Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 338

Posts Tagged ‘certificazioni’

Certificazioni mondiali per il gruppo ICA

Posted by fidest press agency su domenica, 27 dicembre 2020

L’azienda civitanovese ottiene il massimo delle validazioni internazionali per i prodotti che riducono l’impatto ambientale e migliorano la qualità ambientale degli interni. Civitanova Marche – Vernici e sostenibilità ambientale sembrano due mondi agli antipodi. Invece, ICA, il gruppo industriale italiano conosciuto in tutto il mondo per l’innovazione nelle vernici per legno e vetro, ha fatto dello sviluppo sostenibile la sua cifra stilistica.E puntare allo sviluppo sostenibile significa garantire alle persone qualità, sicurezza, salute e valorizzazione dell’ambiente. Le sue vernici all’acqua Iridea Bio per interni sono formulate con materiali di scarto rinnovabili e non competitivi con l’alimentazione umana. Inoltre, le fasi di produzione sono in linea con le più recenti politiche green adottate in tutto il mondo grazie al minore impatto ambientale, poiché riducono le emissioni di composti organici volatili (VOC – Volatile Organic Compounds) e quelle di CO₂ che causano l’effetto serra. In più il loro impatto ambientale eccezionalmente basso concorre all’ottenimento di crediti LEED (Leadership in Energy and Environmental Design). Queste vernici per arredi interni hanno ottenuto la validazione Environmental Claim Validation (ECV) della UL, leader mondiale nella certificazione dei prodotti. Si tratta di una validazione rigorosa e indipendente che conferma l’impegno di ICA Group sia nel campo dell’innovazione, poiché i prodotti hanno prestazioni chimico-fisiche davvero straordinarie, che in quello della salvaguardia ambientale.Oltre a questa validazione, il gruppo ICA ha ottenuto anche la certificazione GREENGUARD, sempre dalla UL, per altri prodotti che sono stati sottoposti a numerosi test scientifici sulle emissioni chimiche. In questo caso si tratta delle linee di vernici per arredi Iridea Polyurethane e Iridea Water-Based che contribuiscono a ridurre l’inquinamento dell’aria interna e il rischio di esposizione chimica, grazie alle ridotte emissioni dei composti organici volatili, con un vantaggio tangibile nella creazione di ambienti più sani. Il marchio di certificazione GREENGUARD della UL per l’ambiente viene assegnato esclusivamente ai prodotti che soddisfano parametri stringenti in termini di emissioni chimiche e si distinguono per contribuire a una migliore qualità ambientale interna.Un percorso virtuoso che l’azienda della famiglia Paniccia sta condividendo anche con altre realtà industriali italiane. Infatti, le soluzioni innovative ideate da ICA stanno aiutando i clienti a rendere i loro prodotti più sostenibili (mobili, porte, cucine, ecc.), tanto che alcune di queste aziende hanno deciso di intraprendere loro stesse i percorsi di certificazione.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Alunni disabili, vanno iscritti alla nuova classe anche se le certificazioni non sono rinnovate

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 luglio 2020

Gli alunni disabili vanno inquadrati come tali anche qualora le famiglie non abbiano consegnato la nuova Diagnosi funzionale: a comunicarlo ai dirigenti scolastici è stato il ministero dell’Istruzione, con la Nota 1248 del 15 luglio 2020, con oggetto “Certificazioni di alunni con disabilità. Indicazioni per l’avvio dell’anno scolastico 2020/21”. La precisazione si è resa necessaria dopo che l’Inps ha riattivato, a seguito dell’emergenza sanitaria, le attività di visite diretta solo a partire dallo scorso 22 giugno.
“Siamo convinti che i capi d’istituto daranno seguito a quanto indicato dal ministero dell’Istruzione – commenta Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – ma nello stesso tempo ribadiamo l’importanza di seguire con attenzione tutte le pratiche che portano all’assegnazione del corretto monte ore settimanale ad ogni alunno disabile. Purtroppo tutto questo non avviene in modo sistematico: lo dicono i i dati ufficiali dell’Istat, secondo i quali ormai circa il 10% delle famiglie con disabili si rivolge al tribunale, al fine di rendere attuabile l’assegnazione del docente di sostegno o delle ore settimanali negate ma indicate nella diagnosi funzionale scaturita dall’esame approfondito e obiettivo delle necessità pedagico-formative dell’alunno. Anche noi, come sindacato, negli ultimi anni abbiamo riscontrato un escalation di adesioni all’iniziativa gratuita “Sostegno, non un’ora di meno!”, la quale è nata proprio per contrastare le nuove segnalazioni di sostegno accertato ma negato dalla burocrazia e dal Mef”.La pandemia ha rallentato anche le procedure di rinnovo delle certificazioni degli alunni con disabilità. A proposito delle specifiche implementazioni procedurali, predisposte dall’INPS al fine di diversificarne l’iter e la trattazione, rispetto alle domande di accertamento dello stato di handicap, la normativa vigente va quindi superata: questa, infatti, prevede determinati requisiti che per l’attuazione delle domande di Legge 104/1992. In particolare, la nota 13 novembre 2019 n. 22994 ha previsto per gli alunni con disabilità, al paragrafo 9.1, che “le iscrizioni di alunni con disabilità effettuate nella modalità on line sono perfezionate con la presentazione alla scuola prescelta della certificazione rilasciata dalla A.S.L. di competenza, comprensiva della diagnosi funzionale. Sulla base di tale documentazione, la scuola procede alla richiesta di personale docente di sostegno e di eventuali assistenti educativi a carico dell’Ente locale, nonché alla successiva stesura del piano educativo individualizzato, in stretta relazione con la famiglia e gli specialisti dell’A.S.L”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Arriva Myperformances, la piattaforma per certificazioni linguistiche su blockchain

Posted by fidest press agency su martedì, 28 agosto 2018

OneZero Binary Ltd è una start up innovativa con un cuore internazionale e un cervello italiano. Il cervello è quello di Enrico Zanardo. Classe 1976, originario di Conegliano (TV), ma bolzanino d’adozione, laureato in Informatica a Bolzano, un master in Digital Currency all’università di Nicosia (Cipro), Zanardo ha lavorato a diversi progetti innovativi. Come PulseRescue, una App premiata dalla Provincia Autonoma di Bolzano che allerta i soccorritori più vicini se c’è un’emergenza cardiaca. Dal 2015, con il suo team di programmatori che ha base a Malta, lavora al progetto MyPerformances.Si tratta di una piattaforma che unisce i vantaggi della tecnologia blockchain (archivi informatici inalterabili, tracciabili e condivisi) a un sistema meritocratico di certificazioni linguistiche. Una rivoluzione, questa, che viene incontro alle esigenze di un mondo sempre più globalizzato. Attualmente i criteri di valutazione, validazione e riconoscimento giuridico, scolastico, accademico e professionale delle competenze linguistiche variano sia all’interno di uno Stato ( per esempio tra scuole pubbliche e private, tra università cosiddette di serie A e di serie B) sia tra Paesi diversi. Questa frammentazione dei sistemi di certificazione, oltre ad essere un anacronistico retaggio dell’era pre-digitale, è un freno alla libera circolazione delle persone e un ostacolo al loro inserimento lavorativo su scala mondiale.MyPerformances àncora le certificazioni al superamento di test a risposta immediata che, grazie alla tecnologia dei registri distribuiti, saranno sempre tracciabili e documentabili, inalterabili, spendibili in ogni parte del globo. Ecco come funziona. Scuole, università, enti di formazione creano esercizi linguistici (items). MyPerformaces li convalida attraverso un algoritmo secondo vari livelli di difficoltà. Gli items possono essere ceduti e acquistati su un marketplace da scuole, istituti e università ma anche studenti, docenti e professionisti da tutto il mondo. I primi, acquistando gli items, risparmiano tempo e risorse da dedicare alla redazione dei test e alla loro correzione, offrendo ai propri utenti un servizio trasparente, meritocratico e sicuro. I secondi, invece, superando i test ottengono certificazioni universalmente valide, tracciabili e sempre disponibili per le proprie competenze linguistiche. Tutte le transazioni avverranno in Academic Coin, la criptovaluta “coniata” dall’Academic Bank per MyPerformances.Ad ogni transazione, l’Academic Bank tratterrà una percentuale. Questa “cassa”, implementata dall’offerta iniziale di moneta in varie fasi di acquisizione per un totale limitato a 110.000.000 di Academic coin (110 proprio come il massimo voto di laurea in Italia), servirà a finanziare il funzionamento del sistema di certificazione e ad assegnare borse di studio agli studenti più meritevoli. Con gli Academic coin ci si potranno comprare esercizi e certificazioni, pagare le tasse universitarie o avviare un’attività dopo gli studi. Dopo l’offerta iniziale lanciata lo scorso 20 agosto, gli Academic Coins saranno acquistabili fino a 31 dicembre 2018 in fasi successive con modalità di prezzi a pacchetti già definiti.Il progetto è nato a Malta perché l’isola dei Cavalieri è stata uno dei primi Paesi al mondo ad avere regolamentato le cryptovalute. L’offerta iniziale di Myperformances ha superato brillantemente il test di ingresso e valutazione rispondendo a tutti i requisiti richiesti in termini di trasparenza e sicurezza nell’emissione della valuta virtuale proposta.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: innovazione tecnologica

Posted by fidest press agency su giovedì, 7 aprile 2011

«Per innovazione tecnologica Roma si attesta sempre più capitale della governance: lo dimostrano i servizi erogati via Internet, come le certificazioni anagrafiche online, che hanno l’obiettivo di snellire i rapporti tra cittadini e amministrazione; l’avvio della digitalizzazione della città attraverso il collegamento in fibra ottica fino a 100 Mbit/secondo; la dematerializzazione dei flussi cartacei e la conseguente informatizzazione delle procedure amministrative che, già da tempo, si stanno attuando nei vari uffici comunali per rendere il Campidoglio sempre più una efficiente “casa di vetro”». Lo dichiara, in una nota, l’assessore ai Servizi tecnologici e Reti informatiche, Enrico Cavallari, a margine del «Worldwide Government Solutions Forum» organizzato da Microsoft a villa Miani. «In due anni e mezzo la Capitale ha vissuto una rivoluzione epocale in termini di Ict sia all’interno dell’ente che nel rapporto con l’utenza – aggiunge Cavallari – Una parte dei nostri dipendenti comunica attraverso la “Unified Communication” che permette l’utilizzo di pc, videocamera, cellulare e telefono “Voice over IP” per la trasmissione gratuita di conversazioni in voce via web: una volta a regime su tutti i dipendenti capitolini informatizzati, i servizi di “Unified Communication” procureranno un forte incremento di efficienza e di produttività, nonché risparmi complessivi dell’ordine del 30% all’anno (6mln di euro) rispetto agli attuali costi di comunicazione. Inoltre, sono in corso quattro progetti rivolti ai dipendenti diversamente abili per integrare queste risorse all’interno del percorso di digitalizzazione dell’amministrazione, mentre è già stato dato il via al primo progetto di telelavoro». «Nell’erogazione dei servizi alla cittadinanza il Campidoglio si è attestato come il primo ente in Italia a lanciare l’applicazione per iPhone nonché la digitalizzazione degli istituti scolastici che prenderà il via la prossima settimana – prosegue Cavallari – A questo si aggiunge la costante implementazione del Portale istituzionale che sta evolvendo sempre più verso i servizi in mobilità e multicanale».

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pratica delle certificazioni mediche online

Posted by fidest press agency su martedì, 8 marzo 2011

Lo Smi-Lazio esprime soddisfazione per l’approvazione di alcune proposte avanzate dal Sindacato Nazionale dei Medici Italiani (Smi), relative alla pratica delle certificazioni mediche online, stabilita dal decreto Brunetta, ed auspica che arrivi, quanto prima, il consenso unanime da parte delle Regioni. «Se verrà effettivamente data alle Regioni la possibilità di poter esentare dalla certificazione online interi servizi o specifiche attività assistenziali come 118, guardia medica o assistenza domiciliare – afferma Pina Onotri, sindacalista dello Smi-Lazio – O sarà concretamente riconosciuta al medico la discrezionalità nel decidere di ricorrere al certificato cartaceo per non ostacolare l’attività assistenziale, provvederemo a chiedere alla Regione Lazio l’esenzione della certificazione online per il servizio di Continuità Assistenziale (ex guardia medica), che versa in condizioni critiche, sia dal punto di vista strettamente organizzativo che contrattuale; con un sotto-organico pari a circa 500 unità. Inoltre, la carenza di ambulanze medicalizzate molto spesso costringe i medici di continuità assistenziale a salire sui mezzi sanitari e ad occuparsi di codici rossi e gialli; ovvero di prestazioni che non rientrano tra le loro competenze. Il sovraccarico di lavoro legato alla pratica delle certificazioni online è un lusso che il sistema già al collasso non può permettersi e che, se mal gestito – conclude Pina Onotri –  potrebbe mettere seriamente a repentaglio il ritmo di lavoro già serrato dei colleghi, provocando disagi all’utenza». La  nuova circolare  Brunetta, che sarà in distribuzione dopo il placet delle Regioni, si basa su cinque i punti salienti: 1) Riconosce la necessità che le Regioni forniscano, a tutti i medici, i fattori di produzione. 2) Stabilisce il principio che, prima di aprire procedimenti disciplinari gestiti nell’ambito dei contratti e delle convenzioni, si debbano definire gradualità e proporzionalità delle sanzioni, anche attraverso un adeguamento degli accordi collettivi. 3) La circolare interpreta il famigerato termine di “reiterazione” come sanzionato per violazione dell’obbligo di trasmissione, quindi l’irrogazione delle sanzioni più gravi come licenziamento o revoca del convenzionamento, non scatteranno in caso di ripetute violazioni dell’obbligo di trasmissione ma in caso di ripetute sanzioni.  4) Viene data alle Regioni la possibilità di poter esentare dalla certificazione online interi servizi o specifiche attività assistenziali (118, guardia medica o assistenza domiciliare). 5) Infine è riconosciuta al medico la discrezionalità nel decidere di ricorrere al certificato cartaceo per non ostacolare l’attività assistenziale.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Museo del Riciclo

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 novembre 2010

Rimini mercoledì 3 novembre alle 10,.Hall Sud, Fiera di  Rimini si inaugura la quattordicesima edizione di Ecomondo.  Al taglio del nastro è previsto l’intervento del ministro dell’Ambiente, della Tutela del territorio e del mare, Stefania Prestigiacomo.
Ecolight – Costituito nel 2004, è uno dei maggiori sistemi collettivi per la gestione dei Raee, delle Pile e degli Accumulatori. Il consorzio Ecolight, che raccoglie oltre 1.200 aziende, è il terzo a livello nazionale per quantità di immesso e il primo per numero di consorziati. È stato inoltre il primo sistema collettivo in Italia ad avere le certificazioni di qualità ISO 9001 e ISO 14001. Rappresentando più del 90 per cento del settore, è punto di riferimento per la grande distribuzione (Gdo) e per i produttori di apparecchi di illuminazione. Tratta tutte le tipologie di Raee. http://www.ecolight.it.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

90.000 euro per le imprese cooperative

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 luglio 2010

La Camera di Commercio di Firenze stanzia euro 90.000,00 per contributi a fondo perduto per le imprese cooperative con sede e/o unità operativa nella provincia di Firenze che acquistano servizi di consulenza qualificati.  Il contributo verrà concesso per le seguenti tipologie di spesa:  1. consulenza e assistenza per analisi del merito creditizio nell’ottica di Basilea 2 attraverso l’utilizzo di prodotti specifici per le imprese cooperative;  2. quote di partecipazione e iscrizione a percorsi formativi, seminari e workshop;  3. quote di partecipazione a fiere, mostre ed eventi promozionali in genere sia nazionali che esteri  4. consulenza e assistenza per la redazione del bilancio sociale;  5. consulenza e assistenza per il rilascio e/o il mantenimento per l’anno 2010 delle certificazioni in conformità alle seguenti norme: ISO 14000 o EMAS, ISO 9001, SA 8000, BSI 8008, OHSAS 18001/18002 e delle attestazioni SOA e HACCP;  6. consulenza e assistenza per le attività propedeutiche alla certificazione volontaria di bilancio e due diligence;  7. consulenza e assistenza per la redazione e l’aggiornamento del documento programmatico sulla sicurezza ai sensi del D. Lgs. 196/2003  Il contributo della Camera di Commercio sarà pari:  – pari all’80% delle spese di cui ai punti 1, 2, 3 e 7 (oneri fiscali e previdenziali esclusi), con un massimale di € 1.000,00 e un minimo di spese ammissibili pari a euro 500,00 per ciascun punto,  – pari al 60% delle spese di cui ai punti 4, 5 e 6 (oneri fiscali e previdenziali esclusi), con un massimale di euro 3.000,00 e un minimo di spese ammissibili pari a euro 2.000,00 per ciascun punto  E’ possibile presentare domanda anche per più voci di spesa contemporaneamente, tenendo presente che il contributo massimo concedibile per ciascuna impresa non potrà superare euro 5.000,00  Il disciplinare sarà valido dal 15 luglio 2010 al 30 settembre 2010 salvo esaurimento dei fondi stanziati. Le domande di contributo devono essere trasmesse a partire dal 15 luglio 2010 tramite raccomandata A/R alla Camera di Commercio di Firenze – Piazza dei Giudici, 3 – 50122 Firenze utilizzando il modulo di domanda scaricabile dal sito camerale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Corso d’aggiornamento per i responsabili dei musei

Posted by fidest press agency su sabato, 18 aprile 2009

Roma 20, 21 e 22 aprile p.v. si terrà a Palazzo Valentini il corso rivolto ai responsabili dei musei della Provincia di Roma organizzato da HERITY, l’organismo internazionale che dal 2003 ha introdotto un nuovo strumento di certificazione dei beni culturali per il pubblico, applicato con successo sia in Italia che all’estero, che informa il visitatore sulle condizioni di un bene culturale attraverso un “bersaglio”.“Il bersaglio HERITY e la sua applicabilità”: già nel nome del corso si legge il principale obiettivo, dare un taglio pratico all’intera attività formativa articolata in due fasi:1. lezioni interattive a partire dai quattro settori del bersaglio HERITY:  valore, conservazione, comunicazione, servizi (il 20 aprile, presso la sala Santa Marta, piazza del Collegio Romano, 5). 2. Visita, incontro con i direttori, studio sul campo e simulazione della certificazione HERITY di quattro musei scelti tra quelli che hanno appena ricevuto la certificazione HERITY: Museo Civico Archeologico di Rieti, Museo dei Beni Ecclesiastici di Rieti, e per il sistema dei Musei in Comune di Roma, la Centrale Montemartini e il Planetario (visitati dal gruppo rispettivamente il 21 e 22 aprile).Una chiara volontà della Provincia di offrire sempre più qualità a cittadini e turisti.Sia le lezioni che le attività saranno tenute e coordinate da rappresentanti di HERITY: Maurizio Quagliuolo, Segretario Generale HERITY International, Grazia Conti, Valutatore HERITY Italia, Gaël de Guichen, Vicepresidente HERITY International. Inoltre parteciperanno attivamente anche Monica De Simone, Ileana Tozzi, Emilia Talamo, Vincenzo Vomero, direttori dei quattro musei sopracitati e Rosa Mandetta, responsabile qualità della società di gestione Zètema. Porteranno i loro saluti in apertura delle giornate di studio Cecilia D’Elia, Assessore alla Cultura della Provincia di Roma, Giuliana Pietroboni, Dirigente del Servizio Beni, Servizi, Attività culturali della Provincia di Roma e la Senatrice Tullia Romagnoli Carettoni, Presidente di HERITY Italia.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »