Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n°159

Posts Tagged ‘concorso’

Due università italiane tra i sei vincitori del concorso Win-a-Robot di Epson Europe

Posted by fidest press agency su venerdì, 12 aprile 2019

Fra i sei vincitori del primo concorso di Epson Europe Win-A-Robot, creato per individuare e promuovere nuovi utilizzi nel campo della robotica e delle tecnologie di automazione, ben due sono i progetti italiani, presentati dalle università di Padova e di Pavia, che sono stati selezionati e si sono aggiudicati il riconoscimento accanto a quelli proposti da università e collegi inglesi, irlandesi, tedeschi e ungheresi.”Robotica e automazione svolgeranno un ruolo fondamentale nel sostenere la competitività e la crescita delle imprese europee”, ha dichiarato Volker Spanier, responsabile della divisione Robotics Solutions di Epson Europe, annunciando i vincitori del concorso. Garantire che gli studenti di oggi siano preparati con entusiasmo a questa sfida è di incredibile importanza ed Epson non vede l’ora di lavorare a fianco dei futuri talenti per far crescere e sviluppare competenze e progetti in quella direzione. Consideriamo questo annuncio come l’inizio di fruttuose relazioni a lungo termine con le università in tutta l’area EMEAR”.”Combinare un’industria tradizionale come quella della cottura – ha commentato il Professor Giulio Rosati, Ordinario di Meccanica Applicata alle Macchine, Dipartimento di Ingegneria Industriale dell’Università degli Studi di Padova – con soluzioni di automazione moderne e flessibili non è un compito facile. Con il progetto ‘ChocoBot – Decorazione personalizzata di torte celebrative ad alta efficienza energetica e prototipazione rapida di grandi strutture di cioccolato’ e con la domanda del mercato di prodotti personalizzati in rapida espansione, vediamo il potenziale per fornire soluzioni ad alta qualità per la personalizzazione delle torte sia come un’entusiasmante sfida di automazione sia come una soluzione industriale a lungo termine: i metodi di ottimizzazione sviluppati all’interno del progetto saranno generali e facilmente applicabili a diversi prodotti e settori industriali. Siamo fiduciosi di ciò che questa nuova opportunità può portare grazie al concorso Epson Win-A-Robot”.”Siamo onorati – ha dichiarato la Professoressa Antonella Ferrara, Ordinario di Automatica presso il Dipartimento di Ingegneria Industriale e dell’Informazione dell’Università di Pavia – di aver ottenuto questo importante risultato alla prima competizione Win-A-Robot di Epson Europe e che il nostro progetto sia stato valutato così positivamente dalla giuria. La nostra ricerca ha già ottenuto risultati interessanti nell’addestramento di un braccio robotico con collision avoidance mediante tecniche di Deep Reinforcement Learning. Grazie al supporto di Epson, saremo in grado di validare sperimentalmente i nostri algoritmi e portare al livello successivo il nostro progetto, coinvolgendo nuovi studenti e ricercatori in un ambito di ricerca estremamente attuale e promettente”.Gli altri vincitori sono: Università di Pecs, Ungheria, con il progetto “Controllo robotico con visori di realtà aumentata”; Heinz-Nixdorf-Berufskolleg, Germania, con il progetto “Simulazione di commercio online con l’esempio di un impianto di riempimento di caramelle”; Institute of Technology di Tallaght, Irlanda, con il progetto “Robotica, produzione alimentare e raccolta”; Università di Plymouth, Regno Unito, con il progetto “Robot autoadattabile per la produzione assistita in cellule di lavoro sostenibili intelligenti”.
La selezione dei vincitori è stata effettuata da una giuria composta da cinque esperti di robotica, attivi in politica, nell’industria e nel mondo accademico che si sono incontrati a Meerbusch, in Germania, per deliberare e selezionare le candidature vincenti: il professor Darwin Caldwell, Istituto Italiano di Tecnologia; Eva Kaili, membro del Parlamento europeo; dottor Imre Paniti, Accademia delle scienze ungherese; Patrick Schwarzkopf, Amministratore delegato di VDMA Robotics + Automation e Yoshifumi Yoshida, Epson Executive Officer.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concorso per il poster ufficiale del Festival Internazionale di Troia

Posted by fidest press agency su domenica, 7 aprile 2019

Dal 16 al 20 agosto a Çanakkale, la città turca gemellata con Pomezia, avrà luogo il Festival Internazionale di Troia. La kermesse, giunta quest’anno alla 56° edizione, sarà ricca di eventi: concerti, spettacoli teatrali, mostre, interviste, iniziative sportive, attività per bambini, etc. Per l’occasione, il Comune di Çanakkale organizza un concorso per la realizzazione dei poster ufficiali della manifestazione. La competizione è aperta a tutti gli interessati al di sopra dei 18 anni. Verranno premiate tre proposte: al manifesto vincitore andranno 10.000 Lire turche (circa 1.600 euro) mentre le due menzioni speciali riceveranno ciascuna la somma di 2.500 Lire turche (circa 400 euro). Per gli eventuali artisti vincitori provenienti dall’estero, le spese di trasporto, vitto e alloggio saranno a carico del Comune di Çanakkale.La cerimonia di premiazione avverrà il 17 agosto all’interno della suggestiva area archeologica di Troia, sito UNESCO dal 1998.L’amministrazione di Çanakkale ha chiesto all’Associazione Tyrrhenum di promuovere l’iniziativa anche a Pomezia e in Italia, per cementare i rapporti di amicizia condividendo idee e creatività. È possibile presentare il proprio progetto entro venerdì 31 maggio 2019.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concorso per ds, Eurosofia accompagna gli ammessi all’orale per il rush finale

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 aprile 2019

Sono 3.795 i docenti che hanno superato lo scritto e, dopo l’orale, solo 2.900 diventeranno presidi. Il percorso formativo di Eurosofia ha permesso a un corsista su tre di accedere alla prova finale. In vista del colloquio 60 incontri di Eurosofia in 15 città, entro il 5 aprile le iscrizioni. Il 3 aprile webinar gratuito.
“Facciamo le congratulazioni ai concorrenti che hanno superato il primo step di questo concorso”, sottolinea Marcello Pacifico, presidente nazionale di Anief, che invita anche ad affidarsi alla formazione di Eurosofia, in vista dell’esame finale; formazione fin qui vincente: un corsista su 3, infatti, ha superato la prova scritta, grazie alla competenza del team di formatori e alla modalità di svolgimento del corso (online + webinar e in presenza).L’iter degli orali inizierà a maggio e si protrarrà fino a giugno, così da non intralciare l’eventuale attività dei candidati legata agli Esami di Stato. Il colloquio consiste tra l’altro nello studio di un caso, in cui il candidato sarà messo alla prova circa la risoluzione di situazioni problematiche. La prova consisterà anche in una verifica della conoscenza degli strumenti informatici e delle tecnologie della comunicazione utilizzate nelle istituzioni scolastiche; una verifica della conoscenza della lingua straniera scelta tra francese, inglese, tedesco e spagnolo al livello B2 del CEF, con una conversazione nella lingua prescelta e la lettura e traduzione di un testo indicato dalla commissione.
Eurosofia, in collaborazione con Anief e Udir, avvalendosi del prezioso contributo del professore Rosario Leone, organizzerà un webinar gratuito “Concorso Dirigente prova orale. Per un colloquio di successo”, il 3 aprile, dalle ore 15 alle ore 17, nel corso del quale saranno analizzati alcuni casi-studio, tra i più comuni e maggiormente rilevanti per un DS e inoltre saranno fornite le risoluzioni più efficaci e le indicazioni per un colloquio di successo. Eurosofia ha poi programmato 60 incontri in 15 città italiane, due incontri a settimana, durante la seconda e la terza settimana di aprile, per un totale di 8 ore. I percorsi intensivi sono rivolti a gruppi ristretti di corsisti, in modo da consentire al formatore di supportare con particolare attenzione ogni candidato, nell’analisi e risoluzione dei casi, affinché siano acquisite le necessarie competenze tecnico-pratiche e strategie di problem solving per superare l’orale. Il percorso strutturato dal team di Eurosofia ha un costo di 250 euro; i soci Anief pagheranno invece 200 euro, ed è comunque prevista la possibilità di associarsi all’Anief al momento dell’iscrizione. È possibile iscriversi sul sito di Eurosofia ed è necessario farlo entro il 5 aprile. Da agosto i vincitori del concorso DS potranno partecipare gratuitamente al percorso di training “Io dirigente, i miei primi 30 giorni”, su tutti gli adempimenti funzionali all’attività.
Per una consulenza è possibile contattare la segreteria di Eurosofia ai numeri 091-7098311/357

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Concorsi docenti, procedure lente e mancate assunzioni vincitori: lo dice la sequenza storica

Posted by fidest press agency su sabato, 23 marzo 2019

La lentezza dei concorsi per docenti e la mancata immissione in ruolo di tutti i vincitori e idonei sono caratteristiche della scuola pubblica italiana: la conferma arriva dalla serie storica delle procedure concorsuali degli ultimi anni. Questo significa che il concorso per la scuola secondaria che il Miur ha promesso di bandire entro il 2019, solo nella migliore delle ipotesi, porterà i vincitori in cattedra nell’estate del 2020. Intanto, ha del paradossale quanto accaduto in alcune regioni con i concorsi passati: per il concorso del 2016 migliaia i candidati docenti rischiano di rimanere al palo, pur avendo regolarmente partecipato e superato le prove, preselettive e selettive, scritte e orali. Il caso della Sicilia: alla primaria, a distanza di tre anni oltre 500 aspiranti maestri si sono ritrovati per “un errore dell’algoritmo” senza “un posto di lavoro”; per la scuola dell’infanzia rimangono da assumere oltre 300 docenti risultati vincitori e idonei. Se non subentreranno delle deroghe, considerando che in media ogni estate si procede a non oltre 20-30 immissioni in ruolo, dal 1° settembre 2019 decadrà la loro posizione. Marcello Pacifico (Anief): L’unica via d’uscita da questo ginepraio non può che essere la riapertura immediata delle GaE e il ritorno al doppio canale puro. Nella fattispecie, però, abbiamo anche attivato ricorsi al giudice del lavoro, in modo da ottenere le stabilizzazioni mancate. La serie storica degli ultimi concorsi non lascia spazio a dubbi: le procedure in Italia sono lente e non garantiscono le immissioni in ruolo di vincitori e idonei. L’ultimo esempio, scrive Orizzonte Scuola, è quello del “DL 59/2017 targato PD aperto solo ai docenti abilitati. Bandito con DDG del 1° febbraio 2018, consisteva in un’unica prova orale. Nonostante la semplicità della procedura, in alcune regioni non è ancora concluso”. Poi abbiamo il concorso del 2016, “anche questo aperto solo ai docenti abilitati, bandito nel febbraio del 2016. Prevedeva prova scritta e orale. Poche regioni hanno concluso in tempo per le immissioni in ruolo 2016/17, tantissime hanno rinviato la graduatoria all’anno successivo”. Per quel che riguarda il concorso del 2012, bandito con DDG n. 82 del 24 settembre 2012, questo “prevedeva la prova preselettiva (svolta a dicembre), prova scritta e prova orale. Solo in questo caso la maggior parte delle regioni concluse in tempo le operazioni in vista delle immissioni in ruolo”. Veniamo dunque ai nostri giorni, al concorso della scuola secondaria 2019: “al permanere delle medesime condizioni (i commissari non usufruiscono di alcun esonero) i tempi del prossimo concorso devono essere ampiamente calcolati se l’obiettivo è quello delle assunzioni del 2020/21”, rimarca la rivista specializzata. “E tuttavia a nostro parere solo dopo le immissioni in ruolo dell’estate 2019 si potrà avere una visione dettagliata dei posti vuoti per regione e classe di concorso. Nello stesso tempo bisognerà considerare che i corsi per acquisire la specializzazione sostegno in partenza nei prossimi mesi si concluderanno non prima di marzo 2020”. “Si dovrà dunque tenere conto – conclude Orizzonte Scuola – di bandire il concorso su posti effettivamente vacanti; organizzare la procedura in modo tale da completarla in tempo per le assunzioni 2020; prevedere la riserva per la partecipazione al concorso su posti di sostegno dei docenti impegnati nel corso di specializzazione TFA sostegno IV ciclo; prevedere eventuali intoppi nella procedura dovuti alla difficoltà di reperimento delle commissioni che non possono usufruire degli esoneri”.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola – Concorso DS: un candidato su 8 sceglie “Diventare dirigente”

Posted by fidest press agency su martedì, 19 marzo 2019

Grande successo per i seminari “Diventare dirigente” organizzati da Eurosofia, in collaborazione con Anief e Udir, alla presenza di dirigenti esperti qualificati dall’amministrazione scolastica. Una partecipazione massiccia ha travolto i formatori: un candidato su 8 ha infatti deciso di affidarsi a Eurosofia per superare il colloquio della prova orale. Domani l’incontro avrà luogo a Padova, mentre lunedì sarà la volta di Perugia e Roma. Per rimanere aggiornato e prendere visione del calendario con i prossimi eventi, clicca qui.Successo enorme per “Diventare dirigente”, il percorso di formazione riservato agli aspiranti dirigenti scolastici promosso da Eurosofia, ente di formazione accreditato al MIUR ai sensi della direttiva 170/2016, insieme con Anief ed Udir. I seminari toccheranno tutta l’Italia, attraverso incontri informativi gratuiti: “Diventare dirigenti. Dalla gestione del colloquio alla governance della scuola” ha lo scopo di supportare gli aspiranti DS che devono affrontare il colloquio e approfondisce i temi delle aree del concorso attraverso l’analisi di casi professionali. I workshop formativi gratuiti si stanno svolgendo nel mese di marzo, con una durata di 4 ore ciascuno, dalle ore 14.30 alle ore 18.30: clicca qui per conoscere le date e le città in cui giungeranno.
Gli argomenti che sono oggetto degli incontri sono: analisi e risoluzione di un caso per affrontare e superare il colloquio; normativa, regolamento di contabilità, CCNL dei dirigenti; spazio di confronto con i relatori; presentazione del corso “Il metodo dei casi – conquista il tuo successo” e presentazione del percorso gratuito training “Io Dirigente, i miei primi 30 giorni” (a partire da agosto 2019).Il programma e i materiali didattici sono stati predisposti da un team di formatori competenti e qualificati, composto da DS in servizio e quiescenza, DSGA, provveditori e funzionari dell’amministrazione. I seminari gratuiti hanno posti limitati ed è necessario prenotare la propria partecipazione inviando un’email a segreteria@eurosofia.it indicando: nome, cognome, numero telefonico, indirizzo mail, sede di preferenza.Durante ogni workshop, i soli partecipanti registrati riceveranno in omaggio il Manuale di preparazione al superamento della prova orale pubblicato da Simone Editore, curato dalla dott.ssa Annamaria Di Nocera già dirigente scolastico, attualmente componente del Nucleo USR Campania, contenente oltre 300 domande, casi risolti, lingua inglese e informatica.Inoltre, i vincitori del concorso DS potranno partecipare gratuitamente, ad agosto 2019, al percorso di trainingper i dirigenti neoassunti su tutti gli adempimenti “Io dirigente, i miei primi 30 giorni”. Per avere maggiori informazioni è sufficiente contattare 091-7098311/357

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola – Concorso primaria 2016: in Sicilia 526 vincitori ad un passo dall’addio al posto fisso

Posted by fidest press agency su mercoledì, 20 febbraio 2019

Ancora poche settimane per sperare: il tempo di definire i nuovi organici del personale. Poi, per 526 vincitori del concorso a cattedra in Sicilia per la scuola primaria, voluto dalla Buona Scuola renziana, non ci saranno più speranze: la loro immissione in ruolo svanirà nel nulla. La graduatoria delle procedure concorsuali per complessivi 17.299 posti nella scuola primaria, come previsto dal decreto Miur del 23 febbraio 2016, vale infatti solo per un triennio e dal 1° settembre 2019 verrà cancellata. Marcello Pacifico (Anief): Ecco come si allarga la rosa dei docenti-nonni dal precariato infinito. Questi docenti, dopo essersi abilitati all’insegnamento e aver superato più prove concorsuali, hanno pieno diritto all’assunzione a tempo indeterminato. Per questo abbiamo attivato specifici ricorsi al giudice del lavoro.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Scuola: Concorso Dirigenti scolastici

Posted by fidest press agency su lunedì, 18 febbraio 2019

Accolte le richieste di Udir di semplificare la nuova procedura per chi supera le prove. Il giovane sindacato nei prossimi giorni pubblicherà le date degli incontri regionali gratuiti per superare l’orale e diventare dirigente. Sì della Camera alla legge di conversione del Decreto Legge semplificazioni, n. 135/2018, e approvazione in via definitiva del provvedimento nel testo licenziato con modificazioni dal Senato. Non ha subito modificazioni, rispetto al testo iniziale, l’art. 10, che prevede la conclusione del concorso per dirigenti scolastici con la prova orale, cassando la fase successiva della formazione e tirocinio, già prevista dal bando. Così facendo l’iter del concorso potrà arrestarsi in tempo utile per le nomine dei vincitori al 1° settembre 2019. Udir, che aveva presentato specifici emendamenti in audizione al Senato, plaude al testo della maggioranza giallo-verde.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Settimana decisiva in Senato per risolvere il contenzioso pendente presso la Consulta

Posted by fidest press agency su domenica, 27 gennaio 2019

Rispetto al testo approvato nell’emendamento presentato dai relatori sulla partecipazione al prossimo concorso di chi ha svolto la funzione di DS per due anni, l’opposizione (i senatori Roberto Berardi, Luigi Vitali, Antonio Iannone, Dario Damiani, Loredana De Petris, Vasco Errani, Pietro Grasso, Francesco Laforgia, Marco Marsilio, Alessandrina Lonardo) e la maggioranza (i senatori Alessandra Maiorino, Michela Montevecchi, Agnese Gallicchio, Marco Pellegrini) ripresentano in aula gli emendamenti Udir per la partecipazione dei ricorrenti 2011 a un nuovo corso riservato, e quelli per la semplificazione del lavoro delle segreterie sull’utilizzo delle risorse residue rimaste alle scuola, sulla sicurezza e la responsabilità dei dirigenti scolastici e sulla valutazione.
Prevista per domani 28 gennaio 2019, in seduta plenaria al Parlamento, la discussione per la conversione in legge del decreto-legge 14 dicembre 2018, n. 135, recante disposizioni urgenti in materia di sostegno e semplificazione per le imprese e per la pubblica amministrazione, Atto del Senato n. 989.
Il testo originario presenta una necessaria quanto importante, all’articolo 10 del DL 135/18, semplificazione amministrativa in materia di reclutamento dei dirigenti scolastici: dal corso-concorso si passa al concorso con l’assunzione di gran parte dei primi vincitori dal 1 settembre prossimo, con un certo risparmio determinato dalla soppressione del corso di formazione, originariamente previsto, e dal semiesonero per la formazione per i candidati ammessi. Inoltre, viene previsto anche l’aumento del numero dei vincitori, in quanto l’articolo 29 del Testo Unico del pubblico impiego dispone l’ammissione di un numero superiore del 20% rispetto ai posti in bando, ferme restando le facoltà assunzionali. Il risparmio ammonta a 8,26 milioni di euro previsti per il semiesonero per il biennio 2018-2019 che confluiscono nel fondo di cui all’art. 1, comma 202, legge 107/2015, rimanendo a disposizione per le assunzioni del personale della scuola.
ll modello del corso-concorso così delineato si sostanzia, secondo il Governo, di una procedura estremamente lunga e complessa, inidonea, in prima applicazione, a sopperire alle criticità organizzative delle istituzioni scolastiche. Nell’anno scolastico 2018/19 sono 1.536 i posti di dirigente scolastico vacanti e disponibili. Nel 2017/18, le reggenze assegnate sono state 1.748, tenendo conto anche di scuole sottodimensionate e dei distacchi (comandi) presso altre amministrazioni o sindacali.Nell’ottica di accelerare, in prima applicazione, lo svolgimento della procedura per il reclutamento dei dirigenti scolastici, che se svolta secondo quanto previsto renderebbe impossibile le immissioni in ruolo a decorrere dal 2019/2020, e dunque nel preminente interesse della funzionalità del sistema scolastico, si propone la modifica, per razionalizzare il procedimento.
Suscita perplessità per la difficile interpretazione la norma proposta nell’emendamento 10.500 sul nuovo concorso da bandire a conclusione della procedura in corso: “nell’ambito del primo concorso bandito successivamente al 1º gennaio 2019, è assicurato un punteggio aggiuntivo, in sede di valutazione dei titoli, a tutti i concorrenti cui sia stata conferita, per almeno due interi anni scolastici, la qualifica di dirigente scolastico, e che abbiano svolto le relative funzioni, senza essere mai stati valutati negativamente. I predetti soggetti sono ammessi direttamente alle prove scritte del concorso di cui al precedente periodo. A coloro tra i medesimi soggetti che abbiano, altresì, superato tutte le prove, sia scritte sia orali, di precedenti concorsi pubblici per dirigenti scolastici, è riservato il 50 per cento dei posti”. Sembrerebbe interessare i presidi incaricati o tutti quegli attuali presidi che potrebbero vedersi annullata la nomina per effetto della propria decisione della Consulta attesa dopo l’udienza del 2 aprile dopo la richiesta del Governo di rinvio della seduta di novembre in attesa delle modifiche che avrebbe apportato alla legge 107/15 scrutinate. A tal proposito niente è stato scritto se non diversi emendamenti dell’opposizione che sanerebbero il contenzioso se recepiti nel maxi emendamento con l’estensione della procedura riservata a tutti i ricorrenti avverso il bando del 2011.

Posted in Politica/Politics, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Dirigenti scolastici, a rischio una presidenza su dieci se non passa un emendamento al decreto semplificazioni

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 gennaio 2019

E’ stato proposto dall’opposizione per via della prossima udienza della Consulta prevista il 2 aprile sulla legittimità del corso concorso che ha immesso in ruolo 500 ddss. Risulta necessario sanare la posizione dei ricorrenti contro le procedure concorsuali del 2011 per diventare capo d’istituto, nell’interesse di risolvere il contenzioso pendente presso il giudice delle leggi. L’unico modo per tutelare le immissioni in ruolo dei presidi assunti non è certo quello di pensare una nuova procedura riservata, magari con accesso diretto all’orale. A questo punto, rimane sempre più in bilico la posizione dei 500 nuovi dirigenti assunti a seguito delle procedure riservate disposte dal D. M. n. 499 del 20 luglio 2015. Marcello Pacifico (Anief-Udir): In questo modo si va a ledere l’uguaglianza di trattamento e si va a complicare ancora di più il già alto numero di istituti senza dirigente scolastico e assegnati in reggenza. Se si vuole evitare il rischio della bocciatura dalla Consulta, l’unica soluzione da attuare rimane l’approvazione degli emendamenti presentati dell’opposizione.
Il Parlamento potrebbe risolvere l’annosa vicenda dei ricorrenti al Concorso 2011 per Dirigente Scolastico, estendendo la procedura riservata, e facendo cadere le differenze di trattamento sancite dalla norma sotto scrutinio: i commi da 87 a 90, che hanno previsto la possibilità solo per alcune categorie di concorrenti delle procedure concorsuali 2004, 2006 e 2011, di partecipare a una procedura riservata. Si chiede, quindi, di non adottare decisioni pilastesche che possano compromettere pure l’assunzione di circa 500 nuovi dirigenti, disposta a seguito delle procedure riservate disposte dal D. M. n. 499 del 20 luglio 2015.Quella strada, decisa durante la precedente legislatura, ha infatti portato ad una palese disparità di trattamento nei confronti dei ricorrenti al bando del 2011 consentendo l’immissione nei ruoli dei dirigenti scolastici, previa procedura riservata, ai soli ricorrenti delle procedure concorsuali 2004 e 2006 e ai quei candidati che pure avevano ottenuto una sentenza favorevole almeno nel primo grado di giudizio alla data di entrata in vigore della legge 107/2015.È possibilista Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief e Udir: “Ci aspettiamo che a dirimere la questione, anziché le aule di giustizia, sia il Parlamento, attraverso l’indizione di una soluzione di accesso ai corsi formativi analoga a quella già approvata per rispettare il principio di uguaglianza e salvaguardare realmente la posizione dei presidi già assunti. A questo punto, appare opportuno più che mai approvare gli emendamenti (10.4, 10.10, 10.11, 10.12), come già ribadito, presentati dai senatori dell’opposizione (Forza Italia, Liberi e Uguali, Fratelli d’Italia) Luigi Vitali, Roberto Berardi, Dario Damiani, Alessandrina Lonardo, Loredana De Petris, Vasco Errani, Pietro Grasso, Francesco Laforgia: la loro azione è atta a tutelare la nomina in ruolo dei 500 dirigenti scolastici che hanno superato l’iter concorsuale riservato di cui alla legge 107/2015 e la partecipazione di tutti gli altri ricorrenti avverso il bando del 2011 che si sono rivolti alla Consulta. La soluzione, che metterebbe un freno al potenziale contenzioso, passa per l’approvazione dell’emendamento che ripristinerebbe la giustizia prima del pronunciamento della Consulta tra qualche mese.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Un bando di concorso per l’assegnazione del premio “Tesi di Laurea MdM Award”

Posted by fidest press agency su lunedì, 14 gennaio 2019

NAPOLI. Un bando di concorso per premiare le due migliori tesi di laurea che hanno hanno come oggetto il tema della Cogenitorialità. L’iniziativa è stata lanciata da MdM – Mantinimento Diretto, Movimento per l’Uguaglianza Genitoriale, sigla impegnata su tutto il territorio nazionale nella promozione e sviluppo della cultura della bigenitorialità. «Lo spirito dell’iniziativa – spiega il professor Amedeo Paulucci, presidente e fondatore del Movimento – è quello di promuovere gli studi sulla cogenitorialità e sull’uguaglianza genitoriale, in un momento storico in cui si sente la necessità di rivedere gli assetti delle famiglie separate alla luce soprattutto delle mutate sensibilità sociali».
«Le separazioni, in Italia come in tutto l’Occidente, sono in continuo aumento – aggiunge Paulucci – Come si sa a pagare le maggiori spese sono i figli, che, stante l’attuale cultura e inclinazione degli operatori del settore (giudici, ctu, assistenti sociali) il giorno dopo la separazione vedono la scomparsa nella loro vita di un genitore che diventa improvvisamente un visitatore. Il concetto oggi dominante vede, dopo la separazione, l’eliminazione di uno dei due genitori dal nucleo familiare. Uno uscirà di casa, uno non potrà più dare cure ed affetto ai propri figli se non in modo sporadico e saltuario, con grave ed oggettivo danno per la crescita dei bambini». «In questi ultimi mesi – dichiara il presidente di Mdm – molto si discute sul disegno di legge che vuole riformare la normativa vigente in tema di affidamento condiviso.
La nostra sigla è attiva nel supportare tale progetto di legge, ma ritiene che sia indispensabile un cambio di cultura, una maturazione di tutta la società, sul tema della cogenitorialità dopo la separazione. Garantire ai figli di coppie separate la necessaria stabilità affettiva, molto più importante di quelle logistica»

Posted in Recensioni/Reviews, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I nuovi manuali per il concorso a cattedra

Posted by fidest press agency su domenica, 13 gennaio 2019

Sono in libreria i primi tre manuali per i concorsi a cattedra 2019. Li pubblica Scholé, marchio dell’editrice Morcelliana dedicato alla didattica ed alla pedagogia e sempre più apprezzato nel mondo della scuola. I volumi (Scuola dell’infanzia, Scuola primaria, Sostegno), realizzati da noti specialisti, si contraddistinguono per la loro affidabilità e completezza, costituendo un valido aiuto nella preparazione alle prove. Paola Amarelli, Mario Falanga, Michele Falco, Alessandro Sacchella sono gli autori del Manuale per il concorso a cattedra 2019. Scuola primaria (pp. 304, euro 23) e del Manuale per il concorso a cattedra 2019. Scuola dell’Infanzia” (pp. 336, euro 23). Entrambi presentano tutti i temi previsti dal bando ed esercitazioni per la prova orale, nella quale il candidato dovrà presentare alla commissione la progettazione di un’attività didattica, illustrando e motivando le scelte compiute. I testi sono articolati in due parti, una più operativa e una più teorica. Nella prima: come prepararsi alla prova concorsuale; presentazione di attività didattiche con relative scelte contenutistiche e metodologiche; domande guida per costruire un’attività didattica. Nella seconda, per ogni argomento si forniscono: la definizione, una breve argomentazione, i riferimenti teorici e normativi; una mappa con i concetti chiave; una bibliografia ragionata. Diversi i temi affrontati dal manuale per la scuola primaria: le caratteristiche e dinamiche del contesto di sviluppo e apprendimento; l’autonomia scolastica; la governance e il funzionamento amministrativo; l’organizzazione della scuola primaria; l’ordinamento scolastico – la scuola primaria e indicazioni nazionali; la professionalità docente. Questi invece i nodi teorici del testo pensato per la prova concorsuale relativa alla scuola dell’infanzia: bambini, bambine, famiglie e contesti di sviluppo e apprendimento; autonomia scolastica; indicazioni nazionali: curricolo e progettazione; organizzazione della scuola dell’infanzia; le tecnologie nella didattica; la professionalità docente; le lingue comunitarie (inglese, francese e spagnolo).Completano i manuali agili esercitazioni nelle lingue comunitarie richieste. Luigi d’Alonzo è invece autore del Manuale concorso a cattedre 2019. Sostegno (euro 25, p. 288), uno strumento utilissimo per la preparazione alla prova, con una sintesi di legislazione e normativa scolastica, una presentazione del sistema educativo di istruzione e formazione, l’esame delle problematiche educative e didattiche più significative per la scuola di oggi. Il volume contiene anche una ricognizione sui nodi della didattica in aula e un quadro completo delle questioni che caratterizzano l’insegnamento con persone con disabilità: la pedagogia speciale, la didattica per gli allievi con Bisogni Educativi Speciali, la gestione del soggetto problematico, la didattica speciale inclusiva.

Posted in Recensioni/Reviews, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Concorso infanzia e primaria, cifre ridicole e niente esonero per i commissari. in Lombardia la procedura si blocca

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 gennaio 2019

Il Ministero dell’Istruzione punta tutto sui concorsi, opponendosi ottusamente alla riapertura delle GaE, ma continua a mantenere dei compensi per i commissari così bassi da comprometterne il regolare svolgimento: dopo la selezione riservata agli abilitati, voluta dal Governo Renzi, ora è la volta del concorso straordinario per infanzia e primaria indetto con DDG n. 1456 del 7 novembre scorso. Nella regione lombarda, “le istanze pervenute – informa l’Ufficio Scolastico – non risultano sufficienti al fine della corretta formazione delle commissioni, pertanto è stato pubblicato un secondo interpello con scadenza 14 gennaio”. La restrizione maggiore rimane quella che deriva dai compensi lordi da corrispondere alle commissioni giudicatrici: per il presidente 502 euro, per il componente 418,48 euro; per i segretari 371,84 euro. Al compenso base si aggiunge, per ciascun componente, un compenso integrativo lordo dipendente pari ad 1 euro per ciascun elaborato o candidato esaminato. Secondo Marcello Pacifico (Anief-Cisal), “la decisione del Ministero dell’Istruzione di mantenere dei compensi irrisori per le commissioni giudicatrici del concorso straordinario infanzia e primaria è emblematica di come il nuovo reclutamento imposto dal governo gialloverde faccia acqua da tutte le parti. Tra l’altro aggravata dal fatto che non sono previste ore di esonero dal servizio di insegnamento ordinario. Nel contempo però si continuano ad alzare i paletti contro la stabilizzazione di quei docenti che sono stati già formati dalle Università per fare questo mestiere, tenendo chiuse le GaE.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Livorno: bando di concorso per l’ingresso in Accademia Navale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 gennaio 2019

Terminerà il 28 gennaio il bando di concorso per l’ingresso in Accademia Navale dei futuri ufficiali della Marina Militare. Nel 2019 sono 110 i posti disponibili per la 1^ classe dei corsi normali dell’Università del Mare che offre un’opportunità formativa esclusiva e avvincente per ragazzi e ragazze che vogliono investire da subito sul proprio futuro, per diventare veri professionisti del mare.Tanti e variegati sono infatti i percorsi di studio e gli indirizzi professionali a seconda del Corpo di appartenenza: in Scienze Marittime e Navali per il Corpo di Stato Maggiore, in Ingegneria Navale, Ingegneria civile e ambientale, Ingegneria delle Telecomunicazioni per il Corpo del Genio della Marina, in Medicina e Chirurgia per il Corpo Sanitario Militare Marittimo, in Giurisprudenza per il Corpo di Commissariato Militare Marittimo ed in Scienze dell’Amministrazione e Governo del Mare per il Corpo delle Capitanerie di Porto.Lo slogan della campagna per l’arruolamento #IlTuoFuturoèilMare rappresenta la sintesi di un percorso impegnativo ed ambizioso con il quale i ragazzi e le ragazze dovranno confrontarsi con le proprie capacità e aspirazioni per garantire a se stessi un futuro da protagonisti con il mare.L’Ufficiale di Marina, sia che ricopra ruoli di tipo operativo, che tecnico-logistico o di supporto, conduce una vita dinamica, piena di soddisfazioni professionali ed umane e di grande responsabilità in quanto vene chiamato da subito a condurre team di uomini e donne, oltre alla gestione dei mezzi e delle risorse a disposizione della Forza Armata.
Questo concorso costituisce quindi un’occasione irripetibile per i giovani che vogliono intraprendere una carriera ad alta specializzazione in un ambiente lavorativo in cui ogni persona è un elemento imprescindibile di un ingranaggio perfetto, partendo comunque da un patrimonio unico di tradizioni, storia e valori etici e morali fondamentali per formare i leader del futuro, capaci di operare con professionalità e spirito di sacrificio in molteplici contesti per la sicurezza e la salvaguardia del Paese e a beneficio della collettività con una naturale propensione alla tutela dell’ambiente marino.Per conoscere meglio la realtà dell’Accademia Navale, nei giorni 19 e 26 gennaio l’Istituto aprirà le porte ai visitatori che potranno così scoprire le varie attività svolte dagli allievi. Sulla pagina dedicata del sito http://www.marina.difesa.it sarà possibile trovare tutte le informazioni necessarie per partecipare al concorso.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concorso dirigenti scolastici

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 dicembre 2018

Saranno dichiarati vincitori tutti i primi 2.900 candidati che supereranno le prove scritte e orali dopo la valutazione dei titoli. E verranno assunti dal 1° settembre 2018, in 2.425, come da decreto autorizzatorio. Giallo sulla cancellazione del corso-concorso per la cattiva scrittura della norma e sulla sorte del contenzioso pendente presso la Consulta e dei 440 presidi già assunti. Anief presenterà al giudice delle leggi istanza di discussione urgente del ricorso e chiede al Governo un emendamento per risolvere la questione dei ricorrenti 2011 rimasti esclusi dal corso sanatoria.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Successo per l’Italia nelle semifinali del concorso Zero Robotics

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 dicembre 2018

Grande exploit per l’Italia nel settore della didattica spaziale. Sono ben 11 le scuole superiori italiane che si sono guadagnate il diritto di partecipare alla finale del concorso Zero Robotics – competizione internazionale organizzata dal MIT di Boston e coordinata per l’Italia da un Comitato Guida composto da Politecnico di Torino, Università di Padova, Agenzia Spaziale Italiana, Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte e Rete Robotica a Scuola – che consiste nella sfida tra squadre di studenti nella programmazione degli SPHERES, piccoli satelliti sferici ospitati all’interno della Stazione Spaziale Internazionale (ISS).Si sono infatti concluse le semifinali, che vedono 11 squadre di altrettanti Istituti superiori italiani classificate per la finale, sulle 42 finaliste di tutto il mondo. Qui la classifica generale: http://zerorobotics.mit.edu/tournaments/32/info/189/0/
Particolarmente brillante la prestazione dei 4 istituti italiani che si collocano tra i primi 5 della classifica generale al termine delle semifinali. La data della finale si terrà nel mese di gennaio 2019, in una data da definire in base alle esigenze di volo della Stazione Spaziale Internazionale, dove si svolge la finale della competizione internazionale; per le scuole europee, la finale si svolge ad Alicante (Spagna). I ragazzi che hanno accesso alle finali potranno ricevere un contributo per il viaggio e l’alloggio ad Alicante grazie alla sottoscrizione aperta dal coordinamento dopo la disponibilità, manifestata da numerose istituzioni, tra le quali alte cariche dello Stato, ma anche aziende e privati che avevano dichiarato la volontà di supportare la partecipazione italiana alla competizione.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Concorso per le scuole primarie e medie di Milano e dei Comuni Nord Ovest di Milano

Posted by fidest press agency su venerdì, 7 dicembre 2018

Fondazione Triulza, in collaborazione con Arexpo S.pA, Fondazione Human Technopole e Lendlease, promuove il Concorso d’idee “A City in MIND: Immagina la tua Città del Futuro” per stimolare la creatività, la curiosità e la voglia di conoscenza dei ragazzi nell’immaginare gli spazi, le attività, le professioni, la vita, il lavoro e le persone che abiteranno la nuova città che sta nascendo nel sito MIND, l’area che ha ospitato Expo Milano.I promotori dedicano la prima edizione del Concorso alle singole classi o interclassi delle scuole pubbliche e paritarie primarie e secondarie di Milano e dei 16 Comuni del Patto Nord Ovest Milano (Arese, Baranzate, Bollate, Cesate, Cornaredo, Garbagnate Milanese, Lainate, Novate Milanese, Pero, Pogliano Milanese, Pregnana Milanese, Rho, Senago, Settimo Milanese, Solaro e Vanzago), comunità dei territori che circondano il sito MIND. Entro il 28 febbraio 2019 le scuole primarie potranno presentare delle creazioni artistiche, mentre le secondarie dei racconti o delle sceneggiature. Oltre alla scrittura si potranno creare anche dei fumetti o utilizzare strumenti multimediali. In palio buoni spesa per i sei elaborati premiati (tre per ogni categoria) per l’acquisto di materiale informatico o multimediale e la partecipazione ad una mostra-raccolta di elaborati e ad una visita guidata al sito. Call scaricabile su http://www.fondazionetriulza.org
Il Concorso è sostenuto da Fondazione UBI Banca Popolare Commercio e Industria ONLUS, Fondazione Fiera Milano e la società partecipata Net srl ed è una dell’iniziative promosse nell’ambito del programma MIND Education che ogni anno coinvolge studenti dalle elementari all’università nella realizzazione di progetti e di idee per il futuro. Cascina Triulza, hub sociale e centro di promozione del progetto, si sta già configurando in un polo per la formazione e la divulgazione delle tematiche legate all’innovazione sociale e allo sviluppo sostenibile, con un focus particolare sui bambini e i giovani. La Social Innovation Academy di Fondazione Triulza in MIND ospita un centro di ricerca internazionale sulla robotica educativa (Stripes Digistus Lab), un polo permanente per la divulgazione finanziaria alle scuole in collaborazione con UBI Banca, un centro di formazione sullo sviluppo dei talenti con Fondazione Enaip Lombardia e un hub per l’internazionalizzazione, l’innovazione e la gestione dell’impatto nelle cooperative e nelle imprese sociali con Cesvip e Irecoop, gli enti di formazione di Legacoop Lombardia e Confcooperative Lombardia.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Partecipazione delle scuole superiori italiane al concorso Zero Robotics

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 dicembre 2018

Potranno ricevere un contributo per partecipare alle finali europee le scuole superiori italiane finaliste del concorso Zero Robotics, competizione internazionale organizzata dal MIT di Boston e coordinata per l’Italia da un Comitato Guida composto da Politecnico di Torino, Università di Padova, Agenzia Spaziale Italiana, Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte e Rete Robotica a Scuola, che consiste nella sfida tra squadre di studenti nella programmazione degli Spheres, piccoli satelliti sferici ospitati all’interno della Stazione Spaziale Internazionale (ISS).Infatti, grazie a una sottoscrizione aperta dal coordinamento europeo della competizione, sarà possibile concretizzare l’attenzione mediatica che si era sviluppata nelle scorse settimane attorno alla partecipazione italiana alla sfida, dopo le offerte di contributo per partecipare alle finali ricevute da un istituto superiore in gara.I ragazzi delle squadre italiane che avranno accesso alle finali – la classifica delle semifinali si conoscerà a metà dicembre – potranno ricevere un contributo per il viaggio e l’alloggio ad Alicante (Spagna), dove quest’anno si terrà la finale per le squadre europee. La finale della competizione internazionale si svolge infatti per tutti i partecipanti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, in orbita terrestre; le finali vengono però trasmesse in diretta e tutti i concorrenti possono assistere da terra alle prove della gara in tre location definite: per le squadre europee e russe la finale di quest’anno è prevista appunto ad Alicante, per gli americani al MIT di Boston e a Sidney per l’Australia.
Numerose istituzioni, tra le quali alte cariche dello Stato, ma anche aziende e privati avevano infatti dichiarato la propria disponibilità a supportare la partecipazione italiana alla competizione e, con questa sottoscrizione aperta dal coordinamento, i ragazzi che risulteranno finalisti riceveranno un contributo e, in caso di fondi eccedenti rispetto alle spese sostenute, anche un piccolo premio in denaro distribuito in modo proporzionale rispetto al risultato raggiunto.

Posted in scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Imparare l’inglese con un (con)corso: al via la quinta edizione di Wing4Students

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 dicembre 2018

Milano. Sono aperte le iscrizioni alla quinta edizione di Wing4Students 2019: il programma di edutainment italiano dedicato a universitari e laureati con meno di 28 anni che vogliano imparare l’inglese in modo efficace, flessibile, divertente e originale. Con Wing4students si partecipa a un’esperienza coinvolgente di pratica della lingua inglese e di competizione che, utilizzando il metodo DynEd, permette di studiare in qualunque momento, in modalità on o offline, e con ogni tipo di device tecnologico (Pc, tablet o smartphone). DynEd propone percorsi formulati automaticamente in base alle competenze personali di ognuno: i contenuti multimediali sono didatticamente ottimizzati e ritagliati su misura. Per chi, con qualunque livello di partenza, si impegna in una pratica efficace e arriva quindi per merito alla fase finale, Wing4Students mette in palio dei premi economici e ulteriori occasioni di apprendimento.L’iscrizione può essere effettuata esclusivamente online entro il 31 gennaio 2019 e il corso ha inizio l’1 febbraio con un placement test e l’avvio delle lezioni online, per poi concludersi alla fine di aprile.Al completamento dell’iscrizione ogni partecipante riceve le indicazioni necessarie all’installazione dell’applicazione DynEd sullo/sugli strumento/i di studio che intende utilizzare (Desktop, portatile, tablet…). Da febbraio si può iniziare il percorso di pratica con il software, e in ogni lezione è importante riascoltare la frase, registrarsi, confrontare la propria voce con lo speaker madrelingua. Tutti i dati come accessi, risposte, numero di clic sui pulsanti Ripetizione e Registrazione, accuratezza nel Riconoscimento Vocale vengono tracciati e continuamente rielaborati da un potente sistema di Intelligenza Artificiale integrato. Si è in grado così di valutare l’efficacia dello studio con un voto vero e proprio, il “Punteggio di Studio” e personalizzare automaticamente l’erogazione dei contenuti successivi. Ad ogni partecipante viene assegnato un tutor, che vede il lavoro di ogni studente nei minimi dettagli; scopo di ogni sessione Skype (5 sui tre mesi totali e prenotabili facilmente online secondo la propria disponibilità) è avere indicazioni su come aumentare l’efficacia dello studio individuale e poter fare conversazione in inglese con altri partecipanti su un tema dato e comunicato in precedenza.Il corso è impostato secondo la dinamica del videogame per cui si passa al livello più avanzato solo dopo aver raggiunto la padronanza su quelli precedenti. Ogni mese superano la selezione alla fase successiva solo due terzi dei partecipanti, quelli che hanno studiato meglio, cioè hanno il “Punteggio di Studio” più alto. I Punteggi sono determinati e misurati scientificamente dagli Analytics di DynEd. Ogni mese viene pubblicata la classifica e il punteggio è calcolato sulla media del periodo. Quest’anno il montepremi complessivo è di oltre12 mila euro, di cui 500 euro saranno assegnati al vincitore, 400 euro al secondo classificato, 350 al terzo e a diminuire fino al cinquantesimo. Inoltre ai primi venti sarà regalato anche un corso trimestrale DynEd.I primi cinquanta si aggiudicheranno premi economici, i primi cento otterranno il diploma con il livello di studio raggiunto e anche un biglietto e una tenda per l’accesso ed il pernottamento gratuito a Campus Party 2019, evento di risonanza mondiale sul tema della innovazione tecnologica. La premiazione avverrà a maggio nel corso di un evento pubblico come per le altre edizioni, i cui dettagli saranno definiti all’inizio del 2019.

Posted in Recensioni/Reviews, scuola/school | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Scuola: Autorizzati 2.400 posti per il concorso per Dsga

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 dicembre 2018

Anief chiede la riserva del 50% ai facenti funzione, di una quota del 30% per i passaggi verticali del personale Ata e l’attivazione della formazione per i candidati del decreto direttoriale del 2010. La selezione sarà composta da due prove scritte e una orale: nel caso in cui a livello nazionale il numero dei candidati fosse superiore a quattro volte il numero dei posti disponibili, quindi oltre 8 mila, il Miur attiverà anche un test preselettivo. I posti da assegnare al termine del concorso saranno 2.004: a questi potrebbero aggiungersene altri 400, in base alle effettive disponibilità. Al sindacato Anief, però, più di qualcosa non torna: 800 posti messi a bando dovrebbero essere accantonati per i passaggi verticali richiesti dal giovane sindacato, che ribadisce anche la domanda di riservare al concorso il 50% dei posti ai lavoratori Ata facenti funzione per più di 36 mesi, i quali dovrebbero essere ammessi senza alcuna prova selettiva e direttamente a un colloquio orale per la conferma dei ruoli ricoperti negli ultimi anni come per i concorsi riservati per i docenti. Inoltre, a distanza di otto anni non si comprende perché ancora non sia partita la formazione per i candidati che hanno presentato la domanda di passaggio verticale per il profilo D nel gennaio 2010. Anief, pertanto, nei prossimi giorni scioglierà la riserva se far presentare una formale diffida e procedere con il contenzioso.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Concorso “Storie di Economia Circolare” promosso da Ecodom e CDCA

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 novembre 2018

Carote spezzate che producono energia, lombrichi che “ripuliscono” il letame di cavallo e acqua di allevamento delle carpe per irrigare vegetali: sono tra le 30 storie più votate dagli italiani, arrivate in finale del Concorso “Storie di Economia Circolare”, voluto da Ecodom, il principale Consorzio italiano di gestione dei RAEE, insieme a CDCA, il primo Centro di Documentazione sui Conflitti Ambientali in Italia.Il concorso è collegato al primo Atlante Italiano di Economia Circolare (www.economiacircolare.com), che ha mappato in meno di un anno oltre 160 esperienze attive in Italia: l’agroalimentare in tutte le sue declinazioni è stato al centro di molti dei racconti in concorso, la cui premiazione avverrà martedì 11 dicembre a Roma, Acquario Romano.In finale, selezionate da una giuria di esperti e di pubblico, sono arrivate, tra le altre:
Aureli secondo me (L’Aquila), che trasforma le carote spezzate e non idonee ai mercati tradizionali in succhi, creme e concentrati di polpa e farine, e tramite la biomassa produce energia verde dai prodotti agricoli non edibili. Il “digestato” dall’impianto di biomassa, dopo la fermentazione degli ortaggi, viene trasformato in fertilizzanti;
Fresh Guru (Ferrara), che utilizza il calore generato dalle centrali elettriche a biogas per riscaldare due serre da circa 11 ettari per la produzione idroponica di 8.000 tonnellate di pomodori l’anno. La centrale è alimentata con sottoprodotti di origine agricola. Le stesse piante di pomodori diventano carburante;
Cascina Santa Brera (Milano), un ecosistema interamente sostenibile con strutture in bioedilizia, alimentate da caldaie a biomassa ed energia solare; agricoltura e allevamento lavorano in sinergia: i pollai sono mobili ed i bovini pascolano liberamente garantendo fertilità costante del terreno, disinfestazione naturale ed erba sempre fresca per il nutrimento degli animali;
Bioexplosion (Pisa), che converte il letame di cavallo in vermicompost, grazie all’incessante “lavoro” dei lombrichi che digeriscono e purificano il rifiuto “speciale” dei 200 animali ospitati dalla Tenuta Isola, centro ippico per l’allenamento di cavalli da trotto;
The Circle, un impianto acquaponico che permette il contemporaneo allevamento delle carpe con un’agricoltura sostenibilie: grazie a un sistema a ricircolo l’acqua delle vasche di allevamento viene raccolta, filtrata e depurata e usata per irrigare le radici dei vegetali contenuti all’interno di strutture verticali, interamente fuori suolo, per poi ritornare nella vasca di allevamento.
Disco Soupe (Firenze), che organizza eventi musicali durante i quali si cucina cibo donato da ristoranti e aziende della zona, che diversamente sarebbe gettato via.
Il Concorso è patrocinato dal Ministero dell’Ambiente e dall’Ordine Nazionale dei Giornalisti e i premi in palio sono sponsorizzati da Banca Popolare Etica.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »