Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 229

Posts Tagged ‘complesso’

‘Il complesso occidentale’ di Alexandre Del Valle

Posted by fidest press agency su domenica, 21 aprile 2019

Nel fortunato libro del politologo e saggista francese, una visione originale e nuova per la mancata integrazione sociale e il fallimento del multiculturalismo europeo.
Un piccolo trattato di de-colpevolizzazione. Una linea critica, decisamente minoritaria in campo intellettuale, che approfondisce il tema del senso di colpa europeo, secondo una visione originale e nuova: dopo il successo ottenuto in Francia (L’Artilleur editore) esce anche in Italia, per Paesi Edizioni, ‘Il complesso occidentale – Piccolo trattato di de-colpevolizzazione’, il libro del politologo e saggista francese Alexandre Del Valle che contrasta il “terrorismo intellettuale” nato intorno al senso di colpa dell’Occidente, trovando per la strada compagni di peso quali Alain Fienkelkraut, Pascal Bruckner, Marcello Pera, Magdi C. Allam, Giovanni Sartori e Oriana Fallaci. Secondo l’autore il senso di colpa europeo per la mancata integrazione sociale e il fallimento del multiculturalismo è una malattia mortale, di essenza masochista, che può colpire tutti quelli che non hanno gli anticorpi. Per smontarlo Alexandre Del Valle usa nel libro ragionamenti fondati che contrastano quel complesso occidentale che riesce a colpevolizzare più la vittima che il carnefice.«Fa bene Alexandre Del Valle – scrive Marcello Veneziani nella prefazione – a smontare con argomenti convincenti, quel diffuso, pervasivo senso di colpa dell’Occidente nei confronti del resto del mondo, in particolare dell’Islam, del sud del pianeta e di quelle terre che furono un tempo colonizzate. È un complesso indecente quanto ingiustificato, la vergogna di essere quel che noi siamo e figli di quella storia, di quella civiltà, di quel modo di essere. Una forma di auto-colpevolizzazione, a volte grottesca, che poi coincide con il canone occidentale presente, quello che viene definito politically correct e con il dogma umanitario dell’accoglienza, dell’apertura senza limiti ai migranti».
Alexandre Del Valle – Politologo, filosofo e giornalista francese di origini italiane, è autore di numerosi saggi.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Il paziente complesso, un nuovo protagonista sullo scenario della salute”

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 novembre 2018

Roma mercoledì 5 dicembre, alle ore 11.00, nella Sala Capranichetta dell’Hotel Nazionale in Piazza di Monte Citorio 131 si terrà la conferenza stampa su “Il paziente complesso, un nuovo protagonista sullo scenario della salute: medici competenti e certificati per vincere la sfida”

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ex ospedale Forlanini: Guerrini (M5S), al fianco dei cittadini per recupero complesso e sua candidatura a Patrimonio Mondiale UNESCO

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 marzo 2017

ospedale-Forlanini-Roma“Per la prima volta vogliamo che l’amministrazione di Roma Capitale entri come parte attiva nella risoluzione dell’annosa questione che riguarda la tutela di uno dei più pregevoli ed ammirevoli compendi immobiliari del territorio romano: l’Ospedale Carlo Forlanini. Con una mozione che verrà discussa domani in Assemblea Capitolina, il Campidoglio affianca i cittadini nel ricorso al TAR, da questi presentato lo scorso 20 febbraio, che chiede l’annullamento della Delibera della Regione Lazio n.766/2016 con cui si autorizza la dismissione dell’ex-Ospedale Forlanini al prezzo di 70 mila euro”. Così in una nota la consigliera comunale del M5s Gemma Guerrini, prima firmataria della mozione.“L’impianto architettonico, paesaggistico e botanico dell’ex-ospedale Forlanini – spiega – è paragonabile in Europa soltanto al Großsiedlung Britz (“Hufeisensiedlung”) di Berlino, già dichiarato patrimonio mondiale dell’umanità dall’UNESCO e la stima reale del suo valore catastale è pari ad almeno 278 milioni di euro. Non si può pensare di svenderlo o di alterare le sue caratteristiche strutturali ed identitarie uniche al mondo. Supporteremo i cittadini affinché vengano ripristinate tutte le peculiarità che ne costituiscono l’eccellenza, attraverso un restauro conservativo per il recupero e la restituzione delle caratteristiche architettoniche, tecnologiche e strutturali. Richiederemo alla Regione Lazio di dare attuazione all’obbligo di tutela del plesso immobiliare, ne proporremo la candidatura nella lista del patrimonio Mondiale Unesco e sosterremo l’opportunità della riconversione del complesso a finalità socio-sanitarie”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mostra: Escher

Posted by fidest press agency su venerdì, 11 settembre 2015

EscherTreviso 31 ottobre 2015 – 3 aprile 2016 Complesso di Santa Caterina, a cura di Marco Bussagli e Federico Giudiceandrea. Una doppia prima volta: la prima volta che una grande mostra dedicata a Escher approda in Veneto e la prima volta che Arthemisia Group, società leader a livello internazionale per la produzione di grandi mostre, collabora con la Città di Treviso. Una sfida interessante, che sta destando attesa e forte curiosità. Escher è un grande artista riconosciuto “dal basso”, come suol dirsi, da un consenso popolare unanime e trasversale. Ogni mostra dedicata a lui si è rivelata un successo e sono ormai note le immagini delle lunghe code di attesa a Roma e a Bologna, tappe precedenti della mostra, che hanno realizzato rispettivamente 240.000 e 175.000 visitatori. Dopo il successo in queste grandi città, Arthemisia ha accolto la proposta del Comune di portare Escher nella città di Treviso. All’interno del Complesso Monumentale, che ospita anche i Musei Civici con opere straordinarie di Lotto e Tiziano, è stato ricavato un percorso per le mostre temporanee che s’integra con l’esposizione museale permanente. I visitatori di Escher potranno quindi conoscere anche il patrimonio culturale della Città di Treviso e visitare la bellissima struttura di Santa Caterina. A differenza delle precedenti tappe, a Treviso la mostra sarà accompagnata da un inedito e ricco programma collaterale di approfondimento con incontri, conferenze e concerti che si svolgeranno nell’Auditorium annesso.
Nato nel 1898 a Leuwarden, piccola cittadina nel nord dei Paesi Bassi, Escher si forma presso la scuola di Samuel Jessurun de Mesquita, un incisore olandese di origine ebraica che, con i segreti della tecnica, insegna pure quelli della composizione decorativa di tipo art noveau. Il punto cruciale nel percorso di Escher è però il più che decennale soggiorno in Italia protrattosi stabilmente dal 1923 al 1935. Nella nostra penisola – percorsa a piedi, col treno, a dorso di mulo in lungo e in largo, per amore del suo paesaggio – il giovane Escher incontra i primi successi espositivi e completa la sua formazione culturale frequentando artisti, incisori e importanti storici dell’arte. La visita al complesso monumentale dell’Alhambra di Granada e alla moschea di Cordova lo convincono poi ad approfondire lo studio dei metodi per la divisione regolare del piano (o tassellazione) che, tuttavia, Escher svincola dal rigido limite del modulo geometrico per introdurre quello figurato. Sulla base dell’esperienza art noveau, l’artista confeziona una cifra stilistica inconfondibile che lo rese celebre nel mondo e dalla quale nacquero capolavori noti a tutti, come Metamorfosi o Giorno e notte. Accanto a questo filone principale, il grande incisore affronta anche il tema della perfezione dei cristalli e quello dei paradossi geometrici, arrivando a inventare vere e proprie aberrazioni prospettiche, capaci di evocare mondi onirici al limite del surreale, apparentemente perfettamente logici, ma in realtà costruiti secondo uno spazio impossibile. Presenti in mostra le prime opere a carattere geometrico – di cui alcune nate con intento quasi didattico di spiegare i metodi di tassellazione e la derivazione dai mosaici dell’Alhambra – arrivando poi ai capolavori oggi noti a tutti gli appassionati, ma anche opere rare a vedersi.
La variegata esposizione dedicata all’incisore olandese mette in mostra oltre 200 tra i suoi capolavori più noti, come Mano con sfera riflettente (1935), Metamorfosi II (1939-40) e Concavo e convesso (1955). Ma non solo: la retrospettiva su Escher pone l’accento su aspetti mai affrontati prima d’ora con opere da lui firmate e alcune a confronto o di commento alla sua arte.
Un percorso espositivo dalla forte carica semiologica che seduce e incanta con disegni e litografie che con il passare del tempo sono entrate nell’immaginario quotidiano e collettivo e che hanno visto gli impieghi più disparati come copertine di famosi long playing, scatole da regalo, francobolli, biglietti dʼauguri e piastrelle. Escher è ovunque. È Eschermania. (foto: Escher)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Studenti alla scoperta di Unicam

Posted by fidest press agency su sabato, 29 gennaio 2011

Camerino, Sono stati 900 gli studenti delle scuole superiori provenienti da tutta la Regione Marche, che hanno partecipato con entusiasmo all’ottava edizione di “Porte Aperte in Unicam”, la due giorni dedicata all’orientamento conclusasi oggi 28 gennaio a Camerino.  Anche quest’anno l’iniziativa si è sviluppata nel corso dell’intera giornata e tutti i partecipanti sono stati accolti presso il Complesso Universitario Sportivo “S. Sabbieti”, dove hanno potuto intraprendere un interessante viaggio nelle professioni. Nelle postazioni delle “Scuole di Ateneo” (Architettura e Design, Bioscienze e Biotecnologie, Giurisprudenza, Scienze Ambientali, Scienze del Farmaco e dei Prodotti della Salute, Scienze Mediche Veterinarie, Scienze e Tecnologie) gli studenti hanno potuto incontrare docenti, neolaureati e professionisti che hanno illustrato loro percorsi di studio, sbocchi professionali e attività di ricerca con i propri talenti e le invenzioni. Hanno inoltre potuto raccogliere tutte le informazioni relative alle opportunità ed ai servizi riservati agli studenti: dalle borse di studio agli alloggi, dallo studio all’estero allo stage formativo, dalle attività sportive a quelle ricreative e culturali. Nel pomeriggio, invece, presso il Centro Culturale Benedetto XIII, sono previsti laboratori e percorsi di orientamento guidati da psicologi.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Agenda assessori Roma

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 ottobre 2010

Roma 29/10/2010 Vicesindaco Cutrufo ore 12: Musei Capitolini, Sala Pietro da Cortona, piazza del Campidoglio 1 Il vicesindaco, Mauro CUTRUFO, interviene alla presentazione della manifestazione “La Corsa dei Santi”.
Ore 17: Complesso monumentale del Vittoriano, Museo Centrale del Risorgimento, Sala Unità d’Italia, via San Pietro in Carcere Il vicesindaco, Mauro CUTRUFO, partecipa alla celebrazione per il 40° Anniversario del Primo Statuto della Regione Lazio. Assessore Croppi Ore 11: Casina della Civette – Villa Torlonia, via Nomentana 70 L’assessore alle Politiche Culturali  e della Comunicazione, Umberto CROPPI, partecipa alla inaugurazione della mostra “In nome della rosa – La rosa tra liberty e déco, simbolismi e geometrie nelle arti applicate del primo novecento”.
Ore 19.30: Macro Testaccio – La Pelanda, piazza Orazio Giustiniani 4 L’assessore alle Politiche Culturali e della Comunicazione, Umberto CROPPI, partecipa alla inaugurazione della mostra “LABIRINTO FELLINI – Invenzioni di Dante Ferretti e Francesca Loschiavo/Mostra La Grande Parata”. L’esposizione, promossa dall’Assessorato alle Politiche Culturali e della Comunicazione di Roma Capitale in occasione del Festival Internazionale del Film di Roma, nel cinquantesimo anniversario de “La Dolce Vita” e a novant’anni dalla nascita di Federico Fellini, è ideata da Camilla Morabito e prodotta dalla Cineteca di Bologna.
Assessore De Lillo Ore 10: Sala del Carroccio, Campidoglio L’assessore all’Ambiente, Fabio DE LILLO, presenta il progetto di sterilizzazione gratuita dei cani e gatti randagi in collaborazione con l’associazione Asta (Associazione per la salute e la tutela degli animali). Partecipa Federico COCCIA, consulente tecnico-veterinario.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma capitale

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 settembre 2010

“Su Roma Capitale si dia maggiore autonomia al Sindaco anche in merito al contratto decentrato dei dipendenti comunali. Roma ad esempio ha bisogno di dividere fondi e dotazioni organiche tra Poliziotti Locali, settore educazione, tecnico ed amministrativo, oggi invece sta tutto in unico calderone. Roma è un ente locale complesso che ha 24 mila dipendenti, senza contare le aziende collegate, ma deve seguire le stesse regole di Poli, comune con piu o meno 9 dipendenti. Cosi alla fine si ritrova ingessata su se stessa.” ha dichiarato Alessandro Marchetti, Segretario Generale Aggiunto Sulpm. “Proprio oggi ad esempio il Comune di Roma” ha aggiunto Marchetti “ha rinviato la trattativa sul contratto decentrato  anche perchè su uno stesso tavolo deve affrontare problemi organizzativi e di lavoratori completamente diversi tra loro e questo perchè il contratto nazionale riduce tutti allo stesso denominatore comune di meri dipendenti comunali, senza differenze tra categorie professionali, come invece è nella realta’.” “Se poi il Governo Berlusconi si decidesse finalmente a far approvare la legge di riforma della Polizia Locale” ha concluso Marchetti “il Sindaco di Roma Alemanno si ritroverebbe davvero gli strumenti contrattuali e legislativi per affrontare i problemi sulla sicurezza che attanagliano Roma non con meri impiegati in divisa, ma con veri e propri poliziotti locali al servizio della prossimità”

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il Mappamondo turco-veneziano

Posted by fidest press agency su domenica, 4 luglio 2010

Venezia 14 luglio, alle ore 17.00 Piazzetta San Marco 7 Biblioteca Nazionale Marciana Prosegue il ciclo di incontri intitolato Un capolavoro al mese – appuntamento fisso per tutto il 2010 – con il quale la Biblioteca Nazionale Marciana intende divulgare e valorizzare il suo prezioso patrimonio artistico, librario e documentario invitando i cittadini a conoscere più da vicino i suoi tesori. Introduzione di Maria Letizia Sebastiani (direttore della Biblioteca Nazionale Marciana). Interventi di: Piero Falchetta (Biblioteca Nazionale Marciana) e Giampiero Bellingeri (Università Ca Foscari di Venezia). Il Mappamondo turco-veneziano in forma di cuore, corredato di fitte iscrizioni e notizie geografiche in lingua turca, con due piccoli globi celesti e una sfera armillare nella parte inferiore, misura nel complesso 1096 x 1066 mm. Ritenuto tradizionalmente opera del tunisino Haji Ahmed, esso è in realtà espressione di un piano editoriale a più mani concepito a Venezia negli anni 1559-1568 e destinato al mercato ottomano. In occasione della presentazione sarà possibile ammirare una delle 24 stampe ricavate dalle stesse matrici dallo stampatore Pinelli, dopo il ritrovamento del 1795. Nell’Antisala, inoltre, sono esposte anche le sei matrici lignee cinquecentesche che compongono il Mappamondo. I legni, ritrovati nell’archivio del Consiglio dei Dieci nel 1795 e da allora custoditi nella Pubblica Libreria di San Marco, sono stati recentemente restaurati grazie al contributo di Soroptimist International che ha finanziato anche la nuova teca espositiva. (mappamondo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Accessi farmaci rari

Posted by fidest press agency su sabato, 12 giugno 2010

Con la Determinazione 1875 del 19 maggio 2010, che disciplina le nuove modalità di erogazione dei farmaci classificati in fascia H, i malati affetti da patologie rare dovranno recarsi periodicamente presso i pochi centri regionali di riferimento per poter proseguire la cura. Tale provvedimento, che dovrebbe mirare ad eliminare le spese inappropriate per diagnosi non certe, di fatto lede il diritto alla cura di coloro i quali hanno una diagnosi certa, per la quale è disponibile una terapia. Il responsabile dell’Osservatorio per la Tutela e lo Sviluppo dei Diritti dell’Associazione “G. Dossetti: i Valori – Sviluppo e Tutela dei Diritti (www.dossetti.it ), Corrado Stillo, ha dichiarato:   <<La Regione Lazio con la Determinazione 1875 dello scorso 19 maggio, renderà ulteriormente complesso il procedimento di accesso ai farmaci per i malati rari ed i loro familiari. Infatti, finora, dopo la diagnosi e la prescrizione farmacologica da parte di un Centro Regionale per le Malattie Rare, il paziente si poteva recare alla ASL territoriale per ritirare il prodotto alla scadenza  delle confezioni.  Adesso, con il nuovo provvedimento, i malati rari residenti nella Regione Lazio potranno rivolgersi solo a due o tre centri di riferimento, impreparati a dare assistenza indifferenziata per tutte le malattie rare, e che avranno grosse difficoltà sia nella prescrizione che nel garantire l’approvvigionamento dei farmaci. Ci si dovrà dimenticare poi, di poter essere curati a domicilio o, almeno, nel territorio più vicino>>. Su questo tema l’Associazione “Giuseppe Dossetti: i Valori”, da anni impegnata nella tutela del diritto alla salute dei malati rari, chiede alla neo Presidente della Regione Renata Polverini un incontro urgente allo scopo di meglio definire modalità, procedure e somministrazione dei farmaci orfani.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Riapertura Complesso di Santa Maria della Vita

Posted by fidest press agency su domenica, 16 maggio 2010

Bologna 19 maggio, alle ore 12.30, presso l’Oratorio di Santa Maria della Vita, da Fabio Roversi-Monaco, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna, Francesco Ripa di Meana, Direttore generale della Azienda Usl di Bologna e S.E. Mons. Ernesto Vecchi, Vescovo Ausiliare dell’Arcidiocesi di Bologna, Vicario Generale.verrà presenteranno in conferenza stampa, la riapertura  il 21 maggio del Complesso Monumentale di Santa Maria della Vita, in via Clavature 8-10 dopo un lungo e impegnativo restauro che ha riguardato, tra l’altro, la grande cupola e le facciate.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Roma: La Provincia delle Meraviglie

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 maggio 2010

Fino al 20 giugno 2010 si terrà la seconda edizione della mostra La Provincia delle Meraviglie “Alla scoperta dei tesori nascosti”. “L’evento intende procedere nella sua opera di promozione di un patrimonio comune di straordinaria ricchezza e farlo grazie all’impegno congiunto e alla attiva collaborazione dei singoli comuni della Provincia variamente caratterizzati da una realtà culturale ricca di storia e tradizioni”. Il promotore dell’iniziativa è la Presidenza della Provincia di Roma e, nello specifico, del suo presidente Nicola Zingaretti. Questa volta gli eventi sono due. Uno è dato dalla mostra “Ai confini di Roma. Tesori archeologici dai musei della Provincia” che resterà aperta fino al 20 giugno nei locali espositivi del Complesso del Vittoriano. I  visitatori  avranno la possibilità di immergersi tra i tesori archeologici della Provincia. Oltre 100 reperti accompagneranno il visitatore in un viaggio alla scoperta delle nostre radici che si perdono in un passato tanto lontano quanto ricco di fascino e suggestione. L’iniziativa è realizzata con la collaborazione del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Lazio, Soprintendenza per i Beni Archeologici del Lazio e Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale ed è curata da un Comitato Scientifico organizzativo composto da Marina Sapelli Ragni, Soprintendente per i Beni Archeologici del Lazio; Anna Maria Moretti, Soprintendente per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale; Maria Teresa D’Alessio, Archeologa; Alessandro Nicosia, Presidente di Comunicare Organizzando. Il secondo evento nella sala Zanardelli del Complesso del Vittoriano, sarà di scena la storia contemporanea. Prima tappa di un ampio progetto triennale, ideato e curato da Umberto Gentiloni Silveri, Delegato per la Storia e la Memoria della Provincia di Roma, l’esposizione intende puntare i riflettori su un momento decisivo della nostra storia recente: il secondo conflitto mondiale, dando conto attraverso documenti, cimeli, fotografie, filmati e testimonianze della moltitudine di eventi che si consumarono sul palcoscenico della provincia romana nei mesi che precedettero la liberazione di Roma. La mostra sarà visitabile fino a domenica 13 giugno. Ma non manca il momento “enogastronomico”. Sarà possibile, infatti, nei giorni venerdì 4, sabato 5 e domenica 6 giugno degustare le risorse agroalimentari della provincia di Roma. Per questa circostanza la serra dell’Auditorium Parco della Musica si presterà come spazio privilegiato dedicato alle produzioni vitivinicole e oleicole del territorio, un’area dove i produttori possono raccontare la propria azienda, le proprie produzioni, con spazi di degustazione per il pubblico, eventi e incontri a tema. Sarà un evento corale che da Vittoriano si dilaterà all’Auditorium Parco della Musica, alla Galleria Alberto Sordi e alla Stazione Termini ma anche 5 Comuni della Provincia – Ariccia, Artena, Genzano, Genazzano, Palombara Sabina – , diventeranno per l’intera durata dell’iniziativa, vetrine espositive promozionali che consentiranno ai numerosi turisti, di scoprire e conoscere le superbe ricchezze che caratterizzano i 121 comuni della Provincia.  La Stazione Termini e la Galleria Alberto Sordi, punti nevralgici della Capitale e luoghi di passaggio quasi obbligato per turisti e cittadini, saranno i contenitori romani delle isole promozionali rispettivamente dal 12 al 24 maggio e dal 17 al 31 maggio. L’isola itinerante invece sarà ad Artena, in occasione dei festeggiamenti della Madonna delle Grazie sabato 15 e domenica 16 maggio; sabato 22 e domenica 23 maggio verrà allestita ad Ariccia, in occasione della festa di Pentecoste e delle celebrazioni in onore della Madonna di Galloro; l’itineranza toccherà poi Genazzano nei giorni del Palio di Brancaleone sabato 29 e domenica 30 maggio; nel primo fine settimana di giugno, sabato 5 e domenica 6 l’isola informativa raggiungerà Palombara Sabina in occasione della Sagra delle Cerase per poi toccare l’ultima tappa, Genzano, sabato 12 e domenica 13 giugno in concomitanza con la famosa Infiorata. L’intera progettualità è a cura di Comunicare Organizzando di Alessandro Nicosia

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Provincia delle Meraviglie

Posted by fidest press agency su domenica, 9 maggio 2010

Roma 12 maggio 2010 ore 11.00, Complesso del Vittoriano Via San Pietro in Carcere Intervengono: Nicola Zingaretti, Presidente della Provincia di Roma Cecilia D’Elia, Assessore alle Politiche Culturali della Provincia di Roma Maria Teresa D’Alessio, Archeologa Umberto Gentiloni Silveri, Delegato per la Storia e la Memoria della Provincia di Roma Alessandro Nicosia, Presidente di Comunicare Organizzando La mostra “La memoria della II Guerra Mondiale nella Provincia di Roma. Tracce e testimonianze sul territorio” nell’Ala Zanardelli (lato Ara Coeli) del Complesso del Vittoriano sarà inaugurata e aperta al pubblico e ai giornalisti giovedì 13 maggio alle ore 17.00. Alla luce del grande successo di pubblico e di stampa ottenuto lo scorso anno, la seconda edizione dell’iniziativa “La Provincia delle Meraviglie. Alla scoperta dei tesori nascosti”, promossa dalla Provincia di Roma, dal 12 maggio al 20 giugno vedrà musei, opere d’arte, manufatti di varie tipologie, tradizioni vitivinicole e oleicole che determinano la ricchezza della Provincia, in qualità di testimonial capaci di documentare l’affascinante realtà di un territorio dotato di un’offerta culturale e naturalistica di straordinaria varietà. Il Complesso del Vittoriano – con le due mostre: “Ai confini di Roma. Tesori archeologici dai musei della Provincia” e “La memoria della II Guerra Mondiale nella Provincia di Roma. Tracce e testimonianze sul territorio” -, l’Auditorium Parco della Musica, la Galleria Alberto Sordi e la Stazione Termini ma anche 5 Comuni della Provincia – Ariccia, Artena, Genzano, Genazzano, Palombara Sabina – ,  diventeranno per l’intera durata dell’iniziativa, vetrine espositive che consentiranno di scoprire e conoscere le superbe ricchezze che caratterizzano i 121 comuni della Provincia.  A seguire si potrà visitare la mostra “Ai confini di Roma. Tesori archeologici dai musei della Provincia”, Complesso del Vittoriano, Via San Pietro in Carcere. L’intera progettualità è a cura di Comunicare Organizzando di Alessandro Nicosia

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A Siena l’Internationale Bachakademie Stuttgart

Posted by fidest press agency su sabato, 8 maggio 2010

Siena 13 maggio alle ore 21 nella Chiesa di Sant’Agostino (Prato sant’Agostino, Siena) con l’Internationale Bachakademie Stuttgart, diretta da Helmut Rilling e composta dal complesso strumentale Bach-Collegium e del complesso corale Gächinger Kantorei. Il programma prevede l’esecuzione dei Sei Motetti di Bach, Singel dem Herrn ein neues Lied BWV 225, Der Geist hilft unsrer Schwachheit auf BWV 226, Jesu, meine Freude BWV 227, Fürchte dich nicht, ich bin bei dir BWV 228, Komm, Jesu, komm! BWV 229, Lobet den Herrn, alle Heiden BWV 230.
L’Internationale Bachakademie Stuttgart si compone del complesso strumentale Bach-Collegium e del complesso corale Gächinger Kantorei. La Gächinger Kantorei è stata fondata da Helmuth Rilling nel 1954. Molto presto il coro è stato impegnato in alcune tournee in Germania e in Europa, seguite da esibizioni negli Stati Uniti, in Canada e Giappone Per assistere al concerto i biglietti (interi 20 o 10 euro, ridotti 6 euro) saranno in vendita a Palazzo Chigi Saracini (via di Città 89, Siena) mercoledì 12 maggio dalle ore 16 alle ore 18.30 e giovedì 13 maggio a partire dalle ore 20 presso la Chiesa di Sant’Agostino.
Nato a Stoccarda nel 1933, Helmuth Rilling è insegnante e ambasciatore dell’opera di J. S. Bach nel mondo. Insieme alla Bachakademie o come direttore ospite, è attivo a livello internazionale e si esibisce regolarmente in Europa, Stati Uniti e Canada. Nel 2005 Rilling ha diretto una nuova versione della Messa in do minore K. 427 di Mozart, ricostruita da Robert Levin su commissione della Internationale Bachakademie di Stoccarda e della Carnegie Hall.(helmut)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Quando le musulmane preferiscono gli infedeli

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 marzo 2010

di Martino Pillitteri. Prefazione di Randa Ghazy Italiano e laico lui, egiziana e musulmana lei: una coppia che, nel suo piccolo, ha vissuto uno «scontro di civiltà» tra le mura domestiche. A raccontare contraddizioni e difficoltà di un amore multietnico è un giornalista italiano trasferitosi al Cairo dopo alcuni anni trascorsi a New York. L’amore, sbocciato nella Grande Mela, diventa un groviglio di problemi quando la coppia arriva in Egitto per convolare a nozze sfidando la tradizione, il padre di lei, le norme coraniche. Se è difficile passare in poco tempo dalle puntate di Friends ai sermoni dei predicatori islamisti su Al Jazeera e dai baci passionali sul ponte di Brooklyn all’assenza di privacy anche nel proprio appartamento, ancora più complesso è gestire le relazioni famigliari e amorose tra discussioni sulla conversione all’Islam, la circoncisione, il digiuno del Ramadan e la verginità chirurgica. Il futuro sposo si trova ad essere allo stesso tempo spettatore e protagonista dell’incontro, più spesso scontro, fra due culture. Da questo duplice punto di vista nasce un reportage tra pubblico e privato dove, con una buona dose d’ironia, si raccontano il mondo femminile islamico, le famiglie e la società egiziane. E si scopre così che, viste da vicino, le contraddizioni della cultura araba alle prese con la globalizzazione − anche dei sentimenti – non sono poi così diverse dalle nostre. (Pagine 248 Euro 17,00 Codice 14132X ISBN 978-88-425-4386-2)

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Speciale Cultura: Conoscere e vivere

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 marzo 2010

Martedì 23 marzo 2010 alle ore 19,30 su TGS sarà trasmesso lo “Speciale Cultura” dal titolo Conoscere e vivere ideato e condotto dalla giornalista Melinda Zacco. Lo “Speciale” tratterà i seguenti  argomenti di cultura:Sorvolando la città di Palermo, da un elicottero della Guardia di Finanza, giungeremo alla Caserma Cangialosi, in via Cavour, sorta come convento nel 1428, per opera dei Padri domenicani, che fecero edificare il vasto complesso religioso al posto di una precedente chiesa del 1300. Intervista al  Generale C.A. Mauro Michelacci, Comandante interregionale dell’Italia sud-occidentale della Guardia di Finanza; Don Andrea Di Paola, Cappellano militare capo del comando regionale Sicilia della Guardia di Finanza;  avv. Lino Buscemi, scrittore. Da Palermo ci spostiamo a pochi chilometri per raggiungere, via mare, Terrasini, dove sorge il Palazzo D’Aumale, oggi Museo Regionale. Intervista a Sebastiano Tusa, soprintendente del Mare Regione Siciliana; Valeria Li Vigni, direttrice di Palazzo D’Aumale; Silvano Riggio, prof. ordinario di ecologia.  WWW. ITALIAONLINE.TV

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A CarraraFiere Balnearia e Tirreno CT

Posted by fidest press agency su sabato, 6 marzo 2010

CarraraFiere 7/3/2010 ore 11 area centro servizi l’assessore regionale al bilancio e all’economia del mare Giuseppe Bertolucci, inaugurerà il Salone, che si svolge in contemporanea con Tirreno CT. Presenta 160 marchi con  tutte le novità per strutture, arredi e servizi per la balneazione, gli esterni e il benessere Sono ottomila metri quadrati una rassegna di cabine ed ombrelloni, lettini e chioschi, pedalò e zattere, ma presenterà anche il meglio nel settore delle piscine, delle macchine per la pulizia delle spiagge, bici acquatiche piccole imbarcazioni oltre a nuovi servizi nel campo del benessere e del divertimento. Oltre 14.000 stabilimenti con 55.000 addetti nel periodo estivo per i quali Balnearia è manifestazione di riferimento. Un mondo molto complesso che si per gli operatori che stanno preparando la stagione estiva e che potranno visitare anche Tirreno CT la mostra convegno dedicata all’ospitalità e alle forniture per alberghi e comunità.  Info: Orari di apertura: Tutti i giorni dalle 10.00 alle 19.00/ 11 Marzo dalle 10.00 alle 17.30.

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Visita a Palazzo Cisterna

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 novembre 2009

Torino 21 novembre alle 10 via Maria Vittoria 12. visita guidata aperta a tutti. La prenotazione è obbligatoria, telefonando ai numeri 011-86121278612901. La visita, della durata di un’ora, sarà dedicata all’androne del palazzo, al cortile d’onore, al giardino e alla parte aulica di rappresentanza del complesso.  Il Palazzo Dal Pozzo della Cisterna compone parte dell’antica Isola (isolato) dell’Assunta oggi delimitata dalle vie Bogino, Giolitti, Carlo Alberto e Maria Vittoria. Il nucleo originario dell’edificio (di proprietà del conte Flaminio Antonio Ripa di Giaglione)  risale al 1675. Tre anni dopo fu annessa al complesso l’area occupata oggi dal giardino, concessa e donata dalla Madama reale Maria Giovanna Battista di Savoia Nemours. Nel 1685 il complesso passò alla famiglia Dal Pozzo della Cisterna che arricchì ed abbellì progressivamente l’insieme. Nella seconda metà del Settecento furono realizzati numerosi lavori di ristrutturazione ed ampliamento, voluti dal principe-mecenate Giuseppe Alfonso e approntati progettualmente dal 1773 da Francesco Valeriano Dellala di Beinasco, architetto regio. Fu così rimodellata la manica di ponente e risistemata la facciata; fu inoltre costruita ex novo una scuderia. Per l’allestimento interno, abili maestri artigiani e minutieri eseguirono decorazioni in legno, stucco e ferro. Il palazzo è un buon esempio di Barocco Piemontese, evidenziato ancora oggi nella sobria facciata sull’attuale via Maria Vittoria. Negli anni a cavallo tra fine Settecento e primi decenni dell’Ottocento la vita del palazzo subì un rallentamento: prima durante l’occupazione napoleonica, poi nel 1821, quando il principe Emanuele, coinvolto nei moti liberali, condannato a morte in contumacia, fu costretto ad espatriare. I suoi beni furono posti sotto sequestro. Nel 1832 la confisca fu però revocata e la pena capitale commutata in quella dell’esilio. Nel 1842 il principe beneficiò di un indulto. Nel 1867, Maria Vittoria, erede del padre Emanuele, scomparso nel 1864, sposò il principe Amedeo di Savoia, duca d’Aosta. Il Palazzo, diventato sede ducale, cambiò ancora una volta profilo, assumendo un più marcato ruolo di rappresentanza: furono aggiunte nuove sale, realizzati soffitti  a cassettone, sistemate vetrate policrome, applicate dorature e tappezzerie in seta; il tutto arricchito da preziosi mobili e suppellettili, da numerose opere d’arte pittoriche e dalle decorazioni dei pittori Augusto Ferri e Francesco Gonin.  Nel 1876, Maria Vittoria, per tre anni regina di Spagna, morì a soli 29 anni: il palazzo, insieme ad altri beni della casata, fu ereditato dai figli Emanuele Filiberto, Vittorio Emanuele e Luigi Amedeo, unitamente al loro padre Amedeo. Anche dopo la scomparsa della principessa, per volontà del marito, i lavori nel palazzo proseguirono, delineando così l’aspetto odierno del complesso. Tra il 1878 e il 1879, su progetti di Camillo Riccio e Alessandro Albert, fu completata la facciata interna. All’esterno, il muro di cinta del giardino su via Carlo Alberto fu abbattuto: al suo posto, fu installata l’attuale cancellata. Tra il 1879 e il 1883 fu realizzato lo scalone di rappresentanza e nel 1898 fu sopraelevato il terrazzo tra il cortile e il giardino. Tra il 1905 e 1906 Alfredo D’Andrade e altri studiosi s’impegnarono con successo per la tutela e la salvaguardia della facciata del palazzo da manomissioni estetiche e strutturali. Nel 1940 la famiglia Savoia Aosta vendette il complesso all’Amministrazione Provinciale di Torino. L’anno dopo, la Provincia fu autorizzata a realizzare il progetto di Giovanni Chevalley per l’adattamento pubblico-istituzionale del complesso. Sul finire della seconda guerra mondiale, il 29 aprile 1945, nel palazzo s’insediò la Giunta regionale di Governo nata dal CLN (Comitato di Liberazione nazionale) per il Piemonte; il 9 ottobre dello stesso anno a Palazzo Cistyrena si installò la Deputazione Provinciale. Oggi nel palazzo è conservata un’unica, ma notevolissima, testimonianza delle decorazioni del secolo XVII: è la volta di un ambiente, al piano terra nell’ala di levante, ora adibito a sala lettura della Biblioteca storica della Provincia. Sempre al piano terra, nell’ala di ponente, quattro grandi stanze conservano affreschi ottocenteschi del Gonin ed una graziosa scala di servizio. La restante parte aulica e di rappresentanza del complesso al primo piano (annunciata da un imponente scalone d’onore) oltre a diversi soffitti settecenteschi nell’ala di ponente, presenta la ristrutturazione, attuata a fine Ottocento, in stile toscano: i soffitti a cassettone si susseguono con rigorose simmetrie, variate da molteplici decorazioni e dorature, scandite dai giochi di luce provenienti da numerose vetrate a cattedrale istoriate. Gli arredi, in alcuni loro componenti, sono ancora quelli del Palazzo ducale. Alle pareti una serie composita di dipinti che spaziano da ritratti della famiglia Dal Pozzo della Cisterna ad opere ottocentesche e dei primi anni del Novecento di vario genere. (palazzo cisterna)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Finanziaria da encefalogramma piatto

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 ottobre 2009

Pochi giorni fa avevamo imputato al trentennio partitocratico ed all’irresponsabilità, senza soluzione di continuità, dei governanti la mancata riforma strutturale del sistema Italia.  Oggi si ha la conferma di questa intenzione: le motivazioni? A differenza degli altri Paesi, per Bruxelles la debolezza italiana non può essere considerata temporanea, per via dei problemi strutturali dell’economia. Il deficit eccessivo previsto dall’Italia può essere considerato sicuramente ,”eccezionale” “non può però essere considerato temporaneo”.  “Deficit as usual”, ma ancor più preoccupante è la “debolezza strutturale” dell’economia, che rallenterà la ripresa, dipende anche dal debito perchè abbiamo “una spesa pubblica che resta elevata”. Dopo l’ennesimo avvertimento sulla pericolosità del nostro sistema nel complesso, Scajola si affanna a precisare che non ci sarà alcun autunno caldo, che le dichiarazioni Ue vanno ridimensionate, mentre Tremonti ha presentato una manovra di bilancio e finanziaria da encefalogramma piatto: una legge da 3,4 miliardi, con il Pil 2009 al -4,8%, una misera  “ripresina”nel 2010  e  mancano le risorse per il rinnovo dei contratti nella P.A. Dice Tremonti: “Non è una manovra, è una fotografia”. La fotografia di un Paese in declino a causa dell’irresponsabilità della classe dirigente. Una destabilizzazione figlia anche di un Parlamento composto di soli nominati. (fonte radicali)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Chieste dimissioni di D’Ubaldo e Gramazio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 settembre 2009

Regione Lazio. “Siamo di fronte ad una incompatibilità tra cariche senatoriali e ruoli dirigenziali all’interno dell’Asp”, è quanto fa sapere in una nota Peppe Mariani, Presidente della Commissione Lavoro, Politiche Giovanili, Pari Opportunità e Politiche Sociali durante l’audizione della Commissione Sanità con il Presidente dell’Asp D’Ubaldo e il consigliere d’amministrazione della stessa agenzia Gramazio. “Proprio nel momento in cui la Regione sta conducendo un complesso lavoro di riordino del settore sanitario, lavoro che comporterà inevitabilmente scelte coraggiose e non sempre facilmente comprensibili, occorre dimostrare massimo rigore e serietà di fronte ai cittadini”.  “Per questo è doveroso dal punto di vista istituzionale fare chiarezza ed evitare che si concentrino su singole persone responsabilità di fatto incompatibili. È il caso del Presidente dell’Agenzia di Sanità Pubblica D’Ubaldo e del Consigliere d’Amministrazione Gramazio – continua Mariani – i quali si trovano a svolgere funzioni delicatissime e molto impegnative assieme a quelle, altrettanto gravose, di Senatori della Repubblica.”  “E’ inoltre proprio la funzione strategica che l’Asp ricopre nella realizzazione del Piano Sanitario Regionale che ci spinge a porre questa pregiudiziale.” “L’Asp infatti – prosegue Mariani – essendo l’organismo deputato al controllo dei livelli di qualità dell’offerta sanitaria delle Asl, necessita di un lavoro e di una presenza che offra assoluta dedizione, massima competenza ed indiscutibile professionalità.” “Destano stupore e preoccupazione le dichiarazioni che ieri il Senatore D’Ubaldo ha rilasciato al Corriere della Sera, in particolar modo quando, riferendosi ai criteri per nominare il Direttore della stessa Agenzia Regionale, ha chiaramente sottodimensionato l’importanza delle credenziali scientifiche a favore di criteri più marcatamente politici.” “Occorre grande attenzione e trasparenza in tema di Sanità Regionale ed in particolar modo quando si tratta di nominare il Direttore di un’Agenzia così strategica per il funzionamento del sistema sanitario. Non possiamo – conclude Mariani – rischiare altri scivoloni su un terreno così delicato. Le dimissioni di Gramazio e D’Ubaldo dai vertici dell’Asp sarebbero in questo senso un gesto di grande correttezza e trasparenza.”

Posted in Politica/Politics, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Una serata di beneficenza a favore dell’Abruzzo

Posted by fidest press agency su domenica, 6 settembre 2009

amoreRoma 10 settembre alle ore 21 al Teatro Belli (Piazza Sant’Apollonia, 11/a) si svolgerà, con la messa in scena della prima nazionale di ‘Quando si dice l’amore, l’atto unico di Paolo Gatti per la regia di Francesca Romana Cerri. La commedia affronta l’argomento più complesso e colorito che esista: l’amore. Sono protagonisti della pièce 8 personaggi che di questo sentimento ne sono, ciascuno a suo modo, vittime. Vivono infatti l’amore in maniera nevrotica, particolare. Una commedia brillante, una vera e propria pochade moderna che si svolge all’interno di un bar. La scena si apre su un uomo vestito da donna che attende la sua amante perversa e fissata con la fantasia sessuale di vestire il proprio uomo da femmina. Nell’attesa il povero amante incontra un pittore pazzo, un viveur, un disgraziato ridotto a cercare l’amore su internet, una donna che sembra una prostituta, ecc. Alla fine tutti i personaggi riveleranno che non sono ciò che sembrano. Interpreti della commedia: Paolo Gatti (Osvaldo), Giorgio Fiore (Andrea), Stefania (Francesca Romana Cerri), Gian Luca Bianchini (Giorgio, pittore), Fabrizio Caiazzo (Paolo), Alessandra Cosimato (Maria), Otto Brucker (Piero), Fernando Gatta (Michele, barman). “Il tema dell’amore è sicuramente tra i più trattati e discussi da sempre; a me – sostiene l’autore Paolo Gatti – interessava coglierne gli aspetti paradossali e nevrotici dei quali oggi sono vittime parecchi persone. Specchio di una ‘confusione’ che rende sempre meno sottile il confine fra la pazzia e la cosiddetta normalità”. “La mia regia vede due tavolini da bar, un bancone e i protagonisti che, vestiti in un modo molto caratterizzato, rappresentano dei tipi umani immortali: la sofisticata, il timidone, la grossolana, l’artista, il don giovanni, ecc. Macchiette di lusso – ha dichiarato la regista Francesca Romana Cerri – che entrano ed escono e che con una recitazione vera danno vita alla brillante performance”. L’incasso, al netto delle spese, sarà devoluto all’Abruzzo per sostenere le popolazioni colpite dal terremoto. (amore)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »