Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 335

Posts Tagged ‘consensi’

Faenza rock 2010

Posted by fidest press agency su mercoledì, 28 aprile 2010

Ricordiamo che fino a  Venerdì 30 aprile è possibile iscriversi alla 25°edizione di Faenza Rock, la prima manifestazione di talenti musicali in Emilia – Romagna che dal 1986 coinvolge le giovani band della città e del territorio, evidenziandone qualità musicali e potenzialità artistiche, raccogliendo consensi unanimi ma soprattutto attirando una grande attenzione. Il bando, aperto a tutte le band del comprensorio che propongono brani inediti, è naturalmente aperto a tutti i generi musicali, senza alcuna distinzione e l’iscrizione dovrà essere inoltrata alla Casa della Musica di Faenza all’indirizzo casadellamusica@racine.ra.it  o telefonicamente al num. 0546/646012. Le selezioni saranno realizzate da parte di una giuria di esperti e operatori del settore, tra i quali si segnalano gli organizzatori delle principali manifestazioni musicali del territorio e alcuni dei piu’ importanti musicisti e produttori. Grande attesa per la Finale di Martedì 1 giugno, perché, proprio in questa occasione,  i gruppi selezionati potranno suonare davanti al pubblico che ogni anno si raccoglie in Piazza Nenni – già della Molinella, di fronte al Teatro Masini –  per assistere alla nascita dei nuovi talenti del territorio con un testimonial d’eccezione come La Fame di Camilla, il gruppo pugliese che torna per la seconda volta a Faenza dopo aver ricevuto al MEI 2009 il premio Rivelazione Indie Pop e recentemente al Festival di Sanremo 2010 nella sezione Sanremo Nuova Generazione con il brano “Buio e Luce”, riscuotendo un grande successo, soprattutto nel circuito radiofonico.

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Berlusconi “mangia benissimo” ma digerisce male

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 aprile 2010

Con questa battuta potremmo definire l’ultimo incontro Berlusconi – Fini e una sorta di “ultimatum” espresso da Fini sulle scelte politiche del cavaliere. Il problema era noto. Fini è stato da tempo critico sulle strategie del Pdl che, a suo avviso, tendono ad essere condizionate dal suo alleato leghista. Ma gli argomenti di Fini nascondono anche un altro aspetto che riguarda il “dopo Berlusconi” proprio nel momento in cui lo stesso Bossi rivendica il diritto del suo partito ad avere una candidatura per la stessa successione a Berlusconi alla presidenza del consiglio dei ministri. La Lega è, indubbiamente, un alleato prezioso e i suoi consensi elettorali alle regionali pongono il partito in una posizione di vantaggio non da sottovalutare anche perché mostra d’espandersi oltre il Nord Italia. Basti pensare che in Toscana ha raddoppiato i consenti, in Emilia li ha triplicati, e già parla di una candidatura di un leghista a sindaco di Napoli. In questo modo i due “cavalli di razza”, per dirla con il linguaggio democristiano degli anni sessanta, Fini e Casini si troverebbero spiazzati da un nuovo organigramma che Bossi e Berlusconi avrebbero stilato in questi giorni e che prefigurano altri nomi alla guida del paese sia per le presidenze dei due rami del parlamento, sia per quella del presidente del Consiglio e della Repubblica. Lo stesso Berlusconi sembra già aver avviato la “campagna elettorale” per la sua candidatura alla presidenza della Repubblica con il voto plebiscitario che già pensa d’ottenere dagli italiani con l’elezione diretta del capo dello stato. Se poi la riforma costituzionale non sarà possibile si pensa come candidato del Colle a Gianni Letta e a Tremonti presidente del Consiglio, quest’ultimo papabile in ogni caso. Se queste sono le premesse Fini non sembra avere molto tempo per fare delle scelte che mostrino la sua capacità di riaffermare la sua leadership o nel Pdl o con un nuovo movimento. Nello stesso tempo non può alienarsi del tutto l’amicizia con la Lega ma, semmai, convincere i “delfini” di Bossi che è giunto anche per loro il momento di svezzarsi e di camminare con i loro piedi. Ma ce anche chi pensa che sia tutta manovra solo per contare di più nella gestione del Pdl nelle aree del Nord Italia. Certo che è questione di giorni per capire se è solo un braccio di ferro per ottenere più potere o l’intenzione è seria e si andrà ad una rottura sia pure non traumatica come paventa il presidente del Senato con la sua idea delle elezioni anticipate se si matura la rottura con Fini.

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Consensi Provincia di Torino

Posted by fidest press agency su martedì, 12 gennaio 2010

“In questi ultimi due anni, la Provincia di Torino è risalita di ben 85 posizioni; abbiamo dimostrato con i fatti che il lavoro costante per la tutela e lo sviluppo del nostra territorio viene riconosciuto”. Il Presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta commenta con soddisfazione la classifica sugli Enti locali pubblicata oggi da il Sole 24 Ore che lo vede al 14^ posto con un incremento considerevole rispetto allo scorso anno (era 44^) e rispetto al 2008 quando si era classificato 99°. La percentuale del consenso è in crescita anche rispetto alle elezioni di1.6 punti in percentuale. “La Provincia di Torino non solo non è un Ente inutile, ma oggi la classifica ci vede ai primi posti nel gradimento dei cittadini, a cui rendiamo conto ogni giorno del nostro lavoro

Posted in Politica/Politics, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

La “pasta” del cavaliere

Posted by fidest press agency su domenica, 11 ottobre 2009

Lettera al direttore. Caro direttore, finalmente dopo tante brutte notizie, una buona: il Cavaliere ha detto che farà vedere agli italiani di che pasta è fatto. Era ora! E diciamo che ha cominciato già a farlo durante la trasmissione Porta a Porta, quando ha detto con grazia ed eleganza raffinata a Rosy Bindi che è più bella che intelligente. Ma converrà al Cavaliere bello e intelligente in egual misura, mostrare agli italiani il suo vero volto? Non rischierà di perdere consensi? (Elisa Merlo)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Elezioni alla provincia di Torino

Posted by fidest press agency su mercoledì, 24 giugno 2009

I giorni che hanno preceduto le elezioni amministrative ci è pervenuto, tra gli altri, un comunicato da Torino dove siamo stati informati che l’uscente presidente della Provincia Antonio Saitta, del Pd, aveva realizzato una alleanza con l’Udc e senza la sinistra radicale. L’iniziativa ci ha incuriositi in quanto l’esperimento, se fosse riuscito e come in effetti è riuscito, avrebbe potuto costituire un primo tentativo di alleanza “centrista” e costituire un elemento di novità anche per i possibili assetti nazionali. Il risultato ottenuto non deve, tuttavia, tralasciare il vero motivo di successo. Esso sta, soprattutto, nel buon governo dell’amministrazione Saitta e ancor più nel modo come lo ha recepito l’elettorato che ha nel Paese una forte inclinazione per un governo locale e nazionale orientato più sul centro-sinistra e meno sul centro-destra. Ciò che impedisce ai risultati dell’urna di realizzarsi sta nel fatto che non si intravedono una leadership credibile e un programma di governo serio. Gli stessi Casini, Buttiglioni e Cesa, per indicare i più autorevoli esponenti dell’Udc, sanno bene che la strada più percorribile è proprio dettata da un’alleanza incrociata tra il Pd e il movimento delle autonomie di Lombardo e con l’appoggio esterno dell’Idv. Ma per metterli insieme non bastano le buone intenzioni né le esternazioni di un Di Pietro o di un Lombardo. Occorre che l’elettorato sia consapevole che sanno oggi fare l’opposizione con una sola voce e un domani essere una possibile maggioranza di governo non priva, di certo, di dialettica interna ma solo per sostenere al meglio gli interessi di coloro che oggi si sentono gli “orfani della politica”. E’ una lezione che vale anche per la sinistra radicale che con le europee ha perso l’occasione di avere una sua rappresentanza al parlamento europeo per avendo raggiunto complessivamente il 7% dei consensi.

Posted in Confronti/Your and my opinions | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »