Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 275

Posts Tagged ‘chieti’

Il primo defibrillatore indossabile salvavita

Posted by fidest press agency su giovedì, 1 settembre 2016

defibrillatore1Chieti (Abruzzo). Nell’Ospedale di Chieti per la prima volta è stato utilizzato un defibrillatore indossabile LifeVest per proteggere dal rischio di arresto cardiaco improvviso un paziente di circa 40 anni affetto da cardiomiopatia dilatativa, patologia che colpisce prevalentemente il ventricolo sinistro, la parte del cuore che invia il sangue nel resto dell’organismo attraverso l’aorta, determinandone l’ingrossamento. L’innovazione, che può evitare interventi invasivi e ridurre tempi di degenza e risorse economiche impiegate, è stata adottata dall’unità operativa Utic Cardiologia del “SS. Annunziata”, diretta dal dottor Marcello Caputo.
defibrillatore2Diversamente da un defibrillatore cardiaco impiantabile (ICD) definitivo, LifeVest è indossato sul corpo e non impiantato nel torace. E’ composto da un corpetto dotato di elettrodi collegato a un monitor agganciato a una cintura. Questo sistema consente al medico di mettere immediatamente in sicurezza il paziente e avere il tempo necessario per valutare il rischio di aritmia a lungo termine, prima di procedere all’eventuale impianto di un defibrillatore definitivo. Nei casi in cui la patologia si riveli reversibile, infatti, si evita al paziente un intervento chirurgico inutile e, al sistema sanitario, uno spreco di risorse, riducendo tra l’altro notevolmente i tempi di degenza in ospedale.
«La cardiomiopatia dilatativa – spiega Marcello Caputo – può avere diverse origini. La più frequente è quella ischemica post-infartuale. Vi sono altre origini, come quella alcolica, che possono determinare inizialmente una severa disfunzione del cuore: una volta cessata l’assunzione di alcol, tuttavia, si può assistere al miglioramento e spesso alla risoluzione della dilatazione cardiaca». Caputo sottolinea l’innovazione introdotta da questo dispositivo: «Speriamo che sia il primo di una lunga serie – afferma il direttore dell’Utic di Chieti -: questa patologia riguarda molte persone le quali, anche dopo un infarto che ha comportato una dilatazione del ventricolo sinistro, devono aspettare almeno 40 giorni (come da linee guida internazionali) prima di poter essere messe in sicurezza con un ICD definitivo. I pazienti trascorrono i 40 giorni in una condizione di incertezza: il defibrillatore indossabile consente loro di affrontare questo periodo con maggiore tranquillità». (foto: defibrillatore)

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Nuovi ruoli per medici e infermieri

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 novembre 2015

chietiChieti 13 novembre, dalle ore 14 nell’Auditorium Cianfarani del Museo Archeologico “La Civitella” di Chieti, in via G. Pianell, un convegno dedicato a “Professioni sanitarie e sostenibilità del Sistema sanitario nazionale: ostacoli e opportunità”. Una seconda sessione è prevista sabato mattina, 14 novembre, dalle ore 8.30.Sarà anche l’occasione per conoscere lo stato di avanzamento delle controverse riforme, allo studio delle Camere, che riguardano il ruolo di medici e infermieri.
E’ attesa, infatti, la presenza delle Presidenti nazionali dell’Ordine dei Medici, Roberta Chersevani, e dell’Ipasvi, Barbara Mangiacavalli, di parlamentari (Maria Amato, Vittoria D’Incecco), giuristi (Gianfranco Iadecòla, già magistrato di Cassazione, e Luca Benci, docente universitario di professioni sanitarie), amministratori regionali (l’assessore alla Programmazione sanitaria, Silvio Paolucci) e locali.
A fare gli onori di casa saranno i presidenti provinciali dell’Ordine dei Medici, Ezio Casale, e dell’Ipasvi, Giancarlo Cicolini, insieme al rettore dell’Università d’Annunzio, Carmine Di Ilio, e al direttore generale facente funzioni della Asl Lanciano Vasto Chieti, Pasquale Flacco, mentre il sindaco, Umberto Di Primio, rivolgerà il saluto della città.«E’ il momento di guardarsi negli occhi – spiegano Casale e Cicolini – e condividere le responsabilità che derivano dal cambio di prospettiva di una sanità che deve necessariamente riorganizzarsi per essere sostenibile. La riforma delle professioni sanitarie deve, inoltre, essere un’occasione di arricchimento e integrazione tra ruoli e competenze dei professionisti sanitari, in particolare di quelli più rappresentati, ovvero medici e infermieri, piuttosto che un semplice scontro su funzioni che sono ormai tradizionalmente e reciprocamente riconosciute».

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giornata mondiale del rene 2009

Posted by fidest press agency su sabato, 7 marzo 2009

Giovedì 12 marzo a Chieti (Piazza G.B. Vico, ore 10-20) Secondo i dati del Registro Abruzzo di dialisi e trapianto, anche nella nostra Regione vi è un progressivo e costante incremento durante gli anni del numero di pazienti in terapia sostitutiva renale (dialisi e trapianto). La prevalenza di tali pazienti è, infatti, passata da 865 per milione di abitanti nel 2003 a 980 nel 2008. Al 31 dicembre scorso risultavano in trattamento dialitico cronico oltre 1.000 residenti in Abruzzo, mentre i portatori di trapianto renale erano 242. Rispetto ai dati dei Registri di dialisi e trapianto, la rilevanza epidemiologica dell’Insufficienza Renale Cronica (IRC) appare comunque molto più preoccupante. Si stima, infatti, che nella popolazione generale, tra il 7% e il 10% delle persone possa avere un danno renale, molto spesso sconosciuto. Il rischio di evoluzione verso la fase avanzata di IRC è elevato ed è ancora maggiore quello di una malattia cardiovascolare invalidante o mortale. A illustrare il fenomeno, in vista della Giornata mondiale del rene 2009, che si celebra il 12 marzo, è il professor Mario Bonomini, direttore della Clinica Nefrologica dell’Università “G. d’Annunzio” e della Asl di Chieti. Giovedì prossimo, dalle ore 10 alle 20, in collaborazione con la sezione provinciale della Croce Rossa Italiana (Cri), la Clinica Nefrologica allestirà a Chieti, in piazza G.B. Vico, una postazione nella quale personale medico specializzato sarà disponibile gratuitamente a effettuare il controllo della pressione arteriosa e dell’esame delle urine nonché a fornire informazioni e materiale illustrativo a tutti i cittadini interessati. Lo slogan di quest’anno è «Cura la tua salute: cura i tuoi reni». «L’insufficienza renale cronica – spiega il professor Bonomini – è uno stato di malattia di grande impatto clinico, sociale ed economico sul Servizio Sanitario per tre fattori principali. Il numero di pazienti affetti da IRC è in costante ascesa per l’aumento di età della popolazione generale e delle patologie a essa correlate, soprattutto ipertensione e diabete mellito tipo 2, che rappresentano oggi le principali cause di IRC. Inoltre, la mortalità e la morbilità cardiovascolare nell’IRC sono significativamente elevate. Infine, il trattamento dialitico, punto di arrivo di molti pazienti con IRC, è una terapia ad alto costo sociale ed economico».
Negli scorsi decenni molto è stato fatto per assicurare un trattamento dialitico di qualità a tutti coloro che ne presentassero la necessità e per aumentare il numero di trapianti renali. Oltre a intensificare l’impegno per un ulteriore sviluppo di queste terapie, è necessario promuovere una energica campagna di prevenzione e diagnosi precoce delle nefropatie.E’ proprio questo l’obiettivo della Giornata mondiale del rene. L’evento, che si celebra annualmente in tutto il mondo, intende aumentare l’attenzione nei confronti del danno renale cronico e dell’importante patologia cardiovascolare a esso associata, sottolineando la necessità di diagnosi precoce e prevenzione delle malattie renali.La Clinica Nefrologica teatina ha aderito al progetto nazionale «Prevenzione delle malattie renali 2009» proposto dalla Fondazione Italiana del Rene e dalla Società Italiana di Nefrologia.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »