Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘centenario’

Nel centenario della nascita di Primo Levi

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 agosto 2019

Torino la Città metropolitana. La mostra si inaugurerà a Palazzo Cisterna giovedì 10 ottobre p.v. Cent’anni fa a Torino, era il 31 luglio 1919, nasceva Primo Levi nella casa di corso Re Umberto 75, dove sarebbe vissuto fino alla morte avvenuta nel 1987.
Sono numerose in Italia e all’estero nel corso di questo 2019 le iniziative per ricordare la figura di Primo Levi testimone di Auschwitz, scrittore, chimico, partigiano, uomo di pensiero. Per concludere degnamente l’intenso programma, la Città metropolitana, che è socia del Centro internazionale di studi intitolato a Primo Levi, ospiterà la mostra che dal 2015 gira l’Italia e l’Europa. “I mondi di Primo Levi. Una strenua chiarezza” curata da Fabio Levi e da Peppino Ortoleva con allestimento di Gianfranco Cavaglià. è stata inaugurata a Torino nel 2015 e da allora è stata ospitata a Carpi, Ferrara, Cuneo, Liegi, Milano, Chivasso e al Quirinale a Roma. Nei prossimi mesi andrà anche a Lisbona e negli Stati Uniti.
L’esposizione conduce prima il visitatore nell’infinitamente piccolo dell’atomo di carbonio, accompagnato da un’interpretazione personalissima d’artista, per poi precipitarlo nel viaggio agli inferi di Auschwitz, guidato dalle parole di Levi, ma anche da una ricca documentazione storica su di un tema centrale nella coscienza dell’umanità. Uno spazio importante è anche dedicato alla chimica: quella narrata, personale e fantastica del Sistema periodico e quella vissuta da Levi come professionista innamorato del suo lavoro.La mostra è suddivisa in sei sezioni: Carbonio, Il viaggio verso il nulla / Il cammino verso casa, Cucire parole, Cucire molecole, Homo faber, Il giro del mondo del montatore Tino Faussone.”Il senso di una mostra su Primo Levi non sta nel raccontare con altre parole quello che il grande scrittore ha saputo così bene narrare con le sue, spiega il direttore del Centro studi Fabio Levi, ma piuttosto nel mettere insieme linguaggi diversi per condurre il visitatore ad incontrare i tanti mondi di Levi”.
“Da ottobre a dicembre 2019 – spiegano il vicesindaco metropolitano Marco Marocco e la consigliera metropolitana con delega all’istruzione Barbara Azzarà – le sale della nostra sede aulica di Palazzo Cisterna nel centro di Torino, accoglieranno volentieri la mostra ‘I mondi di Primo Levi’ con l’obiettivo di raggiungere in particolare, ma non solo, centinaia di studenti delle scuole del territorio”.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giulio Andreotti e il mondo cattolico nel centenario dalla sua nascita

Posted by fidest press agency su domenica, 13 gennaio 2019

Roma Mercoledì 16 gennaio alle 18.30 Sala Zuccari, Palazzo Giustiniani Senato in occasione del centenario dalla nascita di Giulio Andreotti, la presentazione del libro “I miei santi in Paradiso. L’amicizia di Giulio Andreotti con le figure più note del Cattolicesimo del Novecento”. All’incontro parteciperanno il Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, Cardinale Gualtiero Bassetti, e il Presidente del Comitato Centenario di Giulio Andreotti, Gianni Letta.Il volume scritto dal Reggente della Prefettura della Casa Pontificia, Monsignor Leonardo Sapienza, e dal giornalista, Roberto Rotondo, è edito dalla Libreria Editrice Vaticana. Nel libro che verrà presentato mercoledì sono raccolti una serie inedita di carteggi, racconti e documenti di eccezionale valore storico come le testimonianze per i processi di beatificazione e canonizzazione di Madre Teresa di Calcutta, Giorgio La Pira, don Gnocchi e dei Papi: Giovanni Paolo II, Paolo VI, Giovanni XXIII e PioXII.L’evento che fa parte di una serie di iniziative in Italia e in Europa organizzate dall’Associazione Giovane Europa, verrà introdotto dal presidente dell’Associazione, Angelo Chiorazzo. L’incontro offrirà spunti di riflessione sull’impegno sociale e politico dei cattolici oggi e per ricordare la figura e l’opera politica di Andreotti.

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Celebrazioni per il centenario dell’Armistizio della prima guerra mondiale

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 novembre 2018

Parigi. Il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, parteciperà domani e domenica (10-11 novembre) alle celebrazioni organizzate dal governo francese, a Parigi, in occasione del centenario (1918-2018) della firma dell’Armistizio che pose fine al primo conflitto mondiale.
Il Presidente francese, Emmanuel Macron, riceverà Tajani domani sera al Musée d’Orsay, dove si terrà una cena ufficiale con cinquanta capi di Stato e di governo, nonché degli alti rappresentanti delle principali organizzazioni internazionali.Domenica mattina (11 novembre), al termine di un incontro all’Eliseo, Tajani prenderà parte alle 11.00 alla solenne cerimonia militare all’Arco di Trionfo, insieme alle delegazioni dei capi di Stato e di governo, in memoria dei caduti della “Grande guerra”.Nel pomeriggio, Tajani interverrà al Forum della Pace, in programma a partire dalle 15:30 alla Grande Halle de la Villette.A conclusione dei lavori, Tajani depositerà presso il Fondo librario della Biblioteca della Pace – insieme agli altri leader – un libro di sua scelta, preso a simbolo del primo conflitto mondiale. Tajani ha scelto di donare “La guerra dei nostri nonni (1915-1918): storie di uomini, donne, famiglie” scritto da Aldo Cazzullo, giornalista del “Corriere della Sera”.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nessuno ricorda il centenario del 4 Novembre?

Posted by fidest press agency su sabato, 3 novembre 2018

E allora ci pensiamo noi di Fratelli d’Italia, in Parlamento come nelle piazze, sventolando il Tricolore per celebrare la Vittoria nella Prima Guerra Mondiale. #NonPassaLoStraniero».
Lo scrive su Facebook il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, condividendo sulla sua pagina ufficiale la foto scattata questa mattina in aula a Montecitorio: in vista del 4 novembre, giorno in cui l’Italia celebrerà i cento anni dalla vittoria della Grande Guerra, il gruppo di FdI alla Camera ha srotolato un grande tricolore di oltre 10 metri che ha coperto i banchi dei deputati del partito di Giorgia Meloni.
Questa iniziativa fa seguito alla conferenza stampa di presentazione degli eventi organizzati da Fratelli d’Italia in occasione della ricorrenza che il 4 novembre si celebreranno in tutta Italia.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Centenario dell’indipendenza della Polonia

Posted by fidest press agency su domenica, 28 ottobre 2018

Chivasso sabato 3 novembre alla Mandria di Chivasso una serie di celebrazioni e di iniziative che rinsaldano il gemellaggio tra le città di Chivasso e di Przemysl e il legame tra la Polonia e il Canavese. Le celebrazioni, patrocinate dalla Città Metropolitana di Torino, inizieranno alle 9,30 con lo scoprimento della lapide in ricordo dei soldati polacchi ospitati al termine della Prima Guerra Mondiale nella tenuta della Mandria, la posa di una corona d’alloro in memoria dei militari e i saluti delle autorità polacche e italiane. Alle 10 nel cimitero della Mandria saranno deposti fiori alla lapide che ricorda i primi soldati polacchi deceduti a Chivasso. Altri fiori saranno deposti alle 10,45 sulla tomba dei soldati polacchi nel cimitero del capoluogo. Una corona d’alloro sarà infine deposta alle 11,15 alla lapide che ricorda i caduti polacchi in piazza Dalla Chiesa.Nella stessa piazza alle 11,30 si inaugurerà la mostra ”Da prigionieri a uomini liberi. L’Armata polacca in Italia 1918 – 1919”, allestita nei locali dell’ex biblioteca e celebrata con un annullo filatelico speciale.Alle 16 nel cimitero di Ivrea sarà deposta una corona alla tomba dei soldati polacchi, mentre in serata, alle 20, il Teatro Civico di Chivasso ospiterà il Gran concerto vocale strumentale polacco-italiano, con canti patriottici dei due paesi, arie d’opera e canti di Stanisław Moniuszko. Protagonisti del concerto saranno la soprano Dominika Zamara, il pianista Andrea Musso e la voce recitante Beata Dudek.
Il legame forte fra Torino e la sua provincia e la Polonia si rinsaldò al termine della Prima Guerra Mondiale, quando 22.000 soldati polacchi, precedentemente inquadrati nell’esercito austro-ungarico e catturati dagli italiani durante il conflitto, si arruolarono come volontari nel nuovo esercito che venne costituito per iniziativa del Comitato Nazionale Polacco. Essi trascorsero un periodo di addestramento alla Mandria di Chivasso e, nel 1919, tornarono in patria per combattere ai confini orientali prima contro gli ucraini e poi contro le truppe sovietiche dell’Armata Rossa, assicurando così alla Polonia un breve periodo di indipendenza nazionale, che sarebbe però terminato tragicamente nel 1939, con le contemporanee invasioni tedesca e russa seguite allo sciagurato Patto Molotov-Ribbentrop.
A Chivasso, ad Ivrea e a Torino sono sepolte le salme di molti dei soldati che non riuscirono a sopravvivere alle malattie contratte durante la prigionia in Italia negli anni che vanno dal 1915 al 1918. La ricorrenza dell’11 novembre ricorda la riconquista della sovranità nazionale da parte dei polacchi nel 1918, al termine della Grande Guerra. La Comunità Polacca di Torino-Ognisko Polskie w Turynie si è invece costituita ufficialmente dopo la Seconda Guerra mondiale, quando alcuni ufficiali che avevano combattuto contro i nazifascisti, servendo nel corpo d’armata comandato dal generale Anders, si stabilirono a Torino per completare i loro studi, nell’impossibilità di tornare in una patria che era passata dal giogo nazista a quello sovietico.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

San Bonaventura a Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 novembre 2017

san BonaventuraRoma Venerdì 17 novembre alle ore 19,00 a Roma nella Basilica di Sant’Antonio (via Merulana, 124) monsignor Paolo Martinelli celebrerà la Santa Messa in occasione dell’ottavo centenario della nascita di san Bonaventura (1217-2017). In tale occasione sarà esposta la reliquia del braccio del Santo con cui scrisse la vita di san Francesco e molte altre opere teologiche a motivo delle quali è stato dichiarato da papa Sisto V dottore della Chiesa (cfr. BARBARA FAES, Bonaventura da Bagnoregio. Un itinerario tra edizioni, ristampe e traduzioni, Biblioteca Francescana, Milano 2017).
A questo proposito si narra che quando Tommaso d’Aquino, volendogli far visita, vide Bonaventura seduto al tavolo intento scrivere la vita di san Francesco, esclamò: “Lasciamo che un santo scriva di un altro santo!”. Certamente una delle opere di san Bonaventura da Bagnoregio che ebbe maggior influsso nella storia fu tale scritto meglio conosciuto come Leggenda maior. E non meraviglia che poco dopo la sua canonizzazione ad opera del papa francescano Sisto IV, quando nel 1490 si volle inviare da Lione a Bagnoregio una parte del suo corpo quale reliquia si scelse proprio un osso del braccio con cui scrisse la Vita di san Francesco. Se per sant’Antonio di Padova è la lingua la reliquia per eccellenza essendo stato un infaticabile predicatore del Vangelo, per san Bonaventura è il braccio. E il ministro generale dei frati Minori del tempo, ossia Francesco Sansone, offrì quale reliquiario nientemeno che una riproduzione del braccio destro. Essendo il corpo di san Bonaventura stato distrutto durante gli anni della guerra di religioni che insanguinò l’Europa, tale reliquia è l’unica parte del suo corpo giunta a noi; e proprio per questo motivo l’esposizione di tale reliquia a Roma acquista un significato particolare. (foto: san bonaventura)

Posted in Recensioni/Reviews, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Presentazione delle attività celebrative nel centenario dalla nascita del Cardinale Domenico Bartolucci

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 aprile 2017

Roma Mercoledì 3 maggio 2017, ore 12:00 Senato della Repubblica sala caduti di Nassirya Piazza Madama 11 conferenza stampa per la Presentazione delle attività celebrative nel centenario dalla nascita del Cardinale Domenico Bartolucci. Dopo i saluti del Dott. Gianni Letta e dei senatori Pier Ferdinando Casini e Aldo di Biagio Intervengono:
On. Dorina Bianchi Sottosegretario di Stato al Ministero Beni e delle Attività Culturali e del Turismo
Sen. Andrea Marcucci Presidente Commissione Cultura – Senato della Repubblica
On. Flavia Piccoli Nardelli Presidente Commissione Cultura – Camera dei Deputati
On. Paola Binetti Commissione Affari Sociali – Camera dei Deputati
Mons. Vincenzo De Gregorio Preside del Pontificio Istituto di Musica Sacra
Dott. Mauro OlivieriDirettore dell’Ufficio Filatelico e Numismatico della Città del Vaticano
Dott. Alessandro BiciocchiSegretario Generale Fondazione Domenico Bartolucci.
Modera: Rosi Fontana
L’accesso alla sala è consentito fino al raggiungimento della capienza massima e previo accredito.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Centenario pittore Egisto Lancerotto. Da Noale a Roma, il percorso dell’artista veneto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 novembre 2016

camera deputati2Roma “Domani, giovedì 1 dicembre, alle ore 11,30, presso la Sala Stampa di Montecitorio, si terrà una conferenza stampa in occasione del centenario della morte del pittore Egisto Lancerotto, pittore veneto, originario di Noale, comune in provincia di Venezia, cui l’artista ha lasciato in eredità la sua ricca produzione artistica”.“Il comune di Noale ha avviato per il centenario una serie di eventi, a partire dal 3 dicembre fino a primavera del 2017, con la mostra a Villa Pisani a Stra. Le celebrazioni, volte alla conoscenza di un’artista completo ed ecclettico, il cui quadro “L’anticamera dello studio” è esposto a palazzo del Quirinale, vogliono sollecitare la conoscenza Di Egisto Lancerotto anche fuori dai confini regionali e con l’obiettivo di avvicinare i giovani e le scuole alla sua pittura. La mostra che parte dai Palazzi del Quirinale, seguirà momenti significativi a Noale e a Stra, coinvolgendo un ampio pubblico e in particolare gli allievi di diversi istituti scolastici che si misureranno con il Maestro, lo interpreteranno e produrranno i loro lavori” spiegano in una nota congiunta il parlamentare veneto Andrea Causin e Patrizia Andreotti, sindaco di Noale.
Alla conferenza stampa, prenderanno parte, Lidia Mazzetto, assessore alla Cultura di Noale, Patrizia Andreotti, sindaco di Noale, Ilaria Borletti Buitoni, sottosegretario al ministero dei Beni culturali, Ugo Soragni, direttore generale Musei del ministero dei Beni culturali, Camillo Tonini, curatore mostre, Giovanna Niero, restauratrice e Andrea Causin, deputato veneto.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Danni alla casa del Centenario di Pompei

Posted by fidest press agency su domenica, 8 febbraio 2015

pompei1La Soprintendenza ha constatato che a causa delle piogge dei giorni scorsi si sono verificati due distacchi di porzioni di intonaco nella Casa del Centenario di Pompei (R. IX, ins. 8, n. 6). Il primo riguarda una porzione di circa 20 x 20 cm di intonaco che originariamente era di colore rosso, ora quasi del tutto svanito, all’ingresso della domus, mentre il secondo distacco riguarda due piccole porzioni di 10×10 cm di intonaco grezzo in cocciopesto in un corridoio di servizio. I frammenti di intonaco sono stati recuperati in attesa del loro restauro.La Casa del Centenario è chiusa al pubblico ed è inserita nel progetto di messa in sicurezza della Regio IX del Grande Progetto Pompei, la cui gara è in fase di aggiudicazione.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Trovatore

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 giugno 2011

Milano da martedì 14 a domenica 26 giugno 2011 via Rovello, 2 Piccolo Teatro Grassi (per acquisti e prenotazioni al telefono, pagamento con carte di credito, applicazione di una prevendita pari al 5% del prezzo del biglietto martedì e sabato ore 19.30 da mercoledì a venerdì ore 20.30 domenica ore 16.00 euro 25,00 / ragazzi € 17,00 / anziani euro 12,50) Il trovatore è stato creato nel 2000 in occasione delle celebrazioni per il centenario verdiano e segna alcune tappe fondamentali nella storia della Compagnia: intanto la ripresa dell’usanza ottocentesca che, in contemporanea rispetto alla programmazione scaligera, prevedeva la proposta degli stessi spettacoli al Teatro Gerolamo, in modo che il pubblico che non poteva permettersi di frequentare la Scala avesse l’opportunità di godere degli stessi capolavori. In secondo luogo, la produzione di questo spettacolo segna l’inizio della collaborazione, che tuttora continua, con il Piccolo Teatro di Milano, collaborazione che prevede l’ospitalità di almeno due spettacoli a stagione della Compagnia all’interno della programmazione del teatro, oltre alle diverse mostre allestite nel foyer del Teatro Strehler.
La riduzione dell’opera è stata realizzata tenendo presente l’esperienza della Carlo Colla e Figli e il suo repertorio verdiano (ricordiamo altri titoli come Aida, Nabucco e La battaglia di Legnano che si vedrà la prossima stagione al Piccolo Teatro Grassi), affrontato in forme tradizionalmente popolari, secondo l’influsso del mélodrame francese, nel quale il testo recitato aveva notevole rilevanza sul fatto musicale, per sottolineare l’aspetto di grand mélo caratteristico del teatro delle marionette. L’edizione musicale scelta è quella storica con Maria Callas, Giuseppe Di Stefano e la direzione d’orchestra di Herbert von Karajan.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Come sarà il museo del futuro?

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 Mag 2011

Roma 7 maggio 2011 dalle 11.00 alle 13.30 ingresso: € 4,00 Via Guido Reni 4/A. Auditorium del MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo si terrà il secondo appuntamento di Come sarà il museo del futuro? ciclo di lezioni a cura del Comitato Nazionale per le celebrazioni del centenario della nascita di Franco Albini e del MAXXI Architettura. La lezione dal titolo Esporre-dalla modernità al contemporaneo, affronterà il tema dell’exhibiting architecture attraverso uno sguardo internazionale e un approfondimento sul Museo del Design -Triennale di Milano. Interverranno Hans Günter Merz architetto specializzato in realizzazioni di musei e allestimenti museali (tra i suoi progetti più famosi il Zeppelin Museum Friedrichshafen, il Mercedes-Benz Museum di Stuttgart e il Porsche-Museum a Stuttgart), Adrien Gardère giovane designer e museografo francese, Bartomeu Marì Ribas Direttore del Museo d’Arte Contemporanea di Barcellona MACBA e Andrea Cancellato Direttore Generale della Fondazione La Triennale di Milano Il ciclo di lezioni in onore di Franco Albini, aperte ad addetti ai lavori, studenti e al pubblico più vasto, affronteranno nei successivi due appuntamenti, di carattere internazionale, i temi della curatela e la comunicazione. Le lezioni, della durata di circa tre ore ciascuna, costituiscono nel loro complesso un racconto sul museo, inteso non solo come edificio e struttura, ma anche come gestione, allestimento, soluzioni espositive e tecniche spaziali. Programma:
• Hans Günter Merz-Altgier/Neugier. Cupidity for the old and the new
• Adrien Gardère-Design e museografia dal Cairo a Lens. Un approccio dell’uso e del senso
• Bartomeu Marì Ribas-Cubes against boxes. Evolution of behaviours and architectures of display
• Andrea Cancellato_Un museo come un progetto di design
Durante la giornata sarà proiettato presso il Centro Archivi di Architettura del MAXXI il video “Franco Albini – Zero Gravity”. Prossimi appuntamenti:
• VENERDÌ 13 MAGGIO, 16.30 – 19.00: Curare e gestire – la macchina museo: uno sguardo internazionale. Con Maristella Casciato, Pippo Ciorra e Moira Gemmill
• MARTEDÌ 24 MAGGIO, 16.30 – 19.00: Guardare al futuro- strategie. Con Manuel Blanco, Pier Luigi Sacco e Philip Ursprung http://www.fondazionemaxxi.it

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Come sarà il museo del futuro?

Posted by fidest press agency su martedì, 19 aprile 2011

Roma 19 aprile dalle 16.30 alle 19.00 Auditorium del MAXXI – Museo nazionale delle arti del XXI secolo Via Guido Reni 4/A. L’architettura può cambiare lo sguardo del visitatore? Cosa ci hanno insegnato i grandi architetti italiani che si sono occupati di allestimento? Come è cambiato il ruolo del museo nel corso degli ultimi anni? Come sarà il museo del futuro?
Oggi il primo di un ciclo di lezioni a cura del Comitato Nazionale per le celebrazioni del centenario della nascita di Franco Albini e del MAXXI Architettura. Partendo dall’esperienza del grande architetto, allestitore e designer, Come sara’ il museo del futuro? affronta con esperti e professionisti il ruolo futuro dei musei nello scenario globale contemporaneo. Con Marco Albini, Margherita Guccione e Fulvio Irace l’incontro dal titolo Studiare _ uno sguardo sul Novecentoapprofondirà attraverso esperienze ed esempi eccellenti la storia degli allestimenti museali. http://www.fondazionemaxxi.it ingresso: € 4,00 per i titolari della membership card (MAXXI)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Apertura nuovo anno giudiziario

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 gennaio 2011

Giorgio Napolitano

Image via Wikipedia

Ha avuto inizio l’apertura del nuovo anno giudiziario presso la Corte Suprema di Cassazione in occasione di un’importante ricorrenza, nel centenario dell’inaugurazione di questo Palazzo di Giustizia, l’11 gennaio 1911. Come ha ricordato il Primo Presidente Dott. Ernesto Lupo, nella relazione sull’amministrazione della giustizia nell’anno 2010, si realizzava: il tenace progetto del guardasigilli Giuseppe Zanardelli di erigere, come in quell’occasione si disse, sulle rive del Tevere un Tempio alla Giustizia nel quale si rinnovasse la vita del diritto di cui l’antica Roma era stata indiscussa maestra …” Un’immagine questa, a mio modesto parere, dissolta nella mente di numerosi leghisti e di alcuni esponenti di rilievo della classe politica. L’intervento del Primo Presidente, del Procuratore Generale della Cassazione Vitaliano Esposito, nonché del Vicepresidente del CSM Michele Vietti, nonostante l’attualità del caso Ruby e l’imperversare dei continui e gratuiti attacchi alla Magistratura, sono stati caratterizzati da un’analisi attenta, dettagliata e costruttiva, con suggerimenti pacati alla classe politica e agli stessi Magistrati, diretti ad una sola ed obbligata direzione, quella della ricerca di un nuovo corso della giustizia sempre più rispettosa dei diritti umani e della dignità dei cittadini. Alla Presenza del Presidente della Repubblica, On. Giorgio Napolitano e delle autorità, tra le quali: il Presidente della Camera dei Deputati, On. Gianfranco Fini; della Regione Lazio, On. Renata Polverini, nonché di quelle ecclesiastiche, tra i quali il Cardinale Vicario di Roma, Sua Eminenza Agostino Vallini, etc …, il Dott. Ernesto Lupo, con un tono di voce solenne e determinato, senza falsi trionfalismi, ha sceverato le condizioni impietose in cui versa la giustizia, anche per i continui tagli delle risorse economiche, che si riflettono sull’organico della magistratura e del personale amministrativo, inversamente proporzionale alla crescente conflittualità delle controversie legali e sui mezzi inadeguati che sono a disposizione. Non utilizzando metafore e “senza mezzi termini” ha dichiarato: “… la preoccupante situazione di scopertura dell’organico della magistratura, determinata in gran parte dai ritardi con cui a partire dall’anno 2002 sono stati banditi i concorsi per l’ingresso di nuovi magistrati (…). La carenza di organico, ha giustamente rilevato: “ … mostra i suoi effetti negativi soprattutto negli uffici disagiati e in quelli di piccole dimensioni, rendendo ancora più evidente l’insostenibilità dell’attuale geografia giudiziaria. Non meno preoccupante è il decennale blocco di assunzioni del personale amministrativo e tecnico: l’organico del personale, nell’arco di dieci anni, è passato da oltre 46.000 unità a poco più di 39.000 presenze, compresi i 5000 addetti agli uffici degli ufficiali giudiziari”. Nell’intervento del Presidente si è stigmatizzato sul tema dei tempi della giustizia: “… I tempi eccessivi costituiscono un grave pericolo per il rispetto di uno stato di diritto, conducendo alla negazione dei diritti consacrati dalla Convenzione Europea dei diritti dell’uomo (…). Ha evidenziato come: “… Il Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa, nella risoluzione del 2 dicembre 2010, ha rivolto per l’ennesima volta la sua attenzione al nostro Paese, si palesa altresì dall’analisi che la Corte Europea dei diritti dell’uomo ha compiuto sulle proprie decisioni nel cinquantennio 1959 – 2009 che: “… per l’eccessiva durata dei procedimenti l’Italia ha riportato 1095 condanne, la Francia 278, la Germania 54 e la Spagna 11”. Il Primo Presidente, dott. Ernesto Lupo, ha richiamato l’attenzione sul sistema informatico della Corte, evidenziando la necessità di un intervento di riorganizzazione, già richiamato dalla delibera del 28 luglio 2010 del CSM, che ha criticato l’assetto dato al Centro Elettronico di Documentazione in anni recenti. Pertanto con l’intento di migliorare il servizio ha istituito: “… un gruppo di lavoro che ha concluso nei giorni scorsi la propria attività e consegnato una relazione ove sono proposte linee d’intervento”. Un altro aspetto precipuo dell’intervento del Presidente riguarda le intercettazioni telefoniche ed ambientali, considerate a giusto rilievo, indispensabili. Un diverso risultato della riduzione dell’arretrato delle cause civili si adombra nella relazione del Ministro di Giustizia, On. Angelino Alfano, che rivendica dati più positivi e aggiornati, sicuramente in controtendenza e probabilmente trionfalistici – 4% che contrastano con i dati di maggiore completezza – 0,8% del Dott. Ernesto Lupo. Tantomeno appare convincente la tesi del Guardasigilli che attribuisce i mali della giustizia: “…  all’incapacità di fare squadra e alle resistenze corporative che hanno ostacolato i tentativi di riforma del sistema giudiziario italiano”. Altrettanto significativi, diplomatici ma dirompenti per l’uso di un linguaggio intelligente e misurato, che produce un grande effetto, soprattutto “con le parole non dette” e interpretabili da un pubblico attento, risultano le relazioni del Procuratore Generale della Cassazione, Dott. Vitaliano Esposito e del Dott, Michele Vietti Vicepresidente del CSM. Per correttezza professionale e deontologica, il Procuratore Generale non ha taciuto su una “nota dolente”, il riserbo dei magistrati, a tal proposito ha riferito : “… una notizia o un giudizio riferita o espresso dai magistrati, data la funzione svolta assume una rilevanza tutt’affatto diversa da quelle provenienti dalla generalità dei cittadini. Non sempre i Magistrati si attengono al riserbo”. (…). Ha poi aggiunto: “…  il richiamo non vuole significare una limitazione della libertà di manifestazione del pensiero, garantita dall’art. 21 della Costituzione a tutti i cittadini; si vuole soltanto segnalare questa necessità, equilibrio e prudenza, ai quali deve essere improntato il comportamento dei magistrati anche fuori dall’esercizio delle funzioni”. Ha denunciato il grave problema dei tempi lunghi della giustizia ed il consequenziale risarcimento al quale lo Stato è costretto a soggiacere. Pertanto ha affermato: “… che la situazione quasi fallimentare della giustizia e dei suoi tempi si stia trasformando in una situazione che si può definire quasi di insolvenza per lo Stato. Nell’anno 2008, 36 milioni e mezzo degli 81 milioni di euro, che avrebbero dovuto riguardare l’esborso dello Stato non risultano pagati malgrado l’esecutività del titolo”. Ha ricordato: “… che dal principio costituzionale della ragionevole durata del processo, deriva infatti il principio di efficienza processuale” ed infine ha aggiunto che: “… le motivazioni vanno semplificate senza ridurre le garanzie, intervenendo così sulla “tecnica di motivazione”. Di non minore importanza, seppure più lapidario è risultato essere l’intervento del Vicepresidente del CSM Dott. Michele Vietti, che in questa fase delicata e critica della vita del Paese in cui sembrano prevalere contrapposizioni e interessi culturali, esorta ed evidenzia a caratteri cubitali: “… al rispetto della Magistratura”. (Alberto De Marco)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lucca e l’Europa

Posted by fidest press agency su martedì, 27 luglio 2010

Lucca 25 settembre Via San Micheletto 3 Complesso monumentale di San Micheletto, Fondazione Centro Studi sull’Arte Licia e Carlo Ludovico Ragghianti Si inaugura l’esposizione Lucca e l’Europa. Un’idea di Medioevo (V-XI secolo). La mostra, organizzata in occasione delle celebrazioni per il centenario dalla nascita di Carlo Ludovico Ragghianti, è stata progettata da un Comitato Scientifico costituito da: Clara Baracchini, Carlo Bertelli, Antonino Calca, Maria Teresa Filieri, Marco Collareta e Gigetta Dalli Regoli.
Il fascino dell’Oriente, così importante per gli uomini del medioevo, non è testimoniato in mostra solo dai tessuti ma anche da altre tipologie di oggetti che dimostrano l’eccellenza artistica di Bisanzio e dell’Islam: è il caso dello splendido Falco in bronzo, sicuramente fra i più notevoli metalli islamici che ci siano pervenuti (affiancato dal suo travestimento in foggia di gallo realizzato quando l’oggetto fu utilizzato come banderuola sulla chiesa di San Frediano di Lucca), nonché dei bacini ceramici che ornavano le chiese romaniche lucchesi e pisane. Il percorso espositivo prosegue idealmente nella quattrocentesca Villa Guinigi sede del Museo Nazionale a pochi metri della Fondazione Ragghianti. La Villa ospita infatti una ricchissima collezione di reperti valorizzata da un recente nuovo allestimento che ha coinvolto tutta la sezione medievale del museo. (testa di monaco)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Centenario ordine farmacisti

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 luglio 2010

Roma, 10 luglio a partire dalle 9,30, presso il Complesso Monumentale di S. Spirito in Sassia si terrà una manifestazione per celebrare i cento anni della nascita degli Ordini professionali di farmacisti, medici e veterinari, che furono istituiti, appunto con la Legge  n° 455 del 10 luglio 1910.  La ricorrenza verrà celebrata in una manifestazione organizzata dalla Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani, dalla Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri e dalla Federazione Nazionale degli Ordini dei Veterinari.
L’evento si svolgerà sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica e prevede interventi di Andrea Mandelli, presidente della FOFI, Amedeo Bianco, presidente della FNOMCeO e di Gaetano Penocchio, presidente della FNOVI. Il professor Giuseppe De Rita, presidente del Censis e lo storico della medicina e della sanità professor Giorgio Cosmacini terranno due lezioni magistrali, intitolate rispettivamente Cento anni di professioni sanitarie e Cento anni di sanità italiana. Alla fine degli interventi, i più giovani tra i neoiscritti agli Albi dei Farmacisti,  dei Medici, degli Odontoiatri, e dei Veterinari presteranno il loro Giuramento Professionale.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Centenario del Nuovo Giornale: convegno nazionale

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 marzo 2010

Piacenza, dal 18 al 20 marzo convegno nazionale della Federazione italiana settimanali cattolici, in occasione del centesimo anniversario del settimanale diocesano I”l Nuovo giornale”. Nelle tre giornate da giovedì 18 a sabato 20 ci sarà spazio per i dibatti e per visite ai centri storici di Piacenza e di Bobbio”. Il programma del convegno prevede  18 marzo ore 17.00 Apertura del convegno: “Fare l’Europa – Le radici e il futuro” a Palazzo Galli (Via Mazzini, 14 – Piacenza) Saluto delle Autorità Mons. Gianni Ambrosio, vescovo della diocesi di Piacenza-Bobbio Roberto Reggi, sindaco del Comune di Piacenza Massimo Trespidi, presidente della Provincia di Piacenza Don Giorgio Zucchelli, presidente della FISC, Federazione Italiana Settimanali Cattolici “La comunicazione cattolica nel ’900”  intervento del prof. Fausto Fiorentini che presenterà il libro sul centenario de “Il Nuovo Giornale”: “Giornalisti all’ombra del Duomo”  “Senza fede, l’Europa muore” Mons. Jozef Zycinski, arcivescovo di Lublino (Polonia), membro del Pontificio Consiglio della cultura   Saluto del card. Ersilio Tonini, direttore de “Il Nuovo Giornale” dal 1947 al 1953
Venerdì  19 marzo ore 9.00 Sala degli Arazzi del Collegio Alberoni (Via Emilia Parmense, 77 – Piacenza) “La Chiesa e l’Europa”   – mons. Gianni Ambrosio, vescovo di Piacenza-Bobbio, rappresentante dei vescovi italiani alla Co.me.ce.  “Dalla Costituzione europea al Trattato di Lisbona. Radici e sviluppi dell’integrazione in Europa fra il cielo sceso in terra e il mondo globalizzato”  – prof. Dino Rinoldi, docente di diritto dell’Unione Europea dell’Università Cattolica, sede di Piacenza “Ue, cosa e quanto manca alla casa comune”  – dott. Paolo Bustaffa, direttore di Sir Europa, e dott. Gianni Borsa, inviato di Sir Europa a Bruxelles. Coordina Barbara Sartori, giornalista Al termine della mattinata, don Giorgio Zucchelli, presidente della FISC, raccoglie ed esplicita le provocazioni emerse.ore 14.30 visita al Collegio Alberoni ore 15.30 visita al centro storico della città (Palazzo Farnese e i suoi musei, San Sisto, Piazza Cavalli, Cattedrale, Sant’Antonino) Bobbio – Giornata dedicata alla figura di San Colombano, per il quale è stata presentata al Papa la richiesta che venga riconosciuto tra i patroni d’Europa. In collaborazione con il Comune di Bobbio, il settimanale cattolico “La Trebbia”, l’Associazione Amici di San Colombano e il Lions Club di Bobbio
Sabato 20  ore 9.15 al Cinema “Le Grazie” saluto del sindaco Marco Rossi “Colombano uomo europeo”- prof. don Pietro Pratolongo, docente di liturgia allo Studio Teologico Interdiocesano di Camaiore (Lucca) “Le sfide dell’Europa di oggi”- Mons. Domenico Pompili, direttore Ufficio Comunicazioni della Conferenza episcopale italianaore 11.00 visita della città: basilica di San Colombano (con una preghiera sulla tomba del monaco irlandese), Cattedrale e Ponte Vecchio (Auditorium S. Chiara)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Zoran Music Estreme Figure

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 novembre 2009

Venezia 3 dicembre 2009 – 7 marzo 2010 Istituto Veneto di Scienze, Lettere ed Arti a cura di Giovanna Dal Bon Venezia rende omaggio a Zoran Music (Gorizia 1909 – Venezia 2005) con una mostra che celebra il centenario della nascita dell’artista.  Di levatura internazionale e considerato tra le presenze fondamentali del Novecento, Zoran Music, di origini dalmate, trova a Venezia la sua città di adozione, fonte di ispirazione e punto di riferimento costante per l’artista durante la sua intera traiettoria pittorica. La mostra si compone di oltre ottanta opere, tra oli e lavori su carta, alcuni dei quali inediti ed esposti per la prima volta, e indaga soprattutto gli ultimi trent’anni della traiettoria pittorica dell’artista, quando la sua figurazione scarnificata si fa estrema. L’opera di Music, che attraversa quasi tutto il secolo scorso, indica infatti, nel suo segno scabro ed essenziale, un itinerario di spoliazione verso il raggiungimento dell’essenza. L’esposizione si articola in nuclei tematici, o “zone d’intensità”, a cadenzare il percorso esistenziale-poetico di questo artista contemplativo e sobrio nell’utilizzo del colore: Le Origini (1935-1949); Il Viandante (metà anni ’90), Venezia, ancora (anni ’80 e ’90); Figure Grigie (fine anni ’90); “Sono dovuto tornare a Dachau” (anni ’70); Lo spazio intenso (anni ’90); Variazioni in Ida e Autoritratto (anni ’80 e ’90); Il Doppio ritratto (1983–2001). Catalogo Marsilio

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Futurismo 1909-2009

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 marzo 2009

fortunato-deperoMilano Palazzo Reale fino al 7 giugno 2009 La grande mostra del centenario. In uno spazio apposito, prima di visitare la mostra, i ragazzi trovano un grande e curioso “libro – oggetto” che, sfogliato pagina dopo pagina con l’aiuto del conduttore, racconta il percorso artistico di Fortunato Depero, della sua produzione grafica e decorativa ispirata alle idee contenute nel Manifesto della Ricostruzione Futurista dell’Universo. Dalle pagine del libro emergono suoni, immagini, citazioni visive di materiali riferite alle opere che i ragazzi osserveranno successivamente in mostra. I ragazzi vengono coinvolti infine in una interazione vocale futurista… ma questa è sarà tutta una sorpesa! (foto fortunato depero)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »