II° Congresso della Sezione Lazio-Molise della SISC

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 novembre 2009

Pozzilli (IS), 7 novembre presso l’Aula Magna del Parco Tecnologico dell’IRCCS Neuromed, si terrà il II° Congresso della Sezione Inter-Regionale Lazio-Molise  della Società Italiana per lo Studio delle Cefalee (SISC), organizzato dalla Dott.ssa Anna Ambrosini, responsabile del Centro Cefalee Neuromed e Coordinatrice della Sezione, nonché rappresentante italiana presso la Federazione Europea delle Cefalee (European Headache Federation). Interverranno alcuni tra i maggiori esperti italiani di cefalee e membri del Direttivo Nazionale SISC tra cui il il Professor Francesco Pierelli, il Prof. Paolo Martelletti, la Dott.ssa Maria Gabriella Buzzi e la Prof.ssa Rosanna Cerbo. Il convegno sarà arricchito anche dagli interventi degli esperti provenienti dai più importanti Centri Cefalee delle regioni Lazio e Molise, quali i dottori Anna Ambrosini, Gianluca Coppola, Letizia Maria Cupini, Cherubino Di Lorenzo, Francesco Di Sabato, Paolo Rossi, Leonardo Triggiani, Massimiliano Valeriani, ed Armando Perrotta, cui è stato recentemente conferito il Cluster Headache Award 2009, premio internazionale di ricerca proprio sulla cefalea a grappolo.  La scelta di dedicare un congresso specificamente alla cefalea a grappolo ed alle cefalee ad essa affini deriva dal desiderio, da sempre espresso dalla Sezione Lazio-Molise della SISC, di fornire informazioni più vaste ed aggiornate ai partecipanti, concentrando la loro attenzione su temi specifici spesso trascurati nel corso di congressi di più ampio respiro. I pazienti affetti da cefalea a grappolo, a loro volta, rischiano di essere parzialmente trascurati da un sistema nel quale si tende a dare maggior considerazione a forme di cefalea largamente più comuni quali l’emicrania. E’ anche per questo motivo che, al termine del convegno, si terrà una tavola rotonda aperta a pazienti affetti da cefalea a grappolo, dove questi ultimi potranno interagire con gli esperti.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cluster Headache Award Al dr. Armando Perrotta

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 ottobre 2009

Al dott. Armando Perrotta, neurologo ricercatore presso il Centro Cefalee dell’IRCCS Neuromed di Pozzilli, viene assegnato il Cluster Headache Award. Questo premio internazionale, istituito dall’University Centre for Adaptive Disorder and Headache (UCADH) dell’Università di Pavia, viene assegnato annualmente ai ricercatori che hanno dato un contributo rilevante nel campo dello studio e la cura  della Cefalea a grappolo. Il premio, consegnato al dott. Perotta il 3 ottobre, in occasione del XXIII Congresso della Società Italiana per lo Studio delle Cefalee ( – a Bari), gli è stato conferito da un Comitato Scientifico costituito dai maggiori esperti internazionali nello studio e la cura delle cefalee. Ne fanno parte il prof. G. Nappi, Università di Roma “Sapienza”  e Presidente dell’UCADH, il prof. PJ Goadsby dell’ UCLA, University of California di San Francisco ed il prof. M. Moskowitz dell’ Harvard Medical School di Boston. Il lavoro del dottor Armando Perrotta,  intitolato  “Reduced habituation of trigeminal reflexes in patients with episodic cluster headache during cluster period” e pubblicato a settembre del 2008 dalla rivista internazionale Cephalalgia, è stato selezionato tra i trenta più rilevanti studi  sul tema pubblicati lo scorso anno.  Questo studio ha contribuito al chiarimento della fisiopatologia della cefalea a grappolo individuando, per la prima volta in questa condizione patologica, l’alterazione di un meccanismo di adattamento agli stimoli esterni che rappresenta uno dei fenomeni cardine mediante il quale il sistema nervoso modula la relazione con l’ambiente esterno.   Nelle precedenti edizioni il premio è stato assegnato ad alcuni tra i più importanti ricercatori internazionali nell’ambito delle cefalee tra i quali il prof. J. Schoenen dell’Università di Liegi, il prof. O. Sjaastad dell’Università di Trondheim in Norvegia ed il dott B. Burns dell’Università di Sheffield in Gran Bretagna.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »