Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 15

Posts Tagged ‘conferenza internazionale’

A Erice la Conferenza Internazionale Studi Mediterranei

Posted by fidest press agency su mercoledì, 15 maggio 2019

MimmoCalopresti.pngErice (Trapani). Al via ad Erice, da mercoledì 15 a sabato 18 maggio, la Conferenza Internazionale del Centro Studi Mediterranei, giunta all’ottava edizione ed organizzata a cura del Prof. Antonio Carlo Vitti, docente di Cinema Italiano presso l’Indiana University di Bloomington (USA), con il patrocinio del Comune di Erice. Il programma denso di seminari e conferenze sarà quest’anno dedicato al tema ENCOUNTERS AND CLASHES (Scontri e Incontri) ed approfondirà gli intrecci tra cinema e letteratura dell’area mediterranea grazie agli interventi di studiosi e docenti universitari italiani e stranieri.In programma anche una serie di appuntamenti culturali, aperti alla partecipazione del pubblico, presso il Teatro Gebel Hamed, condotti dal noto regista e sceneggiatore italiano Mimmo Calopresti che presenterà alcuni dei film più importanti della sua carriera.
Mercoledì 15, alle ore 19:00, è prevista la proiezione del film La felicità non costa niente (2003) con Mimmo Calopresti (regista e interprete), Vincent Pérez, Valeria Bruni Tedeschi, Francesca Neri, Peppe Servillo, Laura Betti.
Giovedì 16, alle ore 19:00 sarà presentato Preferisco il rumore del mare (2000) con Silvio Orlando, Michele Raso, Fabrizia Sacchi, Paolo Cirio, Andrea Occhipinti, Marcello Mazzarella.
Venerdì sera alle ore 21:30, sarà la volta del film L’abbuffata (2007) con Diego Abatantuono, Valeria Bruni Tedeschi, Gérard Depardieu, Donatella Finocchiaro, Nino Frassica, Paolo Briguglia.
Infine, sabato 18, alle ore 18:00, Uno per tutti, film del 2015 con Giorgio Panariello, Isabella Ferrari, Thomas Trabacchi, Fabrizio Ferracane. Per concludere, alle ore 19:30, lo spettacolo musicale del gruppo folk “Akragas” con canti, danze e brani tipici della tradizione agrigentina. Tutte le proiezioni saranno sottotitolate in italiano per i non udenti. Ingresso libero, fino ad esaurimento dei posti disponibili. (by Simona Licata) (foto Calopresti copyright)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Conferenza internazionale. All’ombra del Leviatano: tra biopolitica e postegemonia

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 maggio 2017

Roma Martedì 23 Maggio 2017, ore 15:00 / 24 Maggio 2017 Scuola di Lettere, Filosofia, Lingue, Aula Magna Via Ostiense 234.International Conference 2017, 5, 23-24 In the Shadow of Leviathan: between Biopolitics and Posthegemony All’ombra del Leviatano: tra biopolitica e postegemonia (Languages of the conference: Italian, English, Spanish) Organizing Scientific Committee: Prof. Maria Del Sapio; Prof. Giacomo Marramao
First Panel 23.5.2017, h. 15 Saluti del Presidente della Scuola di Lettere, Filosofia, Lingue – Prof. Claudio Giovanardi Chairperson: Alberto Moreiras Giacomo Marramao (Università degli Studi Roma Tre), Towards a New Concept of the Political Jon Beasley-Murray (University of British Columbia), Posthegemony and the Politics of Truth Jorge Álvarez Yágüez (Independent Scholar), Límites del concepto de hegemonía en Gramsci Papi Bronzini (Magistrato e Costituzionalista), La postegemonia nella crisi costituzionale europea Sergio Villalobos Ruminott (University of Michigan), Exceptionalism and Accumulation: The Latin American Progressive Cycle and the Performance of Capital Peter Baker (Durham University), Politics of the Multitude
Second Panel 24.5.2017 h. 9 Saluti del Rettore dell’Università degli Studi Roma Tre – Prof. Mario Panizza Chairperson: Teresa M. Vilaros Roberto Esposito (Scuola Normale Superiore di Pisa), Biopolitica e postdemocrazia Gareth Williams (University of Michigan), Decontainment, Standing Reserve, the Central American Migrant, and the Question of Dignity Enrica Lisciani Petrini (Università di Salerno), Note sul paradigma di Soggetto Maddalena Cerrato (Texas A&M University), Oltre la comunità Alberto Moreiras (Texas A&M University), Plomo hegemónico en las alas Gerardo Munoz (Princeton University), Posthegemony and the Crisis of Constitutionalism in the United States
Third Panel 24.5.2017 h. 15 Chairperson: Giacomo Marramao Mario Tronti (Senatore della Repubblica), La politica, oggi, nella frattura tra filosofia e prassi
Teresa M. Vilarós (Texas A&M University), The Beast and the Sovereign All Over Again
Giuseppe Allegri (Università di Roma “La Sapienza”), Postdemocrazia e nuova questione sociale. Il Quinto Stato del reddito universale
Samuel Steinberg (University of Southern California), Debt Collective
César Pérez (University of Southern California), Guerra(s) sin fin: infrapolítica, violencia y crisis categorial
Yoandy Cabrera Ortega (Texas A&M University), Podemos: entre el afecto y el habitus
Humberto González (Vilanova University), Neither People Nor Multitude: Posthegemony and the End of the Politics of Representation.

Posted in Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Prima conferenza internazionale su John Bradburne: poeta, mistico e martire

Posted by fidest press agency su domenica, 26 marzo 2017

Università per Stranieri di PerugiaPerugia – Giovedì 30 marzo 2017, con inizio alle ore 9.00, presso l’Aula Magna di Palazzo Gallenga dell’Università per Stranieri di Perugia, è in programma la “Prima conferenza internazionale su John Bradburne (1921-1979): poeta, mistico e martire”. Ad aprire i lavori della giornata di studio, organizzata in collaborazione con la John Bradburne Memorial Society, sarà il Prof. Giovanni Paciullo Magnifico Rettore dell’Università per Stranieri di Perugia, insieme alla prof.ssa Sandra Covino, Direttrice del Dipartimento di Scienze Umane e Sociali.
La scelta di organizzare l’evento in Italia, e in particolare a Perugia, nasce dal fatto che Bradburne – nato a Skirwith, in Inghilterra nel 1921 e scomparso a Mutemwa, nello Zimbabwe nel 1979 – è stato un poeta che ha unito la sua ricerca artistica a quella spirituale, attraversando un percorso che lo ha portato a peregrinare nel mondo e soprattutto in Umbria (negli anni Cinquanta) – “La mia strada per Assisi” – per arrivare infine in Africa, dove ha trascorso gli ultimi dieci anni della sua vita accudendo una colonia di lebbrosi.
Alla sua originale fusione di parola poetica e misticismo, abilità testuali ed evocative, Bradburne ha aggiunto anche la musica che ha cercato di diffondere tra le comunità africane, tra l’organo, il flauto e il canto gregoriano, che ha anche tradotto dal latino nella lingua locale. Infatti, se paragonata a quella poetica e religiosa, si racconta che anche la sua passione musicale non sia stata da meno, tanto che faceva cantare i suoi ospiti nel lebbrosario canti gregoriani in latino.
Bradburne scrisse una trentina di poesie ispirate dall’Umbria e da San Francesco, e uno dei motivi per quel suo forte sentire il significato del luogo in Africa era che le colline dello Zimbabwe gli ricordavano l’Appennino Umbro e il paesaggio intorno ad Assisi. Alla conferenza interdisciplinare, dedicata ad un poeta che non ha avuto un adeguato riconoscimento, sono stati chiamati esperti e studiosi di livello internazionale che contribuiranno a far conoscere gli aspetti inediti della lingua e della poetica di John Bradburne. A partire da David Crystal, eminente anglista e scopritore di Bradburne, della vita e della spiritualità se ne occuperà lo storico Didier Rance, de “Il martirio dei cristiani in Africa” ne parlerà invece il prof. Marco Impagliazzo, mentre degli eccidi in quell’area il giornalista, inviato di guerra, Fausto Biloslavo. La parte del convegno dedicata alle traduzioni delle poesie di Bradburne, coordinata dal prof. Enrico Terrinoni, traduttore letterario, avrà un focus multi-linguistico e multiculturale, con la traduzione di alcuni versi anche in lingue distanti, in Amarico con il prof. Renato Tomei dell’Università per Stranieri di Perugia, e in Afrikaans con il prof. Rajendra Chetty della University of Technology di Capetown, Sud Africa. All’incontro parteciperanno, tra gli altri, Daniele Piccini, Rosanna Masiola, Tim and Celia Brigstocke, Dianella Gambini, Amilcare Conti.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Conferenza Internazionale “Harmonize Williams Syndrome in Europe”

Posted by fidest press agency su martedì, 29 settembre 2015

lateranenseRoma 17 Ottobre 2015 Pontificia Università Lateranense Aula Magna Piazza San Giovanni in Laterano, 4. L’evento, che si svolgerà in occasione dei 15 anni dall’istituzione della Federazione Europea Sindrome di Williams, FEWS, avrà l’obiettivo di offrire un’occasione di approfondimento e condivisione degli aggiornamenti più recenti in ambito della biologia molecolare, degli aspetti clinici, neuropsicologici, terapeutici ed endocrinologici della Sindrome di Williams nonché la formazione di medici e specialisti. E’ prevista la partecipazione dei più importanti studiosi e ricercatori nazionali ed internazionali, nonché quella dei responsabili delle maggiori Associazioni europee della Sindrome di Williams. Interverranno: Bruno Dallapiccola, esperto mondiale Direttore Scientifico dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, membro del Consiglio Superiore di Sanità e del Comitato Nazionale di Bioetica; Annette Karminoff-Smith, membro dell’Accademia Europea, Professoressa presso la British Academy e l’Accademia di Scienze; Stefano Vicari responsabile del Dipartimento di Psicologia infantile dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù; Luis Alberto Perez Jurado, specialista in Clinica e Genetica Molecolare e pediatrica, docente ordinario di Genetica presso il Dipartimento di Sperimentale e Scienze della Salute presso l’Università Pompeu Fabra, coordinatore della Medicina Molecolare e Genetica programma all’ospedale Vall d’Hebron di Barcellona.
La Sindrome di Williams, descritta per la prima volta nel 1961, è una malattia genetica rara che consiste nella delezione di una piccola regione del braccio lungo del cromosoma 7 (7q11.23). Da un punto di vista clinico, la Sindrome di Williams è caratterizzata da ritardo psico-motorio con un caratteristico profilo cognitivo e comportamentale, cardiopatia congenita, scarso accrescimento staturo-ponderale, anomalie facciali peculiari, predisposizione alle ernie, ma comporta anche nei soggetti una grande espansività, socievolezza, loquacità e grande entusiasmo. La delezione della regione cromosomica 7q11.23 contiene numerosi geni tra i quali quello dell’elastina. La perdita di una copia dell’elastina è responsabile dei disforfismi facciali, dei sintomi cardiovascolari, muscolo-scheletrici e intestinali associati alla sindrome. Altri geni che svolgono un ruolo preminente nella sindrome sarebbero GTF2IRD1, un fattore di trascrizione rilevante sullo sviluppo cranio facciale e sul deficit cognitivo e GTF2I, implicato nel caratteristico comportamento dei pazienti.
L’incidenza della Sindrome di Williams è stimata in circa una volta ogni 10.000 nascite.
L’Associazione Italiana Sindrome Di Williams Onlus nasce nel giugno del 1996, grazie alla volontà di un gruppo di genitori, con lo scopo di aiutare le famiglie ad avere una corretta informazione sugli aspetti clinici, riabilitativi, educativi, sociali e legali relativi alla sindrome. L’Associazione si propone di realizzare senza fini di lucro la soluzione di problemi medici e sociali delle persone affette da Sindrome di Williams e delle loro famiglie. L’Associazione ha come finalità la fornitura, senza fini di lucro, del supporto per consentire ai propri associati e alle loro famiglie di affrontare correttamente i problemi medici, legali e sociali connessi alla Sindrome di Williams.

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »