Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘condizioni vita’

Roma: fratellini rom morti nel rogo

Posted by fidest press agency su martedì, 8 febbraio 2011

“Come documentato nel rapporto 2011 di Save the Children su I minori stranieri in Italia, il 2010 è stato un anno nero per l’inclusione e l’accoglienza dei minori stranieri. I minori rom in particolare hanno pagato e continuano a pagare un prezzo troppo alto, subendo tuttora le conseguenze di decine e decine di sgomberi realizzati senza predisporre misure alternative e di accoglienza e senza che dunque questa pesante esperienza si sia tradotta per molti di loro in un miglioramento delle condizioni di vita, come drammaticamente attestato dalla morte dei 4 fratellini a Roma”. Sono le parole di Valerio Neri, Direttore Generale Save the Children Italia. Negli ultimi 7 anni il numero di minori stranieri residenti  è passato da 412.432 al 1° gennaio 2004 a 932.000 al 1° gennaio 2010, pari all’8% della popolazione minorile italiana. La maggior parte dei minori stranieri residenti – circa 572.000, il 10.4% in più rispetto al 2009 – è nata in Italia. Fra i minori stranieri o di origine straniera ci sono anche migliaia di minori rom(nota1) : si stima infatti che la popolazione rom presente in Italia si attesti fra le 120.000 e le 150.000 unità. Nel territorio romano è stato stimato un numero di presenze che oscilla fra 12.000 e 15.000. Secondo Save the Children “ i provvedimenti adottati dal governo e dalle amministrazioni locali non si sono rivelati adeguati alla risoluzione di quella che più che un’“emergenza” rappresenta un’annosa e dolorosa questione di garanzia e rispetto dei più fondamentali diritti umani di chi versa in condizioni di precarietà di vita ed abitativa”.
“I numerosi sgomberi in particolare – in cui sono stati coinvolti anche i 4 fratellini – sono avvenuti senza la definizione di percorsi di accoglienza e integrazione, compromettendo gravemente diritti fondamentali come quello alla stessa sopravvivenza, oltreché alla salute, all’istruzione, alla non discriminazione”, prosegue Valerio Neri. Il Progetto e Centro Diurno CivicoZero a Roma
Attraverso il progetto e Centro Diurno CivicoZero a Roma, Save the Children porta avanti interventi mobili diurni di educativa, animazione e di mediazione sociale anche negli insediamenti spontanei e rom, in cui vivono minori che frequentano il Centro diurno CivicoZero insieme alle loro famiglie, svolgendo attività di informazione, conoscenza e valutazione dell’ambiente in cui vivono questi minori, proponendo alle famiglie un percorso di inserimento sociale, che comprende l’accompagnamento del minore e/o dei familiari presso i servizi pubblici o agenzie territoriali, raccogliendo bisogni e richieste a carico di altri minori e svolgendo attività di mediazione del conflitto territoriale.
Save the Children ritiene che, con riferimento ai minori rom, sia necessario adottare interventi organici e strutturati investendo in politiche nazionali di contrasto alla povertà e al disagio sociale in favore dei gruppi più vulnerabili, con un approccio di lungo periodo.
Solo così sarà possibile attuare interventi che promuovano l’uguaglianza sostanziale, che riguarda ad esempio l’inserimento lavorativo e abitativo, il superamento dei campi Rom e del disagio abitativo.

Posted in Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Play for Life

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 Mag 2009

Arbizzano 21 maggio, ore 19, presso lo Sporting Club si terrà la serata di beneficenza “Play for Life: un aiuto per i bambini di strada dell’India”, alla quale presenzierà l’intera squadra dell’A.C. ChievoVerona. Faranno da sfondo alla presentazione del progetto Play for Life e alla consegna di materiale sportivo da parte della squadra clivense a Medici per la Pace. Nel corso della serata di beneficenza avrà luogo una lotteria con ricchi premi e l’esibizione della Nazionale Italiana Pizzaioli Acrobatici; farà da scenario a tutto questo una mostra fotografica sui progetti realizzati in India da Medici per la Pace, affiancata da un punto informativo dell’associazione. Il progetto, denominato “Bambini di strada di Ranchi”, si propone di migliorare le condizioni di vita di quasi 100 bambini di strada, di età compresa tra gli 8 e i 14 anni, che vivono nella capitale ed ha come obiettivo fondamentale  quello di sottrarli ai pericoli della vita di strada e di garantire loro le cure sanitarie e l’educazione scolastica.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »