Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘chiamata’

Gli infermieri ci sono e ci vogliono essere

Posted by fidest press agency su mercoledì, 1 aprile 2020

In 9.448 hanno risposto “ci sono” alla chiamata della Protezione civile per dare supporto, aiuto e collaborazione professionale ai colleghi delle zone d’Italia dove c’è il maggior numero di contagi e morti per COVID-19, quasi venti volte di più della richiesta.
Sono infermieri esperti nelle specialità necessarie a quelle zone, dalla terapia intensiva alla pneumologia. Lo sono perché l’assistenza degli infermieri ormai da oltre un quarto di secolo è specializzata e mirata solo a una cosa: assistere il paziente per la tutela della sua salute. “Lo sono – afferma Barbara Mangiacavalli, presidente della Federazione nazionale degli ordini delle professioni infermieristiche – per la loro naturale formazione e anche perché gran parte di loro è pronta proprio per COVID-19: come ha testimoniato l’Istituto superiore di Sanità, il settore infermieristico-ostetrico è quello che per la stragrande maggioranza ha partecipato da subito al corso di aggiornamento sul coronavirus dell’Istituto superiore di Sanità per sapere come affrontarlo, come cercare di sconfiggerlo con scienza e senza mai dimenticare la propria coscienza”. “Non abbiamo mai avuto dubbi come Federazione sulla preparazione, la volontà di vicinanza e di non lasciare mai soli colleghi e cittadini – dice ancora Mangiacavalli – e questa ne è la prova. Le domande avrebbero sicuramente potuto essere anche di più, ma gli infermieri sono pochi e quasi tutti sono già impegnati nelle loro Regioni nella lotta al virus, o direttamente in prima linea o anche assistendo comunque chi sta male e ha bisogno di loro, perché anche le altre malattie non si fermano. I posti sono solo 500 e loro lo hanno sempre saputo, ma la voglia di esserci, di dare supporto a chi ha bisogno è più forte della consapevolezza che non tutti potranno essere li. Ora ci auguriamo anche che questi 500, così come tutti gli altri già in prima linea, possano avere le necessarie tutele (dispositivi di protezione individuale, tamponi ecc.) per non dover mai cedere al virus e perché anche la loro salute sia tutelata”.“Eppure, tra gli infermieri – continua – c’è il maggior numero di operatori sanitari positivi a COVID: circa 4mila. Tra gli infermieri c’è chi muore di COVID per assistere ed essere vicino ai pazienti, ma lo fa comunque senza il minimo tentennamento. Tra gli infermieri il principio è uno solo: prendersi cura, perché il loro obiettivo assoluto è la salute di tutti. E lo hanno dimostrato nei fatti, chiunque lo ha visto e lo può vedere ogni giorno, ogni ora, purtroppo in un’emergenza a cui nessuno di noi avrebbe voluto mai, invece, assistere.” “Grazie a loro e alla loro volontà – conclude Mangiacavalli – grazie da parte della Federazione, ma ritengo questo sia un grazie che tutto il paese, e il ministro della Salute Speranza lo ha fatto per primo, gli rivolge in questo momento. E da domani, da quando la Protezione civile selezionerà chi di loro potrà andare ‘al fronte’ della pandemia, i nostri esperti in maxiemergenze saranno li, uniti alla Task Force di cui ora fanno parte i 300 medici scelti con lo stesso criterio, per formare davvero una prima linea d’assalto senza precedenti contro il virus”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Avviso di chiamata: Delia Ephron

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 giugno 2019

Collana Le strade In libreria dal 20 giugno. Dopo il successo di Siracusa, è in arrivo il romanzo d’esordio di Delia Ephron, sorella di Nora e insieme a lei autrice di film come C’è posta per te.
Una nuova lettura estiva brillante e intelligente: Le carriere, gli amori e le rivalità di tre sorelle fra New York e Los Angeles: su tutti spicca il personaggio ispirato proprio a Nora Ephron, geniale e carismatica donna di successo, che nel film omonimo Avviso di chiamata fu interpretato da Meg Ryan (con lei Diane Keaton, che ne fu anche regista).

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Chiamata diretta, dopo le linee guida 100mila docenti in rivolta

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 luglio 2016

scuola-digitale-casnati-como-800x500_cSta portando scompiglio e timori la pubblicazione delle indicazioni operative del Miur per l’individuazione dei docenti trasferiti o assegnati agli ambiti territoriali e il conferimento degli incarichi. Per il il sindacato, il problema è nella filosofia di un impianto normativo (completamente sganciato dall’anzianità servizio, adottata egregiamente per decenni) assolutamente inapplicabile a qualsiasi amministrazione dello Stato. Ancora di più perché dovrà assolversi in tempi contingentati e condotto da segreterie ridotte ai minimi termini a causa dei 50mila tagli agli Ata degli ultimi anni.
Marcello Pacifico (presidente Anief): prima il Governo e ora il Miur hanno voluto fare di testa loro, non ascoltando i nostri consigli espressi nelle sedi istituzionali. Ora dovranno giustificare in tribunale, sino alla Corte Costituzionale, la legittimità di scegliere i docenti in modo discrezionale. La categoria non può non ribellarsi. Siamo convinti della bontà della nostra battaglia legale: la scuola pubblica non può essere gestita come un’azienda privata e il dirigente scolastico non è stato assunto per fare l’amministratore delegato.

Posted in Cronaca/News, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Docenti assunti per chiamata diretta? No grazie

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 marzo 2015

Pacifico marcelloLa scelta dei docenti, da compiersi attraverso degli albi provinciali da cui i presidi attingerebbero in piena libertà di scelta, è l’ultima novità che il Governo ha inserito nel ddl in via di approvazione in CdM: la si vorrebbe applicare a tutti coloro che entreranno in ruolo da quest’anno. In prima battuta per dare vita all’organico funzionale, in base alla progettazione delle scuole e alle esigenze di ampliamento dell’offerta formativa. Ma anche per conferire le supplenze, pur in presenza di candidati privi di abilitazione: basterebbe il titolo di studio compatibile. Pare, però, che il vero obiettivo sia estendere il modello a tutto il sistema di reclutamento. Marcello Pacifico (Anief-Confedir): fa un certo effetto sapere che a proporre questo modello è quello stesso Esecutivo a cui tanto sta a cuore il merito del personale. Un concetto che è in antitesi, inevitabilmente, con le procedure di scelta del personale che passano per la discrezionalità. Eppure abbiamo già vissuto l’esperienza fallimentare dello spoils system della dirigenza pubblica, che non risponde ai risultati attesi. Per non parlare della scelta di ministri, parlamentari e direttori generali.

Posted in Università/University, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Docenti assunti per chiamata diretta? No grazie

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 marzo 2015

scuola-digitale-casnati-como-800x500_cLa scelta dei docenti, da compiersi attraverso degli albi provinciali da cui i presidi attingerebbero in piena libertà di scelta, è l’ultima novità che il Governo ha inserito nel ddl in via di approvazione in CdM: la si vorrebbe applicare a tutti coloro che entreranno in ruolo da quest’anno. In prima battuta per dare vita all’organico funzionale, in base alla progettazione delle scuole e alle esigenze di ampliamento dell’offerta formativa. Ma anche per conferire le supplenze, pur in presenza di candidati privi di abilitazione: basterebbe il titolo di studio compatibile. Pare, però, che il vero obiettivo sia estendere il modello a tutto il sistema di reclutamento. Marcello Pacifico (Anief-Confedir): fa un certo effetto sapere che a proporre questo modello è quello stesso Esecutivo a cui tanto sta a cuore il merito del personale. Un concetto che è in antitesi, inevitabilmente, con le procedure di scelta del personale che passano per la discrezionalità. Eppure abbiamo già vissuto l’esperienza fallimentare dello spoils system della dirigenza pubblica, che non risponde ai risultati attesi. Per non parlare della scelta di ministri, parlamentari e direttori generali.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Ultima chiamata per i finiani”

Posted by fidest press agency su venerdì, 2 luglio 2010

“Finora belle annunciazioni di principio ma pochi fatti. Ora, arriva l’ultima chiamata per i finiani. Il ddl intercettazioni è inemendabile, se ne sono resi conto anche loro. A questo punto, dovranno scegliere tra la coerenza con quanto affermano o seguire gli ordini di scuderia, avvallando quel deficit di legalità che lo stesso presidente Fini ha denunciato” lo dichiara in una nota l’on. Massimo Donadi, capogruppo dei deputati di IDV.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Otto nuovi diaconi

Posted by fidest press agency su sabato, 5 giugno 2010

Palermo. E’ festa oggi per l’Arcidiocesi di Palermo per l’ordinazione diaconale di otto giovani del seminario Arcivescovile di Palermo che sono stati consacrati dall’Arcivescovo mons. Paolo Romeo, in occasione nel 195° anniversario della dedicazione della Chiesa Cattedrale. Si tratta di giovani che hanno risposto generosamente alla chiamata del Signore per donare la loro vita nel servizio della carità ai fratelli. Tra i nuovi diaconi c’è chi come Ugo Di Marzo, 29 anni della Parrocchia “Sant’Espedito” in Palermo, baccelliere in Teologia e specializzato in Catechetica, poliglotta (conosce il tedesco e l’inglese), nonostante le numerose difficoltà del percorso di formazione ha saputo essere fedele alla chiamata del Signore, lasciando l’attività di agente commerciale, la fidanzata e seguendo le orme di padre Pino Puglisi di cui è un grande estimatore. E’ stato notaio al Tribunale ecclesiastico di Sicilia ed ha insegnato religione nelle scuole. Salvatore Amato, 26 anni della Parrocchia “Santa Teresa del Bambin Gesù” in Palermo ha conseguito il titolo di baccelliere in sacra Teologia. Scopre la sua vocazione grazie alla testimonianza dei missionari del Sacro Cuore tanto che all’inizio credeva di essere chiamato alla vita religiosa.  Giovanni Bertolino 28 anni, della Parrocchia “Santissimo Crocifisso” – Ciaculli in Palermo ha conseguito il titolo di baccelliere in sacra Teologia. Diplomato all’alberghiero, prima di entrare in seminario ha lavorato come barista e cameriere. E’ appassionato di musica e arte. Rosario Di Lorenzo 32 anni, della Parrocchia della “Natività della Beata Vergine Maria” in Bagheria ha conseguito il titolo di baccelliere in sacra Teologia è un appassionato di canto liturgico ed ha fatto parte della Coro “Sancte Joseph” di Bagheria. Alessandro Guarino, 31 anni, della Parrocchia “Mater Dei” in Palermo, ha conseguito il titolo di baccelliere in sacra Teologia. La sua è una vocazione adulta nata durante il percorso di formazione alla Cresima, un passato da atleta come pallavolista nelle file del Villaurea Don Bosco da esterno d’attacco, gli piace ballare. Domenico La Monica 33 anni della Parrocchia “Santa Maria Maddalena” in Ciminna ha conseguito il titolo di baccelliere in sacra Teologia. La sua vocazione è stata scoperta dai parroci che si sono alternati a Ciminna, primo tra tutti l’attuale vice cancelliere delle Curia mons. Salvatore Lo Monte. Salvatore Schiera 26 anni, della Parrocchia San Gregorio Papa” in Palermo, perito elettronico ed elettrotecnico, ha conseguito il titolo di baccelliere in sacra Teologia e prossimo alla specializzazione in Ecclesiologia. Gli piace praticare il nuoto e divora i libri di Madre Teresa di Calcutta, la sua vocazione nasce da piccolo nel contesto parrocchiale. (diaconi)
Lorenzo Tripoli 33 anni, della Parrocchia “Cuore Immacolato di Maria” in Misilmeri ha conseguito ha conseguito il titolo di baccelliere in sacra Teologia. La sua vocazione nasce fin da piccolo quando era ministrante e si rafforza con i numerosi viaggi a Lourdes con l’Unitalsi e il servizio presso la missione speranza e carità di Biagio Conte.
L’anno sacerdotale 2009/2010, voluto dal Santo Padre Benedetto XVI che sta per chiudersi, si sta pertanto rivelando di grande grazia per la Chiesa di Palermo. Lo scorso 15 maggio, nella solennità dell’Ascensione infatti, altri cinque giovani sono stati ammessi agli ordini sacri del diaconato e del presbiterato ed altri hanno ricevuto i ministeri istituiti del lettorato e dell’accolitato.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

5 giovani e la chiamata al sacerdozio

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 Maggio 2010

Palermo. Un giovane rimasto senza genitori e costretto a lavorare pur di continuare gli studi teologici, un ex religioso dehoniano, un perito agrario, un figlio di emigrati in Germania e un termitano che ha scoperto la vocazione in seno alla parrocchia. Sono i seminaristi, tutti studenti presso la facoltà teologica di Sicilia” San Giovanni Evangelista” che sono stati ammessi agli ordini sacri del diaconato e del presbiterato. Si tratta di Antonino Di Carlo, 39 anni della Parrocchia “Santo Stefano Protomartire” in Palermo, Claudio Grasso, 29 anni, della Parrocchia “Santo Sepolcro” in Bagheria, Dario Chimenti, 22 anni, della Parrocchia “SS. Crocifisso” – Pietratagliata in Palermo, Francesco Durante, della Parrocchia “Santo Sepolcro” in Bagheria e Fabio Zaffuto, 21 anni, della Parrocchia “San Nicola di Bari in Termini Imerese. Nel corso della stessa celebrazione Eucaristica, svoltasi in occasione della Solennità dell’Ascensione del Signore in una Cattedrale, gremita in ogni ordine di posto, sono stati ammessi al ministero istituito del lettorato che li abilita a proclamare in assemblea la Parola di Dio”: Salvatore Biancorrosso della Parrocchia “San Giuseppe Cafasso” in Palermo, Giuseppe Errante della Parrocchia “S. Agata la pedata” in Palermo, Piero Misciuto della Parrocchia “Santa Maria Goretti” in Palermo, Enrico Palazzolo della Parrocchia “Maria SS. Madre della Misericordia” in Palermo, Marco Vaglica della Parrocchia “Spirito Santo” in Palermo. Ad esercitare il ministero dell’accolitato che lo abilita a distribuire l’Eucaristia: Leonardo Caputo della Parrocchia “Santo Sepolcro” in Bagheria, Consiglio Mario della Parrocchia “Maria SS. Madre della Misericordia” in Palermo, Matteo Ingrassia della parrocchia Cuore Immacolato di Maria in Misilmeri, Salvatore Petralia della parrocchia Santa Lucia V. e M. in Palermo e Sardina Alessandro della Parrocchia “Maria SS. Addolorata” in Aspra. (Nella foto Antonino Di Carlo, Dario Chimenti, il rettore del seminario mons. Raffele Mangano, Fabio Zaffuto, Claudio Grasso e Francesco Durante).

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Informazione gratuita, invece paghi

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 agosto 2009

Nuova condanna dell’Antitrust per Telecom Italia. Il principale gestore nazionale e’ stato condannato a 230 mila euro di multa per pratica commerciale scorretta. Il servizio denominato “400”, che consente ai soggetti che fruiscono dei servizi “Telecom” di conoscere l’ultima chiamata ricevuta su di un’utenza di telefonia fissa, veniva erogato senza l’indicazione dei costi, anzi. Ai clienti che componevano da telefono fisso il numero 400, una voce registrata rispondeva: Informazione gratuita. Il numero dell’ultima chiamata non riservata ricevuta è…”. Al contrario il costo era di 10 centesimi di euro.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »