Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘Columbia Threadneedle’

“Columbia Threadneedle amplia l’offerta di investimenti responsabili”

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 novembre 2020

Lo fa con il lancio dei fondi Emerging Markets ESG Equities e Pan European ESG Equities”. Columbia Threadneedle Investments, gruppo specializzato nell’attività di asset management leader a livello globale, ha ampliato la propria gamma di fondi con il lancio dei fondi Threadneedle (Lux) Emerging Market ESG Equities e Threadneedle (Lux) Pan European ESG Equities. Il lancio di questi nuovi fondi si inserisce all’interno di un percorso di ampliamento strategico dell’offerta di investimenti responsabili della società. Il fondo Threadneedle (Lux) Emerging Market ESG Equities è gestito da Young Kim, Gestore con una pluriennale esperienza nella gestione di portafogli. Avvalendosi del sistema proprietario di rating e ricerca di Columbia Threadneedle per gli investimenti responsabili, nonché dell’analisi fondamentale delle società, Young applicherà sistematicamente fattori ambientali, sociali e di governance per individuare opportunità di crescita e rischi significativi tra le società dei mercati emergenti. Young si concentrerà su imprese innovative di alto profilo qualitativo che, a suo avviso, sono in grado di offrire un’elevata redditività del capitale e una crescita sostenuta nel lungo periodo. Punterà inoltre a individuare società focalizzate sull’innovazione che possono acquisire vantaggi competitivi, conquistare quote di mercato e promuovere la crescita a lungo termine creando e adottando nuove idee, processi e tecnologie. Il secondo fondo, Threadneedle (Lux) Pan European ESG Equities, è frutto della conversione del Threadneedle (Lux) Pan European Equities. Questo fondo continuerà a essere gestito da Ann Steele e Dan Ison, che negli ultimi 18 mesi hanno rafforzato l’intensità dell’analisi ESG nel fondo. I gestori puntano a fornire crescita del capitale investendo in società con vantaggi competitivi sostenibili e solide prassi operative. I nuovi comparti ESG di Columbia Threadneedle si vanno ad aggiungere alla gamma di fondi orientati a risultati sostenibili, che comprendono le strategie UK Sustainable Equity e Global Sustainable Equity, Social Bond, European Sustainable Infrastructure e Carbon Neutral Real Estate.L’anno scorso Columbia Threadneedle ha lanciato un sistema proprietario di rating degli investimenti responsabili, che fornisce al team d’investimento globale un solido sistema di valutazione degli investimenti responsabili e una capacità di analisi ottimizzata su oltre 5.500 aziende di tutto il mondo. Basandosi su stewardship finanziaria e fattori ESG, i rating forniscono un unico segnale di investimento prospettico che consente di individuare e valutare rischi e opportunità potenzialmente significativi, in aggiunta a ciò che può essere colto con l’analisi convenzionale.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Arrivederci agli anni 2010, il primo decennio senza recessioni”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 18 marzo 2020

A cura di Neil Robson, Responsabile azioni globali di Columbia Threadneedle Investments. Quello appena conclusosi è stato il primo decennio della storia in cui gli Stati Uniti, prima economia mondiale, sono riusciti a evitare una recessione. Gli ultimi dieci anni sono stati certamente dominati dalla lunga e lenta ripresa dalla crisi finanziaria globale e dal sostegno offerto dalle banche centrali sotto forma di QE, ma non c’è stata alcuna recessione. Da circa un secolo si osserva un chiaro allungamento dei cicli economici. Ciò riflette la natura mutevole dell’economia durante questo periodo, che ha visto il passaggio da un modello economico basato principalmente sull’agricoltura a uno trainato dai consumi/servizi, passando per la rivoluzione industriale. Negli ultimi dieci anni abbiamo assistito a tre rallentamenti industriali in concomitanza con la crisi dell’euro, il crollo dei prezzi del petrolio nel 2014 e l’attuale debolezza degli scambi commerciali, esacerbata dal coronavirus. Tutti questi sviluppi hanno causato decelerazioni economiche, ma nessuno di essi ha innescato una recessione (o non ancora, nel caso del coronavirus). Molto semplicemente, in un contesto in cui i consumi rappresentano il 70% dell’economia , è sempre meno probabile che un rallentamento dovuto alle scorte industriali trascini l’intera economia in recessione senza che siano presenti altri squilibri economici, come abbiamo constatato durante la crisi finanziaria globale (CFG).Sorge quindi una domanda: ci aspetta una recessione? È possibile, ma poiché non rileviamo gravi squilibri economici e i consumi sono solidi, un’eventuale recessione risulterebbe probabilmente moderata. In realtà, nello scenario previsto dal nostro team dedicato al reddito fisso non rientra alcuna recessione.L’altra conclusione che si può trarre dal grafico è che la crescita rallenta ciclo dopo ciclo; le ragioni sono tanto numerose quanto differenti, ma è un dato di fatto. Gli investitori si trovano oggi alle prese con due sfide, che consistono entrambe nella ricerca di creature rare. La prima è rappresentata dal rendimento, sui cui non mi soffermerò, anche se vi consiglio di considerare il Threadneedle Global Equity Income Fund come possibile soluzione. La seconda consiste nell’individuare società effettivamente in grado di generare una crescita composta. Come mostra il grafico seguente, la percentuale di aziende in grado di realizzare una crescita del fatturato superiore al 4% è in calo, mentre la percentuale di aziende a crescita lenta o nulla è in aumento. Il compito del nostro Global desk è scovare società orientate alla crescita di qualità che siano in grado di svilupparsi in un contesto a bassa crescita. Nel corso degli anni i nostri clienti hanno beneficiato della nostra capacità di sovraperformare il mercato e riteniamo che sarà così anche nel nuovo decennio.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Columbia Threadneedle rafforza il team di ricerca azionaria”

Posted by fidest press agency su venerdì, 13 marzo 2020

Londra. Columbia Threadneedle Investments, gruppo specializzato nell’attività di asset management leader a livello globale, rafforza il suo team di Ricerca azionaria a livello centrale della regione EMEA con la nomina di Anne Marie Fleurbaaij a Senior Analyst per il mercato azionario.Anne Marie Fleurbaaij vanta vent’anni di esperienza come analista azionario e gestore di fondi. Nel suo nuovo ruolo, coprirà in particolare le società di beni di consumo britanniche ed europee. Prima di entrare in Columbia Threadneedle, Anne Marie ha trascorso 12 anni presso GIC (London) Private Limited, dov’era responsabile degli investimenti azionari nel settore dei beni di consumo. In precedenza, ha lavorato per sette anni presso Morgan Stanley, specializzandosi fin da subito in società di beni di consumo paneuropee. Anne Marie Fleurbaaij è inoltre amministratore non esecutivo dell’Investor Forum (il Forum che aiuta gli investitori a collaborare collettivamente con i consigli di amministrazione delle società quotate nel Regno Unito su questioni rilevanti https://www.investorforum.org.uk/about/).In un contesto caratterizzato dalla globalizzazione delle funzioni di Ricerca azionaria a livello centrale e dall’entrata in vigore della MIFID II, nonché alla luce della minore dipendenza dalla ricerca esterna, Columbia Threadneedle ha istituito un team di Ricerca azionaria centralizzato nella regione EMEA a supporto degli analisti del desk d’investimento esistente. Negli ultimi 12 mesi Columbia Threadneedle ha rafforzato questo team assumendo quattro nuovi analisti, tra cui Roger Wilkinson, recentemente nominato Responsabile della ricerca azionaria per la regione EMEA.A livello globale, Columbia Threadneedle dispone di un team di 190 analisti e ricercatori associati che collaborano al fine di produrre ricerche originali e indipendenti. Insieme coprono tutte le principali classi di attivi e integrano i contributi provenienti dai vari team di investimento e data science con l’obiettivo di elaborare analisi a supporto delle decisioni d’investimento dei gestori del Gruppo. La creazione del team di Ricerca azionaria a livello centrale per la regione EMEA riflette i crescenti investimenti nella ricerca proprietaria del Gruppo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »