Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘concentramento’

Agenda assessore Roma

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 ottobre 2010

18 ottobre 2010 Ore 10.30: Cimitero del Verano  – reparto ebraico L’assessore alle Politiche Educative Scolastiche, della Famiglia e della Gioventù, Laura Marsilio, depone una corona di alloro in ricordo di tutti i cittadini di religione ebraica deportati nei campi di concentramento.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

K.Z Musik

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 giugno 2009

Roma 30 giugno ore 20,30 Cortile del Palazzo della Cultura via del Portico d’Ottavia 73 Presentazione dei CD–volumi nn.7–12 della intervengono Riccardo Pacifici presidente Comunità Ebraica di Roma Renzo Gattegna presidente Unione Comunità Ebraiche Italiana Franco Bixio presidente Associazione Musikstrasse Roma Markus Engelhardt direttore Sezione Storia della Musica dell’Istituto Storico Germanico Roma Carlo Spartaco Capogreco storico, presidente della Fondazione Ferramonti Francesco Lotoro pianista, autore dell’Enciclopedia discografica KZ MUSIK a seguire Recital di musiche scritte nei Campi di concentramento Consort Vocale Diapente diretto da Lucio Ivaldi Leonardo Gallucci chitarra Angelo De Leonardis, Paolo Candido cantanti Rav Shalom Bahbout cantore
KZ MUSIK rappresenta uno dei più grandi sforzi storici, editoriali e artistici mai compiuti (il piano dell’Opera prevede 48 CD–volumi) e consiste nella registrazione discografica dell’intero corpus musicale (lirico, sinfonico, cameristico, strumentale, liederistico, corale, religioso, tradizionale, cabarettistico, jazzistico, opere ricostruite dopo la Guerra) creato in tutti i luoghi di cattività, deportazione e privazione dei diritti umani dall’apertura dei Lager di Dachau e Börgermoor sino alla liberazione di tutti i Campi alla fine della Seconda Guerra Mondiale sia sul versante eurasiatico (maggio 1945) che pacifico (agosto 1945). KZ MUSIK costituisce altresì la prima pietra sulla quale verrà istituito nei prossimi anni l’Istituto Internazionale di Letteratura musicale concentrazionaria, attualmente già in fase avanzata di archiviazione presso il centro Musica Judaica di Barletta. Autore dell’Enciclopedia discografica e ideatore dell’Istituto è il pianista barlettano Francesco Lotoro, unanimemente considerato la massima autorità nella ricerca musicale concentrazionaria ed egli stesso interprete dell’intero repertorio pianistico, piano–cameristico e piano–sinfonico dell’Enciclopedia. Pianista di tecnica trascendentale, è l’unico pianista al mondo ad aver eseguito e inciso la monumentale Sinfonia n.8 di Erwin Schulhoff per pianoforte (scritta nel Campo di internamento di Wuelzburg) e la difficilissima partitura pianistica del Don Quixote tanzt I nuovi CD–volumi di KZ MUSIK saranno presentati a Roma martedi 30 giugno alle ore 20,30 presso il Palazzo della Cultura (via del Portico d’Ottavia 73) in una serata patrocinata dall’Unione Comunità Ebraiche Italiane e dalla Comunità Ebraica di Roma e con la partecipazione dei presidenti dell’U.C.E.I. Renzo Gattegna e della Comunità Ebraica di Roma Riccardo Pacifici, dello storico Carlo Spartaco Capogreco, del musicologo Markus Engelhardt e del presidente della Musikstrasse Franco Bixio. La serata sarà arricchita da un recital nel quale il Consort Vocale Diapente diretto da Lucio Ivaldi, il chitarrista Leo Gallucci, i cantanti Angelo De Leonardis e Paolo Candido (impegnati con Lotoro nella realizzazione di KZ MUSIK) eseguiranno brani corali, chitarristici e cameristici della letteratura musicale concentrazionaria. Infine, un piccolo gioiello della musica concentrazionaria ossia lo Allelujah am niv’ra creato nel Campo fascista di Giado (Libia) ed eseguito da Shalom Bahbout, rabbino di chiara fama nonchè hazan (cantore) della tradizione tripolina. Durante la serata sarà possibile acquistare presso un apposito stand i CD–volumi dell’Enciclopedia discografica dal n.1 al n.12 e un kit (libera donazione) contenente il Piano dell’Opera nonchè materiale illustrativo di KZ MUSIK, libri o pubblicazioni o un CD–volume dell’Enciclopedia; ciò allo scopo di raccogliere fondi per sostenere la ricerca musicale concentrazionaria che Lotoro sta tuttora compiendo in tutta Europa, Israele, Russia, USA e Canada.

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Neoparlamento europeo riparta dalla pace

Posted by fidest press agency su martedì, 16 giugno 2009

Di Giovan Paolo. Si è svolta ad Auschwitz il 14 giugno 2009 la cerimonia per la celebrazione del 69esimo anniversario della prima deportazione. Per l’occasione, l’Aiccre ha donato una pietra per la costruzione del Tumulo della memoria, monumento ideato da Jozef Szajina, ex prigioniero politico, che sorgerà tra i due ex campi di concentramento e sterminio di Auschwitz e Birkenau. Hanno donato una pietra anche i rappresentanti degli Enti locali e regionali italiani, guidati dall’Associazione, e la Presidenza del Senato italiano. Oltre agli ex prigionieri del campo di  concentramento e sterminio, ed agli  Eletti locali provenienti  da diversi Paesi europei, erano presenti il sindaco di Oswiecin-Auschwitz Janusz Marszalek, il vescovo di Bileko-Zywiek Tadeusz Rakoczy. Per l’Aiccre erano presenti, tra gli altri, il vicepresidente vicario Fabio Pellegrini ed il Segretario generale, Senatore Roberto Di Giovan Paolo. Quest’ultimo per l’occasione ha dichiarato: “Sono lieto di rappresentare sia l’Aiccre che la Presidenza del Senato e tutti i Senatori. Quello di oggi – ha precisato Di Giovan Paolo – è un gesto che non occasionalmente avviene una settimana dopo le elezioni europee; un momento per riflettere sul fatto che l’Unione europea deve essere sempre più cementata intorno al concetto di pace, riallacciandosi così idealmente al Manifesto di Ventotene. Per il Segretario generale dell’Aiccre “Bisogna costruire la pace perchè gli Stati Nazione da soli non riescono a salvaguardare i diritti umani e a far progredire il concetto di cittadinanza europea”. Il Senatore ha anticipato che proporrà che non solo i parlamentari italiani, ma in primo luogo i neoeletti eurodeputati italiani vengano qui in delegazione “affinché inizi proprio ad Auschwitz un cammino che abbia come obiettivo conclusivo la costruzione di un’Europa di pace”. Inoltre Di Giovan Paolo ha espresso preoccupazione per l’incremento politico dell’estrema destra in Europa che “dimostra la necessità di mantenere alta la soglia dell’attenzione in quanto c’è la tendenza pericolosa a rimuovere la memoria”. C’è anche un problema culturale: “Viene a mancare soprattutto la coscienza della disumanità dei gesti facendo prevalere la banalità del male. E da questo ne deriva – ha concluso il Senatore Di Giovan Paolo – che la storia può anche non insegnare nulla, come dimostra l’esempio, non troppo lontano nel tempo, della Jugoslavia e dei Balcani”.

Posted in Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »