Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 348

Posts Tagged ‘consegna’

“La consegna intergenerazionale” di Sandro Calvan

Posted by fidest press agency su lunedì, 3 Maggio 2021

La lettura del cambiamento epocale che stiamo vivendo è guidata dall’attenzione all’incontro e dialogo tra generazioni: “La speranza che si possa tornare a un tempo di un umanesimo generativo si misura con lo ”stato di salute” dell’anello più debole: la capacità di consegna intergenerazionale dei beni comuni globali. Da qui passa l’umanità del XXII secolo”. “Le istituzioni e le agenzie educative moderne – dalla scuola elementare fino all’università – sono state progettate per “addestrare” i bambini, i ragazzi, i giovani a vedere e sperimentare il mondo diviso in parti, scollegandole così dall’insieme unificato di natura, comunità e universo al quale in realtà tutti noi apparteniamo. Scienze, arte, storia, letteratura, matematica, musica, ingegneria, filosofia, politica e diritto sono presentati come temi e saperi completamente separati gli uni dagli altri. Così cresciamo da adolescenti ad adulti senza diventare capaci di capire bene in un batter d’occhio che questi modi di osservare il mondo sono in realtà da vedere come profondamente collegati in modo interdipendente e inseparabile. […] È una limitazione della nostra visione che ci impedisce di collegare i fatti attorno a noi, o almeno la conoscenza che abbiamo dei fatti, con la nostra vita reale e soprattutto con la nostra intelligenza emozionale. […] Inoltre, nella civiltà occidentale troppe persone sono state addestrate a disconnettersi dalla saggezza del corpo, dal nostro spirito personale e collettivo, che in alcune parti dell’Occidente addirittura è sparito, o non sappiamo più come sentirlo”. È lo stesso approccio che permette di rispondere al dubbio sul perché debba capitare – nella gestione delle pratiche sociali così come nella vita quotidiana – che le soluzioni esistano ma non si riesca a metterle in pratica. Esiste un conflitto nascosto nel nostro cervello. Suggestiva l’immagine che Calvani ricava dal libro The Happiness Hypothesis” di Jonathan David Haid: “ «il nostro cervello non è di una sola mente: è fatto dall’elefante e dal cavaliere […] Il cavaliere che guida un grosso elefante è il controllore cosciente: sembra tenere le redini e pensa a lungo termine. Ma spesso pensa o sa troppo; soffre una paralisi dell’analisi». Dall’altro lato «l’elefante è il lato emotivo del nostro cervello: è molto più potente. Spesso decide quale strada percorrere. Offre una gratificazione immediata, a volte a beneficio non solo proprio, ma di molti». Tenendo le redini di qualunque cambio elefantesco nel mondo di oggi, dovremmo percepire e considerare che non c’è una sola mente in quel cambiamento imponente: è fatto allo stesso tempo dall’elefante e dal cavaliere. Per cambiare il comportamento delle comunità in modo efficace e durevole, si devono coinvolgere sia il cavaliere che l’elefante. Tre passaggi principali sono: guidare il cavaliere, motivare l’elefante, mappare il percorso”.E più avanti: “La mente razionale vuole un corpo atletico da mostrare in spiaggia; la mente emotiva vuole mangiarsi un dolce. La mente razionale vuole cambiare qualcosa al lavoro; la mente emotiva ama il conforto della routine esistente. Questa tensione può condannare e distruggere uno sforzo di cambiamento ma, se viene superata, il cambiamento può arrivare rapidamente”.Coerentemente con le idee di intreccio, relazione e interconnessione, Calvani si ispira alla biologia per costruire lo schema di studio di sfide e soluzioni, sostituendo alle quattro unità di base che strutturano il DNA umano altrettante tematiche contrassegnate dalle stesse lettere: G, A, T e C, qui intese come “Generatività”, “Adattamento”, “Thrivability”, “Cura della pace”. Ad ognuna di esse è dedicato un capitolo del libro, un agile volume in formato tascabile.Quella sera di giugno, poche ore prima della lezione alla Summer School, Calvani percorreva in macchina la strada con Luca Alici, che nella Prefazione racconta così: “Accoglierlo […] è stato di fatto come aprire di colpo una finestra sul mondo e venire spettinato dai suoi racconti, che erano come un vento mai sentito prima, fatto da tante correnti: l’ampiezza del pianeta, la prorompenza dei cambiamenti, la densità dei vissuti, i profumi di tutte le gemmazioni di ogni latitudine e longitudine, che Sandro conosce e ama condividere”.

Posted in Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , | Leave a Comment »

Deliveroo… una consegna in ritardo!

Posted by fidest press agency su sabato, 3 aprile 2021

A cura di Giacomo Tilotta, Head of European Equity di AcomeA SGR. Le premesse per l’Ipo di Deliveroo sembravano essere quelle giuste: alta richiesta in fase di collocamento, appartenenza ad uno di quei settori classificati come vincenti nell’era della pandemia ed indici di mercato che continuano a spingere al rialzo. Insomma, sembrava essere tutto in regola per un debutto brillante per una delle più grandi quotazioni per un operatore di e-commerce nel Regno Unito. Ma, nei fatti, questo non è successo e al debutto Deliveroo ha registrato una perdita pari a circa il 30%. Quali sono le motivazioni dietro questo flop? Le Ipo, si sa, sono delle operazioni sempre molto difficili da valutare; ci sono sicuramente argomentazioni specifiche dietro un fallimento in questo genere di situazioni, ma ci possono essere altre motivazioni che segnalano un differente orientamento del mercato. Da un lato, infatti, i dubbi circa la struttura dell’operazione, le criticità della governance societaria e le questioni sul trattamento dei propri dipendenti (i cosiddetti rider) messi in evidenza dai recenti scioperi e dalla maggiore attenzione dei fondi ESG sulle tematiche di sostenibilità, hanno sollevato enormi dubbi circa la sostenibilità del modello di business. Ma, dall’altro lato, ci sono elementi che testimoniano un sentiment di mercato differente rispetto a quello di qualche mese fa. Se l’inizio della pandemia ha sancito la vittoria dei cosiddetti titoli growth, e, in generale, dei titoli appartenenti allo “stay at home” a cui si iscrive di diritto Deliveroo, è altrettanto vero che l’uscita, anche se molto graduale, dalla pandemia ha spostato l’attenzione del mercato su tre aspetti che hanno determinato la rotazione settoriale in atto negli ultimi mesi, che ha contribuito a mettere in luce quei settori che, invece, erano stati sacrificati dal mercato nell’era pandemica. Il primo focus del mercato è sicuramente quello legato alla ripresa economica: la velocità e la solidità della stessa dipenderà dal grado di efficacia dei programmi di politica fiscale, contribuendo a dare maggiore visibilità a quei titoli “value” più sensibili all’andamento del ciclo economico. Altri aspetti su cui il mercato si sta focalizzando riguardano le aspettative di inflazione con le sue ripercussioni, dall’andamento dei tassi di interesse che sanciscono la disaffezione del mercato verso quei titoli più sensibili positivamente ad un contesto di bassi tassi di interesse, come il settore delle utilities e quello tecnologico, e l’efficacia delle campagne di vaccinazione da cui dipenderà l’inizio della fase di normalizzazione sociale ed economica.Insomma, una tempistica di quotazione in un contesto meno favorevole ai titoli tech, come una consegna fatta in ritardo, ha messo a dura prova i nervi del mercato.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’UNHCR è pronta a riprendere la consegna degli aiuti alle persone costrette a fuggire nel Tigrè

Posted by fidest press agency su martedì, 8 dicembre 2020

L’UNHCR, Agenzia ONU per i Rifugiati, è pronta a riprendere pienamente le sue attività umanitarie nella regione del Tigrè, non appena la situazione lo permetterà, a seguito di un accordo per ripristinare l’accesso.L’accordo è stato raggiunto di recente tra l’ONU nel Paese e il Governo Federale al fine di facilitare l’accesso alle organizzazioni umanitarie che forniscono assistenza ai civili colpiti dal conflitto iniziato un mese fa.A Shire, nel Tigrè, il personale dell’UNHCR, insieme ai partner, ha già distribuito acqua, biscotti energetici, vestiti, materassi, materassini e coperte a circa 5.000 sfollati interni.Tuttavia, continuiamo a ricevere notizie inquietanti sui campi di rifugiati eritrei nella regione che rimangono isolati. I dettagli dei danni e delle distruzioni rimarranno sconosciuti fino a quando non saremo in grado di raggiungere i campi e verificare le informazioni.L’UNHCR sta discutendo con l’agenzia per i rifugiati del governo federale sulla logistica e sulla necessità di valutare la situazione di sicurezza prima della ripresa delle attività umanitarie.Si teme che molti rifugiati eritrei possano essere già fuggiti dai campi in cerca di sicurezza.Nel frattempo, i rifugiati etiopi continuano a fuggire nel vicino Sudan. Sono gia’ oltre 47.000 le persone arrivate. Più di 1.000 persone sono arrivate ieri, la maggior parte in serata. I rifugiati raccontano all’UNHCR di altre persone partite in cerca di sicurezza. Un numero contenuto di rifugiati eritrei è arrivato anche dalla regione del Tigrè negli ultimi giorni.L’UNHCR, insieme alle autorità sudanesi, ha trasferito circa 11.150 rifugiati dai valichi di frontiera di Hamdayet e Abderafi al campo di Um Rakuba, a 70 chilometri dal confine con l’Etiopia.Molti rifugiati – fra i quali i contadini, che sono fuggiti durante la stagione del raccolto -dicono che preferiscono rimanere vicino al confine per aspettare i familiari ancora in Etiopia, o nella speranza di poter tornare presto a casa. Ma i rifugiati dicono anche di temere altre violenze all’interno del Tigrè.

Posted in Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cia-Agricoltori: oltre 1000 aziende pronte per consegne a domicilio in tutta Italia

Posted by fidest press agency su mercoledì, 25 novembre 2020

Oltre 1000 aziende, tra attività agricole e strutture agrituristiche di Cia-Agricoltori Italiani, pronte per la consegna a domicilio in tutta Italia, di materie prime fresche e di qualità, oltre che di piatti tipici contadini. L’organizzazione rafforza così la sua capillarità sul territorio per essere sempre più a servizio dei cittadini, di famiglie e anziani, in una fase di instabilità e di frammentazione tra le regioni, ora soggette a limitazioni, più o meno restrittive, per contenere il Covid. A 6 mesi dal lancio del portale dedicato alla consegna a domicilio “I Prodotti dal campo alla tavola”, Cia intende assicurare anche in vista delle festività natalizie che saranno, comunque, meno fuori casa, il necessario approvvigionamento alimentare in tutte le regioni del Paese, arrivando a supportare le aree rurali e più marginali, le periferie e i contesti con maggior disagio.Il presidio del territorio, resta per Cia, di cruciale importanza per la tenuta socioeconomica dell’Italia alle prese da una parte con nuovi livelli di povertà e oltre 2 milioni di famiglie a rischio e dall’altra, con il settore agricolo fiaccato da perdite reddituali importanti, soprattutto legate alle nuove misure restrittive per il canale Horeca (bar e ristoranti) che valgono una perdita di quasi 41 miliardi di euro per l’alimentare, in un Paese in cui un terzo dei consumi è, appunto, fuori casa. A sostegno di cittadini e imprenditori agricoli, Cia con il contributo delle sue associazioni – al femminile (Donne in Campo), giovani (Agia), pensionati (Anp), per la vendita diretta (la Spesa in Campagna) e agrituristica (Turismo Verde) – sta lavorando, dunque, affinché la spesa a km 0 sia tutelata e possa arrivare direttamente nelle case degli italiani in un momento in cui, non va assolutamente trascurato il valore di una corretta alimentazione con materie prime fresche e di stagione, ricette semplici anche emblema della dieta mediterranea. Carne, latte, frutta, verdura, olio, vino, pasta e tanto altro, ma anche piatti per il weekend preparati dagli Agrichef, sono con Cia, sempre online sul portale dedicato (https://iprodottidalcampoallatavola.cia.it/) e facili d’acquistare. Bastano pochi secondi per individuare la regione d’interesse, l’azienda più vicina e procedere con la richiesta dei prodotti, che gli agricoltori consegneranno nel pieno rispetto delle norme igienico-sanitarie.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Vaccino Covid a gennaio. Ecco i criteri per consegna e somministrazione

Posted by fidest press agency su martedì, 24 novembre 2020

Gli italiani avranno la possibilità di vaccinarsi contro il coronavirus. E la priorità sarà data agli operatori sanitari, ai dipendenti degli ospedali e agli anziani ospiti delle case di riposo. Tanto si evince dalla comunicazione del Commissario all’Emergenza Covid Domenico Arcuri inviata alle regioni il 17 novembre scorso. Nella nota si chiede alle giunte una “Raccolta di informazioni per il piano di fattibilità della prima fase di somministrazione del vaccino Covid-19”. Nell’ambito dell’Advanced Purchase Agreement, iniziativa dell’Unione europea per l’acquisto del più ampio portafoglio possibile di vaccini, Pfizer Biontech arriverebbe prima, a fine gennaio, quando – afferma il documento commissariale – è prevista la consegna dei primi 3,4 milioni di dosi destinate a 1,7 milioni di italiani, da inoculare in due fasi: prima somministrazione e richiamo. Pfizer, che ha appena annunciato la conclusione della fase 3 di sperimentazione con efficacia al 94% (crescita di anticorpi specie negli anziani over 65), fornirà il vaccino direttamente al punto di somministrazione in borse di conservazione contenenti massimo 5 scatole da 195 fiale (975 dosi a scatola). Per 15 giorni dalla consegna le scatole possono restare nelle borse di conservazione del fornitore; nelle celle frigorifere a una media di -75°C possono essere tenute 6 mesi. Le regioni sono chiamate da Arcuri ad individuare le strutture individuate come punti di consegna e capaci di conservare i vaccini alle condizioni sopra citate. Si tratta di ospedali che dovranno essere in grado di vaccinare minimo 2 mila persone in 15 giorni e fare da “hub” per la consegna di vaccini alle Rsa e ad altri centri vaccinali. Ogni ospedale-punto di consegna dovrà indicare il numero del personale complessivo operante, quello del personale sanitario e sociosanitario in grado di raggiungere la struttura in massimo un’ora, dei congelatori idonei di cui dispone e dei volumi complessivi da essi offerti. Le residenze per anziani dovranno indicare il numero di personale e di ospiti e dovranno poter essere raggiungibili entro un’ora da ospedali che abbiano in dotazione il vaccino. Quest’ultimo andrà usato al massimo entro 6 ore dall’estrazione dalle borse o dalla cella di conservazione. In una fase successiva si passerà a somministrare i vaccini ai cittadini a partire dai fragili, quindi dagli anziani.Va detto che ancora né Ema in Europa né Fda negli Stati Uniti hanno approvato in commercio i vaccini, ed è normale perché tutti e tre i prodotti nel mirino dell’Ue – ci sono pure i vaccini di Janssen-Moderna e di Oxford-Irbm-AstraZeneca – stanno per ultimare le fasi di sperimentazione. Peraltro, il primo lotto del vaccino Pfizer si troverà davanti popolazioni strategiche da vaccinare e per questo ne è prevista la distribuzione tramite hub ospedalieri, cosa che non dovrebbe avvenire per i lotti successivi che dovrebbero essere somministrati con i canali tradizionali (inclusi i drive-through).Difficilmente il vaccino sarà obbligatorio, il Tar Lazio ha da poco bocciato la disposizione della Regione che imponeva l’antinfluenzale. Se l’immunizzazione funziona, sarà però vantaggioso sia nel tornare al lavoro in presenza sia nei contatti tra pazienti e ambulatori, specie ospedalieri, tanto più se i mancati vaccini rendessero vana la possibilità di liberarsi del virus. (fonte Doctor33)

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Pop.Bari condannata a consegnare documentazione

Posted by fidest press agency su lunedì, 22 giugno 2020

Vittoria legale dell’Unione Nazionale Consumatori contro la Banca Popolare di Bari che non consegnava ad un azionista la documentazione riguardante l’acquisto dei titoli, sebbene fosse stata richiesta diversi mesi fa.Il Tribunale di Trani, nella persona della dott.ssa Moscatelli, ha condannato la banca, con un decreto ingiuntivo, a consegnare all’azionista i documenti, oltre al pagamento delle spese legali.”E’ incredibile e assurdo che la Banca Popolare di Bari non fornisca spontaneamente e con sollecitudine la documentazione necessaria per la costituzione di parte civile. Gli azionisti ne hanno pieno diritto e non possono più aspettare mesi, visto che stanno per scadere i termini per aderire all’azione legale” commenta l’Avv. Antonio Calvani, dell’Unione Nazionale Consumatori, che ha assistito l’azionista e fa parte del pool di legali dell’Unc che seguono la costituzione di parte civile dei risparmiatori nel processo penale a carico dei vertici della Popolare di Bari.”Sono tanti gli azionisti che si rivolgono ai nostri sportelli per aderire all’azione legale, ma che sono privi della documentazione essenziale per poter analizzare il loro caso e capire se vi sono i presupposti per affrontare il giudizio e ottenere il risarcimento dei danni: gli ordini di acquisto, il contratto quadro, le profilature Mifid” prosegue Calvani.”Per questo chiediamo l’immediato intervento dei Commissari. Non ci sono più i tempi tecnici per ottenere la documentazione ricorrendo ad un giudice come abbiamo fatto in questo caso. I Commissari si erano impegnati in tal senso fin dal mese di febbraio, ma la promessa è stata disattesa. E’ un sacrosanto diritto del risparmiatore avere quei documenti” conclude Calvani.L’Unione Nazionale Consumatori ricorda che per aderire alla costituzione di parte civile i termini stanno oramai per scadere.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Droni che consegnano farmaci e la stampante 3D più grande al mondo

Posted by fidest press agency su giovedì, 5 dicembre 2019

«Tra due anni avremo i droni che portano i farmaci ai nostri assistiti. E stiamo costruendo la più grande stampante 3d al mondo, in competizione con Chicago». A parlare è Fabrizio Sala, vicepresidente di Regione Lombardia, durante l’incontro dal titolo “Il sistema Regione: Lombardia e Lazio a confronto”, che si è tenuto alla fondazione Stelline di Milano nel corso di Italia Direzione Nord. Al centro del dibattito soprattutto l’innovazione praticata nelle due regioni e le politiche attuate in questo ambito. «In questi anni abbiamo cercato di coinvolgere tutti, nella nostra strategia di innovazione, non solo le grandi imprese, come si faceva in passato – ha spiegato Daniele Leodori, vicepresidente di Regione Lazio -. Abbiamo individuato 45 grandi azioni strategiche indirizzate soprattutto verso le aziende tra i 100 e i 200 dipendenti. Azioni che, anche in raccordo con l’università, stanno dando grandi risultati». Daniele Leodori cita un progetto di eccellenza: il distretto tecnologico culturale. «Per Roma la cultura è un settore strategico e potrebbe esserlo sempre di più – ha spiegato il vicepresidente del Lazio -. C’è infatti ancora molto che si può migliorare. Abbiamo immaginato questo distretto per investire nella cultura, creando una rete e coinvolgendo tutte le realtà universitarie regionali. Uno degli obiettivi è proprio quello di mettere in rete tutte le realtà che fanno cultura e che possano innovare».Il vicepresidente Fabrizio Sala ha sottolineato come, in Regione Lombardia, il tessuto delle piccole e medie imprese non è slegato dalle grandi aziende. «Abbiamo approvato un piano triennale da 750 milioni di euro sull’innovazione – ha spiegato Fabrizio Sala – e tra le altre cose voglio segnalare un bando dal nome Call Hub. Per poter accedere a questo bando servono 7 soggetti, tra cui almeno una piccola o media impresa e una università o un centro di ricerca. La Regione investe poi fino a 5 milioni di euro a fondo perso». Questo bando è stato vinto da 33 aziende e tra queste ci sono anche progetti molto interessanti. Altro elemento di innovazione è a presenza della connessione 5G. «Già oggi più di 200 start up sono nate a Milano e nei 60 comuni limitrofi proprio grazie al 5G – spiega Fabrizio Sala -. Tra due anni consegneremo tramite droni i farmaci urgenti agli ospedali. Mentre già oggi abbiamo ambulanze 5G che fanno il triage già direttamente in ambulanza».“Per sostenere l’ingresso delle imprese nell’industria 4.0 – ha spiegato Leodori – e mettere le aziende nelle condizioni di essere competitive con le nuove tecnologie e i nuovi modelli industriali, abbiamo pubblicato lo scorso anno 8 bandi per 100 milioni di euro, di cui 88 milioni già spesi. Abbiamo creato le cosiddette Apea, (Aree produttive ecologicamente avanzate), e abbiamo cercato di mettere in rete e riqualificare le aziende in aree specifiche, portando l’investimento a complessivi 110 milioni di euro nel Lazio”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Consegna del sale di Cervia al Papa

Posted by fidest press agency su venerdì, 28 settembre 2018

Roma Sabato 29 settembre partenza da Cervia. Alle ore 9.00 l’appuntamento è alla torre San Michele da cui il corteo dei pellegrini con i salinari e il carriolo carico di sale si avvierà verso Piazza Garibaldi. Qui il saluto delle autorità e la benedizione del sale alla presenza del sindaco Luca Coffari e delle delegazioni delle città gemellate con Cervia Aalen ( Germania) e Jelenia Gora ( Polonia). Insieme anche la delegazione di La Baule (Francia).
La prima giornata prevede una camminata attraverso le saline alla volta della pieve di Santo Stefano di Pisignano. Visita alla pieve e tappa per il pranzo, poi il cammino proseguirà alla volta di Forlimpopoli e Bertinoro.Di seguito attraversando gli appennini il gruppo giungerà a Roma per la consegnare il sale il giorno mercoledì 10 ottobre.La consegna al Papa del salfiore di Cervia iniziò quando il cardinale Pietro Barbo (diventato poi papa Paolo II) divenne vescovo di Cervia nel 1444. La tradizione venne sospesa nel 1870, in seguito agli eventi della breccia di Porta Pia, che interruppero i rapporti diplomatici tra il Vaticano e l’allora giovane Regno d’Italia. Il cardinale Pietro Barbo aveva pensato di inviare il salfiore a papa Eugenio IV (al secolo Gabriele Condulmer, zio del Barbo per parte di madre) per ringraziarlo della nomina a vescovo di Cervia, allora ricca diocesi, proprio per la produzione del sale, dello Stato Pontificio.La tradizione della consegna del sale in Vaticano è ripresa nel 2003, grazie anche all’interessamento del cervese monsignor Mario Marini, segretario aggiunto della Pontificia Commissione Ecclesia Dei.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Consegna dei premi “Giovanna Melegari”

Posted by fidest press agency su domenica, 9 luglio 2017

parma universitàParma martedì 11 luglio alle ore 14.10, nell’Aula Magna dell’Università di Parma (Palazzo centrale, via Università 12), i premi di laurea e di studio intitolati a Giovanna Melegari, scomparsa dodici anni fa, notaio che ha dedicato gran parte del proprio impegno scientifico alla ricerca e all’attività didattica all’Università di Parma, in particolare alla Cattedra di Diritto costituzionale. Nel corso della cerimonia interverranno Giovanni Bonilini, Direttore del Dipartimento di Giurisprudenza, Studî Politici e Internazionali dell’Università di Parma, e Antonio D’Aloia, Professore ordinario di Diritto costituzionale. Istituiti nel 2013 dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Ateneo (ora Dipartimento di Giurisprudenza, Studî Politici e Internazionali) grazie al contributo della famiglia della Dott.ssa Melegari, i Premi “Giovanna Melegari” sono nati per promuovere e coltivare l’interesse di giovani studiosi all’approfondimento delle tematiche che ne hanno caratterizzato l’esperienza accademica e professionale.Il bando per il Premio di laurea “Giovanna Melegari”, del valore di 2.000 euro, era rivolto a laureati in Giurisprudenza dell’Ateneo di Parma e degli altri Atenei dell’Emilia Romagna con una tesi di laurea specialistica o magistrale in materia di: diritti fondamentali; servizi sociali; giustizia costituzionale; costituzione e cultura; autonomia negoziale; successione mortis causa. Dopo l’esame delle domande pervenute, la commissione giudicatrice ha decretato vincitore Fabio Trolli.Il bando per il Premio di studio biennale “Giovanna Melegari”, del valore di 6.000 euro più eventuali 4.000 euro (in caso di pubblicazione dell’elaborato da parte di una rivista scientifica di rilevanza nazionale), era rivolto a laureati in Giurisprudenza dell’Ateneo di Parma e degli altri Atenei dell’Emilia Romagna e finalizzato a incentivare l’attività di giovani studiosi che intendano sviluppare un progetto di ricerca su una di queste tematiche: a) diritti fondamentali; b) servizi sociali; c) giustizia costituzionale; d) costituzione e cultura; e) autonomia negoziale; f) successione mortis causa. Dopo l’esame delle domande pervenute, la commissione giudicatrice ha decretato vincitore Michele Tempesta.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Prima cerimonia di consegna degli FCE Awards

Posted by fidest press agency su domenica, 3 aprile 2016

cerimonia consegnaBologna durante la cena ufficiale della IX Convention nazionale di Federcongressi&eventi, presso Palazzo Re Enzo, si è svolta la prima cerimonia di consegna degli FCE Awards, progettati per mettere in evidenza e premiare le best practice dei Soci. Tre le categorie di premio:
• il Members Choice Award, votato direttamente dai soci durante la convention su progetti illustrati attraverso paper di autopresentazione;
• gli Excellence Awards, valutati e consegnati da una giuria ad hoc, uno per ciascuna delle quattro categorie associative (Destinazioni e sedi, Organizzazione congressi, eventi e Provider ECM, DMC e incentivazione, Servizi e consulenze);
• il Critics Choice Award, sempre a cura della giuria, per premiare il progetto in assoluto migliore fra i quattro degli Excellence Awards.
Nel corso della stessa serata sono stati consegnati i riconoscimenti Food for Good, per le best practice nell’ambito del recupero a fini benefici del cibo inutilizzato nei convegni.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

A Venezia la bolletta si paga in farmacia

Posted by fidest press agency su martedì, 8 novembre 2011

Farmácia

Image by c.alberto via Flickr

Se per il momento restano sulla carta i contenuti degli accordi che Veneto, prima, e Toscana, poi, hanno firmato con Poste Italiane per l’avvio, nelle loro sedi, di prestazioni tipiche della farmacia dei servizi, quali il Cup, la consegna di farmaci e referti a domicilio, a Venezia, una farmacia del centro sperimenta il pagamento di bollette. Il quadro emerge da un’inchiesta pubblicata ieri dal Sole 24 Ore, che ha fatto il punto sull’adeguamento delle Regioni al Dlgs 153 del 2009 e ai tre decreti attuativi conseguenti. Il servizio è stato attivato con “La nuova posta”, il competitor di Poste italiane, e prevede la spedizione di raccomandate e pacchi o i pagamenti di bollette, a prezzi più bassi rispetto a quelli delle Poste. Un’idea che, a quanto si legge sul quotidiano di Confindustria, sta tentando anche altre farmacie veneziane. A rilento invece la realizzazione dei servizi nelle farmacie: se alcune prestazioni come l’assistenza integrativa viene offerta in quasi tutti i presidi del territorio, più a macchia di leopardo è la situazione delle altre voci. A consegnare i medicinali a domicilio, per esempio, sono le farmacie di Bologna, Reggio Emilia, Piacenza, Brescia, Arezzo, mentre gli screening vengono effettuati soprattutto a Bologna e in alcune province lombarde, con Milano in testa. Stessa situazione anche per il Cup: in Campania e Calabria è gratuito, mentre è a pagamento in Emilia Romagna e Lombardia. Quest’ultima, secondo il Sole 24 Ore, sarebbe l’unica Regione che ha provveduto a un accordo con le farmacie per la copertura totale del territorio. Diversa la situazione in Umbria, dove l’attivazione del servizio è demandata alla contrattazione aziendale. E tra i punti dolenti che sembrano ritardare l’attivazione di questi servizi gap tecnologici e rispetto delle norme sulla privacy. Per il Cup per esempio è richiesta una postazione dedicata e per l’esecuzione di analisi, prestazioni diagnostico-strumentali, presenza di infermieri e fisioterapisti servono locali separati.(fonte farmacista33)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mille facce della bella Partenope

Posted by fidest press agency su martedì, 7 giugno 2011

Napoli giovedì 16 giugno 2011 presso la Sala Sisto V del complesso monumentale di San Lorenzo Maggiore, è stata organizzata e promossa dall’associazione culturale Arycanda costituita nel 1999 e il cui coordinatore scientifico è il dott. Ugo Ricciardi, Magistrato, S. Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Napoli la 2° edizione del concorso fotografico “Mostrami Napoli” – Il chiaroscuro di Napoli ieri ed oggi. L’iniziativa, si concluderà con la cerimonia di consegna dei premi.
La serata, curata dal dott. Ugo Ricciardi e dal dott. Dario Buonfantino, con la direzione artistica del giornalista Lello la Pietra, prevede la consegna dei premi ai primi tre classificati da parte della giuria composta da fotografi professionisti ed esponenti del mondo giuridico e istituzionale come Antonio Buonajuto – (Presidente della Corte d’Appello di Napoli), Vincenzo Galgano – (Procuratore Generale della Repubblica Napoli), Lucio Di Pietro – (Procuratore Generale della Repubblica Salerno), Giovandomenico Lepore – (Procuratore Capo della Repubblica Napoli), Arcibaldo Miller – (Capo Ispettorato Ministero della Giustizia), Carlo Alemi – (Presidente del Tribunale di Napoli), Luigi Mastrominico – (Avvocato Generale a Napoli), Franco Roberti – (Capo della Procura della Repubblica di Salerno), Ugo Ricciardi – (Sostituto Procuratore Generale della Repubblica di Napoli), Giuseppe Maddalena – (Procuratore della Repubblica di Benevento), Arturo Frojo (Avvocato penalista e Presidente di Arycanda), Massimo Milone (Capo redattore TG Rai Campania), Antonio Di Rienzo (Avvocato civilista e consigliere di Arycanda), Sergio Siano (Fotoreporter de Il Mattino), Roberto Stella (Fotografo professionista), Michele Del Vecchio (Direttore Scuola di fotografia dell?ass.ne Giu*Box), Gigi Crispino (Upnea Lab). Il premio 2011 sarà consegnato anche all’autore della foto scelta dalla giuria popolare costituita dai soli partecipanti al concorso. L’iniziativa ha riscosso molti consensi considerando la forte partecipazione da parte di giovani e meno giovani appassionati di fotografia. Le foto pervenute sono oltre 250, ma solo una selezione delle migliori 40 sarà esposta nella Sala Sisto V. Nel corso della manifestazione è previsto l?intervento musicale degli “Ondanueve String Quartet” una formazione classica “tradizionale” a quartetto d’archi, con due violini, una viola e un violoncello che si ispirano alla world music e al jazz. Il quartetto è formato da Paolo Sasso e Andrea Esposito (violini), Luigi Tufano (viola) e Marco Pescosolido (Violoncello/Basso) e si esibiranno con brani esclusivamente strumentali caratterizzati da una particolare suggestione e originalità. (cardinale sepe, roberto vecchioni)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Militare sanzionato per un rapporto sessuale

Posted by fidest press agency su martedì, 7 giugno 2011

Roma, (GrNet.it) Incredibile, ma vero. Un sottufficiale delle Forze Armate italiane è stato sanzionato disciplinarmente con un giorno di consegna per aver consumato un rapporto sessuale con la propria fidanzata. Come si può leggere dal rapporto disciplinare redatto dai superiori, il militare in questione si era sentito male durante il servizio ed era stato perciò condotto all’ospedale. Rientrato al proprio reparto, un ufficiale medico lo aveva sottoposto a visita e, avendo riscontrato una disfunzione urologica, gli aveva prescritto una cura nonché la raccomandazione di astenersi dall’avere rapporti sessuali per un certo tempo. Alla visita di controllo successiva, il militare aveva ammesso davanti al medico militare di avere intrattenuto un rapporto sessuale con la fidanzata che era andata a trovarlo durante la degenza. La scala gerarchica ha, allora, sanzionato il sottufficiale con la seguente abnorme motivazione: «nonostante gli fosse raccomandato riposo . e specie l’astensione assoluta da attività traumatiche di qualsiasi genere, il sottufficiale di cui sopra non si atteneva alle prescrizioni mediche ricevute. Con il suo comportamento, è venuto meno agli articoli 717, 718 e 729 (senso di responsabilità, formazione militare e esecuzione di ordini) del Testo Unico delle disposizioni regolamentari in materia di Ordinamento Militare».«La vicenda occorsa al militare – riferisce l’Avvocato Giorgio Carta che è venuto a conoscenza dell’accaduto tramite un collega – farebbe ridere se non fosse tragicamente paradigmatica della condizione di prostrazione e di umiliante sopraffazione cui sono sottoposti i militari italiani dai propri superiori. Pubblicizziamo la notizia proprio perché tutti i cittadini sappiano la concezione medievale del potere gerarchico militare che arriva fino al punto di ritenere sanzionabile come disobbedienza militare un comportamento umanamente comprensibile come quello descritto».

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ricordo di Roberto Franceschi

Posted by fidest press agency su giovedì, 20 gennaio 2011

Milano 24 gennaio 2011 alle ore 20.30 presso l’Aula Magna dell’Università Bocconi in via Gobbi 5, la Serata in ricordo di Roberto Franceschi.  L’Incontro è organizzato dalla Fondazione Roberto Franceschi onlus, in collaborazione con ISU Bocconi.  Dopo la consegna dei “Premi di Laurea Roberto Franceschi” si svolgerà un incontro dal titolo “Noi-Io-La Carta Costituzionale”, introdotto da Michele Serra e coordinato da Danilo De Biasio. Partecipano: Umberto Ambrosoli, Carlo Arnoldi, Alfredo Bazoli, Mario Calabresi, Nando dalla Chiesa, Cristina Franceschi, Alessandra Galli, Maria Iannucci, Claudia e Silvia Pinelli, Benedetta Tobagi. La partecipazione è libera e gratuita fino ad esaurimento posti.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Urologia: consegna apparecchiature

Posted by fidest press agency su domenica, 28 novembre 2010

Bergamo 29 novembre 2010 alle 12  nella Sala Consiliare degli Ospedali Riuniti  Largo Barozzi 1  Verranno consegnate al reparto di Nefrologia e Dialisi degli Ospedali Riuniti due innovative apparecchiature medico-scientifiche che la famiglia Perolari, in occasione del centenario della fondazione di Perofil, l’azienda di cui Giorgio Perolari è Presidente, ha voluto donare all’Ospedale di Bergamo, in vista del trasferimento nel nuovo ospedale “Papa Giovanni XXIII”.
Saranno presenti:  Carlo Bonometti, Direttore generale Ospedali Riuniti  Giorgio Perolari, Presidente Perofil  Claudio Sileo, Direttore sanitario Ospedali Riuniti  Gianpietro Benigni, Direttore amministrativo Ospedali Riuniti  Giuseppe Remuzzi, Primario Nefrologia e Dialisi Ospedali Riuniti   Carlo Mazzoleni, Presidente CONFINDUSTRIA Bergamo  Matteo Zanetti, Vice presidente ASCOM Bergamo  Leonio Callioni, Assessore alle Politiche Sociali Comune di Bergamo  Giuliano Mecca, Primario emerito Nefrologia e Dialisi Ospedali Riuniti  Andrea Remuzzi, Direttore Dipartimento Bioingegneria Istituto Mario Negri Bergamo Seguirà la dimostrazione in reparto del funzionamento delle apparecchiature

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cerimonia di consegna delle fioriere

Posted by fidest press agency su venerdì, 26 novembre 2010

Cervia 5 dicembre ore 11,00 – Piazza G. Garibaldi. Il Sindaco di Belluno, Antonio Prade e il Vicesindaco Leonardo Colle, a nome dell’Amministrazione Comunale di Belluno, doneranno le fioriere realizzate dal gruppo “Squaradori e Boscadori – Valle di Cadore” al Sindaco di Cervia Roberto Zoffoli, in segno di amicizia e collaborazione. I rapporti fra la nostra terra e l’area del bellunese, oltre che da diversi anni attraverso la manifestazione Cervia Città Giardino,  pare che già in passato fossero consolidati. Infatti gli abili artigiani seggiolai all’inizio degli anni quaranta, lasciavano le loro valli per venire, in bicicletta, proprio qui in Romagna a costruire le sedie girando anche per tutta la provincia di Ravenna. Partivano a settembre e tornavano ad aprile, dopo otto mesi, impiegati a girare nelle campagne e nelle città del Centro-Nord Italia e in Francia. Cervia farà un tuffo nel passato delle dolomiti con il gruppo “Squaradori e Boscadori – Valle di Cadore” che realizzerà “in diretta” con legno di tronchi provenienti da interventi selvicolturali programmati e attrezzi originali, le caratteristiche fioriere di larice che verranno poi donate alla Città di Cervia, in segno di amicizia e collaborazione.
I tronchi che saranno a Cervia il 4 e 5 dicembre, provengono da un bosco in località Casera Razzo, in comune di Vigo di Cadore, di proprietà della Regola di Vigo. Il taglio dei tronchi è rientrato in un intervento programmato di miglioramento boschivo, avvenuto tramite una selezione effettuata  dalla stazione forestale della provincia di Belluno, che ha operato in quota, durante la bella stagione.
La realizzazione di oggetti per la vita quotidiana era sicuramente l’attività “artistica” dei boscadori. Con l’utilizzo dei tronchi, si possono infatti ottenere le  caratteristiche panche, basi per sgabelli, oppure delle bellissime fioriere, chiamate “Snauz”, che misurano lunghezza 2,00 m, diametro 0,50 m per 0,70 m di altezza proprio come quelle che resteranno a Cervia donate dalla città di Belluno.
L’artista Da Canal Varedo, inoltre darà dimostrazione della lavorazione del legno, producendo utensileria, bastoni da passeggio, taglieri, con incisioni a caldo, disegnando autentici capolavori.
Saranno presenti, sempre nella piazza centrale di Cervia anche i seggiolai di Gosaldo,cittadina  sempre in provincia di Belluno. Offriranno al pubblico  dimostrazione di come costruire e impagliare le sedie con i vecchi utensili e secondo l’antica tradizione
L’iniziativa è inserita nel ricco programma CerviAuguri ed è proposta dal Consorzio Cervia Centro in collaborazione con l’Associazione Prime Alpi di Belluno. (cervia)

Posted in Cronaca/News, Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Concistoro per Cardinale di S. E. Paolo Romeo

Posted by fidest press agency su lunedì, 8 novembre 2010

Roma 20 novembre alle ore 8.30 si svolgerà la celebrazione Eucaristica presieduta dall’Arcivescovo nella chiesa di Santa Maria in Traspontina a Roma; alle ore 10.30 il Concistoro pubblico per la creazione dei nuovi Cardinali e la consegna della Berretta nella Basilica di San Pietro. Dalle ore 16.30 alle 18.30 avranno luogo le visite di cortesia in Aula Paolo VI. Domenica 21 novembre 2010 Solennità di nostro Signore Gesù Cristo Re dell’universo alle ore 9.30 nella Basilica di San Pietro si svolgerà la celebrazione Eucaristica presieduta da Sua Santità Benedetto XVI e la consegna dell’Anello ai nuovi Cardinali. Mercoledì 24 novembre il neo cardinale di Palermo sarà accolto a Palermo. Alle ore 17 il saluto delle Autorità Civili e Militari a piazza del Parlamento e alle 18 la celebrazione Eucaristica presieduta da Sua Eminenza Reverendissima il Signor Cardinale Paolo Romeo nella Chiesa Cattedrale di Palermo.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Le banche non mortifichino il credito

Posted by fidest press agency su giovedì, 4 novembre 2010

L’usura irrompe nelle attività commerciali del centro di Roma sottoforma di forniture di derrate. Sempre più alto il numero di  esercenti che, dopo essersi rivolti a strozzini per difficoltà economiche, si trovano costretti ad accettare oltre al denaro promesso anche contratti capestro per forniture di caffè il cui prezzo sale ad ogni consegna e a cui è impossibile sottrarsi . I titolari di bar e ristoranti, costretti ad aumentare i prezzi, perdono via via la clientela e sono obbligati, alla fine, a cedere la licenza agli usurai.  “La notizia non mi sorprende” ha dichiarato Oscar Tortosa, vicesegretario per il Lazio dell’Italia dei  Valori. “In una tale situazione di crisi economica, molti esercenti non hanno possibilità di accedere ai finanziamenti delle banche e si trovano costretti a rivolgersi agli usurai”. “Mi auguro – ha continuato l’esponente del partito guidato da Antonio Di Pietro – che la magistratura e le forze dell’ordine intervengano repentinamente per debellare questo fenomeno che può solo degenerare  e faccio un appello agli Istituti di credito affinché rendano meno impervio l’accesso ai finanziamenti per commercianti e privati”.

Posted in Diritti/Human rights, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Consegna della II coppa “sport, sociale e sicurezza”

Posted by fidest press agency su venerdì, 22 ottobre 2010

Roma 22 ottobre 2010, presso il Centro Sportivo dei Vigili Urbani Mario Tobia – Lungotevere Dante, 311. Selezioni di consiglieri comunali e municipali, agenti del Sulpm, sindacato della Polizia Municipale, membri dell’associazione Africani nel Mondo e del  Partito dei Romeni saranno i protagonisti del quadrangolare  di calcetto. Per il secondo anno consecutivo, ai vincitori, verrà consegnata la Coppa “Sport, Sociale e Sicurezza”, un premio che  nasce dall’esigenza di promuovere e valorizzare, attraverso il gioco, i concetti di solidarietà, integrazione rispetto delle regole e sicurezza.
La seconda edizione del torneo, organizzato dalla Commissione Sicurezza di Roma Capitale in collaborazione con il Sulpm, sindacato di  Polizia Municipale,  le associazioni  A.mo “Associazione Africani nel Mondo” e  il P.i.r “Partito per l’identità Romena”, gode della collaborazione e partecipazione dell’ Upf, Universal Peace Federation, organizzazione componente del Consiglio Economico e Sociale dell’ONU e dell’Arvuc, Associazione romana vigili urbani in congedo, la quale consegnerà una targa al giocatore che saprà distinguersi  in campo per la correttezza e la lealtà.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Malasanità: ritardo consegna analisi

Posted by fidest press agency su venerdì, 17 settembre 2010

La situazione d’incertezza che ha causato uno stato d’ansia nel paziente che abbia effettuato delle analisi cliniche cagionato dalla mancata diagnosi sul campione prelevato può essere fonte di responsabilità da parte dell’ASL e consentire il risarcimento del danno da stabilirsi in via d’equità.E’ questo sostanzialmente il principio che è stato stabilito nell’importante sentenza della Corte d’Appello di Firenze la numero 1221 del 06/08/2010 nella causa civile iscritta al n. 371/2004 del ruolo generale degli affari contenziosi civili. Nel caso di specie, infatti, il giudice del gravame ha ribaltato la sentenza di primo grado che aveva visto rigettata la domanda di risarcimento danni da parte di una paziente che si era sottoposta ad accertamenti clinici da parte dell’Asl, in particolare l’esame istologico di una cisti ovarica.La corte di secondo grado ha riconosciuto il diritto al risarcimento del danno, liquidando in via d’equità la somma d’importo di 10mila euro avendo l’attrice provato lo stato d’ansia conseguente alla mancata comunicazione del risultato a seguito delle analisi a cui si era sottoposta, stante la lesione di quel valore costituzionalmente protetto che è il diritto alla salute.
Secondo Giovanni D’Agata componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” e fondatore dello “Sportello Dei Diritti”, tale sentenza non può che servire da sprono nei confronti delle organizzazioni che gestiscono la sanità, sia pubbliche che private, affinché agiscano nel rispetto costante dei propri obblighi contrattuali e del permanente mantenimento quale “faro guida” del proprio agire del diritto alla salute di tutti i cittadini.Nel contempo lo “Sportello dei Diritti” rimane a disposizione per segnalare casi simili e fornire eventualmente assistenza gratuita per i cittadini che si sentono vittime della cosiddetta “malasanità”.

Posted in Diritti/Human rights, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »