Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 316

Posts Tagged ‘cibo italiano’

All’estero aiutiamo l’Italia mangiando cibo italiano, è buono ed è sicuro!

Posted by fidest press agency su domenica, 22 marzo 2020

Appello agli italiani all’estero da parte dell’On. Fucsia Nissoli Fitzgerald Circoscrizione Estero – Ripartizione Nord e Centro America: In questi giorni, l’Italia è attanagliata dal l’epidemia di coronavirus tuttavia questo non significa che la natura ferma il suo corso è così la produzione agroalimentare va avanti con l’impegno dei tanti agricoltori e di tutti gli altri lavoratori impegnati nelle attività di filiera. Questo fa in modo che le consegne arrivino con costanza anche in USA, dove alcuni importatori mi confermano la regolarità dei rifornimenti dall’Italia.Pertanto, voglio fare un appello a tutti gli italiani d’America a consumare cibo italiano in maniera di aiutare la nostra Madrepatria! Il cibo italiano e’ sicuro ed è buonissimo, consumandolo ci guadagna il nostro gusto e la nostra Italia che in questo momento di crisi ha bisogno del contributo di ciascuno di noi! Dunque andando a fare la spesa ricordiamoci di fare un gesto buono e comprare Made in Italy! Grazie mille ed un caro abbraccio a Tutti!”

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Emilia Romagna celebra l’Anno internazionale del Cibo Italiano

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 luglio 2018

Bologna sabato 4 agosto 2018 Turistica Emilia, ente di promo-commercializzazione turistica delle province di Piacenza, Parma e Reggio Emilia – nel cuore della Food Valley italiana, in cui sono concentrati tra i migliori piatti e prodotti tipici – si festeggia con cene prelibate e assaggi delle migliori ricette artusiane. Era il 1891 quando Pellegrino Artusi pubblicò la prima edizione de “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene”, raccogliendo 790 ricette e costruendo un manuale che ha delineato l’identità gastronomica nazionale. “Dal Parmigiano Reggiano al Prosciutto di Parma, ai salumi dop di Piacenza, pancetta, coppa e salame – spiega la presidente dei Destinazione Turistica Emilia Natalia Maramotti – siamo una terra dove il cibo racconta storie della nostra eredità millenaria. Fare turismo in Destinazione Turistica Emilia significa quindi gustare la vita, partendo dal cibo attraverso le storie che intorno al cibo hanno costruito la nostra comunità”.
Il 4 agosto al Castello di Bianello (RE), negli spazi del Ristorante Il Bianello, si degusta un menu ispirato al ricettario di Pellegrino Artusi. Minestra di passatelli, baccalà in salsa, salsa verde e Rosbiffe e Dolce Torino saranno serviti alle tavole degli ospiti dalle 19.00. In seguito si potrà assistere allo spettacolo teatrale “Incantadora, cucina e memorie di una filibustiera”, per poi lasciare spazio alle visite guidate nello splendido maniero a partire dalle 21.00. Una serata ricca e gustosa, sia dal punto di vista gastronomico che artistico-culturale. La prenotazione è obbligatoria entro il 31 luglio al numero: 0522 1751552. Il prezzo della cena è di 30 euro a persona.
Al Castello di Sarzano (RE) la serata comincia tra i colori del tramonto sotto la torre della fortezza, in compagnia dei vini del vitigno autoctono dei Colli di Scandiano e Canossa. La cena è allestita nella chiesa sconsacrata. Il menu è a base di: sformato di verdure di stagione con fonduta di Parmigiano, risotto con ragù di coniglio e cialda di Parmigiano, lombo di maiale ripieno con prosciutto, mozzarella e Parmigiano, torta di riso o zuppa inglese. Durante la cena, Simone Faloppa intratterrà gli ospiti con una performance artistica dedicata ad Artusi. Dalle 23.30 sarà possibile visitare il castello in notturna. La prenotazione è obbligatoria entro il 31 luglio al numero: 333 2110379. Il prezzo è di 25 euro.
Nel giardino della Casa del Correggio (RE) si degustano i piatti della tradizione descritti da Pellegrino Artusi in compagnia dell’Accademia Italiana della Cucina (delegazione Carpi-Correggio). Il menu è a base di tortellini alla bolognese, gnocchi, tagliatelle col prosciutto, coniglio arrosto, maiale arrostito nel latte, krapfen e budino di cioccolata. Il prezzo è di 45 euro a persona. Prenotazioni entro il 22 luglio al numero: 0522 631770.
Show cooking e Aperitivo Artusiano all’Agriturismo e ristorante Il Cavazzone, a Viano (RE), dalle 18.00 alle 20.00. Si comincia con lo show cooking dedicato alle ricette di Pellegrino Artusi dedicate alla pasta sfoglia all’uovo ed interpretate dalla cuoca, scrittrice e food blogger Ilaria Bertinelli. E si continua con la degustazione di ricette artusiane, come i tortelli, le carote fritte, salumi, Parmigiano Reggiano, erbazzone, abbinati ai pregiati vini di Monte delle Vigne. Alle 19.30 c’è la visita guidata all’acetaia con Giovanni Sidoli, che ha avviato l’acetaia del Cavazzone per la produzione di balsamico secondo il metodo della tradizione di famiglia. Ci sono barili in cui viene custodito l’aceto che hanno oltre 200 anni. La visita prosegue con il percorso museale, dove sono stati ricreati alcuni ambienti dedicati ai mestieri che caratterizzarono l’azienda agricola fino alla metà del secolo scorso. L’evento è su prenotazione obbligatoria entro il 2 agosto. Il prezzo è di 15 euro a persona. C’è anche la possibilità di cenare à la carte al ristorante, con sconto del 10%. Per informazioni, “Gusto Sapiens”: Agriturismo Il Cavazzone, Tel. 0522 986054. Un’indagine gastronomica attende chi il 4 agosto raggiungerà il Castello Pallavicino di Varano de’ Melegari (PR). Una serata sotto le stelle, organizzata in collaborazione con i Castelli del Ducato, che coinvolge gli ospiti in un’intrigante ricerca di indizi, per scoprire “La ricetta perfetta”, e poi conquistare un delizioso “assaggio artusiano” di salumi e vino locale. L’evento poi continua con la Sagra in Rocca, il festival di musica e stand gastronomici che si svolge nel castello e nel borgo. Si comincia alle 19.00. Il prezzo è di 15 euro a persona, 10 euro per i bambini. Dal bellissimo Castello di Gropparello (PC) si prende il sentiero panoramico che porta alla Masseria e dopo aver varcato un cancello in legno si arriva nel giardino di rose e ulivi. Qui viene allestita la cena ispirata al ricettario di Pellegrino Artusi: tortini di ricotta, risotto coi pomodori, arrosto di vitella al latte con sformato di pisello freschi, offelle di marmellata di mele rosse e cannella. I piatti sono abbinati ad ottimi vini. Il prezzo della cena è di 50 euro a persona. Occasione per ammirare il maniero e la splendida vallata percorrendo sentieri e passaggi.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Alessandro Marzo Magno e il cibo italiano alla conquista del mondo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 gennaio 2016

alessandro marzoMercoledì 13 gennaio alle 18.00 alla Libreria Feltrinelli di Como Alessandro Marzo Magno racconterà l’origine e i segreti del cibo Made in Italy contenuti nella nuova versione ampliata del libro “Il genio del gusto. Come il mangiare italiano ha conquistato il mondo” (Garzanti, 2015). Durante l’incontro, organizzato da Parolario in collaborazione con Libreria Feltrinelli di Como, l’autore dialogherà con Vera Fisogni. L’appuntamento sarà anche l’occasione per sottoscrivere la card Amici di Parolario 2016, un modo per contribuire a tenere in vita non solo la manifestazione estiva Parolario, ma anche tutte le iniziative che l’Associazione Parolario programma nel corso dell’anno e che offre ai suoi possessori la possibilità di usufruire di molte e interessanti convenzioni, costantemente aggiornate sul sito http://www.parolario.it. La Card può essere acquistata anche presso la Segreteria Organizzativa di Parolario (c/o Ellecistudio, Piazza del Popolo 14, Como), la Libreria Plinio il Vecchio (Via Vitani 14, Como), la Libreria Feltrinelli (Via Cesare Cantù 17, Como), MAG Marsiglione Arts Gallery (Via Vitani 31, Como) e la Libreria Dominioni (via Dottesio 5, Como).
Leggendo “Il genio del gusto” si scopre come la cucina italiana sia stata in grado di accogliere lavorazioni e ingredienti da tutto il mondo per reinventarli e farli propri, costruendo attorno al cibo una cultura originale e un’identità collettiva. Si svelano così le origini sorprendenti dei grandi protagonisti della gastronomia italiana: la pasta ha origini arabe, la pizza era preparata già dagli antichi greci, e quando si fa colazione al bar con caffè e croissant si assapora una bevanda turca. Perché la cucina è sempre contaminazione, e migliora viaggiando e incontrando il diverso. La grandezza del genio italiano è stata – ed è ancora – nel reinterpretare l’esotico, mescolarlo col casalingo e poi diffonderlo in tutto il mondo. Ma Alessandro Marzo Magno racconta anche storie di innovazione e coraggio imprenditoriale tutte italiane: il carpaccio, inventato nel 1963 da Giuseppe Cipriani; la macchinetta per il caffè espresso, nata dall’inventiva di un fonditore di alluminio che osservava la moglie fare il bucato; e la Nutella, il cui primo barattolo uscì dalle linee della Ferrero il 20 aprile 1964. Il genio del gusto descrive così in che modo il mangiare italiano è riuscito a conquistare il mondo, imponendosi ovunque come sinonimo di qualità, di benessere e di autenticità.
Alessandro Marzo Magno È laureato in Storia veneta all’Università di Venezia. Giornalista, è stato più volte nei Balcani durante il conflitto che ha dilaniato l’ex Jugoslavia dal 1991 al 2001. Ha lavorato in vari quotidiani, ed è stato per dieci anni il responsabile degli esteri del settimanale “Diario”. Ora collabora con “Focus Storia” e con la pagina food del sito del “Sole 24 Ore”. Scrive libri, ne ha pubblicati undici, tra i quali “L’invenzione dei soldi. Quando la finanza parlava italiano” (Garzanti, 2013), “L’alba dei libri. Quando Venezia ha fatto leggere il mondo” (Garzanti, 2012, edizione Elefanti Storia 2013) e “Atene 1687. Venezia, i turchi e la distruzione del Partenone”(Il Saggiatore, 2011).Ingresso libero (foto: alessandro marzo)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »