Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘comuni’

Castelli: Aiutare i comuni significa aiutare i cittadini

Posted by fidest press agency su domenica, 30 maggio 2021

“Investire su Napoli, sul Sud, vuol dire far ripartire l’Italia. Ed aiutare i Comuni vuol dire aiutare e sostenere i cittadini di quel territorio. Napoli e le Città Metropolitane, più di tutte le altre, hanno bisogno di ricette su misura. In questa ottica va letta l’opportunità di realizzare un modello, per la gestione commissariale del debito, che intervenga su queste realtà che rappresentano, a livello nazionale, un asset strategico del nostro sistema economico. Mettere al centro dell’azione politica la sostenibilità dei conti delle amministrazioni locali significa aver raggiunto la consapevolezza del ruolo centrale che i Comuni hanno nella nostra società.Da rappresentante di una forza politica che si è sempre spesa per questo, sono molto contenta della centralità che il tema ha assunto e soprattutto che le proposte per Napoli, portate avanti assieme a PD e LEU, siano in linea con il nostro impegno di Governo. C’è certamente molto lavoro da fare, per tutti i Comuni, ma abbiamo intrapreso la strada giusta, e su questa dobbiamo proseguire”. Così Laura Castelli, Deputato del MoVimento 5 Stelle e Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, che relativamente alla candidatura di Gaetano Manfredi aggiunge “è un profilo di altissimo spessore, può guidare una bella stagione per Napoli. Con lui, e con questo patto per la città, Napoli si candida ad essere laboratorio per il Paese”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Buone notizie per i comuni

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 marzo 2021

In questi mesi abbiamo cercato di dare agli enti locali tutto il supporto possibile, perché sostenere la loro azione vuol dire anche garantire i servizi essenziali ai cittadini. Lo abbiamo fatto anche con il nuovo Decreto “Sostegni”, che contiene un pacchetto di misure rivolto proprio a loro. Tra queste rientrano l’incremento di un miliardo del Fondo Covid 2021 per le funzioni degli Enti Locali, l’istituzione di un Fondo da 250 milioni di euro per l’anno 2021 a ristoro parziale dei Comuni per i minori introiti dell’imposta di soggiorno. Per il 2021 è istituito anche un Fondo “Montagna” da 700 milioni euro destinati a Regioni e Province autonome per ristorare gli operatori economici che risiedono nei Comuni montani. Per i lavoratori stagionali, del turismo e dello sport è inoltre previsto un bonus da 3.000 euro, come ristoro per le chiusure dei primi tre mesi del 2021.Viene prorogata al 30 giugno 2021 l’esenzione del pagamento di TOSAP e COSAP per pubblici esercizi e commercio ambulante, con una compensazione di 82,5 milioni di euro ai Comuni, e viene prorogata al 31 dicembre 2021 la procedura semplificata per le domande di nuove concessioni. Incrementiamo di 800 milioni di euro, sempre per il 2021, la dotazione del fondo per compensare la riduzione dei ricavi del Trasporto Pubblico Locale. Aumentiamo, con uno stanziamento superiore ai 50 milioni di euro per il 2021, la dotazione del Fondo “Affitti” per i Comuni ad alta tensione abitativa, cioè quelli che hanno particolari problemi relativi all’alloggio. Vengono anche stanziati 51 milioni di euro per il pagamento delle indennità di ordine pubblico delle forze di Polizia e degli oneri connessi all’impiego del personale delle polizie locali. Sotto l’aspetto amministrativo, poi, vengono prorogati al 30 aprile 2021 i termini per l’approvazione dei Bilanci Preventivi ed al 30 giugno il termine, assegnato ai Comuni, per approvare le tariffe e i regolamenti Tari. Per gli stessi slitta a fine agosto la scadenza per la compilazione dei questionari relativi al Fabbisogno Standard. Una norma importante riguarda gli asili nido, tema su cui abbiamo lavorato in questi anni, stanziando anche importanti risorse. Per armonizzare l’intervento di potenziamento, con la omologa linea di intervento del Recovery, viene stabilito che l’adozione del provvedimento di riparto delle risorse avvenga in tempi molto più ravvicinati.
Queste sono buone notizie per i Comuni, e per tutti noi”. Lo scrive in un post il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Salvi i bilanci di centinaia di comuni italiani

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 marzo 2021

“Per me un’altra grande soddisfazione politica che risale al 2018. Nella sessione di Bilancio per il 2019, ho presentato un emendamento che ho predisposto con il Segretario Generale della Provincia di Foggia e su sollecitazione di vari sindaci di Capitanata, come Valentino Petruzzi (sindaco di Rocchetta Sant’Antonio), Giuseppe D’Onofrio (sindaco di Serracapriola), Luigi di Fiore (sindaco di Rignano Garganico), Nicola Gatta, (sindaco di Candela e presidente della Provincia di Foggia), ed altri ancora. Quell’emendamento aveva inteso salvaguardare tutti quei Comuni che avevano stipulato convenzioni onerose con operatori privati titolari di impianti di energia rinnovabile, in particolare nel settore eolico, nella maggior parte dei casi proposte da questi ultimi, prima della pubblicazione del Decreto Ministeriale 10 settembre 2010 “Linee guida per l’autorizzazione degli impianti alimentati da fonti rinnovabili” elaborate dal Ministero dello Sviluppo Economico nel settembre 2010. Quelle convenzioni – sottoscritte di norma su proposta delle stesse imprese – prevedevano il riconoscimento agli enti locali di compensazioni e ristori a fronte dell’impatto che l’impianto avrebbe prodotti nei territori, con importi e percentuali differenti rispetto a quanto successivamente fissato dal MISE. Tali convenzioni erano state negli ultimi anni gradualmente contestate dalle aziende proponenti.Con l’emendamento in questione “Ferma restando la natura giuridica di libera attività d’impresa dell’attività di produzione, importazione, esportazione, acquisto e vendita di energia elettrica, i proventi economici liberamente pattuiti dagli operatori del settore con gli Enti locali, sul cui territorio insistono impianti alimentati da fonti rinnovabili, sulla base di accordi bilaterali sottoscritti prima del 10 settembre 2010, data di entrata in vigore delle linee guida nazionali in materia, restano acquisiti nei bilanci degli enti locali, mantenendo detti accordi piena efficacia. Dalla data di entrata di entrata in vigore della presente disposizione, fatta salva la libertà negoziale delle parti, gli accordi medesimi sono rivisti alla luce del D.M. 10 settembre 2010 e, segnatamente dei criteri contenuti nell’allegato 2. Gli importi già erogati e da erogarsi in favore dei Comuni concorrono alla formazione del reddito d’impresa del titolare dell’impianto alimentato da fonti rinnovabili”.Ricordo anche che nel 2010 gli impianti da fonte rinnovabile raggiungevano una consistenza pari a 159.895 impianti, con una potenza installata di 30.284 MW.La Consulta ha previsto il mantenimento della piena efficacia di questi accordi fino all’entrata in vigore della Legge stessa (1° gennaio 2019). Secondo la Corte, con decorrenza 1° gennaio 2019, le vecchie convenzioni dovranno essere riviste dalle parti in conformità alle prescrizioni delle Linee Guida ministeriali.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Comuni: Fp Cgil, ok Anci su assunzioni e concorsi ma basta precariato

Posted by fidest press agency su domenica, 7 marzo 2021

“Bene l’Anci su assunzioni e semplificazioni dei concorsi ma basta col precariato”. Ad affermarlo è la Fp Cgil, che precisa: “Condividiamo l’analisi dell’Anci in merito a molti dei mali che affliggono le assunzioni degli enti locali e che li hanno portati al non inviabile primato di aver perso un quarto degli addetti in meno di 12 anni. Fa bene l’associazione presieduta da Decaro a ricordare che il 2020 è stato un anno drammatico per le assunzioni e che senza una drastica semplificazione delle procedure e delle norme che vincolano la spesa del personale il settore non è assolutamente in grado di riprendersi e arrivare puntuale all’appuntamento con le risorse del Recovery Plan”.Per la Funzione Pubblica Cgil, “sbaglia però l’Anci a credere che una risposta possa arrivare da ulteriori assunzioni precarie, il cui costo, peraltro, non è inferiore a quello del personale a tempo indeterminato. Servono assunzioni stabili che vadano ben oltre le 60 mila in cinque anni auspicate dalI’Anci. Seguendo questo trend al 2027 si potrebbe a stento coprire il massiccio deflusso verso il pensionamento che si prevede nei prossimi anni. Non solo occorre svincolare la spesa investendo in assunzioni a tempo indeterminato, ma occorre concentrare le assunzioni in settori strategici rispetto al mandato europeo: nei settori tecnici, in primo luogo, ma anche nei servizi educativi, in quelli per la cultura e nei servizi sociali”.Gli strumenti e le risorse, osserva il sindacato, “possono e debbono essere trovati. Lo dimostrano i trasferimenti strutturali previsti dall’ultima legge di bilancio che, per la prima volta, aprono una prospettiva di sostegno permanente all’occupazione negli enti in settori come i servizi sociali e quelli educativi. Si tratta di risorse ancora insufficienti e di norma che non riescono a raggiungere tutti gli enti, soprattutto quelli che più necessitano di supporto, ma che stanno lì a dimostrare che con un adeguato sostegno da parte dello Stato gli enti possono invertire la tendenza all’invecchiamento e alla riduzione del proprio personale. Anci e Ministero della Pa, anche in vista dell’incontro del prossimo 8 marzo, come anticipato dal ministro Brunetta, ascoltino finalmente le proposte che da tempo stiamo facendo sul piano straordinario per l’occupazione e la semplificazione delle assunzioni nel pubblico impiego”, conclude la Fp Cgil.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Iniziativa di formazione sui pagamenti digitali per i Comuni Italiani

Posted by fidest press agency su martedì, 23 febbraio 2021

Prenderà il via l’8 marzo Nexi Academy PA, il programma di formazione ed educazione sui pagamenti digitali realizzato da Nexi in collaborazione con Visa e destinato ai Comuni Italiani: l’iniziativa, completamente gratuita e fruibile via web, consiste in una serie di webinar di formazione ed educazione sull’evoluzione dei pagamenti digitali nella PA, in particolare alla luce della normativa del DL Semplificazioni che prevede l’obbligo di adesione a PagoPA da parte di tutte le Pubbliche Amministrazioni del nostro Paese.
Durante gli incontri, manager di Nexi e di Visa, rappresentanti di Istituzioni e Associazioni ed esperti del settore spiegheranno come rispettare la normativa per la gestione di pagamenti e incassi e per consentire ai cittadini l’accesso ai servizi digitali del proprio Comune, anche tramite l’app IO, faranno il punto sulle nuove frontiere dei digital payments in Italia e in Europa, anche in chiave prospettica, illustreranno le principali evoluzioni di settore, come l’omnicanalità, il social commerce, i pagamenti in prossimità, ospiteranno i Comuni Italiani più evoluti sul fronte dei pagamenti digitali, illustrandone i casi di successo.L’iniziativa si inserisce in un momento storico in cui i pagamenti digitali, che nel nostro Paese sono meno diffusi rispetto alla media europea (26% in Italia vs 50% media UE), stanno crescendo a buon ritmo anche a seguito della pandemia, che ha cambiato le abitudini di acquisto e di incasso degli Italiani: secondo un recente studio condotto da GFK per conto di Visa, infatti, il 62% degli italiani non considera più i pagamenti in contante preferibili a quelli digitali e il 31% prevede di aumentare la frequenza dei propri pagamenti con carta nel prossimo futuro.Si tratta di un importante cambiamento culturale e di percezione che può rappresentare un’opportunità unica per accelerare la digitalizzazione del Paese, facendo leva proprio sui digital payments, ormai riconosciuti come indispensabili non solo per lo sviluppo economico, ma anche per rendere più innovativi e accessibili i servizi ai cittadini.“I servizi pubblici digitali pesano per il 15% nel DESI, l’indice elaborato dalla Commissione Europea per misurare il livello di digitalizzazione dei Paesi europei, che vede l’Italia al 25esimo posto: per crescere su questo fronte, oltre a un’ottima offerta di servizi, serve che la PA abbia anche una adeguata cultura digitale e buone competenze specifiche – dichiara Marco Torri, Head of Public Administration Advisory & Sales di Nexi – La nostra iniziativa ha proprio l’obiettivo di informare e formare chi opera nella PA, nello specifico i Comuni: lo facciamo sul mondo dei pagamenti digitali, nel quale siamo il player di riferimento, perché rappresentano una leva fondamentale per la digitalizzazione dei servizi pubblici e una straordinaria opportunità di crescita per il nostro Paese. Basti pensare che nel 2020 le adesioni a PagoPa sono cresciute del 69% e sono state registrate oltre 97 milioni di transazioni per un valore di circa 18 miliardi di euro”.Oltre ai webinar realizzati in collaborazione con Visa, Nexi metterà a disposizione sul proprio sito un canale dedicato ai pagamenti digitali nella PA nel quale sarà possibile consultare i materiali dei corsi, aggiornarsi tramite video informativi, consultare materiali attinenti al mondo dei pagamenti, avere risposte ai propri dubbi sull’evoluzione digitale del settore e sulle nuove tendenze, tenersi informati sulla normativa vigente.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Aumentano i fondi per i comuni

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 gennaio 2021

“La Conferenza Stato – Città ed autonomie locali ha approvato, con notevole anticipo rispetto agli anni precedenti, lo schema di Decreto per il riparto del Fondo di solidarietà comunale per il 2021. È una buona notizia per i Comuni, infatti il testo attua le importanti novità recentemente introdotte dalla Legge di Bilancio per il 2021 e dalla Commissione per i fabbisogni standard (CTFS) per garantire che tutti i Comuni italiani siano in grado di finanziare il livello essenziale delle prestazioni (LEP) nelle funzioni fondamentali, come previsto dalla Costituzione.Dopo anni di tagli lineari, la Legge di Bilancio per il 2021 ha, infatti, confermato la volontà di un incremento delle risorse per i Comuni, già avviato lo scorso anno, inserendolo in una prospettiva di riequilibrio effettivo dei servizi offerti. Un lavoro, quello a sostengo dei Comuni, che stiamo portando avanti con convinzione da quando siamo al Governo del Paese.Le innovazioni più rilevanti riguardano il settore sociale per il quale la legge di Bilancio ha stanziato 216 milioni per il 2021, prevedendo un graduale aumento fino a raggiungere i 650 milioni nel 2029. I fondi aggiuntivi saranno ripartiti utilizzando i nuovi fabbisogni standard elaborati dalla CTFS che misurano le risorse necessarie per fornire un paniere di servizi compatibile con i LEP, senza discriminare i Comuni, come accadeva in passato, sulla base dell’appartenenza regionale. Tutti i Comuni, infatti, saranno messi gradualmente nelle condizioni di adeguare i propri servizi sociali a quelli delle realtà più virtuose, attraverso un processo di convergenza monitorato”.Lo rende noto il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli, dopo la Conferenza Stato – Città.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Nei prossimi giorni ai Comuni arriveranno circa 500 milioni di euro”

Posted by fidest press agency su domenica, 15 novembre 2020

“Si tratta di un’altra tranche delle risorse stanziate per far fronte al calo di entrate derivanti dalle misure di contenimento della pandemia. Abbiamo terminato il lavoro, portato avanti assieme al Ministero dell’Interno, e oggi, in Conferenza Stato – Città e autonomie locali abbiamo approvato gli Schemi di Decreto interministeriale con i quali vengono ripartiti i Fondi di ristoro per i Comuni, assegnati con i Decreti “Rilancio” e “Agosto”, con cui il Governo ha destinato le somme per rifondere gli enti locali dei cali di entrate relativi alla cancellazione della prima rata IMU, pari a 87,60 milioni, alle minori entrate derivanti dalla mancata riscossione dell’imposta di soggiorno o del contributo di sbarco, pari a 310 milioni, e al ristoro delle mancate entrate derivanti dall’esonero dal pagamento della tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (TOSAP) e dal canone per l’occupazione di spazi e d aeree pubbliche (COSAP), per un ammontare complessivo di 102,13 milioni di euro. Aiutare e supportare i Comuni, non solo in questa fase delicata dell’emergenza sanitaria, vuol dire garantire i servizi essenziali ai cittadini e contribuire a migliorare la qualità della vita di ciascuno di noi. Per questo gli aiuti alle imprese non devono, in nessun modo, penalizzare gli enti locali. Continueremo a lavorare, giorno dopo giorno, a loro fianco”.Così il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli, a margine della Conferenza Stato – Città e autonomie locali.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Con il Decreto “Ristori” si salvano i comuni siciliani

Posted by fidest press agency su domenica, 1 novembre 2020

E’ stato approvato dal Consiglio dei Ministri il “Decreto Ristori” con il quale è possibile salvare i Comuni Siciliani dal rischio di una crisi finanzia che, in alcuni casi, li avrebbe potuti portare anche all’apertura di una procedura di dissesto. Grazie alla collaborazione con la Regione Sicilia e i Comuni siciliani, che ringrazio, abbiamo lavorato ad una norma che consente di scongiurare questo pericolo. Sono da sempre convinta dell’importanza che i Comuni rivestono per assicurare una buona qualità della vita ai cittadini. Ancora di più in una fase delicata come questa.Salvare i Comuni vuol dire salvaguardare i servizi essenziali a favore dei cittadini. E la nostra azione di Governo andrà sempre in questa direzione”.Così il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Comuni: Fp Cgil, a rischio servizi, servono risorse e assunzioni

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 ottobre 2020

“Il sistema delle autonomie soffre già da molti anni di una crisi finanziaria che rischia di compromettere gravemente la garanzia di servizi essenziali. Servono interventi urgenti, a partire dall’assunzione di personale”. Così la Fp Cgil commenta quanto emerge dal Rapporto Ca’ Foscari sui Comuni presentato oggi e che, per il sindacato, “offre uno spaccato drammatico di ciò che denunciamo da tempo”.Per la Funzione Pubblica Cgil, “se non si interviene subito, molti Enti saranno costretti a chiudere i servizi. Alle condizioni finanziarie drammatiche in cui versano tanti Enti si aggiunge purtroppo una dato drammatico che riguarda la carenza di personale. Negli ultimi dieci anni, infatti, si sono persi centomila lavoratori per effetto dei diversi blocchi delle assunzioni e tardano a mettersi in moto le procedure di selezione anche a causa della crisi sanitaria che stiamo attraversando”.Per queste ragioni, prosegue, “riteniamo urgente rimuovere con il primo provvedimento utile tutti i vincoli sulle assunzioni che oggi gravano sul sistema e che rischiano di ridurre le capacità assunzionali a causa delle minori entrate che, inevitabilmente, si riscontreranno nel corso del 2020. Servono risorse e personale per rendere efficaci le tante competenze demandate agli enti locali”, conclude la Fp Cgil.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Presentazione del Rapporto Ca’ Foscari sui Comuni Italiani 2020

Posted by fidest press agency su venerdì, 23 ottobre 2020

Oggi alle ore 11 in diretta streaming dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.Ai lavori interverranno, oltre al Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli, il Presidente della Camera dei Deputati, Roberto Fico, il Ministro della Pubblica Amministrazione, Fabiana Dadone, il Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Interno, Achille Variati, il Presidente dell’ANCI, Antonio Decaro e il Presidente dell’UPI, Michele de Pascale. Il Rapporto, curato da Marcello Degni, è edito da Castelvecchi.

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

4° edizione di ComuniCiclabili

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 settembre 2020

Sono aperte da oggi le candidature alla 4^ edizione di ComuniCiclabili, il riconoscimento di FIAB-Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta che valuta e attesta il grado di ciclabilità dei comuni italiani, accompagnandoli in un percorso virtuoso verso politiche bike friendly e nello sviluppo di azioni per la mobilità in bicicletta. A soli tre anni dall’avvio del progetto sono già 136 i comuni aderenti, compresi 28 capoluoghi tra cui metropoli come Roma, Torino, Bologna e Firenze: una rete che, nell’insieme, rappresenta oggi il 15% della popolazione italiana. L’edizione 2021 si annuncia ricca di novità, a partire dal patrocinio del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che va ad aggiungersi alle altre autorevoli collaborazioni e partenariati già in essere, tra cui quelli con l’INU-Istituto Nazionale di Urbanistica e con il Centro di Ricerca per il Trasporto e la Logistica dell’Università La Sapienza di Roma. “Oggi più che mai i cittadini chiedono spazio, infrastrutture e servizi per muoversi in bici in totale sicurezza. E la nuova edizione di ComuniCiclabili tiene conto del particolare periodo storico in cui siamo coinvolti che, come è noto, ha visto in tutto il mondo un vero boom della bicicletta negli spostamenti urbani – dichiara Alessandro Tursi, presidente FIAB e ideatore di ComuniCiclabili. – Molte città in Italia hanno avviato nuove iniziative e progetti a sostegno della mobilità sulle due ruote proprio in seguito all’emergenza sanitaria e alla conseguente necessità di distanziamento e salute. Le nuove opportunità in materia previste del Decreto Rilancio, che ha introdotto le corsie ciclabili e le cosiddette ‘case avanzate’ ai semafori, stanno certamente contribuendo al cambiamento in corso”. In questo nuovo scenario, FIAB ha aggiornato i parametri di valutazione di ComuniCiclabili. Tra i criteri in esame – criteri oggettivi e misurabili raggruppati in 4 differenti aree (cicloturismo, mobilità urbana, governance e comunicazione & promozione) – si trovano ora anche le corsie ciclabili e le case avanzate ai semafori introdotte da Decreto Rilancio. Inoltre, sul fronte strategico della mobilità casa-lavoro, le valutazioni terranno ora in considerazione, per ciascun comune, le aziende sia private sia pubbliche che aderiscono a CIAB (il Club Imprese Amiche della Bicicletta) e, di conseguenza, quanti sono i relativi dipendenti coperti dall’assicurazione che CIAB offre loro per gli spostamenti effettuati in bicicletta. http://www.ciab.it/L’adesione a ComuniCiclabili rappresenta, in questo senso, un valido strumento che accompagna nel tempo gli amministratori in un percorso virtuoso di continuo miglioramento, arricchito dal confronto con le esperienze degli altri territori e dalle numerose iniziative di formazione e approfondimento riservate ai comuni aderenti (Scuola dei ComuniCiclabili).Le candidature per entrare nel primo scaglione di comuni che riceveranno la valutazione e relativa bandiera gialla di ComuneCiclabile di questa 4^ edizione 2021 sono aperte fino al 31 ottobre.
Informazioni http://www.comuniciclabili.it

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

I piccoli comuni del Lazio da oggi hanno anche una legge

Posted by fidest press agency su martedì, 28 luglio 2020

Un patrimonio inestimabile quello rappresentato dai Piccoli Comuni che rappresentano oltre il 70% di tutti i Comuni sia in Italia che nella nostra regione, e che sono dei veri e propri scrigni che custodiscono natura, storia, cultura, tradizioni, saperi e sapori come spesso diciamo. – dichiara Cristiana Avenali, Responsabile dei Piccoli Comuni della Regione Lazio – Dobbiamo a loro un forte contributo alla nostra identità ed è per questo che in questi anni di Presidenza Zingaretti come Regione Lazio abbiamo messo in campo tanti provvedimenti per sostenere i 253 Piccoli Comuni laziali. Dalla esenzione alla compartecipazione nei bandi regionali, agli oltre 7 milioni di euro ad oggi stanziati attraverso due bandi a loro dedicati, al protocollo d’intesa con le Poste Italiane per garantire una serie di servizi essenziali. Da oggi con la soddisfazione da parte mia di averci lavorato molto nel tempo, i piccoli comuni del Lazio avranno anche una legge a loro interamente dedicata, e che sottolinea ancora di più con forza, la giusta intuizione del Presidente Zingaretti di porre un’importanza strategica attraverso una delega che si è tenuto e che concretamente viene esercitata attraverso l’Ufficio di scopo. Ma non ci fermeremo qui, continueremo ad andare avanti attuando la legge, ascoltando ogni giorno le richieste di questi territori, ma anche varando ulteriori politiche finalizzate a rilanciare la nostra piccola grande Italia, cuore della tradizione ma anche del nostro futuro. Ringrazio il Presidente della I Commissione del Consiglio Regionale Rodolfo Lena, – conclude Avenali – per il lavoro di miglioramento e aggiornamento della proposta di legge, condotto in aula attraverso l’attività emendativa”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Comuni snodo economia circolare

Posted by fidest press agency su martedì, 14 luglio 2020

“Il reddito di cittadinanza ed il sistema di ammortizzatori sociali, assieme alle reti di solidarietà comunali, ci hanno aiutato a reggere durante la fase più acuta dell’emergenza Covid-19. Ha ragione il Presidente Antonio Decaro quando lo sottolinea, ora serve un ulteriore passo in avanti per fare in modo che le aziende siano aiutate a mantenere i livelli occupazionali, anche quando fisiologicamente verrà tolto il blocco dei licenziamenti.
Questa pandemia ci ha insegnato sicuramente molte cose, prima tra tutte l’importanza di una rete di protezione sociale. Ma ci ha insegnato anche che il mercato del lavoro può cambiare repentinamente, che il mondo dell’impresa può essere chiamato a riconvertirsi rapidamente su altri settori.
Defiscalizzazione, sblocco degli investimenti, semplificazione, digitalizzazione e infrastrutture digitali, assieme ad una riconversione green, rappresentano la base di un nuovo modello di società che punta al miglioramento della qualità della vita dei cittadini”.Lo scrive, su Facebook, il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Appalti: Fp Cgil, crollo tecnici nei comuni, assumere per semplificare

Posted by fidest press agency su giovedì, 9 luglio 2020

Far crescere cioè l’occupazione nei comuni di quelle figure, come geometri, architetti, ingegneri, istruttori tecnici e figure tecnico dirigenziali, progressivamente scomparse negli anni. Al punto tale da registrare un crollo degli addetti sul fabbisogno pari a un quarto del necessario. È la ricetta della Fp Cgil in merito alla discussione in atto sul Dl Semplificazioni e le norme sulle quali incidere relativamente agli appalti, nel dimostrare come “sia sbagliata la scelta di derogare dal codice degli appalti per far funzionare meglio il sistema produttivo quando la soluzione sarebbe quella di assumere personale tecnico e qualificato”.
La Fp Cgil infatti, alla luce dei dati relativi al conto annuale dello Stato, che certificano rispetto ai comuni un decremento complessivo dell’occupazione del 18,02% tra il 2009 e il 2018, passando da 396 mila addetti a 325 mila, ha analizzato l’andamento dell’occupazione relativa al personale degli uffici tecnici comunali di sette tra le maggiori città italiane. Dall’analisi condotta dal sindacato su Bari, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Roma e Torino emerge che negli uffici tecnici l’occupazione registra una carenza di personale, rispetto al fabbisogno previsto, pari al 24,07%, mancano cioè per questi comuni 1.326 addetti su una dotazione di fabbisogno del personale pari a 5.509. “Figure scomparse negli anni – riporta il sindacato – e che hanno avuto riflessi pesanti sulle funzioni svolte, in particolare l’attività progettuale quelle che più ne ha sofferto”.Vediamo nel dettaglio le città prese in esame. Bari ha una carenza di personale tecnico rispetto al fabbisogno del -27,72%, Firenze del -48,98%, Genova del -10,09%, Milano del -14,56%, Napoli del -32,38%, Roma del -5,51% e, infine, Torino del -32,69%. Il totale di queste sette città campione registra un personale in servizio di 4.183 e una carenza di 1.326 (-24,07%). Dati, relativi a questi enti, frutto di una mole di personale tecnico fuoriuscito nel corso degli ultimi 10 anni pari a 2.216, perdendo quindi in media il 34,63% degli addetti in questi settori e che diventa ancora più grave per provincia e città metropolitane.Alla luce di questi dati, la Fp Cgil osserva: “Le semplificazioni sono fondamentali per rilanciare lo sviluppo ma devono essere accompagnate da un serio piano di riqualificazione e assunzione di personale pubblico. Ciò che conta di più sono le competenze tecniche, giuridiche ed economiche che oggi purtroppo in molti casi mancano”. L’analisi della Fp Cgil dimostra infatti che nel corso di questi dieci anni nei comuni si è registrata “una enorme emorragia di personale, in particolare negli uffici tecnici, fortemente indeboliti dal blocco del turn over del passato decennio, colpendo indistintamente tutte le pubbliche amministrazioni”.Da qui la richiesta di nuove assunzioni su questo versante ‘tecnico’: “Oggi la lentezza delle stazioni appaltanti – osserva il sindacato – è principalmente giustificata da una carenza di professionalità che compromette l’efficacia degli interventi: questa è la ragione che ci induce a rivendicare nuove assunzioni soprattutto su settori strategici che potrebbero contribuire al rilancio del paese. Immaginare, come fanno in molti in questi giorni, che il sistema produttivo funzioni meglio derogando dal codice degli appalti è una strada sbagliata”, conclude la Fp Cgil. (by Giorgio Saccoia)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Debito dei comuni

Posted by fidest press agency su domenica, 24 maggio 2020

“Il Sindaco Sala ha colto nel segno, mi auguro che da parte di tutto il Governo si voglia supportare la fase attuativa della norma per l’accollo del debito degli enti locali, che ho fortemente sostenuto in occasione del Decreto “Milleproroghe”, punto finale di un’azione politica iniziata già in occasione dell’accollo del debito di Roma Capitale.Consentendo la ristrutturazione dei debiti già esistenti, con l’intervento da parte dello Stato, si potranno liberare risorse e capacità finanziare necessarie per superare ancora di più la crisi”.Lo dice il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli, commentando le dichiarazioni del Sindaco di Milano, Giuseppe Sala.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Amministrazioni locali: serve liquidità immediata

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 aprile 2020

“Le lamentele dei sindaci sono legittime, i fondi stanziati dal Governo per i Comuni non sono sufficienti. Peraltro si tratta di un fondo che già esiste e che è stato solo anticipato. Auspichiamo che arrivino presto altre risorse, alcune delle quali condivise anche con l’opposizione, ma il punto non è solo questo. Per essere efficaci ed evitare il rischio che le persone più fragili non riescano ad approvvigionarsi, è necessario intervenire tempestivamente con provvedimenti diretti. Bisogna mettere i soldi in tasca alle famiglie e la proposta di Giorgia Meloni va in questa direzione: lo Stato deve mettere a disposizione delle persone che lo richiedono 1000 euro per le immediate necessità. Evitare quindi passaggi burocratici e farraginosi, ma aiutare subito i cittadini indigenti. Serve liquidità immediata senza perdere altro tempo”.E’ quanto ha dichiarato Fabio Rampelli, vicepresidente della Camera e deputato di Fdi, intervenendo a SkyTg24.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’Aquila. sindaco Biondi: “Premier Conte scarica ogni responsabilità su Comuni ed Enti locali”

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 aprile 2020

“Di fronte a un’emergenza sanitaria mondiale e a un complesso quadro economico nazionale, il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha scaricato demagogicamente ogni responsabilità sugli enti locali, fornendo l’impressione distorta che questi saranno coperti d’oro”.È la denuncia del sindaco dell’Aquila, Pierluigi Biondi, che in questo modo commenta le dichiarazioni rese nel corso della conferenza stampa di ieri in cui sono state annunciate le misure economiche per fronteggiare la crisi derivante dal contagio da Covid-19.“In maniera del tutto spregiudicata, il premier ha mescolato due annunci che, oltre a unire fatti non connessi tra loro, stanno instillando nei cittadini la convinzione che i loro portafogli saranno presto riempiti grazie ai sindaci. – spiega Biondi – La realtà è ben diversa. Come già accaduto lo scorso anno verrà anticipata la liquidità, 4 miliardi di euro, derivante dallo sblocco del Fondo di solidarietà comunale, peraltro alimentato dagli stessi Comuni. Una misura ordinaria che il presidente Conte, sprezzante delle responsabilità che ha imputato in capo ai singoli municipi e ai primi cittadini, ha voluto abbinare al suggestivo annuncio di risorse, ulteriori 400 milioni, per l’acquisto di beni di prima necessità”.“Nel caso specifico del Comune dell’Aquila, la quota spettante dei 4 miliardi rappresenta una mera anticipazione di cassa che non influisce in alcun modo sui nostri conti, visto che abbiamo approvato il bilancio di previsione entro il 2019, nei tempi di legge e senza proroghe. Si tratta di somme già iscritte nella contabilizzazione dell’ente. Quanto ai 400 milioni, sembra che per i Comuni come L’Aquila ci sarà uno stanziamento di 368mila euro euro ma non è affatto chiaro quale dovrà essere la platea di beneficiari e le modalità con cui sarà erogato il contributo una tantum. Una cifra utile, ma che rappresenta una goccia nel mare”.“Faccio sommessamente notare che L’Aquila, 70mila abitanti, conta 28mila nuclei residenti, di cui i 500 più fragili sono già sostenuti dall’ente comunale che, peraltro, non conosce il dato di quanti percepiscono il reddito di cittadinanza perché ne è in possesso l’Inps. Ragioniamo di una somma inadeguata, di un provvedimento più che insufficiente, che si abbatterà sui Comuni già sommersi di responsabilità, mobilitati 24 ore su 24. A ciò si aggiungerà, a causa dell’improvvido annuncio, la delusione per un’aspettativa mancata da parte dei cittadini a cui, in realtà, il Governo sta facendo l’elemosina”.“Mi appello, in questo particolare momento storico, più che in altri, normalmente caratterizzati anche da animata e sana dialettica politica, agli organi di informazione che hanno la responsabilità di semplificare e tradurre in quotidianità decreti e regole. Si dia contezza consapevole delle nuove norme, si chiariscano sempre ruoli di decisori ed esecutori. Si spieghi agli italiani il momento. Noi, dal canto nostro, come sindaci, come – e di questo devo dar ragione al presidente Conte – avamposti in “guerra”, continueremo a lavorare per la dignità e la serenità dei nostri cittadini. Ma, per favore, non raccontateci favole”, conclude Biondi. (fonte: L’ufficio stampa del Comune dell’Aquila G.A.)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Enti locali: Massimo impegno per i comuni

Posted by fidest press agency su domenica, 22 marzo 2020

Roma – “Ho letto la nota del Presidente dell’ANCI Decaro, con cui siamo in costante contatto, e qualche altra dichiarazione. Voglio tranquillizzare tutti sul fatto che siamo estremamente consapevoli anche delle esigenze degli Enti Locali, che rappresentano l’altro grande cordone sanitario nazionale e sono la trincea dei servizi essenziali. Mai come in questo difficile momento per il Paese.
In questo Decreto abbiamo dato un segnale concreto ai Comuni con la sospensione di alcuni adempimenti amministrativi e il finanziamento del fondo per il lavoro straordinario della Polizia Municipale, che si sta rendendo fondamentale anche per assicurare i controlli sul distanziamento sociale. Nel prossimo ci saranno misure a sostegno delle Amministrazioni, ma le potremo adottare sulla base dei dati di monitoraggio. Intanto stiamo lavorando ad una norma che a fronte dell’eventuale sospensione di tributi dia la liquidità ai Comuni per poter comunque sostenere i costi per il mantenimento dei servizi essenziali.Anche per i Comuni, come per le aziende, è necessario comprendere gli effetti della sospensione delle attività disposta con il DPCM dell’11 marzo scorso. Le situazioni si stanno evolvendo di giorno in giorno.L’impegno in favore dei Comuni e degli altri enti locali, da parte nostra non manca mai”.Così il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Lo spopolamento dei piccoli comuni

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 gennaio 2020

“Nel pomeriggio ho incontrato il Sen. Gianni Marilotti, abbiamo ipotizzato una serie di azioni da promuovere a livello territoriale, anche in coordinamento con i Sindaci, per affrontare un tema serio come quello dello spopolamento dei piccoli comuni.
Dobbiamo intervenire immediatamente a sostegno di istruzione e cultura, due settori che possono essere da supporto a quel tessuto produttivo che quotidianamente lotta per resistere allo spopolamento. Purtroppo la Legge Realacci-Guerra, per il sostegno e la riqualificazione dei piccoli comuni, è sostanzialmente inapplicata. Intanto dobbiamo fare in modo che trovi applicazione, poi se necessario introdurremo misure migliorativi”. Così, in una nota, il Vice Ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Castelli: “Prosegue lavoro per rinegoziazione mutui dei Comuni”

Posted by fidest press agency su domenica, 1 dicembre 2019

Roma “Stiamo lavorando, in un tavolo tecnico, per far risparmiare ai Comuni quota parte degli interessi sul debito dei mutui. In alcuni casi, quelli contratti 10-15 anni fa hanno una percentuale che si avvicina al 4,5%, completamente fuori mercato. Ogni risparmio finirà in servizi ai cittadini”. Lo ha detto, a margine dell’incontro con l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani tenutosi a Palazzo Chigi, il Vice ministro dell’Economia e delle Finanze, Laura Castelli.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »