Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘centocelle’

Campi rom a Roma e bonifiche

Posted by fidest press agency su venerdì, 4 agosto 2017

romRoma. “In seguito al sopralluogo della Commissione parlamentare di inchiesta sulle periferie nei campi di Centocelle, Torrespaccata, Via di Salone, La Barbuta e Tor Pagnotta è stata valutata la situazione dei campi rom a Roma. E’ chiaro che il governo può e deve fare di più per Roma. Il ministro Minniti deve sostenere la Capitale stanziando con urgenza dei fondi che aiutino l’amministrazione nell’opera di bonifica e risanamento dei campi per tutelare la salute dei cittadini e garantire la loro sicurezza. Nel campo nomadi di via di Salone, ad esempio, abbiamo trovato una situazione insostenibile poiché i rifiuti sono accumulati da anni e anni: segno dell’inadeguatezza delle precedenti amministrazioni che non hanno speso fondi sufficienti per monitorare e bonificare la zona. L’amministrazione M5S sta facendo un grande lavoro che porterà nel medio-lungo periodo al superamento dei campi rom ma per uscire dalla fase di emergenza attuale occorre un forte impegno a tutti i livelli istituzionali soprattutto da parte del governo. Per le bonifiche abbiamo speso solo dall’inizio di quest’anno quasi mezzo milione di euro ma è doveroso che si intervenga con un piano bonifiche straordinario che insieme al controllo della magistratura sul traffico criminale dei rifiuti risolva definitivamente la questione. Se il governo ha davvero a cuore le periferie deve utilizzare anche i soldi del grande fondo che Palazzo Chigi ha a disposizione per le bonifiche. Fino al 2032 il governo gestirà un ‘tesoretto’ di 45 miliardi di euro. Il Parlamento deve coscienziosamente prevedere che una parte di questi fondi sia destinata al risanamento delle periferie romane”.
Lo dichiarano in una nota stampa il Presidente della Commissione Ambiente, Daniele Diaco, e il vicepresidente della Commissione Lavori Pubblici, Fabio Tranchina.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parco Archeologico Centocelle: alla salute dei cittadini non ci pensa nessuno

Posted by fidest press agency su sabato, 1 luglio 2017

incendio centocelleGiorni fa si sono verificate due esplosioni nel quartiere Collatino che hanno diffuso un denso fumo nero in tutto il quadrante Est della città. E’ l’ennesimo incendio degli ultimi giorni: è di ieri infatti l’ultimo intervento dei Vigili del Fuoco nell’area del Parco Archeologico di Centocelle che ha evitato che l’incendio di sterpaglie si propagasse con effetti catastrofici sugli autodemolitori di via Palmiro Togliatti. Questo non ha comunque impedito al fuoco di bruciare copertoni e rottami sparsi nell’area limitrofa, liberando fumi tossici in tutto il quartiere di Centocelle e creando anche problemi respiratori tra i residenti.È il quarto episodio in pochi giorni che si verifica nella zona e uno degli ormai innumerevoli nell’area romana, tra depositi di rifiuti e autodemolitori. Considerato il forte sospetto dell’origine dolosa dei roghi, risulta allarmante l’immobilismo delle Amministrazioni locali: nessun intervento è stato messo in campo relativamente al problema-rifiuti e alla delocalizzazione degli autodemolitori, che operano in deroga con l’ennesima proroga in scadenza il 30 giugno 2017.Ancora più allarmante è la mancata attivazione di normali procedure di Protezione Civile, che mettano in atto le più elementari misure precauzionali, avvertendo i cittadini del possibile incendio centocelle1pericolo e allertando i luoghi più a rischio, come scuole, ospedali, centri anziani. Soprattutto considerando che si tratta di fumi ad alto livello di tossicità, con effetti permanenti sulla salute.In questo contesto di inefficienza PAC Libero ha cercato di raccogliere informazioni dai Vigili del Fuoco e dai cittadini della zona, cercando poi di allertare tramite la propria rete quanto meno le scuole e i nidi della zona.
È risultato invece del tutto inutile cercare di contattare il Municipio per avere aggiornamenti. Chiediamo, ancora una volta, l’allontanamento degli autodemolitori in deroga e la chiusura di quelli – non pochi – che operano a titolo del tutto abusivo e senza rispettare le norme ambientali e le prescrizioni antincendio. Vorremmo anche vedere i Municipi e Roma Capitale attivarsi per approntare subito dei piani di Protezione Civile finalizzati a fronteggiare con prontezza eventuali nuovi incidenti. E continuiamo a chiedere che si proceda con la bonifica complessiva dell’area del Parco per restituirlo a una piena e sana fruizione pubblica, così come stabilito da un’Ordinanza Sindacale che a tutt’ora risulta inapplicata. (Comitato PAC Libero) (foto: incendio centocelle)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: Parco Archeologico Centocelle

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 aprile 2017

parco-di-centocelleRoma è stata approvata all’unanimità la mozione presentata dal coordinamento popolare. E’ passata all’unanimità la mozione voluta dal Coordinamento popolare PAC, di cui riprende gran parte dei punti. Primi tra tutti l’inalienabilità del Parco e il vincolo democratico per cui occorrerà condividere con i cittadini qualsiasi progetto si andrà a sviluppare su di esso. La Mozione impegna, tra le altre cose, il Presidente e la Giunta del V Municipio a:
– sollecitare l’esecuzione di quanto previsto dall Ordinanza del Sindaco fino alla bonifica complessiva del Parco;
– informare prontamente i cittadini sull’inquinamento ambientale;
– accellerare la delocalizzazione degli autodemolitori;
– mantenere gli impegni presi durante l’Assemblea dello scorso 7 marzo;
– creazione tavolo di lavoro cittadino con la presenza di tutti gli Attori coinvolti (cittadini, comitati ed associazioni del territorio, Municipi confinanti) per lo studio delle problematiche del Parco;
– attivazione fruibilità del Parco, aprendo accessi ciclopedonali;
– subordinare gli atti riguardanti il Parco e i lavori previsti agli esiti della discussione in sede di Tavolo;
– fornire informazioni circa l’impatto sull’inquinamento del progetto cd Pentagono Militare voluto dalla Ministra Pinotti;
– richiedere all’Assessora all’ambiente Montanari la predisposizione di un programma con tempi espliciti circa la bonifica dell’area interessata dai roghi tossici, del Parco nella sua totalità, spostamento autodemolitori, interventi di riqualificazione relativi al II Lotto dei Lavori Pac.
E sottolineiamo il lapsus freudiano commesso dal Consiglio nella Mozione dove indica come TOSSICI i roghi sviluppatisi nel Canalone, mentre l’Arpa ha diffuso risultati di campionamento entro i limiti di emissione di legge. Che non fosse aria di montagna era stato denunciato da tempo da parte dei cittadini.
Questa Mozione è un ”pezzo di carta” fino a quando non ci saranno le prime riverberazioni pratiche e azioni concrete da parte del V Municipio. Perchè purtroppo ancora non si parla di tempi certi, si parla di ”impegni ad avviare processi” e non ”impegni di risultato”.
E i romani del quadrante sud-est della città restano pronti alla lotta per la difesa della salute dei propri figli e loro e del PAC come bene comune.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »