Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n°178

Posts Tagged ‘cittadini’

Pums: Campidoglio, oltre 4mila proposte dei cittadini

Posted by fidest press agency su domenica, 13 maggio 2018

Dal tram su via Cavour a quello su viale Marconi, dal rilancio della ferrovia Roma-Giardinetti, alla tranvia piazzale del Verano-stazione Tiburtina, fino al proseguimento della metro C. Queste sono alcune delle infrastrutture votate dai cittadini e inserite nel Piano urbano della mobilità sostenibile come obiettivi dell’Amministrazione.Si è chiusa la prima fase di ascolto sul sito Pums con l’arrivo di oltre 4mila proposte da parte dei cittadini e la pubblicazione sul portale di circa 3mila idee. Tra queste 760 dedicate al trasporto pubblico, 480 al tema ciclabilità e più di 200 per le isole ambientali. Nei mesi della consultazione si sono registrati oltre 30mila contatti al portale e più di 20mila voti espressi. I risultati della consultazione online sono stati presentati in conferenza stampa presso l’Università di Roma Tor Vergata, una scelta non causale dato che una delle opere inserite nei programmi dell’Amministrazione è il prolungamento della Roma-Giardinetti fino all’ateneo della Capitale.Secondo la Sindaca di Roma, Virginia Raggi, le proposte e le votazioni registrate sul portale del Pums dimostrano il desiderio dei cittadini di contribuire al cambiamento della mobilità su Roma. I tecnici hanno già iniziato a lavorare a tutte le idee presentate e a stilare una lista di interventi e progettazioni. All’interno del nuovo piano della mobilità sostenibile vi sono i cosiddetti punti fermi, opere infrastrutturali identificate, come necessarie per cambiare radicalmente l’immagine di Roma e recuperare il gap infrastrutturale. In primo piano figurano collegamenti metropolitani, opere tranviarie e ciclabili. Particolare attenzione è riservata ai tracciati del trasporto pubblico. I cittadini si sono espressi e hanno indicato le loro priorità, obiettivo è renderli protagonisti del cambiamento. Per l’assessore alla Città in Movimento, Linda Meleo, le proposte pubblicate sul sito sono eterogenee e riguardano soprattutto le infrastrutture urbane, la ciclabilità e il trasporto pubblico locale. Attenzione particolare è stata data anche alle isole ambientali; fra le più votate figurano Pigneto e Ostia Antica. Di fondamentale importanza i progetti legati alle opere tranviarie, ciclovie e i prolungamenti metro. Una volta terminata l’analisi di fattibilità tecnica, il Pums prenderà la sua forma definitiva. Tutte le opere scelte in base a criteri specifici andranno poi a formare la nuova piantina della mobilità di Roma Capitale.Il presidente della Commissione Mobilità Enrico Stefàno ribadisce che partecipazione diretta e condivisione sono due capisaldi che hanno reso possibile questo risultato. I cittadini hanno espresso le loro preferenze, il sito sarà ancora consultabile e sarà aggiornato con notizie e particolari su ogni progetto, così che tutti possano continuare a visionare il materiale che è stato prodotto.
Per il Rettore dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, Giuseppe Novelli, la mobilità è un elemento fondamentale per la vita e lo sviluppo dell’Università Tor Vergata che intende perseguire un modello integrato in linea con la mission orientata allo sviluppo sostenibile. In questa ottica si inserisce un dialogo aperto e fruttuoso con Roma Capitale e con gli tutti gli enti coinvolti.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Forza Armata incontra i cittadini di Roma

Posted by fidest press agency su domenica, 15 aprile 2018

Roma presso la Galleria Commerciale “Porta di Roma”, dal 16 al 22 aprile 2018. Saranno 14 i settori espositivi che il Comando Militare della Capitale allestirà in occasione di un’attività rivolta al reclutamento e alle prospettive professionali nella Forza Armata.
Arrampicata su parete di roccia artificiale, simulatore di volo, attività interattive e cinofile, percorsi di Military Fitness, esibizione della Army Jazz Band, esposizione di droni, robot sminatori, mezzi e attrezzature speciali, nonché rari veicoli storici: questo sarà “Mira al tuo Futuro” l’iniziativa capitolina con cui l’Esercito si presenterà agli ospiti.L’area espositiva sarà inaugurata il 16 aprile alle ore 10. I visitatori potranno cimentarsi in attività quali l’arrampicata di roccia artificiale con l’assistenza di istruttori militari del 9° reggimento alpini. Sarà esposto il robot “MK8 – Plus II” usato per la neutralizzazione degli ordigni esplosivi dagli artificieri del 6° reggimento genio pionieri, che allestirà anche una attività interattiva di impiego dei cercametalli. Per gli sportivi, assistiti da istruttori del 186° reggimento paracadutisti “Folgore”, sarà allestito il percorso di “Military Fitness” che permetterà, attraverso particolari esercizi fisici, di misurarsi con le proprie capacità motorie. Per gli appassionati di volo, il Comando Aviazione dell’Esercito esporrà un elicottero A129 “Mangusta” e allestirà due postazioni con il simulatore di volo “ROLFO” che consentirà di vivere un’esperienza realistica pilotando aerei ed elicotteri militari e disponendo di tutti i comandi presenti in una vera cabina di pilotaggio.All’ingresso della Galleria Commerciale “Porta di Roma”, personale qualificato sarà a disposizione per fornire informazioni e materiale illustrativo sulle diverse possibilità di reclutamento, sulle prospettive di sviluppo professionale e sui concorsi in atto nell’Esercito.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Iniziativa dei cittadini europei

Posted by fidest press agency su domenica, 1 aprile 2018

Dall’entrata in vigore di questo nuovo strumento nel 2012, si stima che 9 milioni di europei di tutti i 28 Stati membri abbiano sostenuto un’iniziativa dei cittadini europei. Finora 4 iniziative di successo hanno superato la soglia del milione di firme: la Commissione si è impegnata a dare un seguito a 3 di esse.Il Primo Vicepresidente Frans Timmermans ha dichiarato: “Il fatto che 9 milioni di persone abbiano sostenuto un’iniziativa dei cittadini europei negli ultimi 6 anni mostra che questo strumento dell’UE promuove la partecipazione e il dibattito oltre i confini nazionali, incidendo concretamente sulle politiche dell’UE. Ma dobbiamo andare oltre: la nostra recente proposta di riforma renderà molto più agevole per i cittadini varare e sostenere nuove iniziative, consentendo altresì ai giovani a partire dall’età di 16 anni di avere voce in capitolo.”
Negli ultimi 3 anni sono stati apportati miglioramenti non legislativi allo strumento. La Commissione Juncker ha inoltre adottato un approccio più politico: tutte le richieste di registrazione (prima di iniziare la raccolta delle firme) sono ora sottoposte al Collegio dei commissari e in alcuni casi sono concesse registrazioni parziali. Questi cambiamenti hanno comportato un aumento significativo del numero di iniziative delle quali è stata accettata la registrazione: dall’aprile del 2015 circa il 90% delle iniziative proposte, rispetto al 60% di tutte le proposte del precedente periodo triennale.Fra le 4 iniziative dei cittadini che hanno ottenuto il sostegno di oltre 1 milione di cittadini, la Commissione ha dato seguito all’iniziativa “Stop Vivisection” attraverso azioni non legislative; in risposta all’iniziativa “Right2Water”, nel febbraio scorso la Commissione ha proposto la revisione della direttiva sull’acqua potabile e, in seguito all’iniziativa “Ban glyphosate and toxic pesticides”, la Commissione ha annunciato una proposta legislativa intesa a migliorare la trasparenza delle valutazioni scientifiche e del processo decisionale.Successivamente alla pubblicazione della prima relazione sull’applicazione del regolamento riguardante l’iniziativa dei cittadini nel marzo del 2015, è stata avviata una revisione intesa a migliorare l’efficacia dello strumento, anche per mezzo di una consultazione pubblica aperta. Il 13 settembre 2017 la Commissione ha quindi proposto un nuovo regolamento, che dovrà ora essere adottato dal Parlamento europeo e dal Consiglio. Questo nuovo atto renderà l’iniziativa dei cittadini europei più accessibile, meno gravosa e più agevole per gli organizzatori così come per i sostenitori. La Commissione invita ad adottarlo entro la fine del 2018 affinché possa entrare in vigore nel gennaio del 2020.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Insediamento Fontana: è ora di risolvere problemi cittadini

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 marzo 2018

“Quello di Fontana, che oggi si insedia ufficialmente a Palazzo Lombardia, non è certamente un buon inizio: sta usando tutte le poltrone possibili per accontentare i partiti. Le ha già aumentate da 12 a 16, rispetto a quanto aveva dichiarato in campagna elettorale.
Ci auguriamo che questo spettacolo finisca, e si cominci a parlare di temi e di problemi dei cittadini: il trasporto dei pendolari, le infrastrutture, l’ambiente, la salute.
Se andrà in questa direzione, troverà nel M5S sempre un sostegno, perché quello che conta per noi sono le proposte, perché quello che conta per noi è il bene dei cittadini. Se invece la priorità sarà continuare a fare gli interessi di pochi, così come fatto da Formigoni prima e Maroni poi, allora saremo il peggior avversario per Fontana”, così Dario Violi, consigliere regionale del M5S Lombardia, sulla sua pagina di Facebook.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Utilizzare connessioni wi-fi gratuite dedicate a cittadini e visitatori

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 marzo 2018

E’ possibile in spazi pubblici come piazze, parchi, edifici pubblici, biblioteche, musei e centri sanitari in tutti i paesi europei. E’ la finalità di un’iniziativa voluta dalla Commissione europea denominata “WiFi4EU”.
Il progetto può contare su 120 milioni di euro a bilancio tra il 2017 e il 2019, destinati all’installazione di apparecchiature per il wi-fi all’avanguardia nei principali punti di aggregazione pubblica sul territorio. Dunque Internet senza fili, gratuito e per tutti.
Grazie all’iniziativa della Commissione europea verranno coperte le spese per l’attrezzatura e l’installazione di dispositivi degli hotspot wi-fi.
I beneficiari si impegnano a pagare la connettività, in pratica l’abbonamento a Internet, oltre alla manutenzione delle attrezzature per offrire connettività di alta qualità per un periodo di almeno tre anni.Il buono “WiFi4EU” prevede un importo fisso di 15 mila euro per ciascun comune. Le amministrazioni che ricevono il buono devono selezionare i punti di aggregazione pubblica in cui i punti di accesso alla rete dovranno essere installati.
Il prossimo bando, al quale potranno partecipare esclusivamente i comuni, sarà pubblicato il 15 maggio 2018 alle 13, ora dell’Europa centrale.Per potervi partecipare le amministrazioni comunali dovranno registrarsi sul portale appositamente dedicato all’iniziativa: https://www.wifi4eu.eu/#/home dove, oltre a tutte le informazioni utili, si può consultare la lista dei Comuni eleggibili per l’Italia.
“Ci auguriamo che questa possibilità di fornire un servizio utile e oggi indispensabile a tutti i cittadini sia presa in considerazione dai comuni della Città metropolitana – sostengono le consigliere delegate ai Rapporti con il territorio Silvia Cossu e alla Comunicazione istituzionale, Relazioni e progetti europei ed internazionali Anna Merlin – Proprio oggi invieremo ai sindaci del nostro territorio una lettera per presentare l’iniziativa e il bando a cui potranno partecipare”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La politica e i suoi paradossi

Posted by fidest press agency su martedì, 6 febbraio 2018

logo fidest ookI temi ricorrenti in questi giorni di campagna elettorale vertono quasi tutti nelle promesse di natura economica da una parte e alla dissacrazione delle stesse definendole irrealizzabili. Il problema, a nostro avviso, non sta tanto nell’aprire o chiudere il borsellino per erogare qualche miliardo di euro da una parte invece che dall’altra, quanto nella necessità di rivedere totalmente le reali priorità che il paese attende da fin troppo tempo. E sono necessità legate a quel diritto sempre bistrattato che ci lega al vivere. Che senso ha, infatti, proclamare il diritto alla vita per poi lasciarla languire tra mille difficoltà? E il tutto parte dalla famiglia che accoglie i nuovi venuti e dalla società che li prende in carica. Che certezze diamo ad essi in tema d’istruzione, di assistenza sanitaria, di sicurezza, di lavoro e per una vecchiaia serena? Poche, purtroppo, sino ad ora. Ed è, invece, il percorso che le istituzione devono garantire in via prioritaria e chi si appresta a governarci deve darcene contezza sin da ora. E su questa misura il popolo degli elettori deve giudicare prima del voto. E’ qui che la politica si trasforma in democrazia e cura l’interesse dei suoi cittadini. E’ quella, per intenderci, che noi chiamiamo la “filiera della vita” dove i giovani devono credere in qualcosa di sicuro dal momento in cui si guardano intorno e dialogano con i loro coetanei e che questa sicurezza ci può accompagnare in tanti modi ma in primo luogo nell’affermare l’intangibilità dei valori per credere ed essere creduti per quello che sono e non per quello che hanno. E i valori hanno bisogno di autorevoli esempi a partire da ciò che noi costruiamo con la crescita di una classe dirigente aperta al bene comune e non chiusa nei loro egoismi e interessi partigiani. Pensiamo quindi che il voto che andiamo ad esprimere possa essere il frutto di questi ragionamenti e la guida, se non altro, possiamo averla pensando alla pochezza delle cose fatte e dell’aria fritta che gli stessi propongono per il nostro futuro. (Riccardo Alfonso direttore centro studi politici e sociali della Fidest)

Posted in Confronti/Your opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Campagna itinerante, in 11 città: ReumaDays la SIR incontra i cittadini

Posted by fidest press agency su domenica, 14 gennaio 2018

Lorenzin beatriceRoma, 18 gennaio 2018 ore 11.45 Ministero della Salute (Auditorium), Lungotevere Ripa 1. le malattie reumatiche sono oltre 150 e interessano più di cinque milioni di italiani di ogni età. Secondo gli esperti sono in costante aumento e il numero di nuovi casi è destinato a crescere di pari passo con l’età media della popolazione. Ciò nonostante sono sottovalutate dalla maggioranza dei cittadini e ancora troppe diagnosi sono formulate quando ormai è troppo tardi. La Società Italiana di Reumatologia (SIR) ha perciò deciso di promuovere su tutto il territorio nazionale la campagna itinerante, in 11 città, #ReumaDays la SIR incontra i cittadini. L’obiettivo è aumentare il livello di consapevolezza e conoscenza degli italiani su patologie gravi ed invalidanti come artrite reumatoide, reumatismi extra-articolari, connettiviti o artrosi. Tutti i dettagli del progetto, i primi risultati ottenuti e la panoramica sui numeri delle malattie reumatiche saranno illustrati in una conferenza stampa presso il Ministero della Salute. Parteciperanno, tra gli altri, il prof. Mauro Galeazzi (presidente nazionale SIR), il prof. Luigi di Matteo (vice presidente SIR), la dott.ssa Silvia Tonolo (Presidente Nazionale ANMAR Onlus Associazione nazionale malati reumatici) e la dott.ssa Antonella Celano (Presidente Nazionale APMAR Associazione Nazionale per Persone con Malattie Reumatologiche e Rare). E’ stata invitata anche il Ministro Beatrice Lorenzin.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Studio epidemiologico sui danni alla salute dei cittadini di Desio

Posted by fidest press agency su martedì, 12 dicembre 2017

desio“L’ATS Brianza nega al Comune di Desio e al suo consulente, Dottor Paolo Crosignani, l’accesso ai dati sanitari dei cittadini, per la realizzazione dello studio epidemiologico sui danni alla salute dei cittadini di Desio, Bovisio Masciago, Varedo e Cesano Maderno eventualmente causati dalle emissioni dell’inceneritore”. Così dichiara Gianmarco Corbetta, consigliere regionale del M5S Lombardia e aggiunge: “Sono andato di persona a parlare con il direttore generale e con il suo staff e quello che è emerso in maniera inequivocabile è che lo studio epidemiologico sull’inceneritore non vogliono proprio che venga fatto, né da loro direttamente né da parte del consulente del Comune. Propongono un altro genere di studio, più generico, che con l’inceneritore non ha nulla a che vedere”. Per Corbetta, “l’ATS sostiene di non credere proprio all’idea stessa di uno studio epidemiologico”. “E’ una posizione – precisa Corbetta – che ritengo totalmente insostenibile e inaccettabile, considerato che ovunque nel mondo si fanno studi epidemiologici scientificamente validi legati a specifiche fonti di inquinamento e non si capisce perché l’ATS Brianza debba porre un veto sullo studio che riguarda l’inceneritore di Desio”. E il Corbetta conclude asserendo che “Per cercare di sbloccare la situazione ho scritto al sindaco Corti e all’assessore Guidotti esortandoli a incontrare l’assessore regionale Gallera e a chiedere il suo intervento affinché l’ATS Brianza permetta al Comune di accedere ai dati sanitari. Ho dato piena disponibilità a fare da tramite tra Comune e assessore regionale perché si possa organizzare l’incontro in tempi rapidissimi e risolvere finalmente questa situazione. Dopo 7 anni di attesa non si può chiedere ai cittadini di aspettare ancora. Se Corti e Guidotti, come hanno dichiarato più volte, vogliono davvero realizzare lo studio epidemiologico, non si arrendano allo stop  che ATS sta imponendo, ma al contrario proseguano con decisione sulla strada intrapresa”. “Io sono disponibile a collaborare ma per convincere l’assessore regionale è necessario l’intervento del Sindaco: attendo un suo riscontro”, conclude il consigliere regionale.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lunedì il Forum Regionale dei nuovi cittadini e delle nuove cittadine

Posted by fidest press agency su domenica, 3 dicembre 2017

regione piemonteTorino. Si terrà lunedì 4 dicembre alle ore 16.30 presso l’Aula Darwin della Struttura Didattica Speciale per le Biotecnologie in Via Nizza 52. la riunione dell’istituendo Forum Regionale dei nuovi cittadini e delle nuove cittadine: «Questo strumento si inserisce nel contesto strutturale delle politiche per l’inclusione della popolazione straniera che la Regione Piemonte ha messo in campo negli ultimi anni. Il Forum, previsto dal testo del nuovo disegno di legge regionale sull’Immigrazione e al momento al vaglio della I e III Commissione del Consiglio regionale, è fondamentale nel processo di coinvolgimento dei residenti stranieri presenti sul nostro territorio, ma anche di chi opera nel settore» – ha dichiarato Monica Cerutti, assessora all’Immigrazione della Regione Piemonte.
«Durante la riunione di lunedì illustreremo i progetti che stiamo mettendo in campo grazie al Fondo Asilo Immigrazione e Integrazione e con il protocollo firmato con i Centri Servizi Volontariato, a sostegno delle associazioni di migranti. A loro sottoporremo anche il piano di attuazione della legge regionale numero 5 contro ogni forma di discriminazione, la cui utilità è davanti agli occhi di tutti ogni volta che si legge sui giornali di un caso di razzismo o xenofobia. Affronteremo anche la progettazione della cooperazione decentrata per la quale ci siamo posti l’obiettivo di coinvolgere le diaspore, in un percorso analogo a quello intrapreso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale» – ha continuato Monica Cerutti, assessora all’Immigrazione della Regione Piemonte.«Stiamo cercando di costruire politiche che non siano emergenziali ma strutturali rafforzando il legame tra la comunità piemontese e i nuovi residenti. È solo attraverso la partecipazione ai processi decisionali e la conoscenza reciproca che si può creare un contesto sociale coeso e sicuro» – ha concluso Monica Cerutti, assessora all’Immigrazione della Regione Piemonte.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma Tre e cittadini s’incontrano per “Il ‘Piacere di sapere”

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 novembre 2017

roma-fori-imperialiRoma Mercoledì 15 Novembre 2017, ore 18:00 / 20 Dicembre 2017 Argiletum Via della Madonna dei Monti 40 – Roma, Italy L’Università degli Studi Roma Tre inaugura il secondo ciclo di lezioni del progetto “Il piacere di sapere”, iniziativa del tutto inedita a Roma, che porta la cultura accademica in città. I due corsi del nuovo ciclo, gratuiti, si terranno all’Argiletum di via Madonna dei Monti 40 dal 15 novembre al 20 dicembre e sono rivolti ai cittadini che abbiano il desiderio d’immergersi una volta la settimana, per due ore, nella dimensione universitaria:
– “La macchina di Turing”, tenuto dal prof. Michele Abrusci (v. locandina)
– “La televisioni oggi e domani”, tenuto dal prof. Carlo Freccero (v. locandina)
Roma Tre con questi corsi di lezioni, organizzati e tenuti da docenti universitari, risponde alla “domanda culturale” di cittadini che abbiano l’interesse di conoscere e comprendere temi squisitamente accademici o le basi culturali dei temi di attualità; di ripassare o perfezionare alcuni aspetti della propria formazione scolastica superiore; di capire meglio il patrimonio culturale della città. L’offerta di cicli di lezioni, seminari ed esperienze culturali del progetto “Il piacere di sapere”, è rivolta a cittadini di varie età, dagli studenti universitari ai pensionati, ed è organizzata e gestita da docenti universitari o della scuola superiore. La durata di ciascun ciclo di lezioni, seminari ed esperienze culturali può variare, fino a 15-20 ore; le lezioni si svolgono dalle 18 alle 20, presso l‘Argiletum, sede del Dipartimento di Architettura di Roma Tre, situato al centro della città di Roma e facilmente raggiungibile da ogni parte della città. I cicli di lezioni, seminari ed esperienze sono a numero chiuso, per favorire il dibattito e l’interlocuzione con i docenti (circa 40 partecipanti per ciclo) e, dopo il primo ciclo gratuito, saranno a pagamento (il costo totale dipenderà dalle ore previste, e il costo di ciascuna ora corrisponderà a quello di uno spettacolo cinematografico o della visita a una mostra). Ciascun ciclo di lezioni, seminari ed esperienze culturali comprenderà un dialogo diretto di ciascun partecipante con i docenti.Le iscrizioni ai corsi si effettuano online sul sito http://www.ilpiaceredisapere.it.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

4a iniziativa dei cittadini europei

Posted by fidest press agency su martedì, 10 ottobre 2017

Commissione-europeaBruxelles. Venerdì 6 ottobre è stata ufficialmente presentata alla Commissione europea la quarta iniziativa dei cittadini europei, “Vietare il glifosato”, che ha ottenuto oltre un milione di firme di cittadini di almeno sette Stati membri. I promotori chiedono alla Commissione “di proporre agli Stati membri di vietare il glifosato, di rivedere la procedura di approvazione dei pesticidi e di fissare obiettivi obbligatori di riduzione dell’uso dei pesticidi validi in tutta l’UE”. Finora sono state ricevute 1.070.865 dichiarazioni di sostegno da 22 Stati membri, verificate e convalidate dalle autorità nazionali. Entro tre mesi la Commissione inviterà i promotori a Bruxelles per presentare le proprie idee nel dettaglio e sarà organizzata un’audizione pubblica al Parlamento europeo per permettere a tutte le parti interessate di esprimersi. A quel punto la Commissione, a norma dell’articolo 11, paragrafo 4, del trattato sull’Unione europea, deciderà se avanzare una proposta normativa, adottare provvedimenti di altra natura per raggiungere gli obiettivi dell’iniziativa o se una sua azione non è opportuna. Dopo aver ascoltato le parti interessate, la Commissione presenterà una comunicazione per illustrare le sue motivazioni.Il diritto d’iniziativa dei cittadini europei è uno strumento a disposizione dei cittadini che consente loro di contribuire a forgiare il diritto e la politica dell’UE. Recentemente la Commissione ha presentato una proposta di revisione del regolamento sull’iniziativa dei cittadini europei per rendere questo strumento ancor più accessibile e per incoraggiarne l’utilizzo.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Migliorare la sicurezza dei documenti dei cittadini dell’UE: due consultazioni pubbliche

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 settembre 2017

European CommissionHai mai perso il passaporto in vacanza? Hai mai avuto bisogno di un documento di viaggio provvisorio per tornare a casa? O temi che qualcuno possa falsificare la tua carta d’identità? La Commissione europea intende occuparsi di questi temi e, come annunciato nella Relazione 2017 sulla cittadinanza dell’UE, sta per avviare due consultazioni pubbliche per raccogliere pareri su come migliorare la sicurezza dei documenti dei cittadini dell’UE,.La Commissaria Jourová ha dichiarato: “I cittadini dell’UE devono poter esercitare i propri diritti di cittadinanza ovunque si trovino. Disporre di carte d’identità e carte di soggiorno più sicure è essenziale per la sicurezza in tutta l’UE. Vogliamo anche aggiornare le norme sui documenti di viaggio provvisori, in modo da agevolare l’accesso dei cittadini dell’UE alla protezione consolare al di fuori dell’Unione.”La prima consultazione raccoglierà i pareri dei rispondenti su come migliorare la sicurezza delle carte d’identità e dei titoli di soggiorno. La seconda consultazione è finalizzata alla valutazione delle norme vigenti sui documenti di viaggio provvisori dei cittadini che vivono o viaggiano al di fuori dell’UE, in uno Stato dove il loro paese non ha un’ambasciata o un consolato. Entrambe le consultazioni resteranno aperte fino al 5 dicembre 2017. Tutti i cittadini dell’UE possono partecipare.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sicurezza: l’UE è alla guida dei lavori finalizzati a scambiare informazioni, combattere il finanziamento del terrorismo e proteggere i cittadini europei online

Posted by fidest press agency su domenica, 30 luglio 2017

european commissionBruxelles. La nona relazione sui progressi dell’Unione sulla sicurezza, pubblicata oggi, evidenzia le recenti iniziative volte a prevenire il finanziamento del terrorismo attraverso il traffico illecito di beni culturali e a migliorare l’interoperabilità dei sistemi d’informazione dell’Unione europea. Basandosi su una valutazione complessiva della politica di sicurezza dell’UE a decorrere dal 2001, la relazione sottolinea le lacune e sfide cui è necessario far fronte. L’attuazione incompleta delle politiche in vigore resta un problema irrisolto, come anche l’evoluzione delle minacce (radicalizzazione, criminalità informatica): nell’insieme, questi elementi potrebbero richiedere modifiche degli strumenti in vigore.
Dimitris Avramopoulos, Commissario responsabile per la Migrazione, gli affari interni e la cittadinanza, ha dichiarato: «Nell’attuale contesto di sicurezza in rapido cambiamento è necessario intensificare gli sforzi per ottenere risultati su tutti gli elementi essenziali e accelerare i lavori per pervenire ad un’ autentica ed effettiva Unione della sicurezza. La frammentazione ci rende tutti vulnerabili; l’unità e la fiducia, grazie ad una cooperazione più intensa e ad un più agevole scambio di informazioni tra Stati membri, sono l’unico modo che permette all’UE di apportare un concreto valore aggiunto e dare sicurezza ai cittadini europei.»
Julian King, Commissario per l’Unione della sicurezza, ha dichiarato: «La valutazione complessiva risponde all’impegno, che ho preso dinanzi al Parlamento europeo, di procedere a una revisione approfondita della politica di sicurezza dell’UE, la prima in 16 anni. Gli insegnamenti da trarre sono importanti, non ultima la necessità di una maggiore agilità nel reagire ad uno scenario di minacce in continua evoluzione. Avremo occasione di discuterne con il Parlamento in settembre.»
Negli ultimi mesi i progressi sono stati costanti, in particolare con le nuove norme proposte nel luglio 2017 sul traffico di beni culturali, ed è stato raggiunto un accordo su un nuovo sistema di ingressi/uscite per registrare i dati di ingresso e uscita dei cittadini di paesi terzi che attraversano le frontiere esterne dell’UE.
Si sono intensificati i lavori sulla lotta alla radicalizzazione su Internet grazie ad un piano d’azione che prevede nuove misure intese ad individuare e rimuovere i contenuti illegali di stampo terroristico online.In una rinnovata attenzione per la protezione degli obiettivi non strategici le forze speciali belga e olandese hanno simulato attacchi terroristici sincronizzati in scuole pubbliche. Sostenuta dalla Commissione, l’esercitazione ha fornito preziosi insegnamenti sulla preparazione di fronte ad una crisi. La relazione ripercorre 15 anni di politica di sicurezza dell’UE: la valutazione è positiva e conferma la pertinenza dei principali strumenti di tale politica, ma ne rileva anche le sfide e lacune, tra cui la necessità di adattare le politiche e gli strumenti a disposizione per rispondere alla minaccia in continua evoluzione che il terrorismo rappresenta, come si sottolinea anche nelle conclusioni del Consiglio europeo del 22-23 giugno 2017 e nel piano d’azione del G20 sulla lotta al terrorismo del 7 luglio 2017.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Costruire un’Europa migliore con i cittadini per le generazioni future”

Posted by fidest press agency su domenica, 30 luglio 2017

norciaNorcia, 4 settembre 2017, ore 18.00 Piazza San Benedetto. Il Presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani, ed il Commissario europeo per l’istruzione, la cultura, i giovani e lo sport, Tibor Navracsics, terranno a Norcia il dialogo con i cittadini intitolato “Costruire un’Europa migliore con i cittadini per le generazioni future”.
Il Presidente Tajani ed il Commissario Navracsics discuteranno con il pubblico degli aiuti dell’UE per la ricostruzione delle regioni terremotate, del corpo europeo di solidarietà e delle altre iniziative dell’UE per i giovani, delle iniziative programmate nell’ambito dell’Anno europeo del patrimonio culturale e del Libro bianco sul futuro dell’UE.
Scopo dei dialoghi è avvicinare i cittadini alle Istituzioni europee dando loro la possibilità di esprimere la loro opinione sulle politiche dell’UE e di ottenere delle risposte dirette su questioni che toccano la loro quotidianità.
Il dialogo si terrà il 4 settembre 2017 alle ore 18.00 in piazza San Benedetto.
Il dialogo sarà moderato da Gigi Donelli, giornalista di “Radio24”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

IBM Smarter Cities Challenge per aiutare cinque città a migliorare i servizi ai cittadini

Posted by fidest press agency su lunedì, 24 luglio 2017

ibmArmonk, N.Y. Il programma Smarter Cities Challenge (@CitiesChallenge) di IBM (NYSE: IBM) prevede nel 2018 l’invio di alcuni team di esperti presso cinque città. Gli specialisti avranno il compito di fornire servizi di consulenza e patrocinio gratuiti su temi come abitazioni dal costo accessibile, sviluppo economico, immigrazione e sicurezza pubblica.
Le cinque città selezionate, Busan, in Corea; Palermo, in Italia, San Isidro, in Argentina; San Jose, negli Stati Uniti; e Yamagata, in Giappone, sono state scelte in una rosa di oltre 100 città di tutto il mondo, tra quelle che avevano fatto richiesta di ricevere i servizi di consulenza IBM.Dal 2010, IBM ha fornito i suoi servizi di consulenza, attraverso il programma Smarter Cities Challenge, a più di 130 città nel mondo, scegliendole tra oltre 600 richiedenti: Più di 800 esperti IBM hanno proposto consulenze e servizi gratuiti per un valore stimato di 68 milioni di dollari. Ciascun contratto di consulenza ha un valore di $500.000.
Nello svolgimento dei prossimi progetti, IBM potrebbe fare uso delle funzioni di analisi cognitiva di Watson per identificare e interpretare i dati delle città, come quelli relativi al funzionamento delle reti di trasporto o dei trend del settore sanitario. Inoltre, l’analisi potrà estendersi anche a quegli eventi meteorologici influenzati dalle attività umane, grazie all’utilizzo delle informazioni dei principali dataset meteorologici registrati da The Weather Company, una consociata IBM. L’analisi di queste informazioni può aiutare IBM a elaborare le raccomandazioni per le autorità cittadine, consentendo loro di affrontare le sfide che caratterizzano le loro realtà locali.Ecco un esempio di come funziona il programma Smarter Cities Challenge: dopo un intenso lavoro di preparazione, i team di IBM Smarter Cities Challenge, composti da sei esperti, trascorreranno tre settimane lavorando a stretto contatto con i team dell’amministrazione cittadina di ciascuna città, analizzando i dati relativi alle singole sfide che le autorità cittadine si trovano ad affrontare.
I membri dei team considereranno i problemi analizzandoli sotto differenti prospettive, attraverso incontri con amministratori, cittadini, aziende e associazioni no-profit locali. Vengono inoltre studiate le best practice sviluppate in altre città. Dopo aver collaborato a stretto contatto con le amministrazioni locali, i team IBM procederanno nell’elaborazione di una serie di raccomandazioni orientate alla risoluzione dei problemi specifici. I programmi Smarter Cities Challenge hanno aiutato numerose città in tutto il mondo a migliorare significativamente la qualità della vita dei residenti. I progetti realizzati hanno contribuito a migliorare le competenze dei dipendenti delle amministrazioni comunali, permettendo alle città interessate dal programma di vincere prestigiosi riconoscimenti e accrescere la loro competitività.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Riavvicinare i cittadini allo sport e valorizzare il verde pubblico nelle periferie romane.”

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 giugno 2017

parco“Sono questi gli obiettivi del progetto Playground, il quale prevede la realizzazione, all’interno dei parchi comunali, di 15 “Aree Sport”, una per ogni Municipio. Tali aree sono state individuate da Roma Capitale, mentre il compito di allestirle spetterà al CONI, il quale ha elaborato diversi progetti. Dal canto suo, il Dipartimento Tutela Ambientale sta organizzando una serie di Conferenze dei Servizi al fine di approvarli nel più breve tempo possibile e di consentire l’inizio dei lavori già nella stagione autunnale. Tra i progetti in stadio più avanzato, vi sono quelli di Ponte di Nona, Torrespaccata, Parco Matteo Bartoli, Valle Porcina e Parco delle Palme. In qualità di presidente della Commissione Personale, Statuto e Sport, desidero ringraziare il CONI, i Municipi coinvolti, gli uffici del Dipartimento Tutela Ambientale e gli altri Uffici del Comune, i quali stanno lavorando alacremente e in sinergia per realizzare in tempi brevi i vari progetti”. Lo ha dichiarato, in una nota stampa, il presidente della Commissione capitolina Personale, Statuto e Sport Angelo Diario.

Posted in Roma/about Rome, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regione Lazio: “Tagliate oltre 400 leggi inutili per semplificare la vita ai cittadini”

Posted by fidest press agency su venerdì, 26 maggio 2017

regione-lazioRoma con l’approvazione della legge avente per oggetto “Disposizioni per la semplificazione normativa e procedimentale e abrogazione espressa di leggi regionali” abbiamo finalmente liberato il Lazio dal peso di oltre 400 norme ormai superate ed inutili compiendo un ulteriore significativo passo verso la semplificazione e la razionalizzazione dell’intero ordinamento regionale.” – Ha dichiarato il consigliere regionale del Partito Democratico Eugenio Patanè al termine dei lavori del Consiglio – “Esprimo grande soddisfazione per l’approvazione del mio emendamento grazie al quale ora anche il Consiglio Regionale disporrà della facoltà di proporre il riordino in testo unico della disciplina delle materie di competenza. Sono infatti profondamente convinto che i Testi Unici, che raccolgono in un unico testo tutte le norme vigenti di ciascun settore, siano uno strumento fondamentale per favorire la semplificazione del sistema e la trasparenza amministrativa nell’interesse di tutti i cittadini del Lazio.”

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’UE protegge i cittadini dalla tossicità del mercurio e apre la strada ad un’azione mondiale

Posted by fidest press agency su domenica, 21 maggio 2017

europa comunitaria2Bruxelles. L’Unione europea ha fatto scattare oggi, presso la sede delle Nazioni Unite, l’entrata in vigore del trattato mondiale volto a ridurre l’esposizione al mercurio.
La ratifica della Convenzione di Minamata sul mercurio conferma il ruolo di primo piano dell’UE nella tutela della salute dei cittadini e dell’ambiente nel mondo intero.
Su iniziativa dell’UE, il nuovo trattato mondiale sul mercurio, denominato Convenzione di Minamata sul mercurio, è stato negoziato e concluso nel 2013. La politica dell’UE in materia di protezione contro il mercurio è tra le più ambiziose. Tuttavia, poiché tra il 40 e l’80% del mercurio accumulato in Europa proviene da emissioni la cui fonte si trova in altre parti del mondo, è necessario un intervento deciso a livello internazionale per proteggere la salute dei nostri cittadini.
Karmenu Vella, Commissario per l’Ambiente, gli affari marittimi e la pesca, ha dichiarato: “Il nuovo trattato mondiale sul mercurio contribuirà a proteggere milioni di persone nel mondo intero dall’esposizione a questi metallo pesante tossico. La ratifica del trattato da parte dell’UE è stata la mossa determinante che ne ha fatto scattare l’entrata in vigore. Si tratta di un grande successo della diplomazia verde dell’UE, che sottolinea l’impegno dell’Europa a favore di azioni decise e concertate a livello internazionale.”
La convenzione di Minamata, dal nome della città in cui si è verificato il peggior caso mai registrato di inquinamento da mercurio, non soltanto rafforzerà le norme ambientali a livello mondiale, ma contribuirà anche a creare condizioni di parità, dato che tutte le principali economie dovranno applicare requisiti ambientali simili a quelli già in vigore nell’UE.
Le donne in stato di gravidanza, i neonati e i bambini sono particolarmente esposti ai rischi derivanti dal mercurio presente nella catena alimentare, e la Convenzione permetterà di diminuire notevolmente la loro esposizione al mercurio a lungo termine, ad esempio vietando l’uso dell’amalgama dentale per queste categorie vulnerabili.
Considerato il ruolo fondamentale svolto dall’UE nei negoziati sulla convenzione di Minamata, il contenuto di quest’ultima è ispirato in ampia misura alla legislazione dell’Unione. Il regolamento sul mercurio stabilisce inoltre norme che consentiranno all’UE di diventare la prima economia senza mercurio. Esso prevede la cessazione di tutti gli usi del mercurio nei processi industriali e il divieto di qualsiasi nuova utilizzazione del mercurio nei prodotti e nell’industria, tranne in caso di necessità conclamata per la protezione della salute e dell’ambiente.
La prima riunione della conferenza delle parti della convenzione di Minamata sul mercurio si terrà dal 24 al 29 settembre 2017 a Ginevra in Svizzera. Il segmento ad alto livello che si riunirà tra il 28 e 29 settembre segnerà l’impegno della comunità internazionale a favore della convenzione di Minamata.
Il mercurio è una sostanza chimica con effetti neurotossici, utilizzato nei processi industriali e in numerosi prodotti come le batterie o i termometri. Il mercurio rilasciato nell’ambiente entra nella catena alimentare dove si accumula, soprattutto nei pesci. L’esposizione a forti dosi di mercurio può provocare danni al cervello, ai polmoni, ai reni e al sistema immunitario.
Negli ultimi venti anni l’UE ha elaborato un ampio corpus legislativo che copre tutti gli aspetti del ciclo di vita del mercurio, dall’estrazione primaria allo smaltimento dei rifiuti, e comprende misure riguardanti gli scambi, i prodotti contenenti mercurio e l’inquinamento da mercurio.

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La storia della città a disposizione dei cittadini

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 aprile 2017

raggi (2)Roma. È questo l’obiettivo dell’Archivio storico capitolino che continua ad arricchirsi di materiale storico per conservare la memoria attraverso coloro che con il proprio lavoro hanno dato lustro alla Capitale. Da oggi il patrimonio cresce ulteriormente grazie ad Aurelia Sergi Petroselli che ha deciso di donare il materiale fotografico e documentario prodotto da suo marito Luigi Petroselli nel corso della sua attività di sindaco di Roma (1979-1981).“Ringrazio a nome di tutti i romani Aurelia Sergi. Con questa preziosa donazione L’Archivio storico capitolino si arricchisce di un materiale unico. Fotografie, lettere, telegrammi, testimonianze e filmati che raccontano non solo il lavoro del sindaco Luigi Petroselli ma anche momenti della sua vita familiare. Un tesoro che permetterà di ricostruire e preservare la memoria storica della nostra città e dei suoi protagonisti più illustri come Luigi Petroselli, un uomo, un sindaco da cui trarre ispirazione sia per quel che riguarda le politiche, in particolare l’attenzione ai più deboli e alle periferie, sia per il legame forte che ha saputo stringere con i cittadini i cui interessi devono sempre essere il faro per l’amministrazione capitolina”, commenta la sindaca di Roma Virginia Raggi.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cultura: L’Estate Romana compie 40 anni

Posted by fidest press agency su sabato, 22 aprile 2017

estate romanaL’Estate Romana compie 40 anni e festeggia un compleanno speciale con cambiamenti e innovazioni, che in una città profondamente mutata ne reinterpretano l’ispirazione originale per restituire ai cittadini il senso di appartenenza alla propria comunità, grazie al recupero dello spazio pubblico dove si gode insieme della vita culturale.
Dopo 40 anni con nuovi criteri e regole per incentivare la diffusione oltre il centro storico, l’originalità e la diversità delle proposte, una maggiore attenzione all’ambiente e alla cura dei luoghi, la progettazione e programmazione di attività in più annualità.
Su proposta dell’Assessorato alla Crescita culturale, la Giunta capitolina ha infatti approvato i nuovi indirizzi strategico-operativi 2017-2019 dell’Estate Romana.
Musica, cinema, teatro e danza ma non solo. Gli indirizzi che definiscono il nuovo bando riconoscono la ricchezza dell’offerta culturale sommersa e aprono a ogni forma di proposta culturale, dunque non solo spettacolo con l’ambizione di diversificare l’offerta a disposizione di cittadini e turisti. Inoltre si riconosce il valore della capacità di produrre o includere opere che non hanno avuto particolare visibilità, valorizzare forme espressive meno presenti nell’offerta di genere cittadina e territorio in cui la proposta si inserisce.Tante le innovazioni, molte che sviluppano meccanismi sperimentati dai programmi comunitari per la cultura, da ultimo Europa creativa.Tra queste:
la possibilità di presentare proposte che si sviluppano in tre annualità, condizione indispensabile per produrre impatti significativi sul benessere e la crescita socio-culturale di cittadini e territori. Pluriennalità indispensabile anche per la futura promozione dell’offerta culturale estiva a Roma. Resta, inoltre, la possibilità di progetti per una sola estate, per consentire la sperimentazione di nuove idee e l’emersione di nuovi protagonisti;
la formazione di due distinte graduatorie: una riferita alla programmazione triennale e l’altra alla programmazione relativa alla sola annualità 2017.
la diffusione nella città per raggiungere l’intero territorio. Le proposte saranno suddivise per singolo municipio garantendo un minimo di due manifestazioni a municipio, in luoghi pubblici o privati, parte di un elenco preautorizzato in collaborazione con i Municipi e su nuovi siti scelti dai proponenti.
l’attenzione all’ambiente. Tutti i soggetti organizzatori dovranno garantire la raccolta differenziata dei rifiuti e la pulizia di tutta l’area utilizzata a conclusione delle manifestazioni aderendo alle linee strategiche del piano recentemente approvato dall’Amministrazione capitolina.
le procedure per semplificare il rapporto tra Amministrazione e operatori, assicurare trasparenza e rigore, ma rimuovere allo stesso tempo quelle barriere burocratiche ingiustificate che hanno scoraggiato molti nelle scorse edizioni.L’importo complessivo dei contributi destinati alla progettualità triennale 2017-2019 non potrà superare 1 milione di euro per ciascuna annualità, mentre l’importo da destinare ai progetti annuali sarà pari ad almeno 500mila euro. Quest’ultimo potrà aumentare in ragione di residui non assegnati di fondi stanziati per la progettazione triennale.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »