Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n°159

Posts Tagged ‘confagricoltura’

Confagricoltura Campania, export agricolo al +5,4% nel 2017: si può fare di più

Posted by fidest press agency su mercoledì, 13 giugno 2018

“E’ possibile investire ancora per rafforzare ulteriormente le esportazioni delle imprese agricole della Campania, ottimizzando l’utilizzazione del Programma di sviluppo rurale della Campania 2014 – 2020” E’ questa la prima nota di commento di Fabrizio Marzano, presidente di Confagricoltura Campania al dato Istat sulle esportazioni agricole e zootecniche della Campania nel2017 – in crescita del 5,4% rispetto al 2016 – e reso noto oggi a Napoli dal Nucleo di ricerca economica di Banca d’Italia, nel corso della presentazione del rapporto “L’economia della Campania” predisposto dalla sede regionale dell’istituto centrale di emissione.
In un quadro di complessivo miglioramento dell’economia regionale nel 2017 e, in prospettiva, nell’anno in corso, le esportazionidel settore agricolo nel 2017 hanno raggiunto il valore di 484 milioni di euro, e già nel 2016 la crescita si era attestata all’ 8% sull’anno precedente.
“Occorre tenere conto che il 2017 per l’agricoltura in Campania, come in altre regioni, è stato caratterizzato da ingenti perdite a causa della siccità, il che rende il dato in crescita rispetto a questa annata agraria ancora più prezioso ed indicativo di una realtà dinamica, in grado di mantenere ed accrescere quote di mercato sui mercati esteri – aggiunge Marzano.
Per Marzano, infine, è possibile però fare ancora di meglio:”Occorre trovare nel Psr Campania – 1812,5 milioni di euro di budget da spendere entro il 2023 – tutte le risorse necessarie per rafforzare ulteriormente questa voce, così come un buon contributo alla crescita dell’economia regionale potrà venire negli anni a venire dall’ulteriore sviluppo del turismo.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Confagricoltura Salerno punta sul Distretto Agroalimentare di Qualità

Posted by fidest press agency su lunedì, 11 giugno 2018

Si è tenuta nella sede di Confagricoltura a Battipaglia la riunione del Comitato promotore del Distretto Agroalimentare di Qualità della Piana del Sele, Irno-Picentini e Parco del Cilento.
L’obiettivo di Confagricoltura Salerno è quello di precorrere i tempi: il distretto agroalimentare di qualità – una volta riconosciuto tale da Regione Campania – sarà candidato a Distretto del Cibo, la nuova tipologia individuata dal comma 499 della legge di bilancio dello Stato per il 2018, che ha emendato l’articolo 13 della legge di orientamento in agricoltura: il Decreto legislativo 288/2001.E per i distretti del Cibo e i loro programmi di valorizzazione dell’agroalimentare c’è un budget di 5 milioni di euro per il 2018 e 10 milioni per il 2019, stanziati proprio dalla legge di bilancio.Hanno partecipato alla riunione del comitato promotore, oltre a Confagricoltura Salerno, nella persona del Presidente Antonio Costantino, il delegato del Parco del Cilento Vincenzo Inverso, il presidente del Consorzio Olio Dop Colline Salernitane e Nocciola di Giffoni Igp Gerardo Alfani, il presidente di Rago Group Rosario Rago, il responsabile della Azienda Agricola San Salvatore Giuseppe Pagano, il presidente della Noschese Srl Guglielmo Noschese, la delegata del Consorzio di Tutela Vini Salernum Mila Vuolo, i direttori del Gal Colline Salernitane e Gal Irno-Cavese “Terra è Vita” Eligio Troisi e Giovanni Giugliano.“E’ il primo passo verso quella che sarà un’iniziativa in grado di unire i territori che rivestono un ruolo importante nel panorama della nostra regione, dal punto di vista agricolo, turistico e culturale. Il Distretto Agroalimentare di Qualità è uno strumento, riconosciuto dalla Legge Regionale n. 20 del 2014, in grado di fornire alle nostre realtà economiche una marcia in più nella crescita socio-economica delle aree coinvolte.” Così ha dichiarato il Presidente di Confagricoltura Antonio CostantinoCostantino inoltre sottolinea: “L’idea della realizzazione e della candidatura del distretto parte da lontano, in seguito ad incontri con le aziende, vero motore economico della società, che ci hanno fatto optare per il perseguimento di tale obiettivo al fine di essere un interlocutore nazionale ed internazionale per il rilancio delle nostre splendide realtà agroalimentari, turistiche e culturali che saranno, negli anni a venire, la vera ricchezza del nostro paese”.Il tavolo tecnico – che ha visto la presenza di tante realtà locali importanti – sarà presto allargato ad altri attori pubblici e privati.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“Alleviamo Salute: la carne tra timori e verità”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 ottobre 2015

alleviamo saluteAsti Venerdì 6 novembre, dalle 10,15, nel Salone Conferenze della Camera di Commercio di Asti (piazza Medici, 1) convegno di Confagricoltura Asti “Alleviamo Salute: la carne tra timori e verità”. Confagricoltura Asti promuove l’eccellenza della carne bovina piemontese, prezioso alimento troppo spesso etichettato, a causa di falsi miti e cattiva informazione, come un “male” da evitare.
Se ne parlerà, dopo il saluto del presidente della Camera di Commercio di Asti, dott. Erminio Renato Goria, con Giorgio Ferrero (Assessore all’Agricoltura Regione Piemonte), Massimo Forno (presidente Confagricoltura Asti), Fulvio Brusa (veterinario) e Sara Cordara (nutrizionista).
Le conclusioni saranno affidate al presidente nazionale di Confagricoltura Mario Guidi. Modererà l’incontro il giornalista enogastronomico Paolo Massobrio. (foto alleviamo salute)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Neo presidente confagricoltura

Posted by fidest press agency su venerdì, 1 aprile 2011

“Voglio congratularmi con Mario Guidi per l’elezione a nuovo presidente di Confagricoltura. Sono certo che la Confederazione continuerà ad operare con impegno e determinazione, come fatto negli anni passati, per favorire l’innovazione e la competitività nel sistema agricolo nazionale” così Alessandro Sidoli, Presidente di Assobiotec – l’Associazione per lo Sviluppo delle Biotecnologie (oltre 120 associati tra aziende e parchi scientifici e tecnologici), che fa parte di Federchimica, a commento dell’elezione di Mario Guidi a nuovo presidente di Confagricoltura. “Sin d’ora tengo a confermare al neo-presidente il nostro impegno a proseguire nella collaborazione con la Confederazione, nella consapevolezza di quanto la ricerca e l’innovazione possono mettere a disposizione del mondo agricolo. In quest’ottica le biotecnologie rappresentano una risorsa importante per i prodotti tipici dell’agricoltura mediterranea, molti dei quali potrebbero essere tutelati con interventi mirati anche di ingegneria genetica”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La sfida di confagricoltura di Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 giugno 2009

E’ uno dei rari settori in grado di trainare il PIL nazionale. Con un aumento del 2,4% nel 2008 (fonte ISTAT), l’agricoltura si conferma uno dei pochi comparti del Paese a vantare un trend positivo.  Il Presidente Giansanti nel corso del suo intervento ha i evidenziato come il l’esempio proposto da Confagricoltura risulti vincente proprio perché basato su un modello di agricoltura particolarmente snello e su un concetto di impresa di grande concretezza. Questo ha portato nel 2008 a un incremento nel numero delle imprese iscritte a Confagricoltura Roma del 27% rispetto all’anno precedente e a un vero exploit nel numero delle giornate lavorative (+64%), con un altissimo numero di addetti ai lavori (in controtendenza con il dato nazionale che parla di un decremento del 3,1%). Numeri positivi e importanti che non devono però portare ad abbassare la guardia. Ma che anzi richiedono nuovi sforzi e progettualità.  Quello proposto da Confagricoltura Roma è un vero e proprio disciplinare di produzione il cui rispetto garantirà produzioni certificate di qualità e sostenibili dal punto di vista ambientale. Se si tiene conto del fatto che le aziende che fanno capo a Confagricoltura Roma sono oltre 3.300 per un totale di 110.000 ettari di superficie coltivata, possiamo renderci conto di come il Progetto QR possa rappresentare una svolta importante nel comparto agroalimentare della provincia di Roma. L’impatto dell’iniziativa è destinato ad avere positive ricadute sull’intero comparto sia in termini economici che ambientali e occupazionali. L’utilizzo del marchio QR diventerà un valore aggiunto, testimonianza di valori come identità e tradizione che da sempre contraddistinguono i prodotti tipici della campagna romana.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »