Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 259

Posts Tagged ‘competizione’

Edizione italiana del Battle of the Year

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 settembre 2018

Roma dal 17 al 23 settembre 2018 Teatro Golden – Via Taranto 36 METRO A (San Giovanni) – METRO C (Lodi) torna a Roma l’edizione italiana del Battle of the Year, la più prestigiosa competizione di breakdance al mondo. Sei giorni di programmazione fra spettacoli, competizioni, battles, talk-show e workshops. Gli eventi principali sono in programma sabato 22 settembre nella consueta arena del Teatro Golden.
Il programma della giornata si aprirà nel pomeriggio alle 15:00 con la Wild Card 1vs1, competizione aperta ai Bboys provenienti da tutta Italia che tenteranno di conquistare un posto fra i Top 8 della categoria ONE vs ONE, che si sfideranno poi nell’appuntamento serale alle 21:00. In giuria gli ospiti Foglia (Break The Funk, Italia), Kacyo (De Klan, Italia) e Ratin (Killa Rockers, Brasile).
Seguirà alle ore 20:00, quando le migliori Crew e i migliori Bboys della penisola si sfideranno in una grande serata di spettacolo competizione fra showcase e battles per accedere alla finale mondiale in programma a Montpellier (Francia) il prossimo 17 Novembre. In programma le finali italiane delle categorie CREW vs CREW, ONE vs ONE e KIDS. A guidare la serata la consolidata coppia composta da Mc Rido (Milano) e Dj Uragun (Ucraina) ed in apertura gli showcase dei giudici Intact (Ruffneck Attack, Ucraina), Lagaet (Momentum Crew, Portogallo) e Ratin (Killa Rockers, Brasile). A completare la programmazione 2018 lo Snipes BOTY Italy Camp (17-23 Settembre), realizzato in collaborazione con B-Students presso lo Spazio Diamante (Via Prenestina 230). Un programma di allenamenti liberi ogni giorno dalle 17:00 con Dj Frello (17-21 Settembre) ed una speciale programmazione per Domenica 23 Settembre che prevede il workshop con il giudice ospite Lagaet (Momentum Crew, Portogallo) e a seguire lo speciale Battle 1vs1 dedicato ai Kids.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Competizione Nazionale di Mediazione e Negoziazione: terzo posto per l’Università di Parma

Posted by fidest press agency su lunedì, 5 marzo 2018

Una squadra di sei studenti del corso di laurea magistrale in Trade e Consumer Marketing (TRADE) e del corso di laurea in Giurisprudenza dell’Università di Parma ha conquistato il terzo posto alla VI Competizione Nazionale di Mediazione e Negoziazione (CIM) che si è svolta all’Università Statale di Milano dal 22 al 24 febbraio scorsi. Dopo essersi aggiudicata l’anno scorso il Premio Speciale per la capacità di lavoro di squadra, quest’anno Parma sale ancora più in alto, ex aequo con l’Università Bocconi. Seconda l’Università di Bergamo e al primo posto la Statale di Milano. Durante i tre giorni mozzafiato si sono sfidate 22 squadre di altrettante università italiane attraverso 5 match di 70 minuti ciascuno. I giudici – mediatori professionisti, avvocati e commercialisti – hanno valutato ciascuna squadra per alcune capacità specifiche: capacità di perseguire i propri obiettivi, capacità di cooperazione di squadra, esplorazione degli interessi della controparte, miglior discorso di presentazione del problema e altro ancora.Il Premio è ancora più significativo, se si pensa che quella di Parma è stata l’unica squadra che non comprendeva solo studenti di Giurisprudenza, ai quali si rivolge tradizionalmente la Competizione, promossa dalla Camera Arbitrale e dall’Università Statale di Milano.L’iniziativa parte dal Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali, come ci spiega la prof.ssa Cristina Ziliani, Presidente della laurea magistrale in Trade e Consumer Marketing dell’Ateneo: «La Mediazione è un importante approccio alla risoluzione delle dispute e alla conclusione delle trattative che sempre di più deve far parte del bagaglio dei cittadini e a maggior ragione di chi si occupa di trattative commerciali, di marketing e di business in generale». La laurea magistrale in Trade e Consumer Marketing, realtà di eccellenza nel panorama nazionale (attrae il 60% dei propri studenti da fuori regione), sta investendo da alcuni anni nello sviluppo delle competenze dei propri studenti in questo ambito e ha istituito da quattro anni un Laboratorio di Negoziazione, al cui interno viene selezionata una squadra di sei studenti per la Competizione Nazionale. Nelle tre passate edizioni la squadra ha registrato buoni piazzamenti, sempre entro il decimo posto, e ha vinto un Premio Speciale: quest’anno finalmente sale sul podio, accanto ad atenei dove la Mediazione ha una tradizione di insegnamento più che ventennale.
Al Laboratorio, che conferisce 4 CFU, hanno partecipato una ventina di studenti di Trade e Giurisprudenza selezionati con appositi colloqui, che si “allenano” alla negoziazione sotto la guida di sei coach esperti. Le lezioni sono quasi esclusivamente pratiche, realizzate tramite role play. L’iniziativa si è potuta realizzare anche quest’anno grazie alla collaborazione e all’impegno diretto profuso dai mediatori professionisti di Geo.Cam. – Marina Malori, Giuseppe Iamiglio, Stefano Tommasini -, all’esperto e formatore sulle tecniche di negoziazione e vendita David Finardi di Sinapsi Group, agli avvocati e mediatori Paolo Lannutti e Ilaria Patta, che hanno fatto da coach alla squadra di Parma preparandola con un training “sul campo” intenso ed entusiasmante. Un grazie sentito va ai proff. Cristina Coppola e Massimo Montanari, che hanno coinvolto gli studenti di Giurisprudenza promuovendo attivamente e sostenendo l’iniziativa, e al Direttore del Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali prof. Luca Di Nella, che ha creduto da subito, nel 2014, nella bontà dell’iniziativa e ogni anno la rende realizzabile.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le migliori aziende in competizione nella finalissima degli European Business Awards

Posted by fidest press agency su mercoledì, 26 aprile 2017

dubrovnikDubrovnik, Croazia/PRNewswire/ Il 4 maggio a Dubrovnik, Croazia, 132 finalisti provenienti da 34 paesi avranno la speranza di essere nominati vincitori nella finalissima della più prestigiosa e più grande competizione aziendale europea, gli European Business Awards, sponsorizzata da RSM. Le aziende hanno raggiunto la finale a seguito di un percorso lungo un anno, iniziato lo scorso anno con il coinvolgimento di oltre 33.000 aziende nella fase iniziale. Durante la serata verranno nominati 11 vincitori di categoria oltre al ‘Campione pubblico europeo’, il vincitore di una votazione pubblica che genera circa 250.000 voti da tutto il mondo.La manifestazione include una Conferenza sulla crescita durante la giornata, in cui i leader aziendali dibatteranno e individueranno i modi per promuovere l’ulteriore crescita delle proprie aziende, seguita da una cena di gala durante la quale saranno annunciati i vincitori.Adrian Tripp, amministratore delegato degli European Business Awards ha affermato: “Questa finalissima è un’eccellente opportunità per le aziende di incontrare i loro pari, concludere affari e celebrare un successo fenomenale. Auguro buona fortuna a tutti i finalisti”.Jean Stephens, amministratore delegato di RSM International, la sesta rete mondiale di revisori contabili, fiscalisti e consulenti, da lungo tempo sponsor della competizione, ha affermato: “Gli European Business Awards sono una piattaforma ideale per riconoscere e celebrare l’eccellenza aziendale in Europa e oltre. Il nostro impegno in questa competizione dimostra chiaramente l’esistenza di una fiorente comunità aziendale europea affamata di ulteriore crescita e successo nonostante l’incertezza per il futuro. Auguro buona fortuna a tutti loro nella finale”.Oltre ai finalisti saranno presenti VIP fra cui politici, ambasciatori, accademici e leader aziendali di punta provenienti dalle organizzazioni di maggior successo in Europa, molti dei quali hanno rivestito il ruolo di giudici per la competizione.RSM, con una presenza in 42 nazioni europee, è stato sponsor degli European Business Awards fin dalla loro creazione. Lo scopo principale della competizione è celebrare e promuovere l’eccellenza aziendale e supportare lo sviluppo di una comunità aziendale più forte e di successo in tutta Europa. Fra gli altri sponsor e partner della competizione si possono contare ELITE e PR Newswire.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il governo si ritiri dalla competizione referendaria

Posted by fidest press agency su domenica, 24 luglio 2016

la-costituzione-della-repubblica-italianaNota informativa di Raniero La Valle sulla Conferenza stampa dei Comitati del NO del 20 luglio scorso alla Camera dei Deputati:
Si è tenuto il 20 luglio alla Camera dei Deputati una conferenza stampa dei Comitati per il NO nel referendum costituzionale. Hanno parlato per il Comitato dei popolari il presidente Giuseppe Gargani, per il Comitato per il NO del Coordinamento per la democrazia costituzionale il prof. Alessandro Pace, Alberto Benzoni per i socialisti per il NO e un rappresentante dei “presidenzialisti per il NO”. Sono intervenuto anch’io a nome dei Comitati Dossetti per la Costituzione e dei Cattolici per il NO.
Ho ricordato che i Comitati Dossetti per la Costituzione in più occasioni hanno chiesto il rinvio delle riforme costituzionali alla prossima legislatura, nella quale esse potranno essere condotte a buon fine con uno stile diverso, contenuti diversi e con un Parlamento legittimato.Quanto al Comitato dei Cattolici per il NO ho ribadito le ragioni dell’opposizione alla riforma in atto, come hanno fatto gli altri relatori, ciascuno a partire dalle proprie posizioni.
Ho sollevato però una questione ulteriore. Gli avvenimenti in corso confermano la diagnosi, formulata per primo dal papa, secondo la quale è cominciata la terza guerra mondiale “a pezzi”.Essa però ha cambiato natura, non è più formalmente una guerra tra Forze Armate opposte – anche se con vittime “collaterali” sempre più numerose tra la popolazione civile – ma una guerra di Entità armate, regolari e irregolari, contro le popolazioni civili. Pertanto la strage dei civili, già preponderante nelle precedenti guerre, è diventata il contenuto stesso della guerra attuale. Nessuno la mattina può più uscire di casa sapendo che di sicuro ci potrà tornare, che sia a Nizza, a Parigi, a Bruxelles o a Dacca. Il mondo è diventato troppo pericoloso per continuare a farlo andare così. Per molto tempo il mondo è stato pericoloso per i popoli delle colonie, per quelli che chiamavamo ed erano sottosviluppati. Adesso il mondo è diventato pericoloso anche per noi, non solo i ricchi hanno le armi, ormai ogni persona, se ha perso ogni valore della propria vita, può diventare un’arma contro tutti gli altri.
La popolazione civile, diventata uno dei soggetti belligeranti, non può né combattere, né vincere questa guerra come facevano i soggetti armati protagonisti delle guerre precedenti. Slogan come: tutti uniti nella guerra al terrorismo, non hanno alcun significato, e l’appellarsi alle stragi di Nizza o alla repressione in Turchia per propagandare il SI al referendum è del tutto pretestuoso e offensivo della verità e del buon senso. Però proprio l’appellarsi al terrorismo ai fini della riforma, come ha fatto la ministra Boschi, permette di mettere in luce la vera responsabilità del governo. Il modo per la popolazione civile di combattere questa guerra è la politica, e la sua vittoria è il conseguimento della pace. Per fare una politica di uscita dalla guerra e di costruzione della pace ci vuole un governo, che se ne faccia strumento facendo valere l’unità del popolo. Allora la proposta è questa: per uscire dalla terza guerra mondiale che ha il suo epicentro nel Mediterraneo e in Medio Oriente, occorre ripetere l’esperienza della Conferenza per la sicurezza e la cooperazione in Europa, che ad Helsinki dal 3 luglio 1973 al 1 agosto 1975 realizzò il miracolo di mettere fine alla guerra fredda e alla minaccia reciproca di distruzione nucleare. Alla conferenza parteciparono tutti i Paesi europei più Stati Uniti e Unione Sovietica. Cardini degli accordi per realizzare la sicurezza e mantenere la pace fu l’impegno a non modificare con la forza le frontiere esistenti, e il rispetto dei diritti umani. Oggi l’Italia potrebbe farsi promotrice, e preparare diplomaticamente, una Conferenza per la sicurezza e la cooperazione nel Mediterraneo e in Medio Oriente, con la partecipazione di tutti gli Stati interessati e anche della Umma musulmana e delle Chiese cristiane d’Oriente. Anche qui i cardini sarebbero il rispetto della integrità territoriale degli Stati dell’area nelle loro legittime frontiere (compresi Iraq, Siria, Libano, Israele e Palestina) e il rispetto dei diritti umani.
Però questo il nostro governo non lo può fare perché invece di essere espressione dell’unità del Paese, oggi ne è esso stesso il primo divisore, spaccando il Paese nella contrapposizione tra fronte del SI e fronte del NO nella cruciale partita della Costituzione su cui è stata costruita l’unità della Repubblica. In tal modo il governo rinunzia al suo vero ruolo e combatte una partita del tutto estranea alle vere urgenze poste dalla crisi in atto mentre l’Italia e il mondo tutto sono in condizioni di massimo pericolo.
Perciò la proposta che ho formulato è che il governo si ritiri dalla competizione per il referendum costituzionale, assuma una posizione neutrale, lasci combattere questa partita ai Comitati del Si e del No e alle forze politiche e partiti esistenti, lasciando la riforma costituzionale al suo destino. Il governo potrebbe allora ricomporre l’unità del Paese per giocarla sul piano internazionale – europeo e mondiale – in una grande iniziativa e un grande progetto di unità e di pace, adempiendo veramente al dettato degli articoli 10 e 11 della Costituzione, per la costruzione di un ordine di giustizia e di pace tra le nazioni.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

La quattordicesima edizione dei campionati del mondo di parapendio si è conclusa a Roldanillo in Colombia, cittadina affacciata sulla Valle del Cauca

Posted by fidest press agency su martedì, 27 gennaio 2015

parapendioparapendio2Delle dodici giornate di gara previste ne sono state cancellate solo due, segno che sito e periodo scelti dalla Federazione Aeronautica Internazionale hanno agevolato parecchio lo svolgimento della competizione. Tre task oltre i cento chilometri di percorso, la più lunga l’ultimo giorno, 122,3 km, una vera maratona per i 148 piloti che hanno rappresentato 38 nazioni. Le gare di volo libero, vale a dire senza motore, in parapendio o deltaplano, funzionano un po’ come le regate veliche: i piloti decollano per raggiungere ed aggirare punti salienti del territorio, detti “boe”, scelti dagli organizzatori secondo le condizioni meteo del momento, fino all’atterraggio ufficiale. Vince chi impiega minor tempo. Aggrappate al parapendio di Nicole Fedele le speranze dell’Italia: la campionessa di Gemona del Friuli non le ha deluse, conquistando per la seconda volta in carriera il bronzo alle spalle della francese Seiko Fukuoka Naville e della giapponese Keiko Hiraki. Nicole ha vinto in passato la coppa del mondo, gli europei e stabilito il record mondiale femminile di distanza libera, 381 km. Il mondiale sudamericano è stato in genere dominato dai piloti del vecchio continente, tanto che parapendio1bisogna scendere fino al nono posto della classifica a squadre per trovare il Venezuela, miglior team d’America. La vittoria è andata alla Germania, seguita da Slovenia e Spagna, due sorprese che hanno messo in riga squadre ben più favorite dai pronostici. L’Italia come squadra, rappresentata, oltre che da Nicole Fedele, dal torinese Davide Cassetta, dai trentini Luca Donini e Aaron Durogati, dagli baltoatesini Franz Erlacher, Peter Gebhard, Joachim Oberhauser e dal CT Alberto Castagna di Cologno Monzese, è giunta mestamente solo al settimo posto, un risultato deludente per piloti capaci in altre occasioni di migliori risultati, come l’argento del 2013. La classifica individuale maschile laurea nuovo campione del mondo il francese Honoris Hamard, davanti a Michael Maurer (Svizzera) e Torsten Siegel (Germania). Migliore tra gli azzurri Joachim Oberhauser al nono posto. Buone le prestazioni di Luca Donini ed Aaron Durogati che in un paio di prove sono giunti due volte secondi e due volte terzi. Durogati nel 2013 vinse la coppa del mondo e Donini fu secondo ai mondiali del 2011. (Gustavo Vitali)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Incontri con gli amici

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 gennaio 2011

Roma 19 gennaio, ore 18:00 presso l’Oratorio del Gonfalone, 32/a, (da via Giulia 123 a lungotevere del Sangallo, dove si può parcheggiare) appuntamento con Gli incontri degli amici della Fondazione Einaudi Per la serie “La competizione del mondo globale – Aree sensibili e interessi italiani” L’incontro  verterà su Libia ed Egitto. Ne discuteranno Roberto Aliboni Istituto Affari Internazionali Roberto Iannuzzi Unione delle università del Mediterraneo Antonio Picasso Liberal presiede Franco Chiarenza
L’iniziativa è stata possibile grazie al contributo di Agi Associazione Imprese Generali I prossimi incontri degli Amici della Fondazione Einaudi mercoledì 16 febbraio 2011 l’Oriente che corre mercoledì 16 marzo 2011 i Paesi del Golfo mercoledì 6 aprile 2011 Balcani in attesa mercoledì 18 maggio 2011 Sud America.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Magreb

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 gennaio 2011

L’incontro è stato il primo di una serie dedicata alla “competizione nel mondo globale”. Relatori sono stati Sandro Costa, già responsabile dell’ICE di Algeri e Casablanca, Franco Rizzi, segretario dell’Unione delle università del Mediterraneo (UNIMED), e Armando Sanguini, già ambasciatore d’Italia a Tunisi. Ha presieduto Enrico Morbelli. I diversi “vissuti” e le diverse sensibilità dei relatori hanno dato del  Magreb un quadro complesso e a più dimensioni.
Franco Rizzi ha spiegato che la UNIMED – raggruppando 80 università del bacino mediterraneo – lavora per favorire la comprensione delle diverse realtà dei popoli del bacino contribuendo alla risoluzione di problemi che poi tratterà la politica.
L’ambasciatore Sanguini ha evidenziato i forti squilibri esistenti tra Magreb, inteso come insieme di Marocco, Algeria, Tunisia con aggiunta della Libia, e Italia ed Europa: la superficie dei quattro paesi è di 4.750.000 kmq a fronte dei 300.000 dell’Italia e dei 4.700.000 dell’Europa Unita, gli abitanti sono 84 milioni nel Magreb e 495 milioni in Europa mentre il PIL è rispettivamente di 371 Mdi e 14.000 Mdi di dollari. Lo squilibrio è evidente anche se in quello territoriale va considerata la presenza nel Magreb di uno sconfinato deserto, per il quale è stato calcolato che il calore di una sua piccola porzione potrebbe essere trasformato in elettricità sufficiente a riscaldare tutto il Vecchio continente. Ma il bacino del  Mediterraneo ha anche fattori che fanno sperare: esso sta diventando uno dei punti di massima concentrazione dei trasporti, un “hub” della competitività internazionale e dell’offerta asiatica verso occidente; il Magreb è inoltre un punto interessantissimo sotto il profilo energetico: un terzo del nostro fabbisogno energetico in termini di petrolio e gas è soddisfatto da Libia e Algeria, e per la Tunisia passa un vettore del gas algerino; da considerare inoltre, da un punto di vista globale, quella vera ricchezza che sono le grandi riserve di petrolio presenti in Libia e Algeria.
Per Sandro Costa: il grande mercato del Magreb è l’Algeria; essa ha un’economia centralizzata nelle mani del settore pubblico; ha solo idrocarburi che determinano oltre il 90% del suo PIL e il 98% delle sue esportazioni. Venti anni fa in quel paese avevamo quasi il monopolio dei grandi lavori, poi l’inerzia e la miopia della SACE e di tutto il sistema di assicurazione del credito all’esportazione ci fece rinunciare a molti grandi lavori legati alla realizzazione di gasdotti; è vero che allora l’Algeria era molto indebitata verso l’Italia ma la nostra forte importazione di petrolio era di per sé una garanzia di recupero dei debiti.
Dopo il primo “giro” di interventi è prevalso tra i relatori uno scambio diretto e immediato. Si è osservato che l’Algeria, con un’economia ancora “imbracata” e di stampo postsovietico, è adatta ai grandi lavori mentre Tunisia e Marocco non avendo petrolio hanno dovuto sviluppare una capacità di trasformazione dei prodotti ed hanno quindi una realtà economica adatta allo sbocco di piccole e medie imprese; i dati del nostro import-export con questi due paesi è falsato: i numeri sono “numeri interni” perché di fatto esportiamo materiale che poi reimportiamo trasformato, come per i tessuti che, esportati, reimportiamo poi sotto forma di abbigliamento”.
Franco Rizzi ha posto il problema del lascito della colonizzazione, che “non è quella dei romani” ma dell’Europa del secolo scorso, degli eserciti che andavano lì per imporre e dei “massacri perpetrati dagli italiani brava gente”: nei popoli, anche senza conoscere la storia, si hanno sempre processi di osmosi che si espandono nelle falde delle società lasciando il segno. Ha ricordato l’affermazione di Sarkozy che “è ora di voltare pagina”, aggiungendo che “prima di voltarle le pagine vanno lette e capite”. Si è parlato di una mancanza di metabolizzazione del passato provocando la domanda del perché alcuni paesi hanno metabolizzato ed altri no; si è affermato che il nodo della decolonizzazione non è ancora risolto, così come e aperto e bloccante il problema  israelo-plaestinese. È stata posta la domanda se per Gheddafi fare i conti col passato significa ricattare, farsi costruire autostrade e pretendere soldi per impedire le migrazioni verso l’Europa. Si è affermato e negato uno scontro di civiltà: “non sono le civiltà che si scontrano ma gli uomini con le loro ideologie”.  La domanda sul “cosa avverrà in futuro” è rimasta aperta e il dibattito si è concluso con più interrogativi che risposte, come è bene che sia. Un mondo aperto al futuro è un mondo di punti interrogativi, le affermazioni “chiudono” mentre sono i perché che lasciano aperti discorsi che sono e saranno lunghi e imprevedibili quanto la storia.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riforma università

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 ottobre 2010

“I partiti che oggi compongono la maggioranza si attengano al programma elettorale con il quale si sono presentati agli elettori e grazie al quale sono stati votati anche da migliaia di studenti universitari”. E’ quanto dichiara in una nota Andrea Volpi Coordinatore Nazionale di Azione Universitaria in merito ad un possibile ed ulteriore stop dell’iter di approvazione della riforma universitaria. “ Dopo il voto di fiducia – continua Volpi – chi ha deciso di sostenere il Governo ha il dovere sostenere anche la riforma universitaria mostrando lealtà e coerenza rispetto ad un programma che parlava chiaro: rafforzamento della competizione tra atenei, premiando qualità e risultati; fondi per la ricerca sul modello francese; inserimento graduale e progressivo della detassazione degli utili reinvestiti in ricerca ed innovazione tecnologica; libera, graduale e progressiva trasformazione delle Università in Fondazioni associative, aperte ai contributi dei territori, della società civile e delle imprese, garantendo a tutti il diritto allo studio”. “Nei proclami elettorali – conclude il coordinatore di Azione Universitaria – i politici di centro destra si esaltavano auspicando la morte dell’egemonia  sessantottina nelle Università italiane con il rilancio del merito; a distanza di soli due anni alcuni sembrano aver cambiato idea. Non l’ha fatto Azione Universitaria che organizzerà, da domani,  in tutti gli atenei italiani, degli info point sul ddl Gelmini per spiegare a tutti gli studenti l’importanza di questa riforma”. (Andrea Volpi)

Posted in Politica/Politics, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Motorismo sportivo a Modena

Posted by fidest press agency su sabato, 9 ottobre 2010

Il 13 e 14 ottobre torna a ModenaFiere la mostra convegno internazionale dedicata ai materiali, le tecnologie, i prodotti e i servizi legati al motorismo da competizione.  Al Salone modenese sono presenti le migliori aziende italiane e straniere in ambito della componentistica e non solo, per tutti i mezzi da competizione: dalle auto alle moto, al kart, fino alla nautica e all’aerosport, oltre che nel campo della difesa e aerospaziale, per una manifestazione che si riafferma, nel panorama europeo, come chiave dell’eccellenza del mercato italiano.
Grande attesa per gli appuntamenti organizzati nell’ambito del Salone modenese: oltre ai numerosi incontri altamente specializzati, ha luogo un workshop – in collaborazione con ATA e Assoknowledge – dedicato alla Piattaforma Tecnologica Italiana sulla mobilità elettrica. Costituitasi lo scorso 16 settembre, vi aderiscono un centinaio di aziende, tra cui le principali del motorsport: Dallara, Pininfarina, De Tommaso, Lamborghini, Fiat, Magneti Marelli e tante altre, che a Modena discuteranno della crescita e della ricerca legata alla tecnologia di questo settore.
Alla due giorni motoristica sono in programma poi una serie di convegni organizzati in collaborazione con la Facoltà di Ingegneria dell’Università di Modena e Reggio Emilia – la principale nel comparto motoristico – e DemoCenter-Sipe, Centro di Innovazione e Trasferimento Tecnologico. Agli incontri sono protagoniste le esperienze portate direttamente da tecnici delle più qualificate aziende del settore, tra le quali Ferrari, Ducati, Lamborghini, Dallara, Tatuus, Magneti Marelli, Fiat PowerTrain Technologies e altre ancora. http://www.motorsportexpotech.com

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Volo in mongolfiera

Posted by fidest press agency su domenica, 3 ottobre 2010

La mongolfiera di Re/Max Italia è pronta a prendere nuovamente il volo: destinazione Debrecen, in Ungheria, dove rappresenterà i colori italiani al Campionato Mondiale di Volo in Mongolfiera, in programma fino al 10 ottobre. Organizzata dal FAI (Fédération Aéronatique Internationale) e giunta quest’anno alla sua 19esima edizione, la competizione vedrà sfidarsi tra i cieli ungheresi ben 122 aerostati in rappresentanza di 32 nazioni per una settimana di sport e intense emozioni ad alta quota. La mongolfiera di RE/MAX Italia – che detiene il primato italiano con i suoi 30 metri di altezza, un volume d’aria di 7mila mc ed una capienza di 14 persone – sarà come sempre guidata dal suo pilota ufficiale, Roberto Botti, e dal suo equipaggio. Il legame di RE/MAX – il più diffuso network di franchising immobiliare internazionale – con il mondo degli aerostati è di lunga data. Alcuni Affiliati RE/MAX del New Mexico presero parte al più famoso Festival statunitense di mongolfiere, l’”Albuquerque Balloon Fiesta”, seguito da milioni di spettatori, fu proprio in quell’occasione che la prima mongolfiera con il brand RE/MAX spiccò il volo. Fu un grandissimo successo e così la sede centrale di Denver decise di adottarla come marchio distintivo del proprio network.  Oggi RE/MAX vanta la più grande flotta di mongolfiere al mondo – più di 100 – tra le quali la mongolfiera più grande d’Italia di proprietà della filiale italiana del network. L’aerostato di RE/MAX Italia, di ritorno dall’Ungheria, sarà nuovamente in gara a fine mese per tentare di aggiudicarsi il titolo nazionale durante il 23esimo Campionato Italiano di Volo in Mongolfiera, in programma a Mondovì dal 20 al 24 ottobre. La gara, senza observers ma con loggers e Measuring Team, si svolgerà presso il Porto Aerostatico di Mondovì. Il Campionato Italiano di Mongolfiera prevede sei voli di gara. Il primo volo di gara è programmato per il mattino di giovedì 21 e l’ultimo per il pomeriggio di sabato 23 ottobre.
RE/MAX Italia fa capo a RE/MAX LLC., il più diffuso network internazionale di franchising immobiliare che conta 7 mila agenzie affiliate e quasi 100 mila consulenti immobiliari in 80 Paesi nel mondo. (mongolfiera)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Movimento per il Sud lancia forza Sud

Posted by fidest press agency su sabato, 14 agosto 2010

Prende il via il neo nato progetto socio-culturale Forza sud – tifosi riuniti per il sud, che il Movimento per il Sud di Antonino Calì lancia in tutto il Sud Italia. << Forza Sud – commenta il Presidente del MpS Antonino Calì – è un progetto del Movimento per il Sud che mira ad aggregare tutti i tifosi delle squadre di calcio del Sud Italia. Il progetto, di matrice socio-culturale, promuove principalmente i valori dello sport leale, della fratellanza e della sana competizione. Forza Sud è anche un progetto “itinerante”, nel senso che verranno organizzate delle iniziative/manifestazioni in tutte le città del Sud Italia per sensibilizzare i tifosi alla non violenza ed al valore sociale della sana sportività. Con tale iniziativa – continua il Presidente – si invitano anche le tifoserie ad unirsi e riempire gli stadi delle città meridionali per sostenere sinergicamente le squadre di calcio del territorio. Sarebbe un’emozione fantastica vedere insieme i tifosi di Catania e Palermo tifare per una sola delle due squadre in un incontro di calcio contro una squadra del nord >>.
Il progetto Forza Sud è stato in primo luogo lanciato sul social network Facebook ed ha ottenuto da subito ottimi riscontri tra i giovani e con uno spiccato senso di meridionalità.(forza sud, logo)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra “Testimoni del nostro tempo”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 11 agosto 2010

Capalbio 14 agosto 2010, nelle sale delle esposizioni de  “Il Frantoio” in piazza della provvidenza, si inaugura la mostra “Testimoni del nostro tempo”, che  riunisce per la prima volta nel paese, le immagini dei fotografi italiani riconosciute meritevoli di segnalazione dalla World Press Photo Foundation.  In oltre mezzo secolo di storia della fondazione, dal 1955 al 2010, sono 47 i fotografi italiani che si sono distinti nella competizione, con un totale di 74 differenti premi, tra cui il World Press Photo of the year, riconoscimento vinto da Francesco Zizola nel 1996 e da Pietro Masturzo nel 2009.  L’esposizione, ideata dal 10b photography, è affidata alla cura di Daniele Protti, direttore del mensile L’Europeo. Il 5 marzo 2010 è uscito un numero speciale de L’Europeo interamente dedicato alla mostra, con un’introduzione di Ferdinando Scianna. Scrive Protti: “Curare questa mostra e realizzare un numero analogo per L’Europeo non è un’iniziativa insolita, rientra nella identità storica ed editoriale della testata. «Gli articoli si guardano, le fotografie si leggono», così insegnava Arrigo Benedetti. Un paradosso solo apparente. In realtà  l’affermazione di un primato che né tv né web riescono a scalfire: l’immagine fotografica di alta qualità non è un ‘arredo’, ma parte integrante della comunicazione. Sono felice, dunque, di collaborare alla realizzazione della mostra e di dedicare il 62° volume della nuova serie editoriale de L’Europeo a molti dei grandi fotografi italiani”. Testimoni del nostro tempo è un progetto ideato e realizzato dal 10b photography in collaborazione con il mensile L’Europeo. Fino al 25 agosto con orario  19.00 – 23.30

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Olimpiadi Internazionali delle Scienze della Terra

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 luglio 2010

Camerino. Si terrà, dal 10 al 17 luglio prossimi presso il  Polo di Scienze della Terra dell’Università di Camerino, uno stage teorico-pratico volto alla preparazione dei  dieci ragazzi che il prossimo settembre parteciperanno a Taiwan alla finale internazionale delle Olimpiadi Internazionali delle Scienze della Terra, dopo essere risultati primi classificati nelle selezioni nazionali.  I ragazzi, provenienti da tutta Italia (dalla Sicilia alla Lombardia), hanno preso parte a diverse selezioni promosse nelle scuole per contendersi i posti nella squadra nazionale che parteciperà in Indonesia alla finale dello IESO 2010 (International Earth Science Olympiad), una competizione per studenti delle scuole secondarie superiori di tutto il mondo. Nel team italiano alle Olimpiadi di Taiwan c’è anche uno studente marchigiano, Leonardo Anderlucci.  L’Ateneo di Camerino metterà a disposizione della squadra italiana aule, laboratori, attrezzature didattiche e mezzi per le escursioni sul terreno. Lo stage vede la stretta collaborazione tra i docenti dell’Associazione Nazionale Insegnanti di Scienze Naturali (ANISN)  e i  Geologi Unicam con un programma intenso su argomenti cha vanno dall’astronomia alla paleontologia, dalla climatologia all’idrologia fino alla geologia.     Il corso di laurea Unicam in Scienze Geologiche assegnerà ai dieci ragazzi che parteciperanno allo stage formativo dei crediti formativi universitari da utilizzare al momento dell’iscrizione all’università.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Internet e mondiali: l’Inghilterra è nel pallone

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2010

I Mondiali di calcio entrano nel vivo, e l’interesse degli inglesi verso la competizione cresce vertiginosamente. Secondo le rilevazioni Experian-Hitwise, di riferimento nei servizi di monitoraggio online, in Gran Bretagna una ricerca web su 88 contiene riferimenti ai Mondiali di calcio, con un’incidenza raddoppiata rispetto ai primi giorni della competizione. In particolare, il sito ufficiale della manifestazione (www.fifa.com) ha raggiunto il quarto posto tra i siti sportivi più visitati, e guidando la classifica delle fonti più consultate riguardo ai Mondiali. Ma i Mondiali si confermano essere non solo competizione sportiva, ma anche folklore. Le ricerche web contenenti la parola vuvuzelas, le pittoresche trombe da stadio sudafricane, sono infatti aumentate di oltre 80 volte rispetto alla vigilia della competizione. Dalle rilevazioni Experian-Hitwise, emerge inoltre che: le fronde interne alla nazionale francese hanno scatenato l’interesse dei fan britannici, con una crescita delle ricerche di oltre il 150% rispetto alla scorsa settimana; tra i marchi sponsor ufficiali della competizione o delle varie nazionali, il più cliccato è stato il produttore di birra Budweiser, davanti alla casa automobilistica coreana Kia, a Westfield, Vodafone e Adidas.
Experian (Experian Plc) è leader mondiale nei servizi informativi per la prevenzione dei rischi di credito e di frode, il marketing  e la protezione dei dati di aziende e consumatori. E’ quotata alla Borsa di Londra (EXPN), ove concorre all’indice FTSE-100, espresso dai 100 titoli azionari più importanti.  Ha sede a Dublino (Irlanda) e le principali direzioni operative sono  a Costa Mesa (California, USA) , Nottingham (GB) e San Paolo (Brasile). Conta circa 15.000 addetti in 40 paesi per una clientela estesa a più di 90 paesi, con un fatturato annuo che supera i 3,9 miliardi di dollari. In Italia, opera dal 1995; ha sede a Roma, e filiali a Milano e Pontedera (PI).

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Azzurri fuori dal Mondiale

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 giugno 2010

L’Italia è battuta dalla Slovacchia per tre reti a due. L’Italia campione del mondo chiude il girone all’ultimo posto con 2 punti ed e’ eliminata. Era il match valido per la terza ed ultima giornata del gruppo F dei Mondiali. La Slovacchia ha segnato con la doppietta di Vittek (25’pt, 28′ st) e il gol di Kopunek (44′ st). All’Italia non bastano le due reti di Di Natale (36′ st) e Quagliarella (47′ st). Gli azzurri sono apparsi spompati e inconcludenti e in balia di avversari tecnicamente inferiori ma animati da una grande forza di volontà e imbrigliati dal loro contropiede. Sugli spalti i tifosi italiani annichiliscono. C’è sconforto e profonda delusione. Solo negli ultimi dieci minuti vi è stato, dopo la rete degli italiani, una certa vivacità di gioco che ha portato anche una rete segnata ma annullata dall’arbitro per fuori gioco. Avevamo scritto: l’Italia scommette sugli azzurri ma, evidentemente, sono gli azzurri a non scommettere su se stessi. Con tre partite ai mondiali di cui due pareggiate e una sconfitta si esce in malo modo e con la coda tra le gambe da questa competizione internazionali per la quale molti avevano affidato le loro speranze se non proprio certezze d’arrivare ai quarti di finale. Gli azzurri hanno ripetuto gli insuccessi dei mondiali in Svizzera nel 1954 e in Brasile nel 1950 dove sono usciti nella prima fase e poi dal Cile nel 1962, in Inghilterra nel 1966 e del 1974 allorchè in Germania furono sconfitti dalla Polonia. Ricordiamo che la più clamorosa figuraccia gli azzurri l’hanno fatta con la Corea del Sud dove furono battuti per 2-1 con lo “zampino” dell’arbitro Byron Moreno.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Giro d’Italia Femminile e Komen contro tumore seno

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 maggio 2010

Sarà una Race ancora più rosa quella in programma il 16 Maggio a Roma, organizzata da Susan G. Komen Italia con il sostegno del 21 Giro D’Italia Femminile, che scende in campo accanto alle donne e al fianco dell’associazione operativa in tutto il mondo in favore della lotta e prevenzione dei tumori al seno. L’11 edizione della Mini Maratona vedrà infatti la partecipazione concreta del Giro Donne 2010 giunto alla sua 21° edizione e in programma dal 2 all’11 Luglio 2010 in quattro splendide regioni italiane, Friuli, Veneto, Lombardia e Piemonte. La più importante competizione internazionale a tappe femminile sceglie di seguire il filo rosa della prevenzione con il progetto BIKE ART, protagonista già a partire dalla Race for the Cure romana. Per la prima volta sarà infatti presentata una bicicletta da corsa Kuota, rigorosamente femminile, completamente dipinta e resa unica dall’artista astrattista Roberto Spadea e autografata dalla madrina e volto di Komen Italia Maria Grazia Cucinotta. Una due ruote unica, simbolo delle donne e della salute, che sarà possibile ammirare nel villaggio della prevenzione allestito da Komen Italia presso lo Stadio delle Terme di Caracalla, accanto agli stand degli sponsor e con l’intrattenimento musicale locale, per una domenica all’insegna del divertimento e dell’impegno sociale. La Bike Art Giro Donne-Komen Italia firmata da Maria Grazia Cucinotta e resa unica dalla tecnica dell’action painting parteciperà non solo alle prossime Race for The cure di Bari, Napoli e Bologna ma anche alle 10 emozionanti tappe del Giro d’Italia Femminile attraverso gli splendidi paesaggi italiani, tra campagne e città, monumenti, tra pianure a perdifiato e vette avvitate al cielo, in una lunga corsa per la prevenzione! Un evento il Giro, capace ancora di suscitare emozioni, di mescolare lo sport alla tradizione popolare, percorrendo centinaia di chilometri e coinvolgendo migliaia di appassionati in un meraviglioso viaggio tra i Comuni d’Italia, importanti custodi di una grande cultura sportiva.
La BIKE ART 2010 di Giro Donne sarà poi “battuta” all’asta di Komen Italia per destinare l’intero ricavato alla ricerca e alla lotta contro il tumore al seno, per un sostegno tutto in rosa! Il 21 Giro d’Italia Femminile corre con Komen Italia dando il via ad una collaborazione densa di iniziative e sorprese per le donne e con le donne.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Consiglio Stato: improcedibile ricorso Pdl

Posted by fidest press agency su domenica, 14 marzo 2010

I giudici di Palazzo Spada hanno respinto l’appello presentato dal Pdl. L’hanno ritenuto improcedibile. In questo modo la lista del Pdl romano è stata esclusa dalle elezioni regionali. In pratica il decreto varato in tutta fretta dal governo per dilatare i termini di presentazione della lista del Pdl, avvenuta ai sensi del decreto legge cosiddetto «salva-liste», non ha valore in quanto la competenza spetta alla regione Lazio che ha emanato la legge regionale e non al governo. In questo senso la regione, per cautelarsi, aveva interposto, contro il Dl del Governo, ricorso alla Corte Costituzionale. Tutto questo polverone tra ricorsi e contro ricorsi, tra denunce e controdenunce ha fatto perdere il vero significato di una competizione elettorale che per la sua dimensione, alquanto ridotta, non aveva motivo di suscitare tanta animosità anche perché chi ha intenzione di votare la Polverini può farlo tranquillamente votando la sua lista in luogo di quella del Pdl.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I punti forti: Parlamento europeo

Posted by fidest press agency su domenica, 22 novembre 2009

Strasburgo 23-26 novembre 2009  Voto finale sul “pacchetto Telecom”, incluse le garanzie sull’accesso ad Internet – I deputati europei esprimeranno il loro voto finale sulla revisione delle regole UE in materia di telecomunicazioni, che mira a rinforzare i diritti degli utenti telefonici e di Internet e migliorare la competizione fra le compagnie telefoniche europee. Le nuove regole, che avranno effetto a metà 2011, garantiranno maggiori diritti ai consumatori, l’accesso ad Internet, la protezione dei dati personali, una maggiore competizione e un più moderno utilizzo delle frequenze radio. I deputati hanno raggiunto un accordo con i ministri per le telecomunicazioni dell’UE sull’istituzione di un nuovo organismo comunitario (BEREC regulators – Body of European Regulators for Electronic Communications) formato dalle 27 autorità nazionali di regolazione.  Relatore: Catherine Trautmann (S&D, FR) Procedura: direttiva, codecisione, terza lettura Dibattito: lunedì 23 novembre Votazione: martedì 24 novembre Firma dei Presidenti di Parlamento e Consiglio: mercoledì 25 novembre
Etichettatura degli pneumatici per aiutare i consumatori a compiere una scelta informata – Tutti i nuovi pneumatici d’Europa saranno etichettati per aiutare i consumatori a scegliere quelli con il minor impatto ambientale. Dal novembre 2012, infatti, gli pneumatici avranno un’etichetta in relazione al livello di consumo di carburante, aderenza sul bagnato e rumorosità, con un sistema simile a quello già in uso per gli elettrodomestici, come ad esempio i frigoriferi. L’accordo raggiunto dai rappresentanti di Parlamento e governi UE su tale legislazione sarà dunque messo ai voti.
I deputati chiedono un accordo ambizioso a Copenaghen – I deputati inviteranno i Capi di governo dei paesi europei ad inserire nelle loro priorità il successo del prossimo Summit di dicembre sui cambiamenti climatici a Copenaghen, dando prova così della loro leadership politica. In una risoluzione, che sarà votata mercoledì, i deputati sostengono che se l´azione globale verrà ulteriormente ritardata, le prossime generazioni non saranno in grado di controllare il cambiamento climatico.
I passeggeri dovrebbero essere ricompensati nel caso di fallimento di una compagnia – I passeggeri che hanno prenotato un volo presso una compagnia aerea che fallisce, non dovrebbero essere vittime della bancarotta, ma essere ricompensati del denaro speso. I deputati, in una risoluzione presentata dai gruppi PPE, S&D, ALDE e Verdi che sarà discussa e votata mercoledì, chiederanno alla Commissione di rivedere la legislazione attuale o proporne una nuova per assicurare che i passeggeri non siano lasciati a terra, senza un alloggio o un volo per tornare a casa.
Il Parlamento adotterà la sua posizione sulla strategia di allargamento del 2009 – Il Parlamento analizzerà i progressi compiuto nell´ultimo anno dai paesi candidati a entrare nell’UE. Una risoluzione sarà votata giovedì, sulla base della strategia di allargamento del 2009 preparata dalla Commissione europea, che conduce i negoziati con i paesi candidati. Il consenso del Parlamento è necessario per approvare l’adesione di un nuovo Stato membro, che segue la lunga procedura dei negoziati con i paesi candidati.
Il Parlamento si prepara per il Trattato di Lisbona – Il Parlamento si sta preparando per i cambiamenti che saranno introdotti dall’entrata in vigore del Trattato di Lisbona. I deputati voteranno una serie di riforme al proprio Regolamento interno per adattarlo all’arrivo dei 18 nuovi deputati, ai nuovi e più ampi poteri legislativi e alla nuova procedura di bilancio che pongono il Parlamento ed i governi nazionali dell’UE sullo stesso piano.
Il Parlamento concederà il discarico 2007 al Consiglio – Il Parlamento dovrebbe approvare il discarico del bilancio 2007 del Consiglio. E questo in base alla raccomandazione formulata dalla commissione per il controllo dei bilanci, a seguito dell’accordo con il Consiglio sull’accesso ai documenti, alle risposte ottenute a varie interrogazioni e agli incontri organizzati con i rappresentanti del PE.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Competizioni tra fiere nello stesso settore

Posted by fidest press agency su sabato, 19 settembre 2009

A proposito delle dichiarazioni rese dall’Associazione Acimall (Associazione costruttori italiani di macchine e accessori per la lavorazione del legno) relative alla competizione fra fiere e alla possibile coesistenza in Italia di due importanti manifestazioni nel nostro settore, Biesse Spa, Cefla Finishing Group Spa e SCM Group Spa intervengono esprimendo la loro opinione, precisando che il contenuto di questa dichiarazione  rappresenta una posizione fortemente condivisa ed è il risultato di una lunga riflessione  che ha alle spalle mesi di incontri, riunioni ed approfondimenti. I tre gruppi rappresentano insieme ben oltre il 50% della produzione italiana nel settore e costituiscono una realtà industriale di assoluto rilievo a livello internazionale, in un panorama competitivo che vede Germania e Italia leader mondiali nel settore della  produzione di macchine per la lavorazione del legno. Abbiamo deciso di aderire alla proposta di Rimini Fiera e di confermare la nostra presenza alla edizione di Technodomus 2010 e non partecipare invece alla manifestazione milanese Xylexpo 2010. La motivazione fondamentale si spiega con la necessità di trovare una condizione più vantaggiosa di rapporto tra benefici nell’investimento promozionale in fiera  ed i relativi costi. Diventa quindi indispensabile identificare soluzioni alternative all’attuale  proposta fieristica. La proposta di Rimini Fiera, testata nel 2009 con risultati di tutta soddisfazione, anche  tenuto conto che si trattava di una prima edizione, si è rivelata una soluzione coerente col dinamismo che il mercato oggi richiede, in modo strutturale e rapido. Technodomus rappresenta secondo noi, la soluzione più vantaggiosa fra le proposte del mercato fieristico italiano. Questo sia in considerazione del livello dei visitatori, in particolare della componente internazionale, sia per le caratteristiche di costo legate alle soluzioni che Rimini offre, in modo particolare nei servizi espressi dal territorio. Va sottolineato che questo giudizio è fortemente sostenuto e condiviso dalla nostra rete commerciale e da tutto il network di distributori che hanno partecipato alla prima edizione. Con queste motivazioni confermiamo la nostra decisione, esprimendo rammarico per la  mancata opportunità di condivisione in seno ad Acimall di quella che riteniamo essere una scelta vincente e coerente alle necessità dell’intero settore.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Coppa del Mondo di parapendio

Posted by fidest press agency su giovedì, 27 agosto 2009

parapendioDal 1 al 12 settembre a Poggio Bustone (Rieti) si terrà la finale della Coppa del Mondo di parapendio (PWC), schierati i 130 migliori piloti delle 26 nazioni che hanno partecipato alle precedenti tappe in Brasile, Corea, Turchia, Francia e Croazia. In palio il titolo di campione del mondo del circuito World Cup. La conca retina è stata scelta per le eccellenti condizioni meteorologiche, adatte al volo in parapendio. Organizzata dalla associazione Alta Quota di Poggio Bustone con la collaborazione della Pro Loco e di Cornizzolo Eventi, il patrocinio del comune di Poggio Bustone, della provincia di Rieti e della regione Lazio, la manifestazione non nasconde l’obiettivo di fare del volo libero un’attività di richiamo turistico. Infatti la competizione creerà un notevole movimento di persone tra addetti ai lavori, piloti in gara ed appassionati che convergeranno in loco per assistere alla gara. Cerimonia d’apertura il 1 settembre, ore 20, in piazza Emo Battisti a Poggio Bustone, presenti il sindaco Alberto Cerroni, per la provincia il presidente Fabio Melilli e l’assessore allo sport Francesco Tancredi, i consiglieri regionali Annamaria Massini, Antonio Cicchetti e Mario Perilli, l’onorevole Guglielmo Rositani ed il senatore Angelo Maria Cicolani. Sfilerà il complesso bandistico di Poggio Bustone, mentre nella vicina piazza Regina Elena sarà imbandito un buffet per circa 250 tra ospiti e piloti. Meteo permettendo, si disputerà una manche al giorno per determinare la classifica finale: i piloti s’innalzeranno in cielo dal decollo di Monterosato per toccare punti salienti del territorio sabino, con percorsi di decine di km lungo la pedemontana reatina. Le correnti d’aria ascensionali saranno l’unico motore dei parapendio, silenzioso ed in perfetta sintonia con l’ambiente. Particolare risalto avrà la giornata del 5 settembre, quando la carovana della PWC si trasferirà in Abruzzo per disputare una prova con decollo da Campo Imperatore e atterraggio ad Onna, il paese che il recente sisma ha reso tristemente noto.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »