Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘colletta’

Corno d’Africa: colletta solidarietà

Posted by fidest press agency su sabato, 17 settembre 2011

Ruins of Qa’ableh, Somalia.

Image via Wikipedia

Dodici milioni di persone e otto paesi coinvolti per quella che è ormai considerata la più grave siccità degli ultimi decenni. La scarsità di piogge dell’autunno scorso ha causato nelle regioni del Corno d’Africa una situazione che si aggrava di giorno in giorno e che, secondo gli esperti della Nazioni Unite, potrebbe avere l’apice nel gennaio del 2012. Pochi mesi dunque per cercare di arginare una catastrofe che dall’inizio dell’estate ha causato numerose vittime in particolare tra i bambini. Per questo la Conferenza Episcopale Italiana ha indetto per domenica 18 settembre una colletta nazionale in tutte le chiese e Caritas Italiana ha promosso un fondo di solidarietà. S. Em. Agostino Vallini, cardinale vicario per la Diocesi di Roma, ha inviato la comunità a partecipare alla colletta “al fine di raccogliere una somma da destinare a quelle popolazioni per alleviare la difficile situazione in cui si trovano”. Il vicario del Santo Padre ha sollecitato alla solidarietà con le popolazioni africane “pur consapevole della grave e difficile situazione economica che attraversa il nostro Paese”.
Le somme raccolte nella colletta di domenica saranno utilizzate per tutte le vittime della siccità soprattutto in Somalia, Kenya, Etiopia, Gibuti, Eritrea e anche in Sud Sudan, Uganda, Tanzania con progetti promossi da Caritas Italiana in collaborazione con la rete di Caritas Internationalis.

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Carestia nel corno d’africa

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 agosto 2011

La peggiore carestia degli ultimi 60 anni continua ad affliggere Somalia, Kenya, Gibuti, Etiopia, Eritrea, e in misura significativa anche Uganda, Tanzania e Sud Sudan. E mentre la presidenza della Cei ha lanciato una colletta nazionale per domenica 18 settembre 2011, attraverso la quale si esprimerà una fattiva solidarietà alle popolazioni colpite, continuano in tutti i Paesi coinvolti le attività della Caritas. Eccole di seguito in rapida sintesi.
SOMALIA – Le zone più colpite sono le regioni centro-meridionali del Paese, dove si concentra la maggior parte della produzione agricola e da dove fuggono le migliaia di persone che si riversano in Kenya e in Etiopia. Attualmente Caritas Somalia assiste con viveri circa 6.000 profughi a Mogadiscio. In alcuni villaggi della regione di Brava sono assistite 515 famiglie, circa 2.500 persone, con viveri ancora disponibili sul mercato locale. In tre villaggi del Basso Giuba sono assistiti 2.730 bambini, ai quali si sono aggiunti 945 mamme in attesa e 670 anziani.
KENYA – La situazione è particolarmente critica nel Nord e Nord-est, dove si registra un gran numero di morti e casi di conflitti e violenze per l’accaparramento delle poche risorse. Attualmente si stanno raggiungendo 223.884 beneficiari, con un budget totale di 2,9 milioni di euro in dieci diocesi. Caritas Kenya, in collaborazione con le altre Caritas presenti nel Paese, ha preparato un piano complessivo di emergenza che prevede un budget totale di 3.856.064 euro. Le attività raggiungeranno 30.420 famiglie in 14 diocesi.
GIBUTI – Nel piccolo Stato sono iniziate attività di assistenza a circa 6-700 persone nelle località di Ali Sabieh, Tadjourah e Obock, che sono sedi di una missione cattolica.
ETIOPIA – Da aprile a luglio 2011 il numero delle persone colpite dalla carestia soprattutto nel Sud e nell’Est è aumentato da 3,2 a 4,5 milioni. Con il coordinamento di Caritas Etiopia, diverse Caritas svolgono azioni di supporto e assistenza alla popolazione. Vengono distribuiti generi alimentari altamente nutritivi, soprattutto a donne e bambini, acqua potabile e composti idratanti. Si avviano anche progetti per lo sviluppo e la ripresa dell’agricoltura, attraverso la distribuzione di sementi e attrezzi agricoli.
ERITREA – La situazione è stata aggravata dalle scarse piogge degli scorsi mesi, soprattutto nella zona Ovest. Nel Paese è attivo un progetto per l’assistenza alla popolazione che prevede il trattamento alimentare per bambini sotto i 5 anni, donne incinte e in allattamento, e il monitoraggio medico dei casi più gravi.
UGANDA, TANZANIA, SUD SUDAN – In questi Paesi si stanno conducendo azioni di emergenza, oltre ad interventi in ambito agricolo-rurale e sanitario da parte delle Caritas locali sostenute da Caritas Italiana e da altri organismi.
Per sostenere gli interventi in corso si possono inviare offerte a Caritas Italiana tramite
C/C POSTALE N. 347013 specificando nella causale: “Carestia Corno d’Africa 2011”.
Offerte sono possibili anche tramite altri canali, tra cui:
UniCredit, via Taranto 49, Roma – Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063119
Banca Prossima, via Aurelia 796, Roma – Iban: IT 06 A 03359 01600 100000012474
Intesa Sanpaolo, via Aurelia 396/A, Roma – Iban: IT 95 M 03069 05098 100000005384
Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma – Iban: IT 29 U 05018 03200 000000011113
CartaSi (VISA e MasterCard) telefonando al n. 06 66177001 (orario d’ufficio

Posted in Estero/world news, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Risultato colletta alimentare

Posted by fidest press agency su martedì, 30 novembre 2010

La XIV edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, svoltasi sabato in più di 8100 supermercati, è stato un successo che è andato al di là delle più rosee aspettative. Grazie all’aiuto di più di 110.000 volontari sono state raccolte 9.400 tonnellate di prodotti alimentari, il 9% in più rispetto all’edizione 2009. Il cibo raccolto sarà ora distribuito alle oltre 8.000 strutture caritative convenzionate con la Rete Banco Alimentare che assistono 1,5 milioni di persone ogni giorno. Per aiutarci in quest’operazione si possono donare 2 euro inviando un sms al numero 45503 (rete mobile Tim, Vodafone, Wind, 3, CoopVoce, AMobile) oppure 2 o 5 euro chiamando allo stesso numero da rete fissa (Telecom Italia, Fastweb e TeleTu). “Siamo cambiati noi. La Colletta Alimentare è la stessa, ma noi no. Abbiamo partecipato, commossi, allo spettacolo della condivisione gratuita del destino dei nostri fratelli uomini. Il cuore di milioni di persone, piccoli e grandi, lavoratori e pensionati, imprenditori e carcerati – molti dei quali provati dalla crisi economica, e da calamità naturali – è stato mosso dalla carità a una nuova responsabilità personale e sociale, desiderosa di costruire un bene per tutti”, ha commentato Mons. Mauro Inzoli, presidente della Fondazione Banco Alimentare Onlus

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Haiti: L’Arcidiocesi di Palermo aderisce alla colletta

Posted by fidest press agency su giovedì, 21 gennaio 2010

L’Arcidiocesi di Palermo aderisce alla colletta nazionale indetta dalla Presidenza della CEI che ha raccolto l’accorato invito del Santo Padre ad essere solidali con la popolazione di Haiti colpita dal terribile terremoto che ha provocando una immane tragedia. La colletta si terrà in tutte le Chiese italiane e, pertanto, anche nelle parrocchie e nelle chiese dell’Arcidiocesi di Palermo domenica 24 gennaio 2010. Per questa Isola caraibica, già in passato, proprio da Palermo sono partiti aiuti che hanno consentito la realizzazione di opere a servizio dei poveri e della loro scolarizzazione. “Non manchi oggi, in questo momento di dolore – aggiunge mons. Cuttitta – il nostro generoso contributo. Trattandosi di una colletta speciale, per lo scopo sopra indicato, si invitano i Parroci, i Rettori di chiese e gli Istituti di Vita consacrata a far pervenire sollecitamente le offerte utilizzando il conto corrente bancario intestato a:  Arcidiocesi di Palermo Banca Intesa San Paolo c/c n. 00000001124 Iban IT 54 J 03069 04600 100000001124 causale: Terremoto Haiti

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Colletta alimentare

Posted by fidest press agency su martedì, 1 dicembre 2009

Si è svolta sabato in oltre 7600 supermercati e ipermercati la XIII edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare. Grazie all’aiuto di più di 100.000 volontari sono state raccolte 8.600 tonnellate di prodotti alimentari* che saranno distribuiti agli oltre 8.000 enti convenzionati con la Rete Banco Alimentare che assistono 1,3 milioni di persone ogni giorno. In Emilia Romagna il totale donato è stato di 991.337 kg di prodotti (+3,8 % rispetto al 2008), mentre nella provincia di Bologna ne sono stati raccolti 223.620 (+ 6,8%).  Anche in un periodo di confusione e crisi come quello attuale, la generosità delle persone è stata immensa: il dono di una parte della propria spesa è entrato nel cuore della gente, diventando un vero e proprio gesto di popolo. La carità continua ad essere più forte della crisi economica e l’esperienza della Colletta Alimentare è una risposta concreta al bisogno materiale del povero e allo stesso tempo al desiderio di rompere la catena della solitudine che sempre più spesso attanaglia le persone.   Per dare poi continuità  alla Giornata Nazionale della Colletta Alimentare e aiutare la Fondazione Banco Alimentare a sostenere i costi di trasporto e distribuzione dei prodotti donati si segnalano due iniziative significative:  La campagna “Per Natale, mettiamoci il cuore”, promossa dalla cooperativa Camst, impresa di ristorazione, che, per il terzo anno consecutivo,  presenta una campagna di raccolta fondi all’interno dei propri locali. Dall’1 al 20 dicembre Camst proporrà ai propri clienti in 144 fra self service, bar e ristoranti aziendali, di acquistare una confezione monoporzione di biscotti, personalizzati per l’iniziativa, al prezzo di 1 €. Il ricavato verrà devoluto interamente al Banco Alimentare. Come ringraziamento, Camst regalerà un coupon che darà la possibilità di vincere un buono spesa, spendibile nei punti vendita del circuito Day Cadeau. L’elenco dei punti Camst è disponibile sul sito http://www.bancoalimentare.org (area Emilia Romagna).  L’operazione si svolgerà nelle seguenti regioni: Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Toscana, Umbria, Veneto.  La seconda iniziativa riguarda la possibilità di sostenere la Rete Banco Alimentare donando 2 euro con un sms al numero 48547 (rete mobile Tim, Vodafone, Wind, 3, rete fissa Telecom).

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Prestito per la Speranza

Posted by fidest press agency su sabato, 30 Maggio 2009

Domenica 31 maggio  giorno di Pentecoste, la Chiesa Italiana promuoverà una colletta a sostegno della famiglie in difficoltà colpite dalla crisi economica internazionale. In tutte le Chiese si raccoglieranno contributi per istituire un fondo di solidarietà con il quale si garantiranno i finanziamenti delle banche a coloro che richiederanno aiuto. Il Fondo verrà gestito dalla Conferenza Episcopale Italiana, attraverso la rete delle Caritas diocesane, in collaborazione con l’Associazione Bancaria Italiana (ABI). I destinatari dell’iniziativa saranno le famiglie che abbiano perso l’unico reddito, con almeno tre figli oppure segnate da situazioni di grave malattia o di disabilità.  La Colletta a Roma verrà coordinata dalla Caritas diocesana e si svolgerà in tutte le Chiese della Capitale. “L’invito dei vescovi – ha sottolineato mons. Di Tora – è molto di più che la richiesta di donazione economica, ma una proposta che interroga la nostra quotidianità: le relazioni con chi ci è vicino, il nostro tempo, i consumi, l’economia, la riscoperta di uno stile di vita che allontana il consumismo e si concretizza in una nuova solidarietà”.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Colletta nazionale in tutte le parrocchie

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 aprile 2009

È entrata nel vivo la seconda fase dell’intervento Caritas nella diocesi dell’Aquila, pesantemente colpita dal sisma del 6 aprile. È un lavoro destinato a durare a lungo, che avrà per protagoniste le Delegazioni regionali delle Caritas diocesane. La prima, dall’Umbria, guidata dall’arcivescovo di Spoleto e membro della presidenza di Caritas Italiana, monsignor Riccardo Fontana, è arrivata lunedì al Centro di coordinamento nazionale Caritas aperto presso la parrocchia del quartiere Pettino; ieri è stato il turno di Lombardia e Triveneto, oggi dell’Emilia Romagna; seguiranno, nei prossimi giorni, Lazio, Puglia, Toscana, Liguria, Piemonte e via via tutte le altre. Le delegazioni regionali Caritas vengono messe in contatto con una delle otto zone omogenee in cui è stato suddiviso il territorio colpito dal sisma: i loro operatori e volontari sono chiamati a operare nelle tendopoli, insieme alle parrocchie locali, ascoltando i bisogni della popolazione, dedicandosi alle fasce vulnerabili (anziani, malati, disabili, minori, migranti), registrando le esigenze di ricostruzione di strutture comunitarie che, in prospettiva, il territorio presenta. I primi a concretizzare questa metodologia di intervento sono appunto gli operatori e volontari delle Caritas umbre: 12 di loro si insediano da oggi nel territorio di Pile, quartiere aquilano. Le Caritas lombarde agiranno a Paganica e dintorni, quelle del Triveneto nelle zone di Roio Poggio o Tornimparte. Gli altri “gemellaggi” verranno messi a punto nei prossimi giorni. Questa esperienza di Chiesa della prossimità è stata sottolineata dal cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Conferenza episcopale italiana, che nella sua visita ai luoghi del terremoto, martedì, ha fatto tappa anche al Centro di coordinamento nazionale Caritas. Il cardinale ha confermato un ulteriore stanziamento di 2 milioni di euro (in aggiunta ai 3 già stabiliti) che saranno messi a disposizione di Caritas Italiana a cui è affidato il coordinamento degli interventi locali ed ha ricordato che per domenica 19 aprile si svolgerà in tutte le parrocchie una colletta nazionale.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »