Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘coinvolgente’

Chitarre sul lago d’Orta e oltre…

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 agosto 2010

Lago d’Orta da Nord a Sud. Sabato 21 a Casale Corte Cerro, nel Cortile delle Scuole si esibirà Paolo Giordano, “storico” campione del chitarrismo Italiano, mentre Domenica 22 la carovana di Un paese a sei corde si sposterà a Gozzano, nel Cortile del Municipio per offrire la scena a Bob Bonastre, dallo stile coinvolgente ed assolutamente personale. I concerti, come sempre sono a ingresso gratuito e avranno inizio alle ore 21,00.
22 agosto Gozzano cortile Municipio Bob Bonastre: Se il jazz, il rock e la musica contemporanea appartengono alla sua cultura, il suo lavoro sulla chitarra con corde di nylon gli ha aperto una nuova direzione, nella quale il sound è¨ importante tanto quanto la nota. Bob Bonastre, chitarrista eclettico di origine Franco Spagnola, vive a Parigi.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Dove andremo a finire?

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 dicembre 2009

Bologna 16 dicembre, alle ore 21, al Teatro Dehon  Via Libia, 59  il grande cantante comico Massimo Bagliani in “Dove andremo a finire?” di Enrico Vaime e Massimo Bagliani. Regia di Enrico Vaime, assistente alla regia Isabella Cazzola, arrangiamento delle canzoni Studio Soggetti.  Piccole e grandi manie del mondo teatrale, canzoni meravigliose come “Piove”, “Mack the Knife”, “Buonasera Signorina”, “Vivere” e altri classici, una carovana di battute e di invenzioni comiche sono gli ingredienti di questo spettacolo interpretato da Massimo Bagliani, scritto e diretto da un maestro come Enrico Vaime, che conferisce a questa storia dal finale surreale un ritmo coinvolgente, con l’ambizione di divertire senza lasciare allo spettatore il tempo di domandarsi: “Dove andremo a finire?” Perché quello si sa  La fortuna di questa domanda è quella di non avere una risposta possibile, o meglio, di averne mille. Quando qualcuno dice questa frase, che serve a riempire i vuoti di conversazione (e fa il paio con “Hai visto? Ha rinfrescato”), nessuno ti sa dire niente di preciso, nessuno indica un punto dicendo: “Andremo a finire lì”. Questa frase ha un tono apocalittico se viene detta seriamente. Se invece è accompagnata da un sorriso, sa di provocazione. È come un gioco: indovina un po’? Provate anche voi ad indovinare dove andrà a finire il nostro protagonista, custode di un teatro non si sa bene se per vocazione o per caso. Amante del pianoforte e della musica moderna, chiuso nel giorno di ferragosto in uno scantinato in attesa di un segno del destino, della protezione civile, dell’ammini-strazione comunale, qualcosa insomma che gli dimostri che la vita continua, che il teatro sopravviverà e si potrà comunicare finalmente senza paura dove siamo veramente andati a finire. (Enrico Vaime) Prezzo: Intero: 20 Euro – Ridotti: 17 Euro (bagliani)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Antonio de Santis: Arte in comune

Posted by fidest press agency su martedì, 17 novembre 2009

Lallio (BG) fino al 15/12/2009 via san Bernardino, 16 Municipio un’esposizione, dedicata all’opera dell’artista Antonio de Santis dal significativo titolo -Arte in comune-. In questa epoca di transizione, di grandi trasformazioni De Santis trova una propria identità e libertà di autodeterminazione pittorica nell’ambito del -Realismo/Astratto-, in cui il -figurale- come racconto pittorico e come tecnica espressiva viene proposto in tutta la propria unità esplicativa. In mostra olii e acquerelli, realizzati durante un suo lungo soggiorno svizzero, dove affiorano esperienze cromatiche nuove dovute alle luci della terra Svizzera.  Immagini particolari ispirate alla realtà visiva conducono il visitatore in una esperienza sensoriale coinvolgente e in una sorta di percorso di riflessione. L’impatto con il colore e la libertà creativa sintetizzano l’indole di questo artista che, opponendosi al classicismo e all’informale (di cui per altro ha fatto esperienza) attraverso la ricerca di cromatismi vibranti e di una emotività del reale, mantiene un equilibrio e un lirismo che lo distanziano dalle scelte contemporanee.  Spiccano scenari immaginosi e di forte coinvolgimento sentimentale, con esperienza di chiara ascendenza simbolica mentre si fa strada la ricerca sul colore in un contesto poetico, una ventata di modernità nell’ambito del -figurale-. Le luci cromatiche gialle, rosse e blu, si traducono sulla tela in frammenti colorati in un corrispettivo visivo di linee cromatiche ed invitano l’osservatore ad una esperienza sensoriale coinvolgente, giocata su atmosfere in grado di suscitare forti emozioni. De Santis e’ un pittore che restituisce atmosfere sospese, paesaggi impalpabili, carichi di emozioni e poesia. Catalogo a cura di Andrea Dipre’. (de santis)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »