Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘cloud computing’

AuraPortal Creates AuraPortal Cloud to Offer IaaS and SaaS Services to any Organization

Posted by fidest press agency su domenica, 20 ottobre 2013

AURA (www.auraportal.com), a global provider of Business Process Management (BPM) software, has announced the creation and launch of its sound Cloud Computing structure.This will enable any type of organization, public or private, to undertake BPM implementation projects through the AuraPortal.(*) suite without the usual structure and investment concerns inherent in such projects, and with the software licenses included in the service.AuraPortal has been distinguished with great advantage over its competitors by Ovum in its Decision Matrix (2011) report and by other renowned analyst firms.The idea of the Cloud is simple: It consists of adopting for the computing services the same model used in utilities services.In the same way that an electricity user simply plugs in a cable to obtain power supply without bothering whatsoever about the cost and knowledge required to build and manage power plants and distribution grids, a company will be able to manage its processes with the AuraPortal BPM suite by simply connecting to Internet from any browser; and what is more, this allows complete mobility as AuraPortal can be accessed from any tablet or smartphone, without having to think about hardware or software requirements.After several years of development and fine tuning, Cloud Computing is rapidly becoming the latest and unstoppable trend for the use of software applications, now that it is clear that the questions about access, security and reliability have been overcome.Whatever the level of service, the user does not have to invest in hardware or software, AuraPortal handles all the necessary investments.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Forte crescita del cloud computing nella sanità europea

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 luglio 2013

Come molti altri settori, anche il competitivo e dinamico settore della sanità guarda al cloud computing come mezzo per migliorare la qualità dei servizi, riducendo allo stesso tempo i costi. Il mercato maturo dei servizi informativi per la sanità, in particolare, ha bisogno di soluzioni in grado di far crescere le entrate. Attualmente si stanno snellendo e rendendo più accurati i flussi di lavoro, grazie a soluzioni come sistemi di archiviazione e trasmissione di immagini (PACS), sistemi informativi radiologici (RIS), sistemi informativi per la sanità (HIS) e sistemi informativi clinici (CIS). Tuttavia, il mercato ha bisogno di soluzioni che integrino queste tecnologie, rendendo disponibili tutti i dati rilevanti del paziente ed i dati di imaging in un unico centro, rendendoli allo stesso tempo accessibili da altre strutture. Una simile condivisione dei dati a livello aziendale può aiutare i fornitori di servizi sanitari ad aumentare l’efficienza e la spesa nominale. Il cloud computing si sta espandendo rapidamente e sta diventando un elemento chiave per le soluzioni a livello aziendale. Implementare le tecnologie di cloud in modo adeguato può aiutare i fornitori di servizi sanitari ad aumentare la qualità dei servizi medici e l’efficienza operativa, condividere informazioni tra diverse sedi geografiche e gestire le spese. Il concetto può essere applicato in vari modi, quali l’archiviazione dei dati e prevenzione della perdita di dati, il mantenimento dei dati dei pazienti e la condivisione autorizzata delle informazioni. Ad esempio, le informazioni memorizzate relativamente a un paziente potrebbero dover essere condivise al di fuori dell’ospedale durante un’emergenza, in cui il tempo è un fattore cruciale. Ciò può essere fatto in modo rapido ed efficiente dando la possibilità di accedere, previa autorizzazione, a queste informazioni nel cloud.
Con il mercato dei sistemi PACS già maturo in tutta Europa, i fornitori di servizi sanitari hanno bisogno di sistemi di archiviazione aggiuntivi per effettuare il backup dei propri dati, il che può rendere il processo di archiviazione dati una questione costosa, andando a toccare il budget operativo. “Utilizzando il cloud computing, la spesa per l’hardware e per lo spazio di archiviazione potrebbe essere ridotta, poiché l’archiviazione dati su cloud (o cloud storage) può costare quasi 10 volte meno dei sistemi di archiviazione dati tradizionali, – osserva Raghuraman Madanagopal, analista di Frost & Sullivan. – Inoltre, l’implementazione di sistemi di cloud storage potrebbe causare un riaggiustamento della cifra spesa per formare le risorse affinché possano gestire i sistemi di archiviazione dati”. Anche il rischio di perdere i dati rappresenta una grande preoccupazione per la maggior parte dei fornitori di servizi sanitari, poiché ha un impatto cruciale sull’efficienza operativa degli ospedali. Il cloud computing fornisce grande sicurezza nel ridurre il rischio di perdita di dati, aggiornandosi regolarmente e migliorando gli standard di protezione. Gli aggiornamenti vengono effettuati senza alcun tempo di disservizio e l’accesso in tempo reale non ne è influenzato, assicurando così l’accessibilità 24/7 indispensabile per i fornitori di servizi sanitari. L’implementazione del cloud computing, tuttavia, è ancora in fase iniziale e permangono alcuni fattori limitanti come le preoccupazioni sulla sicurezza e sulla conformità, la carenza di personale qualificato per migrare i dati dai supporti hardware al cloud e la scarsa diffusione della banda larga o le basse velocità di connessione in molte parti d’Europa. Ciononostante, il cloud computing ed i suoi servizi forniscono agli ospedali in tutta Europa delle opzioni eccellenti per migliorare la qualità dei trattamenti e ciò incoraggerà l’implementazione su larga scala negli anni a venire. “I fornitori di servizi cloud sono costantemente attivi nell’innovare se stessi e nel migliorare i propri standard di sicurezza per adeguarsi alle diverse normative e garantire un elevato livello di sicurezza, – afferma Madanagopal. – I vantaggi del cloud computing in termini di spazio di archiviazione dati ed efficienza, prevenzione della perdita di dati e maggiore facilità di condivisione sincronizzata e autorizzata possono, col tempo, cambiare le dinamiche del settore dei servizi informativi per la sanità in Europa”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Ibm al forum della Pubblica amministrazione a Roma

Posted by fidest press agency su domenica, 13 Mag 2012

Anche quest’anno IBM partecipa alla XXIII edizione di Forum PA con soluzioni e progetti, frutto di un’intensa attività di ricerca e della collaborazione con partner e aziende sia pubbliche sia private.
La Pubblica Amministrazione è oggi una delle aree più dinamiche del nostro Paese, ma richiede ancora interventi decisivi sul fronte dell’innovazione, che aumentino l’efficienza e creino valore all’interno delle organizzazioni stesse e nel servizio ai cittadini. Un’applicazione e una gestione intelligente delle tecnologie potrà trasformare l’innovazione in uno strumento per rendere più efficiente il nostro Paese.
Dalla ricerca alla sicurezza, dalla gestione ottimale delle risorse a nuovi modelli di erogazione dei servizi alla collettività, dall’alfabetizzazione informatica all’e-commerce, dagli open data ai sistemi ‘intelligenti”, nello stand IBM il visitatore potrà ‘toccare con mano’ su schermi touch screen un ventaglio di soluzioni presentate in una modalità del tutto nuova, costruendo il suo percorso in modo personalizzato. Ciò significa poter ottenere informazioni ad hoc sui progetti di successo che IBM ha sviluppato in aree strategiche; aree che rappresentano il cammino verso la nuova frontiera tecnologica per l’attuazione dell’Agenda Digitale Italiana.
Vediamole in sintesi.
Infrastrutture e sicurezza– Le infrastrutture sono alla base dell’innovazione nella pubblica amministrazione, diventa quindi fondamentale poter contare sulle migliori soluzioni tecnologiche a beneficio di affidabilità, efficienza ed ottimizzazione; nonché del controllo/riduzione dei costi.
Gli argomenti che sarà possibile approfondire, anche attraverso la condivisione di progetti realizzati con diverse comunità italiane e di best practices internazionali, sono: la nuova frontiera dei sistemi IT integrati ed esperti; l’efficienza e la continuità operativa dei data center; il come orientarsi tra le opportunità offerte dal cloud computing; la gestione dei rischi e la sicurezza logica e fisica delle strutture.
eCommerce – Come per le imprese anche per la PA l’interazione con il suo “pubblico” sta cambiando. Ed è necessario favorire l’innovazione anche grazie a nuovi modelli di dialogo capaci di far convergere priorità e investimenti attorno ai grandi progetti di cui ha bisogno il nostro Paese. Mutuando settori d’industria che hanno già intrapreso questo cammino di ammodernamento, anche la PA potrà quindi testare l’efficacia di soluzioni di eCommerce a supporto dell’incontro e dell’interazione tra domanda e offerta, verificare nuove modalità di gestione dei flussi informativi integrati e i vantaggi dell’adozione di sistemi di misurazione, permettendo di intercettare i bisogni e le situazioni di eventuale criticità in tempo reale.
IBM, che investe a livello mondiale 6 miliardi di dollari in ricerca, collabora in Italia con numerose Università allo sviluppo di progetti di ricerca e formazione che vanno dalla linguistica computazionale, alle smart grid, dal cloud computing alla business analytics alla scienza dei servizi. Al ForumPA saranno a disposizione dei visitatori i migliori esempi di queste esperienze che vedono protagoniste insieme aziende pubbliche e private nello sforzo di innovare a servizio delle comunità.
Alfabetizzazione informatica – Allo stand IBM il tema dell’alfabetizzazione informatica verrà analizzato nelle diverse declinazioni indicate dalla Cabina di Regia. L’alfabetizzazione nella scuola e nel sociale, il tema dell’accessibilità e del digital divide, alfabetizzazione come momento di crescita e sviluppo professionale, sono i temi che potranno essere approfonditi, anche grazie alle esperienze e testimonianze di esperti e all’ampio apparato di strumenti e soluzioni realizzate in Italia e all’estero.(patrizia Pia)

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trend Micro è sponsor di Cloud Security Alliance Italy

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 febbraio 2012

Trend Micro, leader globale nella sicurezza per il cloud, comunica che da oggi supporta le attività dell’associazione Cloud Security Alliance Italy, capitolo italiano di Cloud Security Alliance. Cloud Security Alliance è un’organizzazione mondiale no-profit che promuove e sviluppa temi di ricerca sulla sicurezza del cloud computing, con l’obiettivo di contribuire all’uso corretto e sicuro dei servizi cloud.“Trend Micro, da oltre vent’anni leader nella sicurezza informatica, è stato il primo a utilizzare una tecnologia di protezione cloud based, la Smart Protection Network – afferma Stefano Volpi, Country Manager Trend Micro Italy – Inoltre la nostra intera offerta è cloud oriented, sia per quanto riguarda i prodotti che per i servizi. E’ quindi naturale, oltre che importante per noi, continuare a supportare anche localmente, in Italia, un’organizzazione come Cloud Security Alliance, con la quale condividiamo principi fondamentali, primo tra tutti permettere ai nostri clienti di affrontare in tutta sicurezza il viaggio verso il cloud”
“Siamo felici che Trend Micro abbia deciso di sostenere le attività di ricerca della nostra associazione – dichiara Alberto Manfredi, Presidente Cloud Security Alliance Italy – in linea con la nostra mission di fornire una corretta ed aggiornata informazione sui temi emergenti della sicurezza cloud considerando le specificità del mercato italiano caratterizzato da una importante presenza della PMI”La partnership tra Trend Micro e Cloud Security Alliance Italy si concretizzerà con una serie di attività congiunte di ricerca, formazione e comunicazione. In particolar modo Trend Micro supporterà le attività di ricerca nell’area privacy & cloud.
Trend Micro Incorporated, leader globale nella sicurezza per il cloud, crea un mondo sicuro nel quale scambiare informazioni digitali, fornendo a imprese e utenti privati soluzioni per la sicurezza dei contenuti Internet e la gestione delle minacce. Pioniere nella sicurezza server con un’esperienza ultra ventennale, Trend Micro propone un’offerta completa per la sicurezza a livello client, server e cloud in grado di soddisfare le esigenze di clienti e partner, bloccare le nuove minacce con rapidità e proteggere i dati all’interno di ambienti fisici, virtualizzati e cloud. Basati sull’infrastruttura in-the-cloud Smart Protection Network™ di Trend Micro, le tecnologie, i prodotti e servizi per la sicurezza bloccano le minacce là dove emergono, su Internet, e sono supportati da oltre 1.000 esperti di threat intelligence di tutto il mondo. Per maggiori informazioni è possibile visitare il sito http://www.trendmicro.it

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il futuro delle reti intelligenti

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 novembre 2011

Diagram showing overview of cloud computing in...

Image via Wikipedia

Easynet Global Services annuncia oggi, in occasione del Gartner Symposium/ITxpo 2011, l’ultimo ingresso nel proprio portafoglio prodotti. Si tratta di una soluzione innovativa – denominata Smart MPLS – che è stata sviluppata in risposta alle esigenze dei propri clienti attuali e futuri, necessità confermate da un approfondito studio paneuropeo condotto all’inizio di quest’anno. Il nuovo servizio ha ricevuto il plauso da parte del Customer Advisory Board della società, di cui fanno parte i principali clienti globali che hanno la possibilità di fornire un contributo regolare alla strategia di business, alle roadmap di prodotto ed ai processi operativi di Easynet.Lo studio, condotto su 800 CIO e senior IT manager in otto nazioni europee, ha portato alla luce una generale discordanza di opinione quando si tratta di pianificare la transizione al Cloud Computing. Secondo i risultati, solo un intervistato su cinque considera la propria rete aziendale un elemento fondamentale nel passaggio verso il Cloud, nonostante il 43% dei CIO ritenga che non potrebbe passare al Cloud senza aggiornare la capacità di rete.I dati emersi dallo studio hanno costituito le basi su cui Easynet ha formulato l’approccio innovativo che ha portato a sviluppare l’offerta Smart MPLS. Questa soluzione unica coniuga per la prima volta l’approccio classico orientato alle prestazioni, che tiene conto di perdita dei pacchetti, latenza e instabilità, con una nuova e innovativa struttura di gestione orientata alle applicazioni. La soluzione monitora costantemente e analizza le prestazioni della rete a livello applicativo, consentendo cambiamenti di configurazione sia automatici che assistiti, al fine di assicurare che la rete si comporti secondo le aspettative dell’utente finale.Oltre a ciò, Smart MPLS è semplice da configurare e da gestire per ottenere prestazioni ottimali, con l’ulteriore vantaggio di richiedere minori investimenti di capitale. La differenza fondamentale tra una rete MPLS e Smart MPLS è che quest’ultima non si limita a decifrare e prioritizzare il traffico IP, bensì è in grado in ogni momento di comprendere, monitorare e soprattutto di reagire alle applicazioni supportate dalla rete Smart MPLS.Un ulteriore elemento di differenziazione è che la soluzione Smart MPLS di Easynet include servizi di consulenza che solitamente sono acquistati separatamente e a costi aggiuntivi. Ciò consente alle principali figure IT del cliente di usufruire di una serie di servizi quali audit, progettazione e risoluzione dei problemi – attività focalizzate sulle applicazioni e non semplicemente sui pacchetti.“L’adozione di tecnologie di Cloud Computing è in costante crescita e le aziende sono spesso alla ricerca di consigli su come garantire che la propria infrastruttura sia in grado di supportare le sempre maggiori richieste che le reti si trovano a dover gestire,” ha dichiarato Justin Fielder, CTO di Easynet. “I nostri clienti ci hanno fatto capire che è fondamentale disporre di un fornitore di servizi che gestisca la rete da una prospettiva focalizzata sulle applicazioni. Ci hanno esplicitamente detto che i giorni della ‘rete non intelligente’, dove tutto viene gestito a livello di pacchetto o di trasporto, non si adattano più alla loro realtà. La questione chiave è che i processi di virtualizzazione delle applicazioni cambiano il rapporto tra la rete e la modalità in cui le applicazioni stesse vengono erogate, rendendo la gestione a livello di pacchetto inefficace. Smart MPLS è la nostra risposta a questo problema”.La ricerca è stata condotta da Vanson Bourne nel mese di aprile 2011 sulla base di interviste a 800 CIO in Italia, Francia, Regno Unito, Germania, Benelux

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

European Businesses Amplify Investment in Cloud Data Protection

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2011

NASDAQ in Times Square, New York City, USA.

Image via Wikipedia

Morges, Switzerland. CA Technologies (NASDAQ: CA) released the results of an independent survey that reveals investment in data protection continues to grow with more budget allocated to cloud computing. According to the survey of 1,987 companies across Europe, over a third (34%) of organisations expect cloud computing to play an increasingly important role in their business continuity plans over the next year. The survey: ‘Insights: Data Protection and the Cloud 2011’ highlights that 67% of the companies surveyed have seen their data protection budgets remain flat in the last year, and just over a quarter (27%) are increasing investment. As more businesses realise the significance of cloud to their data protection strategy, CA Technologies expects an increased investment in cloud solutions. Despite the positive trend in disaster recovery investment and the emerging shift to cloud, almost all the companies surveyed (94%) suffered application and data loss incidents in the last year. Of the 1,987 businesses surveyed across Europe, 31% have data that resides in the private cloud and 17% in the public cloud. Encouragingly, these companies displayed high levels of confidence in the safety of this data.
CA Technologies (NASDAQ: CA) is an IT management software and solutions company with expertise across all IT environments – from mainframe and distributed, to virtual and cloud. CA Technologies manages and secures IT environments and enables customers to deliver more flexible IT services. CA Technologies innovative products and services provide the insight and control essential for IT organizations to power business agility. The majority of the Global Fortune 500 relies on CA Technologies to manage evolving IT ecosystems. For additional information, visit CA Technologies at http://www.ca.com.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

IBM: un Master per gli specialisti IT di domani

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 giugno 2011

Milano, Il Politecnico di Milano ha organizzato con la IBM un Master universitario per 16 giovani laureati in discipline tecnico-scientifiche dal titolo: “Sistemi centralizzati per il Cloud Computing”. Questa iniziativa è stata realizzata in collaborazione con Assolombarda e Cefriel e ha visto la partecipazione anche di altre aziende dell’Information Technology. La struttura didattica del master prevede 400 ore di formazione, svolte nell’arco di 24 mesi, tenute da docenti del Politecnico di Milano direttamente nella sede dell’ateneo. Alla fine sarà sviluppato un progetto su temi concordati con l’IBM, che assegnerà un tutor per seguire e facilitare la formazione di ogni studente per tutto il periodo. Elemento qualificante del Master è l’inserimento, con un contratto di alto apprendistato, nei team IBM all’interno delle diverse organizzazioni aziendali impegnate a sviluppare soluzioni e progetti di cloud computing per i clienti. Il Master è incentrato sul mainframe, un’architettura che si riconferma strategica per le imprese che intendono avviare progetti innovativi e che scelgono il cloud computing per trarre vantaggi sostanziali in termini di efficienza, ottimizzazione delle risorse e riduzione dei costi, tutte caratteristiche connaturate proprio nell’architettura del nuovo zEnterprise. La IBM ha iniziato a dare visibilità a questo master alcune settimane fa e ha già ricevuto più di 300 candidature che ha iniziato a valutare con colloqui individuali. Le selezioni andranno avanti fino a fine luglio e il 15 settembre i giovani selezionati inizieranno a seguire i corsi al Politecnico. I candidati devono avere un grande interesse per la tecnologia e per la IBM, un’attitudine all’analisi e alla modellazione dei processi, propensione al lavoro in team, capacità decisionale e organizzativa, flessibiltà. Prerequisiti indispensabili sono un’ottima conoscenza della lingua italiana e inglese e disponibilità a viaggiare.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Opnet Technologies: new service

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 dicembre 2010

Bethesda, Md., (Globe Newswire) Opnet Technologies, Inc. (Nasdaq:OPNT), a leading provider of high definition application and network performance management solutions, today announced a new service for clients and partners to ensure successful migration of applications to cloud computing environments. OPNET’s Cloud Readiness Performance Assessment offering controls the risks associated with such a migration, thereby accelerating the move to cloud computing and ensuring end-to-end application performance. Cloud computing encompasses several approaches, from implementing server virtualization within the organization’s own data center to offer flexible computing resources to business users, to running applications on a cloud provider’s infrastructure and paying as a function of resource consumption. Cloud computing can offer significant benefits, including reduced operating costs and greater flexibility in deploying applications. However, like any major change to the operating environment, it can have a significant impact on application performance. Additionally, vital application performance management functions can be hindered because cloud-based approaches can reduce end-to-end application visibility.
The Cloud Readiness Performance Assessment takes advantage of OPNET’s industry-leading expertise to analyze applications and their dependencies prior to deployment. Leveraging proven methodologies and tools, it accurately predicts how an application will perform when migrated to the cloud. OPNET’s consultants develop recommendations to address any issues that are found, and generate a plan to effectively manage performance after deployment into the cloud. The offering also assists the organization in determining which applications are best suited for migration to the cloud with respect to performance considerations.
Founded in 1986, OPNET Technologies, Inc. (Nasdaq:OPNT) is a leading provider of solutions for high definition application and network performance management. For more information about OPNET and its products, please visit http://www.opnet.com. OPNET and OPNET Technologies, Inc. are trademarks of OPNET Technologies, Inc. All other trademarks are the property of their respective owners. Statements in this press release that are not purely historical facts may constitute forward-looking statements as defined in the Private Securities Litigation Reform Act of 1995. OPNET Technologies, Inc. (“OPNET”) assumes no obligation to update statements. Forward-looking statements are predictions based upon information available to OPNET as of the date of this press release and involve risks and uncertainties; therefore, actual events or results may differ materially. For a discussion of risk factors, see OPNET’s reports, including its most recent 10-Q and 10-K, filed with the Securities & Exchange Commission.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

IBM: una nuova architettura storage

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 novembre 2010

Nell’ambito della conferenza sul Supercomputing,  IBM ha presentato i dettagli di una nuova concezione di architettura di storage, che convertirà terabyte di informazioni pure in elementi di conoscenza utilizzabili, a una velocità doppia rispetto a quanto possibile attualmente. Ideale per le applicazioni di cloud computing e i carichi di lavoro ad alta intensità di dati, come media digitali, data mining e analitica finanziaria, questa nuova architettura eliminerà ore di calcoli complessi, senza richiedere pesanti investimenti in infrastruttura.  Gestire applicazioni di business analytics su insiemi di dati estremamente grandi sta diventando sempre più importante, tuttavia esiste un limite alla capacità delle organizzazioni di aumentare le dimensioni delle proprie strutture di storage. Proprio per questo le aziende cercano nuovi modi per sfruttare i grandi dati archiviati e  necessitano di soluzioni alternative, come il cloud computing, per gestire con flessibilità i  carichi di lavoro attraverso il provisioning rapido delle risorse di sistema, per tipologie diverse di carichi di lavoro.  Creata presso il centro di Ricerca di Almaden, la nuova architettura General Parallel File System-Shared Nothing Cluster (GPFS-SNC) è progettata per fornire una disponibilità più elevata, grazie a tecnologie di clustering avanzate, gestione dinamica del file system e tecniche di replica dei dati avanzate. Grazie al fatto che non si condivide nulla (“sharing nothing”), è possibile raggiungere nuovi livelli di disponibilità, prestazioni e scalabilità. GPFS-SNC è un’architettura di calcolo distribuito, in cui ogni nodo è autosufficiente; i task vengono poi suddivisi tra questi computer indipendenti e nessuno è al servizio dell’altro. L’attuale offerta GPFS di IBM è la tecnologia centrale per le soluzioni IBM High Performance Computing Systems, Information Archive, Scale-Out NAS (SONAS) e Smart Business Compute Cloud. Queste innovazioni consentono l’espansione futura di tali offerte, per continuare ad affrontare i problemi complessi legati alla crescita esponenziale del volume dei dati. http://www.ibm.com/research.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Il futuro nei data center virtualizzati”

Posted by fidest press agency su lunedì, 31 Mag 2010

Roma 15 giugno e Milano 17 giugno Accelerare i cambiamenti del mercato, definire nuovi standard e incrementare la domanda. Sono questi alcuni dei temi discussi nel corso dell’evento Cisco Global Virtualization Conference 2010 che si svolgerà in due tappe: la prima il 15 giugno a Roma presso l’hotel Melia Roma Aurelia Antica, la seconda il 17 giugno presso l’NH Hotel Milanofiori. Numerosi oltre che di prestigio i partner di Cisco che hanno contribuito all’organizzazione del convegno: Accenture, EMC, IDC, Intel, Sap, Panduit e VMware. L’iniziativa, che si rivolge agli operatori dei settori IT e Data Center/Server/Network, si propone come momento di incontro e approfondimento degli argomenti legati alla virtualizzazione, nella sua globalità, e a tutti gli aspetti del cloud computing. Per le aziende di grandi e di piccole dimensioni, i progetti di virtualizzazione devono essere percepiti come percorsi di crescita, stabili e maturi, in grado di ridurre i costi e di migliorare la dinamicità dei processi aziendali. Inoltre, oggi il cloud computing consente di ridurre notevolmente la complessità dell’IT.  Le aziende dislocate su più sedi hanno la possibilità di convergere e quindi di consolidare l’infrastruttura IT superando il vecchio modello aziendale, che prevedeva un’infrastruttura complessa, in ogni sede, con costi inevitabilmente elevati. E’ però importante analizzare tutti gli aspetti, e aver ben chiaro qual è la ricetta vincente per accelerare la virtualizzazione e accrescere l’agilità aziendale e i conseguenti vantaggi competitivi.  L’agenda del convegno prevede numerosi interventi con relatori di grande pregio. Dopo il discorso di apertura, aprirà la giornata Silvano Gai che, negli scorsi tredici anni, in qualità di Cisco Fellow, è stato uno dei principali progettisti degli switches Cisco Catalyst, degli swithes di storage Cisco MDS, dello standard FCoE, e dell’architettura Unified Computing System. Silvano Gai, vanta oltre trenta anni di esperienza nell’ingegneria informatica e nelle reti di calcolatori. È autore di molti libri e pubblicazioni tecniche relativi al networking e ha scritto numerosi Internet drafts e RFC. È responsabile di 30 brevetti depositati e di 50 domande di brevetto. Il suo curriculum include sette anni come professore ordinario di Ingegneria Informatica al Politecnico di Torino e sette anni come ricercatore al CNR. Seguiranno gli interventi degli executive delle altre aziende partner dell’evento, oltre ad alcuni testimonial di alto profilo come TSF, Telecom e Sogei.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Teradata supporta il Cloud Computing

Posted by fidest press agency su domenica, 20 dicembre 2009

Teradata Corporation, la più grande società del mondo che fornisce  unicamente soluzioni di data warehousing e applicazioni analitiche per il miglioramento dei  processi decisionali delle aziende, ha annunciato la disponibilità di Teradata Enterprise Analytics Cloud TM, che fornisce ai clienti una flessibilità architetturale che permette di soddisfare le sempre  più pressanti esigenze di analisi sfruttando le tecnologie di cloud computing. Le offerte iniziali  includono: Teradata Agile Analytics Cloud, Teradata Express su Amazon EC2 e Teradata Express  per VMware Player.  L’utente business potrà così utilizzare i cloud privati e pubblici in modo flessibile per una  costruzione rapida di data mart analitici virtuali a breve termine, pagando solo per la potenza  computazionale effettivamente utilizzata. Questa possibilità self-service di effettuare analisi proprio  al momento in cui è necessario doverlo fare, offre alle aziende un altro mezzo di un’agilità senza  precedenti per migliorare il processo decisionale rendendolo piú agile e veloce.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »