Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 32 n° 302

Posts Tagged ‘consorzio’

Consorzio FABRE per la sicurezza di ponti e viadotti

Posted by fidest press agency su lunedì, 27 luglio 2020

Nasce l’alleanza tecnico-scientifica per la sicurezza di ponti e viadotti italiani. A pochi giorni dall’inaugurazione del nuovo viadotto sul Polcevera a Genova, l’Università di Camerino, insieme ad ENEA, Politecnico di Torino, Politecnico di Milano, Università di Pisa, Università di Padova, Università di Perugia, Università della Campania e Università di Messina hanno dato vita al Consorzio FABRE (Consorzio di ricerca per la valutazione e monitoraggio di ponti, viadotti e altre strutture) che metterà in campo gli esperti più qualificati e le tecnologie più avanzate per monitorare e valutare lo stato di salute delle infrastrutture stradali del nostro Paese, promuovendo e coordinando le attività che riguardano la classificazione del rischio strutturale e ambientale. In particolare, i consorziati valuteranno i vari rischi (statico, fondazionale, sismico e idrogeologico) e promuoveranno la verifica, il controllo e il monitoraggio delle infrastrutture, oltre a sviluppare e utilizzare tecniche innovative negli interventi di riparazione e/o miglioramento di ponti, viadotti e altre strutture esistenti. “Le infrastrutture invecchiano e si ammalano come le persone, di questo ormai siamo consapevoli e le conseguenze di una mancata prevenzione le viviamo quotidianamente percorrendo le nostre strade. Oggi è possibile mettere in campo sistemi di diagnostica e monitoraggio che ci permettono di intervenire nel momento giusto per evitare conseguenze gravi, a volte drammatiche. La cronaca recente ha reso tutti più consapevoli del problema e il mondo della ricerca può fare molto per contribuire ad un cambio di passo nella gestione delle infrastrutture e nella consapevolezza del rischio”, spiega Andrea Dall’Asta, docente di Ingegneria Strutturale della Scuola di Architettura e Design di Unicam, che rappresenta l’Ateneo nel consorzio, insieme al collega Alessandro Zona. “Il Consorzio è un’importante occasione per mettere a disposizione della collettività le esperienze teoriche e sperimentali dei maggiori centri di ricerca nazionali che si occupano di infrastrutture, con l’obiettivo di dare il nostro contributo alla soluzione di un problema sempre più attuale che richiede con urgenza soluzioni innovative ed efficaci”, aggiunge Dall’Asta.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Consorzio DAFNE conferma il suo supporto agli Osservatori del Politecnico di Milano

Posted by fidest press agency su venerdì, 29 maggio 2020

Il Consorzio DAFNE – Community B2B no profit costituita nel 1991, composta da Aziende Healthcare, Distributori Intermedi, Depositari e Concessionari, che abbraccia oggi l’intero ecosistema della salute, umana e animale – lavorando con tutti gli attori della filiera healthcare per sviluppare soluzioni digitali innovative a supporto dei processi e delle relazioni di business, ha deciso per il 2020 di aderire ad alcuni Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano.
In particolare, il supporto di quest’anno del Consorzio DAFNE va ai seguenti sei: Agenda Digitale, Contract Logistics “Gino Marchet”, Digital B2b, Innovazione Digitale in Sanità, Smart Agrifood, Supply Chain Finance, Il Consorzio attraverso l’adesione a questi Osservatori vuole continuare a contribuire concretamente alla ricerca, rimarcando l’importanza e la necessità di tavoli di lavoro congiunti e orientati a favorire la conoscenza e la diffusione del digitale, in diversi ambiti. Con la stessa e forte convinzione che ormai oltre dieci anni fa aveva spinto il Consorzio DAFNE a promuovere insieme alle principali associazioni rappresentanti di filiera – Ediel per la filiera Elettrodomestici ed Elettronica di Consumo, GS1 Italy per la filiera Largo Consumo e Metel per la filiera del Materiale Elettrico – l’Osservatorio Digital B2b, allo scopo di riuscire a meglio comprendere le opportunità della digitalizzazione dei processi B2b e promuoverne la diffusione in Italia.
Novità di quest’anno è la specifica collaborazione con l’Osservatorio Contract Logistics “Gino Marchet” – che da quasi dieci anni studia l’evoluzione del mercato italiano dell’outsourcing delle attività logistiche e del quale Daniele Marazzi, Consigliere Delegato del Consorzio DAFNE, è membro dell’Advisory Board – nella definizione di uno stream di ricerca dedicato alla filiera Healthcare.
Consorzio DAFNE quest’anno collaborerà alla costituzione di un Healthcare Expert Group – in seno all’Osservatorio, che sarà formalizzato nelle prossime settimane e coinvolgerà rappresentanti di tutti gli attori del settore – e alla realizzazione di un’analisi per la quantificazione dei flussi logistici nella filiera healthcare.
I risultati dell’analisi, che è già stata attivata, saranno presentati in occasione del Convegno nazionale dell’Osservatorio Contract Logistics “Gino Marchet”, previsto per il 10 novembre 2020, all’interno di una sessione pomeridiana dedicata.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Duff & Phelps annuncia la finalizzazione della sua acquisizione da parte del consorzio di fondi di investimento internazionali

Posted by fidest press agency su domenica, 19 aprile 2020

NEW YORK. Duff & Phelps, Società di consulenza che opera a livello globale offrendo servizi rivolti a valutare e ottimizzare il valore d’impresa e a gestire il rischio negli investimenti, conferma la finalizzazione della sua acquisizione, già annunciata in precedenza, da parte di un consorzio di fondi di investimento internazionali guidato da Stone Point Capital e Further Global. In seguito all’operazione, il fondo Permira, che precedentemente deteneva una quota di maggioranza in Duff & Phelps, continua a mantenere una partecipazione rilevante nella Società, in quanto parte del consorzio. Inoltre, il management di Duff & Phelps manterrà un pacchetto significativo di azioni societarie e continuerà a guidare l’azienda.Duff & Phelps assiste i suoi clienti con servizi legati alla valutazione, alla corporate finance, a contenziosi e investigazioni, alla sicurezza informatica, alle ristrutturazioni e a problemi regolatori. Duff & Phelps conta più di 4.000 dipendenti a livello globale e, tra i suoi clienti, ci sono oltre il 50% delle Società che fanno parte dell’indice S&P 500, il 60% delle aziende inserite nella classifica​Fortune 100, l’80% di quelle presenti nell’indice Am Law 100 e il 70% delle principali Società di private equity e hedge fund.Noah Gottdiener, Chief Executive Officer di Duff & Phelps, ha commentato: “Questa operazione segna l’inizio di un entusiasmante nuovo capitolo per Duff & Phelps e sottolinea la versatilità e la resilienza del nostro business in ogni contesto economico. Sono grato a Stone Point Capital, Further Global, Permira e tutto il consorzio di investitori per la loro fiducia in Duff & Phelps e nella nostra capacità di proseguire il percorso di crescita. Ringrazio anche i colleghi di Duff & Phelps che hanno lavorato duramente per raggiungere questo traguardo, così come i nostri clienti che ogni giorno si fidano di noi per affrontare le loro sfide più pressanti.”Chuck Davis, Chief Executive Officer di Stone Point Capital, ha aggiunto: “Duff & Phelps ha un brillante futuro davanti a sè e siamo molto felici di poter ritrovare Noah, Jake e il loro fantastico team per continuare a fornire i migliori servizi ai loro clienti. Permira è stato un eccellente partner per il Gruppo e siamo lieti che possa continuare la sua collaborazione.”Olivier Sarkozy, Founder e Managing Partner di Further Global, ha aggiunto: “Non vediamo l’ora di tornare a lavorare con il management team di Duff & Phelps e con i nostri partner Stone Point Capital e Permira, permettendo a Duff & Phelps di entrare in questo nuovo e promettente capitolo del suo percorso di sviluppo.”

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

“La nutria, l’uomo e l’ambiente”

Posted by fidest press agency su sabato, 16 maggio 2015

Duomo_e_Battistero_di_ParmaParma martedì 19 maggio nell’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Medico-Veterinarie (via del Taglio, 10), dove a partire dalle ore 9.30 è in programma il workshop tecnico-scientifico “La nutria, l’uomo e l’ambiente”.L’incontro, organizzato dall’Università di Parma e dal Consorzio della Bonifica Parmense, sarà aperto dai saluti del Pro Rettore dell’Università di Parma Antonio Ubaldi, del Direttore del Dipartimento Scienze Medico – Veterinarie Attilio Corradi e del Presidente del Consorzio della Bonifica Parmense Luigi Spinazzi. Seguiranno le relazioni di Maria Luisa Zanni, Responsabile della Pianificazione faunistica della Regione Emilia-Romagna, di Nicola Ferrari, docente del Dipartimento di Scienze Veterinarie e Sanità Pubblica dell’Università di Milano, di Meuccio Berselli, Direttore del Consorzio della Bonifica Parmense, di Pier Giovanni Bracchi e di Cristina Marchetti, docenti del Dipartimento di Scienze Medico-Veterinarie dell’Università di Parma. Il Direttore di Coldiretti Parma Alessandro Corsini presenterà una ricerca sul tema oggetto dell’incontro.Le conclusioni saranno affidate al Prefetto di Parma Giuseppe Forlani.

Posted in Cronaca/News, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giustizia: quei lugubri luoghi comuni sull’ergastolo..

Posted by fidest press agency su mercoledì, 14 agosto 2013

Non è vero che il carcere a vita non viene applicato. Lo dimostrano le storie di tanti dei 1.581 ergastolani in Italia. L’abolizione è un obiettivo di civiltà.La principale motivazione giuridica, morale e sociale a favore della permanenza dell’ergastolo è, nel senso comune, che “tanto prima o poi escono tutti”. Un argomento di fatto. Peccato che non sia così e che quindi non possa essere speso a difesa della pena senza tempo.
Al 31 dicembre dello scorso anno i condannati all’ergastolo nelle carceri italiane erano 1.581, circa quattro volte in più di quanti non fossero vent’anni fa. Ma la vulgata vuole che l’ergastolo nei fatti non si sconti. Sorprende e, se è consentito, addolora che a quel lugubre luogo comune regressivo si riferisca una persona stimabile come il procuratore aggiunto di Palermo Vittorio Teresi, per il quale “la carcerazione a vita non esiste più, o meglio non viene applicata” (il Fatto Quotidiano, 10 agosto 2013).Si sa: c’è sempre la liberazione condizionale, dietro l’angolo, a permettere dopo ventisei anni l’uscita dal carcere degli ergastolani e, dopo ventidue, di coloro ai quali venisse riconosciuto l’ordinario sconto di pena per buona condotta. Questo, sulla carta e nei codici. La nostra personale esperienza ci dice che i dati reali non sono mai stati corrispondenti ai calcoli che alimentano la diceria di un ergastolo ineffettivo e inapplicato.Durante la XIII legislatura, in occasione della discussione del disegno di legge che aboliva il carcere a vita (e che fu approvato dal Senato nel 1997), scoprimmo che non erano pochi gli ergastolani che avevano superato il limite per l’accesso alla liberazione condizionale senza poterne godere. Addirittura uno, Vito De Rosa, si trovava sepolto in un ospedale psichiatrico giudiziario da 47 anni (e ci sarebbe rimasto altri sei, prima di essere graziato per andare a morire in un istituto di cura).
Dieci anni dopo, gli ergastolani con più di ventisei anni di pena già scontata si erano addirittura moltiplicati per otto: il 17 settembre 2007 erano 94, di cui solo 29 in regime di semilibertà, gli altri ordinariamente chiusi. 49 di questi ergastolani erano in carcere da più di trent’anni, la pena temporanea massima prevista dal nostro ordinamento.Stanno o non stanno scontando la pena dell’ergastolo, queste persone che – passato il termine per l’accesso alla liberazione condizionale, o addirittura il termine di durata massima delle pene detentive – sono ancora in carcere? O dobbiamo aspettare che muoiano in galera per accertare che stiano scontando la pena a vita?
È o no un ergastolano Calogero Diana, quarantuno anni di pena scontata, da diciannove in semilibertà, che non riesce ad accedere alla liberazione condizionale e che tutte le sere – dopo aver assistito malati e disabili di ogni genere nella cooperativa sociale per cui lavora – torna a dormire in carcere?Non è una discussione oziosa, dunque, quella intorno all’abolizione dell’ergastolo: e ciò rende ancora più importante il referendum in materia promosso da Radicali italiani. Soprattutto quando quella discussione sia rimotivata – come è accaduto in Italia – dall’emersione di una nuova figura, “l’ergastolano ostativo” che, a causa dei suoi reati, alla liberazione condizionale non può accedere a meno che non collabori con la giustizia o non dimostri di non poter collaborare in qualche modo.Si stima che circa due terzi degli ergastolani attualmente detenuti nelle carceri italiane (più di 1.500, come si è detto) siano in questa condizione; una condizione sotto osservazione anche da parte della Corte europea dei diritti umani, che contesta la legittimità dell’ergastolo senza possibilità di revisione (e dunque di liberazione del condannato).Nel 1975 Aldo Moro scriveva che “un giudizio negativo, in linea di principio, deve essere dato non soltanto per la pena capitale, che istantaneamente, puntualmente, elimina dal consorzio sociale la figura del reo, ma anche nei confronti della pena perpetua”, che contraddice entrambi i principi costituzionali in materia di pena: ossia il divieto di trattamenti contrari al senso di umanità e la sua finalità rieducativa. Se tutto ciò è vero, non basta cavarsela con un giro di parole e inventarsi una realtà che non esiste.Lo disse nel 1974 la Corte costituzionale: l’ergastolo tanto è costituzionalmente legittimo in quanto non si applichi effettivamente. Ecco, allora facciamo questo passo in più e rendiamolo costituzionalmente legittimo vietandone l’applicazione in ogni e qualsiasi caso.(fonte L’Unità, 11 agosto 2013)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

L’uomo è migrato dall’Africa attraverso l’Arabia

Posted by fidest press agency su giovedì, 10 novembre 2011

Evoluzione (?)

Image by cinocino via Flickr

La storia dell’evoluzione dimostra che le popolazioni umane hanno avuto verosimilmente origine in Africa e il Genographic Project, il più ampio programma di indagine dei dati genetici della popolazione umana condotto fino a oggi, ne indica la tappa successiva. Uno studio condotto dal progetto rileva che l’uomo moderno è migrato dall’Africa seguendo una rotta meridionale, attraverso l’Arabia, anziché una rotta settentrionale passando per l’Egitto. Inoltre National Geographic e il consorzio scientifico del Genographic Project di IBM hanno sviluppato un nuovo metodo analitico che rintraccia la relazione tra le sequenze genetiche dai modelli di ricombinazione, il processo mediante il quale le molecole di DNA si suddividono e si ricombinano per formare nuove coppie. Il novantanove percento del genoma umano subisce questo processo di “rimescolamento” quando il DNA viene trasmesso da una generazione a quella successiva. Queste regioni genomiche risultano ancora inesplorate e la loro analisi sarebbe di grande aiuto per comprendere meglio la storia della migrazione umana. Osservando le somiglianze nei modelli di ricombinazione del DNA che sono stati trasmessi e che si trovano in popolazioni disparate, gli scienziati del Genographic Project confermano che le popolazioni africane sono le più eterogenee della terra e che la varietà di stirpi al di fuori dell’Africa è un sottoinsieme di quella riscontrata nel continente. La divergenza di una storia genetica comune tra le popolazioni ha dimostrato che i gruppi eurasiatici erano più simili alle popolazioni dell’India meridionale rispetto a quelle dell’Africa. Questo rafforza l’idea di una rotta migratoria meridionale, dall’Africa attraverso lo stretto di Bab-el-Mandeb in Arabia, prima di qualsiasi movimento diretto verso nord, e rivela il ruolo speciale dell’Asia meridionale nell’espansione dell’uomo moderno “al di fuori dell’Africa”. Ajay Royyuru, senior manager del Computational Biology Center di IBM, ha commentato: “Negli ultimi sei anni abbiamo avuto l’opportunità di raccogliere e analizzare i dati genetici di tutto il mondo in scala e a un livello di dettaglio mai raggiunti prima. Quando abbiamo iniziato, il nostro obiettivo era portare le spedizioni scientifiche nell’era moderna, per promuovere una conoscenza più approfondita delle radici dell’uomo e della sua diversità. Le prove che sostengono che la diversità genetica nell’India meridionale si avvicina maggiormente a quella dell’Africa che a quella dell’Europa, suggeriscono che altri campi della ricerca, come l’archeologia e l’antropologia, dovrebbero cercare ulteriori evidenze sulla rotta migratoria dei primi esseri umani per esplorare in modo più approfondito questa teoria”. Il nuovo metodo analitico osserva le ricombinazioni dei cromosomi del DNA nel corso del tempo, un fattore determinante del modo in cui si creano le sequenze geniche nelle generazioni successive. Immaginiamo un cromosoma ricombinante come un mazzo di carte. Quando una coppia di cromosomi viene mescolata, crea combinazioni di DNA. Questo processo di ricombinazione si verifica attraverso le generazioni. La ricombinazione contribuisce alla diversità del genoma nel 99% del genoma umano. Tuttavia, molti credevano che fosse impossibile mappare la storia della ricombinazione del DNA, a causa dei modelli complessi e sovrapposti creati in ogni generazione. Ora, con l’applicazione di metodi computazionali dettagliati e potenti algoritmi, gli scienziati possono fornire nuove prove sulle dimensioni e sulla storia delle popolazioni antiche. Laxmi Parida, ricercatore IBM che ha definito il nuovo approccio computazionale in uno studio pubblicato su Molecular Biology and Evolution, ha commentato: “Quasi il 99% della composizione genetica di un individuo è costituito da strati di impronte genetiche dei molti lignaggi dell’individuo. La nostra sfida era scoprire se fosse possibile districare questi lignaggi per comprendere gli elementi comuni. Attraverso un approccio determinato di analitica e modellazione matematica, abbiamo intrapreso il compito complesso di ricostruire la storia genetica di una popolazione. In questo modo siamo riusciti a inviduare gli strumenti per esplorare molti più aspetti del genoma umano”.
Il Genographic Project si propone di comprendere le nuove conoscenze sulla storia migratoria della specie umana e di rispondere alle antiche domande che riguardano la diversità genetica dell’umanità. Il progetto è frutto di una partnership di ricerca globale, pluriennale, senza scopo di lucro, tra il National Geographic e IBM, con il supporto sul campo della Waitt Family Foundation. Il cuore del progetto è rappresentato da un consorzio globale di 11 team scientifici regionali, che si attengono ad un insieme di etica e scientifica e che sono responsabili della raccolta e dell’analisi dei campioni nelle rispettive regioni. Il Progetto è aperto al pubblico, che può partecipare attraverso l’acquisto di un kit di partecipazione dal sito Web del Genographic (www.nationalgeographic.com/genographic), e scegliere anche di donare i propri risultati genetici al database. I proventi delle vendite dei kit contribuiscono a finanziare la ricerca e sostengono un Legacy Fund per progetti di rivitalizzazione linguistica e culturali, condotti dalle diverse comunità, per i popoli indigeni e tradizionali.
IBM Research è la più grande organizzazione di ricerca mondiale nell’information technology, con oltre 3.000 scienziati e ingegneri che lavorano in dieci laboratori in tutto il mondo. Per ulteriori informazioni su IBM Research, visitare il sito http://www.research.ibm.com.

Posted in Spazio aperto/open space, Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Conferenza Consorzio bonifica Sud

Posted by fidest press agency su domenica, 2 gennaio 2011

Vasto 3 gennaio, alle ore 11, presso il Consorziodi Bonifica Sud, in Cont.da Sant’Antonio Abate, è convocata una conferenza stampa dove verranno trattati i seguenti argomenti:  – Attuazione finanziamenti del Piano irriguo nazionale; – Verifica dell’intesa Stato – Regioni per opere ricadenti nel territorio  del  Consorzio di Bonifica Sud;- Verifica attuazione finanziamento CIPE per opera di completamento per la  Diga di Chiauci;- Verifica attuazione Prove di Invaso alla Diga di Chiauci. Alla conferenza stampa parteciperà l’assessore regionale Mauro Febbo, presidente del Consorzio Fabrizio Marchetti e l’ing. Buda resp. proc. Diga di Chiauci

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Pmi all’estero

Posted by fidest press agency su martedì, 26 ottobre 2010

Marghera (VE) 26 ottobre 2010 ore 17.00 Via delle Industrie 19/c  Parco Scientifico Tecnologico – Edificio Lybra – Ingresso Vega 1 Interverranno Giuseppe Menzi, Direttore Generale di Banca Antonveneta, Gian Angelo Bellati, Direttore Unioncamere del Veneto, Paolo Costa, Presidente Autorità Portuale di Venezia, Andrea Voltolina, Amministratore Unico Voltolina, Classic Light e Presidente Consorzio Luce in Veneto, Matteo Panizzolo, Calzaturificio MARIPE’, Simonetta Acri, Direttore SACE Venezia Responsabile Area Triveneto, Paolo Annibale Di Martino, Dirigente Ufficio Sviluppo Estero Commerciale Banca Antonveneta, Francesco Pareti, Responsabile Dipartimento Politiche Comunitarie Unioncamere del Veneto, Fabrizio Alvisi, Responsabile Promozione/Marketing Centro Estero Veneto, Gianfranco Fabi, Giornalista Gruppo Il Sole 24 ORE.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Finale nazionale: Stelline d’Italia

Posted by fidest press agency su sabato, 21 agosto 2010

Lido delle nazioni (fe) 28 agosto – ore 21   finale nazionale di “Stelline d’Italia”, l’evento ideato dalla New Star Productions di Paola Abile che vede protagonisti i giovanissimi. Presenta l’edizione 2010 la showgirl, ballerina Carmen Russo. Sul palco i bambini, dai 3 ai 13 anni attratti dal mondo dello spettacolo, che nel corso dell’estate supereranno le varie selezioni regionali superando diverse prove: di canto, danza, cabaret… L’evento si inserisce all’interno degli appuntamenti promossi da Paola Abile, Direttore Artistico del Progetto Nazioni Plus, da Nazioni Plus e dal Consorzio di Lido delle Nazioni. Nel corso dell’estate si sono svolte le selezioni nelle varie regioni italiane per arrivare al gruppo di bambini che parteciperà alla finale nazionale. (carmen russo)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

“Note di Notte di Luna”

Posted by fidest press agency su martedì, 17 agosto 2010

Bracciano dal 20 al 24 agosto 2010 sul lago di Bracciano “Note di Notte di Luna”: ad agosto tre serate in musica navigando sulle placide acque l’iniziativa organizzata dall’Associazione culturale Ottavia. Musica dal vivo con brevi intermezzi poetici dedicati alla Luna,  navigando in notturna sulle chiare, fresche, dolci acque del lago. Il vocalist Harold Bradley protagonista delle serate “Blue Moon” Dopo le tre serate organizzate a luglio, dal 20 al 21 agosto torna sul lago di Bracciano l’iniziativa organizzata per l’estate 2010 dall’Associazione Culturale Ottavia che propone, in collaborazione con il Consorzio di Navigazione Lago di Bracciano, la kermesse “Note di Notte di Luna”, serate musicali a bordo della motonave Sabazia. Tutti appuntamenti con musica dal vivo con brevi intermezzi poetici dedicati alla Luna,  navigando in notturna sulle chiare, fresche, dolci acque del lago.Gli appuntamenti di agosto si arrichiscono grazie alla possibilità di prenotare uno spuntino a bordo.
Venerdì 20 agosto 2010: “Blue Moon” –  Jazz, Blues, Ragtime con  Alberico Di Meo alla tastiera e al Kazoo e Harold Bradley voce;
Sabato 21 agosto 2010: “Guarda che Luna!” –  Canzoni, Songs, Chansons di ieri, di oggi, di sempre – Alfredo Messina alla fisarmonica e alla tastiera con la partecipazione di Doriana Chierici (voce)  .
Martedì 24 agosto 2010 (Notte di Luna Piena): “Blue Moon” – Blues e Jazz Classico – Mario Donatone alla tastiera , Harold Bradley voce.
Costo cumulativo del biglietto: 18 euro comprensivo di drink di benvenuto a bordo. (navigando sul lago)

Posted in Cronaca/News, Mostre - Spettacoli/Exhibitions – Theatre | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

International Summer Research Workshop

Posted by fidest press agency su venerdì, 16 luglio 2010

Il centro TeDIS (Center for Studies on Technologies in Distributed Intelligence Systems) della Venice International University in collaborazione con il Center on Globalization, Governance & Competitiveness (CGGC) di Duke University hanno ampliato la pluriennale e proficua collaborazione in attività di ricerca sviluppando un nuovo progetto di International Summer Research Workshop.  A partire da oltre 10 anni di ricerca e formazione internazionale, VIU e Duke (una delle università  membre del consorzio VIU) hanno sviluppato un programma pluriennale di workshop incentrato su un’esperienza accademica unica a livello internazionale, da tenersi annualmente alternativamente a Venezia (2008, 2010) e Durham (North Carolina, USA) (2009).
Il programma intende fare leva sull’esperienza di ricerca complementare del CGGC in tema di global value chain e del centro TeDIS-VIU sui distretti industriali italiani. Il workshop è  finalizzato a sviluppare una rete internazionale di giovani ricercatori in grado di sviluppare ricerca attraverso un approccio comune incentrato sulle global value chains, in grado di spiegare le relazioni tra sviluppo locale ed economia globale.
Al workshop hanno partecipato oltre 25 ricercatori ed operatori economici provenienti dall’Europa, dagli Stati Uniti e dall’America Latina e dall’Asia. I risultati del workshop saranno utilizzati per offrire un sostegno scientifico e metodologico ad istituzioni e decisori politici e per supportare le imprese nelle loro strategie e processi di innovazione ed internazionalizzazione.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Consorzio Sviluppo e Legalità in Europa

Posted by fidest press agency su sabato, 10 luglio 2010

In vista di una nuova normativa europea per la gestione dei beni confiscati alla criminalità organizzata, la Rand europe Cambridge Ltd e la direzione generale giustizia, sicurezza e libertà della  Commissione Europea,  stanno portando avanti una ricerca attraverso il panorama legislativo dei 27 stati membri dell’Unione Europea.Il Consorzio Sviluppo e Legalità è stato individuato in Italia come esempio di un’ottima gestione dei beni confiscati per i risultati ottenuti in termini sociali e occupazionali, da cui si può trarre spunto per la formazione di normative internazionali. Grande la soddisfazione del Direttore del Consorzio Lucio Guarino e del Presidente Giuseppe Siviglia, che sottolinea: “Siamo soddisfatti per i risultati che abbiamo ottenuto con grande impegno,  siamo felici di poter essere chiamati ad esempio come modello da imitare e diffondere, e di poter contribuire alla formazione della nuova normativa europea in tema di lotta alle mafie”.

Posted in Diritti/Human rights, Estero/world news | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Esportazione prosciutto di Parma

Posted by fidest press agency su mercoledì, 7 luglio 2010

Parma 7 luglio, alle ore 10 presso l’Auditorium Paganini di Parma l’incontro formativo “Semplificare la Complessità: Linee guida per l’esportazione del Prosciutto di Parma e di San Daniele verso i Paesi Terzi” organizzato dai Consorzi di tutela dei due blasonati Prosciutti. All’incontro parteciperanno i presidenti dei Consorzi Paolo Tanara e Alberto Morgante, il Prof. Romano Marabelli, il Dr. Silvio Borrello e il Dr. Piergiuseppe Facelli  del Ministero della Salute e i Servizi Veterinari delle Regioni Emilia-Romagna e Friuli Venezia Giulia, Dr. Marco Pierantoni e Dr. Manlio Palei. Un’occasione per fare il punto della situazione su una realtà complessa e sull’iter necessario per esportare i Prosciutti di Parma e di San Daniele nei diversi Paesi del mondo. Il vicedirettore del Consorzio del Prosciutto di Parma Davide Calderone e il vicedirettore Carlo Zuccolo del Consorzio del San Daniele presenteranno le linee guida che saranno messe a disposizione delle aziende e pubblicate nel sito internet http://www.exportprosciuttodiparma.com riservato alle aziende associate al Consorzio. Ricordiamo che la quota export del Prosciutto di Parma è pari al 21% e che nel 2009 – nonostante la crisi – le vendite all’estero hanno registrato un incremento pari all’1.6%. Sono circa 60 i Paesi di sbocco del Parma. Nel 2009 le aziende produttrici hanno esportato 2 milioni di prosciutti: 1 milione e 400 mila verso gli Stati membri e 600 mila verso i Paesi terzi. Esportare non è semplice in quanto ogni paese si distingue per normative diverse e richiede documenti e certificazioni che spesso mettono in difficoltà le aziende. Per questo motivo i Consorzi di tutela hanno deciso di preparare una sorta di vademecum per le aziende esportatrici.  Bastano pochi click per sapere quali regole seguire in relazione ai diversi Paesi importatori e scaricare i documenti necessari, confidando in un costante aggiornamento da parte del consorzio.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Prevenzione ambientale

Posted by fidest press agency su giovedì, 8 aprile 2010

Ad un mese e mezzo da quello, che è stato definito il più grave disastro ambientale nella storia del fiume Po (il 24 febbraio, migliaia di metri cubi di petrolio grezzo e idrocarburi defluirono nel fiume Lambro, raggiungendo successivamente la principale asta fluviale italiana),  il Consorzio Canale Emiliano Romagnolo (C.E.R.) ha eseguito un campionamento delle acque e dei sedimenti superficiali, in prossimità dell’opera di presa idraulica “Palantone” a Salvatonica di Bondeno; l’obbiettivo era valutare il rischio di inquinamento del Cavo Napoleonico e dell’asta del C.E.R. alla vigilia della stagione irrigua. I risultati delle analisi, scaricabili dal sito http://www.consorziocer.it, sono rassicuranti per l’utenza: la qualità delle acque non è stata contaminata. Il sistema di monitoraggio ed analisi delle acque del C.E.R. resterà comunque allertato ed ulteriori analisi verranno effettuate ove e quando se ne ravvisasse la necessità. I 200 chilometri, che separano le barriere predisposte ad Isola Serafini dal punto di presa del C.E.R. e le contemporanee piene del Panaro, che hanno spinto le acque inquinate verso la sponda opposta del Po, hanno evitato che chiazze oleose ed idrocarburi raggiungessero l’impianto del Palantone. “Lo scampato pericolo – commenta Massimo Gargano, Presidente dell’Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni (A.N.B.I.) – non deve però far dimenticare, come purtroppo sta avvenendo, quanto si evidenziava, come priorità, nei giorni dell’emergenza: la necessità della prevenzione. Ancora oggi mi chiedo come possano accadere simili episodi: basterebbe applicare le norme di sicurezza ambientale, che si applicano alle aziende agricole. Se lo sversamento di petrolio fosse avvenuto fra qualche giorno, a stagione irrigua avviata, avrebbe comportato non solo gravi ripercussioni ecologiche, ma anche pesanti conseguenze economiche per il settore primario padano: il blocco dell’irrigazione comporterebbe, se prolungato nei giorni, danni per milioni di euro alle coltivazioni in campo.”

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Ugl sanità Lazio: “accordo Ri.rei non ci piace”

Posted by fidest press agency su giovedì, 25 marzo 2010

“Giorni fa alla presenza dell’Assessore Tibaldi e del Funzionario Fontana si è svolto l’incontro finale di verifica del percorso definito tra le parti nell’accordo del 01/2/2010 relativamente all’utilizzo della CIGS in deroga per i lavoratori del Consorzio di cooperative sociali riabilitazione e reinserimento Ri.Rei che al nostro sindacato non è assolutamente piaciuto. Lo dichiara in una nota il Segretario Regionale Ugl Sanità Cesare Secci. L’Esubero previsto è di 164 unità suddivisi tra i vari centri del Consorzio. La O.S. Ugl Sanità ha chiesto che fosse inserito nel verbale la dichiarazione in cui abbiamo espresso la nostra contrarietà alla firma del presente accordo in quanto non riconosciamo come validi alcuni aspetti sostanziali che hanno indotto il Consorzio all’apertura della procedura di mobilità in oggetto; in modo particolare, come già da noi dichiarato durante l’incontro presso la Asl Rm/D, il Consorzio si era impegnato formalmente a provvedere per tempo alla formazione del personale per adeguare le qualifiche alle effettive esigenze e alle attuali disposizioni e normative vigenti”. La Regione è costretta ancora una volta a svolgere la funzione di “notaio” nell’ennesimo provvedimento di riduzione dei livelli occupazionali. Anche quest’ultimo accordo che la UGL Sanità ha rifiutato di firmare – conclude il sindacalista –  dimostra come le nostre preoccupazioni espresse sin dal 2007 all’amministrazione Regionale fossero più che fondate”.

Posted in Medicina/Medicine/Health/Science, Welfare/ Environment | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Autovie venete: assegnazione lavori

Posted by fidest press agency su giovedì, 18 febbraio 2010

La graduatoria provvisoria per l’affidamento dei lavori del terzo lotto della terza corsia dell’A4 (tratto Nuovo ponte sul Fiume Tagliamento-Gonars, nuovo svincolo di Palmanova e Variante alla Strada Statale numero 352 – primo lotto) vede al primo posto la Rizzani De Eccher spa con un ribasso sui lavori pari al 25,36% e del 46,59% sulla progettazione.  La commissione istituita dal Commissario per l’emergenza autostradale e presidente del Friuli Venezia Giulia Renzo Tondo ha aperto oggi (lunedì 15 febbraio) a Trieste le buste contenenti le offerte  economiche presentate dalle imprese che hanno partecipato alla gara. Al secondo posto la Impregilo spa, seguita dalla Astaldi spa, dal Consorzio cooperative Costruzioni, dalla Società Italiana per condotte d’acqua spa, la C.m.b. la Strabag A.G. Il bando per il tratto in questione è l’unico, dei lotti della terza corsia, a prevedere il meccanismo del general contractor, ovvero l’affidamento ad un unico soggetto della progettazione, dei lavori e delle attività accessorie, al fine di accelerare i tempi di realizzazione dell’opera. “La decisione di utilizzare il metodo del general contractor – spiega l’assessore regionale ai trasporti e  vice commissario Riccardo Riccardi – deriva dalla scelta del Commissario di sganciare il procedimento della realizzazione della terza corsia autostradale dalla linea ferroviaria ad Alta velocità/Alta capacità nell’area della Bassa Friulana”.  Il lotto, in un tratto lungo circa 25 chilometri, prevede investimenti complessivi per 500 milioni di euro, comprensivi degli espropri, e la realizzazione del nuovo ponte sul fiume Tagliamento, del nuovo svincolo di Palmanova e del primo lotto della variante della strada regionale 352. L’importo complessivo dell’aggiudicazione è di 299 milioni 709 mila 671 euro, di cui 264 milioni 554 mila 574 per i lavori, 20 milioni 650 mila 236 per la progettazione, 14 milioni 354 mila 860 per il piano sicurezza (importo che non è soggetto a ribassi) e 150 mila euro di ulteriori oneri (anche questi non soggetti a ribassi) per garantire l’attuazione di idonee misure finalizzate alla prevenzione e repressione criminalità e dei tentativi di infiltrazione mafiosa. La Commissione ha valutato sia l’offerta economica che gli aspetti tecnici e, incrociando i dati, ha definito la graduatoria provvisoria. Dopo le verifiche di rito, sarà il Commissario Tondo a firmare, nelle prossime settimane un decreto che renderà definitiva la classifica.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Nascita del consorzio Tiberina

Posted by fidest press agency su martedì, 2 febbraio 2010

Roma. “Desidero esprimere tutta la mia soddisfazione per la nascita di un Consorzio che, senza alcun risvolto di natura politica, ha il solo scopo di aggregare le amministrazioni locali e tutti gli Enti con l’obiettivo di rilanciare l’area geografica del bacino del Tevere, luoghi ricchi di cultura, storia , arte e produzioni enogastronomiche di assoluto rilievo” è quanto dichiara Claudio Bucci, Presidente della Commissione Ambiente e Cooperazione tra i Popoli alla Regione Lazio, commentando la nascita del Consorzio Tiberina – Agenzia di Sviluppo per la valorizzazione integrale e coordinata del Bacino del Tevere. “Puntare sulle risorse del territorio ovvero sul turismo, sull’immenso patrimonio culturale ed enogastronomico, il tutto coniugato con percorsi ecosostenibili volti a preservare e valorizzare le ricchezze naturali della nostra Regione, è la chiave per un rilancio economico davvero efficace e duraturo” continua Bucci. “Per raggiungere questo scopo è fondamentale l’integrazione, la cooperazione, costituire una rete di scambi, rapporti, intenzioni ed impegni comuni tra Amministrazioni regionali, provinciali, comunali, università e tutti gli Enti che operano sul territorio: è proprio a questo che mira il Consorzio ed è per questo che ringrazio i fondatori ed auguro un immediato successo”.

Posted in Cronaca/News, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Rifiuti elettronici

Posted by fidest press agency su mercoledì, 27 gennaio 2010

I dati sull’operatività dell’anno scorso confermano la crescita del consorzio che gestisce i raee. «Adesso la sfida è nell’atteso decreto Uno contro Uno» L’attività quadruplicata ha portato ad un risparmio energetico tale da soddisfare il consumo di energia elettrica di una cittadina di piccole dimensioni. Questo il bilancio dell’attività del consorzio Ecolight nel 2009. Rispetto all’anno precedente, il consorzio che gestisce rifiuti elettrici ed elettronici (raee) su scala nazionale, ha visto aumentare di quattro volte il proprio volume di raccolta; raddoppiato anche il numero di ritiri effettuati, benché i punti di prelievo serviti non siano aumentati in proporzione. «Questo significa che la coscienza ambientale delle istituzioni pubbliche e quella dei cittadini è decisamente aumentata», osserva Giancarlo Dezio, direttore generale di Ecolight.  «Il 2009 è stato l’anno di piena operatività della normativa che ha introdotto il nuovo sistema consortile di gestione dell’intero comparto dei raee. E i numeri lo testimoniano: l’Italia, con una media di 3 kg per abitante, si sta avvicinando ai 4 kg pro capite fissati dal decreto 151/05; anche se è ancora decisamente lontana dai valori che alcuni Paesi hanno raggiunto, con una media che supera i 10 kg per abitante». Complessivamente, secondo i dati del Centro di Coordinamento Raee, la raccolta nel 2009 ha superato le 180mila tonnellate, oltre il doppio di quanto fatto nel corso del 2008. «Numeri che rafforzano ancora la crescita che ha avuto Ecolight nell’anno di piena operatività del sistema di raccolta raee», sottolinea Dezio. Ecolight si sta preparando a questa importante novità potendo contare su un’importante operatività negli ultimi dodici mesi. Oltre 20mila le tonnellate di raee raccolte che hanno portato al recupero di quasi 10mila tonnellate di ferro, oltre 5mila tonnellate di plastica e più di 300 tonnellate di alluminio. «Complessivamente possiamo stimare di aver contribuito al risparmio di 40mila Mwh di energia elettrica -quindi meno utilizzo di materie prime e contenimento di emissioni inquinanti in atmosfera- quanto consuma all’incirca una cittadina di 10mila abitanti in un anno», conclude Dezio.
Ecolight – Costituito nel 2004, è uno dei maggiori sistemi collettivi per la gestione dei Raee, delle Pile e degli Accumulatori. Il consorzio Ecolight, che raccoglie oltre 1.100 aziende, è il terzo a livello nazionale per quantità di immesso e il primo per numero di consorziati. È stato inoltre il primo sistema collettivo in Italia ad avere le certificazioni di qualità ISO 9001 e ISO 14001. Rappresentando più del 90 per cento del settore, è punto di riferimento per la grande distribuzione (Gdo) e per i produttori di apparecchi di illuminazione. Tratta tutte le tipologie di Raee. http://www.ecolight.it.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Manifestazione presidio per i disabili

Posted by fidest press agency su domenica, 10 gennaio 2010

Roma 11 gennaio 2010 dalle 15,30 alle 18,30 in Piazza Santi Apostoli l’Associazione Luca Coscioni  e l’Associazione Genitori Utenti Disabili-Onlus, con l’adesione di Radicali Italiani, chiederanno  al Prefetto di Roma, Giuseppe Pecoraro, di intervenire per ripristinare al più presto la legalità nei sei centri gestisti dal Consorzio Ri.Rei. Inoltre invitano tutti i cittadini ad unirsi ai genitori dei disabili e ai lavoratori dei centri ex Anniverdi / Ri.Rei che in questi anni hanno lottato per restituire dignità e rispetto ai disabili e ai loro operatori,  a partecipare numerosi.  Mentre l’assistenza ai disabili psichici ospitati continua ad essere inefficiente, presso il Tribunale di Civitavecchia è in corso un procedimento intentato dal Consorzio Ri.Rei (presidente Raimondo Pietroletti e vice-presidente Rossana Varrone) contro i rappresentanti dell’Associazione Genitori Utenti Disabili Angelamaria Contona e Mirella Biferali Rossetti, per aver denunciato pubblicamente le condizioni di vita dei disabili ospitati nel centro ex Anniverdi di Santa Severa gestito per la Ri.Rei. dalla Cooperativa UNISAN-LEGACOOP della sig.ra Rossana Varrone e del dott. Sebastiano Capurso. La Ri.Rei chiede alle due rappresentanti dell’Associazione 5 milioni di euro a testa, quale indennizzo per presunti danni arrecati, con l’imputazione di diffamazione a mezzo stampa. Saranno presenti Mario Staderini, Segretario di Radicali Italiani, Marco Cappato, già deputato europeo radicale, segretario dell’Associazione Luca Coscioni, Simonetta Dezi della Direzione dell’Associazione Luca Coscioni e Angelamaria Contona, presidente dell’Associazione Genitori Utenti Disabili – Onlus.

Posted in Cronaca/News, Roma/about Rome | Contrassegnato da tag: , , , | 2 Comments »

Fornitura di servizi speciali per eventi

Posted by fidest press agency su giovedì, 12 novembre 2009

Firenze 25 novembre Dynamic Events (il consorzio di aziende specializzate nella fornitura di servizi speciali per eventi) si presenterà al pubblico di presso il Grand Hotel Villa Medici (Gruppo Sina Hotels). All’evento sono attesi molti buyer (in rappresentanza di agenzie e aziende), enti e autorità del settore turistico e della meeting & incentive industry, in linea con quanto avvenuto durante le precedenti tappe di Milano e di Roma. Gli invitati avranno libero accesso alla sala workshop a partire dalle ore 16.00. Seguirà, dalle 18.30, una presentazione articolata dei servizi del Consorzio, con l’intervento dei responsabili di ciascuna delle dieci agenzie associate.

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »