Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 344

Posts Tagged ‘confindustria’

UNC: no alla plastic tax, ma no a speculazioni sui prezzi

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 novembre 2019

Per Confindustria, la plastic tax determina un aumento medio pari al 10% del prezzo di prodotti di larghissimo consumo, con un impatto sulla spesa delle famiglie stimabile in circa 109 euro annui.”No alla plastic tax. Siamo assolutamente contrari e confermiamo le preoccupazioni di Confindustria sul rischio di indebolire la domanda interna. Per questo chiediamo la soppressione dell’art. 79 della manovra” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.”Sia chiaro, però, che diciamo anche no alle speculazioni sui prezzi. Infatti, se prendiamo per buoni i dati contenuti nella Nota tecnica della Legge di Bilancio, allora il gettito previsto dal Mef è di 1.079,5 mln nel 2020 e 2.191,9 nel 2021, peraltro non considerando nel 2021 le riduzioni di Irap e Imposte indirette, che porterebbero il gettito 2021 a 1.781,5. Ebbene, la mera traslazione in avanti dell’imposta di consumo, considerato che in Italia ci sono 25 mln e 494 mila famiglie, è pari a 42 euro nel 2020 e 86 euro nel 2021″ prosegue Dona.”Qualunque importo superiore, quindi, come i 109 euro stimati da Confindustria, implica o stime sballate da parte del Mef o un ricarico sui consumatori finali superiore alla mera traslazione dell’imposta di consumo, ossia speculazioni sui prezzi, che ovviamente considereremmo inaccettabili” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Tassa contante proposta da Confindustria

Posted by fidest press agency su domenica, 15 settembre 2019

“Condividiamo la finalità di Confindustria, lotta all’evasione e incentivo all’uso della moneta elettronica, ma una tassa sui prelievi mensili sopra 1500 si tradurrebbe in una stangata inaccettabile a carico delle famiglie italiane di cui facciamo francamente a meno” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori. “Condivisibile, invece, la proposta di incentivare l’uso di moneta elettronica garantendo un credito di imposta del 2% al cliente che effettua i pagamenti con carte di pagamento o bonifici bancari” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Formazione da Manpower_ Experis Academy, Kilometro Rosso e Confindustria Bergamo

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 novembre 2018

Bergamo. Presso il Kilometro Rosso, il Parco Scientifico Tecnologico di Bergamo, Experis Academy, il training center specializzato nei settori Engineering ed IT di ManpowerGroup, e Confindustria Bergamo hanno presentano il bilancio dei primi 6 mesi di attività nell’ambito della formazione 4.0 e annunciano l’avvio già nei prossimi mesi e nel 2019 dei nuovi Master.
Nel periodo marzo/ottobre 2018, al Kilometro Rosso sono stati realizzati 8 corsi finanziati e gratuiti, che hanno visto la partecipazione di oltre 100 persone per 2.160 ore di formazione e 3 Master con 25 docenze per la formazione, in ambito Cyber Security, Big Data Analytics e Tecnologia dei materiali compositi, di 36 neolaureati. Experis Academy, in 4 anni di operato, ha visto la partecipazione di migliaia di corsisti con un placement che supera l’80%.Next Generation Skills è il tema della Conferenza Stampa nel corso della quale sono intervenuti tra gli altri:
-Stefano Scabbio (Presidente Area Mediterranea, Nord ed Est Europa ManpowerGroup)
-Alberto Bombassei (Presidente Brembo e Kilometro Rosso)
-Mario Corsi (Amministratore Delegato ABB)
-Andrea Pontremoli (Amministratore Delegato e Direttore Generale Dallara Automobili)

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Università/University | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Forum Internazionale “La città del futuro”

Posted by fidest press agency su mercoledì, 10 Mag 2017

auditoriumRoma 11 e 12 maggio presso Auditorium della Tecnica – Centro Congressi Confindustria, Viale Tupini 65 organizzato dall’Associazione no profit Road to Green 2020 si terrà il Forum dedicato allo sviluppo sostenibile delle città, al ruolo dell’essere umano in questo momento storico, dove epocali cambiamenti contrastano con problemi storici.
Il Forum è gratuito ed aperto a tutti. Durante i due giorni si susseguiranno interventi di esponenti di spicco del mondo delle istituzioni, universitario, della ricerca, della moda sostenibile, saranno presenti startupper, donne imprenditrici, innovatori. Tutti insieme per parlare di sostenibilità. SARA’ PRESENTE IL NUOVO PRESIDENTE DEI GIOVANI INDUSTRIALI DI CONFINDUSTRIA, oltre a molti altri ospiti.
Il tema dello sviluppo sostenibile è, ormai da tempo, al centro di un ampio dibattito sulle diverse strade che possono essere percorse per armonizzare la situazione esistente con i progetti futuri di una città o di un territorio, tenendo ben presente l’imprescindibilità della salvaguardia dell’ambiente, a tutela di chi verrà dopo di noi. Un obiettivo che, seppure difficile ed ambizioso, è diventato un momento di confronto tra diverse ”filosofie”, tutte comunque portatrici di valori importanti che riguardano il rapporto tra uomo ed ambiente e, quindi, dell’esigenza di non intaccare il patrimonio naturale che abbiamo ricevuto in eredità e che, a sua volta, passerà alle generazioni future.
Il profilo della manifestazione, che si avvarrà di competenze internazionali, con contributi frutto di esperienze di esperti di molti Paesi, è confermato dal Patrocinio del Ministero dell’Ambiente; della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome; dell’Ambasciata della Slovacchia; dell’Ambasciata di Ungheria; dell’Associazione Interparlamentare di amicizia Italia- Azerbaigian; Associazione di amicizia e cooperazione Italia-Egitto; dell’Associazione di amicizia e cooperazione Italia-Emirati Arabi Uniti; dell’Ordine dei Geologi; di Unindustria; di Confartigianato.L’ampiezza dei temi che faranno da filo conduttore del forum trova conferma nelle aree di esposizione previste e che saranno oggetto di dibattiti ed approfondimenti nei due giorni di lavori: Architettura e costruzioni; Energia; Mobilità; Sostenibilità; Health; Fashion & Beauty.
A parlare di accessibilità sostenibile delle città ci penserà la startup innovativa Skylab Studios, che mostrerà come si possono rendere fruibili le città attraverso la tecnologia, la segnaletica interattiva e l’applicazione della realtà aumentata alla cultura. (foto: auditorium)

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Il Sole di Confindustria è un “pozzo nero”

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 marzo 2017

sole-24-oreCinquanta milioni di buco nell’ultima semestrale e azioni che hanno perso il 95% del valore. Carta straccia, insomma. Come quella del Sole 24Ore, il pozzo nero nel quale si sta inabissando l’associazione padronale per eccellenza, Confindustria. Riepilogo per chi non conoscesse la storia. Per far vedere di essere un giornale “grandi numeri” al Sole stampavano decine di migliaia di copie che finivano al macero senza passare per le edicole e si erano inventati 100mila abbonamenti digitali fittizi. Quanto basta per attivare la magistratura: false comunicazioni sociali e appropriazione indebita le accuse che hanno portato i giudici a ordinare perquisizioni e indagare dieci nomi eccellenti, tra i quali il direttore Roberto Napoletano, l’ex presidente Benito Benedini, l’ex ad Donatella Treu e l’ex direttore digital, Stefano Quintarelli, oggi riciclato come deputato di Scelta Civica.
Ci sarebbe da ridere, se queste storie di ordinario capitalismo non massacrassero la vita di centinaia di lavoratori ai quali va la nostra solidarietà. Così adesso il Sole è in sciopero a oltranza finché Confindustria non caccerà Napoletano, già sfiduciato dalla redazione a novembre, mentre Radio24 ha annunciato 5 giorni di sciopero. Le armi, anche nel cuore dorato del capitale, sono sempre quelle: la lotta, la mobilitazione.
Oggi il quotidiano annunciava in grande l’ultima iniziativa: “Chiedilo al Sole”. Ci hanno pensato i magistrati a fare qualche domandina. Senza trucchi e senza inganni.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Confindustria Toscana Sud: continuiamo ad investire sui giovani

Posted by fidest press agency su lunedì, 20 febbraio 2017

arezzoConfindustria Toscana Sud ha istituito il bando di concorso sul Fondo Donatello Andreini per l’annualità 2016/2017, rivolto a tutti i diplomati meritevoli residenti nella provincia di Arezzo. In occasione della Giornata Orientagiovani, che si terrà il prossimo marzo nella sede di Arezzo di Confindustria Toscana Sud, saranno premiati i migliori studenti degli Istituti che hanno presentato domanda, e fra tutti i diplomati premiati, verrà assegnata una Borsa di Studio del valore di 4500 euro (la copertura della quota di iscrizione per i primi tre anni di università) a uno studente iscritto ad una qualsiasi università italiana e straniera che abbia un basso reddito familiare che sia certificabile attraverso un’autocertificazione del reddito. Il Fondo, nato nel 2004 per onorare la memoria del Dott. Donatello Andreini, valente funzionario di Confindustria Arezzo e protagonista delle relazioni industriali della provincia per oltre un ventennio, ha lo scopo di fornire concreti aiuti economici nello studio e nella formazione ai giovani residenti della provincia di Arezzo, con l’erogazione di Borse di Studio. “Il Fondo Donatello Andreini” –afferma Andrea Fabianelli, Presidente di Confindustria Toscana Sud –“dimostra il suo reale interesse per la crescita professionale dei giovani ormai da quasi tredici anni, attraverso l’erogazione di Borse di Studio che diano una concreta possibilità di formazione ai neodiplomati sul territorio. Quest’anno, il Comitato di gestione del Fondo (di cui fanno parte imprenditori, Università di Siena e Polo Universitario Aretino) ha fatto la scelta di erogare, oltre alle Borse di Studio per la formazione, un’ulteriore Borsa di Studio per fornire un aiuto economico allo studente più meritevole per quanto concerne le spese universitarie. Abbiamo effettuato questo passo in avanti – prosegue Fabianelli- poiché il momento che viviamo continua ad essere difficile, e assistiamo purtroppo sempre più di frequente alla scelta dei ragazzi di rinunciare ad intraprendere una carriera universitaria per motivi economici. I giovani sono il nostro futuro, Confindustria Toscana Sud lo sostiene da sempre, e proprio per questo ha deciso di investire su di loro e continua a farlo.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Confindustria lima stime Pil, +0,7% 2016

Posted by fidest press agency su sabato, 17 settembre 2016

pilConfindustria ha limato ancora al ribasso le stime sulla crescita: nel 2016 il Pil è visto al +0,7% (era +0,8%) e nel 2017 al +0,5% (era +0,6%). “Confindustria conferma la nostra tesi, ossia che nel 2016 si torna agli zero virgola e che persino l’ipotesi di una crescita dell’1%, in cui ora spera il Governo, è un miraggio, se non arrivano un III ed un IV trimestre a dir poco miracolosi” afferma Massimiliano Dona, Segretario dell’Unione Nazionale Consumatori.
“Non solo, quindi, come ha ormai dovuto ammettere lo stesso Padoan, la crescita ipotizzata dal Governo nel Def di aprile di avere per fine anno un incremento tendenziale dell’1,2% andrà ora pesantemente rivista, ma il rischio è che, a differenza di quanto detto dal Premier, non ci sarà alcun miglioramento rispetto al 2015, quando l’Italia aveva avuto una crescita dello 0,8%. Si torna, quindi, a peggiorare” prosegue Dona.”Il dato di oggi dimostra che, se si vuole rilanciare la crescita, non è tagliando l’Ires che si può raggiungere l’obiettivo. Fino a che i consumi delle famiglie crescono di un misero 0,1% in termini congiunturali, ultimo dato Istat, non si va da nessuna parte, considerato che rappresentano il 60% del Pil. Per questo nella prossima legge di stabilità bisogna aiutare le famiglie e non le imprese, per la semplice ragione che fino a che le famiglie non acquistano, le imprese non vendono” conclude Dona.” conclude Dona.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Toscana: Confindustria unica

Posted by fidest press agency su domenica, 24 luglio 2016

confindustriaSiglato il protocollo d’intesa per la costituzione dell’Associazione industriali di Arezzo, Firenze, Grosseto, Livorno, Massa Carrara e Siena. Con la firma a Firenze, Massimo Messeri, presidente di Confindustria Firenze, Andrea Fabianelli, presidente di Confindustria Toscana Sud e Alberto Ricci, presidente di Confindustria Livorno – Massa Carrara hanno avviato il percorso di fusione delle tre associazioni territoriali “sentendo la necessità di affrontare insieme le sfide aperte dal processo di globalizzazione per realizzare economie di scala, mantenendo l’identità ed il radicamento nel territorio”.“Pur ritenendo”, si legge nell’accordo sottoscritto dai tre presidenti, “che la dimensione organizzativa ottimale per il sistema della rappresentanza imprenditoriale dovrebbe coinvolgere un perimetro regionale, considerano il presente progetto l’ulteriore tappa di un processo di evoluzione in tale direzione”. Spetterà adesso alle assemblee delle tre Confindustrie “deliberare in merito alla proposta di costituzione di una Associazione unica. L’obiettivo è quello di convocare, entro l’anno 2017, le Assemblee Straordinarie cui sottoporre il Progetto di fusione”. La firma del protocollo dà il via alla più grande associazione industriali della Toscana e una delle prime d’Italia che (con la fusione delle tre Confindustrie) conterà più di 3500 imprese iscritte per oltre 120mila dipendenti. (foto: confindustria)

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Confindustria Toscana Sud, sezione turismo

Posted by fidest press agency su sabato, 23 luglio 2016

turismo costieroConfindustria Toscana Sud sezione turismo ha organizzato a Rapolano terme un seminario dedicato ad un tema centrale per tutte le strutture ricettive e le agenzie di viaggio: il tax credit.Presenti la presidente della sezione Turismo Laura Meucci, il direttore della delegazione di Siena Antonio Capone, relatrice del seminario Valeria Di Claudio, Confindustria Alberghi.L’intervento si è concentrato sulle regole che caratterizzano questo strumento che consente alle aziende di usufruire di benefici economici per ristrutturazioni e per potenziare l’utilizzo di mezzi informatici a beneficio delle aziende.Ha partecipato attivamente all’iniziativa anche la sezione costruttori di Confindustria Toscana Sud, Ance Arezzo rappresentata dal Presidente Igor Michele Magini ed Ance Siena rappresentata dal Presidente Andrea Tanzini, i quali hanno presentato, un pacchetto di proposte dedicato specificatamente ad interventi di ristrutturazione e riqualificazione delle strutture ricettive.
Presenti anche le delegazioni di Banca di Cambiano, Banco Popolare, Banca Valdichiana, Chianti Banca, MPS, le quali hanno illustrato al pubblico presente le loro proposte finanziarie dedicate al settore.
“Oggi siamo lieti come Confindustria Toscana Sud di aver dato vita ad una occasione concreta di confronto su importanti tematiche con gli imprenditori del settore turistico. La discussione è stata proficua ed operativa, sono contenta di aver dato vita anche alla possibilità di riflettere tutti insieme sul Testo Unico delle Leggi Regionali sul Turismo, all’interno del quale vogliamo far sentire con forza la nostra voce aspramente critica sulla necessità di porre sotto le stesse regole tutte le strutture ricettizie, il mercato attuale vede palesi applicazioni di regole ed obblighi diversi tra alberghi ed altre forme di offerta di alloggio”, queste le affermazioni della Presidente Meucci.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Confindustria Toscana Sud: tasse legate ai rifiuti e tante irregolarità e incoerenze

Posted by fidest press agency su sabato, 16 luglio 2016

firenzeFirenze. Confindustria Toscana Sud si fa ancora una volta artefice di un importante studio riguardante la fiscalità in particolare concentrandosi sulla tassazione dei tributi locali legati ai rifiuti.
E’ stato presentato oggi alla presenza del Presidente Andrea Fabianelli, lo studio che mira ad evitare che le imprese siano sottoposte ad un duplice onere derivante dall’assoggettamento delle superfici aziendali e dal costo dello smaltimento dei rifiuti che si formano su dette aree.
Già il D.lgs. n. 507 del 1993 stabiliva l’intassabilità delle aree produttive dove di regola si formano rifiuti speciali, tossici, o nocivi al cui smaltimento provvedono a proprie spese i produttori stessi.
Recentemente la legge 27/12/2013 n. 147 (legge di stabilità 2014) ha riconfermato questo principio, ribadito successivamente anche in una risoluzione del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 9/12/2014 e avvalorato nel corso degli anni da un consolidato orientamento della Magistratura.
Confindustria Toscana Sud ha posto al centro della questione la disciplina dei Regolamenti comunali e la loro conformità alle norme nazionali vigenti soprattutto nella parte in cui definiscono la materia dell’assimilazione dei rifiuti speciali agli urbani.
A questo proposito ha inoltre sollecitato, più di un anno fa, i Comuni dell’ATO Toscana Sud a verificare l’adeguatezza dei loro Regolamenti e la loro conformità alle norme nazionali, sul presupposto che tale aspetto influenza l’applicazione della tassa, producendo in molti casi effetti distorsivi nelle condizioni di tassabilità delle superfici aziendali.
Il quadro che è risultato in esito alla ricerca è caratterizzato da una forte diversificazione di situazioni sulla quale incide evidentemente la perdurante assenza a livello nazionale di linee guida sui criteri di assimilabilità chiari e definiti.
Soltanto un terzo dei Comuni che fanno parte di ATO Toscana Sud (Arezzo, Grosseto, Siena) risulta aver assimilato correttamente i rifiuti speciali non pericolosi agli urbani, in conformità alle disposizioni nazionali: solo il 28% risulta conforme, il 72% non conforme. Conseguenza delle difformità dei Regolamenti è un contesto di disparità di trattamento con effetti distorsivi sul mercato e sulla concorrenza per condizioni di tassabilità diverse, a parità di situazioni aziendali.
Contribuisce a rendere ulteriormente disomogenea l’applicazione, l’adozione delle riduzioni forfettarie delle superfici tassabili adottate autonomamente dai singoli Comuni, piuttosto che la loro integrale esclusione dalla tassazione.
Oggetto della ricerca è stato altresì il confronto sulla variazione tariffaria per le utenze non domestiche dal 2013 al 2016. L’esito rilevato è un incremento sensibilmente elevato; per tutte e tre le province si è verificato, nel periodo, un aumento medio, seppure diversificato, di +15%. Il confronto mette in evidenza il risultato non certo incoraggiante ottenuto dopo il passaggio al Gestore Unico.Per quanto riguarda i capoluoghi di Provincia, confrontando le tariffe in valore assoluto, Arezzo risulta avere le tariffe più basse per tutte e 30 le categorie di utenze non domestiche; Siena le più elevate per quasi tutte le categorie di utenze non domestiche; Grosseto si colloca in una posizione intermedia. Al contrario risultano conformi i Regolamenti Tari di Siena e Grosseto, non conforme Arezzo.A confermare l’incessante aumento dei costi per la gestione dei rifiuti è anche il confronto tra la relazione annuale di ATO Toscana Sud relativa al 2013 con quella del 2014: sia i costi del servizio per abitante [€/ab] che i costi del servizio per tonnellata [€/ton] sono cresciuti in media di +13% dal 2013 al 2014 e si collocano in un contesto, come quello toscano, che già risulta uno dei più elevati d’Italia. Confindustria Toscana Sud ha da tempo avviato una serie di iniziative a livello istituzionale, compreso l’Assessorato competente della Regione Toscana, per disporre di regolamenti che disciplinano la materia conformi ed omogenei e rendere uniforme ed equa sul territorio regionale l’applicazione della tassa.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Stati Generali di Confindustria Assoconsult

Posted by fidest press agency su venerdì, 3 giugno 2016

Roma giovedì 9 giugno, alle ore 9.00, Confindustria sala Pininfarina Roma Eur. Per il settimo anno consecutivo gli Stati Generali di Confindustria Assoconsult si annunciano come un appuntamento fondamentale per le aziende di Management Consulting e non solo. Infatti il Focus di questa edizione saranno le Imprese e i benefici che possono derivare dal loro incontro con la Consulenza di Management.Nel 2016 Consulenza e Impresa saranno insieme per una serie di iniziative sul territorio, in tour, che proprio il 9 giugno sarà presentato da Alberto Baban (Presidente Piccola Industria) e Carlo Maria Capé (Presidente Assoconsult Confindustria) Quest’anno inoltre siamo lieti di annunciare la presenza ai lavori degli Stati Generali del neo Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia. Il suo passato in Piccola Industria e l’impegno e la sensibilità mai risparmiati per il mondo delle Imprese sono una garanzia per i tanti progetti futuri da affrontare insieme.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Cultura e creatività sono pilastri della crescita

Posted by fidest press agency su venerdì, 27 Mag 2016

“Mai sentito tanta cultura al centro dell’azione di Confindustria”. E’ la prima reazione di Federico Motta, presidente dell’Associazione Italiana Editori (AIE) e tra le fondatrici di Confindustria, al termine dell’Assemblea annuale.
“Siamo felici che le parole creatività e cultura abbiano aperto e contraddistinto oggi l’Assemblea annuale – ha proseguito -. Siamo profondamenti grati al nuovo Presidente Boccia per le sue considerazioni e per la visione: cultura e creatività sono pilastri della crescita. Aggiungo che non solo i beni culturali, il patrimonio culturale materiale, sono centrali per il nostro Paese. La creatività, i libri, la lettura sono motore di sviluppo: proprio per questo editori, MIBACT con il Centro per il Libro e la Lettura e Confindustria gruppo tematico Cultura lavorano insieme per la promozione della lettura. Le grandi civiltà sono nate con i libri. E dai libri e dalla cultura il Paese può davvero ripartire”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sole 24 Ore S.p.A: Nuovo C.d.a.

Posted by fidest press agency su venerdì, 8 aprile 2016

sole_24_oreMilano Il Sole 24 Ore S.p.A. ha comunicato a Borsa Italiana S.p.A i componenti della lista di Confindustria per la nomina del nuovo Cda all’assemblea del 29 aprile prossimo. Ne fanno parte Luigi Abete, Mauro Chiassarini, Maria Carmela Colaiacovo, Nicolò Dubini, Marcella Panucci, Claudia Parzani, Carlo Pesenti, Livia Pomodoro, Cesare Puccioni, Carlo Robiglio, Giorgio Squinzi. E’ stata poi presentata una lista relativa alla nomina del Collegio sindacale di cui fanno parte Laura Guazzoni e Giovanni Maccagnani (quali Sindaci effettivi), Maria Silvani e Marco Peverelli (quali Sindaci supplenti).
Edizione S. r. l. ha depositato una lista relativa alla nomina del Collegio Sindacale di cui fanno parte Luigi Biscozzi (quale Sindaco effettivo) e Fabio Fiorentino (quale Sindaco supplente).”Ringrazio tutti i Consiglieri uscenti per l’operato svolto e, con particolare riguardo, il Cav Lav. Dott. Benito Benedini per il lavoro garantito alla guida della nostra società dal 2013 al 2016 – ha dichiarato il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi -, per la linea di condotta con la quale ha presieduto questa importante azienda editoriale che rappresenta un asset strategico per Confindustria. Sotto la sua guida, in anni in cui il mercato dell’editoria è stato profondamente in crisi, il Gruppo 24 ORE si è rilanciato e ha lavorato con impegno e dedizione a porre le basi per il definitivo riequilibrio di bilancio”. (Ginevra Cozzi)

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Le opportunità per le imprese italiane legate agli impegni sul clima al 2030

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 novembre 2015

climate_changeRoma 18 novembre 2015 presso Confindustria, via dell’Astronomia, 30 (sala Andrea Pininfarina) (orario 10-13)In vista della Conferenza delle nazioni unite sul clima (COP21), in programma a Parigi dal 30 novembre all’11 dicembre prossimi, scopo di questo evento, che Confindustria organizza insieme a Kyoto Club, è quello di sottolineare come le politiche per l’efficienza energetica, la mobilità sostenibile e l’energia pulita possano rappresentare – in un’ottica anche internazionale – notevoli opportunità di sviluppo per il mondo italiano delle imprese.Il convegno “Le opportunità per le imprese italiane legate agli impegni sul clima al 2030” si svolgerà a Roma il 18 novembre (ore 10) presso la sede di Confindustria, in viale dell’Astronomia 30 (sala Andrea Pininfarina). La partecipazione al convegno è gratuita.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Accordo per lo sviluppo del business delle PMI in Africa, Medioriente e Mediterraneo

Posted by fidest press agency su lunedì, 19 ottobre 2015

dubai-franchise-expo-uaeSACE e Confindustria Assafrica & Mediterraneo (Assafrica) annunciano la firma di un accordo di collaborazione per favorire lo sviluppo delle imprese italiane in Africa, Medio Oriente e nel Mediterraneo. A firmare l’intesa sono stati Raoul Ascari, Chief Global Development Officer di SACE e Pier Luigi d’Agata, Direttore Generale di Assafrica. Nell’ambito dell’accordo, le imprese associate ad Assafrica beneficeranno di un accesso privilegiato al Programma Frontier Markets, tramite cui SACE, oltre a fornire informazioni strategiche in merito ai mercati di sbocco, affianca le PMI nell’individuazione, negoziazione e conclusione delle transazioni commerciali, anche nell’ottica di favorire l’integrazione delle aziende in progetti di filiera. L’Associazione, inoltre, si impegna a valorizzare e diffondere presso le imprese la conoscenza delle opportunità derivanti dall’utilizzo dei servizi di consulenza e degli strumenti assicurativo-finanziari di SACE a favore dell’internazionalizzazione. Il portafoglio delle operazioni di export e investimenti italiani assicurati da SACE in Africa sub-sahariana supera il miliardo di euro, in aumento del 63% rispetto a un anno fa. Un incremento significativo, che riflette la crescente attenzione riservata alla regione negli ultimi anni: SACE ha infatti un proprio ufficio a Johannesburg e un desk a Nairobi nell’African Trade Insurance Agency, di cui è azionista dal 2009. Anche l’area del Medio Oriente e Nord Africa, è oggetto di un rinnovato interesse da parte di SACE, che, per sostenere le imprese italiane che continuano a trovare nella sponda sud del Mediterraneo, una destinazione privilegiata per il proprio business, ha recentemente costituito un Desk dedicato ed è prossima all’apertura di un ufficio a Dubai.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ruben Razzante nel Comitato Consultivo Permanente per il Diritto d’Autore

Posted by fidest press agency su giovedì, 19 febbraio 2015

Ruben RazzanteIl prof. Ruben Razzante è stato indicato dalla giunta di Confindustria radio-tv quale rappresentante per il settore “industria radio-televisiva” del Comitato Consultivo Permanente per il Diritto d’Autore ricostituito con Decreto del Ministro dei Beni e delle attività Culturali e del Turismo del 5 febbraio 2015 e insediatosi il 16 febbraio 2015.Ruben Razzante è Professore di diritto della comunicazione per le imprese e i media, di diritto europeo dell’informazione e della comunicazione e di diritto dell’informazione all’Università Cattolica di Milano, di diritto dell’informazione all’Università Lumsa di Roma e di deontologia giornalistica alla Pontificia Università Lateranense. E’ consigliere d’amministrazione della Fondazione Ugo Bordoni. Collabora come editorialista con alcune testate italiane (“Il Giorno”, “Oggi”, “La nuova bussola quotidiana”) e ha dato alle stampe tre volumi (“Giornalismo e comunicazione pubblica”, “Manuale di diritto dell’informazione e della comunicazione”, “Informazione: istruzioni per l’uso. Notizie, Rete e tutela della persona”), adottati in moltissimi atenei italiani. Ha inoltre redatto alcune voci dell’Enciclopedia dei saperi del giornalista e insegna ai corsi di preparazione all’esame di Stato per l’abilitazione all’esercizio della professione giornalistica e ai corsi di aggiornamento obbligatori per tutti i giornalisti italiani. “Nel prossimo quadriennio – ha dichiarato il professor Ruben Razzante – all’interno del Comitato mi farò interprete e portavoce delle ragioni dell’industria radiotelevisiva, impegnata in una delicata sfida per la protezione del diritto d’autore sulle opere creative, anche di natura giornalistica, resa ancora più difficile dall’incalzante innovazione tecnologica e dalle distorsioni del mercato indotte dalla posizione dominante degli over the top. In questa battaglia epocale per la redistribuzione dei costi e degli utili nella filiera di produzione e distribuzione delle opere creative, anche gli editori di giornali potranno dare un qualificato e autorevole contributo, in armonia con i giornalisti e gli altri operatori dell’informazione e della comunicazione”.(Foto prof. Ruben Razzante).

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Export: Confindustria Venezia e SACE firmano accordo di collaborazione

Posted by fidest press agency su lunedì, 13 ottobre 2014

veneziaConfindustria Venezia e SACE, il gruppo assicurativo-finanziario che sostiene la crescita e la competitività delle imprese italiane, hanno firmato un accordo di collaborazione destinato a rafforzare il supporto alle attività di export e internazionalizzazione delle imprese della Provincia di Venezia.
Focus di questo protocollo, l’assicurazione e la garanzia dei rischi ai quali sono spesso esposte, direttamente o indirettamente, le aziende nelle loro attività sui mercati esteri. Particolare attenzione verrà dedicata alle Pmi.Grazie all’accordo, gli associati Confindustria Venezia potranno accedere più facilmente all’offerta di prodotti sviluppati da SACE che oggi è in grado di rispondere a tutte le esigenze delle imprese che competono fuori dall’Italia: accesso a finanziamenti per l’internazionalizzazione; assicurazione delle vendite dal rischio di mancato pagamento; protezione degli investimenti esteri dai rischi politici; garanzie fideiussorie per gare e commesse; anticipazione dei crediti vantati verso i clienti italiani ed esteri.La collaborazione si tradurrà auspicabilmente in un sostanziale incremento del fatturato export delle imprese verso mercati ad elevato potenziale per il Made in Italy, consentendo di migliorare i flussi di incasso e di offrire condizioni di pagamento competitive.“Esplorare nuovi mercati, specialmente quelli emergenti, è ormai condizione necessaria e indispensabile per la sopravvivenza delle nostre imprese. – commenta Matteo Zoppas, Presidente di Confindustria Venezia – Ma sono molti i fattori da approfondire prima di lanciarsi in un nuovo business: conoscenza della situazione geopolitica, normative e regolamenti di import/export, possibili rischi legati agli investimenti e alla affidabilità dei partner commerciali. Per questo abbiamo pensato di offrire ai nostri associati un efficace e completo servizio di tutela delle loro attività, grazie a questo accordo con il Gruppo SACE, un player di primaria importanza nel mondo dei servizi assicurativi”.
“L’accordo ci permette di rafforzare il nostro impegno al fianco delle imprese della Provincia di Venezia, sostenendole in tutte le fasi dei loro progetti di internazionalizzazione identificando insieme le migliori soluzioni per crescere in sicurezza – ha dichiarato Mario Bruni, Responsabile SACE per il Nord-Est –. La collaborazione con un partner ben noto sul territorio come Confindustria Venezia ci consente, inoltre, di garantire una maggiore e costante presenza sul territorio a tutto vantaggio delle aziende associate, in particolare delle PMI”.
Nell’ambito della partnership, le parti si impegnano a promuovere iniziative congiunte di carattere informativo e formativo, offrendo servizi di consulenza alle imprese associate per individuare insieme gli strumenti assicurativo-finanziari più adatti alle proprie esigenze. Tra queste, anche la partecipazione degli esperti di SACE a incontri tecnici e preparatori organizzati da Confindustria in concomitanza con i principali eventi fieristici nazionali e internazionali.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Patto confindustria-sindacati

Posted by fidest press agency su mercoledì, 4 settembre 2013

Italiano: Il ministro Renato Brunetta, 2009

Italiano: Il ministro Renato Brunetta, 2009 (Photo credit: Wikipedia)

Dichiarazione dell’onorevole Renato Brunetta, presidente dei deputati del Pdl:“Bene il Patto siglato ieri a Genova tra Confindustria e Cgil, Cisl e Uil per lo sviluppo e l’occupazione nel nostro Paese. Siamo totalmente d’accordo sulla necessità di ridurre il cuneo fiscale, di detassare gli utili reinvestiti nelle aziende, di introdurre meccanismi di sostegno all’accesso al credito per le imprese, di finanziare grandi progetti di innovazione, di riconoscere un credito d’imposta per gli investimenti in ricerca e sviluppo, di aumentare le detrazioni fiscali per lavoratori dipendenti e pensionati.Tutto molto bello, bellissimo, straordinario. Ma Confindustria e i sindacati non solo non ipotizzano alcun tipo di copertura per la realizzazione di tutti questi interventi, ma neanche quantificano nel loro documento il costo dell’operazione. Ebbene, lo facciamo noi: per avere davvero effetto sull’economia, tutte le misure elencate nel ‘Patto’ richiedono dai 40 ai 50 miliardi.Per il cuneo fiscale servono almeno 15-16 miliardi (un punto di Pil): ci prov ò Prodi nel 2006 con 5 miliardi ed effetti non significativi. Altri 10-15 miliardi servono per le detrazioni per lavoratori dipendenti e pensionati; almeno 5 miliardi per detassare gli utili reinvestiti e riconoscere un credito di imposta per ricerca e sviluppo alle imprese; ancora 10-15 miliardi per finanziare progetti di innovazione e prevedere meccanismi di sostegno all’accesso al credito per le imprese.Né regge la tesi che se sono stati trovati i soldi per l’eliminazione dell’Imu sulle prime case e sui terreni e fabbricati funzionali alle attività agricole allora il governo deve trovare anche le risorse per i provvedimenti sul lavoro. Esiste, infatti, un problema di ‘scala’ che rende inconfrontabili i due interventi.Confindustria e sindacati quantifichino, come atto di responsabilità, il costo delle loro proposte e propongano delle coperture, come ha fatto il Pdl con riferimento all’Imu. Saremo tutti contenti di chiedere al presidente Letta di portare in Consiglio dei ministri e di approvare con tempestività un testo normativo che contenga tutti i punti del patto siglato ieri, con relative coperture!Non solo: Confindustria e sindacati ci spieghino anche come mai hanno proposto solo incentivi e sgravi fiscali a carico dello Stato e non anche misure di vero stimolo all’economia, quali l’aumento dell’orario di lavoro, l’aumento della produttività, la riduzione delle festivit à retribuite e la riorganizzazione degli ammortizzatori sociali, sul modello delle riforme tedesche dei primi anni 2000. Se tengono veramente a cuore la crescita e l’occupazione in Italia, affrontare questi nodi è ormai indilazionabile. Non si può fare sviluppo solo a spese della collettività e con il rivendicazionismo puro, senza responsabilità”.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Confindustria: manca attenzione per i consumatori

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 Mag 2012

“Chi si aspettava un cambio di marcia rispetto alla Presidenza di Emma Marcegaglia non può che essere rimasto deluso”. E’ questa l’opinione di Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori (UNC), rispetto alla presentazione dell’ agenda per il confronto con il Governo del neo Presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, che ha trascurato ogni serio riferimento ai consumatori.
“E’ sorprendente -dichiara Dona- che Confindustria continui ad operare come un normalissimo lobbysta senza preoccuparsi di aprire la propria politica ad una maggiore attenzione dei diritti dei consumatori: finché gli industriali non comprenderanno che la crescita deve necessariamente fare leva su una maggiore correttezza e trasparenza del mercato -conclude Dona- le nostre aziende perderanno competitività tanto sul mercato internazionale quanto su quello europeo”.

Posted in Diritti/Human rights, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Governo Monti: Si volta Pagina?

Posted by fidest press agency su sabato, 31 marzo 2012

Pierluigi Bersani

Pierluigi Bersani (Photo credit: PD Cagliari)

Non direi e lo dimostro. Già nel precedente articolo (cliccare qui) ho indicato il background di questa nuova esperienza governativa e che ci ha portati, tanto per riallacciarmi al precedente articolo, ad avere la prova provata che nemmeno una maggioranza parlamentare qualificata è in grado di avviare il processo di rinnovamento del paese. E ora, come giustamente osserva l’on.le Massimo Donadi “Dopo il decreto Salva-Italia, da 30 miliardi finanziati dall’aumento delle tasse, all’aumento dell’Iva e delle accise, fino alle reintroduzione dell’Imu, non c’è traccia di alcun provvedimento per la crescita. Le misure adottate in passato, nel recente passato, stanno mostrando la loro efficacia? A quanto pare no. La mission del governo tecnico si sta rivelando impossibile per incapacità oggettiva e manifesta? A quanto pare sì. Il punto è non tanto quello di non opporsi alle riforme e di contribuirvi con spirito costruttivo, come dice Bersani. Il punto è di quali riforme stiamo parlando. Dell’articolo 18? Di quello che lo stesso presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, ha definito inutile per le imprese che non sapranno cosa farsene? Del decreto liberalizzazioni, un pannicello caldo deturpato, svilito, spolpato dalle grandi lobbies? E per il futuro? Cosa si prospetta all’orizzonte? A quali misure per la crescita sta pensando il governo “dei tecnici” per risollevare il Paese, per farlo uscire dalla recessione? Per ora, le uniche risposte che sono giunte sono state quelle a favore di banche e assicurazioni, non dei cittadini e delle piccole e medie imprese”. Per essere meno impietosi dovremmo dire che i limiti che si è posto questo governo non è quello del rilancio del paese ma solo per garantire i nostri creditori che possiamo essere solvibili non per quello che potremmo fare ma per le disponibilità che abbiamo. Non so se gli italiani hanno chiara la percezione del danno che stiamo ricevendo. Non mi riferisco alla nostra perdita del potere di acquisto, pur grave e che poteva essere evitata, con un carrello dei beni di prima necessità aumentato di circa il 5% mentre le retribuzioni (per via delle addizionali irpef, e di altri tributi in corso d’opera) sono calate del 4%, ma alla caduta verticale del prestigio istituzionale. Ci troviamo con un parlamento sotto “amministrazione controllata” ed umiliato con continui voti di fiducia e l’ammonimento a non cambiare i disegni di legge governativi e con un presidente della Repubblica passato nel giro di qualche mese da “salvatore della patria”, per via del ben servito dato al governo Berlusconi e alla sua fallimentare politica, a un difensore delle cause perse perché ha perso l’occasione per rimettere in gioco con un voto anticipato la volontà popolare e a far riassumere al Parlamento il suo ruolo istituzionale e al governo di trovarne la sintesi. D’altra parte è proprio i complimenti che dall’estero provengono a Monti che ci dimostrano quanto in basso siamo calati. Sembra un controsenso ma non lo è. E’ semmai lo stupore che possa accadere che un presidente del consiglio tartassi i suoi sudditi, in specie se poveri, e ne ricavi il convincimento di avere il loro consenso. A Napoli direbbero: cornuti e mazziati”. (Riccardo Alfonso http://www.fidest.it)

 

Posted in Confronti/Your opinions, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »