Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 34 n° 151

Posts Tagged ‘cinema’

La magia del cinema a portata di smartphone

Posted by fidest press agency su domenica, 22 Maggio 2022

Xiaomi Studios, il progetto di Xiaomi dedicato alla produzione cinematografica, ha recentemente collaborato con registi professionisti di tutto il mondo con l’obiettivo di ispirare e sostenere la futura generazione di creator a produrre contenuti cinematografici con smartphone. Il risultato è una miniserie narrativa di sei episodi, Prime Time, che è stata girata interamente con Xiaomi 12 Series, l’ultima famiglia di smartphone flagship.La miniserie Prime Time racconta il modo in cui ognuno definisce la propria metaforica ‘prima serata’, inserendo scorci di introspezione sulle decisioni cruciali che prendiamo nei momenti più importanti della vita. La produzione della miniserie sottolinea il crescente successo del cinema girato da mobile come strumento cinematografico mainstream, capace di offrire nuove opportunità ad aspiranti registi e creator di tutto il mondo. Incuriositi dalla sfida di girare un’intera miniserie attraverso i dispositivi della Xiaomi 12 Series, registi da tutto il mondo hanno preso parte alla produzione di Prime Time. Tra loro, il famoso regista spagnolo Rodrigo Cortés, i pluripremiati registi britannici, tedeschi e thailandesi Michele Fiascaris, Florian Ross, Kasemparn Jujindalert, il regista italiano Vincenzo De Caro e il giovane regista polacco Maciek Adamczak. La produzione è stata poi supportata da un team di sceneggiatori di serie TV nominati al Golden Globe, Primetime Emmy e BAFTA, tra cui Matteo Menduni e David Pope. Il risultato è un’esperienza cinematografica girata da smartphone unica nel suo genere, caratterizzata da storie visivamente sorprendenti e dal grande impatto narrativo. Per far crescere la consapevolezza dell’importanza del cinema per le nuove generazioni – oltre a condividere un’esperienza in grado di stimolare l’immaginazione – la miniserie Prime Time racchiude storie autonome collegate dal fil rouge del ‘messaggio in bottiglia’. Infatti, i protagonisti provengono da ambienti diversi, ma tutti affrontano momenti cruciali della loro vita e ricevono indicazioni da un misterioso messaggio contenuto all’interno di una bottiglia. Prodotta in sei Paesi, tra cui Regno Unito, Italia, Polonia, Germania, Spagna e Thailandia, la miniserie di sei episodi Prime Time è disponibile alla visione sui canali globali di Xiaomi. A questo link è disponibile l’episodio italiano. Xiaomi Corporation è stata fondata nell’aprile 2010 e quotata al Main Board della Borsa di Hong Kong (1810.HK) il 9 luglio 2018. Xiaomi è un’azienda di elettronica di consumo con smartphone e dispositivi smart interconnessi da una piattaforma Internet of Things (IoT).

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Xavier Dolan al museo nazionale del cinema

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 Maggio 2022

Torino Lunedì 16 maggio 2022 ore 17:30 – Museo Nazionale del Cinema ore 20:30 via Montebello 22 Cinema Massimo Regista, sceneggiatore, attore, montatore, costumista, scenografo e produttore, Dolan sarà protagonista di una Masterclass su quel cinema vitale e pulsante che, con il suo stile audace ed evocativo, lo ha incoronato a soli trentatré anni come uno dei talenti più cristallini della nuova generazione di cineasti. Il filmmaker canadese – che nella sua filmografia ha affrontato tematiche come i sentimenti nei rapporti umani e familiari o la ricerca-scoperta della propria identità – dialogherà con il direttore del Museo Nazionale del Cinema Domenico De Gaetano, ripercorrendo le tappe più importanti della sua carriera. Al termine della Masterclass e in collaborazione con il Lovers Film Festival, Xavier Dolan riceverà la Stella della Mole, quale riconoscimento al suo contributo nell’arte cinematografica.Nato a Montréal nel 1989, Xavier Dolan ha esordito all’età di quattro anni in serie tv di successo, spot pubblicitari e film. Nel 2009 ha scritto, diretto, prodotto e interpretato il suo primo folgorante lungometraggio – in parte autobiografico – J’ai tué ma mère (I Killed My Mother), selezionato alla Quinzaine des Réalisateurs, che gli vale il consenso unanime di pubblico e critica, oltre all’Art Cinema Award, il Prix Regards Jeune, il SACD Prize e numerosi altri riconoscimenti ai festival internazionali.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il cinema di Clément Cogitore in due proiezioni-incontro

Posted by fidest press agency su domenica, 3 aprile 2022

Roma Mercoledì 6 aprile 2022 dalle 18.30 alle 21 Sala Michel Piccoli, Villa Medici Viale della Trinità dei Monti 1 proiezione del film “Ni le ciel ni la terre” (2015 – 1h 42 min) Proiezione in VO francese, con ST francesi Evento gratuito (numero limitato di posti, porte aperte alle 18.00, evento alle 18.30). alle ore 18:30, il filosofo Jacques Rancière analizzerà l’opera di Cogitore in una conferenza dal titolo “Finzioni di spazi”, incentrata sull’abolizione dei confini tra la finzione contemporanea e il documentario. Se quest’ultimo mantiene essenzialmente la presenza irrecusabile dei luoghi e dei corpi, salvo poi giocare sullo spazio che li contiene, sugli effetti di prossimità e di distanza possibili, la tradizionale finzione abbandona volentieri gli intrecci e gli esiti delle storie per concentrarsi meglio sulla loro matrice sensibile, sul tempo e sugli affetti ad esso legati. Rancière esaminerà proprio come questi due elementi si articolano nei film di Clément Cogitore: il tempo che genera ripetizione ma anche attesa e paura; lo spazio che unisce i corpi o li allontana li mostra o li rende invisibili.A seguire, verrà proiettato il film Braquino, del 2017: un viaggio malinconico nella natura della taiga siberiana in cui vivono in autarchia due famiglie, con le loro regole e i principi, che rifiutano di parlarsi nonostanto il villaggio più vicino disti ben 700 km. E su un’isola del fiume si crea un’altra comunità: quella dei bambini.Giovedì 7 aprile sarà invece proiettato il film Ni le ciel ni la terre, girato da Cogitore in Afghanistan nel 2014. Con l’avvicinarsi del ritiro delle truppe, il capitano Antarès Bonassieu e il suo plotone vengono assegnati a una missione di controllo e di sorveglianza in una remota valle del Wakhan, al confine con il Pakistan. Nonostante la determinazione di Antarès e dei suoi uomini, il controllo di questo settore apparentemente calmo gli sfuggirà gradualmente tanto che una notte, i soldati, inizieranno a scomparire misteriosamente nella valle.Clément Cogitore, nato a Colmar nel 1983, vive e lavora tra Berlino e Parigi.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Rassegna di cinema d’autore con Belfast

Posted by fidest press agency su domenica, 3 aprile 2022

Milano 4 aprile negli UCI Cinemas continua ESSAI. Rassegna di cinema d’autore, l’appuntamento settimanale del Circuito UCI pensato per tutti gli amanti dei film di qualità. Il protagonista di questa settimana è Belfast, il film scritto e diretto dal premio Oscar Kenneth Branagh e distribuito da Universal Pictures Ambientato nella capitale dell’Irlanda del Nord nel 1969, il lungometraggio racconta la storia di Buddy, un giovane che vive con la mamma e il fratello maggiore in un quartiere abitato da protestanti e da cattolici. Sono vicini di casa, amici, compagni di scuola, ma c’è chi li vorrebbe nemici giurati e getta letteralmente benzina sul fuoco, aizzando il conflitto religioso, distruggendo le finestre delle case e la pace della comunità. La famiglia di Buddy, protestante, si tiene fuori dai troubles, non cede alle lusinghe dei violenti e attende con ansia il ritorno quindicinale del padre da Londra, dove lavora come carpentiere. Emigrare è una tentazione, ma come lasciare l’amata Belfast, i nonni coi loro preziosi consigli di vita e d’amore, la bionda Catherine del primo banco?

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il regista Michel Hazanavicius e l’attrice Bérénice Bejo saranno ospiti del Museo Nazionale del Cinema

Posted by fidest press agency su domenica, 13 febbraio 2022

Torino 14 febbraio 2022, ore 17:30 – Mole Antonelliana. A dieci anni dal successo internazionale di The Artist – premiato con cinque Oscar, tre Golden Globe, sette BAFTA e sei César – il regista Michel Hazanavicius e l’attrice Bérénice Bejo saranno ospiti del Museo Nazionale del Cinema. Incontreranno il pubblico nell’Aula del Tempio della Mole Antonelliana e saranno protagonisti di una Masterclass durante la quale dialogheranno – insieme a Domenico De Gaetano, Direttore del Museo Nazionale del Cinema – sul tema del romantico omaggio alla Hollywood Anni Venti, del cinema muto e in bianco e nero alla vigilia della rivoluzione del sonoro.Compagni sia nella vita privata che sul set, la masterclass proprio nel giorno di San Valentino racconterà anche la loro fortunata collaborazione artistica.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cinema: Antigone di Sophie Deraspe

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 ottobre 2021

Arriverà nelle sale italiane dal 4 novembre grazie a Parthénos Distribuzione insieme a Lucky Red. Presentato con successo a numerosi festival, tra cui Toronto International Film Festival 2019 dove è stato premiato come Miglior Film Canadese, e alla 14° Festa del Cinema di Roma, il film è stato scelto per rappresentare il Canada ai Premi Oscar 2020. La regista canadese Sophie Deraspe si ispira ad una storia vera per rileggere in chiave moderna il personaggio di Antigone: una giovane donna piena di coraggio, che lotta con tutte le sue forze per difendere la sua famiglia da un’ingiustizia subita, anteponendo alle leggi degli uomini quella del cuore e dell’amore, in una storia di ribellione contro l’ingiustizia di profonda attualità.Antigone (Nahéma Ricci) è una studentessa brillante: 17 anni, il primo amore e un futuro promettente. Quando il fratello maggiore Eteocle (Hakim Brahimi) viene ucciso dalla polizia, metterà in gioco tutto per salvare l’altro fratello, Polinice (Rawad El-Zein), incarcerato per aver aggredito il poliziotto che ha fatto partire il colpo. Alla legge degli uomini Antigone sostituisce il proprio senso di giustizia, fondato sull’amore e sulla solidarietà per la sua famiglia. “Ho infranto la legge ma lo rifarei, il cuore mi dice di aiutare mio fratello” diventa la voce del coro, guidato dall’amato Emone (Antoine Desrocher), che invade le strade e i social network in una rivolta generazionale in cui tutti i giovani si riconoscono in Antigone.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

24° Festival CinemAmbiente

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 settembre 2021

Torino, dall’1 al 6 ottobre 2021 al Cinema Massimo – Museo Nazionale del Cinema, sia online. A partire dal giorno successivo alla proiezione in sala, i film saranno disponibili, fino al 13 ottobre, sulla piattaforma OpenDDB, che avrà una capienza di 500 accessi per ciascun titolo .Accompagnata dal claim “Time for Change” – che focalizza l’attenzione sulla necessità improcrastinabile di avviare una transizione ecologica in grado di contenere ulteriori effetti devastanti dei cambiamenti climatici – l’edizione 2021 presenta 89 film, in arrivo da oltre 30 Paesi. Due le sezioni competitive. Il Concorso documentari presenta 10 film selezionati tra la migliore e la più recente produzione internazionale di cinema ambientale. Tra questi, il film inaugurale, Animal, del regista francese Cyril Dion, che a cinque anni dal successo di Demain, allarga lo sguardo dai cambiamenti climatici all’emergenza del collasso della biodiversità, e The Ants & the Grasshopper, firmato dal pluripremiato regista inglese Zak Piper e da Raj Patel, l’autore di I padroni del cibo, economista e scrittore tra i massimi studiosi della crisi alimentare mondiale. Il Concorso cortometraggi vede 20 titoli in gara, provenienti da quattro continenti, specchio di un cinema “breve” in costante crescita e diffusione in ogni parte del mondo come strumento di immediata denuncia e rappresentazione delle emergenze ambientali del territorio.Tra le sezioni non competitive, Made in Italy, un’ampia vetrina di 40 film riservata alla più recente produzione nazionale di cinema ambientale, in grande crescita negli ultimi due anni nonostante le limitazioni imposte dall’emergenza sanitaria: un viaggio, geografico e umano, tra le emergenze del nostro Paese, le sue bellezze (spesso sfigurate), le esperienze di chi ha trovato una propria via verso la transizione.Nella sezione non competitiva Panorama internazionale, una selezione di 16 film, tra corti, medi e lungometraggi non inediti in Italia, ma ritenuti, per la qualità della realizzazione o l’incisività dei temi trattati, meritevoli di un’ulteriore circuitazione. Tra i titoli proposti, per lo più di recentissima produzione, anche un classico da riscoprire, Serengeti non morirà, premio Oscar nel 1960, e il documentario presentato nella serata di chiusura del Festival, Legacy, il nuovo film-testamento di Yann Arthus-Bertrand, l’autore francese tra i massimi esponenti mondiali della fotografia e del cinema ambientali, a cui quest’anno il Festival assegna il premio alla carriera Movies Save the Planet.Molti gli appuntamenti collaterali alle proiezioni. Tra gli Ecoeventi di quest’edizione: incontri, presentazioni di libri e di progetti, “conversazioni sul mondo che verrà” con scrittori ed esperti, iniziative alla Mole Antonelliana (visioni in VR, una mostra fotografica dedicata a “Il Quinto elemento”) e due panel: uno dedicato a “Il cinema ambientale oggi”, in cui registi e studiosi discuteranno della trasformazione di un settore in crescita accelerata, e l’altro a “Un festival più verde”– organizzato in collaborazione con AFIC — in cui direttori di festival e rappresentanti di enti e istituti di ricerca si confronteranno sul progetto finalizzato all’elaborazione di un protocollo green per la riduzione dell’impatto ambientale delle manifestazioni culturali.L’ingresso e l’accesso a tutti gli eventi del Festival sono gratuiti. Le proiezioni al Cinema Massimo e online su OpenDDB sono a prenotazione obbligatoria, che si può effettuare sul sito http://www.cinemambiente.it. La prenotazione in sala è consentita per max 2 persone. L’ingresso alle proiezioni e agli eventi del Festival sarà consentito solo dietro presentazione del Green pass.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cinema: La ragazza con il braccialetto

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 luglio 2021

Roma Lunedì 26 luglio ore 21.00 – Sala Anica viale Regina Margherita 286 proiezione stampa. La ragazza con il braccialetto arriva finalmente nelle sale italiane, distribuito da Satine Film. Al centro del film, la vita di Lise, un’ enigmatica adolescente, accusata dell’ omicidio della sua migliore amica e costretta, in attesa del giudizio in Corte d’ Assise, a portare alla caviglia un braccialetto elettronico. I suoi genitori la sostengono, cercando la maniera migliore di far fronte al dramma che ha colpito la famiglia, ma, durante il processo, emergono aspetti della personalità di Lise inattesi e sconcertanti, che rendono difficile anche per loro discernere la verità.Chi è veramente Lise? Conosciamo davvero chi amiamo?La Ragazza con il Braccialetto è un “courtroom drama” incalzante e appassionante per i toni del dibattimento con cui difesa e pubblico ministero sostengono e dipanano le reciproche argomentazioni e, al tempo stesso, il suo racconto apre uno squarcio sul mondo inquieto dell’ adolescenza, interrogandosi su quanto un giudizio morale possa essere condizionante nella società attuale, che sembra non comprendere più i giovani e i loro comportamenti. Lise ha 18 anni e un braccialetto elettronico alla caviglia. Accusata due anni prima del presunto omicidio della sua migliore amica, attende il processo a casa dei genitori, Bruno e Céline che la sostengono, ciascuno a suo modo, interrogandosi sulla maniera migliore di fare fronte al dramma familiare. Bruno è un padre protettivo, Cèline una madre bloccata davanti al destino della figlia. Un destino che si gioca in tribunale tra accuse e difese, confessioni e testimonianze che finiscono per rivelare una vita intima dell’imputata inattesa e sconcertante, e rendono difficile discernere la verità.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra del cinema iberoamericano

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 giugno 2021

Roma IX edizione dal 18 Giugno al 10 Luglio 2021 Instituto Cervantes Via di Villa Albani,16 Ingresso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili. Organizzata in collaborazione con le ambasciate in Italia di Argentina, Cile, Colombia, Ecuador, Guatemala, Honduras, Messico, Panama, Perú, Repubblica Dominicana, Uruguay e il supporto dell’Istituto Italolatinoamericano e di TurEspaña, Scoprir presenta quest’anno 12 opere in lingua originale con sottotitoli in Italiano, in rappresentanza di altrettanti paesi. Un’ampia vetrina che offre al pubblico un panorama multiculturale del mondo ispanoamericano e della sua vivace scena cinematografica, attraverso film in anteprima nazionale e proiezioni speciali. Oltre a Roma, la rassegna si terrà anche a Palermo e Napoli. Da venerdì 18 giugno alle ore 20, sarà possibile assistere alla visione delle pellicole in cartellone, ad accesso libero fino ad esaurimento dei posti disponibili (prenotazione obbligatoria cenrom@cervantes.es). “El cuento de las comadrejas”, coproduzione Argentina/Spagna diretta dal regista premio Oscar, Juan José Campanella con Graciela Borges, Oscar Martínez e Luis Brandoni è il titolo che inaugura questa edizione di Scoprir. Tra i film presenti in cartellone: “Jaulas” dello spagnolo Nicolás Pacheco, il thriller politico “Araña” (Spider) diretto dal cileno Andrés Wood, la coproduzione Honduras/USA “Un lugar en el Caribe” di Juan Carlos Fanconi, “Colours” del regista e sceneggiatore Luis Cepeda e “Las toninas van al Este”, film scritto, diretto e interpretato dagli uruguayani Verónica Perrota e Gonzalo Delgado. Chiuderà la rassegna “The Birders” del regista statunitense Gregg Bleakney, un documentario in stile road movie girato nelle praterie dell’Orinoquia in Colombia – con Diego Calderón e Keith Ladzinski, fotografo di National Geographic – che mostra volatili e specie rare.Ad anticipare questa edizione della mostra del cinema iberoamericano ci sarà l’omaggio a Luis García Berlanga (1921 – 2010), una delle figure più eminenti del cinema spagnolo del XX secolo. Nel centenario della sua nascita, sul canale Vimeo dell’Instituto Cervantes verrà proposto, fino al 27 giugno, un ciclo online con quattro opere del grande cineasta valenzano: “Esa pareja feliz” (1951), “Calabuch” (1956), “Plácido” (1961) e “Patrimonio nacional” (1981).

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cinema: Raffaello. Il giovane prodigio

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 giugno 2021

In uscita nelle sale italiane solo il 21, 22, 23 giugno RAFFAELLO. IL GIOVANE PRODIGIO, diretto da Massimo Ferrari e prodotto da Sky, è il docu-film con la voce narrante di Valeria Golino che si propone di raccontare Raffaello a partire dai suoi straordinari ritratti femminili. La madre, l’amante, la committente, la dea: le ‘protagoniste’ della vita di Raffaello permettono di raccontare il pittore da una nuova prospettiva e di indagare sulla sua continua ricerca della bellezza assoluta. A guidarci alla scoperta dell’artista oltre a Vincenzo Farinella, professore ordinario di Storia dell’Arte Moderna all’Università di Pisa e consulente storico-scientifico del progetto, ci saranno gli interventi autorevoli di Lorenza Mochi Onori, storica dell’arte ed esperta di Raffaello, Giuliano Pisani, filologo classico e storico dell’arte italiana, Tom Henry, direttore dell’Università del Kent a Roma, Amélie Ferrigno, storica dell’arte e ricercatrice associata presso il Centre d’Études Supérieures de la Renaissance (CESR Tours), Ippolita di Majo, sceneggiatrice e storica dell’arte e Gloria Fossi, storica dell’arte medievale e moderna. Realizzato da Sky con la produzione esecutiva affidata a Progetto Immagine, RAFFAELLO. IL GIOVANE PRODIGIO ha ottenuto il Patrocinio della Città di Urbino. La Grande Arte al Cinema è un progetto originale ed esclusivo di Nexo Digital ed è distribuita in esclusiva per l’Italia da Nexo Digital con i media partner Radio Capital, Sky Arte, MYmovies.it, ARTE.it e in collaborazione con Abbonamento Musei.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Cinema: EST – Dittatura Last Minute

Posted by fidest press agency su domenica, 25 aprile 2021

Dal 26 aprile nelle zone gialle italiane riapriranno finalmente anche le sale cinematografiche e tra i distributori pronti a sostenere e supportare la tanto attesa riapertura troviamo in prima fila Genoma Films di Paolo Rossi Pisu, che propone l’originale road-movie EST – Dittatura Last Minute, inedito al ritrovato pubblico cinematografico.Diretto da Antonio Pisu, EST – Dittatura Last Minute ha già conquistato già in tempi non sospetti il plauso della critica e l’interesse internazionale, vincendo diversi festival e catturando l’interesse del noto regista Oliver Stone durante le Giornate degli Autori nell’ambito della 77a Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Forte anche di un primo passaggio negli ultimi mesi sulle principali piattaforme di streaming on demand dove ha raccolto ottimi giudizi e buoni risultati in termini di download, EST – Dittatura Last Minute arriva ad animare la programmazione dei cinema italiani in zona gialla che dal 26 aprile riapriranno in tutta sicurezza le proprie sale.EST – Dittatura Last Minute è ambientato nel 1989 alla vigilia della caduta del Muro, tratto da una storia vera e girato tra il Cesenate e la Romania. Il film è scritto e diretto da Antonio Pisu (che ritorna alla regia dopo la sua opera prima Nobili Bugie) e prodotto da Genoma Films di Paolo Rossi Pisu, in collaborazione con Maurizio Paganelli e Andrea Riceputi, già autori del libro “Addio Ceausescu” da cui è tratta la sceneggiatura.La storia nasce da un’idea degli stessi Maurizio Paganelli e Andrea Riceputi che nel 1989, giovani ventiquattrenni dal grande entusiasmo, intrapresero con un amico il viaggio raccontato nel film. Il ruolo del protagonista è affidato a Lodo Guenzi – voce e chitarra de Lo Stato Sociale nonché diplomato all’accademia di Arte Drammatica Nico Pepe – che con il film EST – Dittatura Last Minute fa il suo esordio sul grande schermo. Al suo fianco gli altri due attori esordienti Matteo Gatta e Jacopo Costantini. Il film è stato realizzato con il sostegno della Regione Emilia Romagna. Sinossi: 1989. A poche settimane dalla caduta del muro di Berlino, Pago, Rice e Bibi, tre ragazzi di venticinque anni, lasciano la tranquilla Cesena in cerca di avventura: dieci giorni di vacanza nell’Europa dell’est, verso quei luoghi in cui è ancora presente il regime sovietico. Giunti a Budapest conoscono Emil, un rumeno in fuga dal suo paese a causa della dittatura. L’uomo, preoccupato per la famiglia rimasta in Romania, chiede l’aiuto dei tre Italiani. Il compito è portare una valigia alla moglie e alla figlia. Durante il lungo tragitto, tra paesi deserti, ristoranti senza cibo e persone disposte a donare tutto quello che hanno pur di apparire ospitali, i tre raggiungono finalmente la capitale. L’apertura del bagaglio di fronte alla moglie Andra, la figlia Adina di sei anni e nonna Costelia, suscita una grande Emozione. Due mesi dopo è quasi natale. Il telegiornale annuncia la fine del regime di Ceausescu. Pago, Rice e Bibi sono tornati alle loro vite di sempre in Italia. I loro occhi osservano le immagini con una consapevolezza diversa da quella della gente che li circonda. Loro hanno vissuto tutto in prima persona, hanno visto il volto della dittatura, hanno visto un popolo sottomesso riuscire a ribellarsi. Loro hanno vissuto un’avventura.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Progetto “Riqualificazione del polo produttivo dell’Industria del Cinema”

Posted by fidest press agency su domenica, 25 aprile 2021

Oggi gli studi di Cinecittà a Roma, principale polo produttivo cinematografico italiano, non soddisfano la domanda di grandi produzioni cinematografiche in termini di innovazione tecnologica e dimensioni.Le odierne capacità infrastrutturali e produttive non hanno soddisfatto la domanda internazionale a causa principalmente dell’indisponibilità e dell’inadeguatezza degli studi. Aumentiamo l’attrattività di Cinecittà riqualificando gli studi cinematografici e migliorando il livello qualitativo e quantitativo dell’offerta produttiva.Rinnoviamo le infrastrutture e le tecnologie di produzione; Ampliamo l’area a disposizione con Stages di grandi dimensioni ! La costruzione di nuovi studi, teatri ad alta tecnologia ed il recupero degli studi esistenti, con investimenti in nuove tecnologie, sistemi digitali e servizi saranno propedeutici per attrarre produzioni cinematografiche, televisive italiane e straniere e competere con i maggiori competitor internazionali. Chiediamo pertanto al Ministro alla Cultura Dario Franceschini di intervenire al più presto per riqualificare questo importantissimo polo cinematografico. Cambiare si può! Kevin Pimpinella Fondatore Studenti per Draghi

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Festival di film della Villa: Cinema e arte contemporanea

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 aprile 2021

L’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici e il suo direttore Sam Stourdzé danno avvio al Festival di Film della Villa, nuovo festival di cinema dedicato agli artisti e ai cineasti che esplorano le pratiche contemporanee dell’immagine in movimento. La prima edizione si terrà a Roma, a Villa Medici, da mercoledì 15 a domenica 19 settembre 2021.Da oltre un decennio, i contatti tra cinema e arte contemporanea non cessano di intensificarsi e di stimolare nuove scritture cinematografiche. Il ruolo di Villa Medici è di fare dialogare le arti e di esplorare questi nuovi territori della creatività. Il festival metterà in mostra film che inventano una propria forma e che incarnano una libertà di pensiero, di ricerca e di condivisione come tanti sguardi personali sul mondo. Saranno presentati in competizione internazionale circa quindici film, di ogni formato e genere (documentario, fiction, saggio), realizzati nel 2020 o nel 2021. Saranno assegnati due premi da una giuria nominata annualmente: il Premio Villa Medici del miglior film e il Premio della Giuria per un film particolare che ha attirato l’attenzione della giuria. Questi premi, in denaro, offriranno inoltre l’opportunità ai due autori o autrici di svolgere una residenza di scrittura cinematografica a Villa Medici.Per cinque giorni questo nuovo festival presenterà inoltre proiezioni serali all’aperto nei giardini della Villa, performances e installazioni, focus su cineasti o artisti affermati, cartes blanches alle istituzioni che difendono la creazione contemporanea, incontri sui film proiettati, ma anche su tematiche relative alla produzione e alla diffusione, riunendo programmatori, curatori, galleristi e collezionisti.Il festival si svolgerà negli spazi di Villa Medici con due sale interne, un cinema all’aperto, delle installazioni e dei luoghi di incontro, per fare di questo sito straordinario di Roma una vetrina dedicata al cinema. Il suo coinvolgimento all’interno del territorio culturale italiano si concretizzerà, in uno spirito di collaborazione, in partenariati con le principali istituzioni come il Romaeuropa Festival, la Festa del Cinema di Roma e il MAXXI.La pandemia ha immerso nel buio gli schermi di tutto il mondo per molti mesi; il prossimo settembre, a Villa Medici, ripartiremo alla ricerca di nuove narrazioni, quelle che favoriscono ancora e sempre la poetica delle immagini.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I dati del Museo Nazionale del Cinema nel 2020

Posted by fidest press agency su giovedì, 31 dicembre 2020

Torino. Il Museo Nazionale del Cinema alla Mole Antonelliana nel 2020 ha avuto 163.452 visitatori, il 75% in meno rispetto al 2019, anno in cui gli accessi erano stati poco meno di 675.000. Gli spettatori al Cinema Massimo sono stati 37.333, con una riduzione del 61% rispetto all’anno precedente, quando più di 96.000 persone avevano varcato le porte della multisala.Nel corso del 2020 sono state messe in atto molteplici campagne e iniziative online, organizzate in un programma sistematico di contenuti digitali che afferiscono a tutti i settori dell’ente e che ha visto la pubblicazione di almeno un contenuto al giorno sui social network istituzionali.L’incremento annuale dei follower del Museo Nazionale del Cinema, su Facebook è stato del +8% su Instagram del +144% e del +41% su YouTube.In relazione alla copertura dei contenuti, gli aumenti annuali si assestano su +62% per Facebook, +1.200% per Instagram e +41% per YouTube.Grandissimo il successo dell’innovativo spettacolo di videomapping realizzato in occasione dei 20 anni del Museo Nazionale del Cinema alla Mole Antonelliana: i quattro lati della cupola hanno resto omaggio alla Torino cinematografica, al cinema italiano e alle grandi star internazionali, ottenendo quasi 800.000 visualizzazioni su Facebook e 1.440.000 visualizzazioni su Instagram.Il Torino Film Festival, che nel 2020 per la prima volta è stato interamente online, ha avuto un aumento annuale di follower su Facebook del +15%, su Instagram del +34% e del +114% su YouTube.Molto alta la copertura dei contenuti, che è stata del +490% su Facebook, del +340% su Instagram e del +99% su YouTube.Numeri positivi anche per il Lovers Film Festival, che nel 2020 ha avuto, rispetto al 2019, un aumento dei follower del +8% su Facebook e del +5% su Instagram, e per CinemAmbiente, che si è assestato su un +9% per Facebook e +10% su Instagram.Anche il Torino Film Lab si è svolto completamente online, ottenendo un +26% di follower su Facebook, mentre il profilo Instagram, aperto nell’ottobre 2019, ha superato ad oggi i 2.500 follower

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Aspettando il Natale: quattro incontri sul cinema “che fa star bene”

Posted by fidest press agency su sabato, 12 dicembre 2020

Continua la collaborazione tra Medicinema Italia Onlus e l’Ufficio Formazione Integrale dell’Università Europea di Roma, che a partire dal mese di dicembre presenteranno insieme settimanalmente il programma “Aspettando il Natale con Medicinema”. Sarà trasmesso on line sulla web radio di Medicinema e su Radio Onda UER, la neonata web radio degli studenti dell’Università Europea di Roma. Saranno quattro incontri radiofonici in cui si parlerà di quel cinema “che fa stare bene”, proponendo di volta in volta un film che incarna lo spirito del Natale, la sua storia, i valori di speranza e di rinascita, trasmettendo positività. Lo spazio sarà curato da Marina Morra, responsabile di Medicinema Roma, esperta di comunicazione e di cinema, con l’attenta collaborazione dello scrittore Marco Bianchi, già autore del libro “Film R-Evolution – E se un film avesse il potere di cambiare il corso della tua vita?” Per ogni film si racconterà la storia, il cast, le curiosità, delineando perché stimolano in noi sentimenti positivi, offrendo ad ognuno lo spunto per una riflessione, soprattutto in vista dell’avvento del Natale. Lo spazio sarà seguito e arricchito da ”il film di Natale che ho nel cuore” testimonianze degli studenti dell’Università Europea di Roma che lo scorso anno hanno svolto attività di responsabilità sociale con Medicinema. Questo ateneo, infatti, non si limita a offrire ai giovani una preparazione accademica, ma anche una formazione umana, attraverso la collaborazione con associazioni che operano al servizio degli altriOgni studente dell’Università Europea di Roma racconterà il film di Natale che ricorda e che per questo ha un posto speciale nel cuore.Lo spazio si concluderà con un altro programma di Medicinema:“Appuntamenti Stellari”.Il giornalista Enrico Ercole, ufficio stampa di Medicinema, ufficio stampa del Museo del Fumetto di Milano e della Casa Editrice Astorina, appassionato della saga e PR della 501st Italica Garrison, il gruppo di costuming ufficiale riconosciuto da Lucasfilm, parlerà dell’evoluzione della saga stellare più popolare di sempre: “Guerre stellari”. Personaggi, costumi, le ragioni del successo, evoluzioni, collezionismo, curiosità di ogni genere e tutto ciò che riguarda il mito della galassia lontana, lontana.Medicinema usa il cinema come terapia, lavorando nel Grande Ospedale Metropolitano Niguarda a Milano e presso la Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, in cui ha delle vere sale cinema, in tre case Ronald per l’infanzia, con l’Ospedale Gaslini di Genova, con la Fondazione Don Gnocchi e con altre strutture sanitarie di città in cui MediCinema è presente, proiettando film che possano portare sollievo ai pazienti.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

13° Festival del cinema italiano a Madrid

Posted by fidest press agency su domenica, 22 novembre 2020

Madrid. tra il 26 novembre e il 3 dicembre. Il Festival, organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Madrid sotto sotto l’egida dell’Ambasciata d’Italia a Madrid, offre una selezione delle migliori opere realizzate nel corso dell’anno in Italia, giunge alla 13ª edizione in modalità online, presenziale – nel rispetto di tutte le misure preventive igienico-sanitarie- e drive-in. Un formato misto che riafferma l’impegno con la cultura italiana, gratuito e accessibile a tutto il pubblico spagnolo. Il Festival si inaugurerà con un concerto speciale -aperto a tutti e in streaming accedendo gratuitamente alla pagina web del festival- in omaggio al grande compositore Ennio Morricone. Dalla sala grande del Forum Music Village di Roma (lo studio fondato e usato dal Maestro per oltre 40 anni) ascolteremo alcuni dei brani più rappresentativi di Morricone con arrangiamenti del maestro Leandro Piccioni, storico collaboratore di Morricone per circa 20 anni, che interpreterà le opere al piano insieme al Quartetto Pessoa. Tra gli oltre 500 brani più famosi e attribuiti al celebre compositore, vincitore del Premio Oscar delll’Accademia di Hollywood o del Premio Princesa de Asturias e venuto a mancare pochi mesi fa, ricordiamo quelli per Il buono, il brutto e il cattivo, Cinema Paradiso o Gli Intoccabili di Eliot Ness.La selezione dei film comprende più di venti titoli tra lungometraggi, cortometraggi e documentari selezionati tra i film presentati presso i Festival internazionali dell’anno in corso a Berlino, Cannes, Locarno, Toronto, Venezia e Roma. Le proiezioni presenziali sararanno ospitate dai Cines Princesa di Madrid e si completeranno con una sessione speciale presso il drive-in Madrid Race, dove verrà proiettato Paradise, una nuova vita di Davide Del Degan, in cui l’umore viene utilizzato per raccontare la tragica vita dei protagonisti.Tra gli altri titoli che presto annunceremo, la rassegna include la prèmiere in Spagna di Volevo nascondermi, diretta da Giorgio Diritti e con Elio Germano come attore protagonista, premiato come Miglior Attore all’ultimo Festival di Berlino. Il film, inoltre, ha vinto il Globo d’Oro 2020 per il miglior film e la miglior fotografia firmata da Matteo Cocco.Per la prima volta, nella programmazione verrà inclusa anche una pellicola di animazione: Trash di Francesco Dafano e Luca Della Grotta che, nella versione originale, include la voce dell’attrice spagnola Rossy de Palma. Il film punta al pubblico familiare e ha come sfondo l’ecologia e gli sprechi.Spiccano, inoltre, grandi titoli come Lasciami andare o Guida romantica a posti perduti. La prima è l’ultima opera del noto produttore Stefano Mordini, presentata in chiusura dell’ultimo Festival di Venezia con un cast che comprende Stefano Accorsi, Valeria Golino, Maya Sansa, Serena Rossi, Lino Musella y Antonia Truppo. La seconda, diretta da Giorgia Farina, con un cast d’eccezione composto dal premiato all’Oscar Clive Owen, Irène Jacob, che ha ricevuto la nomination al premio BAFTA e Jasmine Trinca, due volte vinicitrice del David di Donatello.La sezione dei documentari, che sarà solamente online attraverso la pagina web del Festival, comprende alcuni dei grandi nomi come Alida Valli; selzionata da Cannes, Alida di Mimmo Verdasca mostra un quadro completo e mai visto della vita di una giovane e bellissima ragazza di Pola che, in poco tempo, è diventata una delle attrici più famose e amate dal cinema italiano e internazionale. Paolo Conte, Via con me di Giorgio Verdelli, racconta la storia e la carriera – quasi cinquant’anni- del noto cantautore. Un’altra storia appassionante è La prima donna di Tony Saccucci, in cui viene recuperata la figura di Emma Carelli, una famosa cantante d’opera dell’inizio del secolo scorso con una storia, marcata anche da Benito Mussolini, rimasta per anni nell’ombra. Infine, La verità su La Dolce Vita di Giuseppe Pedersoli, si immerge nel processo che rese possibile la realizzazione di una delle più grandi opere nella storia del cinema. Tre le sezioni a concorso: cortometraggi, documentari e lungometraggi. Due giurie spagnole assegneranno il premio al miglior cortometraggio e al miglior documentario mentre il pubblico assegnerà il premio al miglior lungometraggio. Un palmarès al quale si aggiungerà il 5º Premio Solinas Italia-Spagna.Il Festival del Cinema Italiano di Madrid, l’appuntamento più atteso con il cinema italiano contemporaneo, è organizzato dall’Istituto Italiano di Cultura di Madrid, sotto l’egida dell’Ambasciata d’Italia a Madrid. http://www.festivaldecineitalianodemadrid.com

Posted in Estero/world news, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mostra Ritratti di Cinema. La sala, il lavoro, il pubblico

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 ottobre 2020

Torino 20 ottobre – 15 novembre 2020 Polo del ‘900 – Corso Valdocco 4/A. L’esposizione – visitabile gratuitamente include 54 scatti di diversi formati realizzati dal fotografo Diego Dominici durante l’edizione 2019 di Movie Tellers e mostrano 27 sale di tutte le 8 province coinvolte nella rassegna cinematografica organizzata dall’Associazione Piemonte Movie. La mostra è inoltre un modo per mantenere in vita la rassegna Movie Tellers che – a causa dell’incertezza dovuta al Covid – per quest’anno è sospesa.La mostra si snoda in 3 ambienti che accolgono 3 macro-temi: la sala, il lavoro e il pubblico, oltre a una parete di “polaroid” create graficamente da Diego Dominici con tutti i volti di gestori e proprietari, le attrezzature, gli oggetti e le curiosità colti dal suo obiettivo.La saletta proiezione completa il percorso con un focus sulle tante sale della città di Torino, attive e non, raccontate nel cortometraggio Manuale di Storie dei cinema di Stefano D’Antuono e Bruno Ugioli che ha vinto la seconda edizione del contest Torino Factory e che, proprio in questi giorni, sta concludendo la produzione della versione lungometraggio, prodotta da Rossofuoco. http://www.piemontemovie.com

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Fiesta, il Festival del cinema italo-spagnolo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 ottobre 2020

Roma giovedi 8 ottobre, alle 11,00, presso la Sala Spadolini, Ministero dei Beni Culturali, Via del Collegio Romano 27 conferenza stampa sulla quarta edizione, che si terrà a Palma di Maiorca dal 12 al 15 ottobre prossimi. L’appuntamento, che nasce dalla collaborazione tra il Ministero dei Beni Culturali, Direzione Cinema, l’Ambasciata di Spagna in Italia e l’associazione culturale italiana Abilis, si propone di realizzare, nella splendida cornice di Palma de Mallorca, una rassegna dedicata al cinema italiano. Il festival è sostenuto dalla Direzione Generale Cinema del MiBACT, in collaborazione con l’Oficina Cultural de l’Embajada de Espana,Cinecittà,Cinecittà News,con la Italian Film Commissions, dal Centro Sperimentale di Cinematografia, dalla scuola di Cinema di Palma de Mallorca, CEF. L’evento, che ha fra gli obiettivi principali la commercializzazione delle migliori e più recenti opere prime e seconde italiane sul mercato spagnolo, e l’acquisto delle migliori opere prime e seconde spagnole per il nostro mercato, si inserisce nell’ampia politica di internazionalizzazione che l’Italia ha intrapreso negli ultimi anni. Quest’anno il festival potra’ avvalersi di uno schermo cinematografico posto di fronte alla iconica Cattedrale di Palma de Mallorca che ospiterà la presentazione del film”Waiting for the Barbarians” prodotto dalla italiana Iervolino Entertainment e interpretato da Johnny Depp, Mark Rylance e Robert Pattinson. Novità assoluta e protagonista dell’evento sarà la piattaforma streaming TATATU, che in questo periodo storico complicato a causa delle restrizioni da Covid-19, supporterà il festival dando la possibilità a chi non potrà partecipare fisicamente, di seguire le attività in streaming, comodamente a casa, usufruendo di PC, tablet o smartphone.Basterà scaricare l’APP, iscriversi alla piattaforma e godersi lo spettacolo. Il sistema di rewards avviene attraverso uno speciale sistema di punti (TTU Coin) che puoi riscattare spendendoli sullo store online tatatuecommerce.com. TATATU è la nuova frontiera della sharing economy dell’entertainment.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cinema: Uno Sguardo Raro

Posted by fidest press agency su giovedì, 17 settembre 2020

Roma l’unico Festival internazionale di cinema dedicato al tema delle malattie rare, si svolgerà dal 18 al 28 settembre, chiudendo l’edizione 2020 con la Cerimonia di premiazione finale alla Casa del Cinema di Roma Lunedì 28 settembre.
Il Festival aveva spostato le sue date a causa della Pandemia. Vista, tuttavia, l’importanza di tenere alta l’attenzione sul tema della diversità anche e soprattutto durante l’emergenza legata alla diffusione del virus Covid-19, perché le persone fragili e le loro famiglie, tra cui la comunità dei rari, sono quelle da tutelare maggiormente, Uno Sguardo Raro, in attesa dell’edizione fisica, durante i difficili mesi di lockdown aveva lanciato PLAY. Questa piattaforma, la prima per lo streaming gratuito dei migliori video, cortometraggi, documentari e spot sui temi delle malattie rare, della disabilità e non solo, selezionati dal Festival ha avuto il merito di portare nelle case di tutti il mondo visto dalla prospettiva di chi ha una malattia rara o una fragilità, affrontate con positività e resilienza. Otto le giornate del Festival, che si svolgeranno in vari luoghi e con modalità diverse, a partire dal 18 settembre. In questa data si parte con un Webinar dal titolo: “Il Valore del Noi. Ricerca e Comunicazione per le malattie rare” in collaborazione con la Facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università Pontificia Salesiana e FERPI-Federazione Relazioni Pubbliche Italiana, evento legato al PREMIO USR-FERPI 2020 per la Comunicazione; segue il 22 settembre la presentazione di Uno Sguardo Raro LAB e dei vincitori del primo laboratorio intensivo di sceneggiatura alla Biblioteca Comunale G. Mameli; il 23 settembre spazio al Webinar dal titolo “La comunicazione pubblica in sanità fonte primaria di informazione, soprattutto per gli utenti fragili”, in collaborazione con PA Social e legato al Premio USR-PASOCIAL 2020; questi eventi saranno trasmessi in diretta Facebook o streaming. Nella giornata del 24 settembre la proiezione delle opere finaliste del Premio USR-HEYOKA 2020 in un confronto con i ragazzi dell’Istituto Cine Tv R. Rossellini; il 26 settembre il Festival si sposta al Cinema Multiplex Augustus di Velletri per la proiezione di una selezione dei corti 2019 e di alcuni Fuoriconcorso.
Le due giornate conclusive del Festival si svolgeranno Domenica 27 e Lunedì 28 settembre alla Casa del Cinema di Roma. Domenica pomeriggio con le proiezioni di tutte le opere finaliste della V edizione evento che prevede anche l’incontro con alcuni dei protagonisti; Lunedì sera con la seguita Cerimonia di Premiazione Finale, nel corso della quale saranno proiettate le opere vincitrici nelle categorie cortometraggi nazionali, internazionali, animazione e documentari, evento in diretta streaming sulla piattaforma Play unosguardoraro.tv.Il Festival ha ricevuto per il terzo anno consecutivo la Medaglia della Presidenza della Repubblica, oltre al Patrocinio del Senato della Repubblica e il Premio di Rappresentanza della Camera dei Deputati. Ha il patrocinio di: 100AUTORI, AGIS Scuola, ANAC, Biblioteche di Roma, Comune di Castel di Sangro, Comune di Velletri, Federsanità ANCI, Fondazione Mondino, Fondazione Telethon, Istituto Superiore di Sanità, MiBACT, Provincia dell’Aquila, Regione Lazio, Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale, Roma Lazio Film Commission, Rotary Club Ponte Milvio, UNIAMO FIMR onlus, IFO Regina Elena San Gallicano, Ueci Unione Esercenti Cinematografici Italiani Il Festival è realizzato con il contributo di “Buone pratiche, Rassegne e Festival” nell’ambito del Piano Nazionale del Cinema per la Scuola promosso dal MIUR e dal Mibact, e con il contributo della Regione Lazio e della Fondazione Cultura e Arte, braccio operativo della Fondazione Terzo Pilastro–Internazionale presieduta dal Prof. Avv. Emmanuele F. M. Emanuele.Il Festival è inoltre reso possibile dal contributo non condizionato di ROCHE e SOBI, il contributo non condizionato di TAKEDA per la sezione LAB e con il sostegno non condizionato di SANOFI, aziende farmaceutiche attive anche nel settore delle malattie rare.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Burraco fatale: al cinema dal 1 ottobre

Posted by fidest press agency su sabato, 5 settembre 2020

Claudia Gerini, Angela Finocchiaro, Paola Minaccioni e Caterina Guzzanti sono le protagoniste di Burraco Fatale, divertente commedia romantica che vede quattro delle più istrioniche interpreti del nostro cinema alle prese con amori, tradimenti, bugie e naturalmente… le carte! Le attrici, infatti, interpretano quattro donne diverse, ognuna con il proprio carattere, le proprie debolezze e le proprie eccentricità, ma legate da un’amicizia profonda, consolidata dall’amore per il gioco del burraco. Insieme a loro Loretta Goggi, Mohamed Zouaoui e Pino Quartullo. Burraco.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »