Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘clinica’

Evento digitale “La Clinica San Francesco di Verona”

Posted by fidest press agency su martedì, 17 agosto 2021

Verona 31 agosto alle 18.00 si terrà l’evento digitale ‘La Clinica San Francesco di Verona per celebrare i 10 anni di attività con il robot Mako’. Il meeting è organizzato dal dottor Piergiuseppe Perazzini, responsabile dell’Unità Funzionale di Ortopedia e Traumatologia della Clinica San Francesco di Verona, struttura d’eccellenza del gruppo Garofalo Health Care, per celebrare il decennale di attività di Mako, piattaforma robotica ad alta tecnologia per la chirurgia protesica in ortopedia sviluppata negli Stati Uniti da Stryker ed introdotta in Italia nel 2011 da ab medica. L’incontro ha l’obiettivo di raccontare l’esperienza con la chirurgia ortopedica assistita, presentare le più avanzate innovazioni in chirurgia robotica, gli straordinari benefici e le prospettive future di sviluppo. Per tale occasione, sono stati coinvolti i maggiori esperti nazionali ed internazionali di chirurgia ortopedica robotica, i mentori e le istituzioni che hanno avuto e hanno tutt’oggi un ruolo determinante per la comunità internazionale di chirurgia robotica. Il programma prevede un ricco panel di interventi che, a partire da alcuni cenni storici, presenterà gli sviluppi e l’evoluzione in campo ortopedico e nella medicina in generale. E’ previsto anche uno spazio volto ad analizzare gli aspetti più economici, i vantaggi e la sostenibilità della robotica in ambito medicale. A partire dalle 19, esperti nazionali di chirurgia ortopedica robotica si confronteranno in un talk show, moderato da un giornalista, presentando le esperienze dei vari centri. L’evento, per il quale è stata prevista la traduzione simultanea, è gratuito ed è rivolto a tutti coloro che possano essere interessati.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Long Covid, Oms rivede le linee guida su gestione clinica

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 gennaio 2021

Guariti da Covid-19 sulla carta, nella realtà intrappolati per mesi in una strana sindrome con stanchezza estrema, tosse persistente e intolleranza al movimento fisico. Sono le “vittime” della cosiddetta ‘long Covid’, una condizione su cui l’Organizzazione mondiale della sanità vuole far luce. “Sono state raccolte diverse evidenze”, spiega l’agenzia Onu per la salute. Ci sono “persone che si sono riprese dalla malattia” provocata dal coronavirus Sars-CoV-2 “che continuano ad avere problemi a lungo termine”, come quelli descritti. Tanto che una delle raccomandazioni formulate dall’Oms nelle linee guida riviste sulla gestione clinica è che i pazienti con Covid – sia confermato che sospetto – abbiano accesso alle cure di follow-up se hanno sintomi persistenti, nuovi o mutevoli. “Comprendere questa condizione post Covid è una delle aree di lavoro prioritarie dell’Oms”, assicurano dall’ente. E per questo a febbraio 2021 verranno organizzate “una serie di consultazioni per raggiungere un consenso su una descrizione di questa condizione e dei suoi sottotipi e sulle definizioni dei casi. Questa comprensione scientifica porterà anche a definire un nome per questa condizione. Le consultazioni includeranno un’ampia gamma di parti interessate, inclusi gruppi di pazienti”, annuncia l’Oms. Intanto, fra le raccomandazioni contenute nelle linee guida riviste sulla gestione clinica dei malati, l’Oms suggerisce per i pazienti Covid che si trovano a casa l’uso del saturimetro per misurare i livelli di ossigeno nel sangue. Questo tipo di monitoraggio deve essere coordinato con altri aspetti dell’assistenza domiciliare, come l’educazione del paziente e del caregiver e il regolare follow-up del malato. Per chi è ricoverato viene suggerito l’uso di anticoagulanti a basso dosaggio per prevenire la formazione di coaguli di sangue nei vasi sanguigni (trombosi). Per chi è ospedalizzato e sotto ossigeno (compreso quello nasale ad alto flusso) o ventilazione non invasiva, l’Oms suggerisce di ‘pronare’ i pazienti posizionandoli a pancia in giù da svegli per aumentare il flusso di ossigeno.Le linee guida includono anche raccomandazioni sull’uso di pacchetti di assistenza per sistematizzare la fornitura di cure per i pazienti Covid, e la raccomandazione di favorire, nel prendere decisioni per la cura del paziente, il giudizio clinico rispetto ai modelli. Le raccomandazioni sono state formulate da un gruppo di esperti indipendente, il Guideline Development Group, sulla base di “rapide revisioni dettagliate di tutte le evidenze disponibili”, e vengono aggiornato regolarmente man mano che arrivano più dati. (Fonte Doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Bando Ricerca clinica

Posted by fidest press agency su venerdì, 18 dicembre 2020

Il 2020 si è rivelato un anno senza precedenti sotto molti aspetti, un anno in cui la tecnologia ha confermato di avere un ruolo sempre più cruciale nella vita personale e professionale di ognuno di noi. Anche a livello scientifico la digitalizzazione sta assumendo un’importanza crescente, infatti l’innovazione si sta dimostrando fondamentale per garantire continuità e valore alla ricerca clinica condotta nel nostro Paese e renderla competitiva a livello internazionale. A tal proposito, il presente Bando ha voluto sostenere e promuovere l’inserimento di figure professionali esperte e qualificate che, anche in risposta alla regolamentazione europea nell’ambito della ricerca, sono sempre più richieste: i coordinatori di ricerca, chiamati anche Data Manager, che sono il punto di riferimento per il coordinamento delle diverse attività e risorse coinvolte all’interno dei trial clinici. Il Bando “Roche per la ricerca clinica” che per la prima edizione si è focalizzato sulle figure di Data Manager, ha premiato 16 candidati tutti under 40, che grazie al finanziamento ricevuto potranno operare per 12 mesi presso gli enti pubblici o privati di riferimento supportando la ricerca e consolidando le proprie competenze per gestire al meglio gli studi clinici, portando così non solo ad un miglioramento della qualità della ricerca stessa ma anche della sicurezza dei pazienti che vi partecipano. L’essenzialità della figura di coordinatore di ricerca, che pur esistendo da tempo ha iniziato ad essere riconosciuta solo di recente, è ormai evidente a livello nazionale non solo per l’ordinaria gestione del dato, ma soprattutto per il coordinamento delle procedure e di tutto il personale coinvolto nei trial clinici. Gli Enti vincitori, infatti, provengono da diverse regioni d’Italia: dall’Ospedale Maggiore (AUO) di Novara all’Istituto Mediterraneo per i Trapianti e Terapie ad Alta Specializzazione (ISMETT) di Palermo, dallo Spedali Civili di Brescia al Gruppo Oncologico Italiano di Ricerca (GOIRC) di Parma, proseguendo con la Fondazione Italiana Linfomi (FIL ONLUS) e l’Azienda Ospedaliera Antonio e Biagio Arrigo di Alessandria, l’Azienda Sanitaria Regionale Unica (ASUR Marche3), l’Ospedale di Monza, il Pascale di Napoli, l’Ospedale Sant’Anna di Ferrara, la Fondazione GONO (Gruppo Oncologico del Nord Ovest), l’Ospedale San Martino e Galliera di Genova. Con l’occasione, Roche ha lanciato la nuova edizione del Bando che si apre anche agli Infermieri di ricerca, figura determinante che contribuisce in prima persona alla buona riuscita degli studi clinici attraverso la gestione dei trattamenti, l’educazione terapeutica al paziente e alla famiglia, in modo da aumentarne l’aderenza e il conseguente mantenimento all’interno dello studio. Il nuovo Bando, che parte oggi e si chiuderà il 15 aprile 2021, sosterrà 10 candidati per un finanziamento complessivo di euro 300.000 – euro 30.000 per ciascuna candidatura. I candidati, selezionati e valutati sempre da Fondazione Gimbe, svolgeranno per 12 mesi attività di ricerca clinica non sponsorizzata da aziende farmaceutiche o biomedicali nelle aree terapeutiche oncologia, ematologia oncologica, neuroscienze, malattie respiratorie, reumatologia e coagulopatie ereditarie.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

IVI diffonde i nuovi dati sulla fecondazione assistita e inaugura una Clinica di III livello a Roma

Posted by fidest press agency su martedì, 15 dicembre 2020

Roma. In Italia la fecondazione assistita è un campo della medicina ancora poco conosciuto. Infatti, anche se l’ultimo bilancio demografico tracciato dal bollettino dell’Istat registra un nuovo record negativo di nascite nel 2019, con un calo di oltre 19 mila unità rispetto all’anno precedente (-4,5%), nel nostro Paese le conoscenze in merito alle tecniche di PMA, al social freezing, alla diffusione della sterilità di coppia, sono ancora molto basse. Questo è quanto ha dimostrato lo studio commissionato da IVI all’Istituto di ricerca Ixé, che ha preso in esame un campione di 614 individui di entrambi i sessi tra i 25 e i 44 anni, nell’arco di tempo compreso tra il 31 agosto e l’11 settembre 2020. Ad esempio, solo 2 intervistati su 10 dichiarano di aver sentito parlare di congelamento degli ovociti e sono al corrente del fatto che venga praticato in Italia. Un ulteriore 18% lo conosce ma non ritiene non si pratichi in Italia, 4 su 10 non sanno se si pratica o meno in Italia e il restante 20% non lo conosce affatto. La predisposizione a ricorrere alla fecondazione assistita, nel caso ipotetico in cui si desiderasse avere un figlio e non si riuscisse ad ottenere una gravidanza in modo naturale, resta invariata rispetto allo scorso anno, con un 51% degli intervistati che vi ricorrerebbe. Un dato interessante emerge riguardo la fecondazione eterologa: rispetto all’indagine svolta lo scorso anno, questa tipo di trattamento sembra aver avuto una crescita di propensione nel segmento della popolazione dei 25-44enni. Alla luce di questi dati e dopo cinque anni di intensa attività del primo Centro IVI a Roma, IVI ha ritenuto opportuno rafforzare la propria presenza nella Capitale italiana con l’apertura di una nuova Clinica di terzo livello, abilitata all’esecuzione di tutti i trattamenti di fecondazione assistita consentiti dalla legislazione italiana.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

“Le ipersonnie di origine centrale: fisiopatologia, clinica, diagnosi e terapia”

Posted by fidest press agency su sabato, 15 giugno 2019

Parma Mercoledì 19 giugno, dalle ore 14.30 alle ore 17.30, nell’Aula 5 delle Aule Nuove del Plesso Ospedaliero-Universitario di via Gramsci, si terrà il convegno-corso di formazione “Le ipersonnie di origine centrale: fisiopatologia, clinica, diagnosi e terapia”. Tra i relatori, per l’Università di Parma, interverranno il prof. Liborio Parrino e il dott. Christian Franceschini. Il corso di formazione è aperto anche a professionisti non dipendenti del Servizio Sanitario dell’Emilia-Romagna. Sono stati richiesti 3 crediti ECM per medico-chirurgo e tutte le professioni sanitarie e psicologiche.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I Fogli di Roma sulla Nutrizione Clinica

Posted by fidest press agency su martedì, 21 Maggio 2019

Sono il frutto del lavoro degli oltre 100 esperti che durante il 1° Forum sulla Nutrizione Clinica “Nutrendo” si sono riuniti in sei tavoli tematici: associazioni pazienti, società scientifiche, formazione, SSN, industria e comunicazione. Dal documento in corso di finalizzazione e di prossima pubblicazione entro l’estate su i “Quaderni del Sole 24 Ore”, arriva oggi la sintesi delle proposte di cui è stato verificato il livello di importanza e di accordo.
“La nutrizione clinica” dichiara il Professor Maurizio Muscaritoli, Presidente SINuC e ideatore del Forum Nutrendo “è a tutti gli effetti un’opportunità non ancora sfruttata. Dalla sua implementazione nel campo delle patologie croniche è ormai ampiamente dimostrato come possa derivare un consistente risparmio in termini di costi sanitari, sociali e vite umane. Il Forum Nutrendo promosso dalla SINuC ha gettato le basi per un risorgimento della specialità, nelle nostre intenzioni infatti i Fogli di Roma saranno il punto di partenza per migliorare l’assistenza, renderla razionale, efficace e appropriata.” Formazione universitaria, inserimento della nutrizione clinica nei PDTA delle malattie croniche, introduzione delle terapie nutrizionali nei LEA almeno per alcune categorie di pazienti, a partire dai pazienti oncologici, blocco della chiusura delle U.O di Nutrizione esistenti e creazione di nuove, ecco alcuni degli interventi identificati da tutti gli stakeholders come importanti ed urgenti. “Mancano formazione, informazione e conoscenza anche da parte dei medici” spiega il Professor Filippo Rossi Fanelli, Presidente Onorario della SINuC “un paradosso se pensiamo che l’80% delle risorse del SSN sono destinate alle malattie croniche, proprio quelle correlate ad uno stato di malnutrizione”. Tra le proposte con maggiore convergenza, quella di rendere obbligatorio nei reparti ospedalieri e nelle residenze sanitarie assistenziali, lo screening nutrizionale per i pazienti a rischio al momento del ricovero. Per superare le difficoltà di inquadramento amministrativo degli interventi nutrizionali, la soluzione proposta è quella di integrare la logica dei DRG con quella dell’approccio per percorsi, svincolandola dalla singola prestazione. Dal punto di vista normativo invece è emerso come manchi una legge nazionale sulla nutrizione artificiale domiciliare che permetta una equità di trattamento. Nota dolente a cui si accompagna la necessità di provvedere alla corretta e completa applicazione di leggi e linee di indirizzo esistenti (es. legge Balduzzi 189/2012; linee di indirizzo ministeriali per la ristorazione ospedaliera ed assistenziale; linee di indirizzo sui percorsi nutrizionali nei pazienti oncologici), anche attraverso la proposta di istituire un osservatorio permanente in collaborazione con Agenas. “Le società scientifiche ed i referenti coinvolti sul tema formazione hanno chiarito la necessità urgente di attivare la formazione universitaria in Nutrizione Clinica, non solo nelle scuole di specializzazione ma anche nei corsi di laurea in medicina e delle professioni sanitarie. Inoltre è emersa in modo consistente l’opportunità di condurre studi di registro che portino evidenze e a identificare buone pratiche, come avvenuto ad esempio per il Protocollo ERAS nel paziente chirurgico.” Riferisce il Professor Alessio Molfino, Tesoriere SINuC. Il Forum infine ha riunito un gruppo di giornalisti ed esperti di comunicazione che hanno concordato sulla necessità di chiarire sempre la differenza tra alimentazione e nutrizione selezionando i contenuti da presentare ai media. Mentre per combattere concretamente il fenomeno delle fake news, la proposta è quella di creare una task force di clinici e giornalisti che si occupino con costanza di diffondere notizie vere ed attendibili.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Al Regina Elena 1° Workshop internazionale di esperti in oncologia sperimentale e clinica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 21 marzo 2018

Roma. 22 e 23 Marzo 2018 Centro Congressi Multimediale IFO all’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena. Il 1° Workshop Internazionale “Tumor evolution and heterogeneity of the cancer genome: challenges and opportunities for precision medicine” riunisce alcuni tra i massimi esperti internazionali nell’ambito della oncologia sperimentale e clinica. Obiettivo del workshop è individuare le nuove opportunità terapeutiche emerse grazie agli studi di genomica tumorale e discutere delle sfide che l’eterogeneità tumorale lancia ai nuovi paradigmi della medicina oncologica di precisione.Aprono i lavori Francesco Ripa di Meana, Direttore Generale degli IFO e Gennaro Ciliberto, Direttore Scientifico IRE.
Intervengono tra gli altri: Alberto Bardelli, massimo esperto mondiale nel campo della biopsia liquida, direttore del Laboratorio di Oncologia Molecolare dell’Istituto per la Ricerca e la Cura del Cancro di Candiolo (Torino); Giulio F. Draetta, del Department of Genomic Medicine, MD Anderson Cancer Center, (Houston, USA), Luisa Lanfrancone direttore dell’Unità di ricerca Target identification and validation dell’Istituto Europeo di Oncologia (Milano), Pier Giuseppe Pelicci del Dipartimento Experimental Oncology, dell’IEO. Chiude il workshop Ruggero De Maria, Presidente di Alleanza Contro il Cancro.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Procreazione assistita

Posted by fidest press agency su lunedì, 29 agosto 2011

Lugano (in Svizzera a pochi chilometri dal confine italiano) Nel pomeriggio del 10 settembre gli esperti del centro svizzero saranno a disposizione delle coppie. Inoltre, ci sarà la possibilità di visitare la clinica. La struttura di via Maraini 8, che si sviluppa su cinque piani con una superficie complessiva di 1.800 metri quadrati, raccoglie sei studi medici, laboratori di embriologia e andrologia, due sale operatorie con i locali per la sterilizzazione e sette camere post intervento, oltre a ProCreaLab, il laboratorio di genetica. La giornata del “porte aperte” di Procrea inizia alle 14.30 con le visite libere della struttura. Lo staff medico e scientifico sarà a disposizione per presentare gli aspetti della procreazione medico assistita. Una pausa caffè darà inoltre la possibilità di approfondire a livello individuale eventuali tematiche con medici e biologi. Davanti a tecniche ormai consolidate e che permettono alle coppie con problemi di infertilità di coronare il loro sogno di diventare genitori, il tema della procreazione rimane abbastanza sconosciuto e guardato con diffidenza». Maurizio Minoli, direttore del centro internazionale per la fecondazione assistita ProCrea di Lugano, lancia così la seconda giornata del “porte aperte” in programma sabato 10 settembre. Una giornata in cui gli esperti di medicina della riproduzione si mettono a disposizione delle coppie per spiegare metodi e tecniche, e per far visitare il centro di via Maraini in Canton Ticino.
ProCrea è il maggiore centro di fertilità della Svizzera ed è un polo di riferimento internazionale. ProCrea è composto da un’équipe professionale di medici, biologi e genetisti specialisti in fisiopatologia della riproduzione. Unico centro svizzero ad avere al suo interno un laboratorio accreditato di genetica molecolare (www.procrealab.ch), ProCrea esegue analisi genetiche per lo studio dell’infertilità con tecniche d’avanguardia. La sede principale è a Lugano in via Clemente Maraini, 8. http://www.procrea.ch.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sistema cinese di assistenza clinica

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 luglio 2010

La IBM e  l’Ospedale Popolare dell’Università di Pechino hanno creato un sistema di assistenza clinica basata sulle evidenze, “evidence-based patient centered clinical care” (ePC3), per consentire la collaborazione e la condivisione delle risorse tra fornitori di servizi medici e migliorare l’assistenza ai pazienti.   Il sistema ePC3 permetterà di avere uno strumento a supporto alle decisioni cliniche direttamente presso il punto di assistenza del paziente (point of care), perchè offre una panoramica completa dei suoi dati sanitari e le best practices derivate da diagnosi, trattamenti e ricerche precedenti. La soluzione è in grado quindi di contribuire a ridurre gli errori medici,  consentire una migliore interazione con i pazienti e aumentare l’efficienza dei medici, rendendo i servizi sanitari più accessibili ed economici.  Grazie a ePC3, l’Ospedale Popolare potrà creare cartelle cliniche elettroniche (Electronic Health Records) per i pazienti, che saranno condivise e aggiornate dai vari operatori sanitari in tutti i cicli di trattamento. Le EHR consentiranno una valutazione personalizzata dello stato di salute e trattamenti basati sulle condizioni mediche individuali dei pazienti. Attualmente, le cartelle cliniche dei pazienti sono sparse tra varie strutture sanitarie e questo comporta procedure farraginose per l’invio dei pazienti agli specialisti e uno spreco di tempo, denaro e risorse preziose. Con questo progetto l’ospedale intende consolidare sette-otto sistemi interni e vuole avviare collaborazioni  con gli altri fornitori di servizi medici.
L’ospedale prevede di fornire i nuovi servizi ai pazienti di cliniche ospedaliere e di comunità selezionati a partire dai primi mesi del 2011. Dopo il completamento di questo progetto pilota, l’Ospedale Popolare intende espandere il sistema in tutta la rete di assistenza regionale dell’ospedale. I cittadini potranno ricevere i servizi medici nella loro comunità locale, anziché recarsi negli ospedali urbani per disturbi di lieve entità. I pazienti con patologie più complesse saranno dirottati sugli ospedali centrali per poter usufruire delle competenze degli specialisti.  Per accelerare lo sviluppo di questo progetto, IBM ha inaugurato un Healthcare Industry Solutions Lab a Pechino, dove gli esperti di IBM lavorano con gli ospedali e i fornitori di servizi medici per la messa a punto di sistemi medici e sanitari.  Per ulteriori informazioni su IBM e l’assistenza sanitaria, visitate il sito: http://www.ibm.com/smarterplanet/us/en/healthcare_ solutions/ ideas/index.html?re=sph

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Congresso associazione patologia clinica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 Maggio 2010

Montesilvano (Pescara) dal 18 al 21 maggio 2010 60° Congresso Nazionale dell’Associazione Italiana di Patologia Clinica e Medicina Molecolare (AIPaCMeM),  L’evento riunisce i responsabili dei laboratori diagnostici universitari, ospedalieri e privati di tutta Italia ed di grande rilevanza per l’attualità delle tematiche discusse. Il Congresso 2010, insieme alle tematiche classiche della diagnostica di laboratorio, grazie alla partecipazione di esperti ed aziende di prestigio, discuterà del ruolo del Patologo Clinico nella nutrizione nonché delle indagini di laboratorio atte ad identificare comportamenti nutrizionali inadeguati, eventuali reazioni a specifici alimenti, la nutrizione nel fitness e nello sport. E’ anche programmata una lettura di aggiornamento su “usi ed abusi dell’alcool” del Prof. Mauro Ceccanti, direttore del Centro di Riferimento Alcologico della Regione Lazio. Prenderanno parte al Congresso, fra i relatori di rilevanza internazionale – in qualità di ospiti d’onore – il Prof. Franco Cuccurullo (Rettore dell’Università di Chieti), il Prof. Ferdinando Romano (Direttore dell’Agenzia Regionale di Sanità dell’Abruzzo), il Dottor Lanfranco Venturoni (Assessore alla Sanità Regione Abruzzo), il Dottor Claudio D’Amario (Direttore Generale della ASL di Pescara). “Questo Congresso rappresenterà un momento di grande innovazione sia per i temi trattati che per il loro approccio da parte di scienziati di primissimo ordine” afferma il Prof. Enrico de Simone, Presidente Nazionale dell’AIPaCMeM.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Corso di ecografia clinica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 aprile 2010

Sovigliana 10 aprile in via Oberdan nell’aula magna dell’Agenzia per la formazione si svolgerà il corso di ecografia clinica in ostetricia e ginecologia. Durante il corso, in programma dalle ore 8.30 alle ore 18.00, si affronteranno i temi legati agli aspetti generali dell’ecografia, alle modalità tecniche di esecuzione dell’ecografia in ostetricia e ginecologia, alle applicazioni nella pratica clinica e alle valutazioni di particolari quadri patologici. Lo scopo è quello di aggiornare il personale medico ed ostetrico sulle modalità tecniche e sulle conoscenze teoriche necessarie per sfruttare al massimo le potenzialità dell’indagine ecografica. Largo spazio verrà dato, inoltre, alla trattazione dell’ecografia in travaglio di parto. Tale applicazione, di recente introduzione, risulta promettente nel supportare la valutazione clinica. L’iniziativa formativa, gratuita, è rivolta a 100 partecipanti fra ginecologi non dedicati all’ecografia e alle ostetriche che quotidianamente si confrontano con questa metodica diagnostica nella pratica clinica. Il corso sarà articolato in lezioni frontali e demo-live al fine di discutere i problemi pratici che quotidianamente possono manifestarsi.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rogo clinica Caracciolo

Posted by fidest press agency su mercoledì, 23 settembre 2009

Roma Per il rogo che ha causato la morte di un’anziana donna nella clinica Caracciolo di Roma si sono levate le voci di quanti chiedono maggiori controlli sulla sicurezza nelle strutture private della capitale e del suo hinterland, soprattutto in materia di norme antincendio. In particolare Carlo Rienzi, presidente del Codacons ha puntato il dito contro le case di riposo private. “Esprimendo piena solidarietà ai familiari della vittima del rogo di ieri, auspichiamo altresì che questa morte non sia vana ma metta in luce le criticità presenti in molte strutture sanitarie, pubbliche e private”. A dichiararlo è Sebastiano Capurso, presidente della sezione Lazio di Anaste, l’associazione nazionale strutture per la terza età, l’unica associazione datoriale a rappresentare imprenditori di case di riposo e RSA per anziani.  “Ben vengano, quindi, controlli più accurati sulla sicurezza, purché non siano, come spesso accade, solo generati dal clima di emotività del momento, e quindi sommari e inefficaci – continua Capurso – Soprattutto non siano soltanto le strutture private nel mirino di quanti preposti ai controlli. E’ da chiedersi, infatti, se tutti gli ospedali e le altre strutture pubbliche della nostra regione siano in regola con le norme antincendio e con le altre normative sulla sicurezza. Sono sicuro, infatti, che controlli capillari e scrupolosi potrebbero rivelare notevoli sorprese”.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovo primario del reparto di Pediatria

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 giugno 2009

conterBergamo. È Valentino Conter Cinquantanove  anni,  32  dei  quali  trascorsi  in  corsia, Conter viene dall’Ospedale  San  Gerardo  di  Monza  dove  da  11  anni è responsabile dell’Unità di Ematologia Pediatrica. Specializzatosi negli Stati Uniti, è responsabile   del   protocollo  italiano  per  la  cura della  leucemia linfoblastica   acuta  nei bambini  e  coordina  un  gruppo  cooperativo internazionale impegnato nel trattamento di questa patologia. Trentino di nascita, ma milanese di adozione, Valentino  Conter  ha  trascorso  metà  dei  suoi  59 anni nei reparti di pediatria  degli  ospedali  lombardi;  da 27 anni lavora all’Ospedale San Gerardo  di  Monza,  dove  dal 1998 è alla guida dell’Unità di Ematologia Pediatrica. Laureato a Milano con doppia specializzazione in Pediatria ed Ematologia  Clinica  e  di  Laboratorio,  si  è  perfezionato  al St Jude Children’s  Research  Hospital di Memphis negli Stati Uniti. E’ questo in sintesi  il  ritratto  del nuovo  primario  di  pediatria degli Ospedali Riuniti,  che  dal  16 giugno prenderà ufficialmente il posto di Giuliano Torre, che ha lasciato i Riuniti alla fine dello scorso anno. Specializzato   nelle   problematiche  oncologiche  ed  ematologiche  dei bambini,  ad attenderlo c’è un reparto fortemente impegnato nella cura di bambini  affetti  da  queste  patologie  o  da  malattie  per  le quali è richiesto o è stato eseguito un trapianto d’organo. “Sono molto felice e onorato di questo incarico – ha commentato Valentino Conter  –.  Il  centro  di  Bergamo  è tra i migliori d’Italia sia per la tipologia  che  per la qualità delle prestazioni offerte, specialmente in campi complessi come l’oncologia e i trapianti. Metterò la mia esperienza a  disposizione  di  un’équipe che in un anno è chiamata a gestire più di  mille  ricoveri,  37.000  accessi  in  regime  ambulatoriale e 500 in Day Hospital.  Mi  aspetto  grandi  cose  e l’avventura del nuovo ospedale mi  rende ancora più impaziente di cominciare.”  Conter  è  autore  di  oltre  cento pubblicazioni su riviste scientifiche  internazionali  ed  è  responsabile di un protocollo italiano per la cura  della  leucemia  linfoblastica  acuta  nei  bambini  e coordina un gruppo  cooperativo internazionale impegnato nel trattamento di questa patologia. (foto conter)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »