Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 27

Posts Tagged ‘co2’

Clima: piano dell’UE per la riduzione a lungo termine delle emissioni di CO2

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 marzo 2019

Bruxelles. Nella risoluzione non vincolante, adottata con 369 voti favorevoli, 116 voti contrari e 40 astensioni, i deputati affermano che solo due degli otto scenari (“percorsi”) proposti dalla Commissione europea nella sua comunicazione di novembre consentirebbero all’UE di raggiungere, entro il 2050, l’azzeramento delle emissioni nette di gas a effetto serra (GES) e che tale obiettivo sia l’unico compatibile con gli impegni dell’Unione nel quadro dell’accordo di Parigi sul clima. I deputati sostengono la Commissione nel promuovere questi due scenari.Il Parlamento ha espresso sostegno per le manifestazioni, in particolare alle marce sul clima e agli scioperi degli studenti che sensibilizzano sui rischi climatici. I deputati chiedono ai governi nazionali, regionali e locali, così come all’UE, di intraprendere azioni concrete e rapide per non superare il limite climatico di 1,5°C.I deputati sottolineano anche che per raggiungere l’obiettivo di zero emissioni nette nel 2050 nel modo più efficiente in termini di costi, sarà necessario innalzare il livello di ambizione per il 2030.
La transizione verso un regime a zero emissioni di gas serra, se gestita bene e col sostegno adeguato per regioni, settori e cittadini più vulnerabili, può potenzialmente creare 2,1 milioni di posti di lavoro aggiuntivi entro il 2050 nell’UE. Dovrebbe essere creato un “un fondo per una transizione giusta” per sostenere le regioni più colpite dalla decarbonizzazione, come le regioni carbonifere.La strategia UE di azzeramento delle emissioni nette dovrebbe privilegiare la riduzione diretta delle emissioni e il potenziamento dei pozzi di assorbimento e delle riserve naturali dell’UE (come le foreste) rispetto alle tecnologie di assorbimento del carbonio, che devono ancora essere utilizzate su larga scala e che comporterebbero notevoli rischi per gli ecosistemi, la biodiversità e la sicurezza alimentare.
La transizione verso un’economia a zero emissioni nette di GES (gas a effetto serra) presenta sfide e opportunità per l’UE. Gli investimenti nell’innovazione industriale, comprese le tecnologie digitali e le tecnologie pulite, sono necessari per stimolare la crescita, rafforzare la competitività e creare posti di lavoro, per esempio nell’ambito di un’economia circolare e una bioeconomia in espansione. I deputati sottolineano inoltre l’importanza di una politica energetica e climatica stabile e prevedibile per incoraggiare gli investimenti a lungo termine.Infine, i deputati reiterano la posizione del Parlamento europeo di destinare una quota minima del 35% delle spese per la ricerca (Orizzonte Europa) a sostegno degli obiettivi climatici.

Posted in Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Emissioni di CO2: veicoli commerciali più puliti entro il 2020

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 gennaio 2014

inquinamento-atmosfericoIn base al progetto di legge approvato dal Parlamento martedì, il limite di emissioni di CO2 per i nuovi veicoli commerciali leggeri venduti nell’UE dovrà essere ridotto entro il 2020 dagli attuali 203 g/km a 147 g/km. Il testo, già informalmente concordato con i ministri dell’UE, chiede l’introduzione di metodi più affidabili per i controlli delle emissioni di CO2.”Dopo trattative difficili, abbiamo raggiunto un risultato. Sono contento che non si sia ceduto a nessun tipo di pressione per cambiare l’obiettivo. Considerando che la durata dei veicoli commerciali leggeri è più lunga di quella delle autovetture, è opportuno rispettare l’obiettivo prefissato”, ha dichiarato Holger Krahmer (ALDE, DE), la cui relazione è stata approvata con 552 voti favorevoli, 110 contrari e 12 astensioni.L’obiettivo di 147g/km, da raggiungere entro il 2020, rappresenta la media delle emissioni massime autorizzate per i produttori di veicoli commerciali immatricolati nell’UE, con un peso fino a 2.610 tonnellate senza carico e 3,5 tonnellate a pieno carico. I deputati e il Consiglio hanno concordato che tale obiettivo sarà applicabile a tutte le aziende che producono più di 1.000 veicoli l’anno.Le aziende dovranno quindi produrre abbastanza modelli più puliti per superare i veicoli più pesanti o più inquinanti, al fine di raggiungere un “equilibrio ” complessivo di 147 g/km entro il 2020, in caso contrario, saranno sanzionate.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riduzione delle emissioni di CO2

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

Roma 31 marzo 2011, presso l’INEA, Via Nomentana 41,  a partire dalle ore 9:00. Punti di forza e di debolezza del sistema di investimenti del settore forestale negli Accordi volontari per la riduzione delle emissioni di CO2 e altri gas clima alteranti. In Italia, da circa otto anni, vengono sottoscritti Accordi volontari per la compensazione delle emissioni di CO2 e l’incontro vuole essere l’occasione per conoscere il Mercato volontario dei crediti di carbonio. Quest’ultimo non solo contribuisce al processo di mitigazione dei cambiamenti climatici, ma può anche rappresentare un’opportunità in termini di gestione sostenibile del patrimonio forestale, di tutela ambientale e di sviluppo socioeconomico delle aree rurali e montane del nostro Paese. Il dialogo fra l’offerta di crediti di carbonio e la domanda di compensazione può fornire una risposta alle questioni ambientali, per chi realizza progetti agro-forestali, per chi emette CO2 e per la società civile.Sarà  presente Giuseppe Blasi, Direttore Generale Competitività per lo Sviluppo Rurale, del Ministero Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. L’evento si inserisce all’interno delle celebrazioni ufficiali dell’Anno Internazionale delle foreste, proclamato dalle Nazioni Unite.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »