Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 106

Posts Tagged ‘condoni’

Portale nazionale sui condoni edilizi

Posted by fidest press agency su giovedì, 16 maggio 2019

Sogeea SpA è intervenuta alla giornata inaugurale della trentesima edizione del Forum PA per presentare il portale nazionale sui condoni edilizi. Un’iniziativa inedita e ambiziosa, che ha come scopo principale quello di mettere a punto un monitoraggio costante delle pratiche evase, istruite e ancora da lavorare, degli incassi reali e potenziali da parte dei Comuni, dello stato di salute dei singoli territori, anche in funzione di una pianificazione maggiormente attenta ai temi della sostenibilità e della rigenerazione urbana. Il progetto segue idealmente il percorso tracciato con la pubblicazione, a cura del Centro Studi Sogeea, del Primo rapporto sul condono edilizio in Italia.«La prima legge sul condono è di oltre 30 anni fa, ma gli effetti di quel provvedimento, come di quelli successivi del 1994 e del 2003, incidono ancora in maniera profonda sul tessuto economico, urbanistico e sociale del nostro Paese – spiega l’ing. Sandro Simoncini, presidente di Sogeea e direttore del Centro Studi –. Da qui l’esigenza, dopo avere fotografato il fenomeno nel suo complesso con il rapporto del 2016, di dotarci di uno strumento ancora più flessibile e articolato per poter monitorare costantemente la situazione interagendo con i Comuni. Non a caso il tema portante dell’edizione di quest’anno del Forum PA è quello di una pubblica amministrazione come valore aggiunto per la collettività. Ciò non può che ottenersi puntando su innovazione e trasparenza, riducendo la burocrazia, rendendo chiaro e agile il rapporto con i cittadini, aprendosi al contributo dei soggetti privati».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A proposito di condoni

Posted by fidest press agency su giovedì, 24 giugno 2010

Alcuni senatori della maggioranza hanno tentato di infilare l’ennesimo condono edilizio nella manovra finanziaria attualmente in discussione in Parlamento. Che i condoni rappresentino la negazione dello Stato di diritto e’ indubbio, e premiare i furbi a scapito degli onesti e’ una cosa che fa ribollire il sangue. L’indignazione che sale e’ piu’ che giusta ma deve fare i conti con una tradizione storica che dura da 700 anni, da quando cioe’ nel 1300 Bonifacio VIII indisse il primo Giubileo. Il nome  Giubileo sta, appunto, ad indicare condono, in questo caso condono dai peccati previo esborso di denaro. Questa ricorrenza si “festeggia” da secoli e i tempi intercorrenti, tra l’uno e l’altro Giubileo, sono stati sempre piu’ abbreviati: oggi si celebrano ogni 25 anni. Per la ricorrenza di quello del 2000, lo Stato italiano (cioe’ noi) ha dato un contributo di circa 6.000 miliardi di lire e si e’ accollato il 50% delle spese (40 miliardi) per la costruzione del parcheggio del Gianicolo, in territorio Vaticano. Molti ricorderanno che la compravendita delle indulgenze fu la miccia che accese la riforma luterana e, successivamente, la controriforma cattolica. E’ insita quindi nella nostra “cultura” l’idea che, prima o poi, a remissione delle nostre colpe (tributarie, previdenziali, assicurative, edilizie, ecc.) arrivi un provvedimento di clemenza, piu’ o meno oneroso. Giusto, quindi, che si levino grida di dolore per il diritto infranto (non possiamo che concordare), ricordando pero’ che solo negli ultimi trent’anni di condoni vari ne abbiamo contati 17 e che quello edilizio del 1985 era stato sostenuto da un’area politica esattamente opposta a quella che lo promosse nel 1994 e che lo propone oggi. Rassegnarsi? No di certo, ma cosa si fa nei confronti dei Sindaci che in questi anni hanno consentito gli abusi edilizi? Non sono loro, di qualunque estrazione politica, i responsabili primi del controllo del territorio? (Primo Mastrantoni, segretario Aduc)

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Bufera sui condoni a Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 maggio 2010

“Una vicenda che evidenzia un malcostume diffuso nella Seconda Repubblica e l’esistenza di una questione morale fondamentale”. Questo il commento a caldo di Giuliano Girlando, viceresponsabile per Roma dell’Italia dei Diritti, circa la notizia di un avviso di garanzia pervenuto all’assessore all’Urbanistica del Comune di Roma Marco Corsini, al suo predecessore Roberto Morassut e ai vertici della Gemma spa, società che gestisce per conto dell’ente le operazioni riguardanti concessioni edilizie in sanatoria per abusi. Concorso in corruzione per atto contrario ai doveri di ufficio e concussione, i reati contestati dalla procura di Roma a Corsini, mentre solo per il primo è indagato l’ex assessore Morassut. I due avrebbero contrattato con il presidente e l’amministratore delegato della Gemma, l’assunzione di personale segnalato, in cambio di una rinegoziazione degli obiettivi trimestrali e dell’aumento del corrispettivo d’appalto oltre il limite legale. Per questo secondo scopo Corsini avrebbe costretto, minacciandolo di rimuoverlo dall’incarico, il direttore dell’Uce (Ufficio condono edilizio) Paolo Cafaggi, ad autorizzare il pagamento alla società di tre milioni di euro e a firmare lo stato di avanzamento dei lavori senza che fossero stati raggiunti gli obiettivi del contratto d’appalto. Per l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro “non c’è alcuna strumentalizzazione politica e nessun accanimento da parte della magistratura. Attendiamo l’esito delle indagini, lasciando lavorare serenamente i magistrati, ma è evidente – conclude Girlando – che la classe dirigente accetta il connubio con imprenditori e uomini d’affari”.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

In Italia 400mila edifici abusivi in un decennio

Posted by fidest press agency su giovedì, 15 ottobre 2009

“Quello dei condoni è un argomento che da sempre  mostra la scarsa sensibilità dei politici verso l’ambiente”. Così Roberto Soldà, vicepresidente dell’Italia dei Diritti, commenta i dati riportati da Legambiente  sull’ incremento dell’abusivismo in Italia negli 2 ultimi anni, che sarebbe avvenuto da quando  si è diffusa la notizia dell’imminente arrivo del cosiddetto Piano Casa Berlusconi, che sembrerebbe una sorta di “perdono” che legittimerà ancora una volta le illegalità degli abusivi, della criminalità organizzata e di coloro che hanno varato la legge stessa. “Ordinamenti di questo tipo autorizzano le persone a fare i furbi – dice l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro –  e numeri come quelli  riportati dal Cresme creano solo pessimismo verso le autorità politiche, da parte di coloro che la casa l’hanno costruita legalmente e vedono sorgere intorno a loro danni per il territorio. E’ necessario vigilare al principio – conclude  Soldà – per non creare possibilità di azioni criminali, in quanto la salvaguardia dell’ambiente è una dimostrazione di accrescimento culturale che può migliorare il futuro”.

Posted in Diritti/Human rights, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »