Fidest – Agenzia giornalistica/press agency

Quotidiano di informazione – Anno 33 n° 244

Posts Tagged ‘consulenti’

Le proposte dei Consulenti del Lavoro per la ripartenza

Posted by fidest press agency su giovedì, 6 maggio 2021

Il documento che raccoglie le indicazioni della Categoria sulle questioni dibattute durante il Festival del Lavoro 2021. Competenze al centro di un mercato del lavoro semplificato, capace di accogliere nuovi modelli organizzativi sull’onda dell’esperienza dell’ultimo anno e di intervenire per ridurre i divari tra lavoratori autonomi e dipendenti anche grazie alle risorse del Recovery Plan. Il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro ha raccolto le numerose proposte di cui si è discusso durante il Festival del Lavoro nel documento “Competenze e strategie per la ripartenza. Il lavoro al centro della ripresa”: un excursus tra nodi e criticità che trasversalmente tocca i numerosi fronti aperti in materia d’occupazione.A partire dall’evidenza di un mercato profondamente modificato dalle conseguenze dell’emergenza pandemica, nel documento la Categoria propone di intervenire, per esempio, sul contratto a termine, il lavoro stagionale, lo smart working, tanto sul piano pratico che su quello normativo, cercando il giusto compromesso tra regolamentazione e flessibilità. Tra le proposte, quella di ripensare i servizi al lavoro e i sistemi di accreditamento dei soggetti erogatori delle misure di politica attiva, in parallelo a una revisione interna del sistema esistente che renda sostenibile economicamente le iniziative per gli operatori, superi la logica degli “avvisi” e dei “bandi” e realizzi uno sportello per i lavoratori autonomi. In particolare, poi, le politiche attive, che potrebbero essere finanziate con il Recovery Plan, e il rifinanziamento dell’Assegno di Ricollocazione, insieme alla revisione del funzionamento previsto per il Reddito di Cittadinanza. Sul fronte della tutela del reddito, se da una parte si ribadisce la necessità di un “ammortizzatore unico” per i dipendenti, dall’altra si torna sulle misure di sostegno al reddito e di protezione accordata in caso di malattia e infortunio per gli autonomi.Un capitolo è poi dedicato alla PA, con la proposta di inserire i professionisti tra i destinatari degli incentivi delle linee di intervento della missione “Digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura” in qualità di “veicolo” delle azioni dell’amministrazione pubblica verso il sistema produttivo, anche nelle realtà “minori” del Paese. Parola chiave è “semplificazione” sui molti fronti d’intervento, anche per quanto riguarda il turn over per cui si propone di far ricorso ai professionisti iscritti in Albi.Sostegno alla famiglia e riduzione del carico fiscale sui fattori produttivi i due obiettivi da perseguire nelle proposte di riforma fiscale a cui si accompagna la questione previdenziale, rispetto alla quale il Consiglio Nazionale propone di mantenere una forma unica di prepensionamento, rilanciando la previdenza complementare.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

I Consulenti del Lavoro incontrano il Ministro Orlando

Posted by fidest press agency su lunedì, 1 marzo 2021

Accelerare sulle politiche attive, semplificare regole e istituti del lavoro con nuovi modelli organizzativi, ridisegnare l’architettura attuale degli ammortizzatori sociali e riformare concretamente le pensioni: è l’agenda per la crescita del Paese e per la ripartenza del mercato del lavoro, suggerita dai Consulenti del Lavoro in un documento presentato oggi dalla Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine, Marina Calderone, nell’incontro con il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando. Per una vera riforma delle politiche attive del lavoro le direttrice da seguire, secondo la Categoria, sono numerose. Tra queste: il rifinanziamento dell’Assegno di Ricollocazione, rendendolo obbligatorio e differenziato in base ai beneficiari e diversificando la remunerazione degli operatori; una ridefinizione per scaglioni del meccanismo di funzionamento del Reddito di Cittadinanza; una rivisitazione dei sistemi di accreditamento dei soggetti erogatori delle politiche attive; l’introduzione di importanti incentivi per i datori lavoro che assumono con queste misure e, infine, l’apertura di uno “sportello dedicato al lavoro autonomo”.

Posted in Uncategorized | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Sicurezza sul lavoro: specializzati 1.000 Consulenti del Lavoro

Posted by fidest press agency su lunedì, 28 gennaio 2019

Nel 2019 salgono a 1.000 i Consulenti del Lavoro che hanno scelto di formarsi nel delicato ambito della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, ampliando così la gamma dei servizi da offrire alle aziende clienti. Si tratta di una competenza trasversale, sulla quale l’attenzione della Categoria è altissima, come dimostra la grande partecipazione degli iscritti all’Ordine ai corsi promossi dall’Enpacl, in collaborazione con la Fondazione Studi Consulenti del Lavoro. Guardando agli ultimi dati disponibili sull’attività di vigilanza in materia di sicurezza, relativi all’anno 2017, sono risultate irregolari tre aziende su quattro (77,09%). Inoltre, secondo le stime elaborate dall’Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro sugli open data Inail sugli infortuni sul lavoro avvenuti nei primi 11 mesi del 2018 le denunce di infortunio durante l’attività lavorativa sono aumentate dello 0,5% rispetto allo stesso periodo del 2017. “In questo contesto – sottolinea la Presidente del Consiglio nazionale dell’Ordine Marina Calderone – il ruolo del Consulente del Lavoro è cruciale”.

Posted in Diritti/Human rights | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Turismo, in Italia sempre più consulenti di viaggio

Posted by fidest press agency su giovedì, 11 settembre 2014

raffaellaPer viaggiare gli italiani si affidano sempre di più ai consulenti di viaggio, professionisti del settore altamente qualificati che propongono itinerari su misura. I consulenti, che incontrano i clienti a domicilio o utilizzando il web, lavorano per le agenzie di viaggio di nuova generazione, che trovano spazio tra la formula tradizionale e quella online, per proporre ai clienti viaggi articolati, come itinerari su misura, viaggi tematici, viaggi di nozze e vacanze esperienziali. Lo dimostra il caso di CartOrange, la più grande agenzia di viaggio italiana che si avvale di consulenti per viaggiare (ne conta oltre 400) e che conta svariate filiali sul territorio nazionale. Nonostante la crisi del turismo, CartOrange fa segnare anche nell’ultimo esercizio (settembre 2013-agosto 2014) una crescita del 15% delle vendite rispetto all’anno precedente, registrando una crescita superiore al 70% nell’ultimo quinquennio.La professione di consulente è un’opportunità interessante sia per chi desidera entrare nel mondo del turismo sia per chi ci lavora già, ma desidera svolgere l’attività in modo più dinamico. Nata nel 1999, CartOrange è stata la prima realtà a introdurre in Italia il consulente di viaggio, una figura che conquista ogni anno nuove persone: per il 2014, si cercano 150 nuove figure in tutta Italia, di cui 15 in Lombardia.
La più brava tra i venditori CartOrange nel 2013 (ma anche nel 2012) è stata Raffaella Bompani, che ha lasciato un’avviata carriera come veterinario per diventare consulente di viaggio. Raffaella, classe 1970 di Parma, anche grazie all’esperienza e alla formazione ricevuta dall’azienda, oggi è una top consulente e i suoi numeri lo dimostrano: vende, in media, un viaggio ogni 3 giorni e un viaggio di nozze alla settimana. Per il secondo anno consecutivo si è classificata prima tra i consulenti per viaggiare di CartOrange ed è stata premiata durante l’annuale convention aziendale che si è svolta a Nantes in Francia.Viaggiare è sempre stata la passione di Raffaella, ma non sempre la sua professione: «Ho lavorato per 6 anni come veterinaria, prima a Parma, poi a Londra e in Liguria – racconta la consulente di viaggio numero uno di CartOrange -. Tuttavia mi rendevo conto che quella non era la mia strada e che non ero pienamente soddisfatta. Fin dai tempi dell’università mi attirava il mondo delle agenzie di viaggio, ma non piaceva l’idea di fare l’agente di viaggio classico: quello che volevo era organizzare itinerari su misura, in base alle esigenze del cliente. Grazie a CartOrange ci sono riuscita. La passione era così tanta che ho deciso di lasciare la professione per cui avevo tanto studiato e anche la buona posizione che avevo come veterinaria. Da allora non mi sono mai pentita, anzi: essere una consulente di viaggio mi piace perché si lavora su appuntamento e si parla sempre di argomenti piacevoli. E, se si ha buona volontà, entusiasmo e voglia di lavorare, si può guadagnare più che bene».I segreti per riuscire? «Anzitutto è necessario un aggiornamento costante, che deve andare a braccetto con una grandissima passione – afferma Raffaella Bompani -. Quella del consulente di viaggio non è un’occupazione che si ferma alla mera vendita del viaggio o alla costruzione dell’itinerario: quello che rende bravi è essere costantemente aggiornati e preparati. Chi viaggia oggi, usa internet per essere informato sulle destinazioni ed è importante non farsi cogliere impreparati. La Rete non è un concorrente, ma un alleato: offre aiuto al consulente, dando spunti o idee e permette molti contatti con la clientela».Determinante poi è non fermarsi solo alla conoscenza dell’aspetto geografico di un Paese o del catalogo, ma è necessario studiare anche le tecniche vendita. «CartOrange offre una formazione eccellente anche da questo punto di vista: la Travel Academy aziendale permette di imparare molto su ogni aspetto della professione, dalle destinazioni ai modi per proporli – spiega Raffaella -. Un’altra caratteristica che il consulente di viaggio deve avere è il rispetto delle persone e delle loro possibilità: è un aspetto molto apprezzato e non così scontato come sembrerebbe».
CartOrange – Viaggi su misura (www.cartorange.com) è la più grande azienda di Consulenti per Viaggiare®, attiva in Italia da oltre dieci anni con più di 400 professionisti e svariate filiali sul territorio nazionale. Con il progetto Viaggi nel Tempo CartOrange aggiunge una dimensione nuova al viaggio: gli itinerari sono pianificati da storici e archeologi che curano lezioni preparatorie per i partecipanti e poi li accompagnano sul posto di persona o con un e-book dedicato. (raffaella)

Posted in Viaggia/travel | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Giovani consulenti di management

Posted by fidest press agency su lunedì, 7 marzo 2011

Milano  10 marzo 2011  dalle 17.30 alle 19.30.Corso Venezia, 49 presso la sede dell’Unione Commercio Tavola rotonda APCO – LIUC APCO (Associazione Professionale Italiana dei consulenti di Direzione e Organizzazione) e il CETIC (Centro di Ricerca per l’Economia e le Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione) dell’Università Carlo Cattaneo –LIUC organizzano la tavola rotonda “Giovani consulenti di management tra formazione, nuove opportunità e prospettive future”   Fare il consulente è per molti laureati un’aspirazione. Successo, contatti, internazionalità, retribuzione. Le aspettative di carriera sono davvero molte, ma una volta iniziato il percorso non sempre sono rispettate. L’incontro si propone l’importante obiettivo di sondare, attraverso un dibattito, quali opportunità formative e di sviluppo si presentano ai giovani che scelgono di avvicinarsi al mondo della consulenza, quali sono gli sbocchi professionali e di riflettere sul ruolo che i giovani consulenti svolgono oggi nella nostra società.Alla tavola rotonda parteciperanno Marco Beltrami, Associate Partner IBM Global Business Services e Presidente di APCO, il Prof. Aurelio Ravarini, docente della Facoltà di Ingegneria, dell’Università Carlo Cattaneo – LIUC, coordinatore del Percorso di Eccellenza in Business Consulting e Direttore del CETIC, Alberto Bazzi, Senior Manager Capgemini, Fabio Bordigoni, Partner Axential Consulting, Ezio Lattanzio, Owner Lattanzio & Associati e Presidente di Assoconsult, Emanuele Odazio, HR Director Deloitte e Roberto Tognoni, Partner at e-finance Reply. L’incontro è introdotto da Roberta Prato Previde, Vice Presidente di APCO e moderato da Francesco Bogliari, editore e giornalista, direttore de Il Giornale delle Partite IVA. http://www.apcoitalia.itLa partecipazione all’evento è gratuita, previa iscrizione.APCO, Associazione Professionale Italiana dei Consulenti di Direzione e Organizzazione, è stata costituita a Milano nel 1968. Riunisce e certifica coloro che in Italia svolgono professionalmente attività di management consultant. La sua mission è rappresentare e promuovere la professione del management consultant, definire e mantenere elevati standard qualitativi e assicurare rappresentatività a tutti gli associati sia presso le istituzioni, sia presso le associazioni di categoria imprenditoriali. L’associazione è membro dell’ICMCI, International Council of Management Consulting Institutes, che riunisce le associazioni professionali nazionali. Unico ente in Italia ha adottato un modello di accreditamento CMC (Certified Management Consultant) coerente con il modello ICMCI. La sede di APCO è a Milano, in corso Venezia 49.www.apcoitalia.it

Posted in Cronaca/News, Economia/Economy/finance/business/technology | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Brunetta indaghi sui consulenti regionali

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 settembre 2010

Veniano a conoscenza in questi giorni che nel 2009 la regione Lazio  ha speso per compensi a consulenti e collaboratori ben 135.329.275 euro. Ora ci chiediamo era proprio necessario? La regione ha una dotazione organica di 3.000 unità che dovrebbero in teoria, anche per la loro specifica preparazione, soddisfare in pieno sia le consulenze sia i collaboratori. Ma il quadro si rende ancora più inquietante se andiamo ad esaminare le spese sostenute dalla altre regioni per analoghe prestazioni. Si tratta di un mare di denaro pubblico che, a nostro avviso, non trova giustificazione se non in minima parte. Perché ci chiediamo il ministro Brunetta così attento alla spesa pubblica non quantifica gli importi relativi e ci spieghi il motivo per il quale le regioni hanno sentito il bisogno di una legge nazionale per aumentare la percentuale di prelievo irpef di loro spettanza che andrà a gravare sui redditi dei contribuenti, come se le imposte non fossero già abbastanza. E poi c’è d’aggiungere un’altra voce classificabile tra gli sprechi quale le auto blu che ci dicono siano migliaia in dotazione agli enti locali. E ancora il numero dei consiglieri comunali, provinciali e regionali che dovrebbero diminuire di un buon 20%. E ancora che fine ha fatto la tanta sbandierata proposta berlusconiana dell’abolizione delle province? E ancora le conseguenze dei mancati controlli della spesa sanitaria? Alla fine non ci dica il caro ministro della funzione pubblica, che noi non vogliamo pagare le tasse. Noi diciamo, invece, che facciamo e faremo il nostro dovere di contribuenti ma, per favore, ci dica come impiegano i nostri soldi perché è un diritto per noi saperlo e per loro un dovere saperli amministrare con oculatezza se non altro perché lo fanno per conto nostro e noi certe spese proprio non le comprendiamo e credo non le abbia comprese la stessa Corte dei Conti. (Riccardo Alfonso direttore dei centri studi politici della Fidest)

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Regione Lazio e sprechi

Posted by fidest press agency su mercoledì, 22 settembre 2010

Nel 2009 la Regione Lazio ha speso in compensi per consulenti e collaboratori esterni ben 135 milioni di euro (esattamente 135.329.275 euro) per 23.698 incarichi. Considerato che i dipendenti della regione sono circa 3.000, ci sono 8 consulenti per ogni dipendente. L’anno precedente, 2008, la spesa è stata di 120 milioni di euro (esattamente 120.744.864 euro) per 21.308 consulenti.
Tra il 2008 e il 2009 c’è stato un aumento dell’11%. Chissà perchè l’anno precedente alle elezioni regionali del 2010  sono aumentati i consulenti; a rigor di logica dovrebbero diminuire, avendo svolto il loro compito o, perlomeno, rimanere stabili nel numero. Invece, si sono accresciuti. A cosa servissero  e’ poco o troppo chiaro.  Qualcuno chiede una riduzione delle indennità dei consiglieri regionali, risparmiando cosi’ una manciata di milioni di euro: si fa fumo mentre l’arrosto e’ da un’altra parte, nelle consulenze, appunto. Abbiamo scritto alla presidente della regione Lazio, Renata Polverini, chiedendo un intervento risolutore: mentre si chiedono sacrifici ai cittadini non e’ possibile continuare a sperperare in consulenze e collaborazioni.

Posted in Economia/Economy/finance/business/technology, Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Brunetta e le auto blu

Posted by fidest press agency su mercoledì, 12 maggio 2010

“Con quale mezzo, signor ministro, si reca al ministero ogni mattina? Con quale mezzo il suo consulente, Gianni De Michelis, fa altrettanto? E, infine, con quali mezzi si recano al lavoro gli altri componenti del suo staff, quel personale qualificatissimo che guadagna il doppio stipendio, a spese del contribuente?” lo chiede l’on. Fabio Evangelisti, al ministro per la pubblica amministrazione e l’innovazione, Renato Brunetta, in un’interrogazione a risposta urgente, dopo l’annuncio da parte del ministro di aver firmato la direttiva per il monitoraggio delle auto blu. “L’iniziativa del ministro di per sé sarebbe lodevole se solo provenisse da persona coerente e credibile in fatto di lotta agli sprechi nella pubblica amministrazione – si legge nell’interrogazione – ma così non è. Oltre al remuneratissimi membri e consulenti di cui si avvale, il ministro Brunetta ha ancora un enorme ufficio sul Canal Grande di Venezia a spese del contribuente, per non parlare del fatto che illustri membri della maggioranza di cui fa parte hanno proposto nientedimeno che l’immunità per gli autisti delle auto blu” conclude Evangelisti.

Posted in Spazio aperto/open space | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

Corso di perfezionamento in diritto del lavoro

Posted by fidest press agency su domenica, 2 agosto 2009

Il Dipartimento di Studi Giuridici dell’Università di Pavia, si propone di attivare per l’anno accademico 2009/2010 presso la Facoltà di Giurisprudenza il Corso di Perfezionamento in “Diritto del lavoro”.Il Corso intende costituire un valido strumento di approfondimento di alcuni snodi fondamentali della disciplina del lavoro privato e pubblico. Esso si rivolge in particolare ai professionisti (avvocati, consulenti del lavoro, commercialisti) e ai lavoratori del settore privato e pubblico (come sindacalisti, direttori del personale, addetti alla gestione delle risorse umane e alle relazioni industriali, funzionari pubblici, purché abbiano conseguito uno dei titoli indicati) che, in forza del loro ruolo, hanno necessità di mantenersi costantemente informati ed aggiornati circa i mutamenti e le trasformazioni che interessano la legislazione lavoristica, in un periodo di forte transizione ed innovazione dell’organizzazione del lavoro e delle sue regole. Il Corso si propone altresì di far acquisire agli studenti neo-laureati specifiche competenze tecniche e istituzionali, utili per un più efficace inserimento nel mercato del lavoro. Esso può inoltre rappresentare un valido supporto in vista della preparazione a concorsi pubblici. L’approccio didattico è attento ai profili applicativi degli istituti esaminati, alle prassi e agli orientamenti giurisprudenziali.

Posted in Università/University | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »