Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 259

Posts Tagged ‘consolare’

USA: Coordinamento consolare italiano

Posted by fidest press agency su martedì, 20 ottobre 2015

washingtonL’On. Fucsia FitzGerald Nissoli ha partecipato, presso l’Ambasciata italiana a Washington, alla tradizionale riunione annuale di coordinamento consolare, indetta dall’Ambasciatore Bisogniero, con i Capi degli Uffici consolari, i Presidenti dei Comites, i Direttori degli Istituti di cultura e i neo eletti membri del CGIE. In questa occasione preziosa per capire i problemi dei connazionali in Usa, l’on. Nissoli è intervenuta dando un contributo al dibattito partendo dalla propria attività parlamentare e richiamando il suo impegno per la scuola italiana all’estero. Infatti, ha ricordato che “recentemente, è stata approvata la riforma della scuola italiana, la cosiddetta “buona scuola” dove è stato approvato anche un mio emendamento, molto semplice, ma che rivoluziona il sistema di promozione e diffusione della lingua e della cultura italiana; dopo parecchio tempo, pertanto sarà istituita una cabina di regia da parte dei soggetti coinvolti nella promozione scolastica nel mondo, per cui i ministeri degli Esteri e dell’Istruzione dovranno coordinarsi e garantire insieme una efficace sinergia degli strumenti di promozione della nostra lingua nel mondo, nell’esercizio di quell’autonomia e della flessibilità che saranno prassi in Italia e che potranno trovare anche una migliore e più efficace applicazione all’estero. Poi, qui in Usa, il Programma Advanced Placement ha raggiunto ottimi risultati grazie all’impegno ed al lavoro dell’Ambasciatore e del CGIE”. Infatti, grazie a questi programmi i tanti figli di italiani che vivono in Usa hanno avuto la possibilità di conoscere meglio le proprie radici; concordemente a quegli studi pedagogici che hanno dimostrato che conoscere la lingua di origine serve ad uno sviluppo psicofisico più armosioso e contribuisce ad una migliore integrazione nei territori di accoglienza. Un aspetto importante, quindi, anche per i tanti figli di italiani che vivono in Usa.“Un altro punto – ha riferito l’on. FitzGerald Nissoli – di cui si è discusso riguarda le problematiche che si affrontano sul campo, soprattutto per la ricerca di risorse finanziarie locali e per la ricerca di soluzioni adeguate per venire incontro alle nuove esigenze di lingua e cultura italiane dei nostri connazionali di seconda, terza e quarta generazione, arrivando a proposte operative che tengano effettivamente conto della domanda di lingua e cultura italiana proveniente dalle diverse realtà geografiche, in tutte le sue diversificazioni e specificità. In questo, è fondamentale il contributo dei Comites e dei Consolati in un atteggiamento dialogico e costruttivo ed aperti al contributo dell’associazionismo e delle tante realtà della società civile operanti su questo territorio”. Infine, l’on Nissoli, ha evidenziato, con soddisfazione, il clima di dialogo costruttivo che si è venuto a creare durante la riunione auspicando che continui così anche in futuro”.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Rete consolare estera

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 giugno 2010

Si sono svolte in Commissione Esteri della Camera dei Deputati, le interrogazioni, a firma dell’On. Aldo Di Biagio e dei parlamentari eletti all’estero del PDL, relative alla questione della razionalizzazione della rete consolare estera, ed in particolare delle sedi di Norimberga e Saarbrucken e dell’avvio del consolato digitale, questioni di assoluta importanza per i nostri connazionali all’estero. La decisione del Governo, in seguito alle intese sollecitazioni parlamentari, di consultazioni con il Ministero degli Esteri tedesco e di referenti dei Lander coinvolti, anche attraverso la nostra Ambasciata d’Italia a Berlino, ha garantito una nuova forma di presenza consolare a Norimberga e Saarbrucken, sul modello dello sportello consolare. Per quanto riguarda invece l’avvio del consolato digitale, ovvero all’accesso via internet dei servizi consolari, presentato a Bruxelles in via sperimentale, il Governo nel confermare che il SIFC sarà progressivamente esteso agli altri uffici in Europa, ha garantito, altresì, adeguata formazione informatica del personale addetto. Oltretutto – per quanto riferito in Commissione- l’attivazione del SIFC è stata realizzata in parallelo all’introduzione in tutta la rete diplomatica –consolare del passaporto biometrico. La richiesta del nulla osta per i passaporti ai residenti esteri viene gestita direttamente dal Ministero dell’ Interno, che per velocizzare la procedura di trasmissione dei nulla osta ha previsto l’utilizzo della posta certificata. Sono felice del risultato raggiunto per le sedi consolari di Norimberga e Saarbrucken – ha dichiarato l’On. Aldo Di Biagio – frutto del lavoro inteso e coordinato di tutte le istituzioni interessate e per quanto riguarda il consolato digitale, a mio avviso, stiamo percorrendo la strada giusta verso l’innovazione dei servizi all’estero. (On. Aldo Di Biagio)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Niente assistenza consolare in Franconia?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 19 maggio 2010

Lettera al direttore. Dalla stampa italiana siamo venuti a sapere del ripensamento da parte del Ministero degli Affari Esteri sull’istituzione dell’Agenzia Consolare a Norimberga che non possiamo e vogliamo accettare.  Tutto, in questo ormai annoso tira e molla, ci sembra strano e nebuloso, forse addirittura illogico.   Come può l’amministrazione italiana riconoscere nell’aprile del 2010 – di fatto – la necessità di un’Agenzia Consolare a Norimberga per evidenti problemi logistici, tecnici, organizzativi e nel luglio 2010 decidere la totale chiusura del Consolato?  Come possono le autorità tedesche arroccarsi su posizioni degne dell’era della guerra fredda e negare agli italiani in Franconia e altre zone della Germania la sacrosanta assistenza consolare?  Com’è possibile che la collettività italiana in Franconia venga a sapere di questa nuova decisione dalla stampa e non dalle autorità italiane tramite il locale Com.It.Es., ancora una volta tenuto volutamente all’oscuro di tutto?  Si chiede quindi con forza: un’informazione completa ed accurata della collettività italiana in Franconia da parte del MAE ; l’immediata revisione della decisione del MAE del 14.05.2010 di chiusura completa del Consolato di Norimberga; la ripresa dei contatti con le autorità tedesche per ottenere il previsto gradimento per l’Agenzia Consolare. (Catanese Romeo)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

A proposito della sede consolare di Norimberga

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 settembre 2009

Lettera al direttore. Ho letto la dichiarazione del sig. Albanese Lucio, membro Comites della Franconia, a commento della manifestazione per la difesa della sede consolare di Norimberga, svoltasi lo scorso 19 settembre. Premesso e ribadito che la chiusura di una struttura che eroga pubblico servizio ai connazionali (qualunque essa sia!) è indubbiamente un elemento negativo e pregiudizievole per le attese (legittime) dell’utenza, ho avuto modo – in passato – di intervenire sull’argomento dichiarando che, quale soluzione sostitutiva, si provveda quantomeno alla creazione di una sede consolare onoraria. Il sig. Albanese, nella sua nota dei giorni scorsi, ha definito la mia proposta di Consolato onorario “superficiale, in quanto il Consolato onorario non garantisce l’efficienza, né la continuità, né la rappresentatività ed i diritti democratici”. Dissento da questa opinione e rimando il sig. Albanese ad una attenta lettura della Convenzione di Vienna sulle relazioni consolari : i Consolati onorari sono, sostanzialmente, equiparati ed equiparabili a quelli di carriera, con alcune limitazioni, erogano gli stessi servizi di quelli ordinari : con l’unica differenza che i costi del funzionamento della sede consolare non sono a carico dello Stato ma del designando Console onorario. Con evidente risparmio per le Casse dello Stato : e la spesa passa dal pubblico al privato, cosa non da poco se pensiamo alle numerosissime sedi consolari interessate dal provvedimento di razionalizzazioni. Se poi, per finire, il Consigliere Albanese mi spiegasse perché la mia proposta sia superficiale, Gliene sarei grato. (On. Antonio Razzi (IDV)

Posted in Lettere al direttore/Letters to the publisher | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Lo smantellamento della rete consolare

Posted by fidest press agency su mercoledì, 2 settembre 2009

“Il governo ha annunciato – come ci informa la Federazione della Sinistra d’Alternativa in un comunicato – l’ulteriore smantellamento della rete consolare italiana, con in particolare in Europa con la chiusura di sedi consolari in Belgio, Francia, Germania, Regno Unito e Svizzera. Lasciando senza un servizio appena decente ed effettivamente fruibile decine di migliaia di connazionali residenti in città come Bruxelles, Lilla, Amburgo, Norimberga, Manchester, Losanna e molte altre. Tutto questo, si farebbe per “razionalizzare” e per “risparmiare”… cioè, ancora più “risparmi” sulla pelle degli emigrati, dopo che già nella finanziaria di quest’anno hanno tagliato gli stanziamenti del 60%, e dopo che, per l’eliminazione di diversi consolati, molti concittadini non sono neanche potuti andare a votare per le elezioni europee! Dove sarebbe la “razionalità” in tutto questo, che non sia semplicemente l’abbandono e il disprezzo da parte di questo governo contro chi si guadagna da vivere all’estero, spesso perché in Italia non è possibile? E sul “risparmiare”, troppo facili sarebbero i commenti e le battute che si potrebbero fare sui soldi che si tolgono agli emigrati ma che si buttano senza problemi nelle spese militari e nelle missioni di guerra, o in “grandi opere” che distruggono l’ambiente, o addirittura in feste e festicciole di lorsignori e relative accompagnanti…” La Federazione della Sinistra d’Alternativa che ha dalla sua  le compagne e i compagni in Europa dei Partiti della Rifondazione Comunista, dei Comunisti Italiani e gli altri ha indetto una serie di mobilitazioni di protesta per appoggiare i Comitati di lotta che stanno sorgendo un po’ dappertutto. “Si stanno, inoltre, preparando – è detto nel comunicato – per le prossime settimane delle iniziative ancora più forti e significative per far sentire come si deve la protesta delle comunità italiane ancora una volta duramente colpite, e per richiedere una vera riorganizzazione e razionalizzazione della rete consolare italiana: non secondo la logica dell’abbandono e del tagliare, ma per prestare dei servizi veramente utili ed efficaci ai concittadini all’estero che ne abbiano bisogno, eliminando gli sprechi e le arbitrarietà e sfruttando come si deve le possibilità che offrono le reti informatiche, i mezzi mobili, le competenze professionali in loco, etc.”

Posted in Cronaca/News, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »