Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘compass’

Osservatorio Compass dedicato al Natale

Posted by fidest press agency su domenica, 8 dicembre 2019

La ricerca condotta dalla società del credito al consumo del Gruppo Mediobanca, che monitora ogni anno i consumi e le preferenze degli italiani. Per gli italiani la persona più importante a cui fare il regalo di Natale è anche quest’anno il proprio partner (40%), con gli uomini (48%) che si mostrano più “romantici” rispetto alle donne, specialmente le mamme, più propense a far felici i figli (37%). In media si spenderanno circa 322€, la metà soltanto per la persona più importante. Sotto l’albero gli italiani vorrebbero soprattutto abbigliamento, calzature e accessori (41%) e biglietti aerei (29%). Tra i regali che andranno per la maggiore spiccano abbigliamento, calzature e accessori (46%), libri e riviste (23%) e prodotti per la cura della persona (20%). Circa un terzo degli intervistati comprerà i propri regali esclusivamente online (32%). Lo smartphone sarà il prodotto elettronico più acquistato (83%). Lo studio analizza, infine, il percepito degli italiani sia sull’anno che sta per concludersi sia per il 2020.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Mediobanca: Del Vecchio, nuovo piano, risultati non solo da Generali e Compass

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 ottobre 2019

(Fonte: Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) “Mi aspetto un nuovo piano industriale che non basi i risultati di Mediobanca solo su Generali e Compass, ma progetti un futuro da banca di investimenti”. Così ha risposto il presidente di Delfin, Leonardo Del Vecchio, incrociato da Radiocor fuori dalla sede milanese di Luxottica. “Una banca – ha proseguito Del Vecchio – capace di giocare un ruolo da leader in Italia e in Europa e che possa così dare soddisfazione a tutti gli azionisti, Delfin inclusa”, ha concluso. È la prima volta che il patron di Luxottica interviene su Mediobanca dopo che la sua holding di famiglia Delfin ha annunciato qualche settimana fa di aver acquisito una quota di poco inferiore al 7% di Mediobanca. L’istituto, sempre secondo Del Vecchio, deve sommare agli utili oggi generati da Compass e Generali altre fonti di reddito per soddisfare tutti gli azionisti. Secondo indiscrezioni pubblicate nei giorni scorsi dal Sole 24 Ore e non confermate, la Delfin ha allo studio l’ipotesi di chiedere alla BCE l’autorizzazione per salire oltre il 10% della banca di Piazzetta Cuccia.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovi dati su rivaroxaban, emersi dallo Studio Compass

Posted by fidest press agency su sabato, 2 settembre 2017

barcellonaBarcellona. “Lo Studio Compass considera l’ambito della atero-trombosi e va a testare, contro il trattamento di riferimento, che è l’aspirina, una strategia costituita da aspirina, più un anticoagulante orale a basso dosaggio, per verificare se la terapia di associazione è superiore all’aspirina da sola, oppure a questo anticoagulante orale da solo contro l’aspirina da sola” – ha dichiarato il Dottor Aldo Maggioni Principal investigator italiano per lo studio Compass. Direttore Centro Studi dell’Associazione Nazionale Medici Cardiologici Ospedalieri (Anmco) di Firenze – “Lo Studio ha dimostrato che, aggiungendo all’aspirina questo nuovo anticoagulante orale a basso dosaggio si può ottenere una riduzione del 24% di eventi cardiovascolari importanti come la morte cardiovascolare, l’infarto e l’ictus”.“Questo – continua Maggioni – è valido sia per i pazienti che hanno avuto un evento vascolare coronarico, come un infarto o una rivascolarizzazione, ma anche per quei pazienti che hanno una patologia arteriosa periferica e per questi pazienti, anche se sono molti, di fatto non c’erano trattamenti finora dimostratisi utili a ridurre eventi cardiovascolari o periferici maggiori. Nessun trattamento ha dimostrato di essere in grado di migliorare la prognosi. Anche se per la parte coronarica abbiamo trattamenti utili, on top, in aggiunta a quello che facevamo già, questa terapia offre risultati favorevoli”.“Lo studio – aggiunge Maggioni – ha incluso 27.000 pazienti da 31 Paesi nel mondo. L’Italia ha dato un contributo importante sia da un punto di vista quantitativo (il nostro Centro Studi, che ha coordinato la parte italiana, ha incluso più di 1.000 pazienti), che qualitativo (nell’ambito dei 31 Paesi è stata riconosciuta una qualità di alto livello dei dati)”. “Come tutti i trattamenti utili, ci sono degli eventi avversi – conclude Maggioni – Facendo, tuttavia, una valutazione di beneficio netto, cioè, scontando alla parte di sicurezza quella di efficacia, si ha comunque una riduzione del 20% del risultato complessivo. Per cui questo è un trattamento che potrà entrare con una certa rapidità – a mio parere – nella pratica clinica, cambiandola. Ovviamente, bisognerà ottenere l’approvazione di quelle Istituzioni che approvano le nuove indicazioni, anche per un farmaco già in commercio, come questo nuovo anticoagulante orale, rivaroxaban. Poi bisognerà che le Linee Guida riconoscano questo risultato e che i clinici inizino ad utilizzarlo, portando ulteriori benefici a quelli già ottenuti negli ultimi 20 anni.”

Posted in Estero/world news, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »