Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 312

Posts Tagged ‘commissione’

Programma di lavoro della Commissione per il 2021: dal piano all’azione

Posted by fidest press agency su giovedì, 22 ottobre 2020

La Commissione europea ha adottato il programma di lavoro per il 2021, che punta a rendere l’Europa più sana, più equa e più prospera, accelerando nel contempo la sua trasformazione a lungo termine verso un’economia più verde, pronta per l’era digitale. Prevede nuove iniziative legislative per quanto riguarda i sei obiettivi ambiziosi degli orientamenti politici della presidente von der Leyen e dà seguito al suo primo discorso sullo stato dell’Unione. Nel realizzare le priorità fissate in tale programma di lavoro, la Commissione continuerà a prodigarsi al massimo per gestire la crisi e rendere le economie e le società europee più resilienti. Il programma di lavoro della Commissione per il 2021 prevede un passaggio dal piano all’azione per tutte e sei le priorità politiche. Conferma la volontà della Commissione di guidare la duplice transizione verde e digitale, un’opportunità senza precedenti per uscire dalla situazione fragile della crisi e creare una nuova vitalità per l’Unione. Per realizzare un’Europa climaticamente neutra entro il 2050, la Commissione presenterà il pacchetto di misure”pronte per il 55 %” per ridurre le emissioni di almeno il 55 % entro il 2030″. Per il “decennio digitale” dell’Europa, la Commissione presenterà una tabella di marcia con obiettivi digitali per il 2030 chiaramente definiti in ambiti come la connettività, le competenze e i servizi pubblici digitali. Per garantire che la crisi sanitaria ed economica non si trasformi in una crisi sociale, la Commissione presenterà un ambizioso piano d’azione per attuare pienamente il pilastro europeo dei diritti sociali, che farà sì che nessuno sia lasciato indietro nella ripresa dell’Europa. La Commissione farà in modo che l’Europa svolga il suo ruolo vitale in questo fragile mondo, anche guidando la risposta mondiale per garantire un vaccino sicuro e accessibile a tutti. Di fronte alla pandemia di COVID-19, la Commissione proporrà di costruire un’Unione sanitaria europea più forte, in particolare consolidando il ruolo delle agenzie esistenti e istituendo una nuova agenzia biomedica di ricerca e sviluppo avanzati. Per preservarne e migliorarne il funzionamento, sarà presentata una nuova strategia per il futuro di Schengen. Sarà dato seguito al nuovo patto sulla migrazione e l’asilo mediante una serie di proposte di misure in materia di migrazione legale, tra cui un pacchetto “talenti e competenze”. Tra gli altri elementi figurano un piano d’azione contro il traffico di migranti e una strategia sostenibile per il rimpatrio volontario e la reintegrazione. La Commissione continuerà a rafforzare l’Unione della sicurezza mediante la lotta al terrorismo, alla criminalità organizzata e alle minacce ibride. Presenterà inoltre una strategia globale di lotta contro l’antisemitismo. Per costruire un’Unione dell’uguaglianza, la Commissione presenterà nuove strategie sui diritti dei minori e delle persone con disabilità, nonché una proposta per combattere la violenza di genere. La Commissione proporrà norme più chiare sul finanziamento dei partiti politici europei e adotterà misure per proteggere i giornalisti e la società civile dall’abuso del contenzioso. Una visione a lungo termine per le zone rurali proporrà azioni volte a sfruttare appieno il potenziale di queste regioni. Dal momento che le iniziative pianificate sono di natura trasformativa e a lungo termine, è più importante che mai che vi siano leggi di grande impatto e rivolte al futuro. La prossima Comunicazione sul tema Legiferare meglio lo ribadirà. Il programma di lavoro della Commissione per il 2021 è il risultato di una stretta cooperazione con il Parlamento europeo, gli Stati membri e gli organi consultivi dell’UE. La Commissione avvierà ora le discussioni con il Parlamento e il Consiglio per stabilire un elenco di priorità comuni su cui i colegislatori convengono di intervenire rapidamente.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Nuovo portale della Commissione per sostenere gli scambi commerciali delle piccole imprese

Posted by fidest press agency su sabato, 17 ottobre 2020

Bruxelles. Il portale, che si rivolge sia alle imprese che operano già a livello internazionale che a quelle che si affacciano ai mercati esteri, è stato presentato in occasione di un evento virtuale ad alto livello dal titolo “La strada verso la ripresa – dare alle piccole imprese gli strumenti per commerciare su scala internazionale”, ospitato dal Vicepresidente esecutivo Dombrovskis e a cui hanno partecipato circa 600 rappresentanti delle piccole e medie imprese.Il Vicepresidente esecutivo Valdis Dombrovskis ha dichiarato: “Dobbiamo aiutare le nostre imprese, in particolare le PMI, a trarre il massimo vantaggio dagli accordi commerciali. Ecco perché abbiamo creato questo nuovo portale, per aiutare le piccole imprese a destreggiarsi nel mondo del commercio internazionale. Questo sportello unico aiuterà le imprese europee a sfruttare al meglio la rete di accordi commerciali dell’UE e a ottenere il miglior accesso ai mercati, ai prodotti e ai fattori di produzione di cui hanno bisogno per crescere e restare competitive.” Il portale consente alle imprese di consultare in qualche clic tariffe, imposte, norme di origine, requisiti dei prodotti, procedure doganali, ostacoli agli scambi e statistiche sui flussi commerciali relativi a un prodotto che intendono importare o esportare.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aiuti di Stato: approvato dalla Commissione un regime italiano da 1,5 miliardi di €

Posted by fidest press agency su sabato, 10 ottobre 2020

Bruxelles. La Commissione europea ha approvato un regime italiano da 1,5 miliardi di € destinato ad aiutare le imprese che operano nelle regioni del Sud Italia colpite dall’emergenza coronavirus, riducendone il costo del lavoro e aiutandole a mantenere il livello occupazionale in questo difficile momento. Il regime è stato approvato ai sensi del quadro temporaneo per gli aiuti di Stato.L’Italia ha notificato alla Commissione, nell’ambito del quadro temporaneo, un regime di agevolazioni fiscali (che prevede la riduzione dei contributi previdenziali) per il periodo compreso tra il 1º ottobre 2020 e il 31 dicembre 2020 destinato ai datori di lavoro privati attivi nel Sud Italia.La misura prevede una riduzione del 30 % dei contributi previdenziali che i beneficiari devono versare nel quadro di contratti di lavoro che contemplano una sede di lavoro nelle regioni del Sud Italia. La misura si applica alle regioni del Sud Italia (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia), dove il PIL regionale è inferiore al 90 % della media UE e il tasso di occupazione è inferiore alla media nazionale. Del regime potranno beneficiare le imprese di tutte le dimensioni e attive in tutti i settori, ad eccezione dei settori finanziario, agricolo e del lavoro domestico.La Commissione ha concluso che la misura del governo italiano contribuirà alla gestione dell’impatto economico del coronavirus nelle regioni del Sud Italia. La misura è necessaria, opportuna e proporzionata a quanto necessario per porre rimedio al grave turbamento dell’economia di uno Stato membro in linea con l’articolo 107, paragrafo 3, lettera b) del TFUE e con le condizioni stabilite nel quadro temporaneo.La Commissione ha adottato un quadro temporaneo per consentire agli Stati membri di avvalersi pienamente della flessibilità prevista dalle norme sugli aiuti di Stato al fine di sostenere l’economia nel contesto dell’emergenza del coronavirus. Il quadro temporaneo, modificato il 3 aprile, l’8 maggio e il 29 giugno 2020, prevede che gli Stati membri possano concedere i seguenti tipi di aiuti: i) sovvenzioni dirette, conferimenti di capitale, agevolazioni fiscali selettive e anticipi fino a 100 000 € a un’impresa operante nel settore dell’agricoltura primaria, 120 000 € a un’impresa operante nel settore della pesca e dell’acquacoltura e 800 000 € a un’impresa operante in qualsiasi altro settore che deve far fronte a urgenti esigenze di liquidità. ii) garanzie di Stato per prestiti contratti dalle imprese per assicurare che le banche continuino a erogare prestiti ai clienti che ne hanno bisogno. Queste garanzie di Stato possono coprire fino al 90 % del rischio sui prestiti per aiutare le imprese a coprire il fabbisogno immediato di capitale di esercizio e per gli investimenti; iii) prestiti pubblici agevolati alle imprese (debito privilegiato o debito subordinato) con tassi di interesse agevolati alle imprese. Questi prestiti possono aiutare le imprese a coprire il fabbisogno immediato di capitale di esercizio e per gli investimenti; iv) garanzie per le banche che veicolano gli aiuti di Stato all’economia reale. Tali aiuti sono considerati aiuti diretti a favore dei clienti delle banche e non delle banche stesse; sono forniti orientamenti per ridurre al minimo la distorsione della concorrenza tra le banche; v) assicurazione pubblica del credito all’esportazione a breve termine per tutti i paesi, senza che lo Stato membro in questione debba dimostrare che il paese interessato è temporaneamente “non assicurabile sul mercato”; vi) sostegno per le attività di ricerca e sviluppo (R&S) connesse al coronavirus al fine di far fronte all’attuale crisi sanitaria con sovvenzioni dirette, anticipi rimborsabili o agevolazioni fiscali. Un sostegno supplementare può essere concesso a progetti transfrontalieri di cooperazione tra Stati membri; vii) sostegno alla costruzione e all’ammodernamento di impianti di prova per elaborare e testare prodotti (compresi i vaccini, i ventilatori meccanici e gli indumenti di protezione) utili a fronteggiare l’emergenza coronavirus fino alla prima applicazione industriale. viii) sostegno alla produzione di prodotti per far fronte alla pandemia di coronavirus sotto forma di sovvenzioni dirette, agevolazioni fiscali, anticipi rimborsabili e garanzie a copertura di perdite. ix) sostegno mirato sotto forma di differimento del pagamento delle imposte e/o di sospensione del versamento dei contributi previdenziali per i settori, le regioni o i tipi di imprese particolarmente colpiti dalla pandemia; x) sostegno mirato sotto forma di integrazioni salariali per i dipendenti alle imprese in settori o regioni che hanno maggiormente sofferto a causa dell’emergenza Coronavirus e che altrimenti avrebbero dovuto licenziare del personale; xi) aiuto mirato alla ricapitalizzazione per le società non finanziarie, se non è disponibile un’altra soluzione adeguata. Il quadro temporaneo permette agli Stati membri di combinare tra loro tutte le misure di sostegno ad eccezione dei prestiti e delle garanzie sullo stesso prestito, sempre nel rispetto dei massimali fissati nel quadro temporaneo. Il quadro temporaneo integra inoltre le numerose altre possibilità di cui gli Stati membri già dispongono per attenuare l’impatto socioeconomico dell’emergenza coronavirus, in linea con le norme dell’UE sugli aiuti di Stato. Il 13 marzo 2020 la Commissione ha adottato una comunicazione relativa a una risposta economica coordinata all’emergenza COVID-19 che illustra queste possibilità. Il quadro temporaneo rimarrà in vigore fino alla fine di dicembre 2020. Esclusivamente per le misure di ricapitalizzazione la Commissione ha prorogato tale periodo fino alla fine di giugno 2021, poiché i problemi di solvibilità potrebbero manifestarsi solo in una fase successiva con l’evolversi della crisi. Al fine di garantire la certezza del diritto, la Commissione valuterà prima di tali date se il quadro debba essere prorogato.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Commissione europea si appresta ad emettere obbligazioni a titolo del fondo SURE

Posted by fidest press agency su sabato, 10 ottobre 2020

Bruxelles. La Commissione europea ha annunciato l’emissione, prevista a breve, delle obbligazioni SURE: fino a 100 miliardi di € di obbligazioni sociali. A tal fine la Commissione ha adottato un quadro per le obbligazioni sociali sottoposto a valutazione indipendente. Il quadro è inteso a garantire agli investitori in tali obbligazioni che i fondi così mobilitati saranno realmente destinati a scopi sociali. L’annuncio fa seguito all’approvazione da parte del Consiglio della concessione di un sostegno finanziario a 16 Stati membri nell’ambito dello strumento SURE per contribuire alla protezione dei posti di lavoro e dei lavoratori.I fondi raccolti saranno trasferiti agli Stati membri beneficiari sotto forma di prestiti che consentiranno loro di coprire i costi direttamente connessi al finanziamento di regimi nazionali di riduzione dell’orario lavorativo e di misure analoghe adottate in risposta alla pandemia.Il quadro adottato assicura alla comunità degli investitori che i fondi raccolti tramite l’emissione delle obbligazioni SURE saranno usati per perseguire un obiettivo chiaramente definito: attenuare l’impatto sociale della pandemia di coronavirus e le relative conseguenze in tutta l’UE. Gli investitori possono quindi essere certi che gli investimenti in tali obbligazioni concorreranno al finanziamento di misure sociali mirate. Contemporaneamente il quadro per le obbligazioni sociali della Commissione contribuirà all’ulteriore sviluppo del mercato delle obbligazioni sociali, che costituisce uno dei pilastri del mercato europeo della “finanza sostenibile”.Per attestare che i fondi sono investiti per scopi di interesse sociale, nell’ambito del quadro sulle obbligazioni sociali, che si basa sul regolamento SURE, gli Stati membri sono tenuti a rendicontare l’impiego dei prestiti, nonché a redigere relazioni in merito agli effetti prodotti sul piano sociale dalle obbligazioni SURE. Sulla base delle informazioni contenute in tali relazioni, la Commissione europea potrà dimostrare agli investitori che le obbligazioni SURE sono state utilizzate per finanziare programmi aventi un impatto sociale positivo.Con la preparazione e la presentazione del quadro per le obbligazioni sociali, la Commissione intende attrarre investitori desiderosi di impiegare i propri capitali per scopi di interesse ambientale, sociale e di governance societaria. Il quadro per le obbligazioni sociali della Commissione è stato istituito nel pieno rispetto dei principi delle obbligazioni sociali pubblicati dall’International Capital Market Association (ICMA) ed è stato sottoposto a valutazione indipendente dall’agenzia esterna Sustainalytics.Con l’annuncio odierno, la Commissione compie un ulteriore passo verso l’emissione delle prime obbligazioni SURE. La prima transazione seguirà nella seconda metà di ottobre. Gli investitori e i partecipanti al mercato otterranno presto maggiori informazioni tramite un invito rivolto agli investitori mondiali.I prestiti concorreranno a coprire i costi direttamente connessi al finanziamento di regimi nazionali di riduzione dell’orario lavorativo e di altre misure analoghe, rivolte in particolare ai lavoratori autonomi, introdotte in risposta alla pandemia. SURE potrebbe anche finanziare alcune misure sanitarie, in particolare sul posto di lavoro, volte a garantire una ripresa sicura delle normali attività economiche.Gli Stati membri possono ancora presentare richieste formali di sostegno nell’ambito di SURE, la cui dotazione complessiva arriva fino 100 miliardi di € per contribuire alla protezione dei posti di lavoro e dei lavoratori colpiti dalla pandemia.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Parlamento europeo: Riunioni di commissione

Posted by fidest press agency su domenica, 20 settembre 2020

Bruxelles Settimana 21 – 27 settembre 2020. Bielorussia. Gli eurodeputati della commissione per gli affari esteri si incontreranno con la leader esiliata dell’opposizione bielorussa Sviatlana Tsikhanouskaya, che sarà fisicamente presente, per discutere gli ultimi sviluppi nel Paese. Adotteranno anche raccomandazioni su come l’UE dovrebbe rivedere le proprie relazioni con la Bielorussia in seguito alle elezioni presidenziali fraudolente, alle rivolte popolari e alla brutale repressione da parte delle autorità (lunedì).
Democrazia, stato di diritto e diritti fondamentali. La commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni voterà un’iniziativa legislativa per un meccanismo permanente dell’UE che monitori e prevenga l’indebolimento dei valori fondanti dell’Unione in tutti gli Stati membri attraverso raccomandazioni specifiche per paese, con scadenze e obiettivi per l’attuazione (martedì).
Il nuovo patto su asilo e migrazione. Dopo la presentazione formale, mercoledì, delle proposte per una nuova politica europea in materia di asilo e migrazione, il vicepresidente della Commissione europea Margaritis Schinas e la commissaria per gli affari interni Ylva Johansson presenteranno ai deputati della commissione per le libertà civili le iniziative previste e terranno con loro un primo dibattito (giovedì).
Relazioni UE-Cina. I deputati della commissione Affari esteri e l’ambasciatore cinese presso l’UE Ming Zhang terranno una discussione sui negoziati in corso per un accordo sugli investimenti tra l’UE e la Cina, sulla disinformazione, la situazione a Hong Kong, i diritti umani, i cambiamenti climatici e la pandemia COVID-19 (lunedì).
Garanzia Giovani. A luglio 2020 il tasso di disoccupazione giovanile si è attestato al 17% (prima della crisi del COVID-19 era al 14,9%) e si prevede che aumenterà notevolmente. Alla luce di ciò, la commissione per l’occupazione e gli affari sociali voterà una risoluzione che chiede un rapido rafforzamento della Garanzia Giovani e un aumento sostanziale del suo finanziamento (lunedì).
Vaccini contro il COVID-19. Gli eurodeputati delle commissioni per la salute pubblica e di quelle all’industria terranno un’audizione pubblica con ricercatori, rappresentanti di aziende farmaceutiche e organizzazioni della società civile su come garantire a tutti l’accesso ai vaccini COVID-19, oltre a discutere le sfide legate alle sperimentazioni cliniche, alla produzione e alla distribuzione dei vaccini stessi (martedì).
Nuove commissioni. Le commissioni speciali sull’ingerenza straniera in tutti i processi democratici nell’UE, sull’intelligenza artificiale e la trasformazione digitale, sulla lotta contro il cancro, nonché la sottocommissione fiscale e la commissione d’inchiesta sul trasporto degli animali terranno le loro riunioni costitutive ed eleggeranno i loro presidenti e vicepresidenti (mercoledì).
Diario del presidente. Lunedì a mezzogiorno il presidente Sassoli incontrerà Sviatlana Tsikhanouskaya, leader dell’opposizione in Bielorussia. Nel pomeriggio, avrà un incontro in videoconferenza con la presidente della Commissione Ursula von der Leyen per discutere il bilancio a lungo termine dell’UE. Martedì incontrerà, sempre in videoconferenza, il viceministro greco dell’Immigrazione e dell’asilo Georgios Koumoutsakos. Mercoledì il presidente incontrerà il gruppo di contatto per il quadro finanziario pluriennale e le risorse proprie del Parlamento europeo prima di prendere parte al dibattito “Sarà l’Europa il motore della trasformazione verde e socialmente giusta?”, con Gunter Pauli e Beppe Grillo. Giovedì alle 15.00 il presidente Sassoli interverrà al Consiglio europeo e terrà una conferenza stampa alle 15.30.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Bruxelles Riunioni di Commissione del Parlamento europeo

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 agosto 2020

Settimana 31 agosto – 6 settembre 2020. Bilancio a lungo termine dell’UE. I deputati della Commissione Bilancio discuteranno sullo stato di avanzamento dei negoziati relativo al prossimo bilancio a lungo termine dell’UE 2021-2017 (QFP), sulla riforma del sistema delle risorse proprie e sul piano di ripresa. Il gruppo negoziale del Parlamento riferirà alla Commissione Bilancio sulla prima tornata di colloqui interistituzionali, svoltasi il 27 agosto. (Martedì)
Diritti Umani / Denis Mukwege. La sottocommissione per i Diritti umani discuterà con il dottor Denis Mukwege, vincitore del Premio Sakharov nel 2014 e del Premio Nobel per la Pace nel 2018, sulla situazione nella Repubblica Democratica del Congo. Il dottor Mukwege è stato ripetutamente minacciato di morte per aver denunciato le violazioni dei diritti umani, gli abusi sessuali contro le donne e i recenti casi, assai preoccupanti, di omicidi di massa nella Repubblica Democratica del Congo. (Lunedì)
COVID-19. La direttrice del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, Andrea Ammon, comunicherà alla Commissione Ambiente, sanità pubblica e sicurezza alimentare l’ultimo aggiornamento relativo alla situazione COVID-19. (Mercoledì)
Presidenza tedesca. Dopo la pausa estiva e nel corso di una seconda tornata di riunioni, i ministri del governo tedesco concluderanno la presentazione delle priorità della Presidenza semestrale della Ue nei settori della pesca, del commercio internazionale, dell’economia, del bilancio, della cultura, della giustizia e degli affari costituzionali. Il primo giro di discussioni si è svolto tra il 3 e il 16 luglio. La Germania manterrà la presidenza del Consiglio fino alla fine del 2020. (Martedì e giovedì)
Digitale. Le prossime iniziative dell’UE in materia di digitale, intelligenza artificiale e dati saranno discusse dalla Commissione Mercato interno e protezione dei consumatori. I deputati valuteranno le opportunità e le sfide poste dalle nuove tecnologie e come l’UE dovrebbe regolamentare e instradare lo sviluppo di questi settori. (giovedì)
Premio Lux. Sabine Verheyen, Presidente della Commissione Cultura e istruzione, lancerà il nuovo Premio LUX alla Mostra del cinema di Venezia. Il Premio LUX, l’European Audience Film Award, viene assegnato ogni anno dal Parlamento Europeo e dalla European Film Academy, in collaborazione con la Commissione Europea e Europa Cinemas. (sabato)
Cancro infantile. La prima settimana di settembre il Parlamento europeo si illuminerà d’oro in occasione del mese dedicato alla sensibilizzazione sul cancro infantile. Questo mese internazionale mira a potenziare il sostegno, i finanziamenti e la sensibilizzazione sulla problematica dei tumori infantili e sull’impatto che la malattia ha sui malati e sulle loro famiglie. Il Parlamento ha recentemente deciso di istituire una Commissione speciale sulla lotta contro il cancro, incaricata di valutare le opportunità che l’UE ha di intraprendere azioni concrete, individuando normative e altre misure che possano contribuire a prevenire e combattere il cancro.
Agenda del Presidente. Martedì, il Presidente del Parlamento europeo David Sassoli incontrerà il gruppo di contatto del Parlamento europeo per il Quadro finanziario pluriennale e le risorse proprie. Prima dell’incontro parteciperà all’inaugurazione del “Giardino dei cittadini” nell’ex casa dell’artista belga Antoine Wiertz. Mercoledì Sassoli incontrerà Filippo Grandi, Alto Commissario Onu per i Rifugiati. Venerdì il Presidente sarà presente all’inaugurazione di Parma capitale Italiana della cultura.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Commissione presenta il pacchetto di sostegno all’occupazione giovanile e l’agenda europea per le competenze

Posted by fidest press agency su lunedì, 6 luglio 2020

Brussels. La pandemia di coronavirus ha sottolineato le difficoltà che molti giovani devono affrontare per inserirsi nel mercato del lavoro. Il pacchetto di sostegno all’occupazione giovanile poggia su quattro assi che insieme costruiscono un ponte verso l’occupazione per la prossima generazione. L’obiettivo è rendere i nostri sistemi più resilienti per il futuro e stimolare l’occupazione agendo su tutti i fronti: rafforzando la garanzia per i giovani, adeguando l’istruzione e la formazione professionale nell’UE alle esigenze future, dando nuovo impulso all’apprendistato e adottando misure supplementari a sostegno dell’occupazione giovanile.
Ora la Commissione presenta anche l’agenda europea per le competenze per una competitività sostenibile, l’equità sociale e la resilienza. L’agenda stabilisce obiettivi quantitativi ambiziosi relativi alle competenze da raggiungere entro i prossimi 5 anni. Le sue 12 azioni si concentrano sulle competenze per l’occupazione, collaborando con gli Stati membri, le imprese e le parti sociali per lavorare insieme per il cambiamento, dando alle persone la possibilità di apprendere lungo tutto l’arco della vita e utilizzando il bilancio dell’UE da catalizzatore per sbloccare investimenti pubblici e privati nelle competenze.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Trattativa Stato-Mafia, Cirielli (FdI): “Gravi parole Di Matteo e Ingroia, subito commissione d’inchiesta”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 giugno 2020

“Le dichiarazioni del consigliere del Csm Nino Di Matteo, confermate dall’ex procuratore di Palermo Antonio Igroia, sono gravissime e non possono passare in sordina”. Lo dichiara il Questore della Camera dei Deputati e presidente della direzione nazionale di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli: “Va fatta assolutamente luce sul ruolo che, secondo i diretti interessati, avrebbe cercato di assumere, all’epoca, l’ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, in merito alle vicende legate al conflitto di attribuzioni riguardante l’inchiesta sulla trattativa Stato-Mafia. Se tutto ciò che hanno raccontato pubblicamente i due magistrati fosse acclarato dai fatti – prosegue Cirielli – bisognerebbe istituire subito una commissione parlamentare d’inchiesta per accertare ruoli e responsabilità. E Napolitano dovrebbe dimettersi immediatamente da senatore a vita. Su questa inquietante vicenda, che coinvolge alcuni tra i massimi rappresentanti delle nostre istituzioni, occorre accendere ancora di più i riflettori, perché gli italiani meritano di conoscere la verità” conclude Cirielli.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Commissione inchiesta decide audizione Consob su vendite scoperto

Posted by fidest press agency su martedì, 26 maggio 2020

“L’Ufficio di presidenza della Commissione d’inchiesta sul sistema bancario e finanziario ha deciso questa mattina di audire i vertici di Consob in merito alla sua gestione nel periodo della crisi finanziaria prodotta dall’epidemia di Covid-19”. Ad annunciarlo è il senatore di Fratelli d’Italia, Andrea de Bertoldi, capogruppo di FdI nella Commissione d’inchiesta sul sistema bancario e finanziario.
“Fratelli d’Italia per prima aveva denunciato i ritardi e le incertezze da parte della Consob nei difficili giorni dell’emergenza Covid, quando sulla Borsa di Milano si abbattè la crisi economica e finanziaria. Denunce che abbiamo reiterato, poi, qualche giorno fa quando la Consob ha deciso in maniera affrettata di consentire nuovamente le vendite allo scoperto. In entrambi i casi il ritardo o l’eccessivo anticipo hanno prodotto gravissimi contraccolpi sul mercato azionario con la perdita di miliardi di euro tra investimenti e risparmi degli italiani. A tal proposito avevo chiesto alla Commissione che quanto prima i vertici della Consob fossero auditi affinchè si facesse luce sull’intera gestione finanziaria in questa drammatica fase, perché è impensabile che mentre milioni di italiani soffrivano il peso dell’epidemia c’era chi lucrava sui loro soldi. Ecco perché la decisione di questa mattina dell’Ufficio di presidenza della Commissione d’inchiesta sul sistema bancario e finanziario di autorizzare l’audizione di Consob è per me motivo di soddisfazione oltre una vittoria di Fratelli d’Italia. Finalmente potremo fare chiarezza su cosa sia accaduto in questi giorni, sulle scelte operate e su eventuali vantaggi che da tali decisioni potrebbero essere stati ricavati”, conclude il senatore de Bertoldi.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Commissione europea sostiene le organizzazioni giovanili

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 maggio 2020

A causa della crisi da coronavirus, molti giovani sono isolati dai loro coetanei e non possono svolgere le normali attività quotidiane, inoltre le loro prospettive occupazionali, la loro vita sociale e le loro attività ricreative sono avvolte dall’incertezza. Le organizzazioni giovanili hanno bisogno di sostegno per guidare e assistere i giovani in questo periodo di crisi e aiutarli ad acquisire competenze utili per la loro vita e a prepararsi per il futuro.Mariya Gabriel, Commissaria per l’Innovazione, la ricerca, la cultura, l’istruzione e i giovani, ha dichiarato: “La pandemia di COVID-19 ha effetti negativi sulle prospettive sociali ed economiche dei giovani ed è essenziale garantire loro il sostegno delle organizzazioni giovanili in questo momento e nel lungo periodo. Il settore giovanile può intraprendere azioni positive e partecipare a una ripresa sostenibile a lungo termine. Il bando pubblicato oggi è focalizzato sul sostegno alle organizzazioni giovanili, affinché possano agire nel campo della partecipazione inclusiva e della solidarietà, anche in linea con le sfide connesse alle competenze digitali e agli stili di vita rispettosi dell’ambiente.” Il bando è rivolto alle ONG, che possono proporre progetti che coinvolgono almeno 5 partner di 5 paesi in grado di mobilitare i giovani in partenariati nei paesi partecipanti al programma Erasmus+. Il termine per la presentazione dei progetti è il 28 luglio 2020.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Tumore della prostata: La Commissione Europea approva darolutamide

Posted by fidest press agency su sabato, 4 aprile 2020

La Commissione Europea ha autorizzato la commercializzazione nell’Unione Europea (EU) di darolutamide, inibitore orale del recettore per gli androgeni (ARi). Il farmaco, sviluppato congiuntamente da Bayer e Orion Corporation, un’azienda farmaceutica finlandese che opera su scala mondiale, è raccomandato per il trattamento dei pazienti con tumore della prostata non metastatico resistente alla castrazione (nmCRPC), che sono ad alto rischio di sviluppare malattia metastatica. Bayer è responsabile della commercializzazione a livello globale, in cooperazione con Orion Corporation, in alcuni mercati europei, come Francia, Germania, Italia, Spagna, Regno Unito, Penisola Scandinava e Finlandia. Darolutamide ha una struttura chimica peculiare che inibisce la crescita delle cellule di carcinoma prostatico, limitando al contempo gli effetti collaterali che impattano sulla vita quotidiana dei pazienti. L’approvazione in EU si basa sui dati dello studio di fase 3 ARAMIS, che ha valutato l’efficacia e la sicurezza di darolutamide in associazione alla terapia di deprivazione androgenica (ADT), rispetto a placebo associato a ADT. Il tumore della prostata che rimane confinato all’organo ma che, trattato con terapia di deprivazione androgenica (ADT), continua a progredire senza sviluppare metastasi anche quando il valore di testosterone nell’organismo si riduce a livelli molto bassi, è conosciuto come nmCRPC. Sulla base dei dati di incidenza del tumore della prostata, nel 2018, si stima che in Europa più di 67.000 uomini abbiano ricevuto la diagnosi di CRPC. Circa un terzo degli uomini con nmCRPC sviluppa metastasi entro due anni.
Nello studio ARAMIS, la sopravvivenza globale (OS) e il tempo alla progressione del dolore erano endpoint di efficacia secondari. Al momento dell’analisi finale di sopravvivenza libera da metastasi, è stato osservato un trend positivo nella sopravvivenza globale. I dati di OS non erano ancora maturi. I risultati dell’analisi di OS già pianificata saranno presentati a un prossimo convegno di oncologia entro il 2020. Oltre ai risultati di MFS, è stato osservato un ritardo del tempo alla progressione del dolore rispetto a placebo in associazione a terapia di deprivazione androgenica (ADT). Tutti gli altri endpoint secondari, il tempo alla chemioterapia citotossica e il tempo al primo evento scheletrico sintomatico (SSE), hanno mostrato un beneficio a favore di darolutamide al momento dell’analisi finale di MFS.L’associazione di darolutamide e ADT ha dimostrato un profilo di sicurezza favorevole. Le reazioni avverse più frequenti nel braccio di darolutamide e ADT, che si sono manifestate con un incremento assoluto della frequenza ≥ 2%, rispetto a placebo e ADT, sono state fatigue/astenia (16% vs 11%), dolore agli arti (6% vs 3%) e rash (3% vs 1%). L’interruzione dovuta ad eventi avversi è stata osservata nel 9% dei pazienti in entrambi i bracci dello studio.
Darolutamide è stato approvato a marzo 2020 nell’ambito dell’Unione Europea per il trattamento di pazienti con carcinoma prostatico non metastatico resistente alla castrazione (nmCRPC), che sono ad alto rischio di sviluppare metastasi. Darolutamide ha anche ricevuto l’approvazione regolatoria negli Stati Uniti, in Australia, Brasile, Canada e Giappone, e autorizzazioni sono in via di approvazione o programmate in altri Paesi.Darolutamide è un inibitore orale del recettore degli androgeni (ARi) con una struttura chimica peculiare: si lega al recettore degli androgeni con un’elevata affinità e mostra una forte attività antagonista, inibendo la funzione del recettore e la crescita delle cellule di carcinoma prostatico. È anche in corso uno studio di Fase III (ARASENS) di darolutamide nel tumore della prostata ormono-sensibile metastatico. Informazioni sullo studio sono disponibili nel sito http://www.clinicaltrials.gov.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Commissione pubblica orientamenti sui diritti dei passeggeri

Posted by fidest press agency su venerdì, 20 marzo 2020

In seguito alle misure adottate dai governi nazionali, comprese restrizioni di viaggio e controlli alle frontiere, gli orientamenti mirano a rassicurare i passeggeri in merito alla tutela dei loro diritti.La Commissaria per i Trasporti Adina Vălean ha dichiarato: “Alla luce del gran numero di annullamenti e dei ritardi cui sono confrontati i passeggeri e gli operatori dei trasporti a causa della pandemia di COVID-19, la Commissione vuole garantire certezza giuridica sulle modalità di applicazione dei diritti dei passeggeri nell’UE. In caso di cancellazione, il fornitore del servizio di trasporto deve rimborsare i passeggeri o proporre loro una soluzione di trasporto alternativa. Se è il passeggero a decidere di annullare il viaggio, il rimborso dipende dalla tipologia di biglietto e le compagnie possono offrire un buono da utilizzare per un acquisto successivo. Gli orientamenti pubblicati oggi forniranno la certezza giuridica necessaria su come applicare i diritti dei passeggeri in modo coordinato in tutta l’UE. Continuiamo a monitorare la situazione, che è in continua evoluzione, e adotteremo ulteriori misure, se necessario.”Gli orientamenti dovrebbero anche contribuire a ridurre i costi per il settore dei trasporti, gravemente colpito dall’epidemia. Riguardano i diritti dei passeggeri del trasporto aereo, ferroviario, stradale, marittimo e per vie navigabili interne e gli obblighi corrispondenti dei vettori.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Commissione trasporti si impegna a fermare i voli ‘fantasma’ causati dal COVID-19

Posted by fidest press agency su domenica, 15 marzo 2020

La Presidente della commissione per i trasporti e il turismo ha accolto con favore la proposta della Commissione e promesso che i deputati lavoreranno rapidamente alla legislazione.”Non è nell’interesse di nessuno far volare aerei vuoti e ciò comporta un grande costo ambientale ed economico. Dobbiamo fermare questa pratica e fare in modo che l’industria dell’aviazione possa far fronte alle attuali circostanze straordinarie causate dall’epidemia di COVID-19″, ha detto la Presidente della commissione per i trasporti Karima Delli (Verdi/EFA, FR).”La regola “usalo o lo perdi” è già stata temporaneamente sospesa in passato in diverse occasioni e il Parlamento è impegnato a trovare una soluzione rapida con il Consiglio”, ha aggiunto la Presidente.Le regole di assegnazione degli slot riguardano sempre la stagione seguente. Gli slot per l’estate 2020 sono già stati confermati l’anno scorso. Ciò significa che c’è tempo sufficiente per lavorare e votare su questo dossier prioritario.Il Parlamento sta ora esaminando la proposta della Commissione e nei prossimi giorni annuncerà i dettagli del’iter necessario per avviare il lavoro legislativo insieme al Consiglio.In base alle regole attuali (regolamento UE sulle bande orarie negli aeroporti (CEE 95/93)), le bande orarie (slot) per il decollo e l’atterraggio degli aeromobili sono assegnate nell’UE da coordinatori indipendenti, per le stagioni di programmazione estiva o invernale. Se un vettore aereo ha utilizzato le bande orarie per almeno l’80% del tempo durante una determinata stagione, le conserva anche per la stagione corrispondente successiva (questa convenzione è denominata “bande orarie storiche”, “diritti acquisiti” o “regola 80-20”). In caso contrario, le bande orarie rientrano nel pool per la riassegnazione. Di conseguenza, gli slot sottoutilizzati dai vettori aerei vengono riassegnate (la cosiddetta regola “use it or lose it”).La regola “use it or lose it” è stata temporaneamente sospesa in passato in diverse occasioni, ad esempio in seguito agli eventi dell’11 settembre 2001, durante la guerra in Iraq, durante l’epidemia di SARS nel 2003 e, nel 2009, in risposta alla crisi economica e al suo impatto sull’industria dell’aviazione.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La Commissione Industria, ricerca ed energia visita le imprese di Lombardia e Piemonte

Posted by fidest press agency su domenica, 23 febbraio 2020

Parlamento europeo. Industria aerospaziale ed innovazione i temi al centro della missione della delegazione della Commissione ITRE del Parlamento europeo nelle due regioni del nord Italia tra il 24 e il 26 febbraio.
Prenderanno parte alla missione i deputati Patrizia TOIA (S&D) (Italia) – capo delegazione, Massimiliano SALINI (PPE) (Italia), Andrius KUBILIUS (PPE) (Lituania), Josianne CUTAJAR (S&D) (Malta), Christophe GRUDLER (Renew) (Francia), Henrike HAHN (Verdi) (Germania), Georg MAYER (ID) (Austria). A questi si affiancheranno i membri accompagnatori Eleonora Evi (NI) (Italia), Isabella Tovaglieri (ID) (Italia), Andrea Caroppo (ID) (Italia).
I parlamentari visiteranno diverse realtà imprenditoriali di Lombardia e Piemonte che rappresentano un modello in settori come l’aerospazio, la difesa e l’innovazione. Lunedì 24 saranno a Varese alla divisione elicotteri di Leonardo e alla Alfredo Grassi spa. Martedì sarà la volta del centro aeronautico Leonardo a Torino, della Thales Alenia, della Altec e della LMA Aerospace Tecnology.
I deputati avranno anche la possibilità di confrontarsi con i rappresentanti di Federchimica (lunedì), Politecnico di Torino (martedì), Polihub e Politecnico di Milano, European Research Council (mercoledì).
Il viaggio della delegazione arriva in un momento cruciale per la definizione del prossimo bilancio pluriennale europeo che sostiene ampiamente l’innovazione nei settori oggetto della visita. Il Parlamento europeo ha chiesto più coraggio nella definizione di un quadro finanziario in grado di sostenere queste industrie fondamentali per il futuro della UE.
La visita si concluderà mercoledì 26 febbraio alle 13.30 con un breve punto stampa presso il palazzo della Regione Lombardia, piazza Città di Lombardia 1, Milano.Programma sintetico:
Lunedì:14.00 – 16.00 Visita presso Leonardo – Divisione elicotteri 16.30 – 18.00 Visita presso la Alfredo Grassi S.p.a con scambio di vedute su innovazione e sostenibilità 20.30 Incontro con Federchimica per una discussione sulle materie di competenza della Commissione ITRE.
Martedì: 9.30 – 11.00 Visita presso il centro aeronautico Leonardo – Torino Caselle
11.30 – 12.00 Visita alla Thales Alenia Space – Thales Alenia Space Overview
12.45 – 13.10 Visita presso Altec
14.30 – 15.30 Visita presso L.M.A.
16.00 – 18.00 Politecnico di Torino – Incontro con autorità e rappresentanti del mondo industriale.
Mercoledì:
09.15 – 09.45 Visita a Polihub e Officine Edison
11.00 – 13.30 Incontro con le autorità regionali sulle politiche a sostegno di innovazione, ricerca, investimenti e sviluppo sostenibile: esperienze maturate nel settore dell’utilizzo di fondi europei e aspettative sul bilancio pluriennale 2021-2027 (Palazzo della Regione Lombardia, Sala Opportunità – 13esimo piano).

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Una commissione di esperti sullo studio della storia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 febbraio 2020

“Nel totale silenzio dei media, la neoministra dell’Istruzione Azzolina realizza ciò che nel 2000 avevo richiesto: una commissione di esperti sullo studio della storia. Esattamente quello che era previsto nella mozione approvata dal Consiglio regionale del Lazio all’epoca del governatore Storace. Venimmo crocifissi per attentato alla sacralità della storiografia marxista, accusati di voler riscrivere la Storia sostituendo l’ortodossia comunista con quella revisionista, negazionista addirittura fascista. La polemica durò mesi con scontri al massimo livello nazionale con toni oltremisura. Ma ebbe tuttavia anche l’imprevisto merito di scoperchiare un problema enorme, quello della mancanza di pluralismo culturale con tanto di vergognose e inaccettabili omissioni sulle foibe, definite da diversi manuali di storia come mere depressioni geologiche. Il prof. E Ministro Tullio De Mauro, linguista di enorme fama nel suo dizionario della lingua italiana definiva le foibe ‘depressione carsica a forma d’imbuto costituita dalla fusione di più doline, al fondo della quale si apre un inghiottitoio, usata anche come fossa comune per occultare cadaveri di vittime di eventi bellici’. Nessun accenno allo sterminio di intere famiglie italiane ad opera dei comunisti di Tito. Fu allora, davanti al tentativo di nascondere ai ragazzi della scuola dell’obbligo la verità storica che deflagrò il violento conflitto politico e fioccò la terribile accusa di voler censurare gli autori dei manuali scolastici. La Regione Lazio rinunciò all’istituzione della commissione di storici, ma approvò la proposta di legge a mia firma per istituire la Giornata del Ricordo, anticipando il parlamento nazionale. Mi auguro che il ministro Azzolina renda pubblica la decisione su questa commissione, che si parli nel provvedimento istitutivo di necessità di garantire il pluralismo culturale, la verità storica e di bandire ogni forma di negazionismo”. E’ quanto dichiara in una nota Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

5G, il ‘toolbox’ della Commissione Ue per rendere sicure le reti

Posted by fidest press agency su venerdì, 31 gennaio 2020

5G, il ‘toolbox’ della Commissione Ue per rendere sicure le reti: “I fornitori ad alto rischio possono subire restrizioni”TELECOMS. Ecco le misure e gli strumenti che gli Stati membri dovrebbero disporre per mitigare i rischi legati al 5G. Non è un bando a Huawei, ma “i fornitori ad alto rischio possono subire restrizioni” ed “assicurare che ciascun operatore disponga di una adeguata strategia multi-vendor”.La Commissione ha approvato il ‘toolbox’, il pacchetto di strumenti comune comprendente misure di attenuazione, concordato dagli Stati membri dell’UE, e volto ad affrontare i rischi di sicurezza connessi al lancio del 5G. Perché?Le reti 5G offrono ai responsabili degli attacchi informatici un numero maggiore di potenziali punti di accesso, per via di un’architettura meno centralizzata, dello smart computing ai margini della rete, della necessità di più antenne e di una maggiore dipendenza dal software.Cosa prevede il toolbox della Commissione Ue per rendere sicure le reti 5G?Il 5G offre una pluralità di vantaggi in diversi settori, ma solo se le reti sono sicure può offrire vantaggi positivi ai cittadini. Con questo principio di base gli Stati membri, tramite il gruppo di cooperazione NIS, hanno adottato il pacchetto di strumenti.Ecco le misure e gli strumenti che gli Stati membri dovrebbero disporre per mitigare i rischi legati al 5G.In particolare dovrebbero affrontare questi aspetti:
• Rafforzare i requisiti di sicurezza per gli operatori di rete mobile;
• Valutare il profilo di rischio dei fornitori; applicare restrizioni pertinenti per i fornitori considerati “ad alto rischio”, comprese le esclusioni necessarie per gli asset chiave. Questo approccio è stato adottato da UK che ha considerato Huawei “ad alto rischio” e per questo motivo ha dato l’ok al suo coinvolgimento solo nella realizzazione delle nuove infrastrutture 5G per le parti non strategiche, non ‘core’, e per una percentuale che non può superare il 35%.
• Assicurare che ciascun operatore disponga di un’adeguata strategia multi-vendor per evitare o limitare qualsiasi grande dipendenza da un unico fornitore ed evitare la dipendenza dai fornitori considerati alto rischio. (fonte: Key4biz World)

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Lavori gravosi, entro gennaio commissione tecnica al lavoro

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 dicembre 2019

Appello Anief: considerare anche l’insegnamento per aprire una finestra come per il personale delle forze armate e comunque permettere il pensionamento a 63 anni senza penalizzazioni. In questo modo si riconoscerebbe il bornout e si abbasserebbe l’età media più vecchia del mondo tra i docenti in servizio, dichiara Marcello Pacifico, che ha inviato in passato una lettera specifica al MEF per conoscere i dati clinici denunciati.La lista delle professioni gravose potrebbe allungarsi, rispetto a quella attuale limitata a 11 lavori. La Legge di Bilancio, ad un passo dall’approvazione finale, prevede infatti la costituzione, entro fine gennaio, di due commissioni tecniche: una sulla previdenza che si dovrà occupare dei lavori gravosi e un’altra che si occuperà della spesa pensionistica e assistenziale, in rapporto anche a quanto succede in altri Paesi. Il sindacato ritiene che questa è l’occasione buona per includere tra le categorie di mansioni ritenute gravose, l’insegnamento a tutti i livelli, non solo quello della scuola dell’Infanzia. Lo dicono le più recenti indagini e conclusioni scientifiche sullo stress da lavoro correlato. Secondo Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief, “quella di considerare gravoso solo il lavoro delle maestre che operano con bambini fino a sei anni è una scelta priva di motivazioni valide, se non derivanti dalla necessità di limitare la spesa previdenziale e quindi di risparmiare soldi pubblici sopprimendo i diritti dei cittadini lavoratori. Stiamo parlando di una posizione scellerata, perché è ormai scientificamente acclarato da tutti gli organismi internazionali più accreditati che l’insegnamento debba essere collocato tra le professioni gravose. Il nostro sindacato ha di recente presentato un emendamento alla Legge di Bilancio 2020, proprio avvalendosi dei più recenti risultati derivanti dagli ‘studi sullo stress da lavoro correlato e burnout’, in Italia condotti dal dott. Vittorio Lodolo D’Oria, chiedendo di allargare l’attuale finestra di pensione anticipata prevista solo per i maestri dell’infanzia. Adesso, la costituzione di una commissione ad hoc potrebbe essere l’occasione buona per accogliere la nostra proposta”.
La manovra di fine anno prevede, tra i vari provvedimenti, l’allestimento nelle prossime settimane di due commissioni qualificate per migliorare gli accessi e le regole relative alla previdenza in Italia. I due gruppi di lavoro saranno presieduti dal ministro del Lavoro: parteciperanno Mef, ministero della Salute, Istat, Inail, Inps; i lavori termineranno entro la fine del 2020. La prima commissione si occuperà di lavori gravosi rispetto all’età e alle condizioni dei lavoratori ed esposizione ambientale, chiedendo la collaborazione di rappresentanti di imprese e sindacati. La rivista Orizzonte Scuola ricorda che ad oggi è considerato gravoso solo l’insegnamento nella scuola dell’Infanzia. Quello che si svolge dalla scuola primaria in su, a torto, viene invece considerato un lavoro come gli altri, tanto è vero che l’Italia si ritrova con il personale insegnante più vecchio al mondo. È bene che i componenti della commissione di esperti sui lavori gravosi faccia cadere questa ingiusta divisione.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Parlamento elegge la nuova Commissione di Ursula von der Leyen

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 novembre 2019

EP-096472A_WT_commissionLa nuova Commissione presentata mercoledì in Plenaria dalla Presidente eletta Ursula von der Leyen è stata approvata con 461 voti favorevoli, 157 contrari, 89 astensioni. Il collegio entrerà in carica il 1° dicembre per cinque anni. La procedura delle audizioni ha stabilito l’idoneità dei candidati. Prima donna alla presidenza della Commissione e maggior numero di commissari donna. Durante il suo discorso, la Presidente eletta della Commissione europea Ursula von der Leyen ha ribadito gli impegni assunti in Aula a luglio e quelli assunti dai commissari designati nel corso delle audizioni.Prima delle elezioni di mezzogiorno, i gruppi politici hanno tenuto delle brevi riunioni per decidere le loro intenzioni di voto, seguite dalle dichiarazioni dei loro leader in Plenaria. La rappresentanza femminile nella Commissione è la più alta di sempre: oltre alla Presidente eletta, l’attuale composizione della Commissione comprende 11 donne e 15 uomini. Risultati delle precedenti votazioni di investitura della Commissione:
22/10/2014 Jean-Claude Juncker 423 voti favorevoli – 209 contrari – 67 astensioni (numero totale dei deputati – 751)
09/02/2010 José Manuel Barroso 488-137-72 (numero totale dei deputati – 736)
18/11/2004 José Manuel Barroso 478-84-98 (numero totale dei deputati – 732)
15/09/1999 Romano Prodi 510-51-28 (numero totale dei deputati – 626)
18/01/1995 Jacques Santer 417-104-59 (numero totale dei deputati – 626)
La nuova Commissione deve essere formalmente nominata dal Consiglio europeo. Il suo mandato quinquennale dovrebbe iniziare il 1° dicembre. Il Presidente eletto von der Leyen presenta la sua squadra e la sua visione al Parlamento prima del voto per l’elezione della Commissione.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Senato ha approvato la commissione contro odio, razzismo e antisemitismo

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 novembre 2019

Roma. E’ stata proposta dalla senatrice a vita Liliana Segre con 151 voti favorevoli e 98 astenuti (Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia). Commissione che sarà composta da 25 membri e che avrà compiti di osservazione, studio e iniziativa per l’indirizzo e il controllo sui fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza nei confronti di persone o gruppi sociali sulla base della provenienza, religione, etnia, identità di genere, orientamento sessuale o di altre particolari condizioni fisiche o psichiche.
Un successo a metà, causa l’astensione dei maggiori tre partiti del centro destra. Astensione che è stata spiegata così dal leader della Lega Matteo Salvini:“Siamo contro il razzismo, la violenza, l’odio e l’antisemitismo senza se e senza ma. Non vorremmo che però qualcuno a sinistra spacciasse per razzismo quella che per noi è una convinzione, un diritto, ovverosia il ‘prima gli italiani’. Siamo al fianco di chi vuole combattere pacificamente idee fuori dal mondo però non vogliamo bavagli, non vogliamo uno Stato di polizia che ci riporti a Orwell”. Prima del voto il vice capogruppo vicario di Forza Italia Lucio Malan aveva detto:“Non condividendo taluni contenuti della mozione della maggioranza e ribadendo la massima solidarietà alla senatrice Segre per gli odiosi attacchi che subisce sulla Rete, Forza Italia si asterrà sulla mozione della maggioranza ma sin d’ora assicura il suo fattivo contributo ai lavori della istituenda commissione parlamentare”.Non tutti gli esponenti del centro destra, però, erano concordi sull’astensione. Fra questi le deputate di Forza Italia Mara Carfagna e Sandra Savino.Mara Carfagna ha scritto su Twitter: “La mia Forza Italia, la mia casa, non si sarebbe mai astenuta in un voto sull’antisemitismo. Stiamo tradendo i nostri valori e cambiando pelle. Intendo questo quando dico che nell’alleanza di centro destra andiamo a rimorchio senza rivendicare nostra identità”. Sandra Savino si è detta: “Sinceramente amareggiata per l’astensione espressa dal gruppo di Forza Italia al Senato sulla mozione proposta dalla senatrice a vita Luciana Segre. Di fronte al tema dell’odio razziale e dell’antisemitismo non ci sono ragioni o motivazioni politiche che tengano”. Sull’argomento è intervenuta anche la presidente della Comunità Ebraica di Roma Ruth Dureghello: “È stato un grande risultato istituzionale per il paese, di grande valore e importanza in un momento significativo finalmente si passa a prendere decisioni per attività importanti all’interno delle istituzioni. Sconcerta un po’ l’astensione di alcune forze politiche che riteniamo una scelta sbagliata e pericolosa. In questo momento c’è bisogno di unità, non si può lasciare spazio ad alcuna ambiguità né a insinuazioni su valori che sono fondanti”. Come detto dalla parlamentare Sandra Savino, di fronte al tema dell’odio razziale e dell’antisemitismo non ci dovrebbero essere logiche politiche. E invece…

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Omotransfobia, legge incardinata in Commissione Giustizia alla Camera

Posted by fidest press agency su martedì, 29 ottobre 2019

“Accogliamo con grande soddisfazione la notizia dell’inizio dell’iter di approvazione della legge contro l’omotransfobia nella Commissione Giustizia di Montecitorio”. così Gabriele Piazzoni, segretario generale di Arcigay. Che prosegue: “Quella legge andrebbe a colmare una lacuna grave che si ripercuote direttamente sulla vita delle persone lgbti. Le discriminazioni e le violenze che colpiscono le persone in ragione del loro orientamento sessuale e della loro identità di genere riempiono un bollettino quasi quotidiano al quale non si può non prestare attenzione. Ed è altrettanto noto che la negazione dei diritti di quelle persone è in cima all’agenda politica delle destre e dei movimenti neofascisti in tutto il mondo, Italia compresa. Perciò è fondamentale che la politica metta in campo un provvedimento serio ed efficace, che ponga un argine concreto all’ondata d’odio da cui anche il nostro Paese è attraversato. In questa legislatura, tra Camera e Senato, sono diversi i progetti di legge contro l’omotransfobia depositati: l’auspicio è che il lavoro parlamentare si ponga l’obiettivo di costruire una sintesi trasversale tra gli aspetti migliori di ciascuna delle proposte in campo e che questo percorso si apra all’ascolto della comunità lgbti, per non replicare gli errori del passato, quando progetti di legge analoghi, a causa di compromessi di palazzo, vennero prima svuotati, per poi insabbiarsi e finire in un nulla di fatto. Impariamo allora dagli errori del passato – conclude Piazzoni – e proiettiamo questo percorso verso quello che deve essere, cioè la risposta efficace a un allarme sociale concreto.”

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »