Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 312

Posts Tagged ‘confeuro’

Confeuro: Non c’è ripresa senza agricoltura

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 settembre 2020

I nuovi fondi europei per la ripresa non possono trascurare il settore agroalimentare che si è rivelato fondamentale per superare l’emergenza coronavirus – dichiara il presidente nazionale Confeuro Andrea Michele Tiso. Con l’approvazione del Recovery Fund l’Europa ha compiuto il primo passo, ma dalla sua efficace ripartizione dipende buona parte del suo successo.
L’Unione europea ha stanziato 750 miliardi di euro per sostenere le economie dei Paesi membri e realizzare il Green New Deal. Le risorse devono ora essere allocate in modo equilibrato tra i vari settori produttivi. Crediamo che all’agroalimentare debba spettare il giusto riconoscimento per aver sostenuto sulle sue spalle buona parte del peso dell’emergenza, mentre altri settori sono stati costretti a chiudere – continua Tiso.Secondo la Commissione europea, il 30% del Recovery Fund dovrà essere investito per rendere possibile una svolta verde. Stabilendo l’obiettivo della transizione energetica, Bruxelles ha fissato un traguardo condivisibile e ambizioso. Per raggiungerlo tutti i settori devono essere protagonisti della conversione sostenibile: dall’industria alla mobilità, all’agricoltura.Non può esserci alcuna transizione energetica se l’agricoltura non verrà coinvolta nella ripresa a livello nazionale ed europeo. Per una nuova qualità dell’ambiente non basterà infatti ridurre le emissioni industriali e degli autoveicoli. E’ indispensabile abbattere anche l’uso di fertilizzanti e pesticidi – tra le principali cause di inquinamento atmosferico insieme con gli allevamenti industriali – e introdurre metodi di produzione agroecologici, gli unici che possono assicurare crescita equilibrata e rispetto dell’ambiente.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Olivicoltura: E’ il momento di voltare pagina

Posted by fidest press agency su mercoledì, 5 febbraio 2020

Con l’approvazione del Piano per la rigenerazione olivicola della Puglia, il Governo mostra la volontà di far ripartire una delle produzioni di eccellenza del nostro Mezzogiorno duramente colpita dal batterio della Xylella – dichiara il presidente nazionale Confeuro Andrea Michele Tiso. I 300 milioni per indennizzi e investimenti previsti dal Piano sono un buon punto di partenza per dare ossigeno a questo comparto che ha sofferto non solo dell’epidemia, ma anche delle troppe incertezze che hanno finora impedito di rispondere con misure adeguate a livello nazionale ed europeo.Come ha sottolineato la ministra Bellanova, per rilanciare l’olivicoltura pugliese gli indennizzi sono solo un punto di partenza. Sono infatti indispensabili nuovi investimenti e la capacità di rigenerare tutta la filiera, coinvolgendo le imprese di trasformazione e commercializzazione – prosegue Tiso.Buone notizie arrivano anche dall’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare, che ha registrato il consenso di Italia, Francia e Spagna sulla necessità di semplificare i controlli e rimodulare le misure di contenimento della Xylella. Il nuovo meccanismo dovrebbe prevedere il dimezzamento delle zone di contenimento e di cuscinetto, oltre alla riduzione della distanza dalle piante infette entro cui è obbligatorio tagliare tutti gli ulivi. Secondo i dati forniti dalla Commissione europea, dal 2012 al 2017 l’infezione da Xylella fastidiosa ha danneggiato gravemente oltre 53.000 ettari di oliveti in Puglia e circa 6,5 milioni di piante. Dopo anni di sofferenza per gli olivicoltori pugliesi, ci auguriamo che sia finalmente giunto il momento di voltare pagina e ripartire.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’agricoltura nel 2020

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 gennaio 2020

Andare oltre l’ordinaria amministrazione per imprimere una svolta all’agricoltura italiana ed europea. Con questo auspicio guardiamo al nuovo anno, che porta con sé problemi mai affrontati alla radice e una diffusa sfiducia, ma anche un’agenda politica che offre opportunità di rilancio – dichiara il presidente nazionale Confeuro Andrea Michele Tiso. Da troppo tempo le piccole e medie imprese agricole vivono di misure di corto respiro, cercando di difendersi in un scenario economico che le vede partire da una posizione di svantaggio rispetto alle multinazionali dell’agroindustria – prosegue Tiso. Dal 2005 al 2015, nell’Unione Europea sono scomparse ogni giorno 1000 piccole fattorie. Di contro sono aumentate le aziende con oltre 100 ettari. Sono dati che preoccupano e che danno la misura di come la Politica Agricola Comune non abbia raggiunto l’obiettivo di proteggere i piccoli agricoltori e, di conseguenza, l’ambiente di cui sono custodi. La riforma della Pac deve per questo rimodulare i criteri con i quali vengono veicolati gli aiuti e dare priorità alla conservazione delle risorse naturali.In Italia il Governo ha dichiarato di voler rimettere l’agricoltura al centro del nuovo Green New Deal. Seppure in un contesto di scarsità di risorse, la manovra ha investito su giovani, donne e filiere. Si tratta – secondo le parole della ministra delle Politiche agricole Bellanova – di vere e proprie parole d’ordine che dovranno diventare concrete nel collegato agricoltura a fine gennaio.Misure come il pacchetto donne e giovani e l’azzeramento dell’Irpef agricola per il 2020 sono senza dubbio positive, ma non potranno imprimere il cambio di marcia che chiediamo se non saranno inserite in una strategia più ampia per rilanciare l’agroecologia, la qualità della produzione e la tutela delle migliaia di piccoli e medi agricoltori che mantengono in vita la nostra agricoltura anche in territori disagiati e marginali.Ci vuole uno sforzo in più, anche per sostenere i nostri produttori invischiati loro malgrado in una guerra commerciale tra Usa ed Europa. E’ necessario più coraggio, perché l’agricoltura è un bene comune che può garantire un ciclo sostenibile nel quale convivano e dove traggano il giusto profitto tutti gli attori coinvolti, i cittadini e l’ambiente.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Impedire ulteriori tagli alla Pac

Posted by fidest press agency su sabato, 14 dicembre 2019

Ci auguriamo che l’impegno preso dal neo commissario Ue all’agricoltura Janusz Wojciechowski per impedire ulteriori tagli alla Pac si trasformi in realtà – dichiara il presidente nazionale Confeuro Andrea Michele Tiso. Nel suo primo discorso ufficiale, Wojciechowski ha illustrato le prospettive dell’agricoltura europea, difendendo l’attuale proposta di bilancio della nuova Pac e citando un piano per l’agricoltura biologica finalizzato a “ridurre i costi di produzione, così da rendere accessibili i prodotti bio a tutti i consumatori”.Se la riduzione del bilancio della futura Pac non aiuta certo la realizzazione di un green new deal in agricoltura, le parole del commissario permettono per lo meno di comprendere cosa potremo aspettarci dalla politica agricola europea nel prossimo settennato – spiega Tiso.
Wojciechowski ha inoltre preannunciato la presentazione di “raccomandazioni sui fondi Pac per evitare le frodi e i conflitti di interesse”, aggiungendo che le zone rurali dell’Ue non potranno dipendere solo dal sostegno della Pac, ma dovranno avere migliore accesso ai fondi di coesione. Mettere al centro l’agricoltura biologica e rispettosa degli ecosistemi sarà essenziale, ma altrettanto importante sarà la distribuzione dei fondi, che per troppo tempo ha privilegiato la grandi multinazionali perdendo di vista i piccoli e medi agricoltori. Sarà inoltre indispensabile rendere protagonisti i più giovani, perché senza ricambio generazionale la nostra agricoltura non ha futuro.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Conferenza Nazionale Confeuro 2019

Posted by fidest press agency su martedì, 19 novembre 2019

Roma 21 novembre 2019 9.30-16.30 Hotel Holiday Inn, Viale Castello della Magliana, 65 Conferenza Nazionale Confeuro 2019 Un altro mondo è sostenibile Con la partecipazione di Teresa Bellanova, Ministra per le Politiche Agricole e Forestali. Intervengono:
Filippo Gallinella, Presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, Gianni Pittella, Senatore della Repubblica, Andrea Michele Tiso, Presidente nazionale Confeuro. Trasformare alla radice il sistema Italia affinché diventi davvero sostenibile. il settore primario è chiamato a giocare un ruolo determinante per realizzare il Green New Deal annunciato dal Governo. Occorrono per questo misure lungimiranti e adeguate. In un momento decisivo per la riforma della Politica Agricola Comune, giunta ormai al temine del periodo 2014-2020, la Conferenza nazionale Confeuro intende promuovere una discussione aperta sui temi chiave per il settore agroalimentare: dalla nuova Pac alle produzioni ecosostenibili; dall’Agenda 2030 per lo sviluppo al contrasto delle agromafie.Grazie agli interventi di esperti, rappresentanti di istituzioni e organizzazioni non governative internazionali, nel corso della Conferenza si cercherà di capire come l’agricoltura può contribuire alla riconversione verde del sistema economico, sociale e culturale per un vero Green New Deal. Nella convinzione che uno sviluppo duraturo si può ottenere soltanto garantendo un’agricoltura rispettosa della biodiversità e dell’ambiente.
L’appuntamento si propone inoltre di offrire la prospettiva che nasce dal contatto diretto con il territorio, dando voce agli operatori che raccolgono esigenze e proposte di chi la terra la vive ogni giorno.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Confeuro: Serve una conferenza agricola europea

Posted by fidest press agency su domenica, 22 settembre 2019

L’Unione Europea ha bisogno di un cambio di passo, e questo cambio di passo – dichiara in una nota il Presidente nazionale Confeuro, Andrea Michele Tiso – può avvenire solo puntando con forza e convinzione sul settore agroalimentare. Naturalmente lo strumento principe per abbracciare questo nuove percorso è quello della Politica Agricola Comune, la quale però, perché sia realmente incisiva, va ripensata. Serve una Pac molto più attenta allo sviluppo agroecologico, ma anche meno estesa nel tempo e più flessibile rispetto ai cambiamenti storici, politici e ambientali.Come Confeuro – prosegue Tiso – vorremmo una Politica Agricola Comune al centro del dibattito politico italiano, ma anche e soprattutto europeo. E’ anche per questa ragione che chiediamo un intervento del Governo e del ministro per le Politiche Agricole, Teresa Bellanova, in merito all’esigenza di organizzare una grande conferenza agricola europea nella quale possano prendere parola tutte le forze produttive del primario europeo. Gli interventi sulle filiere e su comparti chiave come quello oleario non sono semplicemente di caratura nazionale, ma vanno affrontati coinvolgendo l’intera Unione Europea. Oggi più che mai – conclude Tiso – c’è bisogno di agire attraverso i canali del confronto e della discussione. E’ questa la nuova marcia che serve all’Unione Europea e all’Italia.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Gli italiani ritornano in agricoltura

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 aprile 2019

I dati dell’Osservatorio Eban-Nomisma sul lavoro agricolo nel 2017 – dichiara in una nota il Presidente nazionale Confeuro, Andrea Michele Tiso – confermano la volontà dei cittadini italiani di tornare protagonisti di un comparto storico per la vita del Paese, nonché in grado, se ben foraggiato, di garantirgli un futuro.La crescita dell’impiego degli italiani nel settore agroalimentare, e la conseguente diminuzione degli stranieri (- 5%), evidenzia anche un’inversione di tendenza importante. Il primario sta infatti tornando ad essere visto con occhi diversi e non come un aggregato economico dequalificante e legato al passato. Come Confeuro – prosegue Tiso – abbiamo sempre ribadito la necessità di vedere nel mondo agricolo un’importante occasione di sviluppo, non solo economico, ma anche di una crescita sociale e culturale che parli di ambiente e di salvaguardia delle diversità.A confermare la bontà di questa prospettiva sono proprio le evoluzioni del settore, il quale ha fatto registrare in un anno una crescita occupazionale del 4%. Questi dati non sono omogenei ed evidenziano dei chiaroscuri, con una crescita occupazionale al Nord e una decrescita al Sud. Su questi aspetti – conclude Tiso – c’è molto da lavorare, ma la forza trainante del mondo agricolo non può essere messa in alcun modo in discussione, anzi, sarebbe ora che il governo la facesse finalmente sua e decidesse di utilizzarla per portare il Paese fuori dalla crisi.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Confeuro: Siamo al fianco dell’Italia che guarda avanti

Posted by fidest press agency su lunedì, 10 dicembre 2018

Siamo con gli artigiani, i commercianti, le cooperative e gli industriali che rappresentano quasi l’80% del Pil italiano e che sono stanchi di sentire esclusivamente dei No.
La nostra confederazione – dichiara in una nota il presidente nazionale Confeuro, Andrea Michele Tiso – continua a mantenere il suo spirito collaborativo; ma non può e non vuole restare inerme dinanzi all’ulteriore stagnazione che si sta generando nell’economia del Paese anche a causa dei tanti divieti sulla realizzazione delle infrastrutture.Nel corso della nostra conferenza nazionale – continua Tiso – abbiamo rimarcato più volte l’esigenza di una maggiore innovazione e crediamo fortemente nell’urgenza, soprattutto in periodi difficili e complessi come questi, di aprire il proprio ventaglio di opportunità invece che di lavorare per ridurlo.La vocazione della Confeuro – prosegue Tiso – è quella di battersi con coloro che vogliono impegnarsi per far progredire il Paese e il benessere dei suoi cittadini; ed è per queste ragioni che siamo e saremo al fianco di chi intende cambiare uno status quo che racconta un’Italia al 21° posto per le strutture portuali e aeroportuali, al 19° per quelle ferroviarie, al 18° per le reti stradali e con una copertura internet che riguarda solo i 77% del territorio. In questo quadro, con medie decisamente peggiori di quelle europee, a farsi pressante è l’esigenza di guardare in avanti e non quella di voltarsi indietro.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Conferenza nazionale Confeuro

Posted by fidest press agency su martedì, 4 dicembre 2018

Roma 5 Dicembre, presso l’hotel Holiday Inn in Viale Castello della Magliana 65, si svolgerà la conferenza nazionale Confeuro. All’assise parteciperanno diversi relatori, tra i quali l presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, Filippo Gallinella; il presidente della confederazione sindacale C.I.U., Tommaso di Fazio; il Docente di Biologia Ambientale della Sapienza di Roma, Fabio Attorre; il presidente del Crea, Salvatore Parlato; il dirigente ISMEA, Giovanni Razeto; e molti altri rappresentanti del mondo dell’agroecologia e dell’agricoltura 4.0.La conferenza – dichiara il presidente nazionale Confeuro, Andrea Michele Tiso – si darà l’obiettivo di immaginare e discutere del futuro del comparto agroalimentare; e quindi anche della nuova Pac, dei modi per rilanciare l’attività delle PMI attraverso l’agroecologia e degli strumenti necessari per favorire la creazione delle Organizzazioni di Prodotto.Il nostro obiettivo – prosegue Tiso – è quello di valorizzare una percezione dell’agricoltore e dell’agricoltura molto diversa da quella avuta fino ad oggi e di sviluppare invece tutti i contenuti sociali e culturali essenziali per il mondo agricolo che, se applicati nel giusto modo, potrebbero aiutare a ridefinire le priorità e i valori del mondo in cui viviamo.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Conferenza nazionale Confeuro

Posted by fidest press agency su venerdì, 30 novembre 2018

Roma 5 Dicembre, presso l’hotel Holiday Inn in Viale Castello della Magliana 65, si terrà la prossima conferenza nazionale Confeuro. Questo evento – dichiara in una nota il presidente nazionale dell’organizzazione, Andrea Michele Tiso – sarà fondamentale per riaprire un percorso di discussione e dialogo all’interno del mondo agricolo e per arrivare alle prossime scelte con una una maggiore consapevolezza.Ad arricchire il valore dell’assise saranno ospiti come: il presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, Filippo Gallinella; Il presidente della confederazione sindacale C.I.U., Tommaso di Fazio; il Docente di Biologia Ambientale della Sapienza di Roma, Fabio Attorre; il presidente del Crea, Salvatore Parlato; il dirigente ISMEA, Giovanni Razeto; e molti altri relatori provenienti dal mondo dell’agroecologia e dell’agricoltura 4.0.La Conferenza nazionale Confeuro – prosegue Tiso – avrà il compito di dibattere di molti temi nevralgici per la vita del primario, tra cui la prossima Politica Agricola Comune e i modi con cui salvaguardare la qualità delle produzioni agroalimentari e il reddito agricolo. Dal nostro punto di vista per riuscire in questi ambiti serve avere una strategia a medio lungo termine che punti con decisione sulle tante PMI del settore che hanno scelto di utilizzare degli strumenti di produzione in grado di garantire la sostenibilità ambientale.Il cambiamento tanto auspicato dagli operatori agricoli – conclude Tiso – deve tramutarsi in qualcosa di tangibile; ed è questo che servono momenti di analisi e di discussione come quello che stiamo costruendo.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Conferenza nazionale Confeuro

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 novembre 2018

Roma 5 Dicembre, presso l’hotel Holiday Inn in Viale Castello della Magliana 65, conferenza nazionale della Confeuro. Tra i tanti ospiti dell’evento anche il Presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, Filippo Gallinella.L’obiettivo dell’assise sarà quello di analizzare il momento storico vissuto dall’agricoltura italiana con l’intento di contribuire a promuovere alcuni modelli alternativi, tra i quali l’agroecologia e l’agricoltura 4.0. La conferenza nazionale sarà anche l’occasione per ascoltare le esperienze di alcune imprese, come The Circle e Archetipo, che stanno adoperandosi con successo nell’ambito della modernizzazione del comparto agroalimentare.In continuità con i valori alla base dell’azione sindacale della Confeuro, verrà dato ampio spazio ai temi europei, come quelli relativi alle possibilità e ai rischi di cui dovrà tener conto la prossima Pac. A guardare con estrema attenzione la nuova Politica Agricola Comune saranno soprattutto i giovani operatori agricoli, i quali, pur essendone attratti, continuano a trovare, per l’assenza di condizioni economiche e culturali, numerose difficoltà nel dedicarsi al lavoro agricolo. A costituire le basi dei dibattiti su questi temi saranno i contributi offerti da Salvatore Parlato, Presidente del Crea e di Fabio Attorre, docente di Biologia Ambientale alla Sapienza di Roma. L’evento nazionale della Confeuro vuole essere una grande spazio di confronto e dibattito per tutti coloro che cercano di far crescere ed evolvere il settore agricolo; il quale, va ricordato, non va inteso semplicemente come un aggregato economico, ma come un vero e proprio paradigma socio-culturale in gradi di migliorare la vita dei cittadini.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Confeuro: No al Ceta

Posted by fidest press agency su lunedì, 23 luglio 2018

La nostra contrarietà al Ceta, l’accordo di libero scambio tra l’Unione Europea e il Canada – dichiara in una nota il presidente nazionale Confeuro, Andrea Michele Tiso – non è in alcun modo di natura pre-concettuale, ma è motivata da diversi fattori di matrice economica, culturale e sociale.Va infatti evidenziato che il Ceta, tra i suoi tanti punti ancora oscuri, contiene evidenti vantaggi per le agroindustrie e per le tante macro-aziende che si sono battute, e che ancora si battono, per la rettifica di questo accordo da parte dei parlamenti nazionali europei.Ad essere penalizzate sono soprattutto le Pmi nazionali del comparto agroalimentare che verrebbero fattivamente escluse dai mercati indicati nel Ceta e che, invece, sono le principali artefici della biodiversità nostrana e di numerose produzioni agricole di qualità.Come Confeuro – prosegue Tiso – rimaniamo un’organizzazione fortemente europeista e auspichiamo la realizzazione di trattati internazionali che valorizzino il brand italiano; al contempo però vogliamo batterci per iniziative che premino l’agroecologia, il lavoro delle Pmi e gli sforzi dei giovani agricoltori. Quindi siamo assolutamente favorevoli agli accordi interazionali, purché abbiano i giusti contenuti e vengano redatti passando per discussioni serie e plurali.
Le possibilità di investire nel primario del futuro esistono e sono concrete. Un esempio in tal senso arriva dalla scelta del CdA di DeA Capital Alternative Funds S.G.R. S.p.A di creare il fondo IDeA Agro, un fondo di private equity italiano dedicato agli investimenti in aziende della filiera agricola, localizzate nel territorio italiano e che operano in modo eco-sostenibile. Sono queste – conclude Tiso – le strade sulle quali occorre insistere e non quelle da cui è poi difficile tornare indietro.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Conferenza nazionale della Confeuro

Posted by fidest press agency su domenica, 30 aprile 2017

agricoltura_4Roma 3 Maggio si terrà presso l’hotel Holiday Inn, la conferenza nazionale della Confeuro. In questa occasione – dichiara in una nota il presidente nazionale della confederazione, avverrà anche la nomina del nuovo presidente. Il mio auspicio è che si possa continuare sulla strada fino ad ora percorsa e aggiungere nuovi successi a quelli già ottenuti.
In questi anni – prosegue Tiso – abbiamo reso la nostra confederazione una struttura di rilevanza nazionale e difeso senza sosta le esigenze degli operatori del mondo agricolo; e tutto questo, è bene sottolinearlo, è stato fatto nonostante l’ostracismo delle istituzioni e la guerra ad oltranza mossaci dalle sigle della rappresentanza “tradizionale”.La Confeuro – continua Tiso – è una struttura orgogliosamente diversa dalle altre. Per conto mio sono estremamente soddisfatto di quanto fatto fino ad oggi e del tessuto sociale ed umano alla base dell’organizzazione.
Il lavoro da fare – conclude Tiso – è ancora tanto e molto difficile, ma sono assolutamente certo della passione e della competenza degli uomini e delle donne che fanno parte della confederazione; ma soprattuto lo sono ancor di più della loro capacità di agire e scegliere nell’esclusivo interesse dell’agricoltura.

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Confeuro a congresso

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 aprile 2017

agricolturaRoma 3 Maggio si terrà il congresso nazionale ddi Confeuro. In proposito dichiara il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso: “sarà una grande occasione per discutere tutti insieme dei problemi legati al comparto agroalimentare e delle possibili soluzioni, ma anche il contesto nel quale evidenziare i grandi passi in avanti fatti in questi anni.
Come presidente nazionale Confeuro – continua Tiso – sono estremamente fiero del come è cresciuta l’organizzazione e degli uomini e le donne che la compongono; e sono altresì certo che il domani verrà segnato da quella continuità avuta fino ad oggi e che tanto bene ha fatto agli agricoltori. In questi anni – prosegue Tiso – la nostra confederazione è crescita fino a divenire di rilevanza nazionale e tutto questo è stato ottenuto solo con l’appoggio diretto degli agricoltori del Bel Paese e non certo attraverso meccanismi di lottizzazione politica ai quali siamo rinomatamente ostili. Per il mondo agricolo – conclude Tiso –, vista l’inconsistenza delle politiche agricole nostrane ed europee, il futuro sarà indubbiamente difficile. Ma la passione che i nostri operatori riservano ai lavoratori della terra è per me fonte estrema di fiducia e speranza.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

L’Europa che vorremmo e quella che è

Posted by fidest press agency su domenica, 26 marzo 2017

europa comunitaria2A poche ore dalla ricorrenza dei trattati di Roma è davvero impietosa la fotografia attuale dell’Unione Europa. La verità infatti – dichiara in una nota il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso – è che siamo davvero molto distanti dal progetto di Altiero Spinelli.
La U.E. di oggi è un insieme di interessi particolari che non hanno fatto altro che allontanare la possibilità di una cultura e di un mondo comune nel quale sentirsi a casa pur stando fuori dai propri confini tradizionali.
Tra le categorie maggiormente ingannate dal sogno europeo ci sono senza dubbio gli agricoltori. A loro è stato infatti promesso un mondo fatto di tutela ambientale, di biodiversità e di dignità per chi si occupa di fare il lavoro più importante del mondo: sfamare il pianeta. La direzione presa fino ad ora è però quella opposta e a testimoniarlo in modo chiaro c’è una Pac creata appositamente per sfamare gli interessi delle multinazionali e penalizzare i bisogni delle PMI agricole.
Nonostante tutto questo però – conclude Tiso – come Confeuro abbiamo sempre creduto nel progetto europeo e sappiamo che oggi più che mai è importante lavorare assiduamente per rilanciare il sogno europeo e per non lasciare spazio a chi, giocando con la pancia del Paese, vorrebbe rinchiudersi nel proprio recinto.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Serve un ministero dell’agroalimentare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 dicembre 2016

050211_5303_3612_Se c’è qualcosa che conta davvero poco in un ministero – dichiara in una nota il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso – è il nome del ministro. La differenza vera infatti si fa con i programmi e con i metodi, e non con un nominativo piuttosto che un altro.
Il nostro auspicio – continua Tiso – è che il nuovo ministero dell’Agroalimentare faccia un atto di discontinuità con il passato e che guardi prima di tutto al supporto delle Pmi agricole e al coinvolgimento della totalità del mondo agricolo.
Il primario nostrano ha subito notevoli flessioni nel recente passato, e questo si deve soprattutto ad una sua gestione “distratta” e figlia più della logica della lottizzazione politica che del merito. Come Confeuro – conclude Tiso – offriamo tutto il nostro supporto al nuovo ministro, ma la condizione essenziale per una collaborazione costruttiva è quella di una immediata inversione di rotta.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Referendum: gli operatori agricoli per il NO

Posted by fidest press agency su martedì, 15 novembre 2016

confeuroL’appuntamento referendario del 4 Dicembre – dichiara in una nota il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso – è particolarmente importante per gli operatori agricoli. In questo modo infatti potranno far valere la propria volontà di rigettare quegli ulteriori strumenti di restrizione democratica che sono propri di questa proposta.
L’agricoltura – continua Tiso – non è solo un aggregato economico, ma soprattutto un insieme di valori in grado di rispondere alle esigenze primarie di una comunità; ed è per questo che siamo certi del voto dei tanti agricoltori italiani decisi a difendere quel poco che ancora è rimasto.
La campagna per il referendum si sta trasformando in una “rissa” dai contenuti totalmente estranei al merito della riforma. Ma invece è proprio la sua sostanza a preoccupare chi ancora non si è ancora arreso ad un’epoca buia in cui le opinioni contano soltanto se hai amici potenti.
Il NO al referendum del 4 Dicembre – conclude Tiso – è quindi il passo più importante che il mondo agricolo può fare per resistere a quelle logiche che vorrebbero sopraffarlo e cancellarlo dalla storia.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Confcoltivatori aderisce alla Confeuro

Posted by fidest press agency su giovedì, 13 ottobre 2016

agricolturaLa battaglia della Confeuro per la centralità del mondo agricolo nell’ambito del riscatto italiano – dichiara in una nota il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso – è ora più forte e decisa che mai. Infatti nella riunione della presidenza nazionale del 6 Ottobre è stata deliberata l’ammissione come soci dei componenti dell’organizzazione di Confcoltivatori.
La convergenza di intenti tra la Confeuro e questa importante struttura – prosegue Tiso – dimostra la qualità del lavoro fatto fino ad ora e la capacità della nostra organizzazione di intercettare, a differenze delle strutture della rappresentanza “tradizionale” ormai obsolete, le esigenze dei tanti operatori del settore che si sentono ormai lasciati soli con i propri problemi.
Il progetto che Confeuro e Confcoltivatori hanno intenzione di portare avanti insieme è assolutamente inclusivo e si auspica di continuare con determinazione nella direzione fino ad ora tracciata. L’agricoltura – conclude Tiso – ha bisogno di persone che la amino e la comprendano, e non di chi l’ha utilizzata fino ad ora per ottenere posizioni politiche e vantaggi personali.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Senza ricerca non esiste futuro

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 luglio 2015

ricercatoreNon è solo quella legata agli Ogm, ma tutta quella legata all’intero settore agroalimentare ad essere stata azzerata: la ricerca nel primario – dichiara il presidente nazionale Confeuro, Rocco Tiso – è di fatto inesistente. E tutto questo per preconcetti ideologici, nella migliore delle ipotesi, ma in altri casi per semplici comportamenti dettati dalla malafede. E’ onestamente incomprensibile come tutti i detrattori della ricerca nel primario, soffermandosi su problemi spesso privi di concretezza, non prestino attenzione a problematiche come quelle legate all’eccessivo sfruttamento degli animali per massimizzare la produzione e alla conseguente flessione della qualità degli alimenti. Eppure dovrebbe essere evidente che senza l’ausilio della ricerca il lavoro degli operatori agricoli diviene ogni giorno più difficile da sostenere. Ciò nonostante, forse attratti dall’ultima moda, sono in tanti coloro che evitano di toccare certi temi e preferiscono rifugiarsi dietro etichette apparentemente rassicuranti ma di cui si sa poco o nulla. Nel nostro Paese – conclude Tiso – c’è bisogno di un’operazione trasparenza; solo in questo modo si potrà davvero ripartire.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »