Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘celibato’

Preti cattolici: “ll celibato oggi è fuori luogo, dovrebbe essere facoltativo”

Posted by fidest press agency su domenica, 23 giugno 2019

Roma. Oggi un prete cattolico che lascia il ministero per sposarsi vive e viene considerato in esilio dalla comunità in cui vive come credente e ha vissuto come prete. Così come si considera in esilio oggi Ernesto Miragoli, un giorno Don Ernesto. In tanti anni lui e sua moglie non solo hanno cercato di dare una mano a preti e donne in crisi, ma anche di dialogare con i Pastori della chiesa per offrire una collaborazione ai fini di rivedere la legge celibataria, che obbliga il prete cattolico di rito romano a rimanere celibe anche quando scopre l’amore per una donna. Tutto cominciò nel 1979, quando Don Ernesto Miragoli fu ordinato sacerdote e abbracciò la Chiesa «assolutamente convinto del celibato». Poi un giorno conobbe una ragazza. All’inizio una semplice amicizia, poi scoppiò la scintilla. Un sentimento sincero e potente, riconoscibile in una parola: amore. Un sentimento che turbava sia lui, allora parroco di Breccia, sia lei, cosciente di essere innamorata di un prete.Fu così che Don Ernesto Miragoli, dopo aver riflettuto a lungo, decise di lasciare, non a cuor leggero, la tonaca, scegliendo di sposare la donna che poi gli ha dato tre figli.Ernesto Miragoli per far conoscere la situazione di tanti ex preti ha raccolto riflessioni e testimonianze sul tema scottante del prete sposato, e delle donne che amano un prete e vivono drammaticamente questo amore perché il prete non decide quale strada prendere.”Ho tentato tante strade, a volte ho trovato disponibilità all’ascolto, ma quando si trattava di entrare nel merito e trovare un modo per mettere in comune esperienze al fine di iniziare un percorso che portasse a rendere facoltativo il celibato la porta si chiudeva. Nessuno ha mai voluto metterci per primo la faccia. E’ per questo che abbiamo pensato che noi ci siamo, continueremo ad esserci, continueremo a dare una mano a preti e donne in crisi, ma non siamo più propositivi…non andiamo più all’attacco. Sappiamo che potremmo essere utili e può darsi che saremo richiamati dall’esilio” spiega Ernesto Miragoli.Ma Papa Bergoglio non sembrava aperto e disponibile verso queste tematiche?
“Sì, l’ho pensato all’inizio e per questo gli ho scritto due volte, ma le mie lettere sono rimaste senza risposta. Poi ho incontrato il vescovo che gli pose una domanda sui preti sposati e si sentì rispondere: “Che facciano i buoni laici”. Recentemente ho letto che ha detto che preferirebbe morire piuttosto che cambiare la legge sul celibato.In questi giorni poi, dopo il summit dei preti sposati, ritorna ancora alla ribalta della cronaca il tema dei “viri probati” che sembra si vorrebbe affrontare durante il Sinodo sull’Amazzonia.Ma il discorso sui “viri probati” c’entra poco con il celibato facoltativo e soprattutto non affronta il tema di tanti preti che hanno lasciato il ministero solo per coerenza e rispetto di una legge che appare sempre più anodina” conclude Miragoli.
Le testimonianze e riflessioni raccolte da Ernesto Miragoli vengono oggi pubblicate nel libro “Esilio?”, editore Comunicarte di Mozzate (CO).

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Il celibato dei preti

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 luglio 2014

celibato dei pretiArriva in libreria il nuovo e atteso volume, edito da Elledici e Velar, Il celibato dei preti. Una sfida sempre aperta (pagine 304 – € 19,00).
Si tratta di un libro che va dritto al cuore della questione, senza pregiudizi e lontano da stereotipi. Ne è autore, Vittorio Moretto, missionario Comboniano, per anni in missione in Togo, e formatore di giovani missionari.L’autore affronta il tema del celibato sacerdotale, particolarmente discusso nel nostro tempo. Di fronte a interrogativi e obiezioni, il libro sviluppa una riflessione molto approfondita sulla questione. Non è un libro per specialisti – anche se da questi prende le più sostanziali informazioni storiche, teologiche, spirituali, psicologiche e sociologiche per metterle al servizio del lettore – ma uno strumento prezioso, completo ed equilibrato, chiaro e profondo al contempo, per comprendere, al di là di pregiudizi e stereotipi, la realtà della scelta celibataria, per aprire il cuore alla persona di Gesù Cristo, al suo messaggio e all’insegnamento della Chiesa e per scoprire il senso, la bellezza e la possibilità di vivere in modo corretto la sessualità nel celibato consacrato.
L’autore, nelle pagine di questo suo documentato libro – composto da 20 capitoli – si sofferma e si confronta con obiezioni molto comuni quando si affronta questo tema: “Il celibato non è qualcosa di anormale?”; “Non è innaturale in se stesso e perciò impossibile da proporre?; “Perché la Chiesa impedisce che i sacerdoti si sposino?”; “Perché non permette che si ritorni alle consuetudini dell’inizio del cristianesimo, quando esistevano sacerdoti e vescovi sposati?”; Non è una posizione disumana, quella della Chiesa?”.
Questi e molti altri interrogativi, seri e importanti, meritano una riflessione e una risposta che questo libro intende offrire.
L’autore non intende provocare polemiche, confronti o divisioni, degli uni contro gli altri, su verità teologiche, storiche e sociologiche, bensì si augura che sia possibile per il lettore scoprire il senso, la bellezza e la possibilit&agra ve; di vivere in modo corretto la sessualità nel celibato consacrato.Una pubblicazione impegnativa, ma chiara ed esaustiva nel dare risposte chiare e meditate ad una questione molto dibattuta dei nostri tempi, all’interno come fuori del mondo ecclesiale.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Celibato e pedofilia

Posted by fidest press agency su sabato, 13 marzo 2010

Lettera al direttore. Il vescovo di Ratisbona, Gerhard Mueller, protagonista dell’operazione di trasparenza avviata dalla Chiesa cattolica sugli abusi sessuali perpetrati in passato in Germania da religiosi ai danni di minori, ha definito “una stupidaggine” l’ipotesi che il celibato ecclesiastico sia all’origine del fenomeno e ha affermato che quindi non c’è motivo di modificare questa istituzione. Per sapere se sia una stupidaggine, basterebbe forse una statistica che confrontasse i casi di pedofilia riguardanti i preti cattolici, con quelli riguardanti i preti ortodossi o i pastori delle chiese protestanti, che non hanno l’obbligo del celibato. Certamente il celibato non è l’unica causa, però potrebbe essere una delle cause, giacché può accadere che un fiume non avendo la possibilità di scorrere tranquillamente nel proprio letto, straripi, e cerchi altre vie. Ma anche se così non fosse, perchè questa ostinazione della Chiesa a ritenere il celibato condizione indispensabile per il sacerdozio? Il noto teologo cattolico Gianfranco Ravasi, scriveva sul Domenicale del Sole 24 Ore del 28 maggio 2006: «Il nesso tra sacerdozio e celibato, secondo il Concilio Vaticano II, ha un alto “rapporto di convenienza…ma non è un vincolo teologicamente necessario e strutturale». E allora? Nel marzo del 2007, Benedetto XVI ebbe a dichiarare: «Ribadisco la bellezza e l’importanza di una vita sacerdotale vissuta nel celibato… e ne confermo quindi l’obbligo per la tradizione latina». Ecco: l’errore del Pontefice sta in quella parolina: «obbligo». Vale a dire nel trasformare tranquillamente, arbitrariamente, i “consigli evangelici”, in obblighi evangelici. Oggi ci dice che il celibato dei sacerdoti resta un “valore sacro”. E allora? Sarà sacro il valore, ma i valori non s’impongono. (Miriam Della Croce)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Il celibato sacerdotale: teologia e vita”

Posted by fidest press agency su martedì, 2 marzo 2010

Roma dal 4 al 5 marzo prossimi (piazza Sant’Apollinare, 49).è il tema del XIV Convegno organizzato dalla Facoltà di Teologia della Pontificia Università della Santa Croce. L’iniziativa, che gode del patrocinio della Congregazione per il Clero, rientra nell’ambito dell’anno sacerdotale indetto da Papa Benedetto XVI e si pone lo scopo di “riflettere sulle novità della ricerca sulla dottrina sul celibato”, studiando la materia in “maniera interdisciplinare”, anche a fronte degli sviluppi registrati negli ultimi decenni. A presentare le varie prospettive ci saranno, il primo giorno (4 marzo), il prof. Stefan Heid (Pontificio Istituto di Archeologia Cristiana): La ricerca storica sul celibato e sulla continenza clericale a partire dal Concilio Vaticano II; Mons. Angelo Amato (Prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi): Per una teologia del celibato di Gesù Cristo, Pontefice della Nuova Alleanza; il prof. Laurent Touze (Pontificia Università della Santa Croce): Il celibato è vincolato al sacramento dell’Ordine? Per una teologia spirituale del celibato; Mons. Damiano Marzotto (Pontificia Università Gregoriana): Celibato sacerdotale e fraternità: dal Nuovo Testamento alla vita. Ad introdurre i lavori del secondo giorno (5 marzo), il Card. Claudio Hummes, O.F.M., Prefetto della Congregazione per il Clero. Seguiranno gli interventi del prof. Aquilino Polaino (Università San Pablo-CEU di Madrid) su La realizzazione della persona nel celibato sacerdotale; del prof. Pablo Gefaell (Pontificia Università della Santa Croce) su Il celibato sacerdotale nelle Chiese orientali: storia, presente, avvenire; del prof. Antonio Malo (Santa Croce) su Antropologia dell’affettività e celibato sacerdotale. Il Convegno si concluderà con la tavola rotonda Come formare al celibato sacerdotale oggi? Esperienze a Roma e nel mondo, a cui prenderanno parte alcuni formatori e rettori di seminari. Nel corso delle due giornate, inoltre, è previsto uno spazio per le comunicazioni dei partecipanti.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il “dogma” del celibato

Posted by fidest press agency su martedì, 8 dicembre 2009

Il celibato dei preti cattolici va, prima o poi, risolto ed è meglio prima che poi. Oggi in Italia si calcola che sono per lo meno 700 coloro che ogni anno abbandonano l’abito talare per indossare quello dello sposo mentre le richieste di dispensa papale sono a quota 57.000. Nella sola Italia i preti sposati sono seimila su 33.000 sacerdoti diocesani. Gli addetti ai lavori ci assicurano che queste cifre sono indicative di un fenomeno di più vaste proporzioni e che interessano tutte le parti del mondo. A questo punto per evitare che la situazione sfugga di mano alla Chiesa di Roma occorre porvi riparo anche perché non si tratta di un dogma. Del resto esistono già “politiche di recupero” per far rientrare in qualche modo i preti sposati. E’ il caso della diocesi di Serra Aurunca dove il vescovo ha nominato direttore dell’ufficio diocesano, per la pastorale sociale e del lavoro, l’ex-sacerdote sposato Giovanni Monteasi. Non è, ovviamente, un caso isolato anche se le autorità ecclesiastiche cercano di mettere sotto silenzio tali iniziative. E’ anche una situazione che i fedeli non riescono a comprendere e genera, più delle volte, incomprensioni e domande imbarazzanti.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Una giornata da monaco

Posted by fidest press agency su sabato, 20 giugno 2009

Di Jean-Pierre Longeat Edizioni Messaggero Padova. Mai come negli ultimi anni è aumentata la richiesta da parte di laici, di trascorrere alcune giornate o brevi periodi nel silenzio e nella serenità del monastero, per concedersi una sosta, per un momento di riflessione, per ritrovare strade e sentimenti perduti. Che cosa capita dietro le pesanti porte di un monastero? Di che cosa si occupa un monaco durante la sua giornata? Il silenzio è obbligatorio? Come poter vivere giorno dopo giorno celibato e povertà nella condivisione? L’abate di Ligugé risponde a tutte queste domande con sincerità e senza nascondere le difficoltà incontrate, descrivendo lo svolgersi della giornata di un monaco e, più in generale, cogliendo il senso che riveste una vita consacrata alla ricerca di Dio.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »