Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘cena’

Attenti al mojito, ma anche alla bottiglia di vino a cena

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 giugno 2019

Un piccolo eccesso rischia di diventare una patologia, soprattutto d’estate. L’alcolismo è una malattia sociale silenziosa, che spesso si alimenta di solitudine. Per questo la stagione estiva è insidiosa. Non solo per i giovani, come dimostra la recente Relazione al Parlamento dell’Istituto Superiore di sanità, secondo cui in Italia ci sono 8 milioni e 600 mila consumatori di alcol a rischio, 68 mila le persone alcol-dipendenti prese in carico dai servizi di cura, 4.575 incidenti stradali causati dall’uso di alcolici: i più a rischio sono ragazzi e ragazze tra i 16 e i 17 anni e i cosiddetti ‘giovani-anziani’, le persone tra i 65 e i 75 anni. Soprattutto a questi ultimi si indirizzano gli sforzi della Riabilitazione da alcol farmacodipendenze (RAF) del presidio ospedaliero Beata Vergine Consolata Fatebenefratelli di San Maurizio Canavese, alle porte di Torino. Aperta quasi vent’anni fa, è l’unica struttura di qualità “specificamente” dedicata alla Riabilitazione Ospedaliera Alcologica in Piemonte e una delle poche in Italia. «L’allarme lanciato dall’Istituto Superiore della Sanità qualche giorno fa – commenta il primario Alessandro Jaretti Sodano – va preso molto sul serio e non solo d’estate». Questa è la fotografia degli ospiti: «nell’unità riabilitativa del Fatebenefratelli di San Maurizio Canavese si ricoverano in media 460 pazienti all’anno e sono soprattutto uomini a bassa scolarità, single o separati. Nell unità operativa RAF l’alcol è la forma di dipendenza più diffusa (96%), ma, quello che più dovrebbe allarmare è la durata della dipendenza, che nel 70% dei casi supera i dieci anni» spiega il primario. Insomma, non siamo di fronte a una malattia “stagionale” ma ad una vera e propria piaga sociale, che d’estate può diventare più purulenta perché aumenta la solitudine e il senso di abbandono.
«Di fronte a questa patologia, in genere associata ad altre della sfera psichiatrica, schieriamo una equipe multidisciplinare con Psichiatri, Internisti, Psicologi, Educatori, Assistente sociale, Infermieri ed OSS, cioè personale qualificato con una forte esperienza in ambito alcologico e in costante formazione» spiega. Il reparto del presidio ha 36 posti letto ed è stato recentemente ristrutturato: vengono ricoverati pazienti che presentano problematiche di uso ed abuso cronico di bevande alcooliche e/o farmaci (ma non dipendenti da sostanze stupefacenti). «L’ospedalizzazione è indicata per i pazienti che presentano un abuso cronico di alcool e/o farmaci, che non può essere adeguatamente trattato in ambiente extraospedaliero. Possono sviluppare una sindrome di astinenza grave o complicata da condizioni mediche (ad es. pregressi episodi di delirium tremens). Presentano frequentemente condizioni mediche di comorbidità (ad es. epatopatie, cardiopatie, diabete) e hanno una storia di pregressi trattamenti in setting meno intensivi (ad es. residenziale-comunitario od ambulatoriale) con scarso beneficio» osserva lo psichiatra. L’intervento riabilitativo residenziale va dalle attività diagnostiche terapeutiche, a quelle psicoterapeutiche e psicoriabilitative e agli interventi psicoeducazionali, in alcuni casi estesi ai familiari. Sono stati messi a punto dei Profili di Cura e Percorsi Diagnostico Terapeutici Assistenziali Riabilitativi (PDTA). Gli obiettivi sono: la disintossicazione, la disassuefazione dalle bevande alcooliche, la cura delle patologie somatiche e dei disturbi psichiatrici, il cambiamento dei comportamenti inadeguati, l’implementazione delle capacità relazionali, lavorative e sociali, al fine del reinserimento nell’ambiente socio-culturale di provenienza, l’apprendimento di migliori stili di vita, l’acquisizione di abilità specifiche atte al miglioramento della propria esistenza, cioè il recupero della persona. Per ogni paziente vi è una presa in carico infermieristica e degli educatori. Vengono stilati il Piano Assistenziale Infermieristico” (PAI), ed il Progetto Educativo Individualizzato. La durata di riferimento della degenza è di 28 giorni.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cena dell’Antica Roma 2018

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 dicembre 2018

Domenica 16 dicembre 2018, alle ore 20.00, presso il ristorante del Simon Hotel (via Calvi, 9) a Pomezia, in occasione del Solstizio d’Inverno, avrà luogo la tradizionale “Cena dell’Antica Roma”. L’iniziativa, promossa dall’Associazione Culturale Tyrrhenum e dal Gruppo Storico Lavinium, è giunta alla sua XXIII edizione, a testimonianza del successo che riscuote tra i tanti partecipanti. L’evento prevede una serata conviviale, con un menù della Roma Imperiale, ripreso direttamente dalle celebri ricette di Marco Gavio Apicio. Quest’anno la scelta delle diverse portate prevede: Gustatio: Formaggio dei Fasti e Uova agrodolci; Prima Mensa: Lasagna ricca; Caput Cenae: Maiale al ginepro, Piselli alla moda di Vitellio; Secundae Mensae: Encytum, il Dolce di Ramses; Commissatio: Pane di Farro, Vino al miele, Vino, Acqua, Orzo. Oltre ai personaggi in costume antico che si aggireranno per la sala, a ricordare il periodo di massimo fulgore della nostra civiltà, non mancheranno celebri letture, dispense sull’evento da portare a casa, momenti dedicati agli antichi riti, ricostruzioni di musiche romane, il momento del dono rituale, delle relazioni tenute dagli esperti presenti e tante altre sorprese ancora. L’intento della manifestazione è quello che anima l’associazione fin dalla sua nascita 27 anni fa, riscoprire e valorizzare le nostre radici per avere un futuro migliore e consapevole. Per ulteriori informazioni e per partecipare (è necessario prenotarsi per tempo), bisogna contattare i dirigenti presentandosi presso la sede dell’Ass. Tyrrhenum, in via Turati 12 a Pomezia (aperta il lunedì e il mercoledì dalle ore 17.00 alle 19.00), o presso la sede del Gruppo Storico Lavinium, sita al Centro Commerciale “Sedici Pini”, piano – 1 (aperta il giovedì e il venerdì dalle 17.00 alle 19.00).

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Un siciliano alla corte di Trump: al G7 Luca Melilli allestirà le cene del presidente Usa

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 aprile 2017

luca melilliTutto è cominciato da una mail. Quando, qualche settimana fa, un’agenzia londinese gli ha chiesto di allestire le cene di gala di Donald e Melania Trump in occasione del G7 di Taormina, il 26 e 27 maggio, Luca Melilli, wedding designer e specialista di scenografie per eventi, non credeva ai propri occhi.Classe 1978, originario di Comiso, ma catanese di adozione, considerato dalla rivista Brides Magazine tra i 50 migliori wedding planner del mondo, Luca Melilli non è nuovo alla realizzazione di allestimenti per eventi importanti con l’agenzia “Panta Rhei”, che dirige da circa dieci anni. Melilli ha curato eventi come, per esempio, quello organizzato dal fondatore di Microsoft Bill Gates nella Valle dei Templi ad Agrigento, o ancora come le cene di gala del Taormina Film Festival per star internazionali del cinema. Ma la chiamata per le cene di gala dei Trump in Sicilia è giunta del tutto inattesa. “Quando ho ricevuto la mail – racconta Melilli – l’ho riletta più volte, perché quasi non mi sembrava vero”.
Intorno alle cene di gala e ai dettagli dell’allestimento vige, com’è giusto che sia, il massimo riserbo. “È ancora presto per definire i particolari – spiega il wedding designer siciliano – ma abbiamo già alcune indicazioni da seguire e idee da mettere a frutto. Le serate saranno due. Nella prima pensiamo a un tema siciliano, che faccia sentire agli ospiti il calore della nostra terra. Potremo scegliere un allestimento con richiami al folklore, colori mediterranei, fiori e profumi tipici della sicilianità oppure uno più classico, sobrio ed elegante, che evochi suggestioni “gattopardiane”. La seconda serata sarà assolutamente di gala. Utilizzeremo sempre fiori freschi”.Tutto contribuirà a definire un’immagine positiva e solare dell’isola, al di là di vieti stereotipi e pregiudizi, per promuovere la bellezza di una terra dallo straordinario patrimonio naturale, artistico e culturale. (Francesca Cabibbo) (foto: luca melilli)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Galà Tango” Cena Tango Show

Posted by fidest press agency su martedì, 4 ottobre 2016

stefania-corradettifullsizerenderRoma Domenica 9 ottobre alle ore 21.00 al Salone Margherita, via dei Due Macelli 75 prenderà vita la prima “Casa de Tango”in Italia, ispirata alla migliore tradizione Argentina di Buenos Aires dove lo spettacolo “Tanguero” viene accompagnato da una cena tipicamente Argentina. Il prestigioso Salone Margherita, nato nel 1898 quale Cafè Chantant, accogliente ed elegante dove in ogni angolo si respira una seducente e calda atmosfera “Tanguera”,apre la sua programmazione a una Kermesse dedicata tutta al Tango.Artisti internazionali, un’orchestra dal vivo, si alterneranno esibendo vari stili di Tango: da quelli più classici delle origini ,sino a quelli dai ritmi più moderni, valorizzati dalla sensualità dei modelli coreografici e dai magnifici costumi che accompagneranno lo spettatore in un seducente viaggio nel mondo del Tango.Si parte con “Galà Tango” prodotto dalla “Compagnia Locuratango” di Stefania Corradetti, colonna e ideatrice dello spettacolo, donna dal grande temperamento, artista di talento amante della danza in ogni sua forma di espressione, viene rapita e travolta dal Tango e già nel 2015 si esibisce al Salone Margherita. Ora per la prima volta in Italia crea una vera e autentica “Casa de Tango” con cena e Tango Show come nella vera tradizione di Buenos Aires. Solo con il grande amore attraverso questa danza , Stefania Corradetti trova la forza di realizzare il suo “Impero Tanguero”.
tangoIn scena Pablo Garcia(della Pablo Garcia Tango Accademy) maestro d’eccezione e coreografo, viene dalla compagnia Tango Per Dos di Miguel e Osvaldo Zotto ,insieme a Marcela Szurkalo artista grandiosa e poliedrica di altissima rilevanza ,campionessa di tango Argentino, vincitrice di premi internazionali come coreografa di “Tango di Folclore”,il Tango dalle sue origini come ballo danzato per strada dai gauchos argentini dove l’uomo “lo Zapateo “ e la donna “il sarandeo” simulano il corteggiamento. In scena il corpo di ballo composto da 10 ballerini, Fabio Santarelli, Sara Paoli,Mariano Martin Navone, Augusta Tuzzi, Francesco Menichini, Monica Proietto, Renato Serrecchia, Arianna Aramini, Marco Spaziani,Fernanda Cerbone e Stefania Corradetti, 5 orchestrali, Mariano Martin Navone,Luis Gabriel Chami,Giampaolo Costantini,Giuliano Bisceglia,Raul Dousset e Gianfranco Benigni e 3 cantanti tra i quali Martin Troncoso figlio d’arte suo padre un importante cantador de tango,la soprano Costanza De Sanctis importantissima cantante di Tango e Cecilia Errera anche Lei cantante di primissimo piano nell’ambito del Tango. Come nelle Migliori “Case de Tango” di Buenos Aires, la fantasia del tango viene unita al piacere della miglior cucina argentina grazie al famoso chef stellato Chef Ben Hirst che accompagnerà tutte le serate dedicate al “Tango” concedendo agli spettatori di cenare nella magnifica atmosfera del Salone Margherita !Cena Tango Show andrà avanti tutte le domeniche dal 9 0ttobre al 13 novembre, gli ospiti potranno scegliere di partecipare alla cena e allo spettacolo o assistere esclusivamente allo spettacolo. (foto: STEFANIA CORRADETTI, FullSizeRender, tango)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cattolici e musulmani insieme per la cena del Ramadan

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 giugno 2016

incontro ramadamPalermo. La Comunità Islamica di Palermo invita alla cena del Ramadan che si svolgerà giovedì 23 giugno 2016, alle ore 19.30, presso la Moschea di piazza Gran cancelliere. Il ramadan avrà inizio lunedì 6 giugno e si concluderà martedì 5 luglio. Sono stati invitati, l’Arcivescovo di Palermo, le Comunità Cristiane: Cattoliche, Evangeliche, Ortodosse, Anglicana, la Comunità Ebraica, le diverse Confessioni Religiose, il Sindaco di Palermo, i Consoli della Tunisia e del Marocco, il Presidente della Consulta delle Culture e le Autorità Civili e Militari. “Nel condiviso e vivo desiderio di proseguire il cammino intrapreso del dialogo islamico -cristiano – ebraico – dichiara l’Imam Boulaalam Abderrahmane Mustafà e gli Imam delle diverse Comunità Islamiche di Palermo – per sostenere i valori della pace e dell’amicizia tra gli uomini e con la ferma volontà di condannare e rifiutare ogni progetto ed azione di violenza, di terrorismo e di guerra, durante il Mese del Ramadan di digiuno e preghiera, da questa terra di Palermo “si alzi forte il grido di pace e di armonia tra i popoli”.
E mons. Corrado Lorefice ha fatto pervenire all’Imam di Palermo un messaggio con il quale accetta l’invito e nel contempo, in occasione del prossimo Festino, giovedì 14 luglio, alle ore 11.30, aprirà le porte di casa sua a tutti, cristiani, ebrei, imam islamici e altre confessioni religiose, per un incontro di gioia fraterna.
“Care sorelle e fratelli musulmani, sono lieto di porgervi sia a nome mio personale, sia dell’Arcidiocesi di Palermo i migliori auguri di un sereno e proficuo inizio del mese dei Ramadan. E’ tempo nel quale con fede, impegno e dedizione vi consacrate all’osservanza di molte pratiche religiose quali la preghiera l’elemosina, l’aiuto ai poveri, le visite a parenti ed amici il dominio delle passioni”.
Proprio per rinsaldare l’amicizia, mons. Lorefice sarà presente nella moschea di Piazza Gran Cancelliere per incontrare la comunità islamica e a condividere la cena del Ramadan con tutti gli Imam d Palermo, con gli Ebrei, con i Pastori cristiani con i presbiteri e i diaconi cattolici e con i rappresentanti di altre religioni.
“Sarebbe un segno prezioso – aggiunge l’Arcivescovo di Palermo – che fossero tutti i palermitani a dedicare questo stesso giorno ad un impegno di digiuno e preghiera per la pace, l’armonia e a fraternita tra tutti gli uomini. Ispirati dai nostri valori condivisi e rafforzati dai nostri sentimenti di genuina fraterna amicizia e solidarietà, siamo perciò chiamati a lavorare insieme nelle nostra comune casa che è la città di Palermo, perché essa si arricchita dall’impegno di tutti noi a favore della giustizia, del rispetto dei diritti e della dignità di ogni persona. Ci sentiamo particolarmente responsabili dei più bisognosi: i poveri, i malati, gli organi, i carcerati, i migranti, le vittime della tratta umana e tutti coloro che soffrono situazioni di disagio personale e familiare. Impegnati a costruire la città degli uomini e delle donne, “dal basso”, dai “vinti” della storia, dai più fragili, dai piccoli, da chi non ha voce. Abbiamo il compito di salvaguardare insieme l’ambiente ed il decoro della città nella quale viviamo; è una responsabilità comune, come ha scritto Papa Francesco nell’enciclica “Laudato si”
Si avvicina il Festino, la festa che, nel nome di una santa donna, Rosalia, che nella sua vita ha invocato la protezione di Dio sulla nostra città, richiama e raccoglie tutti gli abitanti di Palermo in una concorde ed unanime esperienza di gioia nel ritrovarsi uniti per lottare contro ogni forma di male, odio, di violenza e di mafia. Nel nome di questa libertà, di mente e di cuore, desidero aprire le porte della mia casa a tutti i responsabili delle varie Religioni, Imam Rabbini, Pastori, Presbiteri, Guide spirituali, per testimoniare la bellezza dello stare insieme in pace e in cordiale fraternità, ed anche alle autorità consolari, civili e militari per esprimere la volontà armonica nella partecipazione alla costruzione della città “nuova” per l’impegno di tutti alla stima e al rispetto dell’identità etnica e religiosa di ogni uomo”. (foto: incontro ramadan)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tango cabaret al salone Margherita

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 ottobre 2015

stefaniaRoma Giovedì 8 ottobre ’15 Salone Margherita via Due Macelli 75. Ingresso aperitivo-cena ore 19.30 – 21.00 SHOW ore 21.00 – 22.20. Carlos Gavito, il più grande tanguero del mondo diceva questo sul Tango:<< Il segreto del tango sta in quell´istante di improvvisazione che si crea tra passo e passo. Rendere l´impossibile una cosa possibile: ballare il silenzio.>> In un ballo della seduzione fatto di passione. Il legame tra questa danza marca i temi universali dell´incontro, la vita, il tempo, l´ amore e la sopravvivenza! Così nasce Locuratango… realta´ romana, organizzatrice di un mese intenso di spettacoli rivolti alla passione per il Tango, dove tutto diventa magia, seduzione e incanto.
Per la prima volta l´elegante e accogliente teatro Salone Margherita vi offre un´alternativa senza eguali. Si trasforma in una “Casa de Tango” dove, come nella tradizione di Buenos Aires, sarà possibile gustare una cena a lume di candela dal sapore argentino nei privé.
Sul palco si alterneranno vari stili di “Tango Cabaret”: da quelli più classici sulla storia e le origini del tango, sino a quelli dai ritmi più moderni, valorizzati da magnifici costumi. Luci, Voci, Orchestra e Gambe inizieranno a vivere la vera sensualità alla base di tutti i modelli coreografici. Un mix perfetto che vi accompagnerà in un seducente viaggio verso il mondo del Tango. A seguire tutti potranno godersi la magica esperienza di ballare in teatro insieme agli artisti nella calda atmosfera di una vera Milonga Argentina. (foto stefania)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Indovina chi viene a cena?

Posted by fidest press agency su domenica, 28 settembre 2014

ProfughiUna proposta per vincere l’insofferenza verso gli stranieri: ospitarli presso le famiglie romane, con rimborso di 30 euro al giorno. “Se il proponimento non fosse vero, si potrebbe pensare a una battuta umoristica, una vignetta, una boutade e invece, ministero dell’Interno e Roma capitale stanno riflettendo sul serio, cercando di mettere in atto tale insensato piano, finanziato con i soldi dei contribuenti. Non è così che si risolve il problema immigrazione, anzi si incentiva”. Lo sostiene il presidente di AssoTutela Michel Emi Maritato. “In tempi di crisi delle famiglie sembra quasi una provocazione, un invito a mantenersi dando rifugio a un immigrato, magari rifugiato, pensando di fargli del bene. E’ umiliante e vergognoso, sia per i cittadini che per i migranti. Come si può pensare di sostituire i criticati centri di accoglienza con le famiglie? – incalza Maritato – Ė pura follia. Invece di risolvere il problema alla radice, con politiche internazionali di programmazione e prevenzione, si scarica tutto sulle spalle dei cittadini, magari attratti dalla magra elargizione statale e costretti, con il ‘ricatto’ dell’obolo, ad accettare una condizione che potrebbe creare molti più problemi di quanti non ne risolva. Il ‘buonismo’ d’accatto non ha mai giovato a nessuno. Piuttosto si facciano avanti coloro che predicano bene e razzolano male, sostenendo la bontà dell’integrazione senza fornire strumenti perché questa si realizzi”, conclude il presidente di AssoTutela.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

XV cena dell’antica Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 11 dicembre 2010

Roma 21 Dicembre 2010 (per gli antichi romani: ante diem duodecimum Kalendas Ianuarias MMDCCLXIII ab Urbe Condita) alle ore 20.00, presso il ristorante “La Bocca della Verità”, in p. San Benedetto da Norcia a Pomezia, in occasione del Solstizio d’Inverno, avrà luogo la tradizionale “Cena dell’Antica Roma”. Giunta alla sua XV edizione, l’iniziativa prevede una serata con il menù della Roma Imperiale, ripreso dalle celebri ricette di Apicio: Gustatio: Gustum de cucurbitis farsilibus; Prima Mensa: Lenticula ex sfondylis; Caput Cenae: Porcellum frontinianum, Intuba; Secundae Mensae: Dulcia Domestica; Commissatio: Pane di Farro, Vino al miele, Vino, Acqua, Orzo. Non saranno solo i personaggi in costume a ricordare il periodo di massimo fulgore della nostra civiltà, infatti non mancheranno letture, dispense, riti, musiche, doni, relazioni e tante altre sorprese ancora, finalizzate a riscoprire e valorizzare le nostre radici. Per partecipare è necessario prenotarsi per tempo, comunicandolo alla sede dell’ass. Tyrrhenum, in via Copernico 5 a Pomezia, aperta tutti i giorni dalle ore 17.00 alle 19.00, o telefonando al numero 333/2063600 (0pj)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Amleto a pranzo e a cena

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 giugno 2010

Roma Teatro India  22-27 giugno .10 Sala B lungotevere dei Papareschi Emilia Romagna teatro Fondazione e Compagnia de Summa  presentano  Amleto a pranzo e a cena  tratto da Amleto di William Shakespeare  ideazione e regia Oscar De Summa con  Oscar De Summa, Angelo Romagnoli, Armando Iovino, Roberto Rustioni . Dato per acquisito nella memoria collettiva lo stereotipo di un uomo in calzamaglia nera con un teschio in mano, e la celeberrima  frase ‘Essere o non essere’  De Summa propone un lavoro che riesce a parlare sia  a chi solitamente non è abituato al frequentare il teatro ed il suo linguaggio  ma anche ad un pubblico solitamente avvezzo a frequentare le platee teatrali.   La scena è  essenziale, un piazzato di luci ed una tastiera a bordo palco, suonata a turno dagli stessi attori. Proprio come accadeva nelle compagnie di commedia dell’arte, gli attori decidono sul luogo cosa mettere in scena, un semplice escamotage (peraltro suggerito dal testo stesso) che aiuta a svelare come si crea uno spettacolo, cosa c’è dietro quella che sembra pura creatività. I rapporti umani si confrontano con i ruoli degli attori, tutto per svelare quanto verità e finzione siano due facce della stessa medaglia e i piani della realtà e del teatro si mescolino continuamente uno nell’altro.  Il sipario si alza e la compagnia, tra invidie e gelosie tenta di mettere in scena Amleto. Tra liti e complicità gli attori si scambiano consigli non propriamente disinteressati e lasciano venire a galla velenosi grovigli familiari. (amleto)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A cena con delitto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 aprile 2010

Roma, Teatro Ghione Via delle Fornaci 37 Orario spettacoli: dal martedì al sabato ore 21,00 – domenica ore 17,00. Giallo interattivo Scritto e diretto da Raffaele Castria “Dopo anni di richieste del pubblico e di riflessioni, nelle stagioni scorse, ci siamo decisi a mettere in scena un giallo interattivo. Ovvero uno spettacolo in cui è prevista la partecipazione dello spettatore. Il successo di Cluedos, ha superato perfino i sogni più arditi. 12 settimane al nostro Teatro e due settimane al Teatro Ghione di tutto esaurito. Per questo si è deciso di farne un altro, completamente nuovo, “A Cena Col Delitto, Giallo Interattivo”. Il giallo interattivo è un genere da anni in voga nei paesi anglosassoni, sempre precursori, e che comincia ad affacciarsi anche nel panorama nostrano. Le modalità classiche di interazione sono molteplici, visto che Cluedos richiedeva al pubblico di indagare su mistero, nel nuovo giallo gli spettatori  interverranno sulla drammaturgia, proponendo essi stessi una soluzione dell’intrigo. Ne è uscito uno spettacolo pieno di mistero, suspence e umorismo, godibile anche ad uno spettatore che voglia solo assistere, in cui non solo i detective, coi loro tic e il loro geniale egoismo, ma il giallo stesso, come genere, sono sottoposti a una spietata ironia. I più grandi detective del mondo, Hercule Poirot, Charlie Chan, Philip Marlowe e Nick e Nora Charles, sono prigionieri, in un castello sperduto nella brughiera inglese, di un misterioso personaggio che annuncia che uno di loro sarà assassinato durante la notte. Chi e perché?  Un enigma intricato carico di colpi di scena e di situazioni esilaranti, di cui lo spettatore avrà il piacere sopraffino di scrivere ogni sera l’epilogo, interpretando l’evolversi della vicenda e gli indizi disseminati, tra brividi, sussulti e risate”. (Raffaele Castria) Costo biglietti, € 22,00 platea intero, € 18,00 platea ridotto, € 18,00 galleria, galleria ridotto € 16,00 (più €2  di prevendita). (cena con delitto)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cena di Emmaus nella chiesa del “Corpus Domini”

Posted by fidest press agency su domenica, 4 aprile 2010

All’interno della novecentesca chiesa del Corpus Domini di Piacenza, la Cena di Emmaus di Giovanni Battista Tagliasacchi (1696-1737) si distingue nettamente per la vivezza dei colori e l’eleganza del disegno. La pala, di certo tra le opere più felici e celebrate del pittore fidentino, è citata da tutte le antiche guide, che la descrivono nell’originaria collocazione sull’altare della cappella del Santissimo Sacramento della Cattedrale di Piacenza , da dove venne tolta agli inizi del secolo scorso, in seguito ai radicali restauri promossi dal beato Giovan Battista Scalabrini. Una scritta sul retro, resa nota da Ferdinando Arisi (1990), precisa che la tela venne commissionata al Tagliasacchi, nell’anno 1732, dalla stessa Confraternita preposta all’altare del Santissimo Sacramento, su suggerimento di monsignor Gherardo Zandemaria, che fu vescovo di Borgo San Donnino dal 1 719 al 17 32 e venne ritenuto dai biografi il principale protettore e mecenate del nostro pittore. Particolarmente significativo è ciò che scrive Luciano Scarabelli (1841) che non manca di sottolineare la lontana ascendenza parmigianinesca e bolognese dell’autore: “Quel faree delicato e grazioso del Gesù non trovebbesi che nelle opere del Mazzola o in quelle di Guido Reni. Fan vago contrasto le due teste dei rozzi discepoli, resi stupiti dallo svanire che fa dinanzi a loro come leggera nebbia il Salvatore colla bontà nel cui volto spira una vera divinità”. (da uno stralcio dell’articolo di Guglielmo Ponzi dal settimanale diocesano “il Risveglio” del 2 aprile 2010)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »