Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘centrismo’

Editoriale: maggioranza e opposizioni in Italia

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 settembre 2010

Editoriale fidest. Le esternazioni dell’on.le Walter Veltroni di qualche giorno fa hanno evidenziato un disagio in casa del Pd non più contenibile e che va, in un certo senso, ad aggiungersi a quello ancor prima di Francesco Rutelli. E’ un qualcosa che difficilmente riuscirà a ricomporsi, sia pure dopo i forti richiami di Bersani all’unità del partito. La verità è che sia il Pd sia il Pdl sono prigionieri, al loro interno, di due “ideologie” dalla difficile coabitazione. Ha incominciato ad aprire, ufficialmente, le danze Gianfranco Fini prospettando un modello di destra diverso dal passato e più vicino a quell’idea di centrismo aperto al confronto senza pregiudiziali sui temi forti della difesa dei valori costituzionalmente sanciti, sulla legalità, sulla moralità della politica e sull’unità nazionale. Ancor prima il distacco di Rutelli dal Pd e la sua amicizia con Montezemolo aveva fatto presagire il tentativo di aprire un varco tra i due “monoliti” legati l’uno ad una leadership padronale e, l’altra, ad una idea, forse fin troppo romantica, di coniugare il pensiero cattolico con quello degli ex-comunisti ma pur sempre laici e riformisti e in buona sostanza conflittuali su alcuni temi cari ai cattolici: la famiglia tradizionale, le copie di fatto, il diritto alla vita ecc. Con il passare dei giorni i politologi hanno cercato di capire un qualcosa che andasse oltre le apparenze e per quanto non rivelato, ufficialmente, sta ora diventando una sorta di nuovo laboratorio politico. Lo sbocco sembra quello non certo di un terzo polo ma il tentativo di smembrare i due esistenti componendo e ricomponendo le attuali forze in campo secondo una diversa linea di pensiero. In pratica le due aree nascenti potrebbero definirsi in questo modo: un centro destra con Fini, di Futuro e libertà, dell’Udc di Casini, di Rutelli e ora con Veltroni e compagni, di Lombardo  con la Sicilia federale e in transfughi dell’ultima ora del Pdl e dello stesso Pd (pensiamo ad una parte dell’area cattolica) Sull’altro versante una forza eterogenea incapace di aggregarsi e fortemente conflittuale tra le varie componenti. Come potrebbero andare, ad esempio, d’accordo leghisti e l’Idv di Di Pietro o ancora la sinistra integralista e la destra sociale di Storace e di altri piccoli raggruppamenti che vi fanno da contorno? Si andrebbe in questo modo a comporre una forza di governo dai consensi molto ampi e sicuramente più omogenea non tanto rispetto all’attuale Pdl, sia pure con un Berlusconi che sta diventando sempre di più ingombrante, ma soprattutto con l’attuale opposizione con un Pd sempre più indebolito e prigioniero di una leadership poco amata dagli iscritti e considerata scarsamente incisiva e persino rinunciataria. Ma a prescindere da tutti questi tatticismi e anche timori di chi sente la terra tremare sotto i piedi e il rischio di colpi di coda destabilizzanti dell’ultima ora, resta il problema Italia con i suoi mali e il meridionalismo mal riposto in politici che si appassionano solo intrecciando trame di Palazzo. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

Posted in Editoriali/Editorials | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Ai miei 656 amici virtuali della rubrica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 luglio 2009

La presente è inviata ai miei 656 amici virtuali con i quali, giornalmente, commentiamo i fatti del giorno e anche altro. Da più parti mi è stato chiesto il mio orientamento politico, ma non solamente teorico, ma rapportato alla concretezza di una scelta. Che il berlusconismo non mi piace, credo di averlo ampiamente documentato, anche perché ne intuisco i pericoli, verificando l’itinerario fin qui seguito. La mia idea politica è senza dubbio centrista, ma di un centrismo sociale, lontano da ogni fondamentalismo, vuoi politico che confessionale. Ma oggi non esiste un Centro degno di tale identificazione, in quanto il partito che cerca di rifarsi alla centralità politica, risulta compromesso con un pesante precedente quando si è legato per cinque lunghi e interminabili anni al berlusconismo, votandone anche le leggi ad personam e difendendo il leader dagli attacchi che giustamente gli venivano rivolti. A ciò si aggiunge la presenza di personaggi compromessi con strutture che niente hanno a che fare con la correttezza civile. Non resta che il PD,  pur con le tante manchevolezze che assillano tale partito, che non è ancora “partito” veramente. Ora si dibatte nella ricerca del leader, con la speranza di trovare il personaggio perfetto per tale ruolo. Sfugge la concretezza che oggi serve l’uomo giusto e non l’uomo perfetto. Per questo andrò a votare con convinzione per Pierluigi Bersani, ritenendolo l’uomo giusto, al momento giusto, al posto giusto. L’ho sentito parlare in questi giorni in occasione di una campagna elettorale che elettorale non è, si tratta solamente della presentazione del programma sul quale gli elettori devono decidere.  Bersani ha parlato con chiarezza perché voleva farsi capire, con un fraseggio breve e incisivo, privo delle architetture del politichese; ha parlato anche da “incazzato”, ed è quello che più mi è piaciuto, anche se senza la bava alla bocca, ma solo per pudore di immagine, pur dimostrando una scelta irreversibile, senza se e senza ma. Nell’attuale maggioranza sono in corso le grandi manovre, gli allenamenti intensivi, per sbolognare il cavaliere e prenderne il posto… e anche il pasto; è questo il momento determinante per offrire agli elettori l’alternativa nazionale e sociale. Certo, se ci fosse un vero centro con Bruno Tabacci! (Rosario Amico Roxas)

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incontro terzo polo d.c. a Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 21 aprile 2009

Roma 22 aprile 2009 avrà luogo a un incontro tra i dirigenti nazionali del Movimento per le Autonomie di Raffaele Lombardo ed i rappresentanti del Terzo Polo di Centro-Democrazia Cristiana di Angelo Sandri.  L’incontro. che avrà inizio alle ore 12.00, si svolgerà presso la sala riunioni della sede nazionale del M.P.A. in Via dell’Oca (nei pressi di piazza del Popolo) a Roma. All’incontro saranno presenti i Segretari nazionali di tutti i partiti, movimenti politici ed associazioni che hanno aderito al Terzo Polo di Centro, nonchè tutti i Segretari regionali della Democrazia Cristiana.

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »