Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 301

Posts Tagged ‘consolato’

Nissoli (FI): E’ ora di riaprire il Consolato di Newark!

Posted by fidest press agency su domenica, 23 dicembre 2018

Roma “Prima di Natale, ho voluto depositare una interrogazione al Ministro degli Esteri per chiedere la riapertura del Consolato italiano di Newark, visto che in questi anni gli iscritti all’AIRE, in New Jersey, sono anche aumentati ed il Consolato Generale di New York è oberato di lavoro con un organico insufficiente per trattare, in maniera efficiente, tutte le pratiche consolari che si accumulano.” Lo ha dichiarato l’on. Fucsia Nissoli Fitzgerald, deputata di Forza Italia eletta nella Circoscrizione estero – Ripartizione Nord e Centro America. Nel formulare l’interrogazione, l’on. Nissoli chiede “se il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale non ritenga di dover procedere alla riapertura del Consolato italiano di Newark nell’interesse delle vecchie e nuove emigrazioni italiane in quell’area”.

Posted in Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Federazione russa: un nuovo consolato a Bari

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 febbraio 2018

Bari. Puglia e Russia hanno molto da dirsi. Ma soprattutto da scambiarsi. E ben oltre la bilancia commerciale, favorevole per la Federazione: 48 milioni di export della Puglia a fronte di 325 milioni di import di prodotti russi nel 2016. Il culto di San Nicola, da secoli, è un vettore potente del legame spirituale fra i due mondi, ma altrettanto, dal prossimo 24 giugno, farà il volo diretto Bari-Mosca per rinforzare le relazioni e creare occasioni e opportunità, dall’economia alla cultura. Si parlerà di questo il prossimo 9 febbraio alle 12, in Camera di Commercio di Bari, in occasione della conferenza stampa di presentazione del nuovo consolato barese della Federazione Russa, alla presenza del console onorario, Michele Bollettieri, del presidente dell’ente camerale, Alessandro Ambrosi, di Andrej Uraksin, vice capo ufficio consolare dell’Ambasciata della Federazione Russa a Roma e di Antonio Vasile, consigliere di amministrazione di Aeroporti di Puglia. Molte i servizi e le iniziative di cui il consolato si fa promotore per facilitare gli scambi fra Puglia e Russia, che dal 2013 risentono dell’embargo di molti prodotti italiani.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’on. Nissoli in visita al Consolato italiano di Houston

Posted by fidest press agency su martedì, 12 settembre 2017

nissoli-sgarbi.pngL’on. Fucsia Fitzgerald Nissoli (coordinatrice Forza Italia in Nord e Centro America), ieri, ha fatto visita al Consolato Generale italiano di Houston dove è stata ricevuta dal Console Generale, Elena Sgarbi.
Incontrando i Contrattisti e i dipendenti del Consolato la deputata ha potuto personalmente constatare il “livello di professionalità che il nostro Consolato offre ai residenti italiani, infatti – dice Nissoli – durante l’emergenza Uragano il Consolato ha contattato, tramite telefono, ogni famiglia italiana residente sul territorio e le 40 famiglie che sono state colpite, in un modo o in un altro, dalla furia di Harvey stanno tutte bene di salute”. Oggi il Consolato può contare sul rinforzo portato dall’arrivo di due nuovi contrattisti. (foto: nissoli-sgarbi)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Monaco: Progetto alienazione consolato

Posted by fidest press agency su martedì, 14 marzo 2017

monaco di bavieraMonaco. “La decisione del Maeci di procedere all’alienazione delle due sedi di rappresentanza a Monaco solleva molteplici criticità non solo di mera opportunità economica ma anche di continuità operativa che meriterebbero un approfondimento anche in ragione del sollevamento che questa decisione ha comportato tra le nostre comunità”. Lo dichiara in una nota Aldo Di Biagio, senatore di Ap-Ce firmatario di un’interrogazione al Maeci. “Si fa fatica a comprendere le ragioni di una alienazione – sottolinea – anche perché un eventuale affitto di nuove strutture presso le quali collocare le rappresentanze, ammonterebbe ad un costo non inferiore ai 30mila euro mensili al netto di spese accessorie, con dei risvolti non trascurabili per l’erario”. “Si tenga conto – continua – che il venir meno dell’IIC, comporterebbe anche la perdita dei corsi di lingua italiana che coinvolgono circa 700 studenti a semestre con le ricadute negative in termini di promozione e supporto alla cultura italiana, le stesse che il Governo ciclicamente si promette di tutelare con interventi ed indagini conoscitive”. “Si tende a dimenticare – evidenzia Di Biagio – che l’immobile sede dell’IIC, che oggi si vuole vendere senza apparenti ragioni, è stato acquistato anche con il supporto della comunità italiana, che ha finanziato e donato allo Stato la struttura, pertanto anche l’aspetto simbolico dovrebbe essere salvaguardato e tutelato”. “Probabilmente – conclude il Sen. Di Biagio – a monte di questa discutibile scelta si è inteso privilegiare un intervento di risparmio immediato in tabella 6 del bilancio, trascurando consapevolmente che questo presunto risparmio si tradurrà in un moltiplicarsi di oneri sul medio e lungo periodo, con tanto di aggravio in termini di immagine delle potenzialità culturali ed economiche del nostro Paese e di compromissione della relazione di rispetto e di fiducia con Roma. Questi ed altri elementi ho tracciato in un’interrogazione al Ministro Alfano che invita il Maeci a rivedere il piano e a ragionare sui riflessi deleteri di un progetto che, lungi dall’attuare una razionalizzazione, rischia di compromettere irrimediabilmente il ruolo dell’Italia nella regione”.

Posted in Estero/world news, Politica/Politics | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

L’on. Nissoli e la delegazione di Amicizia parlamentare Italia-Usa incontrano al Comunità italiana a New York

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 giugno 2016

incontro consolatoNew York. La delegazione di Amicizia parlamentare Italia-Usa, guidata dall’on. Nissoli Fitzgerald, ha incontrato, ieri sera, la Comunità italiana, presso il Consolato Generale d’Italia a New York. L’incontro, al quale ha partecipato, anche l’Ambasciatore Italiano in USA, Armando Varricchio, il Console Generale, Francesco Genuardi, il Vice Segretario Generale del CGIE, Silvana Mangione, ed il Rappresentante del Comites della Tri-State Area, Salvatore Fronterré, è stato molto cordiale ed improntato al dialogo. Infatti, la delegazione composta dai senatori Pagano, Naccarato, Orellana e dai deputati Gitti, Ciprini, Spessotto e Dambruoso, si è intrattenuta per discutere dei problemi inerenti la Comunità, tra i quali sono emersi le questioni legate al riacquisto della cittadinanza, ai Patronati, ai fondi per la promozione linguistica e scolastica ed al rinnovo della Convenzione di sicurezza sociale Italia-Usa. Oggi, la delegazione parlamentare si sposterà a Philadelphia dove visiterà la Boeing Military Aircraft, il National Constitution Center, l’Independence Hall e il Liberty Bell Center, per poi avere un incontro con la Comunità italiana, presso il Consolato, luogo dove l’on. Dambruoso terrà una conferenza sulla “Sicurezza nei luoghi e negli edifici pubblici alla luce dei nuovi fatti internazionali con particolare riferimento all’esperienza del Parlamento Italiano”. (foto: incontro consolato)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Inaugurato ufficialmente il Consolato onorario di Russia a Udine

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2015

inaugurazione3inaugurazione2Udine. La Russia è il 9° Paese verso cui il Fvg esporta e l’11° per le importazioni. L’export Fvg verso la Russia, in controtendenza rispetto al dato negativo italiano, è cresciuto del 7,35% tra primo semestre 2014 e 2015. Ed era già positivo, con un +4,6% anche l’anno precedente. Sulla scorta di questi dati incoraggianti è stato oggi inaugurato ufficialmente, potendo beneficiare della presenza dell’ambasciatore russo Sergey Razov – l’avvio effettivo dell’attività era avvenuto circa due anni fa – il Consolato onorario della Federazione russa, guidato dall’imprenditore Carlo Andrea Dall’Ava. Si tratta del secondo console onorario a trovare sede nella Camera di Commercio di Udine, dopo quello canadese già operativo da diversi anni. Una collocazione, anch’esso al quinto piano dell’ente camerale, che oltre alle classiche attività per i cittadini lo rende importante punto di riferimento anche per le aziende che vogliono attivare o potenziare le proprie relazioni commerciali ed economiche con le realtà russe, nel solco di un’attività di internazionalizzazione già promossa intensamente dalla Cciaa. «Negli ultimi 10 anni – ha infatti evidenziato il presidente Giovanni Da Pozzo in una Sala Valduga al gran completo, tra imprenditori e autorità –, 1.229 imprese hanno partecipato a iniziative organizzate verso la Russia dal sistema camerale». Alcuni numeri? Tredici i seminari di approfondimento organizzati in Friuli, con centinaia di aziende presenti, 243 delle quali hanno ancheinaugurazione usufruito dei servizi consulenziali personalizzati. Nove le missioni outgoing organizzate, 4 partecipazioni collettive a fiere in Russia, e 359 le imprese che sono state parte attiva nell’accoglienza di operatori russi in occasione di 8 incoming. «L’apertura di questo consolato – ha rimarcato Da Pozzo – rafforza ulteriormente questa propensione e attività». Orgoglio e soddisfazione per l’incarico è stata espressa dal console onorario Dall’Ava. «La Russia – ha commentato – è un Paese che ama l’Italia e gli italiani e il Fvg è la porta d’ingresso in Italia. Come console onorario russo confido quindi di poter implementare i rapporti economici, culturali e turistici fra i nostri Paesi. Abbiamo 1200 residenti russi che hanno bisogno di un console di riferimento nel territorio. Sono stato nominato due anni fa, durante i quali ho cominciato a svolgere il mio impegno di assistenza istituzionale e supporto imprenditoriale. E oggi ho l’onore di inaugurare la sede consolare alla presenza dell’ambasciatore russo in Italia, Sergey Razov». Il consolato onorario sarà aperto nelle giornate feriali previo appuntamento. C’è un sito internet con tutti i contatti: http://www.ruconsud.com/
Dal Fvg verso la Russia esportiamo – dato 2014 – soprattutto macchinari (54 milioni per impieghi speciali, 45 milioni per impieghi generali e 23,4 milioni di altri macchinari) e mobili (per circa 67,4 milioni di euro, da soli il 21,2% di tutto l’export). Importiamo soprattutto prodotti della siderurgia, per 132 milioni, il 68,5% dell’import Russia-Fvg. Discorso a parte merita l’alimentare: pur non essendo tra i primi prodotti d’esportazione (costituisce circa il 3,2% del nostro inaugurazione1export), era cresciuto costantemente dal 2012 al 2014: praticamente raddoppiato nel complesso, passando da 5 a 10,2 milioni di euro di valore esportato dal Fvg, con un +104,5%. Ma è calato notevolmente nel confronto fra primi semestri 2013-2015. In questo caso, nel primo semestre di quest’anno, siamo tornati circa al valore del primo semestre 2013, dimezzando di fatto il valore rispetto al primo semestre 2014 (-48% 1° semestre 2015/2014). Sicuramente le misure restrittive imposte sui beni alimentari verso la Russia hanno influito su questo dato, restrizioni che tutti i presenti all’inaugurazione si sono augurati possano essere presto superate.
Tra le prossime attività che la Camera di Commercio organizzerà per le imprese in Russia ci sarà , il 16 novembre 2015, la partecipazione collettiva di sette imprese vitivinicole al Vinitaly Russia di Mosca e altre attività dell’Ati di Ocm vino, che proprio sulla Russia ha impostato oltre 100 mila euro di investimenti in attività di promozione delle aziende partecipanti sul mercato russo. Per la primavera 2016 è in calendario una missione outgoing, per accompagnare altre aziende a esplorare il mercato russo. (foto: inaugurazione)

Posted in Cronaca/News, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Chiusura consolato Amburgo

Posted by fidest press agency su martedì, 29 marzo 2011

“Stiamo combattendo in prima linea fin dal 2008 contro la presunta razionalizzazione consolare avviata dalla Farnesina, ma quando ci si trova dinanzi a scelte palesemente illogiche è forte il senso di smarrimento per l’incapacità amministrativa e gestionale del nostro Paese”. Lo dichiara Aldo Di Biagio in una nota in merito all’annunciata chiusura del Consolato di Amburgo prevista per luglio 2011. “Amburgo è una città riferimento non solo per la cospicua presenza italiana in loco – evidenzia –per il ruolo strategico ricoperto nella regione nonché per l’importanza che ricopre per la nostra economia soprattutto sul versante dei trasporti navali e per l’industria. Ma sembra che questi aspetti non abbiano importanza per il Mae”. “Si preferisce mettere un console onorario, consapevoli che tale carica non può essere minimamente paragonata sotto il profilo istituzionale nonché normativo con quella di una rappresentanza diplomatica. In questa prospettiva tale decisione sa di beffa per i nostri connazionali e per la nostra economia”. “Non cessano i colloqui con la Farnesina per riaprire il tavolo di trattativa chiuso troppo rapidamente – conclude – certi che il Governo non avrà il coraggio di voltare le spalle in maniera così vigliacca a migliaia di italiani che dalla Germania sono parte del motore della nostra economia”

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Chiude il consolato di Losanna

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 novembre 2010

Il consolato di Losanna con un bacino di 57.000 cittadini italiani  chiude e si sono lasciate aperte incomprensibilmente le sedi  di Neuchatel e Wettinghen  con un bacino di utenza di gran lunga più piccolo. Questa la considerazione dell’on. Razzi in merito alla chiusura oramai definitiva del Consolato di Losanna «dalla Presidente del Comites VD-FR Prof.ssa Grazia Tredanari, colgo la denuncia urlata “che il contratto di affitto della sede del Consolato Generale di Losanna sia stato disdetto e che il personale in questi giorni abbia già ricevuto comunicazioni di trasferimenti” senza che vi sia stata una sola comunicazione ufficiale da parte del nostro Ministero degli Esteri – lamenta l’on. Razzi responsabile per l’Italia dei Valori nel mondo-. Chi sa perché e per fare un favore personale a chi si è preferito tenere aperte senza il suffragio della logica le sedi consolari di Neuchatel e Wettinghen  che con Losanna non possono affatto competere per numero di utenti».
La professoressa Trenadari ha scritto al Ministro Frattini lamentando l’atteggiamento di insofferenza e di mancato rispetto non fosse altro per la mancanza di una informazione preventiva che avrebbe potuto consentire una più consona pianificazione futura delle necessità dei concittadini italiani residenti a Losanna. «Sono solidale con la Trenadari. Per Losanna mi sono battuto strenuamente- ha spiegato Razzi- presentando anche una interrogazione parlamentare ma non c’è stato nulla da fare, non sono stato capace di capire la logica che il Ministro ha voluto attuare né ha fatto il possibile a che si capisse per spiegare a mia volta alle comunità la scelta scellerata. Andavano chiuse le sedi invece di Neuchatel e Wettinghen  non Losanna- conclude-». (On. Antonio Razzi)

Posted in Estero/world news, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ital-Uil: a margine assemblea Francoforte

Posted by fidest press agency su giovedì, 30 settembre 2010

Grande soddisfazione tra i responsabili Ital delle nazioni europee dopo l’Assemblea tenuta a Francoforte con il Presidente Gilberto De Santis, ben accolto e apprezzato da tutti. Sebastiano Urgu della Francia ha detto: “Un incontro positivo, un Presidente molto disponibile, aperto all’ascolto, al dialogo. Siamo pronti ad affrontare le novità”.
Novità  che preoccupano Gianfranco Segoloni della Germania che ritiene importante che nel corso dell’Assemblea si sia evidenziato che “Ci sono problemi di fondo, a parte le nuove regole e i nuovi finanziamenti, diminuiscono sempre di più le pratiche statisticabili e aumentano notevolmente le non statisticabili”. Insomma, un incontro a tutto campo così riassunto da Mariano Franzin “è importante che un Presidente sia vicino agli operatori per affrontare i problemi attuali e raccogliere idee per il futuro e per puntare decisamente sulla formazione continua degli operatori”.
n conclusione Santina Murru dal Belgio così interpreta la giornata “Sono contenta perché ho potuto dire quello che pensavo e perché si sono messe in risalto una serie di attività che il Patronato fa e che non trova riconoscimento. Siamo noi il vero Consolato”.

Posted in Estero/world news, Recensioni/Reviews | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Per il mantenimento del Consolato d’Italia in Norimberga

Posted by fidest press agency su venerdì, 25 settembre 2009

Romeo Catanese ha rilasciato il seguente comunicato stampa (in sintesi): Quale membro del Gruppo di Coordinamento per il mantenimento del Consolato d’Italia in Norimberga mi sto documentando attualmente su diversi aspetti collegati ad un’eventuale chiusura del Consolato e, innanzitutto, sulla questione  dell’importanza della fiera di Norimberga per gli operatori commerciali italiani. Constato, per prima cosa, che il 23 luglio 2009 è stato presentato il rapporto ICE per il 2008 che vede una crescita del solo 0,3 % nelle esportazioni, ma conferma il primo posto della Germania nella graduatoria di destinazione delle nostre esportazioni. La fiera di Norimberga è tra le prime 20 al mondo e tra le prime 10 in Europa. Le manifestazioni della fiera di Norimberga comprendono al Centro Fiere di Norimberga 100 fiere specializzate a livello internazionale e congressi  internazionali. Ogni anno partecipano alle manifestazioni del Centro Fiere 27.000 espositori (di cui 37% provenienti dall’estero), 895.000 visitatori specializzati (di cui 20% provenienti dall’estero) e 365.000 partecipanti alle manifestazioni a latere del Centro Fiere e di organizzazioni private. La Fiera di Norimberga ha fondato società affiliate in numerosi paese tra cui la Cina, gli USA ed il Brasile e conta 50 rappresentanze estere attive in 73 nazioni. Con più di 1.300 espositori e 12.000 visitatori l’Italia rappresenta la più grande rappresentanza estera in senso numerico ma anche qualitativo. Tra le Ferie di importanza decisiva per le aziende italiane mi permetto di citare la Biofach (Salone dei Prodotti biologici) che ha luogo tradizionalmente nel mese di febbraio ed è la manifestazione fieristica maggiore del settore a livello mondiale. Essa conta 2.700 espositori (ci cui 2/3 provenienti dall’estero) e 46.000 operatori specializzati provenienti da 130 nazioni. L’Italia costituisce il gruppo maggiore degli espositori, dopo la Germania stessa, ed occupa con le sue aziende e spazi espositivi regionali gran parte dei padiglioni. Le aziende italiane partecipanti sono spesso di piccole dimensioni e a conduzione familiare e necessitano pertanto  di un sostegno in loco, affinché la loro partecipazione abbia una risonanza ed un ritorno adeguati.  Grottesca e quasi kafkiana mi sembra, in questa situazione obiettiva, la decisione di abbandonare quello che si potrebbe definire un avamposto della nostra presenza commerciale in Franconia, chiudendo il Consolato e privandosi delle strutture operative createsi nel corso di decenni di collaborazioni con le autorità locali.  Mi permetto di chiudere questa mia riflessione con una frase di Alessandro Manzoni  “E’ men male l’agitarsi nel dubbio, che il riposar nell’errore.” per spronare i nostri politici e i dirigenti del Ministero degli Affari Esteri ad una revisione attenta del piano di ristrutturazione della rete consolare italiana”. (Romeo Catantese Coordinatore del Gruppo per il mantenimento del Consolato d’Italia in Norimberga e Dirigente C.T.I.M. Norimberga)

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Norimberga: il consolato deve rimanere

Posted by fidest press agency su martedì, 22 settembre 2009

La straordinaria reazione delle associazioni e degli italiani della Franconia che, dopo l’annuncio ufficiale del Sottosegretario Mantica di chiusura del Consolato di Norimberga a breve o medio termine, hanno trovato, in brevissimo tempo, una coesione straordinaria e stanno combattendo, in maniera compatta e decisa, per il mantenimento dell’unica istituzione ufficiale italiana nel nord della Baviera e contro una decisione palesemente ingiusta e superficiale. Da sottolineare è inoltre la maturità mostrata dalle organizzazioni italiane sul territorio (Com.It.Es., associazioni tutte, enti) e dai singoli cittadini che, da subito, si sono resi conto dei motivi della decisione, ne hanno capito la ragione ed hanno avanzato proposte alternative ad una chiusura. Proposte avanzate a tutti I livelli ed interlocutori che non hanno, fino ad oggi, suscitato alcuna reazione ufficiale. Le uniche certezze sono le seguenti: che il Consolato di Norimberga era ed è tra i Consolati che, secondo il piano del Sottosegretario Mantica, dovevano essere chiusi; che il Consolato di Norimberga doveva essere chiuso già nell’autunno 2009; che la Commissione Esteri ha approvato nel mese di luglio 2009 all’unanimità la risoluzione degli onorevoli Narducci-Di Biagio di rivedere le modalità di razionalizzazione della rete consolare all’estero;  che il Sottosegretario Mantica, accogliendo la proposta Narducci-Di Biagio ha rimandato le chiusure ed ufficialmente confermato che, entro il 31. dicembre 2009, non avverranno chiusura, ma solo declassamenti. La maggioranza della collettività potrebbe accettare una trasformazione del Consolato in agenzia consolare, ma non l’ipotesi di uno sportello o un Consolato onorario. Queste due ultime possibilità sono superficiali e non garantiscono né l’efficienza dei servizi, né la continuità, né la rappresentatività ed I diritti democratici. “Chiediamo, afferma l’Onorevole Mantica, il mantenimento in servizio a Norimberga del personale locale già in servizio e di una ristretta cerchia di personale di ruolo. Ed ecco che i risparmi sarebbero consistenti e reali”.

Posted in Cronaca/News, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »