Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 330

Posts Tagged ‘conseguenze’

Presidenza agenzia sicurezza alimentare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 luglio 2010

«La probabile nomina del professor Umberto Veronesi a presidente per l’Agenzia per la sicurezza nucleare», commenta Giuseppe Onufrio, direttore esecutivo di Greenpeace Italia, «è evidentemente una scelta puramente di “immagine” ma totalmente priva di senso pratico. Crediamo che nessuno si farebbe operare di tumore da un esperto di sicurezza nucleare. Non vediamo, quindi, su quali competenze specifiche si basi tale scelta». «La statura nelle scienze mediche del professor Veronesi è indiscutibile e rappresenta un punto di riferimento nella cura dei tumori, in particolare al seno e all’utero. Distoglierlo dalla sua attività per un’operazione “vetrina”», continua il direttore di Greenpeace, « rappresenta una scelta sbagliata, con conseguenze negative immediate: per occuparsi di una materia a lui sconosciuta, dovrà sacrificare tempo che sarebbe meglio impiegato per curare e assistere i suoi pazienti. Se in questo Paese ognuno facesse il suo mestiere le cose andrebbero meglio». «Non convince, poi, il richiamo di Veronesi alla propria passione per la fisica e alla Laurea Honoris Causa ricevuta dall’Università di Milano», conclude Onufrio: «il livello di complessità di una centrale nucleare, che è più ingegneristico che fisico, è tale da sconsigliare la nomina di una persona non esperta. A meno che l’interesse del medico italiano non sia dettato da altre motivazioni: conoscendo le ricerche che in diverse parti del mondo connettono l’aumento dei casi di leucemia infantile alla presenza di centrali nucleari, Veronesi pensa forse così di poter dare un contributo nel campo in cui le proprie competenze non sono in discussione. Ma quello che gli verrà chiesto è autorizzare impianti e controllarne la gestione, che è un mestiere assai diverso».

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La Chiesa come un camino spento

Posted by fidest press agency su lunedì, 26 luglio 2010

Lettera al direttore. “Andate per tutto il mondo e predicate il vangelo ad ogni creatura” (cf Mc 16,15). Questo il compito che Gesù affidò agli apostoli, vale a dire alla Chiesa. Ma che cosa significa predicare il vangelo al mondo, se non trasformare il mondo? Compito della Chiesa, nella sostanza,  è rendere più giuste le persone, e di conseguenza la società. Ora, si immagini la Chiesa come un camino in un grande appartamento, la sua influenza sulle società come il calore che emana dalla legna che brucia, e le nazioni cristianizzate come le stanze dell’appartamento. Minore sarà la distanza degli ambienti dal camino, e maggiore sarà il calore di cui beneficeranno. Se il camino è spento, potrà accadere addirittura che la stanza in cui è situato, sia la più fredda. A rigor di logica, la società in cui risiede la Chiesa, dovrebbe essere quella in cui regna maggiore giustizia, così come la stanza in cui è ubicato il camino dovrebbe essere la più calda. Ma questo oggi non accade. Nel nostro Paese, dove ha sede la Chiesa, regnano i privilegi, la corruzione, l’ingiustizia.  Come si spiega? Sarà che la Chiesa è come un camino spento, inefficace, o peggio ancora mal funzionante come la società in cui si trova? (Renato Pierri)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Documentati i tagli alla difesa

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 luglio 2010

(fonte GrNet.it in sintesi) “Paralisi dell’organizzazione militare, compromissione dello Strumento militare, sicurezza del personale”, sono queste le frasi più ricorrenti che appaiono nel lungo documento preparato dallo Stato maggiore della Difesa, pubblicato in esclusiva da GrNet.it – il portale di informazione indipendente per il comparto Sicurezza e Difesa –  con il quale vengono analizzate le conseguenze, in alcuni casi giudicate “irreversibili”, dei drammatici tagli operati dalla manovra finanziaria che si appresta ad ottene la fiducia dal parlamento. Di seguito solo alcuni dei numerosissimi punti analizzati dallo Stato maggiore della Difesa.
Taglio lineare del 10%: Per quanto riguarda la Difesa tale riduzione inciderà pesantemente anche sugli stanziamenti relativi all’Esercizio, già considerevolmente ridotti dalla precedente manovra (DL 112/2008) con gravi conseguenze sullo Strumento militare”.
Spese per studi e consulenze (ridotte al 20% sulle spese 2009) : “L’introduzione del tetto implica la necessità di ridurre, tra l’altro, le spese che la Difesa sostiene per consulenze ed onorari ai medici civili, psicologi, biologi, veterinari, chimici, indispensabili per sopperire alla carenza di personale militare specializzato”.
Spese per convegni e cerimonie  (ridotte al 20% sulle spese 2009) : “La disposizione impatta su eventi tradizionali particolarmente sentiti dal personale e connaturati con l’essenza stessa del militare. peraltro l’attuale formulazione sembra assoggettare alla valutazione del Presidente del Consiglio anche le cerimonie che oggi avvengono quotidianamente, per esempio, di cambio del Comandante in un Ente/reparto operativo o del giuramento solenne alla Patria dei volontari al termine del ciclo addestrativo e selettivo.”
Missioni nazionali ed all’estero (taglio del 50% delle disponibilità rispetto alle spese sostenute nel 2009): “La misura proposta, che decorre dal 1 gennaio 2011, prevede una riduzione del 50% sull’ammontare delle spese 2009. A tal riguardo, corre l’obbligo evidenziare che l’attuale formulazione della norma: – riduce sensibilmente, in relazione alle ridotte risorse finanziarie, la funzionalità della Difesa, condizionando l’attività di comando ai vari livelli;- esclude dal taglio le Forze di polizia (Carabinieri e Guardia di Finanza compresi), Vigili del Fuoco nonchè il personale della Magistratura.
Cancelazione dei rimborsi per uso mezzo proprio e trasporto mobili e masserizie: “La misura proposta, che decorre dall’entrata in vigore del decreto legge, cancella gli istituti in argomento. La sua eventuale applicazione, atteso l’elevato numero dei soggetti potenzialmente interessati, comprometterebbe la funzionalità dell’organizzazione militare, in quanto ridurrebbe, sensibilmente, la possibilità di movimentare il personale. La mobilità del personale costituisce infatti uno degli elementi caratterizzanti la specificità del personale militare”
Spese per acquisto, manutenzione ed esercizio autovetture: “Il personale delle Forze armate utilizza un parco veicoli vetusto e soggetto, in ragione del particolare impegno operativo, ad un tasso di usura ben più elevato della generalità dei casi”.
Riduzione contributi enti ed associazioni (-50% rispetto al 2009): “La norma potrebbe avere impatto sul finanziamento alla CRI e sulle poste relative al funzionamento ed all’investimento dell’Agenzia Industrie Difesa”.
Congelamento Massa salariale ed invarianza del trattamento economico: “La misura proposta comprometterebbe in modo irreversibile la funzionalità dello Strumento militare atteso che, congelando il trattamento economico di ogni singolo soggetto a quello percepito nel 2010, impedisce l’attribuzione dei trattamenti riconosciuti in caso di: – promozione al gradi superiore (da caporale a generale) nel triennio hanno effetto ai soli fini giuridici e non economici (acquisisce il grado, responsabilità e funzioni superiori ma non il corrispondente trattamento economico); – impiego presso unità destinatarie di indennità più pregiate, in ragione del maggior impegno operativo (pronto intervento aereo, imbarco, supercampagna, ecc…);  – trasferimenti in ambito nazionale, in quanto verrebbe pregiudicata l’attribuzione di specifici emolumenti (L.86/2001) attribuiti al personale in ragione di una norma “speciale” che riconosce al personale del Comparto trattamenti diversi per effetto dell’elevato tasso di mobilità; – trasferimente all’estero. Compromette l’impiego stabile presso le Addettanze militari e/o Comandi ed Organismi Internazionali.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Iter parlamentare sulle intercettazioni

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2010

“Di fronte ai profondi cambiamenti accorsi al ddl intercettazioni nel corso dell’iter parlamentare, abbiamo chiesto al presidente della Commissione Giustizia alla Camera, Giulia Buongiorno, una serie di audizioni, per noi fondamentali ed improcrastinabili. Italia dei Valori, unitamente a Pd e Udc, ha richiesto alla presidenza che vengano auditi l’Anm, la Fnsi, Anfp, la Fieg, il procuratore nazionale antimafia Piero Grasso, il dottor Camillo Davigo, giudice alla Corte suprema di Cassazione ed il professor Vittorio Grevi” lo dichiara l’on. Federico Palomba, capogruppo IdV in Commissione Giustizia alla Camera. “E’ il senso di responsabilità che ci impone il dovere innanzitutto di ascoltare, riflettere e trarre le opportune conseguenze dalle valutazioni che tali associazioni e tecnici del settore, alla luce della loro esperienza, daranno circa l’impatto e gli effetti di una legge che, comunque, continuiamo a giudicare una vera e propria sciagura per il Paese” conclude Palomba.

Posted in Diritti/Human rights, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Medici a Roma contro manovra

Posted by fidest press agency su martedì, 15 giugno 2010

Roma 16/6/2010 sit-in a Piazza Navona. I medici serrano le fila e fanno fronte comune contro la manovra economica varata dal Governo. I sindacati della dirigenza del Servizio sanitario nazionale si sono dati appuntamento a Roma per una giornata di protesta nazionale, con assemblee nei luoghi di lavoro e sit-in a Piazza Navona a Roma. Un “antipasto” dello sciopero unitario di due giorni indetto per il 12 e il 19 luglio. «Le organizzazioni sindacali dei medici, veterinari, sanitari e amministrativi del Ssn – si legge in una nota dell’Intersindacale – manifestano forti preoccupazioni per alcuni contenuti della manovra, capaci di produrre conseguenze negative sui cittadini utenti del Servizio sanitario nazionale ed effetti eccessivamente penalizzanti sui professionisti della sanità, in particolare quelli più giovani». Le posizioni della categoria e il calendario delle proteste saranno illustrate nella conferenza stampa in programma mercoledì alle 13 all’Hotel Nazionale (piazza Montecitorio). La nota è firmata da: Anaao Assomed; Cimo-Asmd; Aaroi-Emac; Fp Cgil medici; Fvm; Fassid; Fesmed; Anpo; Ascoti; Fials medici; Sds Snabi; Upi; Sinafo; Fedir sanità; Sidirss. (fonte doctor news)

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rinite allergica

Posted by fidest press agency su giovedì, 29 aprile 2010

Roma.il 29 e 30 aprile presso il Complesso Monumentale S. Spirito in Sassia si terrà il V corso sulla rinite allergica e patologie respiratorie, con il patrocinio della fondazione Operation Smile, della Società Italiana di Endoscopia e Radiofrequenze Otorinolaringoiatrica e della Associazione Italiana Allergologi ed Immunologi Clinici. L’obiettivo del corso è quello di affrontare il problema della rinite allergica percorrendo tutte le sue fasi patologiche respiratorie,  una pandemia di cui non si parla: e i dati riportati al congresso annuale della Società di Allergologia, ne evidenziano la gravità: nel 2015 il 50% della popolazione soffrirà di problemi respiratori e allergici. Con tutte le conseguenze a loro legate.   Lo scopo della Società  Scientifica Sidero è ricercare e diffondere le terapie in grado di ridurre l’impatto traumatico sul paziente, al fine di limitare la sofferenza e i tempi di guarigione, (www.sidero.it). Nel “V corso sulla rinite allergica e patologie respiratorie”, (corso riservato a medici) interverranno i  massimi esperti nazionali affrontando i temi della diagnostica e della terapia medica e chirurgica, secondo i protocolli più aggiornati sulle Riniti, sulle Sinusiti, le Allergie, e le Patologie Pediatriche.  I diversi relatori affronteranno l’argomento ognuno dalla sua competenza mettendo in luce i vantaggi di un approccio condiviso per una patologia in così rapida crescita nei paesi occidentali. Otorinolaringoiatri, Allergologi, Pediatri, Broncopneumologi, provenienti dai Centri di eccellenza di tutta Italia, faranno chiarezza sulle possibilità terapeutiche di una patologia in preoccupante aumento nei paesi occidentali. Oggi con una diagnostica accurata è possibile guarire dalle allergie e comunque prevenire complicanze più gravi quali sinusiti, poliposi nasale, asma e otiti. Tra i relatori presenti ricordiamo: il Prof. Desiderio Passali, presidente della società mondiale di otorinolaringoiatria (stato dell’arte sulle rinosinusiti), il Prof. Enrico de Campora, past-president della Soc. Italiana di Otorinolaringoiatria (illustrerà le più aggiornate tecniche di approccio e diagnostica alla patologia laringea), il Prof. Domenico Schiavino Primario Allergologo Pol.Gemelli, (porterà le esperienze di scuola su poliposi nasale e nuove terapie farmacologiche). il Prof. Domenico Scopelliti, dir. della U.O.C chirurgia maxillo-facciale, Osp.S.Spirito-Roma e presidente della Società Italiana di Labio-Palatoschisi (che riferirà le nuove metodiche integrate per il trattamento delle malformazioni facciali con riduzione del flusso respiratorio), il Prof. Giovanni Simonetti, dir. della cattedra di Radiodiagnostica Università Tor Vergata-Roma, consigliere del Ministro della Salute (che porterà la sua prioritaria esperienza nelle metodiche diagnostiche radiologiche avanzate nelle sindromi ostruttive respiratorie). Sarà presente ospite di fama internazionale il Prof. Moesges dalla Germania (Univ. Colonia, porterà il punto piu’aggiornato sulla immunoterapia per la rinite allergica).

Posted in Cronaca/News, Medicina/Medicine/Health/Science, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ru486 e le mistificazioni

Posted by fidest press agency su domenica, 21 febbraio 2010

Il presidente dei senatori del Pdl, Maurizio Gasparri, durante un suo tour elettorale in Emilia Romagna ha avuto occasione di esprimersi sul prossimo arrivo della pillola abortiva Ru486 nelle strutture sanitarie italiane: “provvederemo ad iniziative di rilevanza penale” se le abortienti non saranno sottoposte al ricovero ospedaliero così come prevede la legge 194 sull’aborto; “non consentiremo l’aborto a domicilio”. Il nostro senatore vorrebbe far intendere una sorta di obbligo al ricovero, ma dimentica che, salvo il ricovero coatto, non c’è nessuna legge che possa imporre ad un paziente di stare in ospedale senza la propria volontà. E allora a cosa servono queste affermazioni, tra l’altro non nuove, ma ripetute alla noia? Nel nostro caso ciò avviene con conseguenze disastrose, che se fossero applicate, minerebbero la medesima esistenza democratica del sen. Gasparri: una società in cui le donne che abortiscono dovessero essere costrette al ricovero farebbe accapponare la pelle anche al più riottoso anti-abortista purchè democratico. A poche settimane dall’arrivo della pillola abortiva: il Poligrafico dello Stato sta terminando in questi giorni la stampa delle etichette e poi’ la francese Exelgyn cominciera’ l’esportazione verso l’Italia, anche se al momento sono solo sei le Regioni pronte (Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Toscana, Trento e Veneto) mentre le altre aspettano il dopo elezioni regionali ed eventuali indicazioni ministeriali. (Vincenzo Donvito, presidente Aduc)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Fuori i bus turistici dalla città storica”

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 febbraio 2010

Roma: “Siamo fortemente contrari al fatto che la Giunta del Comune di Roma intenda regolamentare la circolazione dei bus turistici continuando a permettere l’accesso di tali mezzi all’interno della città storica con gravi conseguenze sia  sul traffico veicolare che sull’inquinamento atmosferico e acustico. Ricordiamo che,  secondo alcuni dati scientifici  diffusi da Legambiente, ormai  un terzo dei bambini romani soffre di problemi respiratori e un giorno su tre, nella città di Roma, le polveri sottili superano il limite consentito.  Ovviamente il problema del traffico e dell’inquinamento atmosferico non è rappresentato solamente dai bus turistici, i quali però giocano  un ruolo sicuramente  importante nell’aggravare questo tipo di fenomeni. Per questi motivi non riusciamo a capire per quale ragione non si possa  adottare una diversa regolamentazione dei bus turistici che impedisca l’accesso di tali mezzi nella parte centrale della città e che preveda, individuando aree di sosta  presso i nodi di scambio situati nelle zone più periferiche della città,  una reale integrazione del trasporto privato dei turisti con quello pubblico, su gomma e ferro”. E’ quanto dichiara  Giovanni Barbera, Presidente del Municipio Roma XVII ed esponente del Prc – Federazione della Sinistra. “Non condividiamo neanche le posizioni del Pd e dalla Giunta del Municipio che invece di opporsi all’individuazione di punti sosta per i bus turistici all’interno del nostro Municipio, come quelli di piazza Risorgimento, di Piazza Cavour e di lungotevere Oberdan,  abbia semplicemente deciso di “sponsorizzare” la struttura privata del Terminal Gianicolo, proponendo al Campidoglio una convenzione con tale struttura che già tante polemiche ha provocato in passato” conclude Barbera

Posted in Roma/about Rome, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Parlamento europeo: Risoluzioni su Haiti, Iran e Yemen

Posted by fidest press agency su domenica, 7 febbraio 2010

Il Parlamento europeo, a seguito della discussione svoltasi nel corso della sessione plenaria di gennaio a Strasburgo, approverà mercoledì tre risoluzioni sulla situazione a Haiti, in Iran e in Yemen. Le comunità emarginate potrebbero usufruire dei fondi regionali UE per l’edilizia abitativa – In base al regolamento che sarà votato dall’Aula mercoledì, le comunità più povere potrebbero ottenere, in tutti gli Stati membri, i finanziamenti regionali dell’Unione europea per la ristrutturazione o la sostituzione delle loro case. Relazione annuale sull’uguaglianza di genere: l’Europa combatta la violenza domestica e assicuri il diritto al congedo di paternità – La crisi economica e sociale ha conseguenze specifiche per le donne, sia sul mercato del lavoro, sia sulla loro vita personale. Il mainstreaming di genere dovrebbe essere parte integrante di ogni politica, sostengono i deputati, in modo da migliorare la condizione femminile in tutta Europa. Il Parlamento discuterà e voterà la relazione annuale sull’uguaglianza fra donne e uomini nell’UE per il 2009.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Cir: congratulazioni a Laura Boldrini

Posted by fidest press agency su mercoledì, 30 dicembre 2009

Il Consiglio Italiano per i Rifugiati si congratula vivamente con Laura Boldrini per il conferimento del riconoscimento speciale come “italiano dell’anno”da parte di Famiglia Cristiana. L’UNHCR e CIR, assieme con molte altre associazioni e sindacati, hanno condotto molte battaglie congiunte per la protezione dei rifugiati. Il Premio arriva alla fine di un anno durante il quale l’Italia si è macchiata di gravi violazioni del principio del non respingimento dei rifugiati con la politica di restituire indiscriminatamente alla Libia centinaia di richiedenti asilo, rifugiati e migranti intercettati nel Canale di Sicilia. Laura Boldrini ha contribuito instancabilmente a tenere viva per molti mesi l’attenzione dei mass media su questi temi sempre sottolineando le gravi conseguenze umane delle persone colpite da tale politica. “L’opera del CIR in difesa dei diritti dei rifugiati e dei richiedenti asilo ha trovato in tutti questi anni la preziosissima collaborazione di Laura Boldrini che ha saputo creare una alleanza forte ed efficace tra un organismo intergovernativo come l’UNHCR e la società civile italiana” dichiara Savino Pezzotta Presidente del CIR “Ci fa grande piacere che il riconoscimento speciale come “italiano dell’anno” venga conferito a una persona che ultimamente è stata personalmente attaccata da alcuni esponenti politici solo per aver svolto in modo serio e responsabile la sua funzione”.   “Vorrei sottolineare” aggiunge Christopher Hein Direttore del CIR “che il premio conferito a Laura Boldrini incoraggia tutti noi che siamo impegnati nella difesa dei diritti dei migranti e rifugiati e nel contrasto alle tendenze xenofobe e razziste a continuare in una missione che nell’attuale contesto risulta sempre più importante”.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Teatro: laBorto

Posted by fidest press agency su lunedì, 16 novembre 2009

laBortoRoma 17 novembre ore 21 Lungotevere dei Papareschi 1 Teatro India la Borto con Saverio La Ruina. Lo spettacolo non è solo la storia di un aborto. È la storia di una donna in una società dominata dall’atteggiamento e dallo sguardo maschili: uno sguardo predatorio che si avvinghia, violenta e offende; un atteggiamento che provoca gli eventi ma fugge le responsabilità. L’aborto ne è solo una delle tante conseguenze. Ma ne è la conseguenza più estrema.  La protagonista racconta l’universo femminile di un paese del meridione. Schiacciata da una società costruita da uomini con regole che non le concedono appigli, e che ancora oggi nel suo profondo stenta a cambiare, soprattutto negli atteggiamenti maschili, la donna racconta il suo calvario in un Sud arretrato e opprimente. E lo fa nei toni ironici, realistici e visionari insieme, propri di certe donne del Sud. Non mancano momenti sarcastici e ironici come quando dei geometri misurano il corpo femminile come se al posto degli occhi avessero il metro. O come quando il paese si trasforma in una immensa chiesa a cielo aperto per scongiurare le gravidanze. Né quelli commoventi legati alla decimazione del “coro” delle donne. Ma quando la protagonista chiude il cerchio col racconto del calvario della nipote, il sarcasmo e la commozione lasciano il posto a una profonda amarezza, mettendoci davanti alla dura e ambigua realtà dei nostri giorni.

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Lo scudo fiscale tra deterrenza e opportunità”

Posted by fidest press agency su martedì, 20 ottobre 2009

Roma, 20 ottobre 2009 (ore 9,30 – 13,30 e 14,30 – 17,30)  Palazzo Altieri, Piazza del Gesù n. 49. Indirizzi di saluto Dott. Attilio Befera, Direttore dell’Agenzia delle Entrate Dott. Gerardo Longobardi, Presidente ODCEC Roma Dott. Giampietro  Nattino, Presidente Banca Finnat Euramerica S.p.A. Interventi -Ambito soggettivo di applicazione dello scudo On.le Prof. Maurizio Leo, Presidente Commissione di vigilanza anagrafe tributaria – Le attività scudabili Dott. Giovanni Battista Calì; Consigliere ODCEC Roma – Rimpatrio e regolarizzazione  Dott. Norberto Arquilla, Presidente Commissione Imposte dirette- Redditi di lavoro, capitale, fondiari e diversi ODCEC Roma – Le conseguenze fiscali della mancata adesione Dott. Marco Di Capua,  Direttore Centrale Amministrazione, Pianificazione e Controllo dell’Agenzia delle Entrate – Evasione fiscale e capitali all’estero, tra scudo e controlli Prof. Avv. Raffaello  Lupi, Ordinario di Diritto Tributario presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata  -Effetti preclusivi di successivi accertamenti Prof. Gianfranco Ferranti, Responsabile dipartimento scienze tributarie, Scuola Superiore dell’economia e delle Finanze – Riflessi penali  Prof. Avv. Bruno Assumma; Associato di Diritto Penale all’Università Federico II di Napoli – Antiriciclaggio e ruolo delle fiduciarie Dott. Paolo Collettini, Dottore Commercialista.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sostegno alla scuola pubblica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 9 settembre 2009

“Compito della buona politica è oggi difendere il lavoro in ogni sua forma e nel campo scolastico in particolare porsi a sostegno della scuola pubblica” lo dichiara l’on Americo Porfidia che aggiunge “A seguito del decreto Gelmini si è venuta a creare una situazione drammatica che riguarda l’assetto generale delle nostre istituzioni scolastiche e in particolare per la sorte di migliaia di precari della scuola, che con l’avvio del nuovo anno hanno perso il loro impiego. I tagli previsti dal governo si stanno traducendo di fatto in una serie di conseguenze che non lasciano ben sperare per il futuro della nostra scuola e che preoccupa molto per la sorte dei precari di Napoli e Caserta. La riduzione del numero delle sedi scolastiche – continua il deputato campano – accompagnata all’aumento dei numeri massimi di alunni per classe produrrà classi sempre più numerose a discapito della didattica. La riduzione oraria del funzionamento delle scuole, in molti casi al solo orario del mattino, con la parallela cancellazione dei modelli didattici di qualità, come tempi pieni e moduli e l’eliminazione di moltissime figure professionali ATA che oggi garantiscono il funzionamento amministrativo e tecnico delle scuole nonché servizi di vigilanza, assistenza e supporto alla didattica vede migliaia di posti di lavoro cancellati. Quello che lascia sgomenti e indignati  – specifica l’on. Porfidia – è che questi provvedimenti, come altri a loro affini sono spacciati dal governo come utili alla riqualificazione della scuola pubblica, tesi solo a combattere sprechi e malfunzionamenti in vista di una gestione razionale e ottimizzata delle risorse complessive, mentre ci troviamo di fronte ad un vero e proprio attacco alla scuola pubblica in qualità di asse centrale di uno Stato che si fregi ancora di questo nome. Il vero obiettivo dell’attuale governo è il suo smantellamento, o comunque una sua progressiva dequalificazione. Non è difficile comprendere come andando avanti su questo indirizzo l’istruzione diverrà sempre più un lusso e non un bene pubblico garantito a tutti, ricchi e poveri, e pian piano ci ritroveremo con un insegnamento universitario appannaggio dei soli benestanti. Ed ecco che accanto alla lotta per difendere il lavoro dei precari della scuola ci troviamo a combattere anche per un modello di società diverso da quello che ci vuole imporre questo governo. Noi vogliamo invece una società che nella sua declinazione scolastica sia aperta a tutti, che sia in grado di valorizzare le intelligenze di tutti, che dia possibilità di crescita e sviluppo intellettuale ai nostri giovani, anche a quelli che provengono da famiglie meno abbienti, che non sarebbero in grado di garantire un futuro di studio ai propri figli. Noi vogliamo un governo che ridia dignità all’insegnamento, che riponga nella scuola le sue energie migliori per garantire agli insegnanti il giusto rispetto e agli allievi il giusto livello d’istruzione, degno di una società moderna e avanzata com’è quella in cui viviamo. Difendere la scuola pubblica – conclude l’on. Porfidia – di fronte all’attacco indiscriminato dei valori dell’economia liberista è una battaglia di civiltà nella quale siamo chiamati ad impegnarci per il bene di tutto il paese” (On. Americo Porfidia)

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Allarme giovani: la mappa dei reati

Posted by fidest press agency su lunedì, 17 agosto 2009

Roma dal 24 al 29 agosto 2009 presso la Sala Treviri dell’Ergife Hotel (via Aurelia 619),17mo Congresso Internazionale Gruppi in Tempo di Conflitti. Non è  solo bullismo: dietro questi atti ci sono paure, angosce e vuoti valoriali  La maggior parte dei reati è rappresentata da quelli contro il patrimonio: si tratta di 20.432 casi divisi perlopiù in furti (quasi 12.000), danni a cose, animali, terreni, etc… (poco più di 3.000) e truffe (poco più di 3.000). Le ragazze minorenni denunciate costituiscono circa il 16% del totale. Sono 6.495 i minorenni denunciati nel 2007 ma non imputabili perché minori di 14 anni: costituiscono il 17% del totale. È quanto emerge da un’elaborazione C.O.I.R.A.G. su dati Istat riferiti all’anno 2007. Sono dati che mettono in rilievo le conseguenze negative della deriva di un conflitto, o dell’assenza di un conflitto che dovrebbe invece aiutare a crescere e a maturare. La costruzione e il consolidamento di una identità personale sono le questioni che un certo tipo di letteratura clinica sottolinea come il problema fondamentale del nostro tempo: epoca di identità diffuse, fragili, liquide, indefinite, normotiche, ecc., secondo le definizioni inventate da psicologi e sociologi. Queste “nuove” mal definite identità, sembrano essere la risposta individuale pseudo-adattiva in un tempo, il nostro, di conflitti esternalizzati, giocati sul piano etnico, religioso, politico (agiti nel reale), ma evitati a livello intrapsichico o intersoggettivo, perché un funzionamento psichico primitivo tende a spostare lo scontro fuori da sé e dal proprio contesto. L’adolescente è un soggetto alla ricerca di un’identità ma allo stesso tempo vuole scappare dal limite che assumersi un’identità comporta.  Una realtà  sociale e psichica tanto indefinita, che fa vacillare l’identità  personale e interferisce con il riconoscimento di sé attraverso gli altri, che minaccia le alleanze inconsce a fondamento della costruzione dei legami intersoggettivi, crea un mondo particolarmente instabile per gli adolescenti che devono affrontare il complesso intersecarsi di esigenze diverse: essere da sé il proprio fine, essere conformi ai miti fondatori e occupare il posto prescritto loro, tener conto delle esigenze contraddittorie della modernità e raccoglierne l’eredità. Le conseguenze sono gravi perché senza le garanzie e le certezze che consentono di affrontare ed elaborare i limiti e le mancanze, non si possono compiere i processi necessari al raggiungimento del sentimento basico di appartenere a un sé proprio.  Bisogna poter evitare gli eccessi dell’imitazione e dell’opposizione per affiancare al riconoscimento e alla riconoscenza per i nostri modelli (genitori, maestri, analisti) la potenzialità personale di differenziarsi e di elaborare una posizione propria.
La Peer Education. L’educazione tra pari rappresenta uno dei più significativi modelli di lavoro con e per gli adolescenti: di questa metodologia, di disagio adolescenziale e  metodi di prevenzione del rischio si discuterà al. Esperti ed ospiti di livello internazionale affronteranno le grandi questioni globali che hanno una diretta influenza sui singoli individui e sulle società, analizzando quelle istanze sociali e culturali e i loro effetti sulla vita di tutti i giorni. http://www.coirag.org

Posted in Cronaca/News, Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’inflazione di luglio è uguale a zero

Posted by fidest press agency su venerdì, 14 agosto 2009

Un dato positivo per il potere d’acquisto, ma negativo perché conferma la recessione in atto Il Governo emani provvedimenti per evitare le speculazioni I dati Istat sull’inflazione uguale a zero o negativa in alcune città è certamente un dato positivo per il potere d’acquisto dei salari e delle pensioni, ma allo stesso tempo è un dato preoccupante poiché conferma la recessione in atto. In particolare occorre considerare il dato dei carburanti che in assenza di controlli rischia di riesplodere nei prossimi mesi con tutte le conseguenze negative sul potere d’acquisto e sull’economia. Per questo è indispensabile da parte del Governo, anche con l’emanazione di provvedimenti amministrativi per evitare aumenti speculativi, tenere sotto controllo non solo le tariffe dei vari servizi, ma soprattutto l’andamento dei carburanti e della spesa alimentare che rappresenta il capitolo più importante per le famiglie.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Mobilitazione dei lavoratori al teatro dell’Opera di Roma

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 agosto 2009

“La RdB-CUB chiede a tutte le parti istituzionali, e in particolare al Governo e al Parlamento, l’impegno affinché vengano  immediatamente ripristinati i finanziamenti al Fondo Unico dello Spettacolo”, afferma Fabio Quaresima, rappresentante RdB-CUB al Teatro dell’Opera di Roma. “L’alto ridimensionamento dei fondi mette in ginocchio un settore che nel nostro Paese già vive di scarsa attenzione. A farne le spese saranno le realtà più complesse, come le Fondazioni Liriche, ed i lavoratori meno garantiti, che compongono un nucleo vitale per il settore rappresentando spesso vere e proprie punte di eccellenza”.“Questa mannaia che si sta abbattendo sul mondo dello spettacolo – aggiunge Quaresima – oltre a portare delle  drammatiche conseguenze dal punto di vista della perdita di migliaia di posti di lavoro e di chiusura obbligata di molte attività produttive, rischia di disperdere un patrimonio di professionalità e talenti che costituiscono una risorsa inestimabile. I tagli appaiono poi ancora più gravi ed ingiustificati se si pensa che vengono operati senza che venga messa in campo una seria politica di riforma del settore” ”La RdB-CUB  – conclude Quaresima –  mantiene lo stato di mobilitazione di tutti i lavoratori del Teatro dell’Opera ed anche questa sera sarà all’ingresso di Caracalla per chiede ai cittadini di schierarsi a fianco degli operatori del settore, in la difesa del mondo dello spettacolo e della libera arte ed espressione, vero alimento di qualsiasi democrazia”.

Posted in Cronaca/News, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nuovi tagli alla sanità italiana

Posted by fidest press agency su mercoledì, 29 luglio 2009

Secondo i contenuti già noti del dossier riservato del Welfare, la sanità italiana navigherebbe in torbide acque. Nel nostro Paese sarebbero presenti circa 4 miliardi di disavanzo di cui oltre l’83 per cento nel centro e nel meridione con 156 milioni di euro solo a Catanzaro; il Ministro del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali Sacconi, per risolvere questo problema, ha proposto quindi una sorta di <<deospedalizzazione>> e di trasformazione degli ospedali periferici in <<presidi sanitari>> con tagli a numerosi posti letto. Roberto Soldà, vicepresidente del movimento Italia dei Diritti, ha commentato: “Il fiume in piena delle spese italiane non deve essere evitato riversando le conseguenze sulla sanità. E’ un controsenso tentare di salvare l’Italia ammazzando i malati, tagliando posti letto e strutture significative. Il modo migliore per colmare i buchi di bilancio è l’ottimizzazione dei mezzi sanitari e la razionalizzazione delle risorse, attraverso controlli più massicci verso coloro che speculano sulla sanità regionale e che sono una delle principali cause della situazione di disagio corrente”.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il contagio non si previene con i farmaci

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 luglio 2009

“Nelle farmacie viene fatta sempre più spesso la richiesta di acquistare antivirali, oseltamivir e zanamivir, nel timore del contagio del virus A/H1N1. E’ il caso di ripetere che si tratta di una richiesta irrazionale” dice il presidente della Federazione degli Ordini dei farmacisti Andrea Mandelli. “Innanzitutto perché questi farmaci non hanno una funzione preventiva, ma vanno assunti esclusivamente quando l’influenza è in atto, un medico ha stabilito che è opportuno somministrare degli antivirali e ha compilato una prescrizione. L’uso a sproposito degli antivirali può solo avere come conseguenza l’aumento del rischio di selezionare virus resistenti al farmaco”. “La richiesta di antivirali sembra essere accentuata anche all’approssimarsi delle vacanze estive e alla convinzione che questi siano farmaci che è utile avere in valigia, ma così non è” prosegue Mandelli. “Ancora più pericoloso, poi, è cercare di entrare in possesso del farmaco rivolgendosi alle cosiddette farmacie virtuali on line, che soprattutto in Gran Bretagna stanno mettendo in atto una politica molto aggressiva, travisando le reali indicazioni del farmaco per indurre all’acquisto. Come più volte abbiamo segnalato ai cittadini, con questi acquisti a distanza non si sa letteralmente che cosa si riceve: potrebbe trattarsi di una contraffazione, spesso contenente sostanze pericolose, oppure di un farmaco scaduto o conservato senza rispettare le dovute precauzioni. Sempre che, poi, al cittadino venga effettivamente inviato qualcosa: la metà di questi acquisti si risolve nella più classica delle truffe”. “Se il farmacista, dunque, responsabilmente rifiuta di consegnare il medicinale lo fa a tutela della salute del cittadino ed è sbagliato cercare scorciatoie. Se si vuole prevenire effettivamente il contagio” conclude Mandelli “le precauzioni da prendere sono altre: lavarsi spesso le mani, evitare i contatti ravvicinati con chi è malato e, in generale, non trattenersi in luoghi molto affollati. Le stesse regole di igiene personale che si applicano anche durante le normali epidemie influenzali stagionali”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Treni soppressi tra Mestre e Padova

Posted by fidest press agency su martedì, 21 luglio 2009

L’Italia dei Diritti, da sempre al fianco dei cittadini, porta avanti delle battaglie per garantire una maggiore tutela dei diritti dei consumatori. Qualche giorno fa, è arrivata una segnalazione, riguardante dei disagi avvenuti sulla tratta ferroviaria Mestre – Padova. Sembrerebbe che il treno delle 7:23, per ben due volte in un mese, sia stato soppresso senza preavviso causando problemi a un pendolare U.U. che ha prontamente comunicato il fatto all’Italia dei Diritti. “Di fronte a questa ennesima segnalazione – ha commentato Emmanuel Zagbla, responsabile per il Veneto del movimento – chiediamo l’intervento delle autorità, affinché i viaggiatori, soprattutto quelli pendolari per lavoro, non debbano subire le conseguenze sulla loro pelle. È assurdo pagare il biglietto o l’abbonamento per un disservizio. Gli utenti non possono correre il rischio di arrivare in ritardo di conseguenza essere penalizzati  dai datori di lavoro. Servono dei cambiamenti – conclude l’esponente del movimento presieduto da Antonello De Pierro – affinché questa situazione abbia fine e si trovi una soluzione”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Il G8 e la salute globale

Posted by fidest press agency su mercoledì, 8 luglio 2009

Spiegare, con fatti concreti e dati alla mano, in che modo le misure adottate e le promesse mantenute o non mantenute ogni anno dagli 8 grandi in materia di salute globale hanno inciso sulla situazione sanitaria in Africa: per farlo, dall’8 al 10 luglio, saranno presenti e disponibili per interviste presso il media center di Coppito Fogué Foguito, presidente di Positive-Generation (Camerun), associazione di sieropositivi e persone affette da AIDS e Tubercolosi, e Simon Kabore , esperto di commercio di farmaci e Coordinatore del Network Accesso ai Farmaci Essenziali (RAME) in Burkina Faso , rete che lavora per l’accesso universale alle cure mediche e l’accesso gratuito agli antiretrovirali.  – Quali cambiamenti ha portato la creazione, al G8 2001, del Fondo Globale contro AIDS, Tubercolosi e Malaria  – Quali sono gli effetti dei tagli budgetari alla salute sui programmi del Fondo Globale? – Che fine ha fatto l’impegno del G8 preso al vertice di Gleneagles del 2005 di raggiungere l’accesso universale al trattamento entro il 2010? – Quali sono le possibili soluzioni per rispondere alle urgenze sanitarie? Fogué Foguito e Simon Kabore potranno illustrare i principali obiettivi raggiunti in materia di lotta contro le 3 pandemie di AIDS, tubercolosi e malaria  in Africa, ma anche i fallimenti nel mantenere gli impegni presi dai paesi donatori e le loro conseguenze.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »