Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 30 n° 19

Posts Tagged ‘concerto’

Fazil Say in concerto a Roma

Posted by fidest press agency su sabato, 20 gennaio 2018

fazil sayFazil Say suonerà martedì 23 gennaio alle 20.30 a Roma nell’Aula Magna della Sapienza per i concerti della IUC. Inizierà con tre dei brani più noti di Chopin (il Notturno in mi minore op. 72, e i due Notturni in do diesis minore e in do minore, pubblicati postumi) a cui seguirà la Sonata in fa minore op. 57 “Appassionata” di Beethoven, che ad oltre due secoli dalla sua composizione continua a emozionare con la sua forza espressiva e le sue idee musicali rivoluzionarie, esaltate dall’interpretazione di Say. La seconda parte del concerto si aprirà con Erik Satie, eccentrico protagonista della vita musicale parigina tra diciannovesimo e ventesimo secolo, di cui Say eseguirà sei Gnossiennes, piccoli brani all’apparenza semplicissimi e innocui, ma assolutamente originali per la fazilsay02-c-marcoborggreve ridottalibertà del ritmo, degli accordi e della forma.Say concluderà con due proprie composizioni, Black Earth e Yürüyen Köşk – Hommage à Atatürk, op. 72, quest’ultima è stata scritta nel 2017 ed è una novità per l’Italia. Black Earth si basa su una canzone di Aşık Veysel (1891-1973), famoso autore di ballate popolari turche e ultimo rappresentante di una tradizione millenaria finita con lui. Questa sua canzone parla di solitudine e perdita: alla fine tutto quel che rimane è la “terra nera” della sua regione natale di Sivas.Yürüyen Köşk – Hommage à Atatürk, op. 7 – il cui titolo significa “il palazzo che cammina” – è un ampio brano diviso in quatto movimenti (Illuminazione – Lotta contro l’oscurità – Credere nella vita – Il platano) ed esiste in due versioni, per pianoforte solo – che costituisce la quarta parte di The Art of the Piano – e per quintetto. È ispirato ad un episodio della vita di Atatürk, il padre della Turchia moderna, che in una sua proprietà fondò una “fattoria del popolo” per incoraggiare le pratiche agricole moderne. Quando un platano crebbe così tanto da rendere necessario tagliarne un ramo per non danneggiare un edificio che sorgeva lì vicino, Atatürk decise piuttosto di spostare il palazzo di qualche metro, con una complessa opera di ingegneria. Poi donò al popolo turco questa proprietà e tutti gli altri suoi beni. (foto: fazil say)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il pianista marsalese Giuseppe Lo Cicero in concerto per gli Amici della Musica

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 gennaio 2018

Giuseppe Lo CiceroTrapani Domenica 21 gennaio 2018 Ore 18.30 Chiesa di Sant’Alberto Via Garibaldi il pianista marsalese, Giuseppe Lo Cicero eseguirà in un concerto per pianoforte la Suite Goyescas di Enrique Granados. Un concerto in cui musica e pittura si fondono, “Goyescas” è infatti stata scritta dal compositore spagnolo Enrique Granados, ispirato dai dipinti di Francisco Goya, un repertorio raro che regalerà momenti di intensa espressione musicale.
Giuseppe Lo Cicero nella sua carriera musicale ha ottenuto premi e riconoscimenti in numerosi concorsi pianistici nazionali ed internazionali. Dal 1979 è titolare di una cattedra di pianoforte principale al Conservatorio “A. Scontrino” di Trapani, aggiungendo all’attività didattica una intensa attività concertistica, con all’attivo circa 500 concerti tenuti in tutte le Regioni d’Italia. All’estero ha suonato in Portogallo, Spagna, Madeira, Romania, Austria, Olanda, ricevendo sempre unanimi consensi di pubblico e dalla stampa nazionale ed internazionale.
Il concerto rientra nel cartellone della sessantacinquesima stagione degli “Amici della Musica”, realizzata con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e della Regione Siciliana – Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo e con la collaborazione dell’Ente Luglio Musicale Trapanese, della Fondazione Pasqua 2000, il Conservatorio di Musica “A. Scontrino” di Trapani, il Goethe Institut e l’Istituto di Cultura Italo Tedesco di Trapani.
I biglietti potranno essere acquistati presso la sede dell’evento a partire da un’ora prima dell’inizio spettacolo: intero euro 7,00, ridotto euro 5,00 (studenti fino a 24 anni, Soci Fondazione Pasqua 2000 per l’anno 2017, possessori Diamond Card, abbonati Ente Luglio Musicale Trapanese – Teatro di Tradizione). (foto: Giuseppe Lo Cicero)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I «Living Word Gospel Project» in concerto

Posted by fidest press agency su lunedì, 25 dicembre 2017

PrintNapoli Sabato 30 dicembre 2017, ore 20.30 AvaNposto Numero Zero. Napoli, Via Sedile di Porto, 55 (Via Mezzocannone) Torna la musica nera all’AvaNposto Numero Zero. Dopo Dean Bowman e Giò Cristiano si esibirà in concerto, diretto dalla Maestra Annita Vigilante, il Living Word Gospel Project dell’Associazione Teatrale Aisthesis, in collaborazione con l’AvaNposto e la Cooperativa en Kai Pan. Il gruppo, fondato a Napoli nel 2011 per promuovere il Gospel come stile di vita, propone un viaggio nella storia di questo genere musicale, dagli Spirituals alle esecuzioni contemporanee in un recital travolgente e gioioso, ultima tappa del Tour di Natale «Let’s move forward». Il coro, composto da quattro sezioni di voci e da una band formata da piano, basso e batteria, rappresenta un progetto in costante evoluzione, che fin dal suo esordio nell’Abbazia di San Magno a Fondi, ha ricevuto l’apprezzamento, di alcune delle figure di maggior rilievo del panorama Gospel internazionale, come Keith Moncrief predicatore Battista di Pittsburgh fondatore e Direttore Musicale di diverse formazioni di fama internazionale (Gospel Family, New Millennium Gospel Singers), Ron Hubbard di Cleveland, il Reverendo Kingsley Joice, il sacerdote Francesco Fiorillo e i Minister of Worship Trini Massie e Nicol Porter. Il gruppo ha anche partecipato a numerose occasioni di beneficenza e sui palcoscenici di importanti teatri e manifestazioni a Roma, Milano, Assisi e Napoli, nella prestigiosa Christ Church nella Chiesa Paleocristiana di San Gennaro Extramoenia. Dal 2016 è anche un’associazione no profit, che promuove la formazione musicale corale ed individuale, con l’organizzazione di corsi e seminari.Contributo associativo 12€. Ingresso riservato ai soci. (foto: avanposto)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Roma: Concerto di Natale

Posted by fidest press agency su martedì, 19 dicembre 2017

Dilruba AgkunRoma mercoledì 20 dicembre alle 18 all’Auditorium “Ennio Morricone” ‘Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”(Macroarea di Lettere e Filosofia, via Columbia 1) Gabriele Bonolis dirige l’Orchestra Roma Sinfonietta e saluta il suo pubblico con i valzer di Strauss, ma anche con le danze ungheresi di Brahms e le arie più amate del melodramma italiano. Partecipa al concerto il soprano Dilruba Akgün.
Si inizierà con l’opera, precisamente con la Sinfonia della “Norma” di Vincenzo Bellini. Poi il soprano canterà tre arie: “Mercè dilette amiche” da “I Vespri siciliani” di Giuseppe Verdi, “O luce di quest’anima” da “Linda di Chamonix” di Gaetano Donizetti e Quando men vo’ soletta” da “La Bohème” di Giacomo Puccini. Alternandole alle arie, l’orchestra eseguirà tre colorate “Danze ungheresi” di Johannes Brahms.
Nella seconda parte arrivano i due Strauss, padre e figlio. Si ascolteranno tre dei più celebri valzer di Johann Strauss jr – “Vino, donna e canto”, “Rose del sud” e “Valzer dell’imperatore” – e due vivacissime polche, “Sangue leggero” e “Fra tuoni e fulmini”. Come nel “Concerto di capodanno” viennese si finisce con la trascinante “Marcia di Radetzky” di Johann Strauss padre. Valzer, polche e Gabriele Bonolismarce degli Strauss non invecchiano mai, perché facevano impazzire i nostri bisnonni e i loro bisnonni e continuano ad affascinare noi, così come, c’è da scommetterlo, affascineranno i nostri bisnipoti.
Sul podio di Roma Sinfonietta salirà uno dei direttori con cui l’orchestra collabora più frequentemente, Gabriele Bonolis, nel cui curriculum figurano l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai, l’Orchestra Sinfonica “G. Verdi” di Milano, l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma, il Festival dei 2 Mondi di Spoleto, l’Accademia Filarmonica Romana, l’Orchestra Sinfonica Nazionale Ceca, l’Opera di Stato di Dresda, l’Opera Reale di Muscat (Oman) e altre importanti istituzioni musicali italiane e straniere.
Nata a Izmir, la giovane Dilruba Akgün ha già attenuto grandi successi in patria, esibendosi all’Opera di Stato di Istanbul e con le orchestre sinfoniche di Ankara, Izmir e Antalya. È stata premiata in concorsi nazionale e internazionale e attualmente frequenta l’Opera Laboratorio – Corso di Alto Perfezionamento Internazionale per giovani cantanti lirici, organizzato dall’Ass. Roma Sinfonietta, nella classe della Prof.ssa Anna Vandi.
Biglietti: E. 12,00. Ridotti E. 8,00. Studenti E. 5,00 Acquistabili anche prima del concerto nell’atrio dell’auditorium (foto: Dilruba Agkun, gabriele bonolis)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto musica da camera

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 dicembre 2017

DRAGANTrapani. Martedì 12 dicembre, ore 18.30, nella Chiesa di Sant’Alberto, a Trapani Alessio Pianelli, violoncellista e compositore siciliano, si esibirà insieme ad Andriy Dragan, il pluripremiato pianista ucraino. Alessio Pianelli, classe 1989, si diploma giovanissimo con lode al Conservatorio “V. Bellini” di Palermo sotto la guida di Giovanni Sollima. E’ stato definito «un asso del violoncello» e lo stanno a confermar le molte vittorie in concorsi nazionali e internazionali. Dal 2009 ha ricopre il ruolo di primo violoncello nell’Orchestra dell’Ente Luglio Musicale Trapanese. L’attitudine di Alessio per il dialogo e la condivisione di esperienze si realizza anche in una appassionata attività cameristica con formazioni stabili come l’ Avos Piano Quartet e l’Ambra Piano Trio.
Andriy Dragan inizia a suonare il pianoforte all’età di quattro anni. E’ stato riconosciuto presto dagli insegnanti e dalla stampa come un talento eccezionale. Dalla sua nascita vive di musica e musica. Numerosi premi testimoniano la sua abilità artistica tra cui il Credit Suisse Jeunes Solistes 2009 e il 1 ° premio e il Prix Collard della Fondazione Kiefer-Hablitzel 2013. L’amore e la curiosità per la musica classica sono le fondamenta della sua attuale formazione avanzata nella direzione della Scuola di Musica di Lucerna sotto il famoso direttore d’orchestra inglese Howard Arman.La sessantacinquesima stagione degli “Amici della Musica” è realizzata con il contributo del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e della Regione Siciliana – Assessorato Regionale del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo e con la collaborazione dell’Ente Luglio Musicale Trapanese, della Fondazione Pasqua 2000, il Conservatorio di Musica “A. Scontrino” di Trapani, il Goethe Institut e l’Istituto di Cultura Italo Tedesco di Trapani.
L’abbonamento che prevede tredici manifestazioni ha un costo di: intero euro 35,00, ridotto euro 20,00 (studenti fino a 24 anni, Soci Fondazione Pasqua 2000 per l’anno 2017, possessori Diamond Card).
Per gli studenti del Conservatorio “A. Scontrino” di Trapani l’abbonamento sarà 15,00 euro.
Gli abbonamenti potranno essere acquistati esclusivamente presso la Chiesa di Sant’Alberto a partire dal giorno 16 ottobre, dalle ore 17.00 alle ore 19.00, e on line sul sito http://www.amicidellamusicatrapani.it.
I biglietti potranno essere acquistati presso la sede dell’evento: intero euro 7,00, ridotto euro 5,00 (studenti fino a 24 anni, Soci Fondazione Pasqua 2000 per l’anno 2017, possessori Diamond Card, abbonati Ente Luglio Musicale Trapanese – Teatro di Tradizione). (foto: dragan)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto del grande pianista Francesco Libetta

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 novembre 2017

Francesco LibettaRoma 16 novembre ore 19 Accademia di Francia a Roma – Villa Medici viale Trinità dei Monti, 1 Per il ciclo I Giovedì della Villa, ideato dalla direttrice Muriel Mayette-Holtz e curato da Cristiano Leone, il 16 novembre l’Accademia di Francia a Roma propone una serata tra arte e musica. Si comincia alle 19 con l’atteso ritorno di Art Club, la rassegna dedicata all’arte contemporanea a cura di Pier Paolo Pancotto, che per l’occasione ha invitato ventuno artisti internazionali a collaborare fra loro e a confrontarsi con gli spazi di Villa Medici, dando luogo a un’inedita mostra dal titolo Greffes (Innesti). A seguire, alle 20.30, I balletti russi di Diaghilev, concerto di Francesco Libetta (Galatone, 1968), pianista, compositore e direttore d’orchestra, notato dai primi anni ’90 dalla critica internazionale più autorevole, che non esita a definirlo “il più grande pianista vivente” (P. Isotta, Corriere della Sera).
Ore 19. Art Club#18: Greffes. La collaborazione tra artisti è un’esperienza dagli esiti spesso sorprendenti paragonabili a quelli prodotti in natura da un innesto, emblematico punto d’incontro tra Ciprian MUREŞANscienza e sperimentazione, dato di fatto e imponderabilità. L’Art Club #18 si fa portavoce di questo fenomeno, attualmente in forte ascesa e quasi del tutto nuovo per il grande pubblico. Nell’occasione, autori diversi per generazione, cultura e linguaggio si incontrano a Villa Medici in qualità di originali, talvolta inattesi, testimoni del dialogo creativo che, da lungo tempo, li pone in sintonia. Nasce così Greffes, frutto della loro reciproca stima e fratellanza professionale ed emotiva, in un gioco di rimandi intellettuali e visivi che è alla base dell’odierno progetto espositivo.
Ore 20.30. I balletti russi di Diaghilev, concerto di Francesco Libetta. In riferimento alla mostra dedicata a Picasso – in corso alle Scuderie del Quirinale, curata da Olivier Berggruen con Annunciata von Liechtenstein e inserita nel ciclo delle celebrazioni picassiane – il programma si collega ai rapporti tra l’artista spagnolo e Stravinsky, e a una delle figure che hanno lasciato una profonda traccia nella cultura del 1900, il russo Sergej Pavlovič Djagilev, detto Serge de Diaghilev.
Impresario di genio, Diaghilev dimostrò di saper riconoscere le potenzialità e il talento di tanti artisti, e con straordinaria abilità per molti anni riuscì a riconoscere e applicare lo spirito del moderno nella società più influente delle capitali europee della sua epoca.
Achraf TOULOUBMolti dei compositori inclusi nel programma hanno scritto per la compagnia di balletto di Diaghilev: “Les Ballets Russes”. In particolare Stravinsky deve a Diaghilev le prime grandi opportunità della sua carriera (sono ora sepolti accanto, nel cimitero di Venezia): L’Oiseau de feu, Petrouska, Le Sacre du printemps. Fu per Diaghilev che Stravinsky, dopo i successi dei balletti basati su tradizioni russe, e dopo il successo di un balletto di Respighi su tema italiano, scrisse le musiche di Pulcinella. Il balletto andò in scena con l’allestimento curato da Picasso.
Per scrivere questa partitura Stravinsky lavorò su musica antica italiana (Pergolesi in particolare, ma non solo). E fino agli ultimi anni professò la più profonda ammirazione per il genio di Carlo Gesualdo, il Principe di Venosa, sperimentatore di armonie arditissime. (foto: Francesco Libetta, Ciprian MUREŞAN, Achraf TOULOUB) Ingresso gratuito (nel limite dei posti disponibili).

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto “tutto Bach”

Posted by fidest press agency su giovedì, 2 novembre 2017

Faust IsabelleFaust-FelixBroedeRoma Sabato 4 novembre alle 17.30 nell’Aula Magna della Sapienza la IUC presenta un concerto “tutto Bach” nell’esecuzione stilisticamente impeccabile della grande violinista tedesca Isabelle Faust, che ricordiamo giovanissima suonare Bach e Mozart insieme a Claudio Abbado. Di lei il New York Times ha scritto: “Il suo suono ha passione, grinta ed elettricità, ma anche un calore e una dolcezza disarmanti, che possono rivelare l’intimo lirismo della musica”. Dopo aver vinto in giovanissima età i prestigiosi concorsi “Leopold Mozart” e “Paganini”, Isabelle Faust è stata invitata a suonare con le orchestre più importanti del mondo, tra cui Berliner Philharmoniker, Münchner Philharmoniker, Gewandhaus di lipsia, Orchestre de Paris, Orchestra of the Age of Enlightenment, Boston Symphony e NHK Symphony di Tokyo. Ha collaborato con molti grandi direttori, ma ha instaurato un intenso rapporto artistico soprattutto con Abbado, che l’ha voluta per l’incisione completa dei Concerti per violino di Kristian Bezuidenhout 2010
Photo: Marco BorggreveMozart. Nel 2004 è stata nominata professore di violino all’Università delle Arti di Berlino. Nel 2012 è stata insignita del premio “Abbiati” dall’associazione della critica musicale italiana. Suona lo Stradivari “Bella addormentata” del 1704, affidatole dalla L-Bank.Suo partner in questo concerto è Kristian Bezuidenhout – uno specialista delle tastiere storiche come il clavicembalo e il fortepiano – che sta ottenendo crescente e unanime riconoscimento internazionale per la sua attività sia concertistica che discografica.Sono in programma sei opere di Bach, precisamente cinque Sonate e una Toccata. Insieme la Faust e Bezuidenhout eseguiranno la Sonata in sol maggiore per violino e basso continuo BWV 1021 e tre Sonate per violino e clavicembalo BWV 1015, 1016 e 1017: è un gruppo di musiche di Bach di ascolto piuttosto raro e questo rende prezioso e imperdibile questo concerto. Inoltre la Faust da sola eseguirà la Sonata n. 2 in la minore per violino BWV 1003, mentre Bezuidenhout da solo suonerà la Toccata in re minore per clavicembalo BWV 913. (foto: Faust Isabelle, Faust-FelixBroede, Kristian Bezuidenhout)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto di canti polacchi di Fryderyk Chopin

Posted by fidest press agency su martedì, 24 ottobre 2017

gemellaggioTorino. Sabato 28 ottobre alle 18 al Teatro Orpheus di corso Trento 13 a Torino è in programma un concerto di canti polacchi di Fryderyk Chopin, Stanislaw Moniuszko e Karol Kurpiński. Verrà anche eseguita in forma di concerto l’opera di Wolfgang Amadeus Mozart “Bastiano e Bastiana”. Il concerto è stato organizzato nell’ambito delle celebrazioni della Festa Nazionale dell’Indipendenza della Polonia, che si celebra ogni anno l’11 novembre. L’evento è organizzato dalla Comunità Polacca di Torino-Ognisko Polskie w Turynie, in collaborazione con il Consolato Generale della Repubblica di Polonia in Milano e con il patrocinio della Città e della Città Metropolitana di Torino.Di Chopin verranno eseguiti i canti “Zyczenie” (“Augurio”) opera 74 numero 1 e “Wiosna” (“Primavera”) opera 47 numero 2. Di Stanisław Moniuszko verrà eseguito il canto “Prząśniczka” (“Filatrice”), mentre di Karol Kurpiński sarà eseguita la “Warszawianka 1831”. I concertisti saranno la soprano Dominika Zamara, il tenore Maurizio De Valerio, il basso Fulvio Bussano, il pianista Andrea Musso, il direttore Robert W. Butts e l’orchestra “Quarta Corda”. Le celebrazioni per la Festa Nazionale dell’Indipendenza della Poloniaproseguiranno domenica 5 novembre alle 10,30 nella chiesa di San Francesco di Sales di via Maria Ausiliatrice 32 a Torino, con una Messa celebrata da padre Marian Burniak. Dopo la funzione religiosa i membri della Comunità Polacca si ritroveranno per il tradizionale incontro nella salaRinaldi del complesso salesiano Valdocco. Dopo il pranzo conviviale al Circolo Eridano, alle 16 in piazza Polonia è prevista la omaggio_caduti_polacchideposizione di fiori al monumento che ricorda i combattenti del II Corpo d’Armata del Generale Anders. Sabato 4 novembre, inoltre, la Festa Nazionale dell’Indipendenza della Polonia sarà celebrata in concomitanza con la Festa italiana dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate per commemorare insieme la vittoriosa fine della Prima Guerra Mondiale. Le cerimonie si svolgeranno a Chivasso, cominciando con la Messa alle 9, concelebrata da padre Burniak. Saranno presenti le autorità cittadine di Chivasso e autorità diplomatiche polacche. Al termine della Messa è previsto un corteo che toccherà i monumenti ai caduti presenti nel centro cittadino e concluderà davanti al Municipio. Seguirà l’omaggio ai militari polacchi ex prigionieri della Prima Guerra Mondiale seguito nei cimiteri di Chivasso e della Mandria. Dopo il pranzo conviviale la Comunità Polacca si recherà nel cimitero di Ivrea per rendere omaggio ai 200 soldati polacchi morti nell’ospedale militare della città nel 1919. Nel 2016 a Chivasso la celebrazione della Festa Nazionale dell’Indipendenza della Polonia era stata particolarmente sentita perché vi aveva partecipato il Sindaco della Città di Przemysl, giunto a Chivasso per iniziare il percorso che avrebbe poi portato alla firma dell’accordo di gemellaggio tra le due città. Le due amministrazioni comunali hanno avviato l’anno scorso le ricerche per conoscere i nomi dei soldati italiani prigionieri dei tedeschi dopo l’8 settembre 1943, morti nel campo di prigionia tedesco di Pikulice, sobborgo di Pszemysl e sepolti in fosse comuni. La Festa nazionale dell’11 novembre fu istituita per ricordare la rinascita dello Stato polacco nel 1918. (foto: gemellaggio)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto dei Negramaro: show degli Apollo 11

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 agosto 2017

NegramaroPalermo giovedì 31 agosto alle 19,30 alla Baia del Corallo in via Plauto 27 show degli Apollo 11. Un giovedì di vero rock italiano, per celebrare la band salentina che ha portato avanti la frontiera della musica, grazie al suo carismatico leader.
Alle 22 parte il concerto, che riproporrà i più noti brani della band salentina. Giorgio Emanuel Imparato alla voce nel ruolo di Giuliano Sangiorgi, Francesco Sampino alla chitarra, Luca Castiglione al basso, Francesco Chiavetta alla batteria e Francesco Giliberto alle tastiere faranno assaporare tutte le atmosfere della band, considerata da tutti tra le migliori in circolazione in Italia. Tra i brani in scaletta “Mentre tutto scorre”, “Estate” e il rifacimento di “Meraviglioso” di Domenico Modugno. (foto: negramaro)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Giulia Mei in concerto

Posted by fidest press agency su mercoledì, 16 agosto 2017

Giulia MeiPalermo giovedì 17 agosto alle 21,30 al Nautoscopio in Piazzetta Capitaneria di Porto a Palermo. Il primo amore artistico non si scorda mai, soprattutto se questo ha ottantotto tasti. La cantautrice Giulia Mei torna al suo vecchio sentimento – in realtà mai abbandonato – chiamato pianoforte e – dopo aver ultimato a Roma le registrazioni del suo prossimo disco, prodotto da Edoardo De Angelis e anticipato dal singolo “Tutta colpa di Vecchioni” – torna a esibirsi in pubblico, affiancata dal chitarrista Vittorio Di Matteo. La Mei canterà i brani dell’album in uscita prossimamente e le tracce di “Pianopiano”, il suo primo ep, pubblicato lo scorso anno.Reduce da importanti concorsi musicali, come Musicultura meie vincitrice del Premio Alberto Cesa, Giulia Mei proporrà in chiave acustica brani scritti e musicati da lei, brani nei quali i temi più svariati dell’esistenza umana vengono affrontati avendo come unico fine e motivazione le emozioni di chi li ascolta. Tante le influenze: da De Andrè a Vecchioni, da Gaber a Cohen, con l’intento di fondere la tradizionale canzone d’autore, con sonorità caratterizzate da elementi proveniente dal pop. Musica, parole ed emozioni, queste sono le tre parole chiave del percorso musicale di Giulia Mei, che sfiorando i tasti del pianoforte setaccia e tocca con la voce il lato più profondo dell’anima di chi ascolta, coinvolgendola in un unico, puro e positivo sentimento d’arte, all’interno di uno spettacolo dove non mancano monologhi e riflessioni di vario genere. (foto. mei)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto di mezza estate

Posted by fidest press agency su sabato, 12 agosto 2017

CasciaFrosinone venerdì 18 agosto alle 21, Piazza Risorgimento nella suggestiva area a ridosso del santuario di san Gerardo il concerto di mezza estate con la grande orchestra sinfonica russa della Repubblica di Udmurtia. Il programma della serata sarà diretto dal M° Leonardo Quadrini; tenore, Fabio Andreotti. Tonino Bernardelli presenterà l’evento che porrà la città di Frosinone sotto i riflettori nazionali e internazionali. La regione di Udmurtia è celebre per aver dato i natali a Chaikowschi e per essere, dunque, territorio di grandi tradizioni e cultura. Tutto ciò si riflette sulla grande Orchestra sinfonica di Stato che ne rappresenta la “summa” musicale: nata per iniziativa dell’Unione dei Compositori, sin dalle origini si è imposta all’attenzione europea per il grande livello degli archi – compattezza e corposità – tipiche della tradizionale “scuola russa”. Formata da 60 musicisti, l’orchestra esegue, nell’ambito di un repertorio che l’ha vista protagonista sui palchi di tutto il mondo, capolavori della grande musica sinfonica, opere, oratori, messe da Requiem classiche e moderne, gioielli musicali del jazz classico. Permanentemente impegnata nella ricerca dell’accuratezza timbrica e della massima interpretazione, l’Orchestra Sinfonica è apprezzata dal pubblico e dalla critica internazionale. A dirigerla stabilmente, il Maestro Nikolai Rogotnev; direttore locandinaospite non residente, il Maestro Leonardo Quadrini, docente titolare di “Esercitazioni orchestrali” presso il conservatorio di Napoli “S.Pietro a Majella”. Quadrini ha tenuto oltre 2600 concerti nei 5 continenti e nelle maggiori capitali, collaborando con artisti del calibro di Katia Ricciarelli, Ines Salazar, Cecilia Gasdia, Antonella Ruggiero, Lucio Dalla, Il Volo. Volto noto della tv, il maestro Quadrini è stato, spesso, al fianco di attori come Giancarlo Giannini, Michele Placido, Alessandro Preziosi. Fabio Andreotti, tenore, è stato notato e incoraggiato, perché intraprendesse la carriera di cantante, direttamente da Luciano Pavarotti. Da allora, si è aggiudicato diversi premi internazionali e si è esibito nei teatri di tutto il mondo, impegnandosi, tra le altre cose, in programmi di sostegno allo studio della musica in medio Oriente. Eclettico e avvincente il programma del concerto di mezza estate di venerdì 18 agosto a Frosinone: in scaletta, infatti, si alterneranno pagine tratte da Chaikowski, Puccini, Borodin, Rossini, Brahms, Bernstein, oltre a brani della tradizione partenopea come “Tu ca’ non chiagne” e “Funiculì funiculà”. L’evento musicale sarà totalmente gratuito ed aperto sia alla cittadinanza che ai turisti. (foto: cascia, locandina)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Enrico Rava & Tomasz Stanko 5et in concerto al Vittoriano di Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 luglio 2017

enrico ravaTomaszRoma Venerdì 14 luglio alle ore 21.00 in Piazzale del Bollettino, al Vittoriano di Roma, Enrico Rava è in concerto in quintetto con Tomasz Stanko, per la data romana del tour europeo che vede coinvolti i due trombettisti ancora fino al 23 luglio.Dopo La Spezia, Perugia, Cremona e Terranuova Bracciolini, continua, passando per la capitale, il tour di Enrico Rava in quintetto con il trombettista polacco Tomasz Stanko, in occasione della rassegna “Musica al Vittoriano” curata da Ernesto Assante.
Le trombe di Enrico Rava e Tomasz Stanko sono uniche e originali, ognuno con le proprie peculiarità stilistiche. I loro dischi vengono pubblicati dalla prestigosa etichetta ECM e sono un po’ considerati tra i grandi padri del jazz europeo. Appaiono insieme per dirigere per la prima volta un quintetto d’eccezione che unisce jazzisti di grande valore provenienti dagli Stati Uniti come Reuben Rogers al contrabbasso e Gerald Cleaver. Due differenti suoni di tromba in un’unica band. Non una gara o un concorso, ma una moderna miscela di personalità per creare momenti distintivi e mai sentiti. Un jazz moderno come non avete mai ascoltato, affascinante ed emozionante. Una vera e propria illuminazione delle voci individuali di ciascuno di questi musicisti straordinari.I due trombettisti, Enrico Rava e Tomasz Stanko, diversi per stile eppure così affini e accomunati dallo stesso amore per la musica, si conoscono da sempre, fin dal Festival di Bled in Jugoslavia del ’63. Intraprendono ora questo tour in quintetto accompagnati dal pianista Giovanni Guidi – co-autore insieme a Rava e Stanko delle musiche in repertorio – e da Reuben Rogers (basso) e Gerald Cleaver (batteria).
In Italia, a luglio il tour arriverà ancora il 18 all’Ancona Jazz Summer Festival, il 21 allo Stresa Festival (VB), il 22 al Jazz&Wine di Montalcino (SI) e il 23 al Ravello Festival (SA). Il tour toccherà anche Belgio, Romania, Paesi Bassi, Austria, Polonia e Norvegia. (foto: Tomasz, enrico rava)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Sissy Zhou in concerto

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 luglio 2017

Sissy ZhouSissy Zhou1Genova Giovedì 13 luglio ore 21 nel cortile di Palazzo Tirsi via Garibaldi 9I ingresso €8,00/€5,00, arriva per la prima volta in Italia Sissy Zhou, cantante e suonatrice di Gu Zheng, apprezzata in tutto il mondo per le sue doti di sensibilità e virtuosismo.
Nata a Wuhan, culla della musica tradizionale cinese, Sissy ha ottenuto, dopo il diploma in Cina, la borsa di studio Eiffel del Governo francese per un master ad Aix en Provence, dove tuttora vive. Ha insegnato Gu Zeng anche all’Università della Florida (USA), e e continua a diffondere la musica classica cinese con performance e stage in Europa, Asia e Stati Uniti. Con una sensibilità impressionante e una maestria vicina all’eccellenza assoluta, questa giovane artista offre al pubblico un’occasione unica per immergersi nel mondo esotico della Cina antica. Le sue dita si muovono sulle 21 corde della cetra in una danza soave e lieve, come gocce di pioggia in un pomeriggio d’estate, rivelando un paesaggio sonoro di raggiante e serena bellezza. Secondo l’arte di vivere cinese la pratica dello Gu Zheng – uno strumento a corde pizzicate di origini millenarie, appartenente famiglia delle citare – migliora l’energia del corpo e il suo suono deriva direttamente dal cielo. Veniva originariamente utilizzato nelle orchestre che suonavano alla corte imperiale, mentre risale solo al XIX secolo il suo ampio sviluppo solistico. Si suona con l’utilizzo di quattro plettri, o meglio unghie artificiali applicate alla mano destra, con il quale si pizzicano le corde, mentre la sinistra, tradizionalmente, viene utilizzata per premere le corde stesse ed ottenere note di diverso timbro ed altezza. Dalla metà del XX secolo la tecnica esecutiva è stata però modificata: la mano sinistra, per esempio, può pizzicare le corde, come la destra. Inoltre si è codificato un ricco repertorio solistico per zheng, derivato dal repertorio di altri strumenti, da brani composti ex-novo per la cetra e da brani antichi tipici delle diverse scuole regionali. Il concerto è realizzato in collaborazione con Celso – Istituto di Studi Orientali,che ne curerà l’introduzione storica. (foto: Sissy Zhou)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto: nuovo album “Going for the unknown”

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 giugno 2017

susanna stivaliRoma Venerdì 9 giugno, ore 21.00, alla Casa del Jazz di Roma Viale di Porta Ardeatina, 55, Susanna Stivali in concerto per presentare il suo nuovo album “Going for the unknown – Omaggio a Wayne Shorter”.Nuovo progetto della vocalist, autrice e compositrice Susanna Stivali, una delle più note cantanti jazz italiane dell’ultima generazione. Dopo una collaborazione con il pianista Fred Hersch nell’album “Piani DiVersi”, e dopo aver appena finito di registrare in Brasile un altro progetto dedicato a Chico Buarque “Caro Chico”, con Chico stesso ospite nel progetto e appena uscito per una delle più importanti etichette brasiliane, la Biscoito Fino, Susanna Stivali torna al jazz con questo progetto, un omaggio alla musica e al genio di Wayne Shorter, il musicista che più rappresenta l’evoluzione della musica jazz degli anni ’50 fino ad oggi.”Going for the unknown” è una frase di Shorter stesso che rispecchia la sua poetica, presa come titolo per questo progetto che è riproposizione ma anche ricerca di nuovi spunti partendo dalla scrittura di Shorter, una scrittura moderna, connessa con le radici, sintetica e profondamente lirica allo stesso tempo che si sposa, inaspettatamente, con il verso cantato.Susanna Stivali ha fatto uno studio specifico su come i versi potessero sposare le composizioni di Shorter, cercando di rispettare la sua poetica. La voce, come nella migliore tradizione del jazz vocale, è uno strumento che cerca interazione con gli altri strumenti, restando, allo stesso tempo un potente tramite di narrazione. Grande parte dei testi sono scritti dalla vocalist, in tre lingue diverse: inglese, la lingua del compositore; Italiano, la lingua di Susanna e portoghese, una lingua che è profondamente connessa con la musica e la vita di Shorter, ma anche un linguaggio che Susanna Stivali frequenta e ama.Il progetto uscirà nel 2017 con la rivista Jazzit. Susanna Stivali, in questo concerto all’interno della rassegna Midjane alla Casa del Jazz, sarà accompagnata da Alessandro Gwiss al pianoforte, Pietro Ciancaglini al contrabbasso e Marco Valeri alla batteria. (Ingresso euro 10) (foto: susanna stivali)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto Anna Serova (Viola) e Floraleda Sacchi (Arpa): LOVE

Posted by fidest press agency su martedì, 6 giugno 2017

concertoTremezzina CO 10/06/2017 17:00 Villa Carlotta via Regina 2 concerto Anna Serova (Viola) e Floraleda Sacchi (Arpa): LOVE. Anna Serova Figura unica nel panorama internazionale, solistico e della musica da camera, la violista Anna Serova ha ricevuto nei ultimi anni dediche da alcuni dei più importanti compositori contemporanei, i quali hanno creato per lei un nuovo genere di composizione, unendo la forma del concerto all’azione scenica di un’ opera di teatro. Il compositore Azio Corghi ha riscritto per lei, in una nuova versione con viola solista, la cantata “Fero dolore” che è stata trasmessa dal canale satellitare Sky Classica. É docente di viola e musica da camera presso l’Accademia Internazionale di alta formazione “Perosi” di Biella.
villa carlottaFloraleda Sacchi è riconosciuta dalla critica come una delle più interessanti arpiste sulla scena internazionale: “Floraleda s’inventa un capitolo affascinante della storia moderna dell’arpa” (La Repubblica), “la miglior arpa che abbiate mai sentito” (American Record Guide) “l’arpa di Floraleda si sposa particolarmente bene alla logica minimalista di Philip Glass” (The Indipendent)… Floraleda ha venduto migliaia di dischi incidendo per le principali major discografiche (Decca, Universal, Philips e Deutsche Grammophon) e per Tactus, Brilliant Classics, Amadeus Arte, ecc.. Nata a Como, è stata ispirata dai dischi di Annie Challan a suonare l’arpa. Ha studiato al Conservatorio di Como e si è perfezionata con Alice Giles (Frankfurt a/M), Alice Chalifoux (Salzedo School, USA) e con Judy Loman (Toronto, Canada).
Biglietti/Tickets – 15€ intero (concerto e visita Villa) – 7,50€ ridotto/convenzioni (concerto e visita Villa) Hanno accesso gratuito:– tutte le persone fino a 14 anni
– tutte le persone non vedenti o portatrici di handicap e i loro accompagnatori – Ingresso gratuito per i Soci e tesserati Amici di Amadeus Arte I biglietti sono in vendita presso la sede del concerto. La biglietteria apre un’ora prima dell’inizio del concerto.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto Elio e Filarmonica Toscanini

Posted by fidest press agency su mercoledì, 31 maggio 2017

elioBollaniPianoSoloStupinigi Mercoledì 14 giugno 2017 ore 21.30 Cortile d’Onore – Palazzina di Caccia di Stupinigi Favola sinfonica di Sergej Prokof’ev per voce recitante e orchestra accompagnato dalla Filarmonica Arturo Toscanini diretta dal M° Alessandro Nidi per la prima volta in assoluto Elio, nell’inconsueto ruolo dell’istrionico narratore del capolavoro per grandi e piccini reso ancor più celebre dal cartone animato di Walt Disney, coniugherà la sua tipica ironia con la musica classica di qualità in una serata da sogno, tra favola e risate. Una cornice incantevole per un maestoso concerto, l’opera più conosciuta di Sergej Prokof’ev, scritta nel 1935 per raccontare in maniera divertente gli strumenti musicali che compongono un’orchestra, sarà eseguita dalla Filarmonica Arturo Toscanini di Parma, diretta dal M° Alessandro Nidi. Dopo due celeberrime Ouverture di Rossini, Elio racconterà, in maniera del tutto personale, originale e unica, la vicenda di Pierino nel catturare il lupo, aiutato dall’uccellino, dall’anatra e dal gatto, in compagnia del nonno e dei cacciatori: sette personaggi rappresentati da altrettanti strumenti dell’orchestra. Un concerto da sogno, unica occasione del 2017 per vedere Elio e la Filarmonica Arturo Toscanini di fronte alla Palazzina di Caccia di Stupinigi nell’interpretazione di una favola sinfonica per grandi e piccoli.
Poltronissima Juvarra (I settore) intero € 49 – ridotto € 45 – pacchetto famiglia x3 € 90 | Poltronissima Prunotto (II settore) intero € 43 – ridotto € 39 – pacchetto famiglia x3 € 75 | Poltrona Alfieri (III settore) intero € 36 – ridotto € 33 – pacchetto famiglia x3 € 60 | Poltrona Bo (IV settore) intero € 25 – ridotto € 22,50 – pacchetto famiglia x3 € 45 | under 12 € 15 in ogni settore. (foto: elio, BollaniPianoSolo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Riccardo Muti: un concerto fuori programma per LuganoMusica

Posted by fidest press agency su domenica, 28 maggio 2017

mutiLugano Domenica 4 giugno alle 20.30 LuganoMusica propone al LAC di Lugano un concerto fuori programma con uno dei più grandi direttori al mondo: Riccardo Muti. In modo inatteso ma con grande gioia, LuganoMusica è riuscita infatti a intercettare una data nel fitto calendario del Maestro, che dopo molti anni di assenza ritornerà in concerto a Lugano. Vent’anni di direzione musicale alla Scala – la più lunga nella storia del glorioso teatro milanese -, quasi mezzo secolo di frequentazione del Festival di Salisburgo, dove ha riportato alla luce i tesori del Settecento napoletano; gli incarichi prestigiosi alla testa delle orchestre di Philadelphia e Chicago, la liaison con i Wiener Philharmoniker…. Nella sua lunga carriera, Muti ha anche riservato uno spazio importante a progetti segnati da un profondo impegno civile, portando la musica in luoghi simbolo, da Beirut a Gerusalemme, da Sarajevo a Damasco. Autentico anche il suo interesse per le giovani generazioni, concretizzato a Ravenna nella realizzazione della Riccardo Muti Italian Opera Academy per giovani direttori d’orchestra, maestri collaboratori e cantanti e, fin dal 2004 , nella fondazione dell’Orchestra Giovanile “Luigi Cherubini”, con cui si esibirà proprio a LuganoMusica. Il programma, dal grande impatto tecnico ed emotivo, è incentrato sul repertorio che ha visto Muti affermarsi su scala internazionale. Da un lato la grande tradizione operistica italiana – con la celebre Sinfonia che apre il Nabucco di Giuseppe Verdi, un autore cui Muti ha dedicato un lunghissimo lavoro di ricerca, contribuendo al recupero in tempi moderni di titoli ingiustamente considerati minori. Dall’altro la forma sinfonica classica con due intense pagine del Romanticismo: la Sinfonia n. 4 Tragica di Franz Schubert e la Sinfonia n. 5 in mi minore di Pëtr Il’ič Čajkovskij. Opera giovanile di Schubert, la Quarta Sinfonia risente, fin dalla scelta della tonalità di do minore, dell’ammirazione del suo autore verso il modello titanico della Quinta beethoveniana, e può essere considerata l’emblema di un Romanticismo ancora in boccio, laddove la Quinta Sinfonia di Čajkovskij, datata 1888, rappresenta un frutto maturo della stessa stagione artistica.
orchestraAccanto a Muti saliranno sul palco del LAC i giovani strumentisti dell’Orchestra “Luigi Cherubini”, una delle creature più riuscite del maestro. Fondata nel 2004 con il preciso scopo di raccogliere attorno a sé i migliori talenti sotto i trent’anni, la “Cherubini” riunisce intorno ai suoi leggii rappresentanti di tutte le regioni italiane, e prevede un turn over triennale, in modo da permettere a giovani sempre diversi di accedere ad un percorso formativo di altissimo livello, che funge poi spesso da trampolino di lancio verso altre prestigiose realtà orchestrali, per coloro che hanno terminato il triennio. Protagonista di progetti musicali di ampio respiro in Italia e nel mondo, la “Cherubini” è davvero un regalo del maestro Muti ai giovani, per trasmettere la sua sterminata esperienza ma soprattutto per condividere la gioia del far musica. (Biglietti: Fr 152-./20-, lunedì chiuso / nel caso di concerti serali apertura della biglietteria 90 minuti prima dell’inizio dello spettacolo Riduzioni per studenti e apprendisti; liceali e studenti del Conservatorio della Svizzera italiana hanno l’ingresso gratuito la sera del concerto, a seconda della disponibilità. Per gli spettatori con disabilità o mobilità ridotta è consigliata la prenotazione dei biglietti almeno 24 ore prima dell’inizio dello spettacolo.) (foto: muti, orchestra)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto Orchestra Sinfonica di Vienna

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 maggio 2017

Wiener ConcertRoma lunedì 29 maggio alle 20.30 nell’Aula Magna dell’Università La Sapienza (Città Universitaria – Palazzo del Rettorato) l’orchestra del Wiener Concert-Verein fondata nel 1987 dai membri dell’Orchestra Sinfonica di Vienna si esibirà per un concerto.
Saranno eseguiti alcuni celebri valzer e polke, e Wolfgang Amadesu Mozart, con la Sinfonia in la maggiore K. 201 e con il Concerto per tre pianoforti e orchestra K. 242, una preziosità di raro ascolto, che vedrà schierati sul palco dell’Aula Magna della Sapienza tre pianoforti “gran coda”, alla cui tastiera saranno tre bravissimi pianisti italiani, Marcello Mazzoni, Andrea Padova e Marco Scolastra. L’orchestra viennese spesso suona senza direttore, come in questa occasione: un virtuosismo che solo poche orchestre possono permettersi. È stata ospite di importanti festival musicali tra cui Wiener Festwochen, Festival di Bregenz, Mozart Festival di Würzburg, l’Autunno di Praga, il Ljubljana Festival, il Vienna Klangbogen e l’International Arts Festival di Shenzhen (Cina).
 Ha lavorato con acclamati direttori come Vladimir Fedosejev, Leopold Hager, Marcello Viotti, Claus Peter Flor, Krzysztof Penderecki, Fabio Luisi e Martin Sieghart. Ulf Schirmer ne è il Direttore Ospite Principale dal 2004. Nell’anno dedicato a Mozart (2006), l’orchestra ha effettuato tournée in Canada, Germania, Francia, Ungheria,
Croazia, Slovenia e Svizzera. Il suo repertorio
spazia dalle composizioni orchestrali del periodo classico viennese fino alla musica contemporanea austriaca passando per i capolavori più celebri di ogni epoca e nazionalità.
 Nel 2001, 2002 e 2006 sono stati premiati dalla “Ernst von Siemens Music Foundation”.
Nel 2015 l’incisione del Wiener Concert-Verein con musiche di Michael Haydn è stata insignita dell’Amadeus Classic Award per la categoria “Orchestra and Large Ensemble”, competendo con le incisioni delle Orchestre Filarmoniche di Vienna e Berlino. (foto: Wiener Concert)

Posted in Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concerto a Marsala per Wine Up Expo

Posted by fidest press agency su sabato, 13 maggio 2017

Dire StraitsMarsala venerdì 16 Giugno in concerto a Marsala per Wine Up Expo Stadio Comunale Lombardo Angotta di Marsala inizio concerto: ore 22.00. Dopo lo strepitoso successo che stanno ottenendo nella serie di date in Brasile, i Dire Straits Legacy torneranno in Italia da fine maggio con due concerti speciali. Appuntamenti imperdibili per rivivere le magiche atmosfere della storica band inglese con uno spettacolo unico e coinvolgente che ripercorre i brani più famosi di tutti i tempi.
Il tour internazionale partito da Lugano a marzo, infatti, prosegue in questi giorni in Brasile e, dopo il Lussemburgo (26 maggio), arriverà in Italia per due concerti: DSL Speciale Telethon al Teatro degli Arcimboldi di Milano il 28 maggio e concerto in occasione della prima edizione di Wine Up Expo, allo Stadio comunale di Marsala il 16 giugno.I “Dire Straits Legacy”, sono un progetto in continua evoluzione, lontani dal cliché della réunion o della tribute band, mantengono viva nei loro concerti la memoria di sonorità storiche e di brani unici ed indimenticabili come: “Romeo and Juliet”, “Sultans of Swing”, “Money for Nothing”, ” Tunnel of Love”, “Walk of life” e anche brani più di “nicchia” come “When it comes to You”, “You and Your Friend”, “On Every Street”, dal primo disco “Wild West End” e tanti altri successi. Tanti gli ex componenti dei Dire Dire Straits1Straits che nel corso degli anni hanno aderito con entusiasmo al “concept show”, ma nel 2016 ha fatto il suo ingresso nella formazione Alan Clark storico tastierista, che era entrato a far parte dei Dire Straits nel 1980 e presente per tutta la vita del gruppo.
Sul palco, insieme ad Alan Clark, ci saranno Phil Palmer (Musical Director, chitarra e voce), il percussionista Danny Cummings, entrambi presenti nell’On Every Street Tour ’91-’92 dei Dire Straits, e inoltre: il sassofonista Andy Hamilton, Andrew Tracey alla batteria e Mickey Feat al basso. Anche due italiani nella formazione: il cantante e chitarrista Marco Caviglia e il tastierista Primiano Di Biase. Il “concept show” è prodotto e distribuito da We4Show, a new concept 4 the show, società di eventi di Milano. I biglietti sono in vendita attraverso il circuito TicketOne. Il costo del biglietto è di € 20,00 + dir di prevendita. (foto: Dire Straits)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concerto: Anna Bulgak, soprano, e Tiziano Amato, pianoforte

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 maggio 2017

annatizianoTrapani Venerdì 12 maggio 2017 ore 18.30 Chiesa di Sant’Alberto Via Garibaldi si terrà un concerto dedicato alle più belle e famose arie tratte dall’Operetta, con duo Anna Bulgak (soprano), solista al Teatro della Commedia Musicale di San Pietroburgo, e Tiziano Amato (pianoforte), presidente del “Centro Internazionale di Progetti Culturali e Musicali – Bridges” con sede a San Pietroburgo, di cui è il fondatore.
Anna Bulgak, è vincitrice del Concorso Internazionale di Mosca per giovani esecutori di Teatro Musicale “Operetta Land 2015”; secondo premio al Concorso Internazionale di San Pietroburgo per giovani musicisti e cantanti lirici “Bridges Competition”.
Tiziano Amato ha suonato da solista ed in ensemble di musica da camera per scuole ed associazioni concertistiche. Nell’anno 2012 ha studiato al Conservatorio di San Pietroburgo sotto la guida del maestro Pavel Egorov, perfezionandosi nel repertorio delle romanze russe per voce e pianoforte. Si esibisce regolarmente in varie sale da concerto di San Pietroburgo accompagnando cantanti lirici come il soprano Olga Kondina.
I biglietti potranno essere acquistati presso la sede dell’evento: intero euro 7,00, ridotto euro 5,00 (studenti fino a 24 anni, Soci Fondazione Pasqua 2000 per l’anno 2017, possessori Diamond Card, abbonati Ente Luglio Musicale Trapanese – Teatro di Tradizione, associazione 50&più). (foto: anna, tiziano)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »