Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘ciclabilità’

Ciclabilità in Europa

Posted by fidest press agency su lunedì, 12 settembre 2011

Musica e biciclette

Image via Wikipedia

Raccogliere un milione di euro per promuovere l’uso della bicicletta in Europa e triplicare entro il 2020 il numero dei degli europei che useranno la bici nei loro spostamenti. E’ questo l’obiettivo principale dell’accordo sottoscritto tra l’ECF, la Federazione dei ciclisti di tutta Europa cui aderiscono 500 mila iscritti residenti in oltre 40 paesi, e i rappresentanti delle principali industrie del settore ciclo. E’ successo alla Fiera Eurobike di Friedrichshafen, il principale evento del settore in Germania, conclusasi la settimana scorsa. Al momento i primi ad aderire all’accordo sono stati i rappresentanti dei principali produttori di bici al mondo: l’olandese ACCELL, lo svizzero DT, il tedesco Schwalbe, l’italiana Selle Royal, le americane SRAM, Trek e Trelock. Il gruppo di industriali finanzierà le attività dell’ECF finalizzate a promuore le politiche della bici come mezzo di trasporto in tutta Europa. Altre aziende sono state invitate ad aderire: occorre mettere insieme 1 milione di euro in denaro a partire dal prossimo anno per questo genere di attività. Lo scopo è anche quello di triplicare il numero dei ciclisti in Europa entro il 2020. Manfred Neun, presidente di ECF e già operatore di settore (ora in aspettativa per seguire gli interessi di ECF) non perde tempo nel mettere in luce l’importanta dell’intesa: “una difesa forte non può che rafforzare il settore della bicicletta, e viceversa. Si tratta di un rapporto di reciproco sostegno. Il lavoro di lobby e di promozione per migliorare le condizioni generali di viabilità e sicurezza per i ciclisti è il migliore interesse del settore dei produttori di biciclette. Più persone si spostano in bici, più biciclette vengono vendute, più potere contrattuale hanno i portatori di interessi di settore nei confronti dell’Europarlamento.
“L’industria della bicicletta”, dice Burke “ha avuto esiti positivi in Europa. Anche TREK ha avuto tratto ottimi vantaggi. E’ giusto ora che queste aziende facciano qualcosa a favore del mercato. Questo accordo è un ottimo modo per farlo. Raggiungere l’obiettivo di raccogliere 1 milione di euro per sviluppare l’uso della bici in Europa, secondo Burke è un obiettivo possibile: “Tante persone credono che la bicicletta sia una soluzione semplice a molti problemi complicati.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma e spostamenti in bici

Posted by fidest press agency su domenica, 8 Mag 2011

C’è un pezzo di romani disposto a mettersi alla prova in bicicletta: lo confermano i risultati del Giretto d’Italia diffusi oggi, a ridosso della seconda Giornata Nazionale della Bicicletta. Nel primo campionato della Ciclabilità Urbana, che a Roma è stato organizzato da Legambiente Lazio e Fiab Roma, in collaborazione con l’Assessorato all’Ambiente del Comune di Roma e con la partecipazione del Coordinamento Roma Ciclabile, la Capitale si è piazzata in sesta posizione nel girone delle Grandi città, con una percentuale di spostamenti in bici pari al 5%, dopo Torino (vincitrice con il 19%), Milano (18,7%), Verona (16,9%), Firenze (13,6%), Bari (5,4%), e subito prima di Genova (2,7%). Il monitoraggio del numero di biciclette in circolazione è stato effettuato dalle 8 alle 10 del mattino, il 3 maggio scorso, in tre check point posizionati in Viale Aventino, a Via Marcantonio Colonna e a Valle Giulia dal Comune di Roma, e ha calcolato anche il numero delle automobili, dei ciclomotori, dei bus e dei pedoni, fornendo un quadro generale della mobilitànella città. A viale Aventino sono state 178 le biciclette transitate, 1.158 le auto, 602 i ciclomotori, ben 400 i bus e 540 i pedoni; a Via delle Belle Arti 41 biciclette, 980 auto, 406 ciclomotori, 57 bus e 87 pedoni; a via Marcantonio Colonna 32 biciclette, 73 auto, 13 ciclomotori, 49 bus e 434 pedoni. In totale sommando i 3 check point i risultati hanno visto 251 biciclette conteggiate, 2.211 auto, 1.021 motocicli e ciclomotori, 506 bus e 1.061 pedoni. Per quanto riguarda gli altri gironi, tra le città piccole città ha trionfato Udine con il 39,8% degli spostamenti in bicicletta, mentre la maglietta rosa del girone delle città medie è andata a Ferrara, che ha superato di pochissimo Trento (38,2% e 36,7% i rspettivi risultati). In totale, nelle 27 cittàitaliane partecipanti alla speciale iniziativa, che ha visto anche la collaborazione di Cittainbici e il patrocinio del Ministero dell’Ambiente,sono passati attraverso i check point circa 45mila ciclisti urbani. E’ d’obbligo ricordare il valore simbolico del monitoraggio, che in molti casi è stato effettuato in aree del territorio comunale dove spostarsi in bici è più agevole, ma proprio questo dimostra come contesti più favorevoli invoglino i cittadini a scegliere questa soluzione per i proprio spostamenti.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Politiche ciclabilità

Posted by fidest press agency su venerdì, 10 luglio 2009

A Bruxelles 14 europarlamentari della neo-legislatura 2009-2014 hanno partecipato al “brekfast meeting” tenutosi in una sala del Parlamento Europeo, per iniziativa dell’ECF, l’European Cyclists’ Federation. Obiettivo: verificare le  condizioni di fattibilità per dar vita all’Intergruppo Europarlamentare per la mobilità ciclistica, la cui costituzione formale avverrà a settembre prossimo. All’incontro erano presenti rappresentanti dei seguenti partiti: PPE (Partito Popolare Europeo), PSE (Socialisti Europei), ALDE (Alleanza dei Democratici e dei Liberatali per l’Europa) e  Verdi. Unica europarlamentare italiana presente, avendo sottoscritto in campagna elettorale il documento ECF/FIAB di impegno per una politica europea  del trasporto ciclistico, l’On. Sonia Alfano (ALDE). Ad accogliere i parlamentari europei, Bernhard Ensink, Segretario Generale dell’ECF insieme ai deputati europei Michael Cramer (Verdi) e Said El Khadraoui (PSE), tra primi sostenitori dell’iniziativa. Creare un asse trasversale tra tutti i gruppi parlamentari è condizione essenziale per far decollare politiche europee adeguate a supporto della mobilità sostenibile e, in particolare, della mobilità ciclistica. Del resto l’obiettivo proposto dall’ECF al termine dalla Conferenza internazionale VELO-CITY 2009 con la “Carta di Bruxelles,” firmata da più di una trentina di Città dell’Unione europea, di triplicare entro il 2020 la media attuale europea di spostamenti in bicicletta, dall’attuale 5% al 15%, è inimmaginabile senza il sostegno di tutte le forze politiche che siedono nel Parlamento europeo e che indirizzano le legislazioni nazionali.
Bernhard Ensink, Segretario Generale dell’ECF, illustrando la Carta di Bruxelles e le principali emergenze in materia, ha dichiarato:  “L’uso della bicicletta come mezzo di trasporto abituale rende le città più vivibili e contribuisce a ridurre i consumi energetici, la congestione delle strade e le emissioni nocive da traffico veicolare.”

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »