Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 31 n° 321

Posts Tagged ‘consorzi bonifica’

Consorzi di bonifica preoccupati per l’arrivo di temperature più miti

Posted by fidest press agency su venerdì, 9 marzo 2018

Il timore è che l’innalzamento delle colonnine di mercurio comporti un repentino scioglimento delle abbondanti quantità di neve, cadute questo inverno e che, riversandosi nei corsi d’acqua, aumentino il rischio di tracimazione a valle. Per questo, si sta provvedendo agli interventi ed alle manovre idrauliche, atte a contenere tale pericolo. “E’ in situazioni come queste – commenta Francesco Vincenzi, Presidente dell’Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio e delle Acque Irrigue (ANBI) – che più si avverte la mancanza di un’adeguata rete di invasi, capace di trattenere la risorsa idrica per i periodi di bisogno, riducendo al contempo il pericolo delle piene fluviali. La sfida che la Pubblica Amministrazione deve far propria e vincere nel Paese, è quella di tradurre in cantieri le risorse in bilancio, che inefficienza e ritardi nelle procedure rischiano fortemente di vanificare.” Il più recente esempio è arrivato dalle Marche dove, nei giorni scorsi, la diga di Mercatale e le aree di esondazione naturale hanno salvato Pesaro dalla tracimazione del fiume Foglia.
“Il paradosso non più sostenibile – aggiunge Massimo Gargano, Direttore Generale di ANBI – è che, nonostante il maltempo, il bilancio idrico del Paese resti deficitario e si guardi con preoccupazione all’arrivo della bella stagione. I Consorzi di bonifica, unitamente alle Autorità di Distretto Idrografico ed agli enti territoriali, si stanno adoperando per fare fronte ad una situazione di latente emergenza.”I dati indicano che, al Nord, tutti i grandi laghi restano sotto la media stagionale con i bacini d’Iseo (cm. -6,0) e di Como (cm. -16,3) addirittura sotto lo zero idrometrico.Non va meglio al Sud, dove i bacini segnano livelli largamente inferiori a quelli degli anni scorsi. La situazione più preoccupante è in Sicilia, dove i principali invasi contengono poco più di 89 milioni di metri cubi d’acqua contro gli oltre 400 di un anno fa e addirittura i quasi 593 del 2010. In Basilicata ci sono disponibili quasi 296 milioni di metri cubi d’acqua, ma erano circa 390 lo scorso anno ed oltre 711 nel 2010; in Puglia, le risorse idriche invasate sono poco più di 206 milioni di metri cubi contro i quasi 344 dello scorso anno e gli oltre 337 del 2010, mentre in Sardegna risultano disponibili circa 713 milioni di metri cubi d’acqua, mentre 12 mesi fa erano più di 1.160 e a fine Febbraio 2010 erano 1.436.
Conclude il Presidente di ANBI: “Snellire la burocrazia, monitorare le ragioni dei ritardi di pianificazione, programmazione ed operatività: è questo un obbiettivo da raggiungere in fretta ed una sfida da vincere per promuovere lo sviluppo infrastrutturale, dare nuovo dinamismo alla crescita ed impulso all’occupazione. La ripresa economica potrebbe essere più decisa, se le infrastrutture, tra cui quelle in grado di offrire difesa del suolo e disponibilità di risorse idriche, fossero programmate e pianificate con procedure atte a far partire sollecitamente i lavori, coerentemente con lo stanziamento delle risorse da parte delle Istituzioni.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Consorzi bonifica: Pronti alla politica del fare

Posted by fidest press agency su lunedì, 15 agosto 2016

vincenzi

Presidente Associazione Nazionale Bonifiche ed Irrigazioni (ANBI)In the pictures: Francesco Vincenzi Photo by Stefano MICOZZI

“L’attività dei Consorzi di bonifica a servizio del territorio non va ovviamente in ferie ma, volendo scherzare con il periodo corrente, possiamo dire che quest’anno andiamo in vacanza contenti per l’impegno dimostrato dal Governo a sostegno dell’agricoltura, attività d’eccellenza nel nostro Paese e perno del nuovo modello di sviluppo, indispensabile per la ripresa economica dell’Italia; questo grazie soprattutto all’impegno del Ministro, Maurizio Martina, che ringraziamo.”
Commenta così Francesco Vincenzi, Presidente dell’Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela del Territorio (ANBI), la decisione del Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica (C.I.P.E.) di assegnare, al Mi.P.A.A.F., 400 milioni di euro per i contratti di filiera e di distretto, per interventi nel campo delle infrastrutture irrigue, per il piano “Agricoltura 2.0”, per le multifunzionalità della foresta, per l’uso sostenibile delle risorse rinnovabili nelle aree rurali.
“Ci riempie d’orgoglio il riconoscimento del ruolo svolto dai Consorzi di bonifica soprattutto nel campo delle infrastrutture irrigue nell’ambito di una strategia indirizzata a ridurre i processi di desertificazione, salvaguardare gli ecosistemi, adeguare le aree agricole ai cambiamenti climatici, migliorare la qualità delle acque superficiali e sotterranee. I Consorzi di bonifica – conclude il Presidente ANBI – si assumono ora la responsabilità di realizzare quanto hanno progettato, perché utile al made in Italy agroalimentare, al reddito delle imprese agricole, alla sicurezza dei territori, all’occupazione, alla tutela di quel patrimonio inclonabile, che è il paesaggio italiano.”
“L’evoluzione del sistema irriguo Irriframe o la realizzazione di un’esperienza innovativa come il campo di sperimentazione applicata Acqua Campus stanno a dimostrare il costante impegno dei Consorzi di bonifica nel campo della ricerca e dell’innovazione – conclude Massimo Gargano, Direttore Generale di ANBI – L’arrivo delle tanto attese nuove risorse finanziarie, frutto di un grande lavoro di squadra, non ci coglie certo impreparati; è una sfida, che raccogliamo, forti dei nostri progetti e di un’esperienza quotidiana, che mettiamo a disposizione del Paese.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Consorzi bonifica: acqua ed energia

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 luglio 2011

“Dopo i referendum, come ci si pone di fronte a temi, quali l’acqua e l’energia? I Consorzi di bonifica mettono a disposizione 180.000 chilometri di canali per la sfida del “mini idroelettrico”, così come i bacini di raccolta idrica per gli impianti fotovoltaici.” E’ questo l’obbiettivo indicato da Massimo Gargano, Presidente A.N.B.I., al termine dei due giorni del Congresso Internazionale “Acqua: irrigazione, energie rinnovabili, ambiente. La sfida dei Consorzi di bonifica” tenutosi a Roma. Prosegue Gargano: “Rappresentiamo un modello di sviluppo in sintonia con questa società, cui diamo risposte concrete come l’avvio operativo del sistema Irriframe sta a dimostrare. I Consorzi di bonifica guardano al futuro di un mondo agricolo, che abbisogna di maggiore apporto idrico e che esprime comunque forte soddisfazione verso il servizio offerto, come testimoniato dalla ricerca SWG. E’ una strada non scevra da difficoltà, come dimostra, da subito, il necessario impegno per un’interpretazione della Direttiva Europea sulle Acque, che non penalizzi ingiustamente il nostro settore primario; nel nostro cammino, però, non siamo soli ed i due giorni del Congresso Internazionale lo hanno dimostrato con i contributi di illustri docenti ed esperti.” Ai lavori sono intervenuti, tra gli altri, il Sottosegretario alle Politiche Agricole Alimentari Forestali, Roberto Rosso; il Presidente della Commissione Agricoltura della Camera dei Deputati, Paolo Russo; Gianni Alemanno, Sindaco di Roma e Presidente del Consiglio Nazionale A.N.C.I.; Sergio Marini, Presidente Coldiretti; Mario Guidi, Presidente Confagricoltura; Giuseppe Politi, Presidente Confederazione Italiana Agricoltori.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’autogoverno del territorio

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 giugno 2011

“I lavori di interconnessione idraulica per l’integrazione idrica del lago Castello con l’utilizzazione delle acque del fiume Sosio sono non solo un’opera bella e determinante per lo sviluppo del territorio, ma devono essere motivo di orgoglio per il Mezzogiorno, per i consorzi di bonifica e per le Istituzioni, che dimostrano con atti concreti di credere e puntare sull’agricoltura come elemento di sviluppo. Per questo sottolineiamo, con soddisfazione, la costante, fattiva collaborazione con la struttura del Commissario ad acta ex Agensud.” Lo afferma Massimo Gargano, Presidente dell’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni (A.N.B.I.), a corollario dell’inaugurazione dell’importante infrastruttura interessante i laghi Prizzi-Gammauta-Castello e l’Adduttore San Carlo-Castello, avvenuta a Bivona in provincia di Agrigento; solo pochi giorni fa, lo stesso Gargano aveva sottolineato la necessità, per le Regioni centro-meridionali, di migliorare la progettualità operativa. “Questo impianto è anche la testimonianza delle potenzialità, che possono scaturire dalla governance democratica del territorio, rappresentata dai consorzi di bonifica. Dalla consapevolezza di questo ruolo, nasce l’iniziativa del Congresso Internazionale sull’Irrigazione che, il 13 e 14 luglio, affronterà a Roma i temi dell’ottimizzazione d’uso della risorsa idrica, nonché del valore economico ed ambientale rappresentato dal servizio irriguo.”
L’opera, inaugurata a Bivona è costata € 18.254.065,58 , trasferirà annualmente 5 milioni di metri cubi d’acqua ad integrare le necessità del comprensorio irriguo.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Consorzi di bonifica in Calabria

Posted by fidest press agency su venerdì, 19 novembre 2010

Presente nel cosentino per partecipare ad una puntata della trasmissione RAI “Linea Verde”, il Presidente dell’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni, Massimo Gargano, torna sulle gravi minacce, di cui è vittima, da qualche tempo, Grazioso Manno, Presidente dell’Unione Regionale Bonifiche Calabria. “Approfitto della mia presenza in questa ospitale regione per testimoniare la vicinanza dei Consorzi di bonifica italiani a Grazioso Manno, impegnato in una difficile battaglia per la legalità e la trasparenza.  Il mondo della Bonifica è fatto di persone, profondamente legate al proprio territorio e Manno vede nell’affermazione del diritto, un indispensabile elemento di riscatto per le genti calabresi.  Per questo, ci preoccupano molto i timori espressi pubblicamente per l’incolumità sua e dei suoi familiari. Ci appelliamo quindi alle Autorità competenti, affinchè gli siano garantite le condizioni di sicurezza indispensabili per poter continuare il suo pluriennale impegno in favore delle genti di Calabria, per la costruzione di nuove occasioni di sviluppo, lontano da violenze, abusi e prevaricazioni.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ancora una volta è emergenza ambientale

Posted by fidest press agency su martedì, 2 novembre 2010

“Stavolta il maltempo colpisce il Nord Italia e, per l’ennesima volta, siamo a piangere morti e contare i danni, scrutando il cielo. Da molte ore i lavoratori dei consorzi di bonifica sono impegnati, assieme alle altre realtà operanti sul territorio, a contenere le conseguenze di una situazione di grave crisi idrogeologica; abbiamo grande stima per l’opera della Protezione Civile, ma l’Italia non può permettersi di operare perennemente in emergenza. E’ necessario investire nella prevenzione.” A dichiararlo è Massimo Gargano, Presidente dell’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni (A.N.B.I.) che, ancora nello scorso febbraio, presentò un Piano Pluriennale per la Riduzione del Rischio Idrogeologico, che prevede 1365 interventi, perlopiù immediatamente cantierabili in tutte le regioni italiane, per un investimento complessivo di 4.183 milioni di euro da reperire anche attraverso una proiezione quindicennale dell’impegno di spesa, che potrebbe realizzarsi mediante mutui. Conclude Gargano: “Siamo tuttora in attesa di un cenno di disponibilità da parte del Ministero dell’Ambiente. Noi continueremo a fare la nostra parte, ma ci appelliamo a Governo e Regioni, affinchè si dia vita ad un programma di azioni concrete in grado di ridurre il sempre più grave rischio idrogeologico dando, alle comunità ed al territorio, quella sicurezza, elemento indispensabile allo sviluppo della vita sociale ed economica.”

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | 1 Comment »

Consorzi di Bonifica ed emergenza allagamenti

Posted by fidest press agency su venerdì, 15 gennaio 2010

I Consorzi di Bonifica della Toscana sono stati in prima linea contro l’emergenza allagamenti, ma molti sono i progetti ancora nel cassetto a causa dei mancati finanziamenti. Dal 23 dicembre scorso, impianti, uomini e tecnologie dei Consorzi toscani sono stati ininterrottamente in azione per gestire l’emergenza legata alle precipitazioni eccezionali che hanno interessato varie zone della Toscana, a causa della combinazione fra piogge eccezionali, nevicate e repentini cambiamenti climatici. Il lavoro è stato particolarmente intenso per i tre Consorzi che si sono trovati a gestire vere e proprie emergenze, con allagamenti, cedimenti degli argini e tracimazioni: il Consorzio Versilia Massaciuccoli, dove si è verificata la rottura dell’argine del fiume Serchio; il Consorzio Auser-Bientina, che ha fronteggiato a sua volta la rotta del fiume Serchio, l’alluvione della Lucchesia e dell’Oltreserchio; il Consorzio Ombrone Pistoiese Bisenzio che ha operato sull’Ombrone e sui corsi d’acqua minori nell’area pratese e pistoiese; successivamente è stato interessato anche il Consorzio area grossetana. Ma l’impegno è stato grande in tutti i 13 Consorzi di Bonifica associati all’Urbat e negli 8 Consorzi interregionali. Notte e giorno sono state interessate 2302 opere idrauliche e casse di espansione per il contenimento delle acque, oltre 60 impianti idrovori e tantissimi tecnici e operai, su un totale di 10.951 chilometri di canali. Solo così è stato possibile gestire al meglio precipitazioni ed eventi che potevano avere effetti ben più devastanti. Un lavoro, quello dei Consorzi di Bonifica toscani, che è stato pubblicamente riconosciuto anche dal vicecapo della Protezione civile nazione Bernardo De Bernardinis, al di là degli attacchi politici strumentali su allagamenti e problemi peraltro relativi a corsi d’acqua non di competenza dei Consorzi. Se il lavoro di questi anni ha dato i suoi frutti, molto resta comunque da fare. I Piani di manutenzione straordinaria (Pms) elaborati dai Consorzi su richiesta della Regione evidenziano che occorrerebbero qualcosa come 665 milioni di euro per risistemare il reticolo e le opere. La Regione, nel programma di interventi straordinari 2007-2009, ha erogato ai Consorzi 9 milioni di euro, il che equivale all’1,3% del fabbisogno segnalato con i Pms. Vanno poi considerati i danni subiti dai Consorzi di Bonifica a causa della recente ondata di maltempo per circa 60 milioni di euro. I Consorzi di Bonifica concordano pienamente con quanto detto dal sottosegretario alla Protezione civile, Guido Bertolaso, e dal presidente della giunta regionale Claudio Martini: è maturo il tempo per un programma straordinario di assestamento idrogeologico dell’intero territorio regionale, che tenga conto dell’uso del suolo e del suo sviluppo compatibile con le nuove tendenze meteorologiche.  <In linea con quanto affermato – ha chiosato Massimo Gargano, presidente dell’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni –  da tempo l’ANBI evidenzia la necessità di un Piano straordinario, a livello nazionale, per la manutenzione e l’adeguamento della rete di scolo idrico, gestita dai Consorzi di bonifica. Sono state indicate necessità complessive per circa 3 miliardi di euro: 971 milioni per sistemazioni e miglioramenti; 2170 milioni per nuove opere idrauliche. Gli enti consortili hanno progetti immediatamente cantierabili, che diverrebbero un utile volano per l’occupazione oltre che uno strumento fondamentale per lo sviluppo del Paese.>

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Emergenza e consorzi bonifica

Posted by fidest press agency su mercoledì, 6 gennaio 2010

“Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire. Ancora una volta, c’è chi strumentalizza situazioni di emergenza per riproporre tematiche corporative ed egoistiche oltre il limiti del consentito, non si specula sui drammi!” E’ quanto afferma Massimo Gargano, Presidente del-l’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni (A.N.B.I.), in relazione al comunicato del Presidente di Confedilizia, Sforza Fogliani che chiede a cosa servono i Consorzi di bonifica di fronte alle emergenze come quella Toscana. Sfugge al Presidente di Confedilizia quanto dichiarato e riportato da comunicati stampa e dai maggiori quotidiani nazionali e locali sulla importante azione svolta dai Consorzi Toscani in queste ore. “Si omette, per altro, di ricordare – prosegue Gargano – come da anni proprio i Consorzi di bonifica stiano denunciando le criticità idrogeologiche ormai sotto gli occhi di tutti che solo l’esperienza maturata dai Consorzi sul territorio e le relative azioni svolte riescono a mitigare nell’interesse anche dei proprietari di immobili. Credo comunque che la migliore risposta a vecchie, sterili e ammuffite polemiche che hanno evidenziato a chiunque la loro vetustà e il vero volto demagogico l’abbia data, in Toscana, il Vicecapo Dipartimento della Protezione Civile nazionale, Bernardo De Bernardinis, che ha affermato: “il lavoro del Consorzio a tutela del suolo e della popolazione in questa emergenza merita di essere elogiato. Da giorni sento aleggiare un certo tipo di polemiche che individuerebbero nel Consorzio di bonifica la responsabilità di quanto accaduto ed allora voglio dire chiaro e tondo che ciò non corrisponde al vero e che anzi l’attività svolta da questo ente non merita alcun tipo di rilievo… Al Paese Serve l’organizzazione di un programma di valutazione dei rischi di vulnerabilità delle arginature dei principali fiumi italiani; occorre realizzare un sistema di monitoraggio e valutazione della vulnerabilità, in modo da intervenire laddove si individuano i rischi maggiori, lavorando sulla prevenzione e non sulla gestione delle mergenze”. Come volevasi dimostrare….”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Consorzi di bonifica inutili?

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 ottobre 2009

“I Consorzi di bonifica rappresentano un modello di eccellenza e un modello di collaborazione fra pubblico e privato”: ad affermarlo è Renzo Tondo, Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia, un’area che ben conosce il valore della gestione idrogeologica del territorio. <E’ un’ulteriore testimonianza dell’eccellenza, che rappresentano i Consorzi di bonifica italiani, un modello di sussidiarietà cui, dall’estero, si guarda con grande attenzione – commenta Massimo Gargano, Presidente dell’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni (A.N.B.I.) – D’altronde la recente tragedia messinese ha evidenziato la scarsa cultura del territorio, che esiste nel nostro Paese anche nelle Pubbliche Amministrazioni. I Consorzi di bonifica sono una risposta concreta, permeata di “humus del fare” contro la cultura delle sole dichiarazioni. La Bonifica italiana ha competenza idraulica su ettari 17.834.273, pari a 59,2% del territorio italiano; le aree a sollevamento meccanico sono circa 1.200.000 ettari: senza il lavoro delle 754 centrali idrovore gestite dai Consorzi, queste zone tornerebbero ad essere acquitrini. A ciò va aggiunta l’ordinaria manutenzione su 18.068 chilometri di fiumi e 181.312 chilometri di canali con relativi manufatti idraulici. La gestione operativa di questo articolato sistema a difesa del territorio dalle acque, cui sovrintendono circa 8.000 addetti, è costata nel 2008 ai consorziati, vale a dire i proprietari di immobili urbani ed agricoli, € 528.299.261, pari ad un contributo medio annuale di circa 77 euro fabbricato o terreno per garantire ad esso il mantenimento del valore, altrimenti pregiudicato dall’incedere delle acque. Questo onere, che non ricade nella fiscalità generale, è un supporto fondamentale per non aggravare la spesa pubblica, così come la manutenzione del territorio può essere un importante volano nell’attuale momento di stagnazione economica. Per questo, gli Amministratori Pubblici plaudono ai Consorzi di bonifica,  la cui stessa esistenza è altresì ostacolata da interessi politici di parte e dall’egoismo di pochi. Speriamo che la colpevole sciagura in Sicilia obblighi ad un profondo ripensamento sull’azione e la fondamentale opera dei Consorzi di bonifica che, proprio nell’Isola ad esempio, la Regione commissaria da anni, limitandone fortemente  l’operatività.>

Posted in Confronti/Your opinions, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Conferenza Organizzativa A.N.B.I

Posted by fidest press agency su venerdì, 6 marzo 2009

Ferrara 11 marzo p.v. alle ore 11.00  Teatro Nuovo in piazza Trento e Trieste, 52 conferenza stampa in apertura della 4° Conferenza Organizzativa A.N.B.I. Interverranno Massimo Gargano, Presidente Associazione Nazionale  Bonifiche e Irrigazioni (A.N.B.I.) Anna Maria Martuccelli, Direttore Generale A.N.B.I.  oltre ai rappresentanti di Consorzi di bonifica portatori di esperienze d’avanguardia.

Posted in Cronaca/News | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »